Papersera.net

Fumetti Disney => Commenti sugli autori => Topic aperto da: Quackmore - Mercoledì 19 Nov 2003, 16:42:23

Titolo: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 19 Nov 2003, 16:42:23
Salve... inauguro la mia iscrizione a questo forum aprendo questo DOVUTO topic. So che ci sono molti fan sfegatati di Don Rosa là fuori e credo debbano farsi sentire! Personalmente, sto ancora cercando di recuperare tutte le sue storie Disney, ma la saga di zio Paperone è il mio fumetto preferito in assoluto (e lo dice uno che spazia dai Bonelli ai supereroi e ai manga), e adoro anche tutte le altre storie che ho letto. Soprattutto, apprezzo il suo realismo e il suo approccio maturo ai personaggi; non credo di dire assurdità dicendo che nessuno si è mai spinto dove si è spinto lui.
Inoltre, è l'unica fonte che considero attendibile. Non sono dogmatico come lui (solo Barks e nient'altro), ma se in una storia o in una dichiarazione dice qualcosa (ovviamente parlo dell'universo dei paperi), difficilmente mi sento di confutarla!
Bé, ho parlato anche troppo....
bye

Mickey
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Warren - Mercoledì 19 Nov 2003, 18:31:50
La Saga Di Paperone è un capolavoro assoluto, e Don Rosa è (e lo ha dimostrato con decine di altre storie) un artista intelligente, geniale e con un grande umorismo...
Lui e lui solo è il continuatore di Carl Barks, perchè lui ha continuato da dove il Maestro aveva lasciato e ha compiuto un cammino coerente e mai scontato...
Hai ragione quando dici che si è spinto molto in là, e soprattutto nella Saga citata ha mostrato situazioni impensabili nell'ambiente di censura del fumetto Disney moderno!
Poi è praticamente l'unico artista Disney che conosce la parola "continuity" e la rispetta, così da creare non solo delle storie, ma un piccolo universo a se stante!
Lunga vita a Don Rosa! ;D
(se penso che un giorno,quando ancora non sapevo chi fosse,ho pranzato in un ristorante al tavolo accanto al suo... :'()
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Mercoledì 19 Nov 2003, 20:06:39
Citazione
Lui e lui solo è il continuatore di Carl Barks, perchè lui ha continuato da dove il Maestro aveva lasciato e ha compiuto un cammino coerente e mai scontato...
Anche secondo me Don Rosa è l'unico vero continuatore e "discendente" di Carl Barks e quindi uno degli autori Disney più completi e bravi in assoluto!
Proprio l'altro giorno mi è venuta voglia di rileggere la ormai famosissima "Saga di Paperon de' Paperoni" e sono sempre più convinto che si tratta di un vero e proprio capolavoro, non solo del fumetto Disney ma del fumetto in senso generale... Sembra quasi di leggere un fumetto di 30/40 anni fa, un storia "vecchio stampo insomma", che si discosta enormemente dalla maggior parte delle storie a cui siamo (purtroppo :'() abituati oggi...
E questo lo si nota leggendo non solo la Saga, ma anche le altre storie di Don Rosa...
Citazione
Inoltre, è l'unica fonte che considero attendibile. Non sono dogmatico come lui (solo Barks e nient'altro), ma se in una storia o in una dichiarazione dice qualcosa (ovviamente parlo dell'universo dei paperi), difficilmente mi sento di confutarla
Concordo pienamente. Don Rosa è praticamente un'enciclopedia vivente dei paperi...

Un'ultima cosa:
Citazione
(se penso che un giorno,quando ancora non sapevo chi fosse,ho pranzato in un ristorante al tavolo accanto al suo... )
Veramente :o? Quando?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Warren - Giovedì 20 Nov 2003, 10:02:23
Nel 1995 o giù di lì mi trovavo a Firenze per un viaggio di piacere con la mia famiglia...
Una sera si decise di cenare in un ristorante in Via Guelfa (mi pare)...la prima cosa che notai (iniziando a sbavare per l'invidia :)) era come il locale fosse letteralmente tappezzato di disegni con dedica di autori famosi! (tra gli altri ricordo G.B. Carpi e Silver...) e mi dissi : forse è un abituale ritrovo di fumettisti!
Mentra pranzavo notai che al tavolo di fianco al mio sedevano degli stranieri...a un certo punto il padrone del locale si avvicinò con fare reverenziale ad uno di essi e gli porse un tovagliolo, e questo misterioso artista vi disegnò sopra un fantastico Zio Paperone!!
Io, da giovane tristemente inesperto mi chiesi : poffarbacco, chi mai sarà questo famoso autore straniero e mi avvicinai a lui intimidito, chiedendogli un autografo....sul foglietto lessi : DON ROSA!
Tornato a casa corsi in edicola a comprare Zio Paperone 74....il resto è storia!  ;)
...ogni volta che ci ripenso mi viene un magone...li a due passi da Don Rosa...il mitico Don Rosa...e gli ho chiesto SOLO UN AUTOGRAFO!!!! :'(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Giovedì 20 Nov 2003, 16:27:32
Avete perfettamente ragione!
Ho avuto la fortuna di essere stato ospitato da Don Rosa per un paio di giorni nella sua splendida e tranquilla villa nel Kentuky e vi posso confermare che oltre ad essere un bravo e colto artista appassionato di fumetti di ogni genere è anche molto modesto.
l' unica cosa che forse gli si può rimproverare è che dell'universo Disney vede e conosce praticamente solo le opere e la filologia di Barks...tanto per darvi un esempio banale non sapeva che Super Pippo diventa super grazie a delle arachidi! e non conosce minimamente nessuno dei pur bravi artisti Disney Italiani o di altri paesi ,  chiaramente nella sua modestia li considera tecnicamente migliori di se stesso ma non è minimamente interessato alle loro storie od opere (Mi pare di ricordare avesse ricevuto in omaggio dalla Disney Italia una litografia di Cavazzano e non sapendo  chi fosse costui mi ha chiesto quanto poteva chiedere per venderla su e-bay).
Mi ha anche parlato del suo incontro con Barks confidandomi candidamente che non avevano praticamente parlato delle loro storie Disneyane ma solo di baseball ed altri argomenti generici...non sapeva neppure cosa pensava Barks della sua saga di Paperone aggiungendo ...forse non gli è piaciuta tanto...poco importa!
Sempre a proposito della saga su Paperone l'unica cosa su cui ho avuto qualche riserva è sull' aver fatto realizzare allo zione subito il deposito sulla collina, mentre nelle storie di Barks questo viene costruito solo in un secondo tempo  dopo aver tenuto per anni i soldi in un edificio della downtown. Ma per semplicità di narrazione e perchè a lui piaceva di piu' cosi' Don Rosa ha preferito questa variazione rispetto alle indicazioni Barksiane.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Giovedì 20 Nov 2003, 18:32:57
Sì, in effetti qualche volta si concede qualche licenza al suo dogmatismo (v. i Tre Caballeros), a volte fa bene e a volte no... non condivido proprio tutte le sue idee, ma non per questo lo stimo meno. P.e., in un'e-mail mi scrisse che secondo lui è improponibile scrivere una "Saga di Paperino", perché è un personaggio normale ("average guy") che non ha avuto un percorso di formazione come Paperone... e su questo non sono per niente d'accordo, sinceramente. Ma fa nulla!
Per adesso, sto aspettando con impazienza "L'altro segreto del vecchio castello" con il ritorno di Matilda McDuck. Mi sapete dire nulla sulle date di pubblicazione straniere e italiane?

Mickey
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Giovedì 25 Dic 2003, 22:13:33
Pur riconoscendo, come del resto ho già fatto, la grandezza di Don Rosa, resta secondo me sempre un gradino sotto (forse due... ;D) al grande maestro: Carl Barks!
Ma la mia è solo un'opinione... ;)
Ciao

Marchese
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 26 Dic 2003, 17:22:39
E' difficile giudicare chi dei due è il migliore, diciamo che dal punto di vista artistico il tratto di Barks era piu' lineare e semplice le sue vignette oltre che belle sono anche visivamente "rilassanti".
Don Rosa ha un disegno iper dettagliato che a lungo andare stanca la vista e rende più impegnativa la lettura della storia.
Per quanto riguarda le sceneggiature entrambi amano documentarsi accuratamente e questo rende molte delle loro storie dei veri pozzi di riferimenti storico/geografici.
Diciamo che Barks ha il pregio di aver aperto la strada e Don Rosa ha dimostrato l'abilità di continuare in maniera egregia il percorso.    
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 26 Dic 2003, 19:31:24
Io non pretendo di avere ragione, anzi, so che il mio giudizio è sbagliato. E soprattutto so che senza Barks, al 99% non ci sarebbe stato un Don Rosa (perlomeno, non come lo conosciamo adesso). Premesso questo e pagati i dovuti debiti....
.... a me piace proprio lo stile grafico di Don Rosa, molto preciso e dettagliato (è una caratteristica che apprezzo in qualsiasi fumetto); apprezzo il suo attaccamento alla storia e alla realtà (superiore -correggetemi se sbaglio- a qualsiasi altro autore Disney); mi piace la sua ironia, le sue gag, le sue particolarissime idee... e la forte considerazione che ha dei personaggi Disney.
Per quanto Barks si documentasse e ci tenesse ai personaggi, ha sempre lasciato una forte aura molto "fantastica" alle storie (mi viene in mente la Cattedrale di Notre Duck, dal nome parodistico...).
Ma è meglio che mi fermi qui :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: marcosferruzza - Lunedì 29 Dic 2003, 14:34:41
Di Don Rosa apprezzo moltissimo la coerenza nelle sceneggiature e l'accuratezza generale.
un piccolo neo (che neo non è, perché si può considerare una preziosa qualità): tiene in grandissima considerazione la psicologia dei personaggi, un po' troppo forse, e ciò gli impedisce di raggiungere l'ironia di Barks: in ZP e la disfida dei dollari la fine è una delle più poetiche, ma comunque si avverte un narratore che se la ride, come un dio nascosto, dei vari problemi dei paperi. Don Rosa invece racconta patendo assieme ai suoi personaggi.
Ma ho gia' detto che non è un vero difetto...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Venerdì 16 Gen 2004, 18:51:16
Avete letto quant'e' bella "Dream of a lifetime" l'ultima di Don Rosa su ZP?

Il suo disegno forse non e' a livelli di eccellenza assoluta, pero' le storie le sa scrivere come pochi in giro!!!

Certo, forse si e' citato un po' troppo in questa storia, poteva anche prendere spunto da qualche episodio che non aveva fatto lui, pero' la storia mi e' piaciuta molto, e l'universo che scompare al 99% e' un'idea presa da "The Twilight Zone", "Ai confini della realta'", mi ricordo un episodio dove c'era un esercito di costruttori che realizzavano, minuto dopo minuto, le scenografie del nostro mondo, tralasciando le parti non necessarie: ad esempio quando ci fosse stata per un minuto una stanza non utilizzata da nessuno al mondo, non sarebbe stata costruita, lasciando al suo posto, appunto, uno spazio bianco identico a quello del sogno di Paperone.

A voi e' piaciuta?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Venerdì 16 Gen 2004, 19:39:07
A me è piaciucchiata: l'ho trovata anch'io troppo autocelebrativa...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Venerdì 16 Gen 2004, 20:42:52
Avete letto "Dream of a lifetime"?

A voi e' piaciuta?


Devo dire che pur avendo comprato ieri (mi sembra... ;D) l'ultimo numero di Zio Paperone, non avevo ancora letto (è tempo d'esami, purtroppo! :() la storia di Don Rosa... Oggi, spinto dalla curiosità dopo aver letto il post di Paolo, finalmente l'ho letta...
Si tratta sicuramente di una storia particolare, ma l'ho trovata comunque molto bella e, in alcuni tratti, molto divertente... Esilaranti per esempio alcuni battibecchi tra Paperino e Zio Paperone e, soprattutto, il continuo interrogarsi (da parte dei Bassotti) su cosa avesse mangiato Paperone quella sera per avere tali incubi...  ;D
Insomma, anche se forse Don Rosa si è un po' troppo autocelebrato, la storia a me è piaciuta molto... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 16 Gen 2004, 20:55:22
Condivido in pieno, bella storia ben strutturata e divertente senza scadere nel banale.
certo autocelebrativa ma d'altronde la saga di Don Rosa prende già spunto dalle storie di Barks.
Interessante anche l'incontro tra Paperino e sua madre ancora bambina.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Venerdì 16 Gen 2004, 21:34:52
Come storia umoristica io adoro "Una questione di estrema gravità"  :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 17 Gen 2004, 01:35:14
Sì, bello l'incontro con la madre. Da questo episodio (e da un altro accenno, nel capitolo 11b della biografia di Paperone) io personalmente evinco che Ortensia è davvero morta, altrimenti Paperino non la ricorderebbe così con affetto e nostalgia se fosse altrove, in cattivi rapporti... no?  ??? Eppure Rosa avrebbe voluto riportarla nella sua prossima storia...   ::)
Intanto aspetto di leggere Il sogno di una vita in italiano. Se la leggerò mai...ma condivido già i vostri pareri. In effetti avrebbe potuto citare direttamente anche Barks (sarebbe stato bello vedere ridisegnate scene barksiane da lui!)
bye
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Warren - Sabato 17 Gen 2004, 10:53:18
Non mi stupirebbe che Ortensia fosse morta.
Daltronde quello è un tabù che Don Rosa ha già infranto quando ci ha narrato la morte dei genitori di Paperone!
Comunque bellissima la storia, soprattutto la fine, che ho trovato commovente :'(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Sabato 17 Gen 2004, 20:55:20
 In effetti avrebbe potuto citare direttamente anche Barks (sarebbe stato bello vedere ridisegnate scene barksiane da lui!)
bye


Già, mi avrebbe incuriosito parecchio... Peccato! :(

Comunque bellissima la storia, soprattutto la fine, che ho trovato commovente :'(


Anche a me è piaciuto parecchio il finale, soprattutto perchè "inconsueto" nell'ambito Disney... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 28 Gen 2004, 16:41:10
Ragazzi, correggetemi se sbaglio: quest'anno ci aspettano tre nuove storie da Don?
- "Trash and Treasure"
- "The Old Castle's other secret" [o come si chiama]
- "The Black Knight glorpse again!" [o come si chiama]

In ogni caso, nella lista DCML Don ha detto che forse la sua prossima storia sarà di nuovo sui Tre Caballeros, stavolta ambientata in Brasile!
bye

Mickey
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Mercoledì 24 Mar 2004, 18:46:29
Don Rosa è un grande autore che apprezzo soprattutto per le sue doti di soggettista/sceneggiatore (unico al mondo,credo, nel voler seguire una continuity all'interno dell'universo disneyano)

non arriva ai livelli di Barks,che ti faceva respirare avventura nelle storie di avventura e ridere a crepapelle nelle storie a gag (per es. P.e i Corvi o P. Lingualunga),e dotato di un disegno molto espressivo (nella recitazione dei personaggi,forse la migliore in ambito Disney),dettagliato ma più equilibrato di quello di Don

del fatto che non conoscesse altro che Barks me ne ero reso conto anch'io quando l'ho incontrato all'ExpoCartoon qualche anno fa (ho un suo disegno di ZP con la n°1 come ricordo)....ma di lì a ritrovarsi tra le mani la litografia di Cavazzano(!!!!) e pensare di vendersela subito su ebay ce ne corre
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Leopoldo90 - Sabato 3 Apr 2004, 13:20:23
Scusami Quackmore ma qual è il titolo del cap.11 bis?
Visto che sono qui vorrei dare ragione a Zio Don,per la saga di Paperino,infatti come esistenza non è stata molta avventurosa fino all'affibiamento dei nipoti da parte della sorella e al secondo incontro con lo zio (narrato nel 12 capitolo della Saga),però,per quanto riguarda la sua ipotesi sulla nascita di Donald,mi sembra molto realistica(sempre meglio del fatto di essere trovato da Scrooge e la Nonna in mezzo alla strada in"Buon compleanno Paperino",oppure del fatto che il suo uovo fosse stato comprato dalla nonna per farsi uma frittata)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Ciro - Sabato 3 Apr 2004, 18:37:40
Paperone, anche prima dell'"avvento" di Don Rosa in Italia, è sempre stato il mio personaggio Disney preferito, non tanto per le storie di Barks che era raro leggere sui "Topi" di allora (e di adesso), quanto per le magnifiche avventure di Rodolfo Cimino.

Venni a conoscenza dell'autore di Louisville grazie ad un articolo su un giornale che celebrava i 50 anni di Paperone, ed incuriosito mi procurai qualche numero di ZP e comprai lo splendido volume D.U.C.K. La prima lettura della Saga, che a tutt'oggi ritengo il capolavoro del fumetto Disneyano, fu una rivelazione.

Insomma...avrete capito che sicuramente è un artista che amo moltissimo. Forse il mio preferito. Certo il suo disegno è un po' legnoso (gli Italiani sono i migliori al disegno!), ma è così squisitamente dettagliato che gli si perdona tutto. Forse le sue storie sono un po' troppo limate, ma non è certo facile cercare di mantenere una continuity nel mondo Disney!
Lo si accusa di Manierismo fumettistico...si, d'accordo. Eppure le sue storie non hanno mai smesso di appassionarmi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Domenica 4 Apr 2004, 11:57:07
Scusami Quackmore ma qual è il titolo del cap.11 bis?


Questa storia era un ennesimo pesce d'aprile. Purtroppo :D

Citazione
per la saga di Paperino,infatti come esistenza non è stata molta avventurosa fino all'affibiamento dei nipoti da parte della sorella e al secondo incontro con lo zio


Questo, se si prendono in considerazione solo le storie barksiane. Ma Paperino ha una "lunga" storia alle spalle: è stato a Topolinia, è andato in guerra... e questo solo leggendo le storie di Gottfredson o vedendo i cartoni dell'epoca...

Mickey
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 4 Apr 2004, 18:30:54
vero, io la vita di paperino me la immaginerei grosso modo così.

1920-1934 infanzia passata alla fattoria.

1934-1937 trasferta a 14 anni a topolinia.

fine anni 30: ritorno a paperopoli e arrivo dei nipoti. conosce paperina e per lei acquista la 313.

anni 40: conosce josè, panchito e infine si arruola.

1947-1969: vita di routine con lo zio.

1969: trova villa rosa.

anni 70 e 80: avventure varie (tra cui reginella)

1988-1990: "ispirato" dalla giubba che indossa entra in marina e li vi resta per un paio d'anni.

1996-2002: diventa custode della ducklair tower e scopre uno. nei panni di paperinik vivrà avventure straordinarie finchè non torna il padrone della torre che lo sfratta.

dal 2002 in poi: appende l'extransformer al chiodo e torna ad essere "il paperinik tradizionale". come paperino non accade nulla di particolare.


ci sono diversi buchi che andrebbero riempiti di centinaia di eventi.
il punto è che non serve raccontarla: dal 34 in poi è già tutto chiaro (e la serie di PP8 sta colmando le lacune).
magari la si potrebbe intendere come storiella autoconclusiva. ma per giustificarla ci vorrebbe molto umorismo, di  certo l'epicità della saga non centrerebbe niente...


