Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: SalvoPikappa - Mercoledì 8 Apr 2020, 13:11:18

Titolo: Topolino 3359
Inserito da: SalvoPikappa - Mercoledì 8 Apr 2020, 13:11:18
Indice
-Zio Paperone e la pietra dell’oltreblù, ep. 1 - Bruno Enna/Alessandro Perina
-Topolino, le origini – Scuola di furfantologia - Danilo Deninotti/Ottavio Panaro
-Area 15 – Cosplay alla riscossa! - Roberto Gagnor/Claudio Sciarrone
-Paperino e la sorpresa sfiancante - Daniele Vessella/Giampiero Ubezio
-Paperino e i naufragi a ripetizione - Marco Rota
-Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria - Tito Faraci/Lucio Leoni
(https://www.topolino.it/wp-content/uploads/2020/04/3359_cover1.png)
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: paolo87 - Mercoledì 8 Apr 2020, 13:25:44
Com'e' l'episodio di Topolino - Le orogini?
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: doppio segreto - Mercoledì 8 Apr 2020, 18:50:40
Com'e' l'episodio di Topolino - Le orogini?

ma questo "Topolino" non lo leggerò più perché  è la storia di un personaggio che è alieno e che cerca di assomigliare in qualcosa ad un personaggio nato 92 anni fa ma che, oltre a dover scontare tutti i limiti dettati dalla censura odierna, rispetto a lui, è completamente privo di qualsiasi appeal, di carisma, di fascino e, in quanto tale, non merita un solo secondo della mia lettura.
Io immagino che il Topolino del XXI secolo conoscerà forse poi Gambadilegno un ragazzo un po' irrequieto ma che, in fondo ha un gran cuore - spero proprio che non sia coinvolto anche Macchia Nera - farà il giornalista in avventure sul genere di quelle recentemente viste, insipide e insapori per i miei gusti, e il processo di pimpizzazione di Topolino andrà avanti con mia buona pace e così sia.
E' del tutto evidente che sono un autolesionista.
Sono un autolesionista perché solo così riesco a definire una persona che si fa del male ben sapendo che soffrirà tanto male per quello che vedrà e leggerà. Che non vuole capire che da tempo dovrebbe aver chiuso con tutto questo e rimanere saldamente ancorato al tempo che fu perché questo non è più il suo Topolino.


A dispetto di tutto quello che ho scritto ho comprato il Topolino con il secondo episodio e l'ho letto e solo per questo dovrei recarmi in un centro psichiatrico.


Sempre a dispetto, in questo caso, delle mie speranze è già stato coinvolto Macchia Nera. Non il nemico per eccellenza di Topolino Gambadilegno,  ma il nemico che nel 1939 apparse, terrorizzando tutta la città, la polizia e Topolino stesso, in una storia e che mai più sarebbe dovuto tornare se non fosse stato che Martina e Scarpa l'hanno resuscitato nel 1955.


Se io penso al Macchia Nera delle origini reali e al Macchia Nera delle "origini vere" tutta l'enorme discrepanza che ci sta fra le storie di allora e quelle di oggi, si può riassumere perfettamente in questo paragone.


Ha un bel da dire il direttore Bertani che Topolino va riaggiornato ai canoni del presente. Questo non è un riaggiornamento, qui è travisare un mondo intero, questo è un altro universo che non ha ormai più nulla che fare con il passato. :alien1:

Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: luciochef - Giovedì 9 Apr 2020, 10:16:18
Com'e' l'episodio di Topolino - Le orogini?

Ti riporto le mie considerazioni sotto spoiler per non guastare la lettura agli altri....
Spoiler: mostra
La seconda storia delle "Origini di Topolino"....
Cosa dire ?
Si resta piuttosto frastornati !
Topolino si presenta al colloquio annunciato alla fine del precedente episodio e, nel giro di una settimana, diventa già "la chiave dell'acqua" (come si dice dalle mie parti per indicare colui che è imprescindibile a... prescindere). Se proprio si doveva pubblicare questa serie, sarebbe stato bello creare dei problemi che avrebbero potuto forgiare il giovane Topolino. Sarebbe stato consigliabile raffigurare delle vere e reali difficoltà da superare per un novellino. Invece la "gavetta" (come dice Topolino stesso nella storia) dura 1 giornata (o poco più). Poi diventa subito il "genio" alla Sherlock Holmes. Veramente così si rischia di affossare ulteriormente il personaggio sotto le critiche di chi lo considera "perfettino" a priori. Comunque e dovunque.
E poi recarsi in una zona malfamata, avere il compito di rendersi credibile per farsi notare come manigoldo degno di un "corso di furfantologia" ed ordinare una "LIMONATA DOPPIA" è un qualcosa di deprimente. Non si vuole tornare sempre sulle solite considerazioni...
Ma non si poteva ordinare semplicemente "da bere" ? Che bisogno c'è di rimarcare questi insulsi "nonsense" ?
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: paolo87 - Giovedì 9 Apr 2020, 10:21:47
Vi ringrazio. Ho capito che non ne vale la pena.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: luciochef - Giovedì 9 Apr 2020, 14:55:07
Ecco il restante giudizio su questo Topo 3359  :
- Buon inizio per la saga dedicata a Raffaello Sanzio. Incipit iniziale che parte da una solida motivazione e buono il dipanarsi delle situazioni. Dialoghi di Enna fitti e ben costruiti. Perina sempre ottimo ai disegni. Le tavole iniziali in cui si rappresenta l'abitazione di Raffaello sono dei veri gioiellini.
- Servizio dedicato alla Brignone più che meritato per la "nostra" prima storica campionessa del mondo di classifica generale nello sci !
- Puntata finale (almeno per il momento...) di Area 15 che non mi ha soddisfatto a pieno. I temi trattati sono quelli delle scorse puntate ma le trame, a mio parere, non sono state chiuse al meglio, forse troppo affrettate.
Il problema è che le trame parallele erano troppe e forse le pagine poche per delinearle con dei finali soddisfacenti al massimo.
- Breve di Daniele Vessella su Paperino troppo scontata
- Davvero carina la storia di Halas e Rota con toni classicheggianti ed una buona trama di fondo. Bellissima la battuta di Zio Paperone
Spoiler: mostra
quando, rivolgendosi a Paperino caduto dalle scale, dice "Non danneggiare i miei gradini"..... :)) :))

