Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: Gumi - Martedì 26 Giu 2018, 09:23:18

Titolo: Topolino 3266
Inserito da: Gumi - Martedì 26 Giu 2018, 09:23:18
(http://www.topolino.it/assets/COVER/1WTOPO32660.jpg)
Cover di Alessandro Perina.

Maaaaa... e se davvero decidessimo di lasciare da parte le polemiche e iniziassimo a discutere de fumetti? Pare brutto?


Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor – Ep. 3: primo tempo
Soggetto e sceneggiatura di Bruno Enna.
Disegni di Alessandro Perina.

Paperino, Paperina, Gastone e il ballo peperonato
Soggetto e sceneggiatura di Fausto Vitaliano.
Disegni di Emmanuele Baccinelli.

Pippo e il piazzista spiazzante
Soggetto e sceneggiatura di Giorgio Fontana.
Disegni di Giorgio Di Vita.

Paperi a motore - Forature
Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco.
Disegni di Giovanni Rigano

Indiana Pipps, Orazio e gli introvabili ricambi
Soggetto e sceneggiatura di Massimiliano Valentini.
Disegni di Davide Baldoni

Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor – Ep. 4: secondo tempo
Soggetto e sceneggiatura di Bruno Enna.
Disegni di Alessandro Perina.

NEXT>>>> Bosco & Ziche: Piccole grandi papere!
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: tang laoya - Martedì 26 Giu 2018, 16:12:25
Perdonatemi la malizia, ma in Paperi a motore, la menzione di un déjeuner sue l’herbe, mi ha portato immediatamente l’idea di una Paperina senza veli seduta fra Paperino e Gastone.. ;D
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Giovino - Mercoledì 27 Giu 2018, 10:14:23
A mio parere, uno dei Topolini più spassosi degli ultimi tempi.

"Il ballo peperonato", "Il piazzista spiazzante", "Forature" sono davvero divertenti.

Come dicevo, la vita quotidiana offre spunti irresistibili di comicità, tra i qui pro quo di Gastone, Paperina, Paperino, la logica strampalata di Paperoga e quella stralunata di Pippo, in città (Paperopoli, Topolinia) che offrono il massimo del loro carattere comico.
Devo dire che il punto di forza di "Forature" è nell'espressività dei personaggi (bravo il disegnatore), soprattutto i comprimari, le macchiette e quelli che fanno da sfondo alle vignette, i cui volti e le cui espressioni sono esilaranti (la faccia della papera del call-center di p.98, la papera borghese e il tipo in giacca stile Fonzie a p.100, per dire).

Anche la storia di Orazio e Indiana non è male, con alcuni spunti divertenti.
La striscia di Tom e Paperino sui "piedi nel lago" pure, fa ridere un sacco, perché non è immediata.

La Coppa di Mondor, iniziata senza grandi pretese, finisce bene, nelle due ultime puntate. Rimane una storia tipica, ma alla fine ben svolta, sebbene a me non piacciano mai molto queste "storie a tema".

Uniche due note stonata: la De Poli dovrebbe sapere che non si dice "una botta" al cuore, bensì "un colpo"; e secondo me le lettere a Topolino dovrebbero essere lettere, meno ironiche e non-sense e più autentiche (altrimenti sono solo pagine sottratte alle storie). Pazienza.

Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: tang laoya - Mercoledì 27 Giu 2018, 11:58:52
"una botta" al cuore, bensì "un colpo"
E provoca rutti de core, direbbe Proietti...
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Filo Sganga - Mercoledì 27 Giu 2018, 14:15:37
sarò eccessivo, ma per me la coppa del mondor, è una delle più belle storie degli ultimi anni. Non mi piace quasi per niente il calcio, ma mi ha tenuto col fiato sospeso per tutto il tempo: è costruita benissimo, acuta, i personaggi sono tutti ben approfonditi e la storia è interessante...Enna meriterebbe un monumento! E fantastico anche perina! Voi che ne pensate? bisognerebbe aprire un topic apposito.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Juro - Mercoledì 27 Giu 2018, 15:25:33
Possono seguire spoiler, ci sto attento ma sempre meglio prevenire.

