Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
1 | |

Il personaggio che rilancereste

1022 · 109056

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

   (1)

  • ****
  • Post: 894
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re: Il destino dei personaggi
    Risposta #1005: Mercoledì 21 Ago 2019, 20:28:43
    Citazione da: Pandrea link=1503079612/15#15 date=1503158500
    L'unico su cui c'è un sospetto di 'sparizione forzata' è Sgrizzo, assente da ben 7 anni
    Magari fossero solo 7 anni, Sgrizzo non compare sul topo (e intendo in qualità di comprimario funzionale alla storia e non semplice cameo) da ben 16 anni.

    Non ha fatto molto ma nella storia di Artibani c'era, quella su Cuordipietra

    • **
    • Post: 119
    • Lord John Lamont Quackett
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Il personaggio che rilancereste
      Risposta #1006: Giovedì 22 Ago 2019, 10:43:28
      Io personalmente vorrei tanto che Paperetta ye ye fosse più presente in alcune storie
      Oltre a lei altri 2 personaggi femminili che dovrebbero essere rilanciati sono Minnie (e non metterla solo come comprimaria) e Reginella
      Come personaggi maschili mi piacerebbe ricevere Gedeone de Paperoni (un gran bel personaggio) e i personaggi di MMMM
      Perché Fantomius si è un ladro ma gentiluomo

      *

      Geronimo
      Giovane Marmotta
         (2)

      • **
      • Post: 134
        • Offline
        • Mostra profilo
        • Canale Youtube
         (2)
        Re:Il personaggio che rilancereste
        Risposta #1007: Martedì 24 Mar 2020, 20:15:18
        Ci sono due personaggi del passato che mi sono entrati nel cuore e che penso possano essere rilanciati: Musone, in cui mi rivedo molto nel suo apparente pessimismo e mancata voglia di impegnarsi anche se alla fine finisce per fare quello che dovrebbe, mostrando anche un certo coraggio, e Gedeone, di cui amo la sua ossessione per l'onestà e per svolgere al meglio il suo lavoro.
        Luca Giacalone

          Re:Il personaggio che rilancereste
          Risposta #1008: Martedì 24 Mar 2020, 21:09:19
          A me piacerebbe un ritorno di soapy slick. Una storia di ampio respiro magari come è stata zio paperone e l’ultima avventura per cuordipietra famedoro in italia.

          *

          Cornelius Coot
          Imperatore della Calidornia

          • ******
          • Post: 10237
          • Mais dire Mais
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Il personaggio che rilancereste
            Risposta #1009: Martedì 24 Mar 2020, 23:22:45
            Nel Topo in uscita domani troveremo Malachia (nella sua serie 'Miao'), Zia Topolinda (in macchina con Minni: chissà se fra le due potrebbe nascere - o aumentare - quella familiarità che c'è da sempre fra Nonna Papera e Paperina) e Newton (il cui ritorno è stato pubblicizzato con una certa enfasi, sin dalla copertina).

            Negli ultimi numeri, quelli usciti nel 2020, sono stati protagonisti Bruto, Emy Ely Evy, Kranz (da ragazzo), Brigittik, Paper Bat, il Mago Basilisco, Cip e Ciop, Vincenzo Paperica (forse per l'ultima volta), Liz Zago, Bum Bum Ghigno, Chiquita (con un ruolo più articolato lontano dai semplici camei che spesso le danno)... insomma, tutta una serie di personaggi molto variegati che non sono proprio 'canonici' e che non si vedono spesso o quasi mai (apparte Kranz che però mi pare fosse scomparso nelle ultime storie di Indiana adulto).

            Il periodo sembra dunque favorevole: in questi ultimi tre mesi abbiamo visto in scena quasi una ventina di personaggi molti dei quali hanno fatto parte delle nostre liste del 'rilancio' passate e chissà che anche queste attuali richieste non saranno esaudite.

