Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: Atius - Lunedì 11 Nov 2019, 14:28:00

Titolo: Topolino 3338
Inserito da: Atius - Lunedì 11 Nov 2019, 14:28:00
TOPOLINO 3338

Foglie Rosse (Terzo Episodio)
Soggetto, sceneggiatura, disegni e concept colore: Claudio Sciarrone

Ingorgopoli (Secondo Episodio)
Soggetto, sceneggiatura e disegni: Marco e Stefano Rota

Paperino bodyguard in prestito
Soggetto e sceneggiatura: Alessandro Sisti
Disegni: Ottavio Panaro

Ciccio e il metodo antistress
Soggetto e sceneggiatura: Marco Bosco
Disegni: Giulio Chierchini

Gastone e la fortuna stregata
Soggetto e sceneggiatura: Gaja Arrighini
Disegni: Vitale Mangiatordi

Ragazzi, apprezziamo molto la collaborazione, ma vi ricordiamo per favore quanto già detto in passato:
Ragazzi,
da regolamento un topic va aperto solo e soltanto quando si ha in mano un volume, e non prima.
Per discutere delle anteprime c'è già il topic adatto.

Oltre a questo, vi chiediamo per favore di non aprire voi topic sul Topolino: ci pensiamo noi moderatori o di chi si occupa del sito, proprio per evitare situazioni di anteprime non controllate (come è successo stavolta, e anche la settimana scorsa) o "indici non provvisori". Non ne abbiamo bisogno.

Grazie.
Paperinika
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Paolodan3 - Mercoledì 13 Nov 2019, 12:47:15
In alternativa al Topolino singolo, per chi vuole c'è anche Topolino con allegato la rivista Focus junior dedicata all'antico Egitto. Lo volevo segnalare per chi fosse eventualmente interessato, iniziativa non pubblicizzata sul numero precedente  :)
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: hendrik - Mercoledì 13 Nov 2019, 14:46:28
Confermo. Deo gratia nessuna variante di prezzo!
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Andy392 - Mercoledì 13 Nov 2019, 18:09:30
Confermo. Deo gratia nessuna variante di prezzo!
Sicuro? Io sono passato all'edicola e metteva nel cartone che allega il settimanale con la rivista il prezzo di 4.9 € (o qualcosa di simile)
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: rambo - Mercoledì 13 Nov 2019, 23:39:25
Letto il finale di Ingorgopoli. Bello ritrovare le atmosfere e i panorami cittadini di Rota visti su Paperino Pendolare e Buon Compleanno Paperino. Ma – come succedeva per la caotica Paperopoli e la gag dell’autobus sulle due storie citate – anche qui un certo senso di déjà-vu lo si percepisce. Ad esempio la trovata dell’incontro con il personaggio ricorrente, la ricerca spasmodica del percorso alternativo e Paperino che finisce – SPOILER – a lucidare monete per lo Zione. Però la felicità di ritrovare una storia del maestro sul libretto e avere la possibilità di riportare alla memoria storie tanto epocali vince!

Continuo a leggere Foglie Rosse. Mi fa sempre sorridere il fatto che la nube nera tempestosa e tonate e le inquadrature di gruppo dei ragazzini sembrino davvero le immagini promozionali di Stranger Things… ma l’unica cosa che riesco a pensare è che la qualità della storia sia di livello superiore!
Però quello che mi rimane in testa è la rappresentazione perfetta dei nativi digitali 2/3/4.0 come lo si voglia dire. Tra tv, fumetti, videogiochi, web, effetti speciali nei film nulla più li sorprende o li “spaventa”. Tutto può avere una spiegazione. Non dico niente di nuovo, certo. La forza di Topolino è sempre stata la capacità di rappresentare la realtà “vera” dell’epoca. Ma è fatto bene, non solo col linguaggio “giovane”.

