Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |

Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

    Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
    Risposta #2550: Sabato 13 Lug 2019, 00:30:29
    Veramente la località incriminata è una montagna, non un centro abitato. Nel Wikipedia francese, spiega che un possibile significato del nome sia dovuto a una leggenda locale:
    Durante la Guerra dei trentanni, delle ragazze hanno cercato rifugio in questa montagna per sfuggire ai mercenari svedesi. E pur di non finire in preda ai loro aguzzini, hanno preferito buttarsi dalla cima della montagna verso il lago sottostante.
    Un'artista locale ha poi fatto una statua in legno per illustrare la leggenda.

    *

    Donald112
    Papero del Mistero
       (4)

    • **
    • Post: 202
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo
       (4)
      Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
      Risposta #2551: Sabato 13 Lug 2019, 14:59:54
      Scusate la stupidità della mia prossima domanda, che rivela quanto noi un po' in là con gli anni possiamo essere tardi a capire questo nuovo mondo.

      Però ho letto quattro volte l'articolo, mi sono armato del mio ormai decrepito dizionario di Francese, ho provato con tutte le traduzioni che conoscevo del vocabolo "Planche" e anche con quelle che non sapevo, eppure non ho capito una cosa: perché mai quel nome lì dovrebbe essere sessista, discriminatorio e tutte quelle altre brutte definizioni di cui si legge?

      Sinceramente, non ci arrivo, perché, per quanto retrogrado io sia, dedicare un luogo alle "belles filles" non mi pare poi così spaventoso, sessista, discriminatorio, terrificante, razzista, né offensivo per alcuno.

      Ripeto: sono io tonto, senza dubbio.

      Ma allora anche il ponte degli innamorati è discriminatorio ed offensivo di chi non ha l'anima gemella, allora?

      Concordo, non ci trovo nulla di scandaloso: peraltro la proposta di alternare «Planche des Belles Filles» con«Planche des Beaux Garçons» la trovo al limite dell'assurdo, tanto che pensavo di leggere un articolo tratto da Lercio. Il gap di genere va combattuto a livello salariale e occupazionale, non certo con l'alternanza dei nomi ad una montagna.

      "L'unica cosa certa è che lo Stato si opporrà ad un nuovo arrivo di tappa del Tour fino a quando non sarà presa una decisione definitiva." E ci credo, questo nome porta bene a noi italiani, non ai francesi: in soli 4 arrivi di tappa totali al Tour, ci sono state ben due vittorie (Nibali e Aru) e una maglia gialla conquistata (Ciccone l'altro giorno, peraltro strappata ad un ciclista transalpino)!! Se davvero vogliono cambiare nome proporrei la "planche des cyclistes italiens" (spero di aver tradotto bene)!!

      *

      Rockerduck87
      Ombronauta
         (5)

      • ****
      • Post: 835
      • Just another brick in the wall
        • Offline
        • Mostra profilo
         (5)
        Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
        Risposta #2552: Sabato 13 Lug 2019, 15:45:07
        Di questi deliri se ne leggono di ogni tipo, il diritto a sentirsi offesi ha spiazzato il diritto ad essere rispettati
        E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

        *

        ilFumettista
        Sceriffo di Valmitraglia

        • ***
        • Post: 328
        • Non prendetevi troppo sul serio...
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
          Risposta #2553: Sabato 13 Lug 2019, 16:01:00
          Di questi deliri se ne leggono di ogni tipo, il diritto a sentirsi offesi ha spiazzato il diritto ad essere rispettati
          ...! Quanto hai ragione...