            A tal proposito sponsorizzo il nome di Eli Squick che nell'ultimo decennio è stato ripreso 'ben' tre volte (considerando l'assoluta scomparsa nel quarantennio precedente) sebbene sempre in storie in costume
            (il western Weird West Mickey e il Canova di Pisapia) o in camei 'statuari' (nel Fantomius di Gervasio fra le statue dei più famosi lestofanti del Calisota).

            Il ritorno di un tipaccio come Squick (o Squinch) destabilizzerebbe gli equilibri di Topolinia visto che non sarebbe gradito a Topolino, ad Orazio e Clarabella (per via di un tesoro) ma neanche a Gambadilegno (credo) che in passato è stato il braccio di quella mente. Se Pietro già sente la rivalità con Macchia Nera, figuriamoci come prenderebbe la ricomparsa di quel vecchio filibustiere che lo comandava a bacchetta. Probabilmente si sfogherebbe contro il povero Sgrinfia.  ;D

                                             
            « Ultima modifica: Giovedì 26 Mar 2020, 01:21:09 da Cornelius Coot »

            *

            Volkabug
            Cugino di Alf

            • ****
            • Post: 1285
            • affezionato lettore
              • Online
              • Mostra profilo

              Re:Il personaggio che rilancereste
              Risposta #1010: Lunedì 20 Apr 2020, 12:24:36
              Penso che il ritorno di molti personaggi prima o poi avverrà, in fondo nel corso dell'ultimo decennio ne abbiamo viste di tutti i tipi (dal recupero di Atomino a quello di Reginella o Newton, cose che i creatori originali del thread non si sarebbero certo immaginati), ed è molto imprevedibile. Ovviamente non potranno essere recuperati tutti nello stesso momento, ma basta un'idea giusta al momento giusto (penso dipenda molto dai mutevoli gusti della redazione, che riflettono almeno in parte quelli dei lettori) che, come qualcuno ha scritto qualche pagina fa, riesca a svecchiare il determinato personaggio senza scopiazzare semplicemente dalle storie dell'autore che lo aveva creato;

              personalmente auspicherei anche io il recupero di Orazio, che non è stato più citato nelle ultime pagine del topic; preferisco lui

              1) prima di tutto perché fa parte dell'universo di Topolinia: quello di Paperopoli mi sembra già adeguatamente sovraffollato, col risultato che anche quando leggo una bella storia come una delle ultime su Newton, mi viene un irrazionale magone al pensiero che il successo del nuovo personaggio porterà all'oblio di altri.

              2) poi perché era davvero interessante IMHO nella caratterizzazione del primo Gottfredson; è vero, è stato millenni fa, ma un eroe che sia anche sbruffone non è un "tipo" che invecchia, e aggiungerebbe un guizzo oserei dire paperesco alla ben più placida banda di Topolinia.

              Tuttavia, il recupero dovrebbe essere fatto con storie che vedano Orazio protagonista, e magari Mickey comprimario; non ha senso cercare di usarlo come spalla, perché adesso come ottant'anni fa non reggerebbe mai il confronto con Pippo. Invece si potrebbe sviluppare il personaggio gottfredsoniano permettendogli di raggiungere quella maturità allora in germe con cui vivere avventure da solo.
              Di sicuro, non ha senso a mio parere insistere con la caratterizzazione attuale di Orazio, che ci portiamo dietro da decenni; persino quello di Casty, che è meno "comparsa", non ha molto futuro davanti a sé.
              Micropaperi! Dove siete?

              *

              MarioCX
              Diabolico Vendicatore

              • ****
              • Post: 1433
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Il personaggio che rilancereste
                Risposta #1011: Lunedì 20 Apr 2020, 12:56:53
                Orazio in fondo ha seguito il destino del suo essere un carattere nell'ombra fin dalla nascita.
                Un onesto artigiano, il "sale della terra" di cui, purtroppo, tutti si accorgono solo quando ce n'è particolare bisogno mentre in altri tempi rischia quasi l'irrisione o la calunnia.
                Un po' come accade oggi per il personale sanitario fino a ieri oggetto della retorica elettorale dei "tagli agli sprechi" di chi per due voti venderebbe la madre.
                ...ho la febbre, ma ti porto fuori a bere...

