Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
2 | |
4 | |
5 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Topolino, Eta Beta e la spia poeta

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Juro
Diabolico Vendicatore

  • ****
  • Post: 1491
  • Gradite del tè?
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
    Risposta #15: Mercoledì 30 Apr 2014, 08:53:54
    Procurato, infine, l'atombrello e la spia poeta.
    Assolutamente mitica! Gag divertenti e trama fenomenale. Decisamente era una storia da dover prendere a tutti i costi.

    Ora che l'ho letta, comprendo pienamente quell'avversione generale per "il ritorno della spia poeta"... Vabbe', quando la lessi la prima volta, senza conoscere minimamente il personaggio, non la trovai così male, il tipo che si esprimeva solo in rime mi piacque un sacco ::)

    Però, devo dire che rispetto alla spia poeta originale, anche quella di Casty perde di lustro. Insomma, c'è stata quella scena del suo narcisismo estremo che sfiora livelli di turba psichica, quando parla compiaciuto con i suoi riflessi nello specchio, che era quasi terrorizzante! Nel mondo che verrà era meno schizzofrenico :P

    *

    Dani_Delux
    Giovane Marmotta
       (1)

    • **
    • Post: 180
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
      Risposta #16: Giovedì 7 Gen 2016, 16:22:35
      Letta proprio adesso... Fantastica, niente che dire!

      Trucco mi ha colpito come personaggio, con quei fantastici poteri da illusionista che non ci vengono mai spiegati.. Ma solo io non ho capito come esce di scena?

      Un'ultima cosa..
      Penultima vignetta: "Resterà un segreto tra noi tre." dice l'uomo del ministero della guerra. Ma Koppendoper? Era stato preso dalla madre,.. E poi? Non si sarà chiesto nulla? Perché effettivamente sa anche lui dell'invenzione di Eta Beta quindi a sapere dell'atombrello non sono solo in tre...

      *

      Giona
      Visir di Papatoa

      • *****
      • Post: 2420
      • FORTVNA FAVET FORTIBVS
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
        Risposta #17: Giovedì 7 Gen 2016, 16:52:07
        Un'ultima cosa..
        Penultima vignetta: "Resterà un segreto tra noi tre." dice l'uomo del ministero della guerra. Ma Koppendoper? Era stato preso dalla madre,.. E poi? Non si sarà chiesto nulla? Perché effettivamente sa anche lui dell'invenzione di Eta Beta quindi a sapere dell'atombrello non sono solo in tre...
        Ottimo punto. Tra l'altro mi piacerebbe che questo personaggio venisse ripreso per altre storie (da Casty?).
        "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

        *

        Dani_Delux
        Giovane Marmotta

        • **
        • Post: 180
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
          Risposta #18: Giovedì 7 Gen 2016, 18:30:54
          Ottimo punto. Tra l'altro mi piacerebbe che questo personaggio venisse ripreso per altre storie (da Casty?).

          E se sapesse riprodurre l'atombrello?  :o :o

          Non verrebbe fuori qualcosa di fantastico?  :D :D

          *

          Maximilian
          Dittatore di Saturno

          • *****
          • Post: 3388
          • Innamorato di Bill Walsh
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
            Risposta #19: Domenica 23 Feb 2020, 19:06:08
            Ecco che, dopo alcuni di storie disimpegnate e leggere (con la parziale eccezione di Topolino e gli spettri), Walsh torna ai thriller pieni di tensione ed inquietudine, che non si vedevano dai tempi della casa del mistero.
            E insieme ai toni del periodo tornano anche
            Spoiler: mostra
            le morti
            : ben 5 se ne contano, malgrado solo una sia certa. Di nuovo rispetto al passato abbiamo pure
            Spoiler: mostra
            un omicidio commesso dai buoni.


