Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: Flash X - Mercoledì 16 Set 2020, 17:28:19

Titolo: Topolino 3382
Inserito da: Flash X - Mercoledì 16 Set 2020, 17:28:19
Numero di questa settimana da oggi in edicola:

Cover: Giorgio Cavazzano (disegni), Andrea Cagol (colori).

Minni pret-a-porter - Questione di stile (Valentina Camerini, Giada Perissinotto);
Paperbridge - Capitolo 4: La regata (Marco Gervasio);
Topolino Le Origini - Una sudatissima promozione (Giorgio Fontana, Ottavio Panaro);
Paperoga e la gallinocinèsi (Enrico Faccini);
Archimede e la sovrapianificazione culinaria (Pier Giuseppe Giunta, Valerio Held);
Amelia e la malefica obsol-essenza (Marco Meloni).

One-page story finale:
Minima Paperalia - Nel cuore della notte (Enrico Faccini).

(https://www.topolino.it/wp-content/uploads/2020/09/3382_cover1.png)

Per chi vuole, in allegato c'è il raccoglitore e il primo francobollo metallico di Paperino (io l'ho preso ovviamente). Topolino + Raccoglitore e francobollo = €6,50. Sulla quarta di copertina del numero c'è scritto il normale prezzo di €3,00 del Topolino, quindi la copia è uguale a quella che vendono singola.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Paperfox - Mercoledì 16 Set 2020, 18:11:49
Spesso dalle mie parti arriva la versione senza gadget...spero di trovarla con il raccoglitore, altrimenti per me questa settimana si salta, numero con poco appeal ( per me, eh)
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Filo Sganga - Giovedì 17 Set 2020, 10:39:29
Numero interlocutorio...

Minni pret-a-porter - Questione di stile (Valentina Camerini, Giada Perissinotto);
Serie che avrei immaginato meglio, più curata, storia banalotta con personaggi monocolore che finisce con un finale un pò superficiale. Ci poteva essere molto potenziale su questa storia, attraendo il target femminile e portandola sull'attualità. Così per il momento non è successo.

Paperbridge - Capitolo 4: La regata (Marco Gervasio);

Paperbridge si conferma davvero una bella storia, mi piace persino di più di molte storie di fantomius, Gervasio si vede che è cresciuto stilisticamente e  cura ogni dettaglio: i personaggi sono davvero psicologicamente ben delineati, credibili, umani soprattutto i comprimari (cosa che per fare un esempio non avviene in Minni pret-a-porter e come scrivo più sotto in topolino le origini). Complimenti. probabilmente insieme a faccini l'unica per cui val la pena comprare questo numero.

Topolino Le Origini - Una sudatissima promozione (Giorgio Fontana, Ottavio Panaro);
Questa serie è da sbadiglio continuo....completamente inutile, persino l'ingresso in scena di Orazio è gestito a "pizza e fichi".  Ma davvero questa la vogliono mettere nel topolino extra? Ci sono saghe anche meno recenti e molto più belle di questa...

Paperoga e la gallinocinèsi (Enrico Faccini);
Faccini anche con storie brevi e semplici da sempre quel quid in più. Questa storia mi ha fatto morire dal ridere!

Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: raes - Giovedì 17 Set 2020, 14:07:03
ma perchè un personaggio femminile si può occupare solo di moda?
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Atius - Giovedì 17 Set 2020, 14:17:45
Mah.. credo che l'intento sia quello di recuperare un pubblico femminile che, ad esempio, un tempo acquistava Minni & Company. Certo è che mi sarei aspettato qualcosa di più. Staremo a vedere come evolverà la serie.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Flash X - Giovedì 17 Set 2020, 14:52:04
Concordo più o meno con quanto è stato detto.
Mi aspettavo di più da questa superpubblicizzata storia di Minni. La trama è lineare e qualcosa lo lascia, ma non mi ha convinto. Sarà comunque che non mi interessano storie che parlano di moda, quindi magari a una ragazza potrebbe piacere. Poi mi chiedo se questa Betty è solo una protagonista di questa storia e della serie, oppure in futuro comparirà anche in storie comuni di Minni (come hanno fatto con Ray nelle storie di QQQ).
Paperbridge come al solito ti fa acquistare il numero a occhi chiusi. Questa puntata è nel vivo della trama, soprattutto a causa di vari colpi di scena come la scoperta dell'identità del capo dei Mascherati e il fatto che venga scoperta l'identità del Papero Mascherato dai
Spoiler: mostra
Mascherati e anche da Tommy.