                *

                Cornelius Coot
                Imperatore della Calidornia

                • ******
                • Post: 10237
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Il personaggio che rilancereste
                  Risposta #1012: Lunedì 20 Apr 2020, 13:31:53
                  Mi pare che Orazio sia stato ripreso più volte in questi ultimi anni, magari superficialmente (a volte in TopoGulp o in serie in costume) ma con le sue specificità, tipo la ferramenta dove lavora (di sua proprietà).
                  In brevi centrali è anche stato protagonista. Non solo Orazio ma tutta una serie di personaggi di Topolinia potrebbe essere approfondita o ripresa per dare alle storie cittadine maggior varietà oltre ai soliti polizieschi di varia natura (da Basettoni e Topolino a Manetta e Sassi) o a storie quotidiane con i soliti Topolino e Pippo (se non Pluto) o Clarabella e Minni.

                  La parte femminile meno nota della città potrebbe essere maggiormente sviluppata per nuovi plot: da una Zia Topolinda purtroppo utilizzata in poco convincenti gialli ad una Zia Nena che potrebbe risalire la corrente del tempo confrontandosi con una nipote (Clarabella) non più bambina ma bovina adulta come è nella normalità. Le stesse Minni e Clara potrebbero interagire con Patrizia Pig, creando un triangolo di amicizia al femminile forse più interessante del solito duo. Non trascurando un ritorno di Zenobia dall'Europa.

                  Dal lato maschile la presenza di Topesio nelle recenti storie di Casty e Stabile rivitalizzava l'ambiente cittadino e lo stesso Topolino, messo in situazioni diverse dal solito (sebbene con una tradizione americana ormai lontana nel tempo e leggermente diversa). Se Orango è stato ripreso per storie 'epiche', personaggi come Musone, Setter e Squick (da me ricordato due post fa) potrebbero esserlo in una quotidianità più variegata dove il volo o la malavita troverebbero nuova linfa. Non dimenticando le radici storiche della città con Geremia Ratt, plot tutto da creare (o quasi).

                                                                               

                  Riguardo Paperopoli non sono d'accordo quando Volkabug (ma prima come ti chiamavi?) scrive che Newton  potrebbe togliere spazio ad altri. A chi, poi? Come ragazzino ha pochi colleghi da 'buttar fuori', anzi: spero che la sua presenza riporti nel nuovo GM la pattuglia dei vari Alvin, Lardello & C. al comando di un Gran Mogol che a sua volta potrebbe essere maggiormente analizzato. La stessa città dei paperi è solo apparentemente sovraffollata, come scrivi: gira che ti rigira escono fuori i soliti nomi (e non è certo la prima volta che lo sottolineo ma non mi stancherò mai a farlo).

                  E' per questo che, ovviamente con buone idee e soggetti, personaggi come Gedeone (nel campo della stampa cittadina), Doretta (in un ruolo che non riprendesse sempre il passato del Klondike ma situazioni più aggiornate), Paperetta (utile collante fra vari plot: il giornalismo di Gedeone, il sentimento ambiguo della nonna nei confronti di Paperone), Cuordipietra (più introdotto e più presente nella finanza calisotiana), Carioca e Panchito (collegati rispettivamente all'amicizia con Paperino se non ad una romantica reunion con Chiquita) darebbero finalmente nuovi colori e nuovi sapori ad una Paperopoli non così 'affollata'.

                                                                                     

                  Continuo a chiedermi come mai gli autori di oggi non abbiano la stessa vivacità creativa dei loro predecessori riguardo questi e altri personaggi; quantomeno, non fine a se stessa per brevi serie e poi stop ma per una profonda rivisitazione del tessuto antropomorfo fatto in modo stabile, che duri nel tempo e che diventi 'regola' (come infatti facevano i loro colleghi di un tempo).