            Non è così da subito però, in quanto il registro evolve mentre la narrazione procede: comincia con delle gag quasi autoconclusive per poi organizzarsi in una trama vera e propria, inizialmente una commedia per virare verso il noir spionistico e concludersi in fantascienza d’azione. Forse per questa struttura non è la mia preferita dell’autore, sebbene meravigliosa.
            La stessa Spia appena compare (oltrechè sgradevole a vedersi) non è ancora minacciosa come lo diventerà quando cederà per la prima volta al suo istinto sadico colpendo Trucco: “One more mistake, you midget wits, and I must tear you into bits!
            Per non parlare di tutte le altre memorabili espressioni poetiche in cui trapela un sottile senso di inquietudine:
            "Lest you think I work in error,
            observe my cooming reign of terror!


            Splendid!
            The conference is ended!


            For take him safe, we get grat plains,
            you see, we need his shining brains…
            But you, friend mouse, there is no doubt,
            quite easily we can do without


            It pains to hear such rude expression,
            but you have the gen’ral impression


            My crowning triumph here you see
            Let me present the strangler tree


            All is splendid, all is fine
            the atombrella now is mine.
            And may I say goodbaye


            Oh, don’t mind me. Proceed! Proceed!
            Continue with your foolish deed!


            Now, sir, you have my thanks
            if you give up those childish pranks


            And now, with no much more ado,
            I need will break you right in two!


            Tali versi hanno suscitato in me stupore in quanto credevo che doubt si pronunciasse dabt, mentre qui fa rima con out; allo stesso modo la z non si pronuncia sed, come pensavo io, poiché viene posta in rima con la v.

            Questa storia ha inoltre a disposizione ben 3 nemici ognuno dei quali avrebbe potuto tranquillamente reggere la scena come antagonista principale in una vicenda diversa e invece si decide di giocarseli tutti insieme.
            Ho notato che tra le armi di distruzione di massa compare il vapore strangolatore: sarà lo stesso che era in casa di Maximilian Mouse? Fra l’altro in questa vicenda si parla di strangolamenti in altre due occasioni quindi mi viene da pensare che allo sceneggiatore l’argomento stesse particolarmente a cuore. Comunque, mi sono sorpreso che tali gas avessero nomi latineggianti, difficilmente comprensibili (credo) per il pubblico americano.
            Chissà poi cos’erano quelle strane presenze nello specchio…

            Come se non bastasse, abbiamo un Topolino al massimo livello; ovviamente, essendo una vicenda firmata dall’Incommensurabile. Egli mostra tutto il suo ardimento, il non arrendersi mai, ma anche il nervosismo, il disagio, la curiosità, i timori… E sembra pure compiaciuto, quando
            Spoiler: mostra
            Trucco viene annichilito.


            Per quanto riguarda la paranoia tipica dell’epoca ho due osservazioni da condividere:
            Tra i vari travestimenti, la Spia poeta usa quello di un indiano d’America. All'epoca si sospettava di tutti e si pensava che l’infiltrato straniero si nascondesse nei posti più impensabili. Qui addirittura si cela dietro la maschera di un pellerossa, ossia un americano che più americano non si può.
            Non solo gli USA, ma anche la patria delle spie è attraversata dalla paranoia: i loro servizi segreti sono controllati da altri servizi segreti e così via.

            Curiosamente, vengono ripresa due elementi di Topolino e il bimbo prodigio: l’invenzione che protegge dalla bomba atomica ed il bambino scienziato.
             
            Grandissima storia...indimenticabile la megera "Enza" che col mitra scrive: "Saluti e Baci da Enza".
            In originale è ancora meglio: dice “Amore e baci”. Un’idea del genere c’era pure in Billy il Topo, ma in un contesto comico.
            « Ultima modifica: Domenica 23 Feb 2020, 19:10:08 da Maximilian »

            *

            Maximilian
            Dittatore di Saturno

            • *****
            • Post: 3388
            • Innamorato di Bill Walsh
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino, Eta Beta e la spia poeta
              Risposta #20: Domenica 20 Set 2020, 21:49:33
              E che cattivo la spia poeta! Come dice Casty un nemico che Pietro e Macchia se li mangia a colazione
              Su Macchia Nera volendo posso anche concordare, ma su Pietro assolutamente no.

              i nomi delle polizie segrete sono inventati, anche se suonano chiaramente come KGB.
              E invece ho scoperto che non è possibile, poichè all'epoca il KGB non era ancora stato fondato

               

              Dati personali, cookies e GDPR

              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.