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Domenica 4 Apr 2004, 19:36:42
Sì, ma ha ottant'anni di vita arzillissima, eh?  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 5 Apr 2004, 01:10:18
bè, potrei risponderti che è la magia disney e credo proprio che non userei questo termine a sproposito  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Lunedì 5 Apr 2004, 02:10:24
bè, potrei risponderti che è la magia disney e credo proprio che non userei questo termine a sproposito  ;)


Per farne una saga, bisogna distruggere la fantasia.
la saga ti ancora alla realta' e quindi i personaggi non possono avere sempre la stessa eta'. Devono invecchiare e andare avanti. Per cui, a quanto pare, se avessi ragione tu, Paperino diventa PK a 76 anni. Un po' vecchio non trovi?
Ciao.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Lunedì 5 Apr 2004, 10:40:24
Citazione

Per farne una saga, bisogna distruggere la fantasia.


Non è necessario distruggere la fantasia, bisogna solo sforzarsi di usarla il piu' possibile all'interno degli schemi  logici della saga (se si decide di seguire ed inventare avventure relative ad una saga)

Citazione
la saga ti ancora alla realta' e quindi i personaggi non possono avere sempre la stessa eta'. Devono invecchiare e andare avanti. Per cui, a quanto pare, se avessi ragione tu, Paperino diventa PK a 76 anni. Un po' vecchio non trovi?
Ciao.


Condivido, non ha nessun senso impostare una possibile saga di vita mischiando i presunti  anni  di nascita di un personaggio con quelli di pubblicazione delle relative storie.
Chi ritiene interessante  seguire una saga o immaginare il mondo dei Paperi/Topi come una  possibile vita vissuta bisogna andare a logica, se si decide che  Paperino è nato nel 1920 tutte le sue avventure da adulto si svolgono per forza di cose attorno al 1950-1960 non importa se la prima storia di Paperinik è stata pubblicata nel 1969!  Ed in questa ottica chiaramente l'universo parallelo e le avventure futuristiche di PK sono da non considerarsi, cosi' come le storie dove appaio computers, internet etc.. un tipico esempio di una possibile vita vissuta da Paperino è quella che ho riportato in questa pagina.
www.salimbeti.com/paperinik/paperino.htm

Oppure non si è obbligati a considerare nessun tipo di saga, ma a questo punto bisogna estraniarsi dalle date precise, Paperino non ha una precisa data di nascita (se non quella della prima uscita del personaggio) è chiaro che in ogni sua avventura ha il presunto aspetto di un "papero trentenne" quindi in quelle di Barks/Don Rosa sarà presumibilmente nato attorno al 1920 in quelle di alcuni artisti Italiani sarà nato attorno agli anni 50 in quelle di PK attorno agli anni 80 etc....  un po' come per i film di 007 in quelli ambientati negli anni 60 James Bond è da considerarsi a logica nato attorno agli anni 30, per quelli attuali ambientati nel 2000 bisogna immaginarsi James Bond nato attorno agli anni 60.
La stessa cosa vale anche per le ambientazioni ed i presunti luoghi , usi e costumi  dove vivono ed agiscono i personaggi.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Lunedì 5 Apr 2004, 18:06:19
Condivido, non ha nessun senso impostare una possibile saga di vita mischiando i presunti  anni  di nascita di un personaggio con quelli di pubblicazione delle relative storie.


Completamente d'accordo!

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 6 Apr 2004, 02:13:57
e Aragorn allora, che ha 87 anni ed è comunque un sex simbol? ;D

il punto è che "il dono della lunga vita" è qualcosa che è stata conferita al nostro da Walt. perchè è così che sono stati pensati topolino e soci: un manipolo di personaggi eterni, in grado di farci ridere adesso come tra cento anni.

redigerne una logica biografia è assurdo.
ma se si decide di farla  allora io sacrifico volentieri un 20% della mia logica per far sì che paperino goda del beneficio che gli è stato concesso.

come potrei escludere da una possibile filologia paperinesca il mondo di PKNA? una serie che fu tanto ossequiosa nei confronti della tradizione che svariate volte citò, come potrei non considerarla affatto?

come potrei far finta che alcune storie si svolgano decenni prima della loro data di pubblicazione, quando queste contengono riferimenti al continuo mutare del nostro mondo?

qualcuno potrebbe obiettarmi: allora che senso ha ordinare i fatti disney in maniera logica se poi al termine dell'operazione sacrifichiamo il rigore di essi? non si fa prima a non filologizzare affatto?
allora io risponderei: per il puro principio di non contraddizione, per creare un passato coerente cui far riferimento in futuro, per non rischiare che qualcuno travisi le personalità e, infine, per rendere omaggio ai grandi artisti.

senza contare che con un po' di ironia "il paradosso delle età" si potrebbe furbescamente aggirare:

ve lo immaginate se in una storia qualcuno chiedesse a paperino:" come mai tuo zio a 137 anni è ancora vivo e vegeto?"  
paperino risponderebbe certamente qualcosa come:
"me lo chiedo anch'io! ???"
oppure:
"he he, l'erba cattiva non muore mai ;D"
oppure:
"credete che il preistorico parente sganci l'eredità tanto facilmente? illusi! ;D"

capito? con un po' di ironia si aggirerebbero gli ostacoli (che poi tanto ostacoli non sono).

e poi a volerla dire tutta fino in fondo : non stiamo parlando di umani, nè di animali.
stiamo parlando di anatre evolute.

biologicamente parlando, cosa ne possiamo sapere noi di quanto viva in media un esemplare maschio di papero antropomorfo? ;D ;D ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Ciro - Martedì 6 Apr 2004, 09:24:14
Personalmente credo che, se e quando si vorrà fare una biografia più o meno verosimile di Paperino, così come di qualsiasi altro personaggio, l'unica maniera per riuscire nell'impresa sarebbe fare esattamente ciò che Don Rosa ha fatto per Paperone: considerare fatti, storie e personaggi inerenti all'universo di un solo autore che è stato importante per l'evolversi di quel personaggio. O, nel caso di Paperino, di almeno due autori: non ci sarebbe alcun problema nell'unire l'immaginario di situazioni e personaggi delle Daily Strips di Taliaferro e delle storie di Barks.
Il problema di non prendere in considerazione storie comunque memorabili come quelle del Paperinik classico o quelle di PKNA, è relativo. Scrivere una biografia verosimile di un personaggio non significa certo dover sacrificare o ritenere "apocrife" tutte le altre storie che non rientrano nell'economia di quella saga. Per quanto stupenda possa essere la saga di PdP, nessuno si sognerebbe di negare l'esistenza o la grandezza di storie Italiane dove l'Universo Barksiano è sconvolto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 6 Apr 2004, 13:39:06
Concordo con Ciro. Una biografia di Paperino dovrebbe tenere conto solo delle storie più vecchie.
Se proprio volessimo considerare il resto.. tenete conto che
- anche se Paperopoli appare come una metropoli odierna, i paperi sono stati spesso alle prese con tecnologie fantascientifiche, anche ai tempi di Barks; Archimede e gli altri "scienziati pazzi", insieme alla ricchezza di Paperone, possono giustificare l'aspetto moderno della città. Anche se idealmente posta anni fa...
- che ci vuole a scrivere una storia con un siero della giovinezza? :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 6 Apr 2004, 14:58:29
Citazione
il punto è che "il dono della lunga vita" è qualcosa che è stata conferita al nostro da Walt. perchè è così che sono stati pensati topolino e soci: un manipolo di personaggi eterni, in grado di farci ridere adesso come tra cento anni.


Certo ma non nell'ottica di una saga filologica. I personaggi nella mente di Disney sono eterni proprio perchè non nascono, non crescono e non muoiono quindi non vivono in un contesto filologico ma filoFANTASIOSO  senza tempo ne regole.

Citazione

redigerne una logica biografia è assurdo.
ma se si decide di farla  allora io sacrifico volentieri un 20% della mia logica per far sì che paperino goda del beneficio che gli è stato concesso.

come potrei escludere da una possibile filologia paperinesca il mondo di PKNA? una serie che fu tanto ossequiosa nei confronti della tradizione che svariate volte citò, come potrei non considerarla affatto?


Non devi sacrificare ne escludere nulla la filologia che non esclude nulla c'è gia è quella del Personaggio Paperino nato nel 1931 nelle Allegre Sinfonie, sviluppato da Taliaferro, umanizzato da Barks,Don Rosa, elaborato da Martina Scarpa etc..il Paperino che nel 1969 diventa Paperinik e nel 1996 PK.
In questa ottica non c'è bisogno di inventarsi o mischiare le date 1920, 1940 1969 etc.. Le date ci sono già sono quelle delle vari pubblicazioni e non importa se Paperone pur essendo nato nel 1947 è piu' vecchio di  QQQ nati nel 1937...nella logica o meglio non logica dell'universo Disney tutto è permesso ed accettabile, ma non nella logica delle sage definite appunto filologiche.

Citazione

come potrei far finta che alcune storie si svolgano decenni prima della loro data di pubblicazione, quando queste contengono riferimenti al continuo mutare del nostro mondo?



Infatti questo nell'ottica di una saga non logica non comporta nessun problema..il problema si pone nelle saghe filologiche dove per forza di cose le storie "fuori tempo" non possono essere considerate cosi' come quelle che si contaddicono.

Citazione

qualcuno potrebbe obiettarmi: allora che senso ha ordinare i fatti disney in maniera logica se poi al termine dell'operazione sacrifichiamo il rigore di essi? non si fa prima a non filologizzare affatto?
allora io risponderei: per il puro principio di non contraddizione, per creare un passato coerente cui far riferimento in futuro, per non rischiare che qualcuno travisi le personalità e, infine, per rendere omaggio ai grandi artisti.

Nesuno è obbligato a seguire i filoni delle varie saghe logiche di Don Rosa, Martina, Rota, e chissà quanti altri nei vari paesi del mondo, saghe che seppur logiche nel loro contesto  sono in contrasto tra di loro.
Ognuno puo' decidere di seguirne una  o nessuna cioe' di essere attratto dalla filologia di una (il quanto piu' razzionale possibile) vita vissuta con nascite invecchiamenti e morti comprese in un lasso di tempo ragionevole oppure preferire la filo fantasia senza limiti di età evoluzione date etc..


Citazione

biologicamente parlando, cosa ne possiamo sapere noi di quanto viva in media un esemplare maschio di papero antropomorfo? ;D ;D ;D

Certo nell'ottica di una filofantasia va bene possiamo immaginare quello che piu' ci piace, anche che i paperi antropomorfi vivono in eterno...ma a questo punto dobbiamo autoconvincersi che alcuni crescono fino a 10 anni poi rimangono cosi' altri invecchiano fino a 30-40 e rimangono adulti in eterno, altri in pochi anni sono già vecchi e poi lo rimangono per sempre.
Poi bisogna autoconvincersi che pur avendo in alcuni casi usi e costumi italici (calcio maccaroni besciamella etc..) o Francesi o Tedeschi (Paperone in Francia fa il bagno dei Franchi e penso ora negli euro) in realtà vivono in case all'americana con cassettina postale ed idranti rossi e vanno anche nel Far West...tutto questo non è un problema nella realtà o saghe filofantasiose ma chiaramente non è compatibile con una probabile e credibile  saga filologica, a meno di non arrampicarsi sugli specchi senza motivo, ma anche in questo caso la Filologia  cadrebbe  e si ritornerebbe all'ottica della saga fantasiosa che comprende ogni storia ed ogni evento a prescindere dai tempi fatti o luoghi.
A me personalmente piacciono entrambe per questo le ho tutte e due citate nella pagina web dedicata a  Paperino inteso sia come personaggio Disney nel suo insime dalle Allegre Sinfonie a PK , sia come ipotetico personaggio di una filologia di vita logica coerente e credibile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 6 Apr 2004, 15:49:24

A me personalmente piacciono entrambe per questo le ho tutte e due citate nella pagina web dedicata a  Paperino inteso sia come personaggio Disney nel suo insime dalle Allegre Sinfonie a PK , sia come ipotetico personaggio di una filologia di vita logica coerente e credibile.


E lasciami dire che hai ottenuto il miglior risultato concepibile in questo senso. Solo: perché tutti vi attaccate alle date di pubblicazione delle storie? Sarebbe già difficile conciliarle in sé per sé, in un ordine cronologico interno; se poi ci si mettono anche date "reali"...  ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 6 Apr 2004, 19:17:23
Citazione

E lasciami dire che hai ottenuto il miglior risultato concepibile in questo senso. Solo: perché tutti vi attaccate alle date di pubblicazione delle storie? Sarebbe già difficile conciliarle in sé per sé, in un ordine cronologico interno; se poi ci si mettono anche date "reali"...  ::)


Infatti le date di pubblicazione delle storie sono di riferimento nella cronologia della storia del personaggio Disney, mentre le date di una ipotetica vita vissuta sono estrapolate da alcune avventure di riferimento (nel mio caso la saga di Don Rosa ) ed altre sono a logica inventate in modo che risultino filologicamente congruenti e credibili nel contesto della narrazione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: maghetto - Giovedì 1 Lug 2004, 19:53:21
Permettetemi di mostrarvi questa CHICCA di Don Rosa

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=2253838998&sspagename=STRK%3AMEBI%3AIT&rd=1

Se dovessi aggiudicarmi la tavola qualcuno di voi dovrà fare l'impossibile per procurarmi l'albo da cui è tratta la storia che contiene questo fantastico cadeau(con la x finale?).

Spèrèm.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Giovedì 1 Lug 2004, 19:56:57
Se solo avessi uno stipendio  :-[
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Lunedì 19 Lug 2004, 09:14:33
aiuto...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: andrea salimbeti - Lunedì 19 Lug 2004, 09:32:09
Permettetemi di mostrarvi questa CHICCA di Don Rosa

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=2253838998&sspagename=STRK%3AMEBI%3AIT&rd=1


Interessante, so che Don Rosa utilizza un prestanome che esegue per lui tutte le varie transazioni per vendere o aquistare oggetti o disegni su e-bay.
Anche in questo caso potrebbe essere il Don stesso che vende una delle sue tavole originali...è strano però mi sembrava cosi' geloso delle sue tavole originali....potrebbe in realtà trattarsi anche di una replica all'originale da lui stesso ridisegnata....o peggio ancora di un falso ben tracopiato.
Andrea
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 19 Lug 2004, 14:28:51
TORNO  alla classico argomento di "life and times of DONALD DUCK".
c' è qualcuno,(ora non ricordo) che ha detto che solo secondo Barks la vita INFANTILE di paperino è stata monotona e noiosa ma se, guardando gott o altri autori... la cosa è diversa.


Arrivo al punto: secondo me sarebbe assurdo   ricostruire, con la  solita  filologia che  contraddistingue il cartoonist, una saga re illustrando e avventure di Paperino "adolescente" di Gott ( o della gallinella saggia).

per la saga di ZP  Don Rosa si era basato sopprattutto sulle frasi pronunciate da Paperone sul suo passato. Barks non ha mai fatto storie in cui si raffigurava paperone "giovane" (a parte sporadici casi), mentre Gootfredson (per donald) si!!!!

Don non potrebbe fare un episodio della sua saga , dedicato al periodo in cui paperino andava a caccia di fantami a Topolinia con Il topo e Pippo, perchè l' ha già fatto Floyd!!!

Spero di non aver detto delle emerite cretinate, lo spero davvero, se le ho dette cancellate questo post!!!!

Ciao.
EMANUELE

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Lunedì 19 Lug 2004, 14:34:55
però sarebbe costruibile comunque no?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 19 Lug 2004, 15:18:37
per non parlare di paperino paperotto...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 19 Lug 2004, 15:50:30
però sarebbe costruibile comunque no?


si, però le alternative sono due:
o inventarsi nuove storie con un paperino adolescente
o reillustrare vecchie storie di Gott
paperino paperotto non è paperino, è un' altro personaggio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Lunedì 19 Lug 2004, 15:55:31
Secondo me l'esperimento Paperino Paperotto era partito bene, collocabile tranquillamente nella cronologia... Le ultime storie stanno invece in un limbo senza tempo...