Il nuovo capitolo di Topolino Le Origini è sicuramente migliore dei precedenti, ma la serie continua a non piacermi semplicemente per il fatto che sia in continuity con YDD. L'unica cosa di cui sono veramente contento della storia è vedere alla fine
Spoiler: mostra
il trio riunito Topolino, Pippo e Paperino.

Enrico Faccini è una garanzia e anche in questo caso ha creato una storia molto riuscita con questo divertente mago.
Una breve di Archimede di una decina di pagine che non è niente di che, ma è comunque una buona prova. Non ho potuto fare a meno di ridere nel momento in cui alla fine è esplosa l'invenzione del Geniaccio.
La storia di Amelia in chiusura è senza infamia e senza lode, ma forse di più senza lode. Mi è sembrato una forzatura il fatto che ci sia quest'altra strega nella vicenda: potevano direttamente fare che Amelia trovasse l'obsol-essenza per conto suo.
Enrico Faccini ci sorprende anche alla fine con una one-page story particolare e molto buffa!
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: paolo87 - Giovedì 17 Set 2020, 15:27:22
Non sto a recensire storia per storia. Dico solo che, a parte l'episodio, ancora una volta ottimo, di Paperbridge, ho assai gradito il ritorno della ciminiana Roberta.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Alby87 - Giovedì 17 Set 2020, 17:42:20
[...] Mi è sembrato una forzatura il fatto che ci sia quest'altra strega nella vicenda: potevano direttamente fare che Amelia trovasse l'obsol-essenza per conto suo.

L'altra strega é Roberta, una vecchissima conoscenza degli aficionados del topo. Gradito recupero, speriamo sia il "riscaldamento" per una di quelle storie a scopo tecnicomagico a cui il duo ci ha abituato!

Non ho capito nella storia di Minni se la vicenda del vestito rubato sia un piano più articolato di Priscilla per fare finta di essere loro amica. Per come é finito l'episodio, la caratterizzazione pre climax era proprio di antagonista tour court, troppo strano e repentino il cambio di atteggiamento. Questa storia mi ha un po' ricordato il ciclo Paperspot, per nulla affatto male.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Cornelius Coot - Giovedì 17 Set 2020, 19:56:24
Numero che vede il ritorno di Roberta, da me auspicato due settimane fa nel topic delle Grandi Sfide dove, fra Paperone e Amelia, compariva ben tre volte. Probabilmente le tre storie con lei protagonista erano un 'prologo' per questa rentrée, rivolto soprattutto a chi non la conosce. Marco Meloni, autore completo de
"La malefica obsol-essenza", la disegna tale e quale al Cavazzano che la creò insieme a Cimino, dopo che altri colleghi, in questo mezzo secolo, l'hanno disegnata nei modi più disparati (visibili proprio nell'ultimo Vatt delle Sfide). Anche in questo caso il mio desiderio di qualche giorno fa è stato esaudito. Adesso spero solo che il personaggio abbia una certa costanza sia nelle apparizioni che nel look. Nel carattere invece, come accaduto a tutti i personaggi disneyani negli ultimi trent'anni, ho notato una certa bonomia, dettata sicuramente dall'ottimismo e dalla fiducia nelle sue invenzioni (doti che già possedeva prima), sebbene la Roberta cimininiana avesse anche uno sguardo luciferino e una certa 'cattiveria' dovute alla grinta e al carattere che spero non saranno del tutto scomparsi in eventuali nuove storie, sommersi da quel buonismo e quel politically correct che tanti danni hanno già fatto ai diversi cast di Paperopoli e Topolinia.
                                           