- Bellissimo l'articolo su Nicolò, giovane italiano candidato al Nobel per la pace.
Un pezzo veramente utile e che può trasformarsi in fonte d'ispirazione per tantissime persone. Questi sono gli articoli meritori che possono fare la differenza su un periodico del genere. Bravissimi !
- Carina la storia finale di Faraci e Leoni (a quando sue nuove storie da autore completo sul papero mascherato ?) con protagonisti Paperinik e Ciccio. Anche se avrei preferito una spiegazione dell'accaduto
Spoiler: mostra
differente dal solito "problema alieni" con cui si risolve tutto in due tavole.

Insomma un Topo dal valore medio dove, per me, spiccano la prima parte della storia di Raffaello e quella di Rota.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Vito65 - Giovedì 9 Apr 2020, 16:42:34
Vi ringrazio. Ho capito che non ne vale la pena.
Ringrazio anch'io e passo.
Aspettiamo Casty.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Flash X - Giovedì 9 Apr 2020, 18:13:09
Numero che si apre con il primo episodio della nuova serie con lo Zione, Paperino e i nipotini a Firenze per festeggiare Raffaello Sanzio, sequel della serie uscita l'anno scorso in estate in onore invece di Leonardo da Vinci. Non ho niente da dire, nel senso che la storia dell'anno scorso mi era piaciuta e questo primo episodio mi ha incuriosito facendomi desiderare di leggere il secondo, quindi ottima sceneggiatura di Enna e ottimi disegni di Perina. Il secondo episodio delle origini di Topolino invece, sarò io con dei gusti strani, ma non mi è piaciuto. In realtà con la trama ci poteva stare ma, a parte il fatto che Topolino non conoscesse ancora Macchia Nera e che era presente anche il tema del giornalismo, questa era una trama che si è già vista in tantissime storie classiche con Topolino adulto... A questo punto volete fare una trama del genere? Fate una storia semplice, classica! Parlando dell'iniziativa in generale, non tirate fuori qualcosa come le origini di Topolino per poi rovinarmele utilizzando la continuity a YDD o realizzando in generale qualcosa che fatico a leggere... Lo ribadisco: di tutte queste origini le migliori erano quelle di Indiana Pipps! L'ultimo episodio di Area 15 ha abbassato le mie aspettative che si erano alzate con il quarto episodio. Prima di tutto c'è da dire che si è concluso tutto troppo in fretta dopo che erano stati aperti tanti sottosviluppi. A quanto pare verranno conclusi in una prossima stagione che è confermata dal "fine... forse" (e io che speravo che finisse qua questa maxi-storia con Tip Tap Qui Quo Qua in primissimo piano...). Speriamo che almeno nella prossima serie di episodi migliori la qualità, anche se non penso dopo ciò che ho visto: hanno inserito nella serie Newton Pitagorico! Dopo questa veramente non so più che cosa pensare: l'unico personaggio giovane che fino ad ora non era stato rovinato da queste storie adesso ne farà parte. Mi dispiace un sacco; è stato usato da Marco Nucci benissimo in storie-capolavoro classiche e adesso si ritrova immischiato in qualcosa che non è il suo genere. A questo punto ciò che spero è che la prossima stagione di queste serie di giovani sia intrapresa proprio da Marco Nucci, che almeno la farebbe diventare dalle stalle alle stelle, la trasformerebbe molto probabilmente in qualcosa di eccezionale, viste le sue storie fino ad ora. Ma andrebbe comunque bene un qualsiasi autore, purché del suo livello. La storia breve di Paperino non mi ha fatto impazzire, ma siccome apprezzo il personaggio comico, gli riesco a dare a dare almeno un 6. La nuova storia del ciclo di storie straniere di Marco Rota è veramente di alto livello: intrattenente, divertente soprattutto alla fine in cui Paperino fa danni dopo aver sgominato dei criminali. La storia di Ciccio e Paperinik sta benissimo in chiusura perché è una storia molto buona: è curioso vedere Paperinik agire alla fattoria di Nonna Papera, cosa che capita raramente! Sono contento che nonostante il nuovo ciclo di Gervasio (e non voglio dire che non mi piaccia, anzi è una delle migliori serie sul Topolino in questi tempi, anche considerando che ultimamente vogliano puntare solo a queste noiosità sui giovani non in modo classico) siano comunque sempre presenti come da tradizione delle storie classiche di Paperinik non in continuity con il ciclo citato prima.
Voglio fare qualcosa che non ho mai fatto, metterò in ordine di mio gradimento le storie di questo numero a partire da 1) la storia che ho apprezzato di più per concludere con 6) la storia peggiore del numero secondo me:
1) Paperino e i naufragi a ripetizione;
2) Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria;
3) Zio Paperone e la pietra dell’oltreblù - ep. 1;
4) Paperino e la sorpresa sfiancante;
5) Topolino le origini – Scuola di furfantologia;
6) Area 15 – Cosplay alla riscossa!
In conclusione, un numero debole soprattutto per Area 15 e le origini di Topolino, minimamente paragonabile al numero della settimana scorsa, che era invece secondo me il migliore del 2020 fino ad ora.
PS Una cosa: io ho preso la versione con il Topolibro e volevo giusto dire 2 parole. Un volumetto veramente curato con tante curiosità e storie molto gradevoli con colori che spiccano, selezionate proprio per evidenziare il tema dell'albo e cioè l'arte. Azzeccata la scelta di allegarlo con questo numero che ha il primo episodio della serie dedicata a Raffaello Sanzio. Qualcun altro l'ha preso? Che cosa ne pensa?