E si vede anche la chiara volontà pedagogia, che è giusto che il Topo debba trasmettere (non scomoderei il politicamente corretto in questo caso). Dall’integrazione del “diverso” in modo del tutto naturale, senza neanche porsi il problema, la cosa che salta più all’occhio. Ma anche la band musicale MA non vissuta come ribellione, l’andare in giro da soli nei boschi in bici MA tutti col casco in testa ben allacciato (citazione), va bene l’indipendenza MA avvisare a casa che è tutto a posto con un messaggio, il buon vecchio lavarsi le mani prima di cena MA il sapone è biodegradabile, ok il World Wide Web MA attenzione all’importanza dei libri e della biblioteca. Funziona, senza essere pedante.

Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Giona - Venerdì 15 Nov 2019, 20:45:27
Ho apprezzato la commedia degli equivoci in Ciccio e il metodo antistress; peccato però che negli ultimi tempi il tratto del maestro Chierchini non fosse più all'altezza del suo impegno.
In Gastone e la fortuna stregata mi sembra che Vitale Mangiatordi abbia disegnato dei becchi dei paperi molto più sottili di quelli dei suoi colleghi disegnatori; ho avuto l'impressione che, più che parlare, stessero fischiando!
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: camera_nøve - Sabato 16 Nov 2019, 15:05:42
Foglie Rosse continua a piacermi sempre di più e la storia di Gastone consiglio di leggerla assolutamente!

Questo ed altro nell'ultima puntata del The Fisbio Show: https://youtu.be/H5CYMKNjn2Y  ;D
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Alby87 - Sabato 16 Nov 2019, 15:14:06
Vorrei dire una cosa sulla storia sui Bodyguard. Semplice, sicuramente, ma ho apprezzato tantissimo il rapporto tra i personaggi in scena. In particolare sono rimasto colpito in positivo dall'umanità delle guardie del corpo, che hanno deciso di fare pure una "figuraccia" solo per aiutare Paperino, e tutto questo veramente per gentilezza. Paperino sfortunato, pasticcione, vessato, ma in un mondo non per forza volontariamente contro di lui (vedi, con le dovute accortezze, Ingorgopoli), anzi accondiscendente. Anche il finale, se volete, classico, ma assolutamente non del tutto negativo.

Il resto del topo devo finire di leggerlo, ma questa storia mi ha lasciato un piacevole senso ottimista che non sentivo da tempo. Andava scritto  O0
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Vincenzo - Domenica 17 Nov 2019, 13:09:31
Vorrei dire una cosa sulla storia sui Bodyguard. Semplice, sicuramente, ma ho apprezzato tantissimo il rapporto tra i personaggi in scena. In particolare sono rimasto colpito in positivo dall'umanità delle guardie del corpo, che hanno deciso di fare pure una "figuraccia" solo per aiutare Paperino, e tutto questo veramente per gentilezza. Paperino sfortunato, pasticcione, vessato, ma in un mondo non per forza volontariamente contro di lui (vedi, con le dovute accortezze, Ingorgopoli), anzi accondiscendente. Anche il finale, se volete, classico, ma assolutamente non del tutto negativo.

Il resto del topo devo finire di leggerlo, ma questa storia mi ha lasciato un piacevole senso ottimista che non sentivo da tempo. Andava scritto  O0

Non potrei essere più d'accordo, una storia davvero gradevole, ma del resto Sisti è una garanzia.
Così come continua a esserlo Foglie rosse in attesa del finale.
La seconda parte di Ingorgopoli conferma le impressioni della prima, una vicenda stupendamente surreale che intrattiene fino alla fine pur non avendo eccessive pretese, corredata dai disegni spettacolari del Maestro.
Ottima la storia della Arrighini, corredata da dialoghi brillanti.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Bunz - Domenica 17 Nov 2019, 17:39:56
Ci credereste se vi dico che dopo il racconto di Rota le cose migliori erano per me gli articoli scientifici sulle grotte, sui plantoidi e su Petra?
In quanto a Foglie Rosse non condivido l'entusiasmo di molti: storia finto ET, tratti manga nei disegni... decisamente non fa per me.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Pedro Paperon de las Pesetas - Domenica 17 Nov 2019, 17:56:17
A voi piace il nuovo stile di Mangiatordi? Non so, le storie tipo quelle di brigittik mi avevano fatto un'impressione migliore
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: GioReb - Domenica 17 Nov 2019, 22:02:16
Appena finito di leggere l'albo.  :)

Foglie Rosse (Terzo Episodio): La storia si dipana con apparente lentezza ma pertinente, pur restando strana l'ostinazione di Tip e Tap di non consultarsi con lo zio nonostante la gravità della situazione. A meno di voler sottolineare l'incoscienza tipica degli adolescenti. Sempre belli i disegni di Sciarrone. Voto sospeso.