                                                                   (https://inducks.org/hr.php?normalsize=1&image=https://outducks.org/webusers/webusers-char/fi_aatt_04p283_001_roberta.jpg)
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Cornelius Coot - Giovedì 17 Set 2020, 22:40:16
Minni pret-à-porter - Questione di stile
Primo episodio che scorre bene anche se il 'fattaccio' commesso ha un che di ingenuo, sicuramente figlio di chi lo ha commesso. E' per questo che l'amica rivale ne prende le distanze: il buonismo imperante vorrebbe farla passare per 'buona' ma penso che in realtà sarebbe stata capace di ben altro, se avesse potuto. Vedremo nei successivi episodi se manterrà questa improbabile correttezza o se troverà scorrettezze più subdole, meno appariscenti.
PaperBridge - Capitolo 4 : La regata
Non ricordo bene i fatti della 'Scuola del Krimen' con protagonista Paperinik. Si parlava di un prof di latino (potrebbe essere il professor Krimen di questa serie) ed è probabile che in questo capitolo Gervasio abbia collegato alcune cose della storia martiniana con il collegio inglese d'inizio '900.
Topolino le origini - Una sudatissima promozione
Nonostante queste origini siano ambientate in un passato necessariamente recente, Fontana sembra non voler del tutto snobbare quel passato 'storicizzato' di Gottfredson inserendo mezzi di trasporto piuttosto obsoleti, come una bici che anche nei '30 sarebbe sembrata vecchia (più da Belle Epoque) e un dirigibile che vide il suo drammatico tramonto proprio in quel decennio. Oltre ad una amicizia con Paperino che comunque mi pare un po' esagerata: almeno nei fumetti Topolino e Paperino non sono mai stati così amici. Paperino è sempre stato un 'contorno' che poi ha preso una sua strada altrove mentre il nucleo centrale è quello che Fontana fa nascere proprio in questo episodio, con l'intro di Orazio, Clarabella e Minni. Detto ciò questa serie non mi pare avere un senso e poco mi entusiasma.
Paperoga e la gallinocinèsi
E' la prima volta che una storia completa di Faccini mi sembra noiosa e banale, oltre che già vista ripetutamente. E' anche vero che un autore non può essere sempre al top ed è fisiologico avere qualche 'bottom'
Archimede e la sovrapianificazione culinaria
Breve che si caratterizza per un raro interesse culinario del Pitagorico. Disegni pesanti di Held.
Amelia e la malefica obsol-essenza
Plauso a Marco Meloni, autore che mi giunge nuovo sebbene l'Inducks gli assegni oltre un centinaio di storie negli ultimi trent'anni. Riporta Roberta nelle pagine del libretto con l'esatto aspetto fisico di ciminiana memoria, spesso tradito da altri disegnatori. Le invenzioni della 'studiosa esperta' sono come al solito efficaci per gli scopi della fattucchiera ma alla fine si ripercuotono contro la diabolica coppia.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: salimbeti - Giovedì 17 Set 2020, 23:25:27
Non ricordo bene i fatti della 'Scuola del Krimen' con protagonista Paperinik. Si parlava di un prof di latino (potrebbe essere il professor Krimen di questa serie) ed è probabile che in questo capitolo Gervasio abbia collegato alcune cose della storia martiniana con il collegio inglese d'inizio '900.

Infatti è proprio lui, chiaramente nella storia di Martina il professore è già morto in penitenziario e Paperinik se la vede con alcuni dei suoi ultimi studenti
http://www.salimbeti.com/paperinik/storia7.htm
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: piccolobush - Lunedì 21 Set 2020, 08:41:41
Qualcosa non mi convince nell'episodio di paperbridge.
Spoiler: mostra

Quackett perde un bottone durante la sua incursione notturna. Quindi il capo della confraternita pensa di svelare chi sia il misterioso mascherato cercando la giacca alla quale manca un bottone. Che sarebbe una cosa logica se fosse la giacca di una uniforme scolastica, una tra le mille del college.
Ma è il bottone di una giacca da aviatore! Quante giacche da aviatore ci saranno in un college dei primi del 900?
Non sarebbe bastato che il professore, fin dalla prima apparizione, mandasse il suo allievo a perquisire gli alloggi in cerca di questa giacca, senza dover aspettare un indizio di dubbia rilevanza?

