Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |

C'era una volta...in America

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Sandro85
Bassotto

  • *
  • Post: 13
  • Fu... fulminacci!
    • Offline
    • Mostra profilo

    C'era una volta...in America
    Mercoledì 23 Ago 2006, 14:09:21
    Che ne pensate di questa serie? Io la trovavo molto divertente, una delle storie più buffe è stata sicuramente "Topolino e il penultimo dei Mohicani"...l'indiano smemorato era troppo forte! :)
    Quali sono i vostri giudizi su questa serie?

    *

    Zimm
    Sceriffo di Valmitraglia

    • ***
    • Post: 280
    • Nuovo utente
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re: C'era una volta...in America
      Risposta #1: Giovedì 24 Ago 2006, 22:58:22
      Dovrei rileggerle per un papere più obiettivo. Ricordo con piacere però "La febbre dell'oro" e "La via dell'Oregon".

      *

      Grrodon
      Flagello dei mari

      • *****
      • Post: 4041
      • Potere e Potenza!
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re: C'era una volta...in America
        Risposta #2: Giovedì 24 Ago 2006, 23:56:02
        Il finale, che mostra la nascita di Mickey. *commozione*

        *

        Noah.82
        Sceriffo di Valmitraglia

        • ***
        • Post: 301
        • WITCH VI AMOOO!!!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: C'era una volta...in America
          Risposta #3: Giovedì 16 Nov 2006, 21:06:08
          Anche a me sono piaciute molto e le rileggo sempre volentieri!
          WITCH: lasciati stregare...

          • ****
          • Post: 958
          • Nuovo utente
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re: C'era una volta...in America
            Risposta #4: Giovedì 16 Nov 2006, 21:48:31
            Una delle saghe storiche più piacevoli ed efficaci mai fatte

            *

            Paperinika
            Imperatore della Calidornia
            Moderatore

            • ******
            • Post: 10227
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re: C'era una volta...in America
              Risposta #5: Giovedì 16 Nov 2006, 22:06:04
              Trovo che sia una saga bellissima ed appassionante, che oltretutto contiene anche dei precisi riferimenti storici.
              Gli episodi che preferisco sono "topolino e il grande cielo", "topolino e la via dell'oregon", "Topolino e la febbre dell'oro" e l'ultima, bellissima "topolino e il sogno americano".

              *

              flip
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1202
              • ?
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: C'era una volta...in America
                Risposta #6: Venerdì 17 Nov 2006, 16:33:18
                Davvero una saga interessante, sceneggiata e disegnata benissimo da una coppia più che affiatata( vedi anche Tops stories). Bella nella sua totalità, trovo però che la prima parte sia più densa di emozioni: i primi episodi sono chiaramente molto ispirati e "Il grande cielo" ne è davvero il culmine. Dal punto di vista storico, anche se mancano episodi di un certo rilievo, è davvero affiatata, non limitandosi a mostrare solo i grandi avvenimenti (Alamo,ferrovia) con il Topolino e il Pippo di turno protagonisti, ma andando in maniera molto sottile a toccare aspetti apparentemente meno importanti, ma che furono poi il vero spirito della storia americana: la seconda puntata mostra l'importanza dell'indipendenza economica dall'Inghilterra più che quella militare; sia ne Il Grande cielo che ne La febbre dell'oro si vede che lo sterminio degli indiani avvenne più con raggiri pseudo legali che con la forza militare; le piccole grandi imprese che costellarono lo sviluppo tecnologico-economico del paese(macchina a vapore, trasporto manzi su treno...); l'avventura non risulta affatto appesantita dalla fedeltà storica ed anzi ne trae spunti per scene di grande impatto: la dichiarazione di indipendenza letta a Topolino in ospedale è fantastica. L'idea di ricostruire la storia americana con un susseguirsi di Topolini vari in tale maniera risulta perciò un'idea più che riuscita, e i personaggi assegnati a Pippo e Minni ben caratterizzati. E poi, come già detto, nell'ultimo bellissimo episodio, il piccolo Topolino dell'ultima scena è da brivido.

                *

                Carioca
                Sceriffo di Valmitraglia

                • ***
                • Post: 303
                • Topolino era Walt e Walt era Topolino
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re: C'era una volta...in America
                  Risposta #7: Venerdì 17 Nov 2006, 16:36:06
                  Sul sito Fumetti e Storie si possono trovare on-line alcuni episodi della saga...
                  « Ultima modifica: Venerdì 17 Nov 2006, 17:51:18 da Carioca »
                  Io sono quel che sono, qualcuno deve pur esserlo!
                  http://[img]http://www.portlandsymphony.com/photolibrary/2/magic4_thumb_3.jpg[/img]

                  *

                  Giona
                  Visir di Papatoa

                  • *****
                  • Post: 2288
                  • FORTVNA FAVET FORTIBVS
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: C'era una volta...in America
                    Risposta #8: Venerdì 17 Nov 2006, 16:55:45
                    Sul sito Fumetti e Storie si possono trovare on-line  episodi della saga...