          -ilFu
          che precisione: 16.01.00
          « Ultima modifica: Lunedì 15 Lug 2019, 13:14:56 da ilFumettista »

          *

          doppio segreto
          Gran Mogol
             (1)

          • ***
          • Post: 609
          • Topolino primo amore che non si scorda mai
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
            Risposta #2554: Sabato 13 Lug 2019, 18:08:02
            Ogni opera d'arte (e il fumetto, ricordiamolo, è una forma d'arte) merita rispetto e il rispetto passa anche attraverso la riproposizione di un prodotto nella sua forma originaria, che evidentemente a suo tempo è stata giudicata congrua e adatta al suo pubblico. Il problema potrebbe essere aggirato facilmente pubblicando un disclaimer che spieghi che determinate opere vanno contestualizzate, un messaggio semplice e diretto del tipo che possiamo trovare dietro ogni ristampa di Osamu Tezuka o di Hergé. La scelta di rimaneggiare una storia decenni dopo la sua pubblicazione originaria per adattarla alla sensibilità del presente, sebbene sia la più facile e sicura per l'editore in quanto neutralizza qualunque possibile ritorsione da parte delle varie associazioni di consumatori, è al tempo stesso la più umiliante per i lettori e per le persone che a suo tempo hanno lavorato alla sua realizzazione. A margine, sono cresciuto più che sano nonostante le battute di Martina sui sordociechi paralitici e come me milioni di altri lettori.
            Che dirti?


            Non è che io sia così contrario a quello che tu qui affermi, anzi, sotto un certo punto di vista - l'integrità dell'opera d'arte  - tocchi delle corde sensibili in me.


            Però...!!


            Però resta il fatto che stiamo parlando di prodotti d'arte rivolti ai bambini e, non certo da oggi, ma addirittura, sostanzialmente dal 900 in poi - probabilmente da quando è nata la psicanalisi e, quella infantile in particolare - ci si è posti il dilemma di cosa fosse lecito o non lecito far vedere e leggere ai bambini.


            Da qui, tanto per fare l'esempio più nobile, fiabe ormai già classiche e che si richiamavano a grandi autori vennero modificate.


            La stessa Disney conobbe questo atteggiamento già fin dagli anni ruggenti quando, sempre ad esempio, Paul Murry fu chiamato a rimaneggiare e rivedere certi passaggi di Topolino e il mistero di Macchia Nera per una riproposizione, laddove Mickey veniva abbandonato in marchingegni che avevano lo scopo di ucciderlo, considerati troppo crudeli.


            Oggi ci sono racconti che, alla luce delle nuove sensibilità, trovano una certa difficoltà nell'essere riproposti e, per farlo, si ricorre ai rimaneggiamenti. Altri ancora, non vengono proprio più riproposti ....


            Giusto? Sbagliato?


            Il giudizio di ognuno di noi è legato come sempre, alle propri sensibilità.


            Per quel che mi riguarda, posso dire che se, su certe cose sono abbastanza d'accordo, su altre,  si sia andati gradualmente anche troppo oltre a quello che può essere un giusto ed equilibrato giudizio morale e di forma.


            Sicuramente la soluzione di richiamare l'attenzione sul fatto che le storie vanno contestualizzate mi trova molto favorevole ma, non so se possa essere considerato sufficiente per un prodotto che, in larga misura, si rivolge ad un pubblico che ha meno di 10 anni o poco più
            Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

            *

            doppio segreto
            Gran Mogol

            • ***
            • Post: 609
            • Topolino primo amore che non si scorda mai
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
              Risposta #2555: Sabato 13 Lug 2019, 18:48:30

              il paese in cui vivo ne è un esempio di tutti questi.
              Richiedo una delucidazione
              II mio paese - ora città - ai trova al confine tra l'Emilia e la Romagna, segnato nella sua parte di pianura dal torrente Sillaro.
              Su queste sponde e lungo l'asse della Via Emilia, venne eretto un Castello nel 1199 dai bolognesi che doveva avere la funzione di difesa della città felsinea, rispetto alle popolazioni della Romagna e di Imola in particolare.
              Il Castello fu chiamato Castel nuovo sul Sillaro ma, data la sua vicinanza verso nord con un Borgo preesistente - Borgo San Pietro -, ben presto fu unificato, prendendo il nome di Castel San Pietro dell'Emilia. Nel 1961 poi, dopo che le Terme, pesantemente bombardate nel periodo finale della seconda guerra mondiale, vennero fatte rinascere, il paese prese il nome per ora definitivo di Castel S Pietro Terme.
              Sta di fatto che per questo motivo io sono nato a Castel S. Pietro dell'Emilia e sono residente a Castel S. Pietro Terme.
              « Ultima modifica: Sabato 13 Lug 2019, 18:50:09 da doppio segreto »
              Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

                Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                Risposta #2556: Sabato 13 Lug 2019, 19:16:45
                https://www.memonews.it/principesse-disney-classici-dannosi/

                Sulla bacheca Facebook mi è comparso questo articolo e ho pensato subito di condividerlo visto che il tema è simile a quello dell'articolo di cui si sta discutendo nei post precedenti e riguarda il mondo Disney.
                E' abbastanza lungo e riguarda il ruolo della donna nei classici con principesse Disney (e purtroppo non ne viene risparmiata alcuna).
                Tra le "perle" riportate cito quella su "La bella addormentata nel bosco" che viene considerata come un incitamento all'anoressia.

                  Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                  Risposta #2557: Sabato 13 Lug 2019, 19:46:59
                  Sono abbastanza d'accordo con Doppio Segreto: non ci vedo niente di male nel cambiare un nome di una località (sebbene nel caso specifico le motivazioni siano risibili).

                  Ecco, per me la cosa più ridicola è la motivazione. Veramente Belles filles è considerato sessista? Si fosse chiamata, non so, "La cima dove le donne devono morire male" allora avrei capito e sarei stato anche d'accordo nel cambiare il nome di una località (atto che, di per sé, non trovo sbagliato - ho invece opinioni diverse sulla censura delle opere d'arte, tipo i fumetti, ristampe comprese, ma il discorso è diverso), ma in questo caso mi sembra un nome piuttosto innocuo.

                  *

                  Walecs
                  Giovane Marmotta
                     (3)

                  • **
                  • Post: 133
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (3)
                    Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                    Risposta #2558: Sabato 13 Lug 2019, 21:17:01
                    https://www.memonews.it/principesse-disney-classici-dannosi/

                    Quante scemenze.

                    “La Bella Addormentata” promuove l’anoressia, dato che il suo personaggio ha una vita incredibilmente sottile. Allo stesso modo promuove l'idea che tutte le donne debbano essere bionde e vivere nel bosco, giusto? No comment.

                    Promuove la gelosia e la rivalità femminile e l’idea che una donna sola più anziana non potrà mai essere felice. Ma come? Ma dove? Ma quando? È Grimilde che fa tutto da sola e ce l'ha a morte con Biancaneve solo perché vuole il primato di donna più bella, ma da nessuna parte viene mai detto che si vergogna del suo aspetto perché non le permette di essere amata (ma poi Grimilde è anziana? Io l'ho sempre vista sui 35-40 anni al massimo). Senza contare che Grimilde viene descritta dallo specchio come seconda donna più bella del reame (dopo Biancaneve).

                    Il messaggio che si percepisce con Cenerentola è che se sei abbastanza bella, un uomo ricco potrebbe innamorarsi di te e portarti a vivere nel lusso. Incoraggia l’idea che il modo di vestire deve essere la cosa più importante. No. Proprio no. Anche un bambino capisce che le ragazze decidono di vestirsi bene solo perché devono partecipare al ballo con il principe e presentarsi ben vestite è la regola del ballo (pure le discoteche dei giorni nostri richiedono un certo dress code, non è niente di fantascientifico). Ma non viene mai fatto intendere che il principe si innamora di lei perché ha un bel vestito - senza contare che il principe la sposa anche dopo aver scoperto che Cenerentola è una poverella.

                    l film dice anche che tutte le matrigne sono malvagie e spaventose Di nuovo: ma dove? Ma quando? In tutto il film si vede UNA matrigna e basta, non se ne vedono cinquanta che sono tutte malvagie e spaventose. Qui l'unica a fare di tutta l'erba un fascio è la persona che ha detto questa fesseria.