(Mentre scrivevo invece di "collocabile tranquillamente nella cronologia" avevo scritto "collocabile cronologicamente nella..." e poi non riuscivo a capire perché "tranquillìa" non mi suonasse così bene...  ;D ;D)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 19 Lug 2004, 16:13:24
perchè non dovrebbe essere paperino? solo perchè è piccolo?

e comunque è vero che hanno comesso una castroneria a spostare l'ambientazione dagli anni 20 ai 50...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Lunedì 19 Lug 2004, 16:44:07
beh, si tende sempre a pensare che Paperino viva adesso, non negli anni 50'...quindi non è un grande errore
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 19 Lug 2004, 16:48:45
no, non perchè è piccolo, perchè non è lui , non ha le sue caratteristiche,
oh sia ben chiaro che a me piace, pp8  èh
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Lunedì 19 Lug 2004, 16:51:25
non conoscendolo bene non so cosa dire, ma in una storia Paperino Paperotto parlava a Millycent di suo Zio Paperone....e chi sarebbe se non paperino? :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Lunedì 19 Lug 2004, 19:59:38
no, non perchè è piccolo, perchè non è lui , non ha le sue caratteristiche,
oh sia ben chiaro che a me piace, pp8  èh


non ha le sue caratteristiche in quanto Paperino da piccolo è iperattivo mentre l'adulto viene,spesso,tratteggiato come "re dell'ozio"?

in realtà è questione di punti di vista....Paperino in parecchie storie è attivissimo e pronto a lanciarsi anche in lavori poco probabili (con grande successo finchè non decide di strafare)

ed il Paperino di Barks non era di certo pigro.....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Martedì 20 Lug 2004, 10:28:28
già, se si pensa a Paperino e il cimiero vichingo, nel letto con i nipoti ;) ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 20 Lug 2004, 11:12:29
se è per questo Paperone è comparso anche fisicamente (in barba a Don Rosa).

e oltre a lui figurano Nonna Papera, Gastone e Bum Bum Ghigno...

e poi è una questione di sfumature, tutti cambiano nel tempo e pp8 non mi sembra poi così diverso dal paperino adulto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 20 Lug 2004, 11:55:32
Effettivamente ogni autore Disney ha in mente un proprio universo "Paperesco" che per forza di cose in alcune situazioni  contrasta con quello inventato da altri autori.
Lo stesso Don Rosa in alcuni casi (quando gli faceva comodo) non ha seguito fedelmente le impostazioni Barksiane, l'esempio piu' evidente è quello del deposito che Barks ha esplicitamente fatto realizzare sulla  collina molti anni dopo la prima storia di Paperone diciamo grossomodo nei primi anni 50, mentre Don Rosa ha preferito far costruire il deposito subito dopo l'arrivo di Paperone a Duckburg nei primi anni del 1900
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 20 Lug 2004, 12:17:07
per essere paperino, PP8 lo è , ma non ci vedo il carattere...
quando leggo delle storie del paperotto non mi riesce pensare che quello è paperino da piccolo, boh... non so che dire...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Martedì 20 Lug 2004, 17:56:46
Mi trovo abbastanza d'accordo con Donoccho... Anch'io non vedo in Paperino Paperotto il "vero" Paperino, quello che tutti conosciamo! In realtà PP8 mi sembra un personaggio completamente diverso...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Martedì 20 Lug 2004, 19:58:09
Mi trovo abbastanza d'accordo con Donoccho... Anch'io non vedo in Paperino Paperotto il "vero" Paperino, quello che tutti conosciamo! In realtà PP8 mi sembra un personaggio completamente diverso...


per forza è diverso.....crescendo è logico aspettarsi dei cambiamenti  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Martedì 20 Lug 2004, 20:22:24
Cmq io se penso all'infanzia di Paperino, non me la immagino così...
Chiramente la mia è un opinione personale! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Giovedì 22 Lug 2004, 17:17:13
in effetti...che fine avrebbero fatto i vari amici di Paperino Paperotto nella vita di Paperino?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Giovedì 22 Lug 2004, 18:27:10
in effetti...che fine avrebbero fatto i vari amici di Paperino Paperotto nella vita di Paperino?


si potrà sfruttare,magari,in storie future....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 23 Lug 2004, 10:01:51
Cmq io se penso all'infanzia di Paperino, non me la immagino così...
Chiramente la mia è un opinione personale! ;)


Comprensibile, d'altronde  per qualsiasi saga o continuity ogni persona l'avrebbe immaginata diversamente.... Martina immaginava l'infanzia di Paperone in maniera diversa da Don Rosa, lo stesso Barks probabilmente l'avrebbe impostata diversamente, Romano Scarpa aveva il suo punto di vista etc...
Penso che nell'intento degli autori Paperino Paperotto sia proprio il Paperino da giovane (altrimenti l'avrebbero vestito diversamente e non avrebbero coinvolto Nonna Papera).
Non credo pero' che lo immaginano inserito in un preciso periodo temporale o si pongano troppi problemi di possibili incongruenze narrative  (come farebbero dei fans "sofisti" della filologia Disneyana), secondo me non averebbero nessuno scrupolo a fargli usare in qualche storia il computer od il telefonino o farlo sognare di volare sullo Space Shuttle (magari è già successo) in modo che i ragazzini delle elementari meglio si identifichino con il personaggio o comunque  lo sentano piu' vicino al loro attuale stile di vita.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Venerdì 23 Lug 2004, 10:05:38
Beh certo, mi ricordo una storia Zio Paperone e la rivoluzione elettronica dove Zp tappezzava la città di computer, quindi non vive negli anni '50...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 23 Lug 2004, 11:05:30
C'è da considerare anche Archimede... lui avrebbe potuto tranquillamente inventare prematuramente i computer  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 23 Lug 2004, 12:14:25
C'è da considerare anche Archimede... lui avrebbe potuto tranquillamente inventare prematuramente i computer  ;)


Effettivamente anche la città stato di  Paperopoli degli anni 50-60 di Barks era tecnologicamente molto avanzata per quel periodo, grazie soprattutto ad Archimede  ed agli investimenti dei vari riccastri che vivevano nell'area.
Comunque quando la maggior parte degli attuali sceneggiatori inseriscono computer o telefonini o tecnologie tipiche di questi anni in storie che magari si rifanno a filologie Barksiane non credo che ipotizzino il fatto che siccome c' era Archimede allora quasi tutto è tecnologicamente plausibile ...ma semplicemente  hanno voglia di far vivere i Paperi in un contesto attuale magari anche con usi e costumi tipici del nostro paese, perchè in ogni caso alla maggior parte dei lettori piace cosi'.
Per niente interessati o comunque noncuranti del fatto che  Paperopoli in teoria dovrebbe essere in America o che sarebbe piu' filologicamente corretto rimanere nel contesto storico degli anni 50.
Il loro ragionamento è semplice... le storie le creo oggi, qui siamo in Italia e chiaramente faccio meno fatica e mi piace di piu' inserire i personaggi in un contesto storico/sociale  attuale,  indipendentemente se la storia riguarda Paperino da giovane da adulto o da vecchio.
Penso che la maggior parte di loro non avrebbe nessun problema a realizzare una storia con Paperone da giovane che gioca e litiga con Amelia bambina magari sotto il vesuvio mentre passa nello sfondo il treno superveloce Pendolino.


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 23 Lug 2004, 12:34:43
no, non credo. il ciclone Don rosa ha cambiato molte cose.

che il tempo in cui sono ambientate le storie sia quello attuale nessun dubbio ma in quanto alla colocazione geografica siamo senza dubbio in America. ogni tanto gli sfugge qualche usanza italiana ma le storie continuano ad essere pensate come Americane...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 23 Lug 2004, 14:18:31
no, non credo. il ciclone Don rosa ha cambiato molte cose....


Si in parte puo' essere vero dipende chiaramente dal livello di "filologica passione" che ha l'autore della storia

Citazione
che il tempo in cui sono ambientate le storie sia quello attuale nessun dubbio ma in quanto alla colocazione geografica siamo senza dubbio in America. ogni tanto gli sfugge qualche usanza italiana ma le storie continuano ad essere pensate come Americane...


In linea generale è vero infatti le case, le cassette delle lettere gli idranti etc.. sono chiaramente Americani.
Il fanatismo calcistico, la besciamella,  il carnevale ed altre espressioni popolari sono chiaramente nostrane cosi' come nelle storie Francesi il deposito di Paperone era pieno di Franchi (ora Euro) od in quelle brasiliane si respira l'allegria festaiola tipica delle popolazioni sud americane.
Tutto sommato è anche giusto che sia cosi' la maggior parte dei lettori visualizza i personaggi nel proprio ambiente e li sente piu' vicini se questi si comportano ed agiscono come loro.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 27 Lug 2004, 16:29:52
Io ho l'impressione che l'ambientazione moderna delle storie Disney italiane non dipenda dalla volontà degli autori, ma sia un "diktat" della redazione.


Puo darsi non so bene..sarebbe interessante sapere da qualche autore Disney se le storie pubblicate sul Topolino sono diciamo cosi'..."su commissione della redazione" del tipo...."tu sceneggiatore di turno realizzaci una storia dove Paperino gioca a calcio contro la Jubentos  poi gli squilla il telefonino mentre tira il rigore decisivo perchè Paperina vuole andare a vedere lo special del Grande Fardello". ..etc..  
Oppure se gli sceneggiatori propongono di loro iniziativa delle storie e se in linea generale con i canoni Disney queste vengono pubblicate indipendentemente dai contenuti attual- popolari  dal periodo di ambientazione o dalla bontà della storia.
Esempio: se uno sceneggiatore/disegnatore spedisse in redazione una storia, ipotizziamo sullo stile qualitativo di  quelle di Don Rosa  o di Barks verrebbero pubblicate?
oppure la redazione le respingerebbe magari con la motivazione.... troppo bella ed intrigante, troppo ben disegnata, troppa ricerca nei contenuti storico-sociologici...troppo poco Italiota...prego inviarci storiella con Paperino che partecipa al festival di San Romolo insieme a Pappalordo reduce con Gastone dall'Isola dei fumosi!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperetta - Martedì 27 Lug 2004, 17:03:27
secondo me la storia di Gagnor su Passaparola non è italiota... la ritengo una di quelle storie adulte che tanto rimpiangiamo  ;)

Eta Beta che giustifica le sue strampalate risposte con gli oggetti che ha in tasca... non è forse una bellissima satira dei regolamenti del quiz?  8)

il bambino si diverte leggendo le follie di Eta, l'adulto capisce i riferimenti satirici, e sono tutti contenti...  ;D

Anche il cronovisore (vedi la risposta sul cavallo di Napoleone) non credo che sia un'invenzione di Roberto: se ne parla nel libro "Gli enigmi della storia" di Massimo Polidoro (leggere x credere!) Se poi questo apparecchio sia stato davvero costruito è un altro discorso...  :-X
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperetta - Martedì 27 Lug 2004, 17:05:14
Secondo me la storia di Gagnor su Passaparola non è italiota, è una di quelle belle storie adulte che tanto rimpiangiamo... il bambino si diverte leggendo le risposte strampalate di Eta Beta, l'adulto afferra la satira dei regolamenti del quiz, e sono tutti contenti...  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 27 Lug 2004, 17:21:08
Secondo me la storia di Gagnor su Passaparola non è italiota, è una di quelle belle storie adulte che tanto rimpiangiamo... il bambino si diverte leggendo le risposte strampalate di Eta Beta, l'adulto afferra la satira dei regolamenti del quiz, e sono tutti contenti...  ;)


Non ho presente la storia, comunque certo non tutte le storielle made in Italy sono "Italiote" alcune lo sono altre no.
In linea generale pero' non mi piacciono molto le storie con riferimenti spudorati a fatti/personaggi o trasmissioni attuali, specie se viene utilizzato un nome simile magari storpiato,  al limite le trovo accettabili se nel loro insieme sono ben congeniate e ben disegnate.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Mercoledì 28 Lug 2004, 17:19:22
ho sentito parlare del cronovisore, ma probabilmente è una bufala colossale...non credo esista un congegno per guardare indietro nel tempo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Mercoledì 28 Lug 2004, 22:06:59
Qualcuno sa a quali storie Don Rosa ha lavorato\concluso quest'anno?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperetta - Giovedì 29 Lug 2004, 11:23:02
Grazie ad Atomino x aver riportato in carreggiata qst topic... ma io torno a sforare x parlare della storia ZP e il supercampionato: non è forse una bellissima satira delle follie miliardarie del calcio italiano? E anche in questa le storpiature dei nomi sono evidenti: Maifreddi=Maifredi, Tacchi=Sacchi, Van Pasten=Van Basten, Paggio=Baggio, Matthias=Matthaeus, Ancellundici=Ancelotti e così via... La storpiatura è un modo facile e rapido di nascondere il vero nome del personaggio, ma contemporaneamente è anche un modo di rendergli omaggio  8)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Giovedì 29 Lug 2004, 13:48:50
Citazione
Qualcuno sa a quali storie Don Rosa ha lavorato\concluso quest'anno?

Nel prossimo numero di ZP ce ne sarà una di qualche mese fa "Trash & treasure", ma da qualche mese è uscito "The old castle other secret", che è il seguito alla storia dei cavalieri templari e ovviamente al vecchio castello di Barks. Nella storia ritorna anche Matilda de'Paperoni! Ha invece consegnato pochi giornii fa "The three caballeros and the treasure of fear", che è una nuova storia dei tre caballeros ambientata in brasile. Ma prima di vedere questa in Italia ci vorranno almeno un paio d'anni...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Giovedì 29 Lug 2004, 13:55:23
Nel prossimo numero di ZP ce ne sarà una di qualche  Ha invece consegnato pochi giornii fa "The three caballeros and the treasure of fear", che è una nuova storia dei tre caballeros ambientata in brasile. Ma prima di vedere questa in Italia ci vorranno almeno un paio d'anni...


Ma stai scherzando?
Una volta pubblicata la storia parte dalla Egmont e arriva a Zio Paperone. Tempo 3/4 mesi dalla prima uscita l'avremo.
Al piu' tardi entro giugno 2005.

Ciao.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Giovedì 29 Lug 2004, 20:41:44
Forse ho esagerato un po', cmq un paio di mesi ci vogliono prima che sia pubblicata su Anders & Co.
Ultimamente però Zio Paperone pubblica le storie lunghe di Don Rosa ad un anno dalla loro uscita, quindi temo che ci sia da aspettare.
Ovviamente spero di sbagliarmi  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 30 Lug 2004, 11:14:06
Dimenticate la nuova storia sul Cavaliere Nero!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Venerdì 30 Lug 2004, 15:13:51
E' vero, "The black knight glorps again"! Quest'anno Don sta facendo storie più particolari del solito
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Venerdì 20 Ago 2004, 22:21:19
Oggi stavo pensando alla saga di Zio Paperone del grande Don: un capolavoro, non c'é ombra di dubbio. E' una lunga storia, tra le più belle di sempre del panorama Disney e tra le storie a fumetti più interessanti degli ultimi tempi.

Ma, secondo voi, o popolo del dibattito disneyano, Don ha già raggiunto il suo climax (il punto più alto della sua produzione) e sarà impossibile ora eguagliarlo o superarlo?

Mi spiego meglio: storie come "Paperino e il genio del compleanno" "Zio Paperone in: qualcosa di davvero speciale"  "Zio Paperone e i guardiani della biblioteca perduta" "Paperino La ricerca di Kalevala" e tantissime altre sono storie favolose, ma presa una per una non riescono a tenere il passo della Saga.

Potrà il grande Don fare qualcosa d'altro di epocale? Non dico una nuova saga, ma magari una lunga storia, in più puntate, che ci apassionaerà così tanto da poterla far gareggiare con "The life and the time of Scrooge McDuck"?

Possibilità o utopia?

Grazie per l'attenzione
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Ciro - Venerdì 20 Ago 2004, 23:15:59
Questione interessante.

Io, che amo tanto il cinema, paragono sempre The Life and the Times of Scrooge McDuck a quei grandi capolavori che hanno fatto la storia della settima arte. E come per quei registi benedetti/condannati dai loro grandi capolavori, anche per il nostro Don sarà difficile ripetersi a tali livelli di grandezza. Certo il 90% delle sue storie sono fantastiche e memorabili, ma nella Saga c'è quell'atmosfera di epicità (NON data solo dalla lunghezza), maturità...completezza che nessun altra storia, ne sua ne di altri a livello Disneyano, potrà mai raggiungere.

Certo non dico che sia impossibile per Don di riproporre qualcosa del genere. Ma bene che possa andare, l'eredità lasciata dalla Saga sarà sempre troppo pesante ed il confronto con essa sempre troppo arduo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Sabato 21 Ago 2004, 11:14:59
ne dubito anch'io che ci riesca un'altra volta, ma se per caso riuscisse :D :D :D :D :D :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 21 Ago 2004, 12:42:18
E' impossibile eguagliare la saga. Ma non credo sia un problema, come dite voi realizza già piccoli gioielli/capolavori molto spesso, è il massimo che possa fare IMHO!
Certo, possiamo confidare che la sua prossima storia potrebbe essere epocale. Indiscrezioni parlano di un nuovo capitolo della saga, ambientato nel Klondike... ossia, l'ultima storia su Doretta Doremì che Don si vorrebbe concedere!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Sabato 21 Ago 2004, 13:28:15
Penso che sia impossibile eguagliare la saga, è secondo me una delle storie a fumetti più belle di tutti i tempi (e non mi riferisco solo al panorama disneyano). Io prima di leggerla non sapevo niente su Barks e Don e sinceramente odiavo il personaggio di Paperon de'Paperoni. Oggi è il mio preferito, ho cominciato a cercare storie di Barks, di Rosa e più avanti ho iniziato anche ad apprezzarlo anche in altre storie, perchè?

Perchè la saga fa proprio capire fino in fondo il personaggio, quando si arriva alla fine arrivi a pensare che zp è così perchè con la vita che ha avuto non potrebbe essere diverso! Don con la saga spiega chi è Paperon de' Paperoni meglio di come avrebbe potuto fare qualsiasi autore.

Le storie che fa adesso sono buone, ma nessuna raggiungerà mai quei livelli.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 21 Ago 2004, 16:37:15
Sottoscrivo ogni riga!
Al suo posto, avrei avuto la tentazione di lasciare tutto. Un po' come Salinger dopo "Il giovane Holden".
Per nostra fortuna non l'ha fatto :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Venerdì 27 Ago 2004, 20:58:09
con un po' di ironia "il paradosso delle età" si potrebbe furbescamente aggirare:

ve lo immaginate se in una storia qualcuno chiedesse a paperino:" come mai tuo zio a 137 anni è ancora vivo e vegeto?"  
paperino risponderebbe certamente qualcosa come:
"me lo chiedo anch'io! ???"
oppure:
"he he, l'erba cattiva non muore mai ;D"
oppure:
"credete che il preistorico parente sganci l'eredità tanto facilmente? illusi! ;D"

capito? con un po' di ironia si aggirerebbero gli ostacoli (che poi tanto ostacoli non sono).

e poi a volerla dire tutta fino in fondo : non stiamo parlando di umani, nè di animali.
stiamo parlando di anatre evolute.

biologicamente parlando, cosa ne possiamo sapere noi di quanto viva in media un esemplare maschio di papero antropomorfo? ;D ;D ;D


Premetto che non sono che un modesto conoscitore dell'opera di Don Rosa, ma ho letto che il Nostro ha posto la morte di PdP nel 1967, a 100 anni!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Domenica 29 Ago 2004, 11:12:40
Già e mi sembrava di aver letto da qualche parte che Don spiegava la sua vitalità per un'età così alta perchè aveva bevuto alla fonte della giovinezza nella storia di Barks che gli aveva tolto una decina d'anni...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: marcosferruzza - Domenica 29 Ago 2004, 21:53:13
Già e mi sembrava di aver letto da qualche parte che Don spiegava la sua vitalità per un'età così alta perchè aveva bevuto alla fonte della giovinezza nella storia di Barks che gli aveva tolto una decina d'anni...