Aspettiamo Casty.
Eccome se lo aspettiamo, ci vogliono autori fantastici come lui ad alzare un sacco la qualità del nostro settimanale preferito! Oltre a lui io aspetto molto anche il ritorno di Reginella, sperando che non mi deluda! Mi piacerebbe che iniziassero una definitive, una legendary o qualcosa di simile che ristampi tutte le storie di Reginella in ordine cronologico, nonostante io le abbia lette tutte, solo che ce le ho tutte in testate sparse ed ecco perché gradirei di avere tutta la serie in modo più ordinato! Fatemi sapere se siete d'accordo con me!
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: luciochef - Giovedì 9 Apr 2020, 19:30:40
A questo punto ciò che spero è che la prossima stagione di queste serie di giovani sia intrapresa proprio da Marco Nucci, che almeno la farebbe diventare dalle stalle alle stelle, la trasformerebbe molto probabilmente in qualcosa di eccezionale, viste le sue storie fino ad ora. Ma andrebbe comunque bene un qualsiasi autore, purché del suo livello.
Sei proprio sicuro di volere usare queste frasi per muovere una critica a questo ciclo di storie ?
La critica è sacrosanta, è uno strumento di democrazia. Ma deve essere mossa in modo razionale e con i pensieri giusti.
Nessuno obietta sul giudizio critico in sé. Nessuno può muovere obiezioni sul fatto che tu veda meglio Nucci al timone di questa serie.
Ma scrivere "andrebbe comunque bene un QUALSIASI autore, purché al suo livello" credo sia ingeneroso, poco delicato e miope sulla carriera di Gagnor.
Scrivere la propria opinione, come detto, è facoltà di tutti.
Porre queste opinioni con il dovuto garbo è obbligo di tutti.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Atius - Giovedì 9 Apr 2020, 20:23:12
Concordo pienamente con luciochef. Gagnor, per come la vedo io, é un autore di primissimo spessore che, con questa serie, ha dimostrato di non aver nulla da invidiare al giovane Nucci .
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Flash X - Giovedì 9 Apr 2020, 20:42:16
A questo punto ciò che spero è che la prossima stagione di queste serie di giovani sia intrapresa proprio da Marco Nucci, che almeno la farebbe diventare dalle stalle alle stelle, la trasformerebbe molto probabilmente in qualcosa di eccezionale, viste le sue storie fino ad ora. Ma andrebbe comunque bene un qualsiasi autore, purché del suo livello.
Sei proprio sicuro di volere usare queste frasi per muovere una critica a questo ciclo di storie ?
La critica è sacrosanta, è uno strumento di democrazia. Ma deve essere mossa in modo razionale e con i pensieri giusti.
Nessuno obietta sul giudizio critico in sé. Nessuno può muovere obiezioni sul fatto che tu veda meglio Nucci al timone di questa serie.
Ma scrivere "andrebbe comunque bene un QUALSIASI autore, purché al suo livello" credo sia ingeneroso, poco delicato e miope sulla carriera di Gagnor.
Scrivere la propria opinione, come detto, è facoltà di tutti.
Porre queste opinioni con il dovuto garbo è obbligo di tutti.
Non capisco questo attacco, che ha solo occupato spazio in un topic in cui ci sarebbero dovute stare solo opinioni sul Topolino. Visto che si fa fatica a capire mi esprimo meglio: in una prossima stagione mi piacerebbe che ci sia un autore ai livelli di Marco Nucci o lui stesso semplicemente perché apprezzo il suo stile di storie, cioè proprio la modalità in cui le scrive, semplice ma efficace. Non ho mai detto niente di male sul buon Gagnor, che è un autore che apprezzo e che stimo e con le nuove storie di Pk se la cava molto bene, come in tante altre fantastiche storie (es. Paperoga eroe dello spazio)! Quando ho detto "andrebbe comunque bene qualsiasi autore, purché del suo livello" intendevo dire che per una serie sui giovani vedrei bene un autore che scrive storie semplici ma efficaci come quelle di Newton scritte da Marco Nucci, ma con livello mi riferisco proprio allo stile di scrittura! Lo stile di scrittura di Gagnor è diverso da quello di Nucci ma è ottimo anche questo! Solo che non mi ha saputo soddisfare in Area 15 come lo ha saputo fare in (altro es.) I tesori di serie B. Diciamo che, in mia opinione personale, Gagnor, come autore lo apprezzo di più in storie comiche o, novità riuscita ottimamente, Pk, nella fantascienza. Mentre Nucci, visti i risultati ottenuti in storie di tutti i tipi, comprese quelle sui giovani (Newton), starebbe alla perfezione in un'iniziativa del genere scelta dalla redazione, soprattutto ora che hanno introdotto il nipotino di Archimede, che è tornato sul Topolino proprio con i testi di questo nuovo ma capace autore.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: paolobar - Giovedì 9 Apr 2020, 21:13:22
ma se il secondo episodio inizia da dove era finito il primo episodio, come si può definire autoconclusivo?
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Probicuo - Venerdì 10 Apr 2020, 18:44:58
Ubezio si è già cimentato in passato con i paperi? I volti di Paperino e nipoti non mi convincono molto.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: camera_nøve - Sabato 11 Apr 2020, 10:26:45
E come ogni venerdì fresca fresca la puntata settimanale del The Fisbio Show è servita: https://youtu.be/WqL2F54w5Iw  ;)