Un applauso ad Enna, che con la sua Coppa del Mordor confeziona una storia in grado di interessare anche chi, come il sottoscritto, in genere mal sopporta di leggere storie sportive. Con le ultime due puntate si può ben dire che le premesse sono state mantenute.
Il tema, in definitiva, non è tanto il calcio in sé e per sé, ma in modo più ampio la sportività, così dentro il campo così fuori. E, se è vero che a scanso di equivoci ci viene detto chiaramente in chiusura, è anche vero che il punto focale della storia non esce dal nulla come lezioncina moralistica, ma è ben costruito nel corso dei quattro episodi, lo vediamo noi e lo vede il pubblico di Diagon Alley del quartiere magico di Napoli, che partecipa come noi con interesse a quanto accade.
Ma Enna non si limita a darci una bella morale. Lungo tutto il percorso abbiamo i personaggi al loro meglio, ora in modo serio ora ironico, ma sempre loro. Il modo in cui si è giocato con il ruolo di Gastone è stato semplicemente brillante. E il picco sublime si è avuto con il ricordo di Paperone, dove in verità avevo seriamente temuto una caduta di stile, con lo zione piegato alla trama e denaturato (è già accaduto, lo ricorderete anche voi in modo traumatico come me) ma, dato che Enna è l'ottimo sceneggiatore che è, abbiamo invece la scena migliore della storia.
Altra cosa che ho apprezzato davvero è l'attenzione (alla fine rivelatasi anche funzionale alla trama) riservata al quartiere magico e al Biliardino stregato, attorno a cui abbiamo visto radunarsi vari personaggi di contorno che hanno reso l'intera vicenda molto viva.
Se devo trovare invece una nota negativa, devo dire che è stato proprio Mordor. Se ne è sceso di cottura, per così dire.
Siamo partiti nel primo episodio dove mi pareva citare Palpatine col suo "Sono io il consiglio!", per poi ridimensionarsi di molto, fra la sua posizione non più al di sopra di tutti gli altri maghi, il suo non essere preso sul serio dalla sua squadra. Non si è rivelato un grande villain, forse non voleva neanche esserlo, ma va bene anche così.

Il resto dell'albo è composto da tre storie brevi e da una di media lunghezza ad opera di Vitaliano e Baccinelli. Paperino, Paperina, Gastone e il ballo peperonato che è la fiera dell'umorismo classico dell'autore. Gli atteggiamenti surreali dei personaggi, il cast vario, il linguaggio usato, tutto contribuisce ad un forte senso di straniamento. Devo dire che non sempre questo mi convince, spesso, anzi, pare usato per elevare al rango di trama cose che sono solo pretesti, ma stavolta non è stato così. Ottima perla di umorismo non sense.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Atomino18 - Mercoledì 27 Giu 2018, 21:29:40
Ma lo spoilerone in prima pagina della quarta parte della Coppa del Mondor ?
Sono abituato a leggere le prime pagine delle storie quando esce l'anteprima del Topolino, menomale che la settimana scorsa non le ho lette. ;D
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Lucandrea - Mercoledì 27 Giu 2018, 23:53:02
Il mio commento:
Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor voto 9
Signora storia di Enna che riesce a far coinvolgere tutti i paperi in un unico contesto che sembrava forzato ma non lo è. Tanti gli spunti d'interesse e poetici che vanno a sopperire qualche aspetto "forzato" della sceneggiatura. Ottimo lavoro anche di Perina
Paperino, Paperina, Gastone e il ballo peperonato voto 8
Classica "vitalianata" sugli equivoci. Si ride fino alla fine
Pippo e il piazzista spiazzante voto 6
Breve simpatica
Paperi a motore - Forature voto 6
Simpatica. Rigano migliorabile nei volti dei personaggi
Indiana Pipps, Orazio e gli introvabili ricambi voto 6,5
Svolge il suo ruolo mettendo in coppia due personaggi che hanno poco in comune
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Garalla - Giovedì 28 Giu 2018, 09:42:40
Ma lo spoilerone in prima pagina della quarta parte della Coppa del Mondor ?
Sono abituato a leggere le prime pagine delle storie quando esce l'anteprima del Topolino, menomale che la settimana scorsa non le ho lette. ;D