Ingorgopoli (Secondo Episodio): Nulla da dire, Rota è e resterà uno dei maestri della Disney Italia e lo dimostra - semmai ve ne fosse bisogno - in uno dei più kafkiani racconti mai letti in questa testata (pur senza rinunciare alla giusta dose di umorismo). Ritroviamo inoltre un Paperino impiastro capace di complicare le cose più semplici e un Paperone carogna come non se ne vedeva da tempo. Voto 10.   :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove:

Paperino bodyguard in prestito: Ma l'uso dell'italianissimo "guardia del corpo" provoca febbri gialle con tanto di convulsioni!?!???  SmShame2 SmShame2 SmShame2 Per il resto la storia procede con il suo giusto ritmo ed era tempo che non vedevo Paperino nell'incarico della stiratura delle banconote. Comee giustameente sottolineato da altri utenti, fa piacere ritrovare l'umanità e spirito di corpo da parte di chi non te lo aspetteresti. Voto 8.

Ciccio e il metodo antistress: Il Maestro purtroppo non ha più il suo bel tratto deciso e lineae che conoscevo.  :( :( :( Storia simpatica ma alquanto sempliciotta. Voto 6 1/2.

Gastone e la fortuna stregata: Qui Paperina si comporta in modo un poco strano, si direbbe sapesse già che la cosa non sarebbe durata a lungo e abbia tenuto l'atteggiamento apposta per far ingelosire Paperino (che comunque un poco se lo è meritato dal momento che non si deve mai gioire delle disgrazie altrui). Mangiatordi sembra aver voluto semplificare un poco il tratto pur restando comunque completo e dettagliato. Voto 8.

Conclusione: un altro numero che vale la pena prendere.

GioReb
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Vito65 - Domenica 17 Nov 2019, 23:03:31
Qui Paperina si comporta in modo un poco strano, si direbbe sapesse già che la cosa non sarebbe durata a lungo e abbia tenuto l'atteggiamento apposta per far ingelosire Paperino
Non è la prima volta che Paperina civetta un po' con Gastone, anzi si tratta una situazione classica ripresa in questa storia in modo simpatico.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: tang laoya - Lunedì 18 Nov 2019, 05:38:41
A voi piace il nuovo stile di Mangiatordi? Non so, le storie tipo quelle di brigittik mi avevano fatto un'impressione migliore
Completamente d'accordo con te! Ho pensato esattamente la stessa cosa guardando le tavole di quello che per me era uno dei piu' promettenti protagonisti della nuova scuola. Ho trovato un tratto estremamente piu' generico rispetto a quanto ricordavo e mi ha molto colpito quanto le pagine risultino meno dinamiche, anche nell'impostazione generale, rispetto al passato.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Bunz - Martedì 19 Nov 2019, 19:11:06
Ciccio e il metodo antistress: Il Maestro purtroppo non ha più il suo bel tratto deciso e lineae che conoscevo.  :( :( :(
Né l'avrà mai più, visto che ora starà disegnando angeli.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Cornelius Coot - Mercoledì 20 Nov 2019, 13:56:35
(https://inducks.org/hr.php?image=https://outducks.org/webusers/webusers/2019/11/it_tl_3338a_001.jpg)
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: ilFumettista - Mercoledì 20 Nov 2019, 15:05:42
Topolino 3338
Diciamo che una volta ritornati sulla via della qualità si torna difficilmente indietro: anche questo è un buon numero, soddisfacente.

Foglie Rosse (Ep. 3)
Niente, condivido pienamente il post di Rambo.

Ingorgopoli (Ep. 2)
Niente, condivido pienamente il post di Rambo.

Paperino e il bodyguard in prestito
Niente, condivid...a-ehm, Rambo non ha parlato di questa storia  :blank:
Fa il suo bel compito di storia media divertendo, anche nei disegni -ottimi- di Panaro.