Anche a voi ha sorpreso l'ultima vignetta della tavola conclusiva di Area 15?  ::)
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Atius - Sabato 11 Apr 2020, 13:14:24
Appena finito di leggere. Ecco la mia personale recensione:

Carina l'illustrazione in copertina di Alessandro Perina dedicata alla saga di Bruno Enna, anche se l'avrei preferita pulita, senza lo strillo "Speciale Raffaello". Capisco però il bisogno di richiamare i lettori occasionali, quindi non ci faccio caso più che tanto.

Zio Paperone e la Pietra dell'Oltreblú parte bene: una trama solida e delle motivazioni convincenti fanno da sfondo ad una classica caccia al tesoro, come l'anno scorso, in giro per l'Italia. Bello da parte di Enna rispolverare i personaggi conosciuti nel "Grande Gioco Geniale". Quel che mi auguro è che la sottotrama legata ad
Spoiler: mostra
Amelia
proceda più velocemente rispetto a quanto non accadde, sempre nel Grande Gioco Geniale, per quella legata a
Spoiler: mostra
Lusky
. Per il resto, stiamo a vedere cosa si inventerà Enna per omaggiare Raffaello.
Sempre piacevoli le matite di Perina, che dà il meglio di sé nell'illustrare il laboratorio del piccolo Paperello.

Voltando pagina, Topolino-Le origini non riesce a convincermi. Ora, quel che critico non é l'operazione in sé e per sé, che avrebbe potuto anche essere interessante sotto certi punti di vista, quanto il modo con cui è stata messa in scena da Deninotti e Fontana. Perché, di fatto, la serie non pare narrare la giovinezza di Topolino, ma sembra più che altro che stia raccontando il Topolino "adulto" catapultato indietro nel tempo: ergo, non noto alcuna differenza tra Topolino "Junior" e Topolino "Senior". Mi sarebbe piaciuto vedere un Topolino più scavezzacollo, più incosciente, che fallisce, e non il "solito Topolino", che dopo una settimana di gavetta
Spoiler: mostra
conquista un articolo in prima pagina
. E questo, come già scritto in precedenza da luciochef, non fa che aumentare la sua presunta fama di "perfettino infallibile", che da anni ci si sta impegnando a smentire.
Sempre ottimi i disegni di Ottavio Panaro, in questa occasione in gran spolvero.

Si conclude in questo numero Area 15, ed è arrivato il momento di tirare le somme. Una serie che, come ho già detto, a me é piaciuta tanto. Gagnor é riuscito a trattare un tema complicato come l'adolescenza in maniera non retorica e non banale. Da sottolineare l'inserimento (per niente forzato) di un ragazzo in carrozzina (credo che sia la prima volta su Topolino), il bellissimo omaggio a Giovan Battista Carpi e il riflessivo quarto episodio (decisamente il più riuscito della serie). Ormai, credo che sia scontato un secondo capitolo, viste le sottotrame ancora aperte e l'inserimento di Newton all'interno del progetto. Riallacciandomi a quello che diceva Flash X, che, in un'ipotetica "Area 15 2", si auspicava, vista la presenza di Newton, che fosse Marco Nucci l'autore dei testi, mi permetto di dire che trovo la cosa un po' insensata. In primo luogo, perché "Area 15" è una serie concepita nella mente di Roberto Gagnor e Claudio Sciarrone, in secondo luogo perché Marco Nucci non è il "padre" di Newton: Nucci sta fornendo un canone, sta formando una personalità a cui tutti gli altri autori, compreso Gagnor, si atterranno. Il suo compito è quello di rilanciare Newton così che altri autori possano creare nuove storie con lui protagonista. E non credo proprio verrà rovinato.
Su Sciarrone niente da dire: sempre ottimo cosí come ci ha abituato.

Su Paperino e la sorpresa sfiancante non mi soffermo troppo, dal momento che è una classica breve che sa di già visto.