Avevano coperto buona parte del testo di quella pagine proprio per lo spoiler grosso
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: brigo - Giovedì 28 Giu 2018, 09:50:04
Ma lo spoilerone in prima pagina della quarta parte della Coppa del Mondor ?
Sono abituato a leggere le prime pagine delle storie quando esce l'anteprima del Topolino, menomale che la settimana scorsa non le ho lette. ;D

Avevano coperto buona parte del testo di quella pagine proprio per lo spoiler grosso

Fortunatamente non ho letto.

Mi chiedevo però una cosa: già sapere con largo anticipo cosa verrà pubblicato nei numeri successivi, personalmente non mi fa impazzire (mi toglie il gusto della sorpresa, non posso farci niente). Ma mi rendo conto che chi compra i numeri in base ai propri interessi, ritenga importanti le anteprime. Allora perché non fare come negli anni '80-'90? Si scrive una mezza paginetta (o una intera, ci sono rubriche di questa lunghezza che eliminerei volentieri ) parlando delle storie, delle rubriche, delle interviste, insomma delle cose più gustose... ma non si mettono le anteprime delle pagine! Così non solo si eviterebbero spiacevoli spoiler, ma anche (ancor più ) spiacevoli 'sgamate' di cambi di rotta dell'ultima ora.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Garalla - Giovedì 28 Giu 2018, 11:59:59
Gli unici spoiler che avevi a leggere la pagina del 4° capitolo sul sito di Topolino era che i paperi della squadra di Amelia nel primo tempo della partita avevano fatto qualcosa (mica stavano in panchina) e che c'era stata una scoperta che legava Mordor all'allenatore (cosa evidente fin dal primo capitolo. Ancora più evidente dal secondo).
Insomma avevano sbiancato i baloon per coprire ogni possibile spoiler.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Vito65 - Giovedì 28 Giu 2018, 17:08:16
Ho notato una cosa sul Topolino di questa settimana, nella vignetta della Ziche e poi anche nella storia di Vitaliano: in entrambe troviamo, a fronte di un Paperino fedele a sé stesso, una caratterizzazione inusuale, di Paperina nel primo caso e di Gastone nel secondo, che contribuisce al risultato spassoso: avete mai vista una Paperina così remissiva di fronte al suo fidanzato, come nella gag della Ziche? Io non lo ricordo.
Analogamente, nella storia di Vitaliano, abbiamo, a fronte di un Paperino rissoso delle origini, un Gastone senza un briciolo della sua abituale boria, ben funzionale all' andamento della trama.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: brigo - Giovedì 28 Giu 2018, 22:44:59
Gli unici spoiler che avevi a leggere la pagina del 4° capitolo sul sito di Topolino

Sul sito??
Sul "Topolino" della settimana scorsa c'è tutto in bella mostra.

Comunque faccio i complimenti per l'arguzia:
Spoiler: mostra
che il bambino all'inizio della prima puntata fosse Mondor, e che l'allenatore ombra fosse il suo allenatore, c'ero arrivato. Ma che l'allenatore fosse anche suo nonno sinceramente non me l'ero immaginato.