Ciccio e il metodo antistress
Purtroppo il tratto del compianto Maestro Chierchini è peggiorato con l'età; ciò certo non giova ad una trama banale ma piacevole.

Gastone e la fortuna stregata
Questa storia non è per me. Ad ogni moina di Paperina verso Gastone, anche in passato, mi saliva una rabbia... e le storie basate su queste "gag" (se così possono essere chiamate) mi danno molto fastidio. Mangiatordi ha cambiato stile - in peggio, un tratto confuso e caotico.

Curiosità a mille per il 3339, con il finale di Stranger Thin...ehm, Foglie Rosse e il prologo di Topolino Giramondo.
(http://www.papersera.net/public_html2/yabbfiles/Smilies/voto3.gif)
-ilFu
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Cornelius Coot - Mercoledì 20 Nov 2019, 21:25:52
Foglie Rosse    (terzo episodio)
Sinceramente queste Foglie Rosse non mi convincono: c'è un ritmo lento (che non sempre è negativo, in ogni caso) ricco di dialoghi 'tecnici' intorno a situazioni socio-politiche intergalattiche che mi ricordano vagamente altre serie come Star Top o Darkenblot, se non alcune parti dell'universo pikappico. Nemici mostruosi, amici 'deliziosiamente' infantili  in cui non si capisce bene chi sia adulto e chi no. I giovani protagonisti mi sembra si muovano al rallentatore, immersi in questa 'bolla rossa' al seguito di un loro coetaneo extra terrestre, coinvolti in una situazione apparentemente più grande di loro. Avrei preferito una storia meno extra e più terrestre, dove i confronti fra adulti e ragazzini, fra 'buoni e 'cattivi' fossero stati sviluppati su terreni più realistici e, almeno per me, più coinvolgenti.
Ingorgopoli    (seconda parte)
C'è una strana magia metropolitana in questa storia apparentemente surreale di Marco Rota. Dove gli ingorghi sono davvero mostruosi, dando un certo senso di angoscia. Come fossero gironi danteschi dove i 'peccatori' sono condannati a vagare in eterno. Giorno e notte, 24h su 24h, dormendo in macchina la notte e ripartendo per non si sa bene dove al mattino. E il finale in pieno deserto è di forte contrasto non solo ambientale ed estetico ma anche d'animo, come fosse una liberazione non solo per Paperino (comunque relativa per lui) ma anche per i lettori. Quegli spazi infiniti ti sollevano davvero, dopo aver vissuto per due puntate a Ingorgopoli, "la città più trafficata del Calisota", come scritto nell'introduzione alla seconda parte.
E forse anche la più grande e popolosa (per quanto sconosciuta fino ad una settimana fa), togliendo questo primato a Paperopoli. Rivedremo in futuro questa 'giungla d'asfalto' in mezzo al deserto calisotiano?
Paperino bodyguard in prestito
Per quanto vagamente somigliante a DoubleDuck, questo Paperino guardia del corpo mi ha sorpreso per l'evolversi di un plot imprevedibile e non scontato. Situazioni nuove come un convegno ancora più esclusivo del Club dei miliardari paperopolesi (dove il solo Paperone è invitato, per la gioia di Rockerduck) e presenze femminili, sia generiche che specifiche, tra i più importanti tycoon (quando erano del tutto assenti fino a pochi anni fa: a tal proposito mi piacerebbe vedere  di tanto in tanto nel Club Donna Manuela Danarosa, non necessariamente da collegare alle storie di Paperinik).
Ciccio e il metodo antistress
In questa breve di Bosco ci si aspetta di tutto ad ogni pagina/tavola dell'ultimo Chierchini, dalle acconciature di Nonna Papera alle diverse espressioni e posture di Ciccio, fino all'improvvisa presenza di personaggi in tuba e papillon all'interno di una rude palestra. Considerando anche il riuscito soggetto, questa storia è breve ma 'intensa'.
Gastone e la fortuna stregata
Ottimo lavoro di Gaja Arrighini che riesce a creare una buonissima pietanza con ingredienti noti ma cucinati in maniera molto particolare. E qui sta la bravura di un autore: scrivere, sceneggiare storie molto divertenti e interessanti senza ricorrere a chissà quali espedienti (marziani o viaggi allucinanti) ma esplorando con curiosità e fantasia la vita quotidiana dei personaggi per trarne sempre nuovi spunti. In tutto ciò Vitale Mangiatordi da il suo contributo ma, nonostante le sue tavole siano comunque vitali (nomen omen) e ritmate, rispetto ai suoi disegni di qualche tempo fa noto una certa involuzione.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Atius - Mercoledì 20 Nov 2019, 22:05:58
Topolino 3338
Diciamo che una volta ritornati sulla via della qualità si torna difficilmente indietro: anche questo è un buon numero, soddisfacente.