Altra cosa: quackett scopre che la confraternita è una scuola di ladri e non fa una piega, sembra una cosa del tutto normale nei college dell'epoca. Probabilmente qualche spiegazione, come le motivazioni del prof., arriveranno dagli episodi successivi, spero
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: MG - Lunedì 21 Set 2020, 13:02:48
Qualcosa non mi convince nell'episodio di paperbridge.
Spoiler: mostra

Quackett perde un bottone durante la sua incursione notturna. Quindi il capo della confraternita pensa di svelare chi sia il misterioso mascherato cercando la giacca alla quale manca un bottone. Che sarebbe una cosa logica se fosse la giacca di una uniforme scolastica, una tra le mille del college.
Ma è il bottone di una giacca da aviatore! Quante giacche da aviatore ci saranno in un college dei primi del 900?
Non sarebbe bastato che il professore, fin dalla prima apparizione, mandasse il suo allievo a perquisire gli alloggi in cerca di questa giacca, senza dover aspettare un indizio di dubbia rilevanza?

Altra cosa: quackett scopre che la confraternita è una scuola di ladri e non fa una piega, sembra una cosa del tutto normale nei college dell'epoca. Probabilmente qualche spiegazione, come le motivazioni del prof., arriveranno dagli episodi successivi, spero
Oh aspettavo la critica di Gianni Santarelli. Mi pareva strano mancasse il mio hater personale. Vabbè sono buono e rispondo sapendo che tanto la critica non cambierà di una virgola, ma va bene così tanto ormai lo sanno tutti. La giacca di aviatore (come si vedrà) tra i mascherati è più comune di quanto credi e qui non dico altro. Riguardo il fatto che Quacky non fa una piega nello scoprire la Scuola del Krimen, non mi pare affatto strano. Già aveva accettato di infrangere le regole e di rubare per la Confraternita. Già avevamo capito che per lui rubare non era una cosa così "inaccettabile" (se non comporta danni a qualcuno cui tiene come nel caso della Coppa) e dunque lo scoprire che il Capo Confraternita (una figura che già aveva individuato come "negativa") insegna a rubare non lo sconvolge affatto... anzi lo interessa (non per nulla è il futuro Fantomius). Inoltre anche se fosse diversamente, lui non lo direbbe e fingerebbe di essere con i Mascherati e con la Scuola del Krimen perchè, come abbiamo visto... non è ancora pronto a perdere il suo mondo e i suoi amici. (Poi chissà magari tra se avrà pure pensato "ammappa che sorpresa sta scuola del crimine" ma a parte la sorpresa sul suo volto non mi interessava raccontarlo). Infine riguardo le motivazioni di Krimen... non vedo proprio perchè io debba per forza spiegarle altrimenti la storia non ti convince. Martina le spiegò forse nella sua famosa e stupenda storia di Paperinik? ... e comunque pazienza a te non piace una serie complessa e articolata, piena di sentimenti alternanti e dubbi interiori e collegamenti non facili a Martina? per via di una giacca (di cui si spiegherà tra l'altro) e per una mancata reazione di Quacky? Ok. Non mi sorprende.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: salimbeti - Lunedì 21 Set 2020, 14:06:35
La giacca di aviatore (come si vedrà) tra i mascherati è più comune di quanto credi e qui non dico altro.