EDIT: c'è da dire che, alla fine della lettura dell'intera storia, ho veramente apprezzato quest'ultima prova di Enna. Nonostante il tema su commissione, come già successo altre volte, il buon Bruno riesce a dare il suo meglio sempre quando le storie vengono pubblicate così, senza preavviso, senza battage pubblicitari, trasformandosi in delle piccole inaspettate perle. Lo sostengo da tempo: per fare buone storie su "Topolino" non servono effetti speciali, suggestioni (o intrusioni) da altri tipi di fumetto o cervelloni di marketing, ma idee ispirate, sceneggiate magistralmente da chi conosce bene il suo mestiere, e che trasmettano sentimento; e per 'sentimento' non si intende ovviamente la sola banale storia d'amore, bensì una delle millemila altre gamme di emozioni che possiamo provare quotidianamente. Ecco, nel finale di questa storia Enna ha creato un intreccio che mi ha regalato, nelle ultime pagine, un vero 'frullato' di emozioni. E solo il cielo sa quanto facciano bene i frullati!  :)
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Vincenzo - Sabato 30 Giu 2018, 19:12:26
Rinnovo anch'io i complimenti a Bruno Enna per questo suo ennesimo ottimo lavoro.
La Coppa del Mondor, pur non risultando tra i suoi massimi capolavori, rientra in pieno nello stile tipico dello sceneggiatore sardo, in cui umorismo, dialoghi e situazioni sono perfettamente calibrati, donando all'insieme un aspetto davvero d'impatto. Ho apprezzato particolarmente il finale, davvero emozionante.
Per quanto riguarda il resto del numero abbiamo tre ottime brevi, in particolare la prima in cui Fontana riesce a risaltare il nostro pippide preferito nella sua adorabile ingenuità.
Ho apprezzato la storia di Vitaliano, ricca di momenti genuinamente simpatici che rientrano appieno nei suoi canoni, eccetto per il finale che ho trovato un po' sbrigativo (e anche troppo punitivo per Gastone).
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Dippy - Lunedì 2 Lug 2018, 10:57:10
La storia di Vitaliano è, davvero, una piccola splendida chicca! Non ricordo una storia basata su equivoci, fraintendimenti, incastri di dialoghi e personaggi, così piacevole come questa. Complimenti!
Sono belle anche le altre storie medio-brevi, con un uso a volte inedito di coppie di personaggi (Indiana-Orazio) o con una certa attenzione per i tratti caratteristici psicologici di altri (Pippo o Paperoga). E' già qualche settimana che notavo questa cosa, chissà che la necessità di scrivere storie più brevi per farcene stare sei a numero, non costringa a calcare un poco la mano su questi aspetti (più, od oltre, che sulla trama). Sarebbe una felice conseguenza del restyling..
A proposito di restyling, sono l'unico a cui dà un po' "fastidio" non avere nell'indice i numeri di pagina delle autoconclusive? Mi viene sempre il sospetto di perdermene qualcuna sfogliando il Topo (anche se non succede, ovviamente).
Riguardo la storia di Enna, infine, un giudizo complessivo e non limitato a queste due puntate. E' stato bravo Enna a far recitare in maniera corale tutti i paperi (addirittura Edi in campo!), cosa credo non facile. Molto belle anche le ambientazioni sceniche dei luoghi ove si svolge la storia (e qui dunque un plauso anche a un ottimo Perina) e la rappresentazione del nonno e nipote. Non so, ma la storia aveva un qualcosa di "Topolino anni '90". Peccato solo, ma questa non è colpa di nessuno, averla pubblicata in tre numeri anziché quattro.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Donald112 - Lunedì 2 Lug 2018, 15:10:19
Ho trovato la storia di Vitaliano molto divertente: una commedia degli equivoci ricca di gag con un ottimo uso di Paperoga e con una caratterizzazione un po' atipica di Paperone e Gastone, entrambi molto
Spoiler: mostra
remissivi. (Il primo che va al ballo con Brigitta nonostante sia stato ingannato, il secondo  che cerca in tutti i modi di non fare torto a Paperino).
Solo il finale mi ha lasciato con l'amaro in bocca
Spoiler: mostra
per il trattamento riservato da Paperino e Paperina al povero Gastone, che mai ho compatito come in questa storia.

