Papersera.net

Fumetti Disney => Romano Scarpa forever! => Topic aperto da: Winston - Venerdì 24 Lug 2015, 15:15:33

Titolo: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Winston - Venerdì 24 Lug 2015, 15:15:33
(http://www.papersera.net/immagini/RSc10/13_01.jpg)Cari paperseri e paperallegri,
ricordo che a 8 anni rubavo le monetine dalla borsetta di mia madre e andavo in edicola a comprare Topolino. Il primo è stato il 1260.
Bei tempi in cui cercavo di capire il mestiere che avrei voluto fare da grande.
Un po' rubare era anche quando in estate andavo a Bari dai nonni e nelle botteghe del libro e fumetto usato con 1000 lire potevo comprarmi quasi 10 topolini. E poiché all'epoca saltavo le storie topesche leggevo veloce e ne compravo sacconi.
Un po' di sacchi li regalavo, un po' li dimenticavo ma molti me li portavo da giù a Milano. Da questo sono nati i miei annosi problemi alla schiena.
Li leggevo spesso prima di andare a mare, sulla sdraio sul balcone, mangiando tanta focaccia barese.
Buonissima ma credo di non averla ancora digerita poiché sono tuttora in sovrappeso.

Erano i tempi delle storie di Scarpa, Pezzin, Cimino. Adoravo le trovate geniali di Pezzin ma Scarpa aveva in fondo qualcosa che nessun altro, secondo me, riusciva a esprimere allo stesso modo. Un senso della meraviglia, un entusiasmo, una vitalità che animava questi paperotti, con le loro espressioni veramente convinte di quel che facevano. E la sensazione che, con la famiglia papera riunita, ci saremmo immersi nell'incanto di un'avventura epica. Solo per questo era già bello leggere una storia di Romano Scarpa.


Dopo la sviolinata passiamo alla storia. Da sentimentalone a me tocca "Zio Paperone e il nipote ideale", che si rivela probabilmente l'emblema delle storie dove Paperino fa una figura ganza compiendo un mirabolante riscatto agl'occhi dello zio.
Alzi la mano chi non è felice per il finale... e la metta nella pressa da 300 tons. di "Paperino e il razzo interplanetario", perché non c'è proprio altro da fare!

La storia inizia come tante nelle quali Paperino vuole rimarcare ai più refrattari tra noi a crederlo quanto sia imbranato. E ben ci riesce con alcune simpatiche gag,tra le quali scegliere un tasto del calcolatore perché in fondo se sbaglia... quale sarà mai il problema?

Lo zione, invece di costringere il nipote ad una fuga disperata a Timbuctù o presso la grotta degli affezionati orsi, incassa senza reagire perché... è in dolce attesa.

L'arrivo dell'atteso nipote diplomato manager al quale lo zio intende affidare un ruolo importante nel suo impero è motivo di dualismo tra questi e il nostro papero.
(http://www.papersera.net/immagini/RSc10/13_02.jpg)


(http://www.papersera.net/immagini/RSc10/13_03.jpg)All'angolo sinistro: il pasticcione, forgiatosi con l'esperienza di mille batoste, colui che ha a cuore il bene papero... il mio eroe!
All'angolo opposto: superbo, portabandiera dei dirigenti rampanti interessati al solo successo che operano senza cognizione, colui a cui affidare i risparmi del porcellino perché vi costruisca un tunnel sotto la cucina che porti in bagno... Baldo De' Paperi!

And the winner is... l'oscar alla lungimiranza, al buon senso e al pragmatismo va a: PAPERINO!
Che scopre in tempo che l'affarone che l'altro nipote voleva proporre era farlocco ed evita così alla zione un tracollo finanziario.
Evvai! Ho vinto la scommessa. Ho puntato sul papero vincente.
E chi non ha creduto in lui nemmeno stavolta non faccia finta di niente e sganci la pecunia.
E arriviamo così all'ultima vignetta, che in cuor nostro si anelava ma nella quale non si osava sperare davvero; astrale, liberatoria e commovente, il riconoscimento dell'affetto che lega la famiglia papera, in cui Zio Paperone incorona un Paperino all'ottavo o nono cielo come nipote ideale.

Non mi ritengo un bravo recensore, per cui ho provato a giocarmi la carta della battuta e se non ho strappato un sorriso allora cercherò di mia spontanea volontà il gatto del sopra citato razzo interplanetario.

E notate l'arguzia nel confessare oltre 30 anni dopo i miei furti, tanto ora in gattabuia non ci finisco più.

- Vito "Winston" Bottalico

(http://www.papersera.net/immagini/RSc10/13_04.jpg)

Leggete, condividete e fate condividere la pagina principale dell'articolo:
http://www.papersera.net/RSc10/Zio_Paperone_e_il_nipote_ideale.php

Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Paper_Butler - Venerdì 24 Lug 2015, 17:02:21
Come accennavo tempo fa nell’introduzione al ricordo de “La collana Chirikawa”, questa storia apriva il secondo numero di Topolino che mi comprarono i miei genitori e rappresentò il mio primo incontro in assoluto con Romano Scarpa. Devo dire che le sono davvero molto affezionato.