                    La bella e la bestia mostra è un classico caso della sindrome di Stoccolma. NO! PORCA MISERIA, NO! TOGLIAMOCI QUESTA COSA DALLA TESTA. La Bella e la Bestia NON mostra la sindrome di Stoccolma, piuttosto IL CONTRARIO! Secondo la sindrome di Stoccolma l'ostaggio si innamora del rapitore perché questo le fa provare emozioni forti perché l'ostaggio rimane affascinato dalla perversione e dalla durezza del rapitore. Belle si innamora della Bestia solo dopo che la Bestia ha iniziato a dimostrare compassione per lei. Quindi, mettetevi in testa una cosa: la sindrome di Stoccolma dice che ci si innamora delle cattive maniere, nella Bella e la Bestia Belle si innamora delle buone maniere!

                    Dà anche l’idea inquietante che se una donna continua a perseverare abbastanza a lungo, può cambiare un partner arrabbiato Ma proprio no! Dà l'idea che si può insegnare la gentilezza e le buone maniere anche a chi non le ha, e non mi sembra un messaggio tanto negativo.

                    Jasmine indossa un top molto corto per mostrare la sua pancia sempre molto sottile. Sembra quasi un tentativo dei registi di rendere l’abito delle donne mediorientali più esotico e sessuale. Scemo io che pensavo che Jasmine (proprio come Aladdin, il personaggio maschile) si vestisse così perché fa caldo.

                    Frozen sottolinea ancora una volta il tema dell’identificazione di una donna basata sul suo desiderio di incontrare un uomo Ma se il film fa proprio l'opposto?

                    Le uniche cose su cui l'articolo e le cretine persone da esso citate hanno ragione sono il fatto che i personaggi di Biancaneve sono tutti un po' stereotipati (Biancaneve pulisce la casa e fa la brava casalinga mentre i nani vanno a lavorare in miniera - ma comunque non l'ho mai trovata una cosa scandalosa) e che il principe di Biancaneve e il principe Filippo baciano le loro donne senza consenso. Sì, okay, però sono cose che vanno viste un po' nel contesto del film. In entrambi i casi le due donne erano vittime di un incantesimo e il bacio è avvenuto per salvarle, non è che i due principi volevano violentare le due donne. Hanno agito con le migliori intenzioni. Su, cerchiamo di essere seri.

                    *

                    paolo87
                    Sceriffo di Valmitraglia

                    • ***
                    • Post: 299
                    • Novellino
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                      Risposta #2559: Sabato 13 Lug 2019, 22:43:12
                      Tra l'altro io avevo letto che Frozen era stato interpretato come un manifesto dei movimenti gay. Si mettano un po' d'accordo  :D

                      *

                      ilFumettista
                      Sceriffo di Valmitraglia

                      • ***
                      • Post: 328
                      • Non prendetevi troppo sul serio...
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                        Risposta #2560: Domenica 14 Lug 2019, 10:47:12
                        Ma credere ai Commenti Memorabili è come credere a Lercio... ^-^
                        -ilFu

                        *

                        Doctor Einmug
                        Visir di Papatoa
                           (1)

                        • *****
                        • Post: 2723
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                          Risposta #2561: Domenica 14 Lug 2019, 10:54:51
                          Il mio cuore non è abbastanza forte per poter leggere questo topic  :-[
                          Ma l'articolo sulle Principesse Disney mi ha dato proprio il colpo di grazia  SmKo
                          W la Disney e Dumas!
                          EFFEGGI

                          *

                          Rockerduck87
                          Ombronauta

                          • ****
                          • Post: 835
                          • Just another brick in the wall
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                            Risposta #2562: Domenica 14 Lug 2019, 11:34:55
                            E ricordatevi che il bacio di Filippo ad Aurora per svegliarla dall'incantesimo è molestia sessuale. Sapevatelo.
                            E' questo quello che ci tocca? Una vita a lottare, senza tempo per gli amici... e alla fine sono solo i nemici a portarci delle rose.