                  Riprendere, inserire, cambiare alcune carte in tavola, riallacciare amicizie e amori, osare dei ritorni (vedasi Della nelle DuckTales, ma evidentemente il terremoto cartaceo italiano preoccupa più di quello animato americano), variegare ed arricchire i soliti plot. In passato scrissi che le rivoluzioni disneyane a fumetti ci sono state ogni trent'anni: nei '30 (di sola matrice Usa), nei '60 (di matrice mista italo-americana), nei '90 (solo italiana). Nei '20 appena iniziati, qualunque sia l'origine, potrebbe accadere la quarta rivoluzione trentennale. Speriamo bene!
                  « Ultima modifica: Lunedì 20 Apr 2020, 15:21:38 da Cornelius Coot »

                  *

                  Volkabug
                  Cugino di Alf

                  • ****
                  • Post: 1285
                  • affezionato lettore
                    • Online
                    • Mostra profilo

                    Re:Il personaggio che rilancereste
                    Risposta #1013: Lunedì 20 Apr 2020, 15:09:45
                    Orazio in fondo ha seguito il destino del suo essere un carattere nell'ombra fin dalla nascita.
                    Un onesto artigiano, il "sale della terra" di cui, purtroppo, tutti si accorgono solo quando ce n'è particolare bisogno mentre in altri tempi rischia quasi l'irrisione o la calunnia.
                    Un po' come accade oggi per il personale sanitario fino a ieri oggetto della retorica elettorale dei "tagli agli sprechi" di chi per due voti venderebbe la madre.

                    Mi pare che Orazio sia stato ripreso più volte in questi ultimi anni, magari superficialmente (a volte in TopoGulp o in serie in costume) ma con le sue specificità, tipo la ferramenta dove lavora (di sua proprietà).
                    In brevi centrali è anche stato protagonista. Non solo Orazio ma tutta una serie di personaggi di Topolinia potrebbe essere approfondita o ripresa per dare alle storie cittadine maggior varietà oltre ai soliti polizieschi di varia natura (da Basettoni e Topolino a Manetta e Sassi) o a storie quotidiane con i soliti Topolino e Pippo (se non Pluto) o Clarabella e Minni.

                    La parte femminile meno nota della città potrebbe essere maggiormente sviluppata per nuovi plot: da una Zia Topolinda purtroppo utilizzata in poco convincenti gialli ad una Zia Nena che potrebbe risalire la corrente del tempo confrontandosi con una nipote (Clarabella) non più bambina ma bovina adulta come è nella normalità. Le stesse Minni e Clara potrebbero interagire con Patrizia Pig, creando un triangolo di amicizia al femminile forse più interessante del solito duo. Non trascurando un ritorno di Zenobia dall'Europa.

                    Dal lato maschile la presenza di Topesio nelle recenti storie di Casty e Stabile rivitalizzava l'ambiente cittadino e lo stesso Topolino, messo in situazioni diverse dal solito (sebbene con una tradizione americana ormai lontana nel tempo e leggermente diversa). Se Orango è stato ripreso per storie 'epiche', personaggi come Musone, Setter e Squick (da me ricordato due post fa) potrebbero esserlo in una quotidianità più variegata dove il volo o la malavita troverebbero nuova linfa. Non dimenticando le radici storiche della città con Geremia Ratt, plot tutto da creare (o quasi).
                     