:o
Geniale! Ne sa una più del diavolo!
Di Don Rosa ADORO la capacità di cavarsela sempre, di giustificare tutto!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Lunedì 30 Ago 2004, 11:28:36
Ecco l'ho ritrovato, se a qualcuno interessa lo dice qui, nell'ultima domanda http://stp.ling.uu.se/pipermail/dcml/2003-October/025284.html
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 11 Set 2004, 14:37:01
ora non vorrei passare dalla parte di chi ha sempre da ridire su questo bravo autore, ma leggendo le sue ultime due storie "the dream of a lifetime" e quella dei rifiuti mi sono accorto che la sua tanto criticata autoreferenzialità è aumentata ulteriormente.

trovo che abbia smarrito definitivamente il senso della misura; la saga non era così, pur nel suo essere "l'essenza" di don rosa riusciva ad essere più pacata e rilassante da leggere.

personalmente parlando penso che don rosa si sia ficcato in un tunnel senza uscita.
se in 10 anni è arrivato a questi livelli non oso pensare al livello di follia che raggiungerà fra 20.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Sabato 11 Set 2004, 14:46:58
sarà solamente più geniale, fra 20 anni... tiè! ;D ;D ;D

W DON ROSA!!!!!!!!!! 8) 8) :o :o 8)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 11 Set 2004, 18:57:44
Su "Il sogno di una vita" ti do ragione, ma in "Un tesoro tra i rifiuti" che referenzialità c'è, di grazia?  :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 11 Set 2004, 19:40:15
i soliti stramaledetti bassotti nelle fogne, che ormai non ce li cava più da quando lui ha deciso che stanno là.

e non ce la fa a non ricordarcela in ogni storia questa cosa.

ormai non c'è più una storia che sia libera dalla sua nevrosi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Sabato 11 Set 2004, 19:45:57
A MALINCUORE (e dico sul serio!) devo dare ragione a Grroddon. Ha deciso che i bassotti vivono nelle fogne, che Paperino lavora fisso nel deposito, che i nipotini sono dei supergeni (con barks in molte storie mostravano il loro animo bambinesco!) e direi quasi che zio Paperone tutte le volte che trova un tesoro non se lo può tenere perchè spetta ad un governo o ad altri proprietari...  Io mi auguro comunque che se ne renda conto e metta un po' più spirito barksiano nelle storie future...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Sabato 11 Set 2004, 20:16:13
Mah, non so...
Sicuramente l'autoreferenzialità gioca un ruolo importante nella produzione di Don Rosa, ma non per questo credo che le sue storie ne risentano!
Io sinceramente le trovo ancora godibilissime, anzi secondo me, se consideriamo il periodo in cui vengono prodotte, non certo fertilissimo per i fumetti Disney (soprattutto all'estero), hanno proprio un'altra marcia rispetto alle altre...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Sabato 11 Set 2004, 20:33:06
Mah, non so...
Sicuramente l'autoreferenzialità gioca un ruolo importante nella produzione di Don Rosa, ma non per questo credo che le sue storie ne risentano!
Io sinceramente le trovo ancora godibilissime, anzi secondo me, se consideriamo il periodo in cui vengono prodotte, non certo fertilissimo per i fumetti Disney (soprattutto all'estero), hanno proprio un'altra marcia rispetto alle altre...


quella del sogno di lunga vita è bellissima, in tutto e per tutto quoto il marchese :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 11 Set 2004, 21:13:39
ma negai la gioa che tuttora provo nelo scoprire che in ZP c'è una sua storia.
è bravo, è uno che fa le storie bene etc etc.


resta il fatto che a leggere una sua storia, specialmente le ultime, si impazzisce. non si trova elemento che non sia un rimando a qualcosa di suo.

non c'entra niente lui con barks, ha uno spirito del tutto differente e la cosa mi piace.
mai criticai la sua visione dei caratteri dei personaggi che mi va più che bene.

criticavo le sue nevrosi che lo costringe a ricordarci una per una le storie di barks ogni volta che zio paperone attraversa la stanza dei trofei.
oppure il far chiamare marinaio paperinocchio codacorta paperino in un momento completamente fuori luogo.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Domenica 12 Set 2004, 12:14:02
Ha deciso che i bassotti vivono nelle fogne, che Paperino lavora fisso nel deposito, che i nipotini sono dei supergeni (con barks in molte storie mostravano il loro animo bambinesco!) e direi quasi che zio Paperone tutte le volte che trova un tesoro non se lo può tenere perchè spetta ad un governo o ad altri proprietari...  Io mi auguro comunque che se ne renda conto e metta un po' più spirito barksiano nelle storie future...


In generale posso essere d'accordo, senonché...lui ha una visione di Paperopoli e dei suoi abitanti, e la porta avanti coerentemente. Non ci vedo niente di male.
E' verissimo però che molte storie sono lontane di quelle di Barks. Però... è sempre stato criticato perché si rifaceva a troppo a Barks... quando invece dà una sua prospettiva, lo stesso...
Il punto è che ha una visione positiva dei personaggi. Paperino non è pigro e sfortunato, Paperone non è mefistofelico, i nipoti non sono delle pesti, ecc.... il che può essere un limite, in effetti.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Domenica 12 Set 2004, 12:16:04
resta il fatto che a leggere una sua storia, specialmente le ultime, si impazzisce. non si trova elemento che non sia un rimando a qualcosa di suo.


Meno male che io mi godo le storie senza notarli coscientemente  ??? Davvero, non me ne rendo conto, soprattutto ultimamente.

Citazione
costringe a ricordarci una per una le storie di barks ogni volta che zio paperone attraversa la stanza dei trofei. oppure il far chiamare marinaio paperinocchio codacorta paperino in un momento completamente fuori luogo.


Sulla stanza dei trofei, non so che replicare :) Ma non ci vedo niente di male.
Confesso ANCORA la mia ignoranza sulla seconda questione... quando ha fatto chiamare Paperino così?!  :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Domenica 12 Set 2004, 13:02:06
'mbè, che c'è di male a far vivere i bassotti nelle fogne?
secondo te... dei criminali sempre evasi se ne stanno in una roulotte (come, se non sbaglio, vuole la "sacrosanta" tradizione italiana) con vista sul deposito... e paperone , che conosce benissimo la loro "postazione", non direbbe nulla alla polizia??? dai, su...

quackmore, la confesso anch' io, la mia ignoranza ,in questo fatto...

i paperini di Rosa sono geni??? perchè non ti vai a rileggere la punizione con stile... oppure la prima tavola di Q.U.E.S.T.I.O.N.E  D.I. G.E.R.G.O., che sembrano le bravate di qui,quo e qua nelle strisce taliaferriane...

francamente, io mi diverto quando nelle sue storie ci mette riferimenti a storie sue o di barks, mi vien da dire "quellolà ne sa una più del diavolo"

per quanto riguarda la stanza dei trofei mi piace tantissimo...è splendido vedere riuniti tutti i vari trofei delle storie sue o di Barks con tutti i vari "non toccare" e paperino che si diverte a toccare tutto

il sogno di una vita è un ottima introduzione alla saga per chi non l' ha letta, e fa venir voglia di rileggerla a chi l' ha già letta....intricato ma chiaro...

paperino lavora fisso nel deposito??? non mi sembra che nel "genio del compleanno" lui lavori nel deposito...

...
... :P :P :P :P

em@
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Domenica 12 Set 2004, 15:16:37
Infatti io Donocchio mi sto riferendo alla sua produzione attuale! Nelle prime storie di Don si potevano vedere i nipotini che marinavano la scuola o delle semplici storie con Paperino che cerca lavoro!

Non fraintendetemi, Don è forse dopo Barks il mio autore con i paperi preferito e quindi mi piacciono le sue storie. E' solo che ormai tutte le sue storie sono un po' troppo collegate, mi piacerebbe rileggere qualcosa di più semplice come ai vecchi tempi ogni tanto, come "L'auto a pezzi" o "Il serraglio mitologico". Nel Don di oggi mi sembrano impossibili storie come queste.

Do ragione a Donocchio per quanto riguarda la roulotte (neanch'io la sopporto), ma spero che ogni tanto rimuova Paperino come impiegato fisso nel deposito(è qualche anno che da li non si muove).

Trovo comunque giusto che un autore cerchi di crescere e migliorarsi: forse è quello che sta cercando di fare Don.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Domenica 12 Set 2004, 16:36:36
mi piacerebbe rileggere qualcosa di più semplice come ai vecchi tempi ogni tanto, come "L'auto a pezzi" o "Il serraglio mitologico". Nel Don di oggi mi sembrano impossibili storie come queste.


Vero. Io penso che abbia passato un periodo in cui ha cercato di ripercorrere le orme di Barks, per quanto riguarda il genere di storie... adesso, invece, che si è "affermato", fa quello che gli pare e gli è più congeniale.

Citazione
spero che ogni tanto rimuova Paperino come impiegato fisso nel deposito(è qualche anno che da li non si muove).


Neanche questo l'avevo notato, solo nell'ultima storia e mi aveva addirittura meravigliato. E' una tradizione molto italiana quella di Paperino che lavora per Paperone (e che più che altro gli lucida le monete).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Lunedì 13 Set 2004, 01:19:21
A volte aspetto di rispondere ai thread per costruire una risposta lunga ma ben articolata che possa rispondere ai quesiti posti, esprimere al meglio la mia opinione, e soprattutto escludere ogni possibilità di replica per evitare di dover scrivere un'altra risposta lunga ma ben articolata, che possa...  ;D

Ora cercherò di essere più sintetico possibile, per esprimere il mio parere, che in linea di massima concorda con quello di Grrodon...

Non me ne vogliano coloro che idolatrano Don Rosa in ogni sua forma e aspetto: a me piace Don Rosa, fin da quando mi feci arrivare il DUCK a casa con l'offerta per gli abbonati a Topolino.

Trovo però un dato oggettivo che stia aumentando, come diceva Grrodon, il suo autoreferenzialismo, cadendo in una specie di manierismo stilistico.

Battiato ha detto in un'intervista che la musica per essere bella deve essere sempre in evoluzione, deve pescare nel nuovo, e credo che invece Don Rosa stia evitando questa cosa. Essendo uno tantum, come il cantante che al giorno d'oggi ripropone i pezzi di Frank Sinatra, ci piace questo stile. Ma senza una reale evoluzione niente impedisce che possa succedere come al rock progressivo che, senza sbocchi, si è spento in meno di un decennio.

Quello in sostanza che critico di Don Rosa è che non abbia interesse a esplorare nient'altro dell'universo Disney (addirittura gli appassionati si erano stupiti che avesse inserito Paperoga all'interno dell'albero genealogico, visto che Barks non l'aveva mai utilizzato), ed il suo rischio diventa quindi quello di arginare sé stesso, e la sua creatività in un circolo vizioso.

Non ho apprezzato il sogno di una vita per questo motivo: mi sembrava semplicemente un espediente per mostrare nuovamente scene della saga, furbescamente rimaneggiate.
Ed è per quello che di Don Rosa apprezzo molto le brevi umoristiche, quasi deliranti: perché non hanno pretese. Ed il tratto di Don Rosa, seppur legnoso, si presta molto ad illustrarle.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Giovedì 16 Set 2004, 15:09:38
LO STILE DI DON è LEGNOSO?
no, probabilmente gorth ha scritto male...
lo stile di don rosa è legnoso????????
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Giovedì 16 Set 2004, 15:10:49
Lo stile di Don Rosa è legnoso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: victor - Giovedì 16 Set 2004, 18:30:59
Lo stile di Don Rosa è legnoso.


concordo pienamente...tanto per citare qualcuno...''disegno farraginoso'' come disse Scarpa in un'intervista del 1988.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Giovedì 16 Set 2004, 18:40:10
Lo stile di Don Rosa è legnoso.


Non so se sia il termine più adatto per descriverlo... Forse si, ma non interpretandolo in maniera negativa.
A me il tratto di Don Rosa piace! :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Giovedì 16 Set 2004, 18:53:06
concordo, non ho nulla da dire sul tratto di don ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Giovedì 16 Set 2004, 19:09:21
grandi gli ultimi 2...
Victor... sul serio scarpa definisce il disegno di Don Rosa "legnoso" ?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Giovedì 16 Set 2004, 20:01:50
grandi gli ultimi 2...
Victor... sul serio scarpa definisce il disegno di Don Rosa "legnoso" ?


Beh... come dargli torto?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: victor - Giovedì 16 Set 2004, 21:07:39
grandi gli ultimi 2...
Victor... sul serio scarpa definisce il disegno di Don Rosa "legnoso" ?


L'intervista di Scarpa in questione è in coda al volume a lui dedicato, edito da alessandro distribuzioni del 1988: " neanche alla Disney (Don Rosa n.d.r.)  piace poi tanto! So che lo criticano per la mano incerta e approssimativa, per il disegno farraginoso. Vedete, neanche Barks è mai stato un puro disneiano, pero' nei suoi disegni c'era del genio che erompeva".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 16 Set 2004, 23:10:38
vabbè la legnosità di don può piacere e non piacere, ma nessuno sa cosa pensa scarpa dei testi?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 17 Set 2004, 01:17:38
Se non sbaglio considera aberrante l'idea dei paperi calati in un contesto storico.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Venerdì 17 Set 2004, 09:01:18
grandi gli ultimi 2...
Victor... sul serio scarpa definisce il disegno di Don Rosa "legnoso" ?

 

Effettivamente la prima volta che ho visto una storia disegnata da Don Rosa il suo stile  mi ha quasi dato un senso di vertigine, probabilmente a causa dell'eccessivo iper dettaglio delle sue vignette, e le fattezze un po' schiacciate dei suoi paperi.
Ho infatti pensato..."cavolo questo qui' sta riprendendo ed ampliando le storie di Barks!....ma chi sarà!...peccato che disegni con questo stile un po' "stuccoso" e le sue scenette siano un po' troppo "imbottite"......"
Poi chiaramente mi sono abituato, ma trovo anche adesso che il suo disegno sia "visivamente stancante " mentre le tavole disegnate da Barks, Scarpa, Carpi sono viceversa dal punto di vista grafico "visivamente riposanti".
Andrea
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Venerdì 17 Set 2004, 10:46:30
Al riguardo, posso solo confermare ciò che ho già scritto in un altro post e cioè che i personaggi di don rosa sono spesso sgraziati, a volte disegnati in pose volutamente (credo) grottesche e questo in storie dal'umorismo disarmante come le sue va più che bene. Però è anche il suo limite, perchè ad esempio le sue figure femminili mancano di femminilità appunto, (mentre in quelle di barks era a volte prorompente) e i personaggi finiscono per risultare tutti uguali, cioè l'amelia di don rosa è poco più che un paperone con la parrucca. Questo può essere un discorso che vale anche per altri disegnatori sicuramente, ma il tratto spigoloso di rosa lo evidenzia ancora di più. Oltre a questo, a volte se ne esce con dei disegni davvero fatti male, come ad esempio la mega vignettona dell'incontro tra zp e paperino nella saga: davvero ho visto di meglio nella posta di "topolino" ;D!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Venerdì 17 Set 2004, 10:57:51
Oltre a questo, a volte se ne esce con dei disegni davvero fatti male, come ad esempio la mega vignettona dell'incontro tra zp e paperino nella saga: davvero ho visto di meglio nella posta di "topolino" ;D!


Sei sicuro di quello che dici?
L'immagine della presentazione tra Paperone e Paperino e' una di quelle vignette FAVOLOSE. Che valgono l'intera saga. E il fatto che sia un tratto "legnoso" - come tu lo definisci - contribuisce in maniera evidente a renderla fantastica. La faccia vecchia di Paperone, infatti, solo Don Rosa puo' disegnarla cosi' bene. Anzi, per me in quella vignetta ha fatto meglio di una analoga - o quasi - di Barks.
Temo, comunque, che la colorazione di Zio Paperone non renda assolutamente onore alla vignetta. Nella versione USA, infatti, l'immagine e' completamente diversa e molto poetica :)
Per quanto riguarda Amelia non sono d'accordo perche' l'Amelia di Don Rosa e' perfetta sotto tutti i punti di vista. E per fartelo capire ti consiglio di rileggerti le due storie con la maga piu' belle da quando la conosco: "Un problema di memoria" su ZP 158 e soprattutto "Zio Paperone una questione di estrema gravita'" su ZP 104.

Ciao.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Venerdì 17 Set 2004, 11:03:01
Lo stile di Don Rosa è legnoso.


come non essere d'accordo?

e il paragone con altri artisti risulta impietoso....per esempio con Carpi (e dico G.B. perchè le sue tavole sono ricchissime di dettagli,ma con ogni-singolo-tratto al posto giusto)

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 17 Set 2004, 12:50:05
Cosa mi tocca leggere  :o :'(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Venerdì 17 Set 2004, 14:20:40

Sei sicuro di quello che dici?
L'immagine della presentazione tra Paperone e Paperino e' una di quelle vignette FAVOLOSE. Che valgono l'intera saga. E il fatto che sia un tratto "legnoso" - come tu lo definisci - contribuisce in maniera evidente a renderla fantastica. La faccia vecchia di Paperone, infatti, solo Don Rosa puo' disegnarla cosi' bene.

Chiariamo subito: a me piace come disegna don rosa in generale, anzi il suo stile, le espressioni dei volti, le trovo perfette per le sue storie spesso esilaranti. Mi piacciono meno quando magari servirebbe un pò di romanticismo! Riguardo alla vignetta in questione, non parlavo dei particolari come le rughe dello zione, ma è la vignetta nel complesso, nella sua composizione che mi lascia insoddisfatto, sembra proprio poco armoniosa, io ci vedo anche degli errori di proporzione nelle figure e non solo in questa! Comunque può anche essere che ho un ricordo errato, stasera me la vado a riguardare e poi riposto! ;)
P.S.: non ho detto io che rosa ha uno stile legnoso ???, io ho detto spigoloso (sono tassonomico ;D) che è un pò diverso (credo ???).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 17 Set 2004, 16:47:41
uno stile rustico che ben si adatta alla sua mania di rievocare il passato.

non lo trovo un difetto insopportabile...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 16:52:44
Cosa mi tocca leggere  :o :'(



infatti... >:( >:( >:( >:(

io preferiso di gran lunga rosa a barks.....oh, ben chiaro che io adoro barks, lo considero un genio... ma don ha qualcosa di più...

Andrea, scusa ,,,,ma.... come mai nel tuo primo post di questo topic lodavi tanto Don Rosa (bravo e colto artista), e ora dici che il suo tratto è stancante e che dà vertigine........
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 16:56:51

L'intervista di Scarpa in questione è in coda al volume a lui dedicato, edito da alessandro distribuzioni del 1988: " neanche alla Disney (Don Rosa n.d.r.)  piace poi tanto! So che lo criticano per la mano incerta e approssimativa, per il disegno farraginoso. Vedete, neanche Barks è mai stato un puro disneiano, pero' nei suoi disegni c'era del genio che erompeva".



INVIDIA...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 16:57:54
non lo trovo un difetto insopportabile...


TI DIRò, gRRO , per me è una qualità splendida...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Venerdì 17 Set 2004, 17:24:52
io preferiso di gran lunga rosa a barks.....oh, ben chiaro che io adoro barks, lo considero un genio... ma don ha qualcosa di più...


:o
Beh no, questo no dai!
Anch'io ho difeso fin qui Don Rosa, che reputo tra i tre più grandi autori Disney in attività, ma considerarlo superiore a Barks mi sembra veramente troppo!

E poi senza Barks Don Rosa non sarebbe probabilmente esistito come autore, o almeno non avrebbe avuto niente (ma assolutamente niente) a che fare con l'artista che oggi conosciamo.