Proseguendo, Rota non delude. Paperino e i naufragi a ripetizione è una storia divertente, tipica del miglior Rota,  che ci mostra un Paperino simpatico e pasticcione. Disegni, come sempre, eccellenti.

Parlando di Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria, si può dire che è una storia che si fa notare soprattutto per la verve comica di Faraci, i disegni frizzanti di un Lucio Leoni davvero in forma e per un duo come quello di Ciccio e Paperinik non proprio usuale. Il tutto nasconde (o tenta di nascondere) una trama surreale davvero debole, che denota il fatto che probabilmente si tratti di uno di quei fondi di magazzino risalenti ancora all'era De Poli.

Per concludere, un Topolino con degli alti e bassi, decisamente inferiore al numero precedente, ma che, per un buon inizio della saga "paperelliania", un ottima conclusione di Area 15 e una divertente breve di Rota, merita almeno 3 stelle.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Cooper - Lunedì 13 Apr 2020, 17:54:05
Breve commento sull'ultimo numero:
Zp e la pietra dell'olteblù: primo episodio introduttivo ma che riesce a giustificare in maniera adeguata la scelta dello zione di imbarcarsi in questa nuova avventura.
Topolino le origini: parto con la premessa che non capisco perché mettere questa serie in "continuity" con YDD se poi il contesto esterno non combacia. Mi riferisco in particolare al rapporto con la tecnologia, se non ricordo male in YDD i personaggi sono a stretto contatto con la tecnologia dei giorni nostri. In questa serie invece sembra tutto più primordiale (addirittura Topolino spedisce il proprio CV via posta).
Anche ignorando questa mia paranoia mentale rimane il fatto che, come nel primo episodio, Topolino riesce a risolvere la situazione in un batter d'occhio. Se la volta scorsa gli era piovuto dal cielo il posto da giornalista qua riesce
Spoiler: mostra
a incastrare i furfanti con un autoscatto (rigorosamente senza cellulare ma con fotocamera) dopo una sola lezione. Che dire, forse si dovrebbe chiamare Scuola di Fuffantologia.
Su Macchia Nera no comment per il momento, spero che si riesca a salvarlo nei prossimi episodi.
Area 15: si conclude la prima parte di questa serie e gli episodi migliori rimangono il primo e il penultimo. In particolare in Cosplay alla riscossa, sebbene sia l'epilogo di questa prima parte, molte delle trame minori rimangono ancora aperte.
In definitiva una buona serie supportata ottimamente dai disegni di Sciarrone, anche se qualche volta si sono confusi con Qui e Quo. Spero che successivamente vengano approfonditi anche Mooz e Cindy e magari anche riprese tematiche importanti come il bullismo (vedasi primo episodio).
Paperino e i naufragi a ripetizione: breve molto divertente con gli ottimi disegni di Rota
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Andy392 - Lunedì 13 Apr 2020, 22:50:40
Topolino le origini: parto con la premessa che non capisco perché mettere questa serie in "continuity" con YDD se poi il contesto esterno non combacia. Mi riferisco in particolare al rapporto con la tecnologia, se non ricordo male in YDD i personaggi sono a stretto contatto con la tecnologia dei giorni nostri. In questa serie invece sembra tutto più primordiale (addirittura Topolino spedisce il proprio CV via posta).
La serie Young Donald Duck è una commissione estrera e non ha niente a che fare con le idee della redazione di Topolino. Lo ha ribadito anche il direttore nel video di The Fisbio Show.
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Volkabug - Lunedì 13 Apr 2020, 23:54:25
Topolino le origini: parto con la premessa che non capisco perché mettere questa serie in "continuity" con YDD se poi il contesto esterno non combacia. Mi riferisco in particolare al rapporto con la tecnologia, se non ricordo male in YDD i personaggi sono a stretto contatto con la tecnologia dei giorni nostri. In questa serie invece sembra tutto più primordiale (addirittura Topolino spedisce il proprio CV via posta).
La serie Young Donald Duck è una commissione estrera e non ha niente a che fare con le idee della redazione di Topolino. Lo ha ribadito anche il direttore nel video di The Fisbio Show.

Sì ma ecco a proposito di quello che ha detto il direttore in quel video, se da una parte ha preso le distanze da YDD, dall'altra ha parlato con entusiasmo del trend delle nuove storie con protagonisti adolescenti o sul passato dei personaggi descrivendole un po' come il punto di forza del nuovo settimanale che si vada a rivolgere ai lettori più giovani in maniera meno infantile; e tuttavia ha messo sullo stesso piano Area 15 e Topolino - Le origini. Non me ne capacito, forse avevano un'idea interessante ma non hanno letto cosa è uscito come prodotto finale... ;D
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Cooper - Martedì 14 Apr 2020, 09:07:55
Topolino le origini: parto con la premessa che non capisco perché mettere questa serie in "continuity" con YDD se poi il contesto esterno non combacia. Mi riferisco in particolare al rapporto con la tecnologia, se non ricordo male in YDD i personaggi sono a stretto contatto con la tecnologia dei giorni nostri. In questa serie invece sembra tutto più primordiale (addirittura Topolino spedisce il proprio CV via posta).
La serie Young Donald Duck è una commissione estrera e non ha niente a che fare con le idee della redazione di Topolino. Lo ha ribadito anche il direttore nel video di The Fisbio Show.