                    Già che ci sei potresti mettere anche l'url del sito.
                    "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

                    *

                    Paperinika
                    Imperatore della Calidornia
                    Moderatore

                    • ******
                    • Post: 10227
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re: C'era una volta...in America
                      Risposta #9: Venerdì 17 Nov 2006, 17:06:33
                      Il sito di cui parlava Carioca è questo. Gli episodi on-line Con Topi o paperi sono solamente Il tesoro della mayflower e La via dell'Oregon, ma sono presenti anche altre storie, disney e non.
                      « Ultima modifica: Venerdì 17 Nov 2006, 17:07:14 da Paperinika »

                      *

                      occhiovolante
                      Brutopiano

                      • *
                      • Post: 69
                      • Nuovo utente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re: C'era una volta...in America
                        Risposta #10: Martedì 16 Gen 2007, 13:40:41
                        che delusione!
                        milioni di pagine per Don Rosa, nel bene e nel male, e sono una misera pagina per la grandissima "C'era una volta in america", forse l'operazione + vicina alla "Saga di PdP" e, per molti versi, + interessante.

                        Innanzitutto l'idea di ripercorrere la storia degli states parallelamente alla storia della famiglia Mouse (sono tra i chi sostiene che i nomi dei personaggi dovrebbero essere originali, ma un giorno aprirò un topic su ciò), è inedita e stimolante..
                        In secondo luogo, il trattare il mondo dei topi in una saga era dificile, dato che il poco materiale c'era..
                        Molto bella l'idea di ambientare la nascita di Mickey, del quale adesso sappiamo qualcosa, che suo padre era un ex petroliere ad esempio!
                        Bella e anche geniale, dato che si colloca alla fine dell epopea degli USA, come a dire che Mickey un po incarna gli ideali positivi dell'America.
                        Attenzione, non sono un filoamericanobushiano e neocon, so bene che l america e la sua storia sono state piene di porcate, ma trovo che siano cmq state trattate nella saga, disneyanamente, coi vari Gambadilegno, e che cmq l ideale positivo incarnato da Topolino, tenda a diventare sempre + disilluso, almeno dalle storie in cui è cowboy, fino al cinico petroliere, che è il Topolino + sfaccettato e commovente, molto simile allo zio paperone di Barks e Rosa, ma senza l'amaro in bocca.. sembra un ZP che però si ravvede, sceglie l amore e mette su famiglia..
                        E il fatto chee Mickey nasca dal Topolino + meno piatto, + sfaccettato, in qualche modo lo rende figlio di un America cmq contraddittoria, e potrebbe dare il La alla rinascita "vera" ( e non come nel penoso esperimento di MM) di Topolino..

                        Pezzin e Devita hanno messo delle ottime basi, secondo me dovrebbero continuare a lavorare, concentrandosi su Topolino, e farne un personaggio a tutto tondo come ha fatto Don con ZP.
                        E cosi lo stesso Don smetterebbe di prenderlo per il culo sul fatto che non ha avuto, il topo, autori degni da cui partire..
                        Dalla saga di pezzin e devita, sappiamo che il topo nasce negli anni Trenta, e guarda caso coincide quasi con la sua nascita fumettistica!
                        Dunque andate avanti, partite da Gotteferson e Scarpa!
                        Sarebbe davvero fantastico!
                        "Non chiamarmi nipote, chiamami vendetta"
                        (Paperinik il diabolico vendicatore)

                        *

                        PORTAMANTELLO
                        Visir di Papatoa

                        • *****
                        • Post: 2063
                        • MAI la Fine!
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: C'era una volta...in America
                          Risposta #11: Martedì 16 Gen 2007, 14:25:30
                          milioni di pagine per Don Rosa, nel bene e nel male, e sono una misera pagina per la grandissima "C'era una volta in america", forse l'operazione + vicina alla "Saga di PdP" e, per molti versi, + interessante.

                          Mai sentito parlare di Storia e Gloria della Dinastia dei Paperi?

                          Citazione
                          E il fatto chee Mickey nasca dal Topolino + meno piatto, + sfaccettato, in qualche modo lo rende figlio di un America cmq contraddittoria, e potrebbe dare il La alla rinascita "vera" ( e non come nel penoso esperimento di MM) di Topolino..