Carl Barks resta irragiungibile e inimitabile! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Venerdì 17 Set 2004, 17:34:41
graficamente preferisco don rosa, adoro come disegna, ma Barks è senza dubbio il migliore ;) ;) ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Venerdì 17 Set 2004, 17:50:30
Volevo vedere Don Rosa fare quello che ha fatto Barks con un papero che passava le giornate a tirare delle noci a degli scoiattoli...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Venerdì 17 Set 2004, 19:21:22
Chiariamo subito: a me piace come disegna don rosa in generale, anzi il suo stile, le espressioni dei volti, le trovo perfette per le sue storie spesso esilaranti. Mi piacciono meno quando magari servirebbe un pò di romanticismo! Riguardo alla vignetta in questione, non parlavo dei particolari come le rughe dello zione, ma è la vignetta nel complesso, nella sua composizione che mi lascia insoddisfatto, sembra proprio poco armoniosa, io ci vedo anche degli errori di proporzione nelle figure e non solo in questa! Comunque può anche essere che ho un ricordo errato, stasera me la vado a riguardare e poi riposto! ;)
P.S.: non ho detto io che rosa ha uno stile legnoso ???, io ho detto spigoloso (sono tassonomico ;D) che è un pò diverso (credo ???).


è proprio ciò che intendevodire io! (ma non avevo le parole per farlo)
Sui personaggi.. ok, ma le vignette a volte sono un po' scarne...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 19:48:18
graficamente preferisco don rosa, adoro come disegna, ma Barks è senza dubbio il migliore ;) ;) ;)


no,no,no...un momento... un monumento... intendevo dire graficamente, eh!
a sceneggiature Barks è davvero inarrivabile...

più che altro mi ha dato molto fastidio Scarpa...mi chiedo come si possa permettere di criticare così un altro autore... il fatto che sia un maestro non gli dà il permesso per fare ciò...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 19:50:12
Volevo vedere Don Rosa fare quello che ha fatto Barks con un papero che passava le giornate a tirare delle noci a degli scoiattoli...


non mi stancherò mai di dirlo, Barks ha reso una lastra di vetro in un cristallo SWAROWSKY , ha trasformato quel paperino che non era buono da niente in un personaggio con mille e più sfaccettature...
IO INTENDEVO CHE GRAFICAMENTE, PER ME ROSA è SUPERIORE A BARKS::::::::
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Venerdì 17 Set 2004, 20:04:11
Citazione
più che altro mi ha dato molto fastidio Scarpa...mi chiedo come si possa permettere di criticare così un altro autore... il fatto che sia un maestro non gli dà il permesso per fare ciò...

Beh se possiamo dare un giudizio su di Don noi fans sfegatati perchè non lo può fare un maestro come lui? E' stato sincero, non penso che ce l'abbia con Don e tantomeno che sia invidioso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Venerdì 17 Set 2004, 20:36:01

è proprio ciò che intendevodire io! (ma non avevo le parole per farlo)
Sui personaggi.. ok, ma le vignette a volte sono un po' scarne...

Beh, questa è una cosa che proprio non si può dire di don rosa! Riempie talmente tanto le sue vignette che a tratti è stancante leggerle! Però a volte i suoi personaggi sono "piatti", come disegno intendo, e confermo quanto detto sulla vignetta dell'incontro tra zp e paperino: a me sembra troppo.... non trovo nemmeno le parole, non è epica, nè solenne, nè qualcos'altro, provate a confrontarla con quella che apre la pagina o con la prima visione panoramica del deposito, uno spettacolo! Che poi sia comunque un ottimo autore nessuno lo mette in dubbio: ancora nell'ultimo capitolo, tutto l'inizio ripreso da "quarto potere" la dice lunga :D!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 17 Set 2004, 21:49:35
mahhh... alla diseny lo criticheranno anche molto... ma quando esce una sua storia su ZP la redazione lo osanna....... strano
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Venerdì 17 Set 2004, 22:25:04
IO INTENDEVO CHE GRAFICAMENTE, PER ME ROSA è SUPERIORE A BARKS::::::::


in quale vita?    

???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Sabato 18 Set 2004, 01:55:41
Beh, questa è una cosa che proprio non si può dire di don rosa! Riempie talmente tanto le sue vignette che a tratti è stancante leggerle!  


Ecco, forse più che altro è questo... Ma che le vignette di Don Rosa siano scarne non direi proprio! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Sabato 18 Set 2004, 12:14:36
mahhh... alla diseny lo criticheranno anche molto... ma quando esce una sua storia su ZP la redazione lo osanna....... strano

Tenendo conto che ormai ZP vive per Scarpa e Rosa, non vedo cos'altro potrebbe fare...  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Sabato 18 Set 2004, 14:04:35
ma anche Rota, Vicar, Jippes ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 18 Set 2004, 15:54:38
rota è ormai l'ombra di ciò che fu, gli altri fanno storielle umoristiche di poco conto pensa te che roba...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Sabato 18 Set 2004, 18:18:40
su rota non la penso così, mi piace sempre molto, forse in torto ma va beh...
jippes sta disegnando in modo adeguato le sceneggiature di Barks.
su vicar hai ragione ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 18 Set 2004, 19:23:58
ovviamente non parlavo di quel jippes.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Sabato 18 Set 2004, 20:58:19
In realtà la cosa che proprio non sopporto di Don Rosa è che disegna delle teste enormi su dei corpi piccoli...
Mi fa impressione!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Sabato 18 Set 2004, 21:48:13
Lo state distruggendo 'sto povero Don Rosa... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 19 Set 2004, 02:32:44
massì, è giusto così, dopo anni di idolatria sfrenata...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Domenica 19 Set 2004, 10:36:30
In realtà la cosa che proprio non sopporto di Don Rosa è che disegna delle teste enormi su dei corpi piccoli...
Mi fa impressione!


esempio lampante, please?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Domenica 19 Set 2004, 12:01:12

esempio lampante, please?

Che esempio? Basta vedere qualcosa di Don Rosa... fa tutto così!
In particolare il Paperinik che c'è sul sito del Salimbeti... ripeto: mi fa impressione!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Domenica 19 Set 2004, 13:45:36
Lo state distruggendo 'sto povero Don Rosa... ;)

Non è distruggerlo. E' candidamente ammettere che non esiste la perfezione, ma che chiunque può avere dei difetti.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 19 Set 2004, 14:35:41
dicono in giro che don rosa tradisce sua moglie!! e picchia il cane!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Domenica 19 Set 2004, 14:36:03
Giusto, essendo l'autore più seguito ed acclamato è quello ke si presta più di altri ad essere messo in discussione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Domenica 19 Set 2004, 17:12:34
dicono in giro che don rosa tradisce sua moglie!! e picchia il cane!!


Questa è DISINFORMZIONE!
Stai mettendo in ridicolo le opinioni altrui!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Domenica 19 Set 2004, 17:19:36
Non è distruggerlo. E' candidamente ammettere che non esiste la perfezione, ma che chiunque può avere dei difetti.


Ma infatti io scherzavo! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Domenica 19 Set 2004, 18:46:45
dicono in giro che don rosa tradisce sua moglie!! e picchia il cane!!


a me di Don Rosa "uomo "non me ne importa un cavolo...
stavam parlando di don rosa sceneggiatore... >:(
.... francamente non ci credo.....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Domenica 19 Set 2004, 20:36:41

a me di Don Rosa "uomo "non me ne importa un cavolo...
stavam parlando di don rosa sceneggiatore... >:(
.... francamente non ci credo.....

Ehm, immagino stesse scherzando...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 19 Set 2004, 20:39:36
no no, non scherzavo, caccia di frodo e sporca i garage altrui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Domenica 19 Set 2004, 20:51:10
no no, non scherzavo, caccia di frodo e sporca i garage altrui.


E' possibile sapere qual è la tua fonte?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Domenica 19 Set 2004, 20:56:41
no no, non scherzavo, caccia di frodo e sporca i garage altrui.

Certo e mi dicono anche che a volte mangia i bambini  ;)
Va che qui ci credono!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Domenica 19 Set 2004, 20:57:42
Ma non l'ha detto lui stesso che entra in casa senza pulirsi i piedi sullo zerbino?  ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Domenica 19 Set 2004, 21:04:40
Siete molto preparati in materia. ;D
Anche voi avete le sue stesse "presunte" abitudini? ;D ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 19 Set 2004, 21:06:05
no, no, parlando seriamente, sembra abbia aggredito un bambino che ad una fiera gli ha chiesto di disegnare paperoga,  lo so perchè sua moglie è una cugina di mio zio.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Domenica 19 Set 2004, 21:06:34
Io non solo mi pulisco i piedi, ma mi lavo anche la lingua.

Non si sa mai che...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Domenica 19 Set 2004, 21:08:35
Io non solo mi pulisco i piedi, ma mi lavo anche la lingua.

Non si sa mai che...


Proponiamo un lavaggio collettivo... ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Lunedì 20 Set 2004, 09:08:40
no no, non scherzavo, caccia di frodo e sporca i garage altrui.


Spero stiate scherzando.
Nel caso contrario vi garantisco che Don Rosa non ha in casa nessun fucile, non ama la caccia, non ha garage confinati con la sua tenuta (i suoi vicini piu' prossimi vivono a molte centinaia di metri dal suo confine) disapprova il fatto che codesti vicini collezionano armi in maniera un po' disinvolta, non picchia i cani, ne il pappagallo, a volte gira per casa scalzo come si usa (o si usava) anche da noi nelle case di campagna con il pavimento in legno, è molto rispettoso della natura (gli dispiace persino cogliere i fiori o le erbacce dal suo giardino, e a malincuore ha dovuto bonificare un formicaio che gli stava invadendo la casa).
Queste informazini non arrivano da sentito dire,  o dalla moglie del suocero del cognato del fratello di mio"cuggino"  le conosco perchè anni fa Don Rosa  ha ospitato me e mia moglie due giorni a casa sua .

Andrea
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Lunedì 20 Set 2004, 09:24:17
Che esempio? Basta vedere qualcosa di Don Rosa... fa tutto così!
In particolare il Paperinik che c'è sul sito del Salimbeti... ripeto: mi fa impressione!


Effettivamente i suoi paperi tendono ad avere le teste un po' grosse rispetto al corpo...questo è il suo stile di disegno , cosi' come (specialmente nei primi anni di produzione) i paperi di Barks  hanno dei colli lunghissimi e sproporzionati...o i personaggi Disney di Carpi ricordano  in alcune espressioni e posture   Soldino o Nonna Abelarda (sempre da lui disegnati)

Andrea
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 20 Set 2004, 15:33:15
ma piantatela....
questa a casa mia si chiama discriminazione... >:( >:( >:(
e io vuoi che credoa che don abbia aggredito un bimbo che gli ha chiesto paperoga??
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 20 Set 2004, 15:34:47

Spero stiate scherzando.


sicuramente sì... ma da me usa un detto che dice "il giuoco è bello quand' è corto..."
e qua si sta troppo prolungando...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: gongoro72 - Lunedì 20 Set 2004, 17:44:50

....  le conosco perchè anni fa Don Rosa  ha ospitato me e mia moglie due giorni a casa sua .

Andrea



ma se continuo a partecipare a questi forum capiteranno anche a me delle botte di ...... fortuna di questo tipo.

A parte che se vuole Don può venire LUI da me perchè io l'aereo non lo prendo...

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Lunedì 20 Set 2004, 18:22:11

Effettivamente i suoi paperi tendono ad avere le teste un po' grosse rispetto al corpo...questo è il suo stile di disegno , cosi' come (specialmente nei primi anni di produzione) i paperi di Barks  hanno dei colli lunghissimi e sproporzionati...o i personaggi Disney di Carpi ricordano  in alcune espressioni e posture   Soldino o Nonna Abelarda (sempre da lui disegnati)

Andrea



sì,ma le proporzioni tra testa e corpo non sono sempre le stesse......
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Lunedì 20 Set 2004, 18:47:53
Per Salimbeti: grazie per aver confermato li mio pensiero.  ;)

Per Grrodon: stai esgerando... ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 20 Set 2004, 19:38:22
io riferisco ciò che dicono (dicono che picchi anche la moglie e che guidi senza patente).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 20 Set 2004, 20:20:07
TE LO DEVO DIRE IN TURCO DI SMETTERLA?? >:( >:( >:( >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 20 Set 2004, 21:32:54
ma lo vedi che ora sei tu che confondi l'uomo con l'artista? io ad esempio ti potrei dire (sempre detto da mio zio) che a tavola ama emettere rutti e tu ti incazzeresti. la verità non andrebbe mai detta ad un fan.

e il mio giudizio su don non cambia anche se si scaccola in pubblico (e ti assicuro che lo fa)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Isidoro - Lunedì 20 Set 2004, 22:39:35
E' vero, Don Rosa è sicuramente un grande artista, un grande disegnatore, un grande sceneggiatore.

Ma, non pensate che si sia preso una serie di licenze che non solo non gli competono, ma che non competono a nessun'artista che decida di entrare nel mondo Disney?

Voglio dire, una persona, per quanto brava che sia non può arrivare e scrivere la storia della vita di un personaggio, Zio Paperone, creato 50 anni prima di lui con determinate, imprescindibili, caratteristiche.

E poi, il realismo di Don Rosa, io non lo reputo affatto una cosa positiva.
Voglio dire: perche dover realisticizzare una "realtà" quasi utopica come Paperopoli, personaggi come Zio Paperone o Paperino?

Carl Barks e i suoi eredi pre don rosa, erano riusciti nell'intento di creare attorno ai personaggi disneyani, una realtà ideale di soli valori positivi, in cui erano presenti solo tematiche allegre, spensierate, distaccate da tutta una serie di problematiche legate al mondo reale.

Non perdonerò mai a Don Rosa, nella sua Saga, di aver disegnato la lettera in cui Paperone apprendeva la morte di sua madre. La morte della propria madre è forse la più dolorosa delle cose che può capitare ad una persona. Voglio dire, che bisogno c'era di approfondire così tanto la personalità si Zio Paperone, personaggio già perfeto sotto ogni punto di vista, da arrivare a descrivere la morte di sua madre, quindi a mettere in contatto questo personaggio con uno straziante dolore?
Don Rosa pensava che a caso nessun'autore Disney non avesse mai inserito UN SOLO morto nelle proprie storie?
Non pensava che era meglio lasciare fuori l'immagine della morte, del dolore e della sofferenza dal meraviglioso leggiadro, pulito, sereno universo Disney?

Poi, come si è permesso, il tanto acclamato Don Rosa di infrangere il rapporto indiretto di parentela che lega i paperi tra di loro?!?
Se Barks e i suoi più fedeli eredi avevano deciso di non ricorrere, nei rapporti parentali tra i paperi a un rapporto di tipo padre - figlio, ma a un rapporto Zio - Nipote, ci sarà pure stato un motivo.

Il motivo è semplice: rapporti troppo stretti, creano problematiche interpersonali troppo ampie; il rapporto padre - figlio, è un rapporto pieno di liti, problemi, litigi, ma è anche un rapporto incentrato su un affetto troppo grande per stare bene nel pacifico mondo di Paperopoli.
La soavità del rapporto tra i vari paperi di Paperopoli, sta proprio nel fatto che sono zii, cugini, nipoti, nonni, quindi personaggi legati tra di loro nè troppo, nè troppo poco. Che bisogno c'era di creare un albero genealogico dei paperi in cui si parla dei fratelli di nonna papera(???), dei genitori di Gastone (???), delle sorelle di Paperone (???).
Anche Barks l'aveva fatto, e, infatti, aveva dciso di non pubblicarlo.

Questo scenario creato da Don Rosa, apre poi dei quesiti: che fine hanno fatto i genitori di paperino, di gastone, di paperoga, di qui, quo, qua, le sorelle di paperone, che non compaiono in nessuna storia che non sia una storia di Don Rosa durante i flash back nel passato?
Non mi stupirei se Don Rosa affermasse che sono morti tutti.

Il problema della persona di Don Rosa, è che si fa passare come il grande seguace di Barks, ma è colui che più si è distaccato dalla mentalità del rimpianto maestro dell'Oregorn, perchè ha infranto quei limiti ideali che Barks aveva messo, affinchè il magnifico mondo di Paperopoli, non venisse inquinato neanche lontanamente da qualche pezzetto del nostro mondo.

Spero di avere espresso chiaramente quello che penso.

Invito chiunque a rispondere o a scrivermi via email.
Sarà un piacere dibattere di questi argomenti.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 20 Set 2004, 22:44:27
Concordo solo su una cosa, isidoro.
Don si è staccato da Barks più di quanto si pensi o si veda. Ma molto di più.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 21 Set 2004, 01:15:28
per quanto mi riguarda io sono per un "aurea mediocritas".
bisogna avere come referente un mondo reale che è fatto di guerra e di morte, ma allo stesso tempo vedere la realtà in chiave ironica così com'era nele storie di Bill Walsh dove guerra fredda e umorismo di eta beta si fondevano alla perfezione.

quel che critico a don rosa non è tanto l'aver tirato fuori argomenti tabù, magari lo avrei fatto anch'io, ma di averci marciato sopra.
non dimentichiamo che il rapporto padre figlio non è certo un tabù del mondo disney (minni, ezechiele, gli stessi duckis), ma una volta appurata che c'è la morte e tutto il resto io non ne parlerei più o solo se il caso lo rendesse necessario, ad esempio:

PKNA #24-crepuscolo.

URK: paperinik, tu hai una sorella?
PK: si , certo!
URK: e allora pensa a tua sorella e lascia in pace la mia!!

in questo caso il riferimento a della c'è ed è gradevole e non forzato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: salimbeti - Martedì 21 Set 2004, 10:16:22
Citazione

Ma, non pensate che si sia preso una serie di licenze che non solo non gli competono, ma che non competono a nessun'artista che decida di entrare nel mondo Disney?


Chi decide cosa compete ad un autore Disney? Il fatto che le sue storie siano state accettate  stampate e "marchiate" dalla Disney tramite i vari pubblicisti  ha legittimato tali "licenze".

Citazione

Voglio dire, una persona, per quanto brava che sia non può arrivare e scrivere la storia della vita di un personaggio, Zio Paperone, creato 50 anni prima di lui con determinate, imprescindibili, caratteristiche.


Perchè no anche Martina prima di lui ha mostrato la storia e gloria della dinastia dei Paperi con riferimenti fatti e parentame vario sull'infanzia e gioventu' di Paperone.

Citazione

E poi, il realismo di Don Rosa, io non lo reputo affatto una cosa positiva.


Dipende dai gusti personali  a me personalmente l'iper realismo anche nei fumetti Disney piace, ed  in ogni caso le storie con tematiche meno  realistiche continuano ad essere pubblicate.

Citazione

Carl Barks e i suoi eredi pre don rosa, erano riusciti nell'intento di creare attorno ai personaggi disneyani, una realtà ideale di soli valori positivi, in cui erano presenti solo tematiche allegre, spensierate, distaccate da tutta una serie di problematiche legate al mondo reale.


Non è vero basta pensare a Gottfredson (pre Barks) non certo limitate alle tematiche allegre, od alle allucinati storie italiane di Martina (contemporanee e post Barks) condite di masochismo, menefreghismo, violenza fine a se stessa etc..  