Poi, al di là del legame puramente sentimentale, va detto che è anche una gran bella storia. Ben sviluppata, con un crescendo di emozioni contrastanti, per arrivare a un finale memorabile. La boria di Baldo, la cieca fiducia nei suoi confronti di Zio Paperone, il piano di Rockerduck, un Paperino umiliato, messo da parte, apparentemente sconfitto. E invece… ecco la rivincita, il riscatto, la gloria!

L’ultima vignetta - che mi fa piacere sia stata riproposta qui sopra - è una delle mie preferite di ogni tempo: così umana, profonda, significativa. Paperino quasi incredulo di fronte all’inatteso ma meritato riconoscimento di Paperone, le magnifiche ed eloquenti espressioni che l’artista veneziano disegna per entrambi, così come per i nipotini, fieri e raggianti nel sedile posteriore.

Rivedere questa immagine mi emoziona ogni volta: la mia empatia con Paperino è totale, leggere la gioia nei suoi occhi è una sensazione impagabile. Ci voleva un finale così (almeno una tantum), e ringrazio ancora Scarpa per avercelo regalato! :)
Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: OkQuack - Sabato 25 Lug 2015, 19:51:29
Storia letta proprio oggi per la prima volta.
Davvero una trama ben strutturata dove il lieto fine non si lascia attendere.
Parecchio curioso il personaggio di Baldo. Chissà se un giorno non torni per vendicarsi di Paperone,alleandosi magari con Rockerduck?!? ;)
Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Dippy Dawg - Martedì 28 Lug 2015, 11:55:09
Una bellissima storia!
Forse ingiustamente sottovalutata in quanto posteriore di vent'anni ai capolavori indiscussi prodotti dal Maestro a cavallo del 1960, ma, a mio parere, decisamente degna di essere considerata tra le sue storie migliori!

Non ricordo esattamente quando la lessi per la prima volta, ma probabilmente è stato circa dieci anni dopo l'uscita, quando comprai il topolino in una bancarella; fatto è che mi era rimasta impressa, tanto che anni dopo ricordo che volevo rileggerla, e avevo fatto una faticaccia per ritrovarla, perché non ricordavo dove fosse esattamente (l'Inducks non esisteva ancora!)... ;D

Chiaramente, in questa storia, la figura migliore la fa Paperino, contrapposto ad un cugino apparentemente molto più intelligente e preparato, ma che, in realtà, è solo un "venditore", tutto fumo e niente arrosto, che soggioga Paperone con le sue chiacchere e il suo modo di fare!
(chissà se la mia antipatia per questo tipo di persone viene anche da questa storia! ::) )

Mi hanno sempre colpito, in particolare, due vignette:
- quella dove paperino sta redigendo un contratto e pensa (vado a memoria) "Ha dimenticato di aggiungere la clausola sui debiti esistenti! La aggiungo io, tanto loro non leggono la stenografia!": cioè, sta inserendo in un contratto una clausola fondamentale che il "grande manager" non aveva considerato, e lo sta facendo di nascosto, forse per paura che se l'avesse fatto notare, non l'avrebbero preso sul serio; ma lui sa che è la cosa giusta da fare, e la fa nonostante tutto! Una bella lezione di maturità! :)
- dopo che buttano Paperino fuori dall'aereo ("carico superfluo"!), lui, nonostante tutto, la prima cosa che fa è preoccuparsi per i suoi parenti: "Salvi! E sulla via del ritorno!"... :)

Si potrebbero trovare anche altri significati e "insegnamenti" nascosti tra le righe, ma mi fermo qui!
Consiglio solo a chiunque non l'abbia ancora letta, di recuperarla, perché ne vale la pena! :)
Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Topdetops - Martedì 8 Set 2015, 14:49:29
Storia bellissima da 10 ma non farei seguiti:Scarpa e' bravo perché e' unico.
Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Mightypirate - Martedì 8 Set 2015, 15:57:14
Posso dirlo senza che sembri una blasfemia? E' una delle mie storie preferite di Scarpa.

Il rapporto fra zio e nipote è gestito perfettamente, Paperino è caratterizzato alla grande, Baldo è un personaggio interessantissimo e il finale scalda il cuore.

Spero di rivedere in qualche storia il nipote ideale, lo vedrei bene anch'io in un seguito alleato con Rockerduck!
Titolo: Re: Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Scialone - Lunedì 5 Set 2016, 07:11:40
Storia bellissima!
Esilaranti gli iniziali disastri di Paperino sopportati a denti stretti dallo zio.
La mia vignetta preferita è quella dove appare il cartello delle "Aziende Rocker in stato fallimentare da cedere ai gonzi": per me quella fu una vignetta-scintilla, che mi ha fatto capire che il tipo di umorismo di Scarpa mi andava molto a genio.
Titolo: Re:Zio Paperone e il nipote ideale
Inserito da: Bunz alle sorgenti Delta - Mercoledì 11 Mar 2020, 16:24:23
Storia ben scritta ma a mio avviso non del tutto riuscita.
Soffre infatti dello stesso difetto patito da Paperino e la fondazione de' Paperoni : l'ansia di voler trasmettere a tutti i costi un messaggio che in fin dei conti appare chiaro sin dal principio.
E questo fa sì che pur intrattenendo genuinamente il lettore la storia pecchi di mordente.
Ho però apprezzato la critica rivolta da Scarpa ai super managers ( figura professionale che emerse proprio in quegli anni ) ed il finale che, per quanto telefonato, risulta comunque commovente.