Papersera.net

Fumetti Disney => Le altre discussioni => Topic aperto da: Paperinik il templare - Martedì 24 Set 2019, 00:54:12

Titolo: Amici amici, sì ma...
Inserito da: Paperinik il templare - Martedì 24 Set 2019, 00:54:12
Non so se se ne è già parlato da qualche parte, ho provato a cercare ma senza successo. Rileggendo Paperino e il tesoro delle sette città (https://inducks.org/story.php?c=W+US++++7-02) ho rammentato che si trattava della storia in cui avveniva il primo incontro fra Scrooge e Archimede Pitagorico (purtroppo io non posseggo integralmente alcuna omnia di Barks, quindi ci metto sempre un po' troppo a verificare informazioni di questo tipo), e la cosa che mi ha colpito è stata il "voi" con cui Archimede si rivolge al magnate! Ovviamente la questione si pone nella traduzione italiana, non essendoci un pronome di cortesia in inglese, ma ci sarebbe da dire che, almeno tra le varie storie di Barks che ho letto, non mi sembra di averne mai trovato una in cui effettivamente i due mostrassero di essere diventati amici stretti come siamo abituati a vederli soprattutto nelle storie italiane, per cui questa traduzione non suona male; poi in effetti, l'inventore gli dà del voi ancora in Paperino e il colosso del Nilo (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++292-AP) che è di sette anni dopo, anche se probabilmente è proprio in quegli anni che le cose cambiano, visto che, per citarne una, in Paperino e il traforo di straforo (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++373-A) che è del 1963 lo chiama, all'opposto, addirittura zio! Questa rapida e certamente frammentaria ricerca mi ha comunque fatto riflettere sul fatto che raramente si può assistere a un'evoluzione così naturale e graduale del rapporto tra due individui nel fumetto, mentre di solito tali passaggi vengono dati per scontati e un nuovo personaggio inizialmente viene approcciato da un membro della banda disney nella storia d'esordio, ma poi è introdotto al gruppo dei più "offscreen", così che in genere già dalla seconda apparizione in poi risulta già conosciuto e amato (oppure odiato, se si tratta di un antagonista) da tutti i comprimari; basti pensare a Pippo (che fu uno dei primi a inserirsi in una "comitiva" già consolidata, e lo fece da un giorno all'altro senza troppe cerimonie), ma anche Paperoga, Brigitta, o Paperetta.
Mi chiedevo dunque se qualcuno ricorda di altri casi di personaggi che passano da un rapporto prima più formale a uno più confidenziale come è accaduto nell'esemplare caso della coppia Paperone-Archimede! In parole povere, personaggi che hanno avuto il "tempo di conoscersi meglio".
Titolo: Re:Amici amici, sì ma...
Inserito da: Giona - Martedì 24 Set 2019, 09:39:35
Non so se se ne è già parlato da qualche parte, ho provato a cercare ma senza successo. Rileggendo Paperino e il tesoro delle sette città (https://inducks.org/story.php?c=W+US++++7-02) ho rammentato che si trattava della storia in cui avveniva il primo incontro fra Scrooge e Archimede Pitagorico (purtroppo io non posseggo integralmente alcuna omnia di Barks, quindi ci metto sempre un po' troppo a verificare informazioni di questo tipo), e la cosa che mi ha colpito è stata il "voi" con cui Archimede si rivolge al magnate! Ovviamente la questione si pone nella traduzione italiana, non essendoci un pronome di cortesia in inglese, ma ci sarebbe da dire che, almeno tra le varie storie di Barks che ho letto, non mi sembra di averne mai trovato una in cui effettivamente i due mostrassero di essere diventati amici stretti come siamo abituati a vederli soprattutto nelle storie italiane, per cui questa traduzione non suona male; poi in effetti, l'inventore gli dà del voi ancora in Paperino e il colosso del Nilo (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++292-AP) che è di sette anni dopo, anche se probabilmente è proprio in quegli anni che le cose cambiano, visto che, per citarne una, in Paperino e il traforo di straforo (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++373-A) che è del 1963 lo chiama, all'opposto, addirittura zio!
Osservazione molto interessante. Invece, nell'adattamento italiano della prima serie dei Duck Tales, Archimede si rivolge a Paperone col "lei", e lo chiama "signor de' Paperoni". Non ho mai seguito le puntate con l'audio originale, ma immagino che lì lo chiamasse "Mr. McDuck" o, al massimo, "Mr. McD.", in modo più familiare.
Titolo: Re:Amici amici, sì ma...
Inserito da: Maximilian - Martedì 24 Set 2019, 22:53:16
basti pensare a Pippo (che fu uno dei primi a inserirsi in una "comitiva" già consolidata, e lo fece da un giorno all'altro senza troppe cerimonie)
Ma come, inizialmente Pippo era un personaggio fastidioso che Topolino e Orazio sopportavano poco. E' diventato amico nel giro di alcuni anni.

Comunque a me questa evoluzione nei rapporti con personaggi nuovi, con i quali i protagonisti entrano in confidenza nel corso del tempo, mi pare un fenomeno completamente normale.

A tal proposito, non ricordo se nel raggio di Atlantide Topolino ed Eurasia si danno del tu