Citazione

Non perdonerò mai a Don Rosa, nella sua Saga, di aver disegnato la lettera in cui Paperone apprendeva la morte di sua madre. La morte della propria madre... Non pensava che era meglio lasciare fuori l'immagine della morte, del dolore e della sofferenza dal meraviglioso leggiadro, pulito, sereno universo Disney?


No non lo pensava,  cosi' come non lo pensavano quelli che hanno autorizzato la pubblicazione della saga.
A me personalmente queste tematiche non impressionano o scandalizzano piu' di tanto.

Citazione

Poi, come si è permesso, il tanto acclamato Don Rosa di infrangere il rapporto indiretto di parentela che lega i paperi tra di loro?!?
Se Barks e i suoi più fedeli eredi avevano deciso di non ricorrere, nei rapporti parentali .... ci sarà pure stato un motivo.


In alcune storie Disney i rapporti di parentela diretti già esistevano. Il fatto che fosse consuetudine normalmente non inserire parentele dirette non vuol dire che debba essere cosi' per sempre (ora infatti non lo è piu')

Citazione

 Che bisogno c'era di creare un albero genealogico dei paperi in cui si parla dei fratelli di nonna papera(???), dei genitori di Gastone (???), delle sorelle di Paperone (???).
Anche Barks l'aveva fatto, e, infatti, aveva deciso di non pubblicarlo.


Il fatto che Barks non abbia pubblicato il suo albero genealogico (peccato) non implica il fatto  che nessun altro possa farlo.

Citazione

Questo scenario creato da Don Rosa, apre poi dei quesiti: che fine hanno fatto i genitori di paperino, di gastone, di paperoga, di qui, quo, qua, le sorelle di paperone, che non compaiono in nessuna storia che non sia una storia di Don Rosa durante i flash back nel passato?


Questo vale anche per le storie dove i genitori non vengono mai mostrati, si potrebbe dire ....come mai QQQ hanno solo lo zio che fine hanno fatto i genitori?
Il fatto di non mostrali non vuol dire che non debbano esistere.

Citazione

Non mi stupirei se Don Rosa affermasse che sono morti tutti.


Alcuni forse si, altri semplicenente non compaiono nelle varie storie, anche se mostri dei genitori non è obbligatorio farli comparire ogni volta o spiegare per forza che fine hanno fatto.
Citazione

Il problema della persona di Don Rosa, è che si fa passare come il grande seguace di Barks, ma è colui che più si è distaccato dalla mentalità del rimpianto maestro dell'Oregorn, perchè ha infranto quei limiti ideali che Barks aveva messo, affinchè il magnifico mondo di Paperopoli, non venisse inquinato neanche lontanamente da qualche pezzetto del nostro mondo.


Non è vero Don Rosa non ha mai dichiarato di essere il grande seguace od erede di Barks (sono i lettori che lo hanno eletto a tale ruolo) lui prende principalmente spunto dalle storie di Barks facendo pero' vivere i suoi personaggi nell'universo Don Rosiano, lui stesso ammette di essersi distaccato per certe tematiche dalla mentalità Barksiana...a chi piace questo distacco leggerà con piacere le sue storie a chi non piace è libero di ignorarle.

Andrea
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Martedì 21 Set 2004, 11:23:56
Ti quoto in tutto e per tutto Andrea! Aggiungo solo che dopotutto è stato meglio mostrare un Paperone interessato alla morte della madre, invece di farlo passare senza dire niente, come se non fosse significato nulla per lui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Martedì 21 Set 2004, 12:22:56
Ma, non pensate che si sia preso una serie di licenze che non solo non gli competono, ma che non competono a nessun'artista che decida di entrare nel mondo Disney?

Be', no.
Citazione
Voglio dire, una persona, per quanto brava che sia non può arrivare e scrivere la storia della vita di un personaggio, Zio Paperone, creato 50 anni prima di lui con determinate, imprescindibili, caratteristiche.

Il fatto e' che se non l'avesse scritta lui l'avrebbe fatta qualcun altro. Ora, riesci ad immaginare un qualsiasi non-Italiano che avrebbe potuto fare qualcosa di anche solo lontanamente paragonabile? Io no.

Citazione
il realismo di Don Rosa, io non lo reputo affatto una cosa positiva.
Voglio dire: perche dover realisticizzare una "realtà" quasi utopica come Paperopoli, personaggi come Zio Paperone o Paperino?

Perche' per lui sono persone reali, e a dire la verita' anche per me, per cui ben vengano i riferimenti alla realta'. Ho sempre preferito Tegucigalpa ai paesi inventati.

Citazione
Carl Barks e i suoi eredi pre don rosa, erano riusciti nell'intento di creare attorno ai personaggi disneyani, una realtà ideale di soli valori positivi, in cui erano presenti solo tematiche allegre, spensierate, distaccate da tutta una serie di problematiche legate al mondo reale.

Uh? Col ventino fatale per esempio? :P

Citazione
Non perdonerò mai a Don Rosa, nella sua Saga, di aver disegnato la lettera in cui Paperone apprendeva la morte di sua madre. La morte della propria madre è forse la più dolorosa delle cose che può capitare ad una persona. Voglio dire, che bisogno c'era di approfondire così tanto la personalità si Zio Paperone, personaggio già perfeto sotto ogni punto di vista, da arrivare a descrivere la morte di sua madre, quindi a mettere in contatto questo personaggio con uno straziante dolore?
Don Rosa pensava che a caso nessun'autore Disney non avesse mai inserito UN SOLO morto nelle proprie storie?

Ma va la', era pieno di morti una volta... un sacco di zii di Pippo... il finale stesso di Re Paperone I, eccetera. Erano solo meno clamorosi.

Citazione
Non pensava che era meglio lasciare fuori l'immagine della morte, del dolore e della sofferenza dal meraviglioso leggiadro, pulito, sereno universo Disney?

Per fortuna no! Voglio dire, avesse fatto qualcosa si splatter o di altamente drammatico sarei d'accordo con te che sarebbe stato fuori luogo, ma il tutto e' stato trattati in maniera estremamente delicata, quindi direi che ci sta dentro eccome.

Citazione
Poi, come si è permesso, il tanto acclamato Don Rosa di infrangere il rapporto indiretto di parentela che lega i paperi tra di loro?!?
Se Barks e i suoi più fedeli eredi avevano deciso di non ricorrere, nei rapporti parentali tra i paperi a un rapporto di tipo padre - figlio, ma a un rapporto Zio - Nipote, ci sarà pure stato un motivo.

Bah, nelle prime storie di Topolino erano presenti e attivi i genitori di Minni... non credo proprio che ci sia una regola filosofica sensata dietro i rapporti di parentela, quanto una logica di natura sessuale (nessuno sta insieme = nessuno tromba).

Citazione
Il motivo è semplice: rapporti troppo stretti, creano problematiche interpersonali troppo ampie; il rapporto padre - figlio, è un rapporto pieno di liti, problemi, litigi, ma è anche un rapporto incentrato su un affetto troppo grande per stare bene nel pacifico mondo di Paperopoli.

Ma questo pacifico mondo di Paperopoli dove l'hai mai visto? ;D
E cmq, giusto per fare un esempio recente: Dragonlords: L'unica cosa di cui parla sono proprio le ampie problematice interpersonali della famiglia dei paperi. Genitori o zii non cambia nulla.

Citazione
La soavità del rapporto tra i vari paperi di Paperopoli, sta proprio nel fatto che sono zii, cugini, nipoti, nonni, quindi personaggi legati tra di loro nè troppo, nè troppo poco. Che bisogno c'era di creare un albero genealogico dei paperi in cui si parla dei fratelli di nonna papera(???), dei genitori di Gastone (???), delle sorelle di Paperone (???).
Anche Barks l'aveva fatto, e, infatti, aveva dciso di non pubblicarlo.

Non era una "decisione", era che l'albero serviva a lui e basta... cosa l'avrebbero pubblicato a fare allora? Non c'entrava nulla.

Citazione
Questo scenario creato da Don Rosa, apre poi dei quesiti: che fine hanno fatto i genitori di paperino, di gastone, di paperoga, di qui, quo, qua, le sorelle di paperone, che non compaiono in nessuna storia che non sia una storia di Don Rosa durante i flash back nel passato?
Non mi stupirei se Don Rosa affermasse che sono morti tutti.

Questi quesiti non nascono certo dallo scenario creato da Don Rosa, sono sempre esistiti!

Citazione
Il problema della persona di Don Rosa, è che si fa passare come il grande seguace di Barks, ma è colui che più si è distaccato dalla mentalità del rimpianto maestro dell'Oregorn, perchè ha infranto quei limiti ideali che Barks aveva messo, affinchè il magnifico mondo di Paperopoli, non venisse inquinato neanche lontanamente da qualche pezzetto del nostro mondo.

Mah, ripeto che tu parli di una Paperopoli che io sinceramente non conosco proprio... ma che certo non e' quella di Barks!

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 21 Set 2004, 21:59:02
ma lo vedi che ora sei tu che confondi l'uomo con l'artista? io ad esempio ti potrei dire (sempre detto da mio zio) che a tavola ama emettere rutti e tu ti incazzeresti. la verità non andrebbe mai detta ad un fan.

e il mio giudizio su don non cambia anche se si scaccola in pubblico (e ti assicuro che lo fa)


ma lo censurate??
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 21 Set 2004, 22:01:53


Voglio dire, una persona, per quanto brava che sia non può arrivare e scrivere la storia della vita di un personaggio, Zio Paperone, creato 50 anni prima di lui con determinate, imprescindibili, caratteristiche.


mah... ha dato la sua visione della vita di Sgrooge....
io non ci trovo nulla di male,,, anzi...
mi sembra che Don abbia fatto un lavoro grandioso sul quale è d' obbligo togliersi il cappello...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 21 Set 2004, 22:04:49
Poi, come si è permesso, il tanto acclamato Don Rosa di infrangere il rapporto indiretto di parentela che lega i paperi tra di loro?!?
Se Barks e i suoi più fedeli eredi avevano deciso di non ricorrere, nei rapporti parentali tra i paperi a un rapporto di tipo padre - figlio, ma a un rapporto Zio - Nipote, ci sarà pure stato un motivo.


caro isidoro,,, don si è permesso di farlo e il lavoro che ne è venuto fuori è indiscutibilmente ottimo....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 21 Set 2004, 22:11:26
Non perdonerò mai a Don Rosa, nella sua Saga, di aver disegnato la lettera in cui Paperone apprendeva la morte di sua madre. La morte della propria madre è forse la più dolorosa delle cose che può capitare ad una persona. Voglio dire, che bisogno c'era di approfondire così tanto la personalità si Zio Paperone, personaggio già perfeto sotto ogni punto di vista, da arrivare a descrivere la morte di sua madre, quindi a mettere in contatto questo personaggio con uno straziante dolore?
Don Rosa pensava che a caso nessun'autore Disney non avesse mai inserito UN SOLO morto nelle proprie storie?
Non pensava che era meglio lasciare fuori l'immagine della morte, del dolore e della sofferenza dal meraviglioso leggiadro, pulito, sereno universo Disney?


l' universo disney che intendi tu è quello che pubblicano oggi sul topo...
leggiadro mono disney?
MA VATTI A RILEGGERE GOTTFREDSON oppure, visto che citi tanto barks "un natale per shacktown"....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Martedì 21 Set 2004, 22:18:21
bah,Don Rosa ha un suo modo di vedere le cose.....e fatto è che,piaccia o no,gliele hanno approvate e pubblicate



Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: marcosferruzza - Mercoledì 22 Set 2004, 11:51:39
Ragazzi, ma i fumetti (e la letteratura in generale) non sono come il diritto o la scienza! Non c'è uno schema fisso in cui inquadrare testi e disegni! Ogni autore ha il suo "universo", e non possiamo dire che quello di Don Rosa è più giusto o meno giusto di quello di Scarpa.
Possiamo dare una preminenza a quello di Barks o di altri in quanto "creatori", "pionieri".
Certo, possiamo preferire un certo canone o un altro, ma non abbiamo il diritto di giudicarlo SBAGLIATO.
La cosa fondamentale è che i personaggi non risultino falsati (ma è un giudizio soggettivo). Io, ad esempio, non amo Paperino Paperotto perché non vi riconosco Paperino.

Don Rosa ha voluto "riordinare" il suo universo. Non ha mai detto di essere l'erede di Barks (questo lo abbiamo detto noi lettori! ;)) , semplicemente inserisce riferimenti barksiani nelle sue storie, un po' più frequentemente rispetto ad altri artisti.
Ricordiamoci (vedi intro di D.U.C.K.) che ha affermato che, inizialmente, non era intenzionato a realizzare la saga di ZP, perché non credeva di avere il diritto di "inventare" la vita di Paperone.
Non credo per nulla che sia presuntuoso.
Ha uno stile "scientifico" , sia nei disegni e nei testi: questo può piacere, o non piacere, de gustibus.
Non dobbiamo pretendere che segua Barks in ogni cosa, lui lo ha interpretato a suo modo. Ed è giusto che sia così. Possiamo criticarlo, non processarlo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Mercoledì 22 Set 2004, 21:29:49
ooooohhhhh... che bello ;D ;D... un intervento intelligente dopo tante idiozie... >:( >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 22 Set 2004, 23:35:28
perchè tu in difesa di don rosa che argomentazioni hai avanzato che non fossero  "don rosa è bravo perchè è bravo" o "don rosa è libero di fare quello che vuole"?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Giovedì 23 Set 2004, 15:24:33
...
...
e tu? che per diffamare quest' autore riempi di balle questo thred...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 23 Set 2004, 15:38:24
dicono anche che sia una schiappa a forza 4.

cmq io le mie critiche a don rosa le ho motivate con luuuuughi post prima ancora che tu arrivassi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Giovedì 23 Set 2004, 17:48:48
e tu? che per diffamare quest' autore riempi di balle questo thred...

Diffamare? Ma per favore, Don Rosa non è l'Essere massimo perfettissimo?

Piuttosto io mi sono fatto del ridere alle tue spalle vedendo come di fronte a delle storielle assolutamente assurde (sporca i garage altrui?) tu ti sia rivoltato allo stesso modo con cui hai affrontato tutta la discussione: un netto rifiuto di muoverti dalla tua posizione col paraocchi prima ancora di poter vagliare e riflettere su quello che veniva scritto.

Ah, comunque una di queste "balle" ha un fondamento. Indovina tu quale...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Giovedì 23 Set 2004, 17:57:37
Diffamare? Ma per favore, Don Rosa non è l'Essere massimo perfettissimo?
..


no, mi da solo molto fastidio tutte quelle cretinate del genere "picchia sua moglie, rutta a tavola, picchia il cane,il pappagallo, sua moglie,  caccia di frodo"...
alla prima ci ho anche riso su ma come ho già detto il gioco è bello quando dura poco... tutto qui...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 23 Set 2004, 18:01:52
cmq Barks non sopportava don rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Giovedì 23 Set 2004, 18:04:07
"francamente me ne infischio"
traduzione:
"chemmefrega?"
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Giovedì 23 Set 2004, 18:17:36
Comunque è vero, in un articolo dichiarava che preferiva che non avesse mai fatto la saga. Secondo lui $crooge era più interessante come personaggio leggendario...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 23 Set 2004, 18:23:37
"francamente me ne infischio"
traduzione:
"chemmefrega?"


non lo dire alla maestra! (don rosa non ama cambiare la canotta).
ah, ha pure dichiarato che per il soggetto di una sua storia si è ispirato (leggi: copiato) ad una storia di pk che gli aveva letto sua moglie durante un viaggio in finlandia.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Giovedì 23 Set 2004, 19:07:33
Citazione da: Grrodon link=board=autori;num=1069256543;start=180#186 date=09/23/04 alle ore 15:38:24
dicono anche che sia una schiappa a forza 4.
quote]

ma dove le trovi?  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Giovedì 23 Set 2004, 19:11:37
Credo ci sia una sezione di Tgcom.it apposta per Don Rosa...  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Giovedì 23 Set 2004, 21:01:52
cmq Barks non sopportava don rosa.



Barks RULEZ  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: michi alinovi - Martedì 28 Set 2004, 14:21:09
 ::)
Don Rosa è un Grande!
Nella vignetta più semplice c'è sempre una gag, i disegni sono incredibili, fantastici!

...contento Donocchio e le tue lenticchie??
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 28 Set 2004, 14:24:23
::)
Don Rosa è un Grande!
Nella vignetta più semplice c'è sempre una gag, i disegni sono incredibili, fantastici!


costui è un mio allievo.
Quackmore. abbiamo assunto un altro donrosiano accanito

::)
...contento Donocchio e le tue lenticchie??



stai scherzando col fuoco, ragazzo! >:( >:( >:( ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 28 Set 2004, 19:05:48
Bravo Donocchio! Dobbiamo diffondere il verbo!!!
(Fondiamo un fan club? :P)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 28 Set 2004, 19:10:55
si, ora andrò per colli e paesi, con la nebbia e il fortunale, a predicare questo grand' uomo, le sue gesta e i suoi insegnamenti... ;D ;D ;D
dai, buon' idea fondiamo un club on line...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 28 Set 2004, 20:28:29
senza dimenticare  i grandi vizi che controbilanciano le sue grandi virtù.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Martedì 28 Set 2004, 20:31:15
senza dimenticare  i grandi vizi che controbilanciano le sue grandi virtù.

Ancora!????
Ti stai divertendo eh??? ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperetta - Mercoledì 6 Ott 2004, 11:43:15

Penso che nell'intento degli autori Paperino Paperotto sia proprio il Paperino da giovane (altrimenti l'avrebbero vestito diversamente e non avrebbero coinvolto Nonna Papera).


Ho letto poco tempo fa una storia di PP8 con uno smaccato riferimento agli anni 50: vi si parla di figurine del baseball e il giocatore più ricercato è un certo Joe Formaggio (nome palesemente ricalcato su Joe Di Maggio, giocatore famoso più per essere il marito di Marilyn Monroe che per le sue imprese sportive)  :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Martedì 19 Ott 2004, 22:36:16
Ho chiesto a Don se era sua intenzione raccontare qualcosa su Pistacchio Coot e su Chiarafonte.
Ecco la sua risposta:

"Carl Barks created and used "Whitewater" Duck and Cuthbert Coot. I might use
them if I had a specific purpose... but I don't think about it much.
(Somebody recently did use "Whitewater" somewhere.)"

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 20 Ott 2004, 09:11:57
(Somebody recently did use "Whitewater" somewhere.)"