Tanto più che le giacche, cuffie con occhialoni ec...dei primissimi pionieri del volo erano praticamente quelle da motociclisti o da corridori in auto, ma anche comuni giacconi ed indumenti di tutti i giorni. Essendo il primo volo avvenuto proprio nel 1903 è logico che dei giovani studenti si "appassionino" a quella nuova frontiera dell'esplorazione e della temerarietà individuale e che decidano di "mascherarsi da pionieri del volo" così come oggigiorno si sarebbero mascerati da qualche supereroe
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: piccolobush - Lunedì 21 Set 2020, 14:19:57
a te non piace una serie complessa e articolata, piena di sentimenti alternanti e dubbi interiori e collegamenti non facili a Martina? per via di una giacca (di cui si spiegherà tra l'altro) e per una mancata reazione di Quacky? Ok. Non mi sorprende
Faccio notare che io non ho fatto nessuna critica, né espresso alcun commento a questa serie, né questa settimana, né nelle precedenti.
Ho solo fatto una semplice domanda (e posto un dubbio).
Se basta questo per dire che "non piace una serie complessa, etc..." forse chi è prevenuto non sono io.

Citazione
La giacca di aviatore (come si vedrà) tra i mascherati è più comune di quanto credi e qui non dico altro
Ecco, bastava questa risposta.
Solo una cosa: d'accordo, si vedrà in seguito che la giacca è abbastanza comune in questa storia però, visto che diventa meccanismo di un, seppur piccolo, enigma, forse si sarebbe dovuto vedere prima.
Comunque a posto così.

Citazione
Riguardo il fatto che Quacky non fa una piega nello scoprire la Scuola del Krimen, non mi pare affatto strano. Già aveva accettato di infrangere le regole e di rubare per la Confraternita. Già avevamo capito che per lui rubare non era una cosa così "inaccettabile"...
Qua forse non si è capito il mio dubbio.
Il punto non è la propensione a delinquere di quackett, ma il fatto che sembri una cosa normale che in seno ad un college ci sia una confraternita dedita dichiaratamente e scientemente ad attività illegali.
Generalmente le confraternite hanno scopi goliardici, magari anche sovversivi (animal house l'abbiamo vista tutti, immagino) ma fino a questo punto non saprei.
Comunque grazie per le risposte e rilassati pure, mi spiace, non volevo diventare  la tua ossessione. Io non sono l'hater personale di nessuno, men che meno il tuo, sono solo un lettore che cerca delle risposte ai propri dubbi
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: MG - Lunedì 21 Set 2020, 14:46:58
Non hai fatto critiche (ne complimenti) ma il tuo unico intervento è cercare il pelo nell'uovo. Non commento oltre tanto chi vuol capire capisce.
Riguardo le confraternite... non sei chiaramente del tutto informato. Insegnare a rubare è forse una delle cose più "buone" che io potessi inserire come segreto di una confraternita. Alcune confraternite celavano perfino omicidi "politici" e alcune avevano come scopo il potere non solo nel College, ma nella Nazione e avevano tra i loro adepti segreti, personaggi importanti e di spicco del potere. Parlando di cinema, tu citi Animal House. Io ti posso citare The Skulls per esempio (e siamo ancora a un livello minimo).
Detto ciò, ti assicuro che non sono affatto ossessionato da te, semmai questo lo sei tu, visto che intervieni sui miei lavori solo ed esclusivamente con dubbi e/o commenti negativi, talvolta cercando il pelo nell'uovo (il che a dire il vero inficia un po' le tue critiche, ma tant'è). Ma nessun problema, ripeto. Per fortuna Paperbridge sta piacendo molto, nonostante i gravi difetti da te riscontrati.
Ti saluto e alla prossima, perché avrai tanto altro pane per i tuoi denti.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Cornelius Coot - Lunedì 21 Set 2020, 15:57:01
Non ricordo i precedenti interventi di piccolobush riguardo i lavori di MG ma qualora avessero cercato il pelo nell'uovo, se questo significa approfondire discorsi su confraternite, college dell'epoca, abbigliamenti particolarmente in voga (anche grazie al'intervento di Salimbeti)... ben vengano. Lo stesso autore dovrebbe essere positivamente stimolato da queste discussioni dove si ha modo di allargare il panorama sulle sue storie, fermo restando che non ho letto o non ricordo le 'diatribe' passate. In quest'ultimo intervento ho solo riscontrato interrogativi molto precisi che avrebbe potuto fare anche un altro utente.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Filo Sganga - Lunedì 21 Set 2020, 16:11:34
Mi dispiace vedere autori stimati che buttino fuori tutto questo astio che trovo in parte ingiustificato, anche io ho avuto in parte questo dubbio, pur trovando la storia godibilissima. Paperbridge mi sta piacendo molto. Secondo me la risposta esplicativa chiara e cortese vince sempre su tutto per difendere e diffondere meglio le proprie idee e migliorarsi ancora di più.