                          Penoso esperimento? Abbiamo letto due fumetti diversi, a quanto pare...

                          Citazione
                          Pezzin e Devita hanno messo delle ottime basi, secondo me dovrebbero continuare a lavorare, concentrandosi su Topolino, e farne un personaggio a tutto tondo come ha fatto Don con ZP.
                          E cosi lo stesso Don smetterebbe di prenderlo per il culo sul fatto che non ha avuto, il topo, autori degni da cui partire..
                          Dalla saga di pezzin e devita, sappiamo che il topo nasce negli anni Trenta, e guarda caso coincide quasi con la sua nascita fumettistica!
                          Dunque andate avanti, partite da Gotteferson e Scarpa!

                          Ma anche no.
                          Forse dovresti un tantino discostarti dalla visione del mondo disneyano di Don Rosa; C'era una volta in America è una saga che sta bene così e non ha bisogno di trasformarsi in una Life and Times su Topolino. L'universo Dinsey è qualcosa di più variegato, dove ogni autore può dire la sua senza doversi rifare alle storie di altri colleghi, ovviamente restando fedeli ai canoni disneyani. Vuoi la continuty? Leggiti un altro fumetto. Don è un caso a parte.

                          Un'ultima cosa... prenditi un po' di tempo quando scrivi i post, non sono chiarissimi in certi punti. E, per favore, evita semplificazioni da sms (+ al posto di più...), grazie. ;)
                          No man commanded Jean Louise.
                          Not on land and not on water.
                          Jean did whatever he pleased,
                          Until he kissed the gunners daughter.

                          *

                          occhiovolante
                          Brutopiano

                          • *
                          • Post: 69
                          • Nuovo utente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: C'era una volta...in America
                            Risposta #12: Martedì 16 Gen 2007, 15:15:20
                            Accidenti che acidello il Portamantello!

                            Rispondo senza abbreviazioni, per la sua integrità da Accademia della Crusca:

                            1)"Storia e gloria" non solo lo conosco, ma lo tengo in quella fantastica edizione cartonata di molti anni fa.. bellissima serie, ma non molto coerente . so bene che è un commento da fan della continuity, di Don eccetera, ma la penso cosi. Questo non toglie che sia una bellissima serie, e ho già dato il mio parere su Martina mi pare..

                            2)Su "MM" la penso esattamente cosi. Motiverò meglio il mio pensiero nel topic giusto, sono sicuro ci sia ma non l ho ancora visto, sono qui da poco. Ci divertiremo a parlarne, vedrai ;) (cmq.. ops scusa, volevo dire COMUNQUE il fatto che la serie abbia chiuso non ti dà da pensare?)

                            3) risottoscrivo la mia speranza su un analoga saga di topolino! forse non ti accorgi che già con "c'era una volta.." è stato fatto un passo in questa direzione. se continuerà non lo so (io credo di si, un giorno o l'altro), ma non fi caso che tendi ad accettare le innovazioni fino ad un certo punto e poi ti fermi. è dunquue solo una questione quantitativa, ossia di quanto avanti ci si possa spingere? non ti accorgi che, apprezzando "c era una volta" stai già apprezzando un piccolo passo avanti nella direzione che auspico io e che ha intrapreso Don? e che chi si pone più limiti di te potrebbe vedere GIA' IN "C'ERA UNA VOLTA" un passo avanti troppo scellerato? la differenza tra la saga di pdp che svela tutto, e il mostrare topolino in fasce coi suoi genitori e solo quantitativa, e non qualitativa.


                            infine, mi scuso se a volte non sono stato chiaro, ho la pessima abitudine di non rileggere e scrivere a fiume (da qui le odiate abbreviazioni). rileggendo i miei post mi rendo conto che ho anche sbagliato il nome di un autore, ma non ho ancora capito come modificare i post..
                            sarebbe comunque più sensato che , se qualcosa non è chiara, e in qualche modo si voglia capire, si dica a cosa ci si riferisce in modo che uno possa esprimersi meglio, non credi?

                            spero, stavolta, di essere stato limpido! come l'acqua del mississipi ;)
                            "Non chiamarmi nipote, chiamami vendetta"
                            (Paperinik il diabolico vendicatore)