Vorrei tanto sapere chi e dove, sull'Inducks non sono riuscito a trovarlo!
Una storia del genere, a prescindere dalla qualità, sarebbe perfetta per "Zio Paperone"!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 20 Ott 2004, 12:20:47
è quel "a prescindere dalla qualità sarebbe perfetta per" che fa in modo che in ZP pubblichino tutte quell storielle danesi o americane anni 40 che non hanno nè capo nè coda.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 20 Ott 2004, 15:48:32
Non vale per tutti, ma se esiste una storia che riprende un personaggio barksiano mai usato, credo sia giusto inserirla nella testata che recita come sottotitolo "Carl Barks e i suoi eredi"!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 20 Ott 2004, 15:52:28
no, era una riflessione a voce alta.
anch'io la inserirei.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 29 Nov 2004, 18:07:50
Io non sopporto il disegno di Don Rosa, e' di una pesantezza unica. Trovo poi  quasi orrendi i personaggi quando si arrabbiano. E' vero che la saga contiene tante gag e parecchie sono anche divertenti ma tutto sommato non sembra di vedere il mitico Zio Paperone.  A me poi personalmente non piace lo stile troppo dettagliato, ma questo e' una mia opinione.
Sembra anche a voi che gli autori di ultima generazione riempiano troppo le vignette? Sembra che sia un peccato non riempire ogni minimo spazio della vignetta e spesso il risultato non e' di un disegno dettagliato ma di un disegno caotico.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 29 Nov 2004, 18:16:20
Io non sopporto il disegno di Don Rosa, e' di una pesantezza unica. Trovo poi  quasi orrendi i personaggi quando si arrabbiano. E' vero che la saga contiene tante gag e parecchie sono anche divertenti ma tutto sommato non sembra di vedere il mitico Zio Paperone.  A me poi personalmente non piace lo stile troppo dettagliato, ma questo e' una mia opinione.
Sembra anche a voi che gli autori di ultima generazione riempiano troppo le vignette? Sembra che sia un
peccato non riempire ogni minimo spazio della vignetta e spesso il risultato non e' di un disegno dettagliato ma di un disegno caotico.



urk!!!!!!



...pochi giorni dopo...


CRONACA DEL NECROLOGIO:
il giovane donocchio si spense il giorno 29 novembre 2004 alle ore 6:07pm, le cause del decesso sono misteriose, alcuni pensano a un suicidio, mentre altri ad un infarto che lo fece schiattare all' istante.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Lunedì 29 Nov 2004, 18:18:08
benvenuto al tassista
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 29 Nov 2004, 18:29:46
Grazie donocchio!
Mi dispiace criticare Don Rosa, ho visto che sei un suo fan ma non riesco a farmelo piacere!  :(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 10:43:16
Salve, io volevo fare una domanda ai fans di Rosa. Io praticamente ho letto solo la saga e poche altre storie. Ma zio Paperone com'e' nelle altre storie? Nella saga mi sembra che lo spirito barksiano si veda ben poco, a me personalmente non piace ZP supereroe/Rambo che a suon di pugnoni fa fuori dozzine di persone. Non e' nel suo stile secondo me! E nemmeno mi piace ZP che la sa piu' lunga di tutti e quasi non commette errori (mentre in Barks e' vero che Paperone vince sempre pero' commette anche sbagli a cui deve poi rimediare. E poi possibile che nella saga Paperone sia sempre cosi' arcigno? cosi' iroso e irascibile??? E' vero che nel Natale su MOnte Orso Paperone era diverso dalla storie successive, ma in Rosa non vedo un minimo di autoironia.
Adesso probabilmente mi criticherete alla grande ma ditemi un po' cosa ne pensate voi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Lunedì 27 Dic 2004, 14:03:31
Io ho amato la saga, ma ho avuto anch'io l'impressione che Don Rosa abbia reso Paperone un po' troppo "macho". Preferisco quello che si fa gabbare per la sua taccagneria, salvo poi passare al contrattacco!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 14:45:31
Comunque è vero, in un articolo dichiarava che preferiva che non avesse mai fatto la saga. Secondo lui $crooge era più interessante come personaggio leggendario...

dove si puo' leggere questo articolo?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperetta - Lunedì 27 Dic 2004, 14:53:02
Io non sopporto il disegno di Don Rosa, e' di una pesantezza unica. Trovo poi  quasi orrendi i personaggi quando si arrabbiano. E' vero che la saga contiene tante gag e parecchie sono anche divertenti ma tutto sommato non sembra di vedere il mitico Zio Paperone.  A me poi personalmente non piace lo stile troppo dettagliato, ma questo e' una mia opinione.
Sembra anche a voi che gli autori di ultima generazione riempiano troppo le vignette? Sembra che sia un peccato non riempire ogni minimo spazio della vignetta e spesso il risultato non e' di un disegno dettagliato ma di un disegno caotico.


Anche Barks riempiva molto le vignette, magari con etichette e cartelli strampalati, p.es. in "Pap e il mistero degli Incas" quando QQQ aprono la dispensa in cerca di uova per fare una frittata ci sono 4 barattoli: "piselli A", "piselli B", "sempre piselli" e "ancora piselli" (peccato che io l'abbia vista solo in italiano, com'era in originale?) e nel "ventino fatale" un manifestino "vendesi 100 miniere usate (pozzi di petrolio in altre traduzioni) rivolgersi a PdP"  ;D quanto a Don Rosa, il suo disegno è ispirato moltissimo a "Mad", una rivista di fumetti demenziali... che sia anche la ridondanza un mezzo per far ridere?  ???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 27 Dic 2004, 15:04:37
Secondo me, la saga è un parto fumettistico di gran livello, ma mi sento di condividere l'opinione espressa da barks: non era necessario svelare in ogni dettaglio ciò che lui aveva lasciato sottinteso. Calcando molto la mano sull'epicità delle vicende, anzichè celebrare il personaggio si è ottenuto l'effetto contrario di demitizzarlo quando non di "inquinarlo". E' vero che nella prima apparizione paperone era arcigno e scorbutico, ma si trattava di un personaggio nuovo e come quasi tutti i personaggi nuovi era in attesa di sviluppi che si sono poi visti nelle storie successive. Già tra la prima avventura e la seconda c'è una bella differenza anche graficamente. Non era giusto dimenticare quella prima apparizione ma non è stato giusto neanche snaturarla. E poi, imho, don rosa non ha la "delicatezza" di barks, perciò, ad esempio, l'attaccamento al denaro del suo paperone suscita ilarità ("Era solo un decino, e allora?" ;)), quello di barks tenerezza e riflessione. E lo stesso si può dire per le parentesi sentimentali. Ripeto, per me la saga resta un ottimo fumetto preso a sè (tant'è che lo rileggo spesso e volentieri), se inquadrato nel discorso più ampio dell'universo barksiano, credo ci sia molto da ridire.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 27 Dic 2004, 15:34:19
La Saga è un romanzo di formazione (in senso lato), che nel *finale* ci restituisce il Paperone che conosciamo.
Se Paperone fosse uscito sconfitto dalle sue avventure giovanili, non sarebbe diventato il più ricco del mondo.
E forse dimenticate l'inganno dell'anonimo Famedoro, la forzata vendita della miniera di rame, il fallimento nelle gare scozzesi...insomma, secondo me sconfitte e vittorie sono ben dosate. Senza contare l'aborto della storia con Doretta, che di tutto dà idea tranne che di un superpapero.
E la famosa scena di Paperone che distrugge il battello....non solo è un eco del "La Stella del Polo" (quindi in linea con la caratterizzazione barksiana), non solo è un poetico modo per sdrammatizzare un lutto Disney, ma è anche la rappresentazione di un *resoconto*: "Si dice che quel giorno...", non è un passaggio oggettivo come in tutti gli altri casi.

Scusate la pignoleria!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Lunedì 27 Dic 2004, 15:35:28
. Ripeto, per me la saga resta un ottimo fumetto preso a sè (tant'è che lo rileggo spesso e volentieri), se inquadrato nel discorso più ampio dell'universo barksiano, credo ci sia molto da ridire.

Hai sintetizzato tutto bene.
Barks ha fatto davvero tanto per il fumetto disney.
Don Rosa partendo da Barks, si è fatto un mondo nel quale fa vivere i suoi personaggi. Una volta dimostrato che Paperone è legato alle sue monete perché rappresentano il suo passato, Don Rosa fa tutte gag legato a questo. E' un Paperone macho perché ha dovuto arrangiarsi da solo nella vita. Rimane lo spirito avventuriero alla Barks, ma Don non poteva fare solamente una imitazione del suo maestro. Ci ha messo del suo (con lo stile sei disegni, proponendo personaggi che non sono altro che parenti prima sconosciuti, parlando di morti e parenti lontani).
Questa saga ha reso Don Rosa famoso in tutto il panorama degli artisti disney del mondo. Cronologia delle sue storie alla mano, il primo capitolo della saga è la sua 36° storia, dopo 5 anni di lavoro per la disney. Di tutte le sue precedenti storie, sei o sette sono ad ampio respiro. La saga è, in fin dei conti, l'opera epica che ha decretato il successo. Se Don non avesse realizzato questo storia, tante altre non ce ne sarebbere state (quello del ritorno di Matilda, ad esempio). Rimane da capire se questa saga sia stata partorita troppo presto. Se Don l'avesse realizzata anni dopo sarebbe stata più corta o più lunga, magari meno attenta ai dettagli, se non più particoleggiata. Chi può dirlo: o più bella o più brutta.
Ora si associa il suo nome a questa epopea. Magari potrà stupirci in futuro con una saga ancor più bella. Se riuscirà, credo che non si potrà più criticare, in negativo, il suo genio.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 27 Dic 2004, 15:42:27
Rimane da capire se questa saga sia stata partorita troppo presto


Forse sì: secondo me se l'avesse realizzata adesso sarebbe ancora migliore. Ma essendo stata partorita appunto dopo solo cinque anni di lavoro, è a dir poco encomiabile il risultato.
Che non è però perfetto, ovviamente.

Citazione
Magari potrà stupirci in futuro con una saga ancor più bella


Mi sento di escluderlo al 100%.
Non vedo un tema possibile per un'altra saga, meno ancora per una più interessante.
E poi, da quel poco che conosciamo Don, non credo ne abbia alcuna voglia...  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Lunedì 27 Dic 2004, 15:55:42

Forse sì: secondo me se l'avesse realizzata adesso sarebbe ancora migliore. Ma essendo stata partorita appunto dopo solo cinque anni di lavoro, è a dir poco encomiabile il risultato.
Che non è però perfetto, ovviamente.


Non so se sarebbe stata migliore. Abbiamo letto molte sue storie belle che sono figlie della saga. Semplicemente avrebbe seguito un'altra via. Magari ci avrebbe pensato di più, forse osato di meno (magari un Paperone meno furioso). Pensarci troppo e non pensare, possono dare lo stesso risultato ::) a livello pratico. Credo che don abbia pensato il giusto ;)

Mi sento di escluderlo al 100%.
Non vedo un tema possibile per un'altra saga, meno ancora per una più interessante.
E poi, da quel poco che conosciamo Don, non credo ne abbia alcuna voglia...  


Non bisogna pensare ad una saga sulla vita di qualcuno. Ma di un'epopea non più biografica. Non lo so, potrei solo fantasticare (una Paperopoli nel futuro, con i personaggi cresciuti, con Paperone avventuriero stile "Ritorno al futuro"; tutti i personaggi di Paperopoli alle prese con un nemico..).
Insomma, se riuscirà a fare una lunga avventura (a più episodi) interessante e suggestiva meglio della saga, con trovate intelligenti e spettacolari facendo "retrocedere" la vita di Paperone al secondo posto, Don sarà un grandissimo del fumetto. IMHO ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 27 Dic 2004, 16:01:01
secondo me la saga si colloca al punto giusto della sua carriera.
il tratto e lo spirito con cui è stata realizzata sarebbero stati mooolto diversi se l'avesse realizzata all'inizio (troppo immaturo) o in questi ultimi anni (troppo sclerotizzato).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 16:05:43
Si anche in Barks ci sono cartelli ed etichette umoristici ma penso siano piu' l'eccezione della regola; cmq il risultato finale e' molto ordinato credo (anche in Rosa penso che, nonostante l'elevatissimo dettaglio delle vignette, non si ha la sensazione di oggetti buttati a caso come avviene in altri autori). Cmq sicuramente diversi oggetti ridondanti sono spassosi (mi vengono in mente le lettere svolazzanti che apparivano dal nulla in alcune storie barksiane con Archimede: Sammy Clammy di Alabammy!!)
Mi trovo d'accordo con piccolobush; il personaggio di Paperone e' secondo me inquinato se non addirittura snaturato; non avrei avuto da ridire se il personaggio principale fosse stato un altro! Ma Paperone com'e' nelle storie di Rosa al di fuori della saga?
Riguardo il dosare le sconfitte e vittorie...si' pero' pare sempre che Paperone sappia sempre cosa fare, sia quasi infallibile, quando fallisce e' piu' per scalogna che altro. Invece in Barks e' lui stesso che dall'inizio fa errori clamorosi, tipo nella storia del deposito "sferico" dove aveva cambiato tutte le monete in banconote ed era certissimo della sicurezza del suo denaro, salvo poi farsi derubare in cinque minuti. Oppure la testardaggine quando non vuole comprarsi occhiali nuovi (il Paperone di Rosa farebbe una cosa cosi' insulsa?). La mia opinione e' che ZP in Rosa sia un po' troppo perfettino!
Poi volevo chiedervi, proprio nella storia del deposito sferico, lui si salva grazie alla numero uno che era l'unica moneta che non aveva cambiato e dice:"Toh, mi e' rimasta la moneta piu' vecchia che ho, ed e' tagliente per averla tenuta sempre in tasca", ma non da' grande importanza al fatto. Cosi' come anche nella storia in cui Amelia si presenta da Paperone chiedendogli una moneta (e' la prima apparizione di Amelia??) e poi lui si rende conto di averle dato per sbaglio la numero uno buttata li' insieme alle altre. Cioe', sembra che inizialmente la nr uno non abbia tutto sto gran valore, invece se non ricordo male nella storia di Rosa in cui  Paperino incontra ZP nel suo deposito per la prima volta, la numero uno e' bella che esposta nel suo tipico contenitore e ZP le da' molta importanza. Mi e' sembrato strano da parte di Rosa fare cio'.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 27 Dic 2004, 16:08:47
Non bisogna pensare ad una saga sulla vita di qualcuno. Ma di un'epopea non più biografica. Non lo so, potrei solo fantasticare (una Paperopoli nel futuro, con i personaggi cresciuti, con Paperone avventuriero stile "Ritorno al futuro"; tutti i personaggi di Paperopoli alle prese con un nemico..).


No, niente di questo è nelle sue corde.
Magari una saga storica sulla storia [scusate la cacofonia] di Paperopoli, ma non riesco a immaginare nient'altro... In storie avventurose è arrivato al massimo alle bilogie :)

Citazione
se riuscirà a fare una lunga avventura (a più episodi) interessante e suggestiva meglio della saga, con trovate intelligenti e spettacolari facendo "retrocedere" la vita di Paperone al secondo posto, Don sarà un grandissimo del fumetto. IMHO ;)


Ma come? A parte che è già un grande per il solo fatto di aver realizzato la Saga... nessuna sua storia potrà mai scavalcarla! Spero che tra qualche decennio, quando -argh!- Don non ci sarà più, potremo ritrovarci a vedere chi aveva ragione. Mi piacerebbe che l'avessi tu! :)
Scarpa è un grandissimo anche senza saghe o anche se non avesse fatto le Paperolimpiadi (ahem)...e io li considero praticamente allo stesso livello. (Scarpa disegna meglio ed è più eclettico, ma non è più un autore completo e questo lo mette fuori gioco ai miei occhi).

Grrodon, più che tu non potevi definire Don "sclerotico" :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 27 Dic 2004, 16:14:41
Che fatica, oggi  ;D

La mia opinione e' che ZP in Rosa sia un po' troppo perfettino!


Rosa stesso ammette che una visione molto positiva di Paperone, diversa da quella di Barks. Ognuno interpreta i personaggi come vuole, così come fece Martina a suo tempo o chi per lui. Certo, c'è un pizzico di contraddizione in un barksiano fedele come lui, ma c'è anche da dire che era Barks stesso a contraddirsi in modo da poter usare i paperi in qualsiasi contesto e ruolo!

Citazione
sembra che inizialmente la nr uno non abbia tutto sto gran valore


Vero, probabilmente è per principio contro Amelia che Paperone si è fissato  ;)

Citazione
invece se non ricordo male nella storia di Rosa in cui  Paperino incontra ZP nel suo deposito per la prima volta, la numero uno e' bella che esposta nel suo tipico contenitore e ZP le da' molta importanza. Mi e' sembrato strano da parte di Rosa fare cio'.


E' la minore delle confutazioni barksiane della saga! La maggiore credo sia la costruzione del Deposito.
E poi Don tiene tantissimo a precisare che la fortuna di Paperone non deriva dalla Numero Uno, quindi quella era l'occasione ideale per ribadirlo a viva forza.
E non dimentichiamo che il Paperone barksiano (e scarpiano) è un po' smemorato e svanito, quindi... tutto è possibile!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 16:18:03
il fallimento nelle gare scozzesi...


Questo e' proprio un esempio di cio' che intendo. Paperone fallisce non perche' non sa fare le cose anzi!
Tosa piu' veloce di tutti  e appositamente tosa anche Whiskerville e i giudici lo penalizzano (ma lui ha fatto la cosa con intenzione)
Pesca piu' di tutti a mani nude e i giudici si incavolano solo perche' li inonda di pesci.
Lancia i tronchi con piu' forza e volteggi di tutti (dimmi te se non e' da Matrix) ma perde perche' i giudici non lo vedono.
L'unica e' il lancio del peso, dove davvero gli va male.
Insomma uno che osserva non ha la sensazione di Paperone perdente ma di Paperone che sa fare tutto meglio di tutti e non viene capito.
Ma Paperone non e' cosi'!! Paperone e' quello che viene  gettato nei cespugli o morso dal cane di un debitore, salvo poi escogitare un espediente che gli faccia avere la meglio!
Scusate, ma a me il Paperone di Barks  ispira piu' simpatia! E' piu' umano! (Anche altri Paperoni di altri autori cmq)

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 16:29:02
Certo Quackmore, ti ringrazio per le risposte; ed e' sicuramente vero che ogni autore interpreta il personaggio a modo suo. A volte, come avevo detto in un altro thread Zio Paperone e' cosi' crudele da dar fastidio e anche una visione cosi' estrema non mi piace granche'.
Solo che mi sembrava strano, dal momento che Rosa adora Barks, che ci fossero delle differenze cosi' smaccate. Immagino che non esista un autore Disney che non adori Barks e giustamente ognuno segue la propria strada; solo che Rosa sembra piu' legato in qualche modo a Barks (per le sue continue dichiarazioni d'amore, per il fatto di considerare solo Barks e non altri autori etc) che mi sembra cosi' strano che proprio lui abbia preso una strada che e' all'opposto di quella di Barks.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Lunedì 27 Dic 2004, 16:43:26
Scusate, ma a me il Paperone di Barks  ispira piu' simpatia! E' piu' umano! (Anche altri Paperoni di altri autori cmq)
 

Sono d'accordo con Taxidriver. Mi sembra che il Paperone di Don Rosa, nella saga, sia troppo "monolitico", la sua dimensione "eroica", rispetto al sogno americano e all'etica del lavoro, sia  interessante ma presentata con poche sfumature e soprattutto con poca "delicatezza", per utilizzare l'azzeccata espressione di piccolobush. La trovo dimostrativa e insistita; insomma, a volte è davvero troppo didascalico. Trovo un pò irritante questa semplificazione del personaggio, un pò a una dimensione, anche se riconosco alla Saga una grande qualità, e in generale a Don Rosa una ricerca coraggiosa e importante di stile, disegno e di certo autoriale.  
In Barks ci sono spesso elementi di dubbio sullo status di Paperone, che spesso sembra sul punto di scomparire. Cito solo gli articoli di Geoffrey Blum che riguardano in particolare la questione di Paperone come "espressione" di un'epoca che non c'è più (all'inizio degli anni '60); Paperone alla ricerca del Rubino Striato, quando nonostante la sua ricchezza non viene invitato nei circoli "in" di Paperopoli.  In un mondo "nuovo" in cui gli affari si fanno perchè si parte di circoli (il Club dei Miliardari), cartelli, e non più soltanto come conquista dell'eroico e solitario imprenditore (caratteristica celebrata nella Saga).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Lunedì 27 Dic 2004, 18:34:07
Quackmore, non discuto che Don sia un grande, ma non (ancora) al livello di artisti come Barks, Scarpa, Gottfredson. La strada per l'Olimpo dei grandissimi è ancora lontana. Non ho detto impossibile, sia ben chiaro ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 27 Dic 2004, 21:29:46
Ma che poi, io vorrei ancora capire cosa significhi essere Maestro! Perche' la saga dovrebbe dare a Rosa il titolo di maestro?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: GaeT - Lunedì 27 Dic 2004, 23:49:26
(Scarpa disegna meglio ed è più eclettico, ma non è più un autore completo e questo lo mette fuori gioco ai miei occhi).