Non hai fatto critiche (ne complimenti) ma il tuo unico intervento è cercare il pelo nell'uovo. Non commento oltre tanto chi vuol capire capisce.
Riguardo le confraternite... non sei chiaramente del tutto informato. Insegnare a rubare è forse una delle cose più "buone" che io potessi inserire come segreto di una confraternita. Alcune confraternite celavano perfino omicidi "politici" e alcune avevano come scopo il potere non solo nel College, ma nella Nazione e avevano tra i loro adepti segreti, personaggi importanti e di spicco del potere. Parlando di cinema, tu citi Animal House. Io ti posso citare The Skulls per esempio (e siamo ancora a un livello minimo).
Detto ciò, ti assicuro che non sono affatto ossessionato da te, semmai questo lo sei tu, visto che intervieni sui miei lavori solo ed esclusivamente con dubbi e/o commenti negativi, talvolta cercando il pelo nell'uovo (il che a dire il vero inficia un po' le tue critiche, ma tant'è). Ma nessun problema, ripeto. Per fortuna Paperbridge sta piacendo molto, nonostante i gravi difetti da te riscontrati.
Ti saluto e alla prossima, perché avrai tanto altro pane per i tuoi denti.
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: piccolobush - Lunedì 21 Set 2020, 16:18:06
intervieni sui miei lavori solo ed esclusivamente con dubbi e/o commenti negativi, talvolta cercando il pelo nell'uovo

Sicuramente ti sarà sfuggito dato che, giustamente, ti concentrerai prevalentemente sui commenti alle tue storie, ma intervengo con domande di questo tipo ogni volta che qualcosa non mi è chiaro (o mi sembra che non lo sia).
L'ultima volta è successo, ad esempio, con la "prima parte" della storia di alessio coppola e i diversi interrogativi suscitati.
Ma l'elenco è lunghissimo.
Soprattutto nel caso di gialli, mistery e simili, sono molto attento ai particolari perché i generi di appartenenza lo richiedono.
Mi sembra un comportamento lecito da parte di un lettore, non si cerca la polemica fine a se stessa, si cercano solo risposte.
Grazie per il chiarimento sulle confraternite e per il consiglio cinematografico che cercherò di recuperare.
Buon lavoro

P. S. tardivo: quello delle confraternite è un argomento interessante e immagino non troppo noto, in particolare ai lettori più giovani. Peccato che la redazione non abbia colto l'occasione di un articolo di approfondimento da abbinare alla storia e agevolare così gli ignoranti come il sottoscritto
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: MG - Lunedì 21 Set 2020, 16:39:24
Negli ultimi anni i commenti di PiccoloBush alle mie storie sono stati solo ed esclusivamente negativi. Alcuni sono stati recensioni ufficiali del Forum facilmente individuabili. E in alcuni casi mi sono parse (e l’ho già detto) critiche gratuite. Come questa in cui dietro la nomenclatura di “dubbi” ci sono delle evidenti critiche ma nello stesso tempo non ho letto alcun commento alla storia. Tipo bella trama, bei personaggi ma ho questi dubbi. Detto ciò la mia risposta non è offensiva, non lo sono mai. Ho dato le spiegazioni richieste ma ammetto di non riuscire a sorridere. Tutto qui.
Titolo: Topolino 3382
Inserito da: Paperinika - Martedì 22 Set 2020, 09:59:04
Recensione Topolino 3382