Grazie dell'informazione, non lo sapevo. Rimango comunque perplesso sulla scelta fatta. Non tanto sull'inserire un riferimento a YDD ma semplicemente sull'ambientazione della storia. Poi ripeto è una mia fissa mentale ed è l'ultimo dei problemi di questa serie
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: paolo87 - Martedì 14 Apr 2020, 14:01:16
Ho letto solo il primo episodio della serie e ho deciso di non continuare a seguirla in quanto non destava in me particolare interesse. Tuttavia, paragonarla a quella corazzata Potemkin che è YDD è veramente troppo, dai..
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: GioReb - Martedì 14 Apr 2020, 18:08:25
Mia rece da quarantena:

- Zio Paperone e la pietra dell’oltreblù, ep. 1 - Dal momento che è il primo episodio, aspetterò a dare il giudizio; ad ogni modo vedo un Paperone in ottima forma, grintoso e taccagno come been si addice al personaggio. Unica nota stonata Battista che se ne sta lì inebetito anzichè impedire il solito Paperoga commettere la solita dabbenaggine, sarebbe stato più consono che l'avesse commessa di nascosto dopo reiterati divieti del fido maggiordomo.

-Topolino, le origini – Scuola di furfantologia - Non ho mai amato questo filone di storie pseudoadolescenziali dei vari protagonisti e questo episodio non fa che rafforzare la mia tesi, con gangster che non spaventerebbero neanche un bambino e un Macchia Nera ridotto a teppistello di quartiere. Voto 4.

-Area 15 – Cosplay alla riscossa! - Non so, è una serie che mi lascia un poco perplesso. Tuttavia l'argomento è di attualità avente per protagonista il fumetto  :)) :)) :)) e i personaggi sono tutto sommato in linea con i loro ruoli (perlomeno Qui, Quo e Qua fanno i normali ragazzini con i loro pregi e limiti). Piacevole poi la figura di Ray, ragazzino immobilizzato su una sedia a rotelle: da che io ricordi, non mi risulta di aver visto prima d'ora un personaggio disneyano con evidente handicap a parte Gambadilegno dei primi tempi al quale poi hanno deciso per chissà quale motivo mettergli una gamba normale. Suggerisco a Sciarrone di fare Newton un po' meno copia carbone dello zio Archimede. Voto 8.

-Paperino e la sorpresa sfiancante - Ubezio non rientra tra i miei disegnatori preferiti e qui le tavole non sembrano nemmeno disegnate ma soltanto schizzate. Storia riempitiva lineare e al di là della sorpresa finale, ha pur sempre vinto un premio (mai contento, eh!!!). Voto 6 1/2.

-Paperino e i naufragi a ripetizione - Rota è Rota, anche se qui forse una mezza pagina oppure qualche didascalia in più non avrebbe guastato, infatti in un primo momento non avevo capito che lo zione e i nipotini avessero già preso possesso della nave pirata. Voto 7 1/2.

-Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria - Quando entrano in ballo gli alieni, capisci già che gli autori sono a corto di idee. Voto 5.

Ciao

GioReb
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: GioReb - Martedì 14 Apr 2020, 18:18:08
Ha un bel da dire il direttore Bertani che Topolino va riaggiornato ai canoni del presente. Questo non è un riaggiornamento, qui è travisare un mondo intero, questo è un altro universo che non ha ormai più nulla che fare con il passato. :alien1:

Finalmente qualcuno che la pensa come me!  :) :) :) :)

GioReb
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Volkabug - Martedì 14 Apr 2020, 18:33:53
Ha un bel da dire il direttore Bertani che Topolino va riaggiornato ai canoni del presente. Questo non è un riaggiornamento, qui è travisare un mondo intero, questo è un altro universo che non ha ormai più nulla che fare con il passato. :alien1:

Finalmente qualcuno che la pensa come me!  :) :) :) :)

GioReb

Veramente mi sembra che più o meno tutti la pensiamo così
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: GioReb - Martedì 14 Apr 2020, 21:01:54
Veramente mi sembra che più o meno tutti la pensiamo così

Mah, più volte ho espresso in passato le mie perplessità ma non mi era parso di essere condiviso.

Ciao

GioReb
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Devis91 - Mercoledì 15 Apr 2020, 11:25:04
Un numero davvero niente male a mio parere.

La puntata introduttiva di paperello mi ha davvero intrigato e mi è piaciuta moltissimo, questa saga parte davvero alla grande secondo me.
L'episodio conclusivo di area 15 non è male, ma dopo il capolavoro fatto con il penultimo era impossibile mantenere lo standard. Quindi lo considero al di sotto di altri episodi precedentemente visti, ma è normale.
La storia di topolino devo dire che non mi ha entusiasmato, peccato perché la prima puntata non mi era dispiaciuta.
Molto bella anche la storia di Rota, con dei disegni barksiani che adoro e mi danno quella nostalgia di un passato in realtà mai vissuto che mi piace tantissimo.
Carina anche la riempitiva di paperino e la storia di chiusura di paperinik.