                            *

                            flip
                            Cugino di Alf

                            • ****
                            • Post: 1202
                            • ?
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: C'era una volta...in America
                              Risposta #13: Martedì 16 Gen 2007, 18:02:17
                              Quoto decisamente Portamantello. Per quanto io abbia apprezzato molto "C'era una volta in America", così come il lavoro di Don Rosa, non vedo una sudditanza di Topolino rispetto a Paperone per la mancanza di una cronistoria e una caratterizzazione totale del personaggio né ne auspico la creazione; se poi dovesse arrivare, va bene.
                              Sono il primo ad apprezzare le citazioni, i riferimenti ad un passato dei personaggi, o le storie che abbiano un filo conduttore comune, ma volendo a tutti i costi riassumere queste cose e farne un organo fisso, a mio avviso, si limiterebbe e molto, la percezione dell'universo Disney.
                              Il fatto è che lo spirito Disney, per quanto mi riguarda, è proprio uno spirito libero, un universo senza tempo in cui ogni autore può creare situazioni secondo la propria visione della storia e dei personaggi, senza vincoli (quelli di cui stiamo parlando, ovviamente), che poi voglia cimentarsi in un lavoro come quello di Don Rosa, la libertà sta proprio nel poterlo fare senza dover rispettare tabù di altri autori o pretendere di esserlo.
                              « Ultima modifica: Martedì 16 Gen 2007, 18:06:25 da flip »

                              *

                              occhiovolante
                              Brutopiano

                              • *
                              • Post: 69
                              • Nuovo utente
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: C'era una volta...in America
                                Risposta #14: Martedì 16 Gen 2007, 18:49:27
                                Quoto decisamente Portamantello. Per quanto io abbia apprezzato molto "C'era una volta in America", così come il lavoro di Don Rosa, non vedo una sudditanza di Topolino rispetto a Paperone per la mancanza di una cronistoria e una caratterizzazione totale del personaggio né ne auspico la creazione; se poi dovesse arrivare, va bene.
                                Sono il primo ad apprezzare le citazioni, i riferimenti ad un passato dei personaggi, o le storie che abbiano un filo conduttore comune, ma volendo a tutti i costi riassumere queste cose e farne un organo fisso, a mio avviso, si limiterebbe e molto, la percezione dell'universo Disney.
                                Il fatto è che lo spirito Disney, per quanto mi riguarda, è proprio uno spirito libero, un universo senza tempo in cui ogni autore può creare situazioni secondo la propria visione della storia e dei personaggi, senza vincoli (quelli di cui stiamo parlando, ovviamente), che poi voglia cimentarsi in un lavoro come quello di Don Rosa, la libertà sta proprio nel poterlo fare senza dover rispettare tabù di altri autori o pretendere di esserlo.

                                beh, tutto direi del mondo narrativo disney, tranne che è un mondo in cui regna uno spirito libero!
                                sapessi quanti limiti Disney stesso dava, e quanti ne continuano a dare oggi!
                                forse si confonde una certa dispersione narrativa, dettata da una mole immensa di lavori, sopratutto dal secondo dopoguerra dal quale le storie disney si fanno in tutto il mondo, con libertà di spirito..
                                tutti gli autori che hanno ampliato il mondo disney sono da ammirare, hanno operato in maniera "esplosiva" nel senso che da un nucleo originale si sono espansi creando altri personaggi e mondi..
                                la tendenza inaugurata da Rosa è stata quella di procedere in maniera "implosiva", non espandendosi da un nucleo noto, ma scavando nel nucleo stesso.
                                e, mi pare, che in qualche modo all interno di questo filone possa inserirsi "c'era una volta", che partendo da topolino e dalla storia americana, altro non fa che approfondire.
                                ripeto, per me la differenza tra la saga di pdp e c'era una volta è solo quantitativa, si tratta solo di quanto in profondità si è scavato.
                                mentre Rosa usa il contesto storico per analizzare il personaggio di scrooge, pezzin usa il personaggio di topolino, nelle sue varie incarnazioni generazionali (anche se avrei preferito caratterizzazioni grafiche un po + variegate, sembra lo stesso personaggio attraverso i secoli..) per approfondire invece la storia americana, un po all opposto di Don. Salvo poi approfondire la figura del padre di topolino e entrare in dettagli generazionali precisi con l ultimo capitolo.

                                tornando al discorso sull'esplosione e implosione, la + grande differenza tra Barks e Donrosa, narrativamente, è proprio questa: Barks procede in maniera esplosiva, ampliando il mondo dei paperi con personaggi nuovi e situazioni nuove; Don invece parte da quel mondo, non lo amplia (se non con rari personaggi come il cavaliere nero), ma ci scava dentro..
                                la domanda che molti si fanno in questo forum, in altre parole è: quando finirà di scavare, che farà? questo, nessuno di noi puo dirlo..vedremo!

                                tornando al topic, se qualcuno vorrà iniziare a scavare sul personaggio di topolino, cosi poco approfondito psicologicamente, credo che troverà un bel po da scavare!
                                "Non chiamarmi nipote, chiamami vendetta"
                                (Paperinik il diabolico vendicatore)

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.