                              Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                              Risposta #2563: Domenica 14 Lug 2019, 12:43:14
                              Ma credere ai Commenti Memorabili è come credere a Lercio... ^-^
                              -ilFu
                              Magari fosse Lercio! Però Commenti Memorabili riporta notizie di altri siti inglesi e infatti i link sono presenti a fine articolo: ne riporto uno del mirror.
                              https://www.mirror.co.uk/film/beauty-beast-most-dangerous-disney-14244391

                               
                              Le uniche cose su cui l'articolo e le cretine persone da esso citate hanno ragione sono il fatto che i personaggi di Biancaneve sono tutti un po' stereotipati (Biancaneve pulisce la casa e fa la brava casalinga mentre i nani vanno a lavorare in miniera - ma comunque non l'ho mai trovata una cosa scandalosa) e che il principe di Biancaneve e il principe Filippo baciano le loro donne senza consenso. Sì, okay, però sono cose che vanno viste un po' nel contesto del film. In entrambi i casi le due donne erano vittime di un incantesimo e il bacio è avvenuto per salvarle, non è che i due principi volevano violentare le due donne. Hanno agito con le migliori intenzioni. Su, cerchiamo di essere seri.
                              Concordo con tutto quello che hai scritto. Su Biancaneve aggiungerei pure che il film è del 1937, era un'altra società. I film Disney sono in circolazione da ottant'anni: quali influssi negativi potrebbero creare dato che, nonostante siano stati visti da intere generazioni di bambini e bambine, negli anni si è avuto sempre un graduale miglioramento dei diritti delle donne e una maggiore emancipazione. Mi chiedo se gli studiosi se lo siano domandato.
                              .

                              *

                              tang laoya
                              Cugino di Alf
                                 (2)

                              • ****
                              • Post: 1055
                              • Mano rampante in campo altrui
                                • Online
                                • Mostra profilo
                                 (2)
                                Re:Politically correct, censure e rimaneggiamenti vari
                                Risposta #2564: Martedì 16 Lug 2019, 04:58:18
                                Ogni opera d'arte (e il fumetto, ricordiamolo, è una forma d'arte) merita rispetto e il rispetto passa anche attraverso la riproposizione di un prodotto nella sua forma originaria, che evidentemente a suo tempo è stata giudicata congrua e adatta al suo pubblico. Il problema potrebbe essere aggirato facilmente pubblicando un disclaimer che spieghi che determinate opere vanno contestualizzate
                                Pur non avendo nulla da obiettare a quanto affermato, e anzi, auspicando anche io che si possa raggiungere un giorno tale livello di consapevolezza, credo tuttavia sia appropriato individuare nel mondo delle pubblicazioni disneiane (al di fuori della ristretta cerchia di conoscitori piu' esperti) una tendenza alla "contemporaneità" delle produzioni proposte nelle varie riviste, ovvero una sospensione dell'inquadramento temporale laddove si trovano a convivere pagina a pagina storie degli anni cinquanta con storie delle scorso anno come se entrambe fossero state realizzate solo pochi giorni addietro. Il fluire continuo del discorso disneiano (tranne alcune validissime eccezioni consacrate in edizioni apposite per "addetti ai lavori") avulso da una continuità interna e da una cronologia esterna, volge a quel tempo sospeso in cui ogni e qualsiasi lettore con il suo diverso grado di conoscenza, e' in condizione di trarre godimento dalle storie proposte nel perseguimento di una precisa scelta editoriale che richiede interventi di carattere "cosmetico" laddove ci si trovasse nell'impellenza di "de-contestualizzare" ulteriormente le tavole da un preciso momento storico e pretenderle sempre e solo contemporanee. La mia esperienza di lettore, in qualche modo un poco piu' consapevole, ne esce indubbiamente castrata, ma l'esperienza collettiva del fruitore medio ne ricava forse maggiori rassicurazioni, sentendo le storie ancor piu' vicine al proprio quotidiano.
                                « Ultima modifica: Martedì 16 Lug 2019, 05:00:38 da tang laoya »
                                Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.