Nel complesso un numero che mi sento di consigliare senza dubbio :)
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Cornelius Coot - Mercoledì 15 Apr 2020, 17:04:55
Zio Paperone e la pietra dell'Oltreblu
Interessante collegamento fra il precedente viaggio in Italia e quest'ultimo: tra un Paperdinci e un Paperello si rivede la famiglia Quagliaroli (con lo storico dell'arte Adalbecco, la moglie Peppina - intransigente cuoca - e la figlia Lucilla) che torna ad ospitare Paperino e nipotini con l'aggiunta, questa volta, dello zione. Coinvolta doppiamente anche Amelia: geograficamente ('un volo di scopa' il tragitto tra Napoli e Firenze) e scientificamente, visto che la ricerca della misteriosa pietra potrebbe rivoluzionare la infinita guerra per la Numero Uno a suo favore. Parte molto bene questa storia di Bruno Enna e penso che si svilupperà in modo ancor più interessante.
Topolino. Le Origini - Scuola di furfantologia
Per quanto continui a ritenere inutile questa serie sul 'Giovane Mickey' mi sforzo di leggere qualcosa di interessante. Ma anche le presenze di Macchia Nera e di un Basettoni fin troppo ringiovanito (se a Topolino leviamo una decina di anni al Commissario ne abbiamo levati una trentina) non è che mi stimolino più di tanto (e non per colpa loro ma per il 'contesto'). Oltretutto la moglie di Adamo si chiamerebbe Petulia e non Petunia, anche lei fin troppo ringiovanita nella foto sul cruscotto della macchina della polizia.
Area 15 - Cosplay alla riscossa!
Cronaca di un normale pomeriggio ad una fiera di cosplayer (personaggi che non ho mai troppo amato nelle fiere del 'fumetto'), fra amoruzzi adolescenziali e piogge tipiche di Ocopoli. Alla fine spunta una relativa novità molto presente in queste settimane che però il  magnifico Sciarrone disegna tale e quale allo zio: Newton dovrebbe essere caratterizzato meglio (magari con capelli rossi), a cominciare da una testa più piccola, quantomeno nella vignetta adiacente quella di Archimede, altrimenti sembra una immagine allo specchio.
Paperino e la sopresa sfiancante
Breve che immagino appartenga ai fondi di magazzino dal lento (ma spero inesorabile) smaltimanto. Vedendo le tavole e pensando all'ingiusto pensionamento di Luciano Gatto direi che Ubezio è su quella strada.
Paperino e i naufraghi a ripetizione
Breve ma intensa avventura marinara con un finale piuttosto velocizzato dove la navi (oltre ai naufraghi) continuano ad affondare ad un ritmo notevole. Storia danese del 2007 facente parte del 'recupero rotiano' finalmente in corso d'opera.
Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria
Un Faraci recentemente in calo questa volta propone il Paperinik più demenziale, fra carote e rape giganti e antropomorfe e... Ciccio. Che sia un fondo di magazzino anche questo? In ogni caso: smaltito!

(https://www.lospaziobianco.it/alcaffedelcappellaiomatto/wp-content/uploads/sites/4/2020/04/topolino3359-ospitalita.jpg)
Da sinistra: Zio Paperone, Adalbecco, Paperino, Lucilla, Qui, Qua, Quo, Peppina (La pietra dell'Oltreblu)
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Dippy Dawg - Giovedì 16 Apr 2020, 22:34:38
Sono d'accordo con voi riguardo alle perplessità per "Topolino. Le Origini - Scuola di furfantologia"; il primo episodio mi era anche piaciuto, ma questo è decisamente venuto male da parecchi punti di vista! :(

Area 15 si "conclude" bene, a mio parere! Anche l'ambientazione in una fiera mi è piaciuta!

"Oh, no! Il tradizionale acquazzone da fiera!"
"Se non diluvia non è Ocopoli, no?"

Verissimo! Basta sostituire Lucca* ad Ocopoli! ;D

C'è solo un errore: la Gwen Movie di pagina 91 è tutt'altro che "parecchio somigliante" a quella di pagina 82! Ma forse sono i miracoli del trucco... ;D

La storia finale di Faraci & Leoni mi è piaciuta, anche perché mi ha ricordato una serie di storie della coppia uscite su Paperino qualche anno fa (in particolare questa (https://inducks.org/story.php?c=I+PM++210-1))!


* temo che rimpiangeremo anche la pioggia dell'anno scorso, visto che, a meno di vaccini, la vedo difficile che si faccia anche una sola fiera di fumetti nel corso del 2020...  :(
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: doppio segreto - Martedì 21 Apr 2020, 19:05:37
Io proporrei anche il voto: nessuna stellina - voto che, ne sono consapevole, utilizzerei solo io  ;D - con la dicitura: Ma che fine avete fatto (https://www.youtube.com/watch?v=VB_9kSUySXY)! :'( :alien1:
Titolo: Re:Topolino 3359
Inserito da: Atius - Martedì 21 Apr 2020, 20:25:35
Sicuramente un Topo un po' sottotono, ma nessuna stella é un po' esagerato dsl mio punto di vista :o :D
Titolo: Topolino 3359
Inserito da: piccolobush - Giovedì 23 Apr 2020, 20:32:04
Recensione Topolino 3359


 La storia di una rivista pluridecennale e con periodicità settimanale come Topolino (http://www.papersera.net/wp/?s=topolino+libretto) è naturalmente ricca di numeri senza infamia e senza lode, numeri sui quali si potrebbe glissare senza problemi. Anche perchè quando, come in questo caso, nessuna storia colpisce in maniera particolare diventa difficile scrivere qualcosa. Tuttavia è giusto che chi cerca una guida o un parere sull’opportunità di spendere l’iperbolica cifra di 3 euro o semplicemente chi vuole leggere una voce differente per concordare con o dissentire da essa, abbia quel che desidera. Vediamo quindi come descrivere questa 3359-esima uscita della rivista a fumetti per antonomasia (si nota che sto tirando in lungo perché veramente è un numero che non mi ispira affatto?).