                    Ho scritto giusto alla fine del mio post che non mi riferisco alla versione moderna di Orazio, o comunque quella del simpatico tuttofare che se ne sta in disparte nelle vicende avventurose; ho trovato ogni tanto gradevoli sia i gulp che le brevi storie a lui dedicate; ma parlo di un'altra cosa, cioè di rivedere proprio il personaggio e dargli uno spessore che neanche Gottfredson gli ha mai dato (pur partendo dalla sua caratterizzazione), semplicemente perché trovo l'universo topoliniano troppo "Topolino-centrico", nel senso che è lui l'unico vero eroe, quello che sbroglia sempre le matasse. Pippo sa essere un eroe ma in modi assolutamente differenti, i poliziotti restano comprimari (però anche un approfondimento su Basettoni potrebbe essere interessante, ora che ci penso), mentre l'unico che davvero assurge al ruolo di eroe nella forma in cui lo è anche Topolino, trovo sia Indiana Pipps; di cattivi se ne possono ripescare quanti se ne vuole, d'altronde il lavoro di "adattamento" non è così complesso come per i personaggi buoni, e infatti ne abbiamo già alcuni esempi.

                    Nel mondo dei paperi domina invece la forte dicotomia Paperino-Zio Paperone, e questo trovo sia un tocco di realismo in più che a Topolinia è sempre mancato (e, probabilmente, sempre mancherà); del resto una dicotomia che non ha mai eclissato Paperino come vero fulcro di quell'universo.

                    Comunque massimo sostegno al personale sanitario di tutta Italia.



                                                                                 

                    Riguardo Paperopoli non sono d'accordo quando Volkabug (ma prima come ti chiamavi?)

                    Eh ma come sei curioso!  ;D esistono anche i messaggi privati eh ahah




                                                                                 

                    Riguardo Paperopoli non sono d'accordo quando Volkabug (ma prima come ti chiamavi?) scrive che Newton  potrebbe togliere spazio ad altri. A chi, poi? Come ragazzino ha pochi colleghi da 'buttar fuori', anzi: spero che la sua presenza riporti nel nuovo GM la pattuglia dei vari Alvin, Lardello & C. al comando di un Gran Mogol che a sua volta potrebbe essere maggiormente analizzato. La stessa città dei paperi è solo apparentemente sovraffollata, come scrivi: gira che ti rigira escono fuori i soliti nomi (e non è certo la prima volta che lo sottolineo ma non mi stancherò mai a farlo).

                    E' per questo che, ovviamente con buone idee e soggetti, personaggi come Gedeone (nel campo della stampa cittadina), Doretta (in un ruolo che non riprendesse sempre il passato del Klondike ma situazioni più aggiornate), Paperetta (utile collante fra vari plot: il giornalismo di Gedeone, il sentimento ambiguo della nonna nei confronti di Paperone), Cuordipietra (più introdotto e più presente nella finanza calisotiana), Carioca e Panchito (collegati rispettivamente all'amicizia con Paperino se non ad una romantica reunion con Chiquita) darebbero finalmente nuovi colori e nuovi sapori ad una Paperopoli non così 'affollata'.

                    Continuo a chiedermi come mai gli autori di oggi non abbiano la stessa vivacità creativa dei loro predecessori riguardo questi e altri personaggi; quantomeno, non fine a se stessa per brevi serie e poi stop ma per una profonda rivisitazione del tessuto antropomorfo fatto in modo stabile, che duri nel tempo e che diventi 'regola' (come infatti facevano i loro colleghi di un tempo).

                    Riprendere, inserire, cambiare alcune carte in tavola, riallacciare amicizie e amori, osare dei ritorni (vedasi Della nelle DuckTales, ma evidentemente il terremoto cartaceo italiano preoccupa più di quello animato americano), variegare ed arricchire i soliti plot. In passato scrissi che le rivoluzioni disneyane a fumetti ci sono state ogni trent'anni: nei '30 (di sola matrice Usa), nei '60 (di matrice mista italo-americana), nei '90 (solo italiana). Nei '20 appena iniziati, qualunque sia l'origine, potrebbe accadere la quarta rivoluzione trentennale. Speriamo bene!