Foglie Rosse (Ep. 3)
Niente, condivido pienamente il post di Rambo.

Ingorgopoli (Ep. 2)
Niente, condivido pienamente il post di Rambo.

Paperino e il bodyguard in prestito
Niente, condivid...a-ehm, Rambo non ha parlato di questa storia  :blank:
Fa il suo bel compito di storia media divertendo, anche nei disegni -ottimi- di Panaro.

Ciccio e il metodo antistress
Purtroppo il tratto del compianto Maestro Chierchini è peggiorato con l'età; ciò certo non giova ad una trama banale ma piacevole.

Gastone e la fortuna stregata
Questa storia non è per me. Ad ogni moina di Paperina verso Gastone, anche in passato, mi saliva una rabbia... e le storie basate su queste "gag" (se così possono essere chiamate) mi danno molto fastidio. Mangiatordi ha cambiato stile - in peggio, un tratto confuso e caotico.

Curiosità a mille per il 3339, con il finale di Stranger Thin...ehm, Foglie Rosse e il prologo di Topolino Giramondo.
(http://www.papersera.net/public_html2/yabbfiles/Smilies/voto3.gif)
-ilFu

Siamo sicuri che si possa parlare del "nuovo stile di Mangiatordi". Anche perché, vedendo come aveva disegnato l'ultima puntata dell'Enigma della Lettera dal Passato e sbirciando le tavole di apertura del nuovo ciclo "economico" di Alessandro Sisti, mi sembra uno stile molto più dinamico di quello apparso sul Topolino di questa settimana. Non potrebbe essere una di quelle storie nel cassetto da qualche anno e pubblicate solo ora? Questo spiegherebbe il perché di questo stile, forse un po' più acerbo, del Mangiatordi.
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Cornelius Coot - Mercoledì 20 Nov 2019, 22:35:23
Curiosa l'assidua presenza di Indiana Pipps in questo numero 3338, non protagonista di storie ma 'prezzemolino' in diversi redazionali: sponsor delle grotte delle meraviglie nella rubrica Parchi d'Italia (sei pagine) come dell'ottimo fotoreportage da Petra in 'Vado, vedo e torno' (sette pagine). Senza contare la pagina dei giochi ('Una strana scoperta')

                                         (http://www.topolino.it/assets/PERSONAGGI/_resampled/croppedimage318436-indianapippsintera.png)
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: Atius - Venerdì 22 Nov 2019, 08:26:18
Qualcuno ha intenzione di aprire il topic relativo al Topo di questa settimana? Se così non fosse lo farei io
Titolo: Re:Topolino 3338
Inserito da: brigo - Venerdì 22 Nov 2019, 15:51:11
Intervengo in zona Cesarini su questo numero (ormai di settimana scorsa, ma letto da me solo oggi) perché l'ho trovato una lettura davvero piacevole, dove ogni storia aveva i suoi lati positivi (disegni, sceneggiatura... quando non entrambi!). E' bello trovare numeri con questo tenore e questa qualità. Del resto, è dagli albi presentati a Lucca- citata dal direttore nell'editoriale- che finora non sto rimanendo deluso.

Sono fiducioso per i numeri seguenti, dai. :)

PS: che bello che Bertani, oltre all'editoriale, abbia realizzato un servizio personalmente (con la collaborazione di Scarcella). Mi piace questa presenza 'aumentata', ma non ingombrante.