Copertina dedicata a Minni

Esordisce in questo numero la serie Minni prêt-à-porter, di stampo completamente femminile (a partire dalle autrici, Valentina Camerini e Giada Perissinotto). Questione di stile è chiaramente un prequel introduttivo all’ambientazione e al mondo della moda in cui Minni e l’amica Betty si butteranno a capofitto. Non è certamente la prima volta che Minni si muove tra sfilate, passerelle, stile e alta moda – le lettrici e i lettori (sicuramente pochi ma c’erano anche loro) – di Minni & Company sicuramente ricorderanno altri esempi, ma è una novità il fatto che stavolta si tratti di una serie di più storie e non di un episodio a sé stante, cosa che, data la recente attenzione alla canonizzazione di numerosi dettagli e universi narrativi ben precisi sembra essere improntata al raggiungimento di un equilibrio e di un’autonomia del personaggio della fidanzata di Topolino finora assente dal settimanale.

 Continua anche Paperbridge (Gervasio) giunto al quarto episodio. Le carte in tavola sono scoperte, sono cadute le maschere, sono svelati nomi e volti… e non resta che aspettare il finale per capire come si giungerà allo status quo che già conosciamo dalle storie passate/future di Fantomius.

 A continuazione prosegue Topolino le origini, riscrittura in salsa moderna (ma non troppo) della gioventù di Topolino. In Una sudatissima promozione (Fontana/Panaro) continuano le sue peripezie come aspirante giornalista, coadiuvato dagli amici di sempre. Continua tuttavia a lasciare molto perplessi la coabitazione di bicicli, dirigibili, mail e personal computer nella stessa epoca, ma ormai si è capito che in questa serie occorre chiudere più di un occhio.

 Paperoga e la gallinocinèsi (Faccini) è una storia estrosa nello stile a cui Faccini ci ha abituato. Dopo una breve con protagonista Archimede (Giunta/Held) il numero si chiude con Amelia e la malefica obsol-essenza (Meloni), che ci ripropone anche una vecchia conoscenza in una storia di stampo classico che sembra venire direttamente dagli anni Novanta.

 Un numero non certo di eccellenza, ma che sicuramente offre diversi stili in grado di appassionare i lettori delle categorie più disparate, da chi è in cerca di novità a chi preferisce restare sul classico.

 Sempre molto interessanti (oltre che una gioia per gli occhi) i fotoreportage di viaggio, che questa settimana ci accompagnano in Patagonia e tra i luoghi gestiti dal FAI Fondo Ambiente Italiano.



Voto del recensore: 3/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
http://www.papersera.net/wp/2020/09/22/topolino-3382/
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Ciube27 - Martedì 22 Set 2020, 18:06:56
Mi è venuto un dubbio: il Mago Burlone che appare nella storia di Faccini è lo stesso che era presente in alcune storie di Biancavene?
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Dippy Dawg - Martedì 22 Set 2020, 20:35:39
Mi è venuto un dubbio: il Mago Burlone che appare nella storia di Faccini è lo stesso che era presente in alcune storie di Biancavene?
Direi proprio di sì! (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++581-A)
Era già stato ripreso da Faccini qualche tempo fa, comunque...

Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: Ciube27 - Martedì 22 Set 2020, 21:12:04
Citazione da: Ciube27 - Oggi alle 18:06:56

    Mi è venuto un dubbio: il Mago Burlone che appare nella storia di Faccini è lo stesso che era presente in alcune storie di Biancavene?

Direi proprio di sì!
Era già stato ripreso da Faccini qualche tempo fa, comunque...

Mi ricordavo qualcosa del genere, ma sinceramente non ho letto la precedente storia di Faccini. Comunque una gradita ricomparsa...
Titolo: Re:Topolino 3382
Inserito da: camera_nøve - Mercoledì 23 Set 2020, 09:42:48
Mi è venuto un dubbio: il Mago Burlone che appare nella storia di Faccini è lo stesso che era presente in alcune storie di Biancavene?
Direi proprio di sì! (https://inducks.org/story.php?c=I+TL++581-A)
Era già stato ripreso da Faccini qualche tempo fa, comunque...

A me era venuto in mente Meningi della storia di Nucci con Faccini  :)) :))

Cacchio mi ero dimenticato di postare il link del video settimanale: https://youtu.be/V1WPslZHEa8  ???