                    Mi sono espresso male, più che di personaggi parlavo di "serie"; ovvero: è possibile (ma mi fido di te eh, perché non compro molto spesso il Topo) che nella situazione attuale di produzione di storie Paperopoli non sia così affollata di spunti narrativi, ma di base lo è sempre almeno in potenza: ci sono storie con assoli di Paperino, di ZP, dei nipotini, di Paperoga, a volte persino Gastone e Paperina; di Nonna Papera, di Ciccio, dei Bassotti, di Bum Bum, di Archimede, di PK, Paperinik, PP8 e DD, di Newton, di Fantomius, delle papere della Ziche, di Filo e Brigitta, del Papersera e della P.I.A... probabilmente anche qualcun altro che non mi viene in mente... mi sembrano già abbastanza filoni narrativi, per quanto alcuni siano poco sfruttati e altri esageratamente come hai notato tu. Ottimi ritorni sarebbero quelli di Paperetta e Gedeone, e lì nascerebbe un'altra serie a se stante... in questo mare magno è ovvio che ogni qualvolta un gruppetto di autori si polarizza intorno a uno o due personaggi, molti altri vengono trascurati, e sto parlando di "serie", non di personaggi in senso letterale, così come prima non mi riferivo alle altre GM quanto alle altre serie che avrebbero ceduto il posto a quella di Newton.
                    Micropaperi! Dove siete?

                    *

                    Maximilian
                    Dittatore di Saturno
                       (1)

                    • *****
                    • Post: 3325
                    • Innamorato di Bill Walsh
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Il personaggio che rilancereste
                      Risposta #1014: Mercoledì 22 Apr 2020, 17:41:52
                      Orazio in fondo ha seguito il destino del suo essere un carattere nell'ombra fin dalla nascita.
                      Assolutamente no.
                      Orazio è stato il personaggio più interessante per i primi anni del fumetto disney. Quando Topolino e Minni erano ancora troppo stereotipati, quello che sosteneva maggiormente con la propria presenza il peso della striscia era lui.
                      In più occasioni il suo utilizzo in una storia ha fatto guadagnare alla stessa parecchi punti, come nessun altro sapeva fare.

                      Poi, nella metà degli anni '30, Gambadilegno ha guadagnato in carisma diventando lui il pezzo forte, ma questa è un'altra storia.

                      *

                      Volkabug
                      Cugino di Alf

                      • ****
                      • Post: 1285
                      • affezionato lettore
                        • Online
                        • Mostra profilo

                        Re:Il personaggio che rilancereste
                        Risposta #1015: Mercoledì 22 Apr 2020, 21:15:01
                        Orazio in fondo ha seguito il destino del suo essere un carattere nell'ombra fin dalla nascita.
                        Assolutamente no.
                        Orazio è stato il personaggio più interessante per i primi anni del fumetto disney. Quando Topolino e Minni erano ancora troppo stereotipati, quello che sosteneva maggiormente con la propria presenza il peso della striscia era lui.
                        In più occasioni il suo utilizzo in una storia ha fatto guadagnare alla stessa parecchi punti, come nessun altro sapeva fare.

                        Poi, nella metà degli anni '30, Gambadilegno ha guadagnato in carisma diventando lui il pezzo forte, ma questa è un'altra storia.

                        Ecco aspettavo che qualcuno che ha una cultura gottfredsoniana migliore della mia approfondisse la questione. Anche se non ho capito il confronto fatto con Gambadilegno ;D
                        Micropaperi! Dove siete?

                        *

                        Pato_Donald
                        Pifferosauro Uranifago

                        • ***
                        • Post: 421
                        • Novellino
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Il personaggio che rilancereste
                          Risposta #1016: Giovedì 23 Apr 2020, 08:55:21
                          Io, come detto da molti, credo che andrei ad ampliare l'universo di Topolinia che ultimamente si limita solo ed esclusivamente alla centrale di polizia...

                          Farei delle storie brevi con Basettoni e Petulia (così da ripescare il personaggio)

                          Svilupperei Zia Topolinda e Patrizia (e Patrizio?) Porcelli anche per delle storie brevi al femminile dove potrebbe interagire anche Eurasia Toast spesso rilgata alle sole storie di avventura...