 Innanzitutto notiamo che ben tre sono storie divise in più parti (questa è diventata una situazione molto ricorrente sotto la nuova gestione), quindi è necessario aspettare che si concludano per dare un giudizio completo. Comunque possiamo dare un’occhiata a quanto finora avvenuto.

 Il cinquecentenario della morte di Raffaello Sanzio è l’occasione per celebrarlo sul settimanale con una storia scritta da Bruno Enna e disegnata da Alessandro Perina. Trattandosi della prima puntata non c’è molto da dire: si introduce il tema principale (la ricerca di una particolare pietra), vengono presentati i personaggi coinvolti, ci si riallaccia alla precedente storia “artistica”, Paperino, Qui, Quo, Qua e il grande gioco geniale (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3311-2P), sempre dello stesso autore e si rimane in attesa dell’episodio successivo. Nulla che faccia presagire qualcosa di epocale, comunque.

 D’altra parte Amelia ha smesso di dire qualcosa nel 1963, ha tentato la carta del rilancio nazional-popolare negli anni ’90 e continua stancamente a vivacchiare da allora, ormai tragica parodia di sé stessa. Aspettarsi qualcosa di memorabile è utopistico, meglio confidare che la bravura di Enna ci regali una storia almeno dignitosa.

 Area 15 finora era stata davvero una bella sorpresa: ha saputo raccontare bene e senza particolari sbavature la vita di normali adolescenti, divisa tra famiglia, scuola, amici, sogni e passioni. Una narrazione efficace, a tratti delicata, mai sopra le righe. Improvvisamente Gagnor sente il bisogno di tornare all’antico rispolverando il suo caratteristico umorismo e infilando qualche banalità di troppo senza riuscire ad essere divertente come forse avrebbe voluto. La storia registra così un passaggio a vuoto proprio in corrispondenza dell’ultimo episodio, limitandosi a fare facile “ironia” sulle fiere del fumetto e i suoi frequentatori.

 Topolino, le origini sembra una serie inutile, viene portata avanti come una serie inutile ma non lasciatevi ingannare: è veramente una serie inutile. Non serve neanche scomodare Gottfredson perché comunque, in un universo narrativo vasto come quello Disney, ci può essere spazio per tutto, anche per versioni contrastanti o diverse di uno stesso personaggio. Quello che è importante è come vengono raccontate.

 Alla fine, per capire cosa non va in questo progetto di Deninotti basta confrontarlo con qualcosa di molto più recente del Topolino anni ’30, ovvero con Paperino Paperotto (https://inducks.org/universe.php?c=Paperino+Paperotto) (di Enna principalmente, ma anche Fasano ed altri). In quel caso gli autori hanno creato ex novo un mondo comunque coerente con quanto già scritto in precedenza, con personaggi nuovi e una nuova ambientazione. Quelle che leggiamo non sono le storie di un piccolo Paperino ma, come è giusto che sia, di un Paperino piccolo.

 In questa serie, già l’ambientazione è (forzatamente) monca: ritroviamo Topolino e Pippo appena dopo il college ma nulla sappiamo di loro e delle loro eventuali famiglie, nè dei loro trascorsi. Sono semplicemente gli stessi di oggi ma con qualche anno in meno. Topolino è già lui, con la sua innata propensione alle indagini e lo stesso vale per il suo amico, già alle prese con la soffitta dei bis-bis. Dopo Topolinia 20802 (https://inducks.org/subseries.php?c=Topolinia+20802) insomma, ancora una serie che cerca vanamente di svecchiare il personaggio simbolo della Disney.

 Relativamente a questo episodio poi, bisogna dire che Ottavio Panaro non è certo il disegnatore più adatto per dare credibilità a gangster e fuorilegge, con i suoi personaggi orrendamente “pucciosi” e dall’aspetto bonario.

 Paperino e i naufragi a ripetizione (https://inducks.org/story.php?c=D+2007-222) è un’insipida storiella danese che vorrebbe farsi forte dei disegni di un Rota che ha però perso (parliamo comunque di una storia del 2007) la freschezza dei suoi anni migliori.

 Riguardo Ciccio, Paperinik e le creature della fattoria, l’ho letta ormai due giorni fa e ancora mi sto chiedendo cosa ho letto. Un trip di peperonata di Faraci? Un omaggio, ridicolmente malriuscito, ai B-movie degli anni ’50 (Assalto alla Terra (https://it.wikipedia.org/wiki/Assalto_alla_Terra) e simili)? Forse persino qualcosa che sfocia nell’avanguardia artistica? Vallo a sapere. Spiace solo vedere coinvolto il nome di Leoni in una simile baracconata.

 A completare il volume ci sono una intervista ad Enna e Perina sulla loro ultima storia, una breve presentazione di Raffaello e un articolo dedicato a Nicolò Govoni, un giovane giornalista che si occupa di programmi educativi rivolti a orfani e profughi.



Voto del recensore: 2/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
http://www.papersera.net/wp/2020/04/21/topolino-3359/