Mi sono piaciute anche le ultime due puntate della coppa del Mondor, che ritengo una delle migliori storie evento legate al calcio. In particolare ho apprezzato l'ambientazione nel mondo magico (poco utilizzato in passato), il finale poetico (in cui Enna è uno dei migliori) e il buon utilizzo del cast paperopolese: già in passato Enna era riuscito a destreggiarsi bene con un cast corale nella storia estiva "La grande corsa contro il tempo", di cui ricordo due ottime puntate centrali.
Carine le tre brevi, in particolare quella di Pippo con il piazzista.
Titolo: Re:Topolino 3266
Inserito da: Cornelius Coot - Martedì 3 Lug 2018, 19:40:10
ZIO PAPERONE, AMELIA E LA COPPA DEL MONDOR  (episodi 3 e 4)
Questa unione tra sport, magia e filosofia da i suoi frutti, sebbene alcune cose non mi abbiano convinto: ad esempio mi pare contraddittorio tacciare i campionissimi di Mondor di non rispettare i bambini ("Bella prova prendersela con i più piccoli!" - "Quelli di Mondor saranno anche dei campioni, ma certo non di sportività!") e, al tempo stesso, permettere che in un duro scontro con giovani campioni adulti vengano inseriti Qui, Quo e Qua, per non parlare di Edi o dell'ottuagenario Paperon de' Paperoni. Avrei evitato questa 'eterogeneità generazionale' inserendo al loro posto Sganga, Bum Bum, Sgrizzo, Josè e Panchito.
Detto ciò, sicuramente positivi i messaggi che Enna lancia attraverso questa storia magico-sportivo-filosofica: l'importanza della coesione, della condivisione, del 'fare gruppo', della memoria, dei ricordi... nello sport come nella vita. Soprattutto Amelia viene 'approfondita' come poche volte negli ultimi tempi, fuori da facili schemi, confrontandosi in diverse situazioni e con varie persone/personaggi. Considerando il genere (storie legate ad eventi sportivi) il risultato finale del lavoro di Enna è sicuramente positivo e, soprattutto, non banale.

PAPERINO, PAPERINA. GASTONE E IL BALLO PEPERONATO
Effervescenti giochi di parole in un classico gioco degli equivoci. Vitaliano si diverte molto a costruire queste situazioni e lo si può ritenere un maestro del genere, nonostante a volte esageri un po' (almeno per i mie gusti) con elucubrazioni varie che potrebbero essere sfoltite per alleggerire un pochino tutto l'ambaradan. Non si capisce se in tutto questo Brigitta abbia anche la facoltà di leggere il pensiero di Paperino (pag.57) o se il baloon di Donald sia stato erroneamente disegnato, trasformando le sue parole in pensieri. Bacci notevolmente migliorato rispetto agli esordi.

Pippo e il piazzista spiazzante
Già vista ma sempre simpatica: in questa rotazione da sottolineare per le tavole di Di Vita.
Paperi a Motore - Forature
Bosco mette la sua firma in questa breve che condensa in poche tavole diverse situazioni paradossali. Alcuni primi piani dei paperi mi ricordano il primo Cherchini: buon segno per il giovane (immagino) Rigano.
Indiana Pipps, Orazio e gli introvabili ricambi
Questa nuova coppia continua a convincere: i loro mondi sembrano ben amalgamarsi. Baldoni trova un 'compromesso' nella dentatura di Orazio, spesso da me criticata in altre situazioni: alterna il classico dentone sporgente ad una arcata intera e possente, degna di un equino. Resta una contraddizione estetica di fondo, ma sempre meglio del solo dentone dominante.