                          Ripescherei i nipoti dimenticati come Milly e Melody e Pierino e Pieretto così da creare dei cicli di storie con Tip e Tap. Inoltre le nipotine potrebbero dare spazio, con le protagoniste sopra, ad uno spazio femminile spesso dimenticato...

                          Farei storie più cittadine sviluppando nuovi personaggi secondari: a Paperopoli abbiamo un sindaco, a Topolinia?

                          Inoltre, un sogno che ho da sempre, è un cattivo femminile per Topolinia... Magari una dark Lady che vada a ricordare la celeberrima Amelia paperopolese...

                          Per quanto riguarda Paperopoli, che per me è perfetta così, darei più spazio a personaggi come Chiquita (anche se la Ziche l'ha finalmente resa protagonista in una storia) Ely, Emy ed Evy, Sgrizzo, Gedeone e Paperetta... E apprezzerei qualche dettaglio in più su gradi di parentela e segreti familiari che alla famiglia dei paperi certo non mancano
                          « Ultima modifica: Giovedì 23 Apr 2020, 08:59:03 da Pato_Donald »

                          *

                          paolo87
                          Pifferosauro Uranifago

                          • ***
                          • Post: 425
                          • Novellino
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Il personaggio che rilancereste
                            Risposta #1017: Giovedì 23 Apr 2020, 15:57:10
                            Scorrendo i commenti vedo che c'e' un plebiscito per Gedeone. Mi fa molto piacere.

                            *

                            Cornelius Coot
                            Imperatore della Calidornia

                            • ******
                            • Post: 10237
                            • Mais dire Mais
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Il personaggio che rilancereste
                              Risposta #1018: Giovedì 23 Apr 2020, 17:58:50
                              Ricordo che tre anni fa organizzai un sondaggio che eleggesse i personaggi che avremmo voluto rivedere o vedere di più.
                              Partirono in 108 divisi in 5 gironi e alla finalissima ne giunsero 25. Vinse Famedoro seguito da Bum Bum, Gancio, Enigm, Malachia e Gedeone.
                              Diciamo che un po' tutti questi si sono rivisti: Malachia ha una sue serie, Bum Bum è riapparso di recente, Enigm è coivolto (non sempre) nelle storie di Atomino, Gancio è stato protagonista del Settimo Corvo, Gedeone è stato ospite dell'ultima storia di Cuordipietra (ma con il suo giornale e la fraterna rivalità con Paperone si potrebbe fare molto di più).

                              http://www.papersera.net/forum/index.php/topic,4076.30.html

                              Biancaneve e i Sette Nani, arrivati subito dopo, appartengono comunque ad un altro mondo.
                              Filo si divide tra Brigitta e Paperoga mentre Nocciola è tornata ad interagire con Pippo. Solo Moby Duck, fra i personaggi con almeno 10 voti, è rimasto ancorato alle Storie della Baia (attualmente in Definitvie) e non riproposto in storie attuali. Di Vito Doppioscherzo non abbiamo saputo più nulla (in Inducks la sua ultima comparsa è del 2007). Casty lo ha abbandonato, evidentemente.

                              « Ultima modifica: Giovedì 23 Apr 2020, 18:07:49 da Cornelius Coot »

                              *

                              Andy392
                              Papero del Mistero

                              • **
                              • Post: 229
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Il personaggio che rilancereste
                                Risposta #1019: Giovedì 23 Apr 2020, 18:34:37
                                Secondo me nel mondo dei paperi bisogna usare più antagonisti, specialmente per Paperone. I suoi avversari/nemici sono quasi sempre il solito trio Amelia, Bassotti e Rokerduck.
                                Riguardo a Topolinia, il problema non è la scarsità dei personaggi ma il fatto che le storie sono troppo poche e quasi tutte con Topolino protagonista.



                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.