Vedremo poi Rosa all'età di Scarpa ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Martedì 28 Dic 2004, 09:43:20
Solo che mi sembrava strano, dal momento che Rosa adora Barks, che ci fossero delle differenze cosi' smaccate. Immagino che non esista un autore Disney che non adori Barks e giustamente ognuno segue la propria strada; solo che Rosa sembra piu' legato in qualche modo a Barks (per le sue continue dichiarazioni d'amore, per il fatto di considerare solo Barks e non altri autori etc) che mi sembra cosi' strano che proprio lui abbia preso una strada che e' all'opposto di quella di Barks.


Quoto tutto.
Don fa ruotare tutto intorno al personaggio di Paperone, l'epicentro del "mondo" creato da Don per le sue storie. Forse questo è il suo limite. O il suo punto forte.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 28 Dic 2004, 11:02:12
Riguardo la caratterizzazione... sì, in un certo senso è inspiegabile il distacco da Barks. Forse è perché sono cambiati i tempi, come dice Barko!
Per me Don è molto vicino all'Olimpo, ma a questo punto difficilmente potrà raggiungerlo. L'unico motivo per cui potrebbe andarci è la Saga. Perché? Perché è un capolavoro!
E poi è già abbastanza "vecchio"... :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Martedì 28 Dic 2004, 12:38:32
Per me Don è molto vicino all'Olimpo, ma a questo punto difficilmente potrà raggiungerlo.

Perchè? Non me l'aspettavo, proprio da te... ;)
Citazione
L'unico motivo per cui potrebbe andarci è la Saga. Perché? Perché è un capolavoro!
E poi è già abbastanza "vecchio"... :)

Anche per me la Saga è molto bella. Indipendentemente dal fatto che io possa amare di più Barks, o Scarpa...
Insomma, nessuno mette in dubbio il valore di Don Rosa!
 ;D Ci mancherebbe altro!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 28 Dic 2004, 12:46:49
Perchè? Non me l'aspettavo, proprio da te... ;)


Nel senso: o ci è già, o non lo ci sarà più.
La mia obiettività, poi, ha un limite :)
In fondo lui non ha inventato una Amelia o una Brigitta, come hanno fatto Barks e Scarpa, il cui punto di forza secondo me è appunto aver saputo creare personaggi popolari e ormai classici.
Il Cavaliere Nero? Lasciamo perdere.
Forse le sorelle di Paperone potrebbero entrare nella storia, ma nessun altro potrebbe o vorrebbe usarle, quindi...

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Martedì 28 Dic 2004, 13:08:48
In fondo lui non ha inventato una Amelia o una Brigitta, come hanno fatto Barks e Scarpa, il cui punto di forza secondo me è appunto aver saputo creare personaggi popolari e ormai classici.

Non sarà nella sua "cifra" inventare nuovi personaggi.
Le vie dell'arte sono infinite... ::)
Don potrebbe essere molto bene paragonato ad alcuni Maestri dell'architettura... A me sembra molto chiara una cosa; ci sono artisti che hanno una "mano felice" (non solo dal punto di vista del disegno); le loro creazioni sono "felici", leggere, delicate, scorrono via con un vero piacere per gli occhi, la mente... Per me Barks è un esempio eccezionale di questa "felicità" creativa. Altri che fanno una ricerca diversa, meno "felice" se vuoi, più "intricata", o un pò più "spigolosa", ma comunque bella, ricca, interessante, come narrazione, e anche come invenzione di tratto... Non so se mi sono spiegata bene, e non so se il paragone calza parlando di fumetto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 28 Dic 2004, 13:10:24
Si' forse potrebbe concentrarsi di piu' su altri personaggi, non solo su Paperone. Alla fin fine, con tutti i personaggi che si e' inventato nell'albero genealogico, perche' non puo' utilizzarne qualcuno?
Un'altra cosa non mi e' chiara; lui non ha affermato di non essere interessato a Topolino perche' a differenza di Paperone non c'e' stato nessun disegnatore che lo ha portato a grandi livelli? Ma allora che considerazione ha di Floyd? In effetti, cosa pensa Don di Floyd?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Martedì 28 Dic 2004, 13:54:05
con tutti i personaggi che si e' inventato nell'albero genealogico, perche' non puo' utilizzarne qualcuno?


E' quello che gli dico sempre anch'io (seh, magari)  ;)

Citazione
Ma allora che considerazione ha di Floyd? In effetti, cosa pensa Don di Floyd?


Questione controversa!
Da quello che ho sentito io ad una conferenza a Napoli, dove qualcuno gli fece la tua stessa domanda, lui non conosce bene Gottfredson. Ma non so in che senso :)
Da quello che dice Salimbeti, che è andato a casa sua, Don conosce Floyd e gli piace anche, volendo addirittura utilizzare la Macchia Nera (dovendo ripiegare poi per il suo Cavaliero Nero).
Del resto, di sicuro Don è un collezionista di fumetti e ha sicuramente dozzine di albi con le strisce di Floyd.
E' anche però che ha detto almeno un paio di volte di non avere il tempo di leggere tutto ciò che ha accumulato negli anni.
In conclusione: io non saprei. E' come se l'avesse letto e non ne fosse stato colpito come da Barks? Chissà. Io credo sia solo una questione affettiva...
Credo che rigirerò la domanda nella mailing list in cui interviene.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 28 Dic 2004, 14:15:12
Certo che Don dev'essere un tipo davvero particolare!  :)
Grazie Quackmore, poi ci dici cosa risponde.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 28 Dic 2004, 14:24:14
O forse potrebbe anche continuare a focalizzarsi solo su Pap pero' dovrebbe sciogliere le briglie e lasciarsi piu' andare; come hai detto tu Quackmore, Barks anche si contraddiceva per far fare ai paperi di tutto, ecco: anche Rosa dovrebbe fare cosi', non preoccuparsi troppo che tutti i particolari e dettagli e retroscena siano congruenti in tutte le sue storie; penso che dovrebbe fregarsene di piu', altrimenti fa come George Lucas che continua a rimaneggiare Star Wars e a creare episodi insulsi che spiegano questo o quel particolare (non che Don faccia storie insulse). Anzi adesso che ha di sicuro raggiunto la maturita' nel suo lavoro dovrebbe proprio sbrigliare lo stile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Martedì 28 Dic 2004, 14:34:25
...lui non conosce bene Gottfredson...

Figuriamoci!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 28 Dic 2004, 14:43:13
Effettivamente sarebbe strano...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Martedì 28 Dic 2004, 14:48:45
Non potrebbe essere una dichiarazione... di modestia? Nel senso che forse non lo conosce così STRA-BENE come conosce Barks! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Martedì 28 Dic 2004, 15:40:08
mah...anche con me è sempre stato alquanto "stitico" a sparar risposte dull' argomento gott...mah...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Martedì 28 Dic 2004, 15:48:04
mah...anche con me è sempre stato alquanto "stitico" a sparar risposte dull' argomento gott...mah...


Dici che non gli piace?  :-[
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 28 Dic 2004, 17:31:23
Dai donocchio, dicci cosa ti ha detto. Ma come fa a non piacergli Gott????  ???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 29 Dic 2004, 11:09:52
Mi ha risposto!
Dice che negli USA è stato ristampato poco.
Lui è cresciuto con Barks, Murry, Strobl... ma non Gottfredson, che ha letto di sfuggita da grande, quando era troppo tardi (mah).
Si fida del fatto che sia un genio dal fatto che sia molto popolare in Europa [per modo di dire, aggiungerei: solo tra gli appassionati], ma non ha avuto modo di conoscerlo bene...

Quindi, se è vera la storia di Macchia Nera, evidentemente ne aveva letto un paio di storie degli altri autori succitati...magari proprio quella che ristampano su ZP il mese prossimo, chissà  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Mercoledì 29 Dic 2004, 12:11:16
Ma e non e' adesso curioso di leggere Floyd?
E' un tipo particolare Don!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Mercoledì 29 Dic 2004, 12:24:45
E' chiuso. (mentalmente, intendo)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Mercoledì 29 Dic 2004, 13:18:26
Ma i topi gli piacciono?  ???
O è uno stra-fan dei paperi e basta?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Mercoledì 29 Dic 2004, 13:23:11
No. Considera Topolino un personaggio privo di spessore e interesse. E a ben vedere, non gli piacciono nemmeno tutti i paperi (Paperoga, x es...)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Mercoledì 29 Dic 2004, 13:50:50
E' chiuso. (mentalmente, intendo)

Ti riferisci ad altri aspetti delle sue scelte? Ad es. al fatto che non gli piacciano alcuni personaggi? Cos'altro?

Forse in Gott ci sono aspetti che non gli piacciono. Sarebbe interessante sapere quali. O forse è proprio come dice...
Non saprei nemmeno se quanto dichiara corrisponde al 100% al vero...  Chi lo conosce che dice?  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 29 Dic 2004, 14:55:40
no, è solo chiuso mentalmente.

nessun personaggio o tematica che non sia di Barks, solo storie ambientate negli anni 50, solo paperi e neanche tutti, citazioni legate solo ed esclusivamente alla propria continuity...

devo continuare?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Mercoledì 29 Dic 2004, 18:04:27
Beh ognuno ha le sue fisse. E invece Carl cosa pensava di Gott?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 29 Dic 2004, 18:16:36
Ottima domanda! L'unica speranza per una risposta è una dichiarazione passata o.. un medium  :-X
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Mercoledì 29 Dic 2004, 18:28:37
Vuoi che il buon vecchio Geoffrey Blum (o qualche altro) non ne abbia mai parlato con il grande Carl? Ora vado a spulciare...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Mercoledì 29 Dic 2004, 19:48:52
ma comunque, dove avete letto le opinioni di Barks su Rosa, o di Scarpa su Rosa etc etc? io ho trovato solo il resoconto dell'incontro tra Carl e Don...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Giovedì 30 Dic 2004, 01:40:48
E invece Carl cosa pensava di Gott?

Nelle varie interviste ne ha sempre parlato in termini molto positivi... ricordo di aver letto anche che lo considerava uno dei suoi modelli (nonostante Gottfredson fosse di qualche anno più giovane di lui).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Giovedì 30 Dic 2004, 13:58:11
Nelle varie interviste ne ha sempre parlato in termini molto positivi... ricordo di aver letto anche che lo considerava uno dei suoi modelli (nonostante Gottfredson fosse di qualche anno più giovane di lui).

Era più giovane, però lui iniziò come autore di fumetti quando gottfredson era già nel pieno della sua maturità di autore. E anche in disney entrò qualche anno dopo gott (credo 7-8 anni dopo, se non sbaglio barks venne infatti assunto nel '35). E comunque si è scelto un signor modello :).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Giovedì 30 Dic 2004, 14:44:05
D'altronde, come si fa a non pensare bene di Floyd? Ad di la' di quelli che possono essere i gusti personali, la grandezza di Gott credo sia indiscutibile.
Cmq, vedendo alcune tavole di pagine di storie di Rosa, sono rimasta incuriosita e vorrei leggerne qualcuna; ho avuto la sensazione di trame avventurose, sapete, a me le trame della saga non hanno avvinto granche', mi sembrava ci fosse troppa preoccupazione  di inserire e spiegare elementi barksiani.
Non potrebbe essere che Rosa dia il meglio di se' in altre storie (diverse dalla saga)? Ditemi la vostra, siete senz'altro piu' ferrati su Don.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 30 Dic 2004, 15:18:46
secodno me il massimo l'ha dato con la saga, le altre sue storie avventurose, per quanto stupende, sono ancora troppo piene di elementi/citazioni/riferimenti alla continuity.

mi correggo: il massimo forse l'ha dato con le sue storie che sovvertivano le leggi della fisica come Una questione di estrema gravità o in storie come forget it!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Giovedì 30 Dic 2004, 15:23:17
Una questione di estrema gravita' e' quella della pistola che rende le cose scivolose?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 30 Dic 2004, 17:36:02
no è quella in cui amelia ruota la forza di gravità di 45 gradi...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Giovedì 30 Dic 2004, 22:01:55
Per una volta sono d'accordo... le sue storie da gag sono universali, ed incredibilmente esilaranti!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Venerdì 31 Dic 2004, 19:14:41
Per una volta sono d'accordo... le sue storie da gag sono universali, ed incredibilmente esilaranti!


cosa di suo non è universale? ed esilarante?...andiamo... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 1 Gen 2005, 11:47:16
cosa di suo non è universale? ed esilarante?...andiamo... ;)


Non fare il finto tonto  :P
I sequel barksiani, le storie sulle origini dei personaggi e sulla storia...certe avventure molto storiche (in cui i bsmbini si annoierebbero)...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Sabato 1 Gen 2005, 13:16:36

Non fare il finto tonto  :P
I sequel barksiani, le storie sulle origini dei personaggi e sulla storia...certe avventure molto storiche


uh?
veh che io volevo dire (indirettamente) "tutte le storie di rosa sono universali ed esilaranti...
o forse vuoi dire che le storie storiche non sono universale nè esilaranti? >:( :-/

Citazione
i bambini si annoierebbero


io quando lessi la saga avevo pressapoco 9-10 anni...e non mi sono annoiato... :( :( :(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Sabato 1 Gen 2005, 13:27:12
Sono d'accordo con Quackmore. l'umorismo di Rosa non e' molto universale (questo non toglie certo valore). Poi si basa molto sui testi, visivamente non e' molto umoristico (IMHO). Sul ZP in cui c'era la storia di Paperino che doveva recuperare una serie di caramelle in cui era caduto un anello, c'era scritto che Barks aveva cambiato alcune sequenze perche' visivamente non erano esilaranti, se qualcuno non avesse letto i dialoghi della prima versione non avrebbe riso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 1 Gen 2005, 18:45:30
o forse vuoi dire che le storie storiche non sono universale nè esilaranti? >:( :-/


Esatto! Tu sei un ragazzino precoce, ma la maggior parte non è come te.
Sono storie poco Disney.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Sabato 1 Gen 2005, 21:01:18

io quando lessi la saga avevo pressapoco 9-10 anni...e non mi sono annoiato... :( :( :(


Ma quando l'hai letta eri già un appassionato?Se sì hai potuto cogliere tutti i riferimenti e le citazioni che rendono il racconto più "sfizioso". Per un qualsiasi lettore ignorante in "barksologia" l'effetto si perde e anche se la storia rimane godibile non ottiene la stessa approvazione che proverebbe un appassionato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Domenica 2 Gen 2005, 12:43:23

Ma quando l'hai letta eri già un appassionato?Se sì hai potuto cogliere tutti i riferimenti e le citazioni che rendono il racconto più "sfizioso". Per un qualsiasi lettore ignorante in "barksologia" l'effetto si perde e anche se la storia rimane godibile non ottiene la stessa approvazione che proverebbe un appassionato.


hehehe, io NON ERO un appassionato, nonn sapevo nemmeno chi fosse Barks e Don Rosa (men che meno Gott, Scarpa ecc..) , la passione naque lì,  ;) ;) ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: marcosferruzza - Lunedì 3 Gen 2005, 22:22:32

hehehe, io NON ERO un appassionato, nonn sapevo nemmeno chi fosse Barks e Don Rosa



AAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHH! :o :o
Un prooofanooooo!!!! trucidiamolo!!!!  :o :o :o
;D ;D ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Martedì 4 Gen 2005, 21:54:13

hehehe, io NON ERO un appassionato, nonn sapevo nemmeno chi fosse Barks e Don Rosa (men che meno Gott, Scarpa ecc..) , la passione naque lì,  ;) ;) ;)

Anch'io :-[  (però chi era Barks, lo sapevo ::) ). La saga mi è piaciuta ma dopo essermi fatto una... cultura l'ho gustata di più.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Mercoledì 5 Gen 2005, 19:14:11
Don Rosa arriva in Francia! Sarà al festival internazionale del Fumetto che si terrà ad Angouleme dal 27 al 30 gennaio, e poi passerà qualche giorno a Parigi!  :o
Dove, dove ???
Il mese prossimo su Picsou Magazine una nuova avventura inedita del Cavaliere Nero...   8)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Mercoledì 5 Gen 2005, 22:16:20
Non datemi queste notizie... :(
Ad Angouleme poi ci vorrei andare da tanto!
Mi accontento di averlo visto a Napoli (anche se allora non lo adoravo come adesso, accidenti)...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Mercoledì 5 Gen 2005, 22:41:04
Ti manderò un servizio fotografico!  :D
A proposito, ne sai qualcosa di questa storia del Cavaliere Nero? E' inedita solo in Francia?
Ciao  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Giovedì 6 Gen 2005, 01:02:06
Ti manderò un servizio fotografico!  :D

Ci conto!

Mi farebbe piacere leggere un resoconto da Angouleme "di prima mano"!!!

E mi raccomando qualche foto! ;D

 - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: barko - Venerdì 7 Gen 2005, 21:14:46
Ci conto!

Grazie!  ;D
Farò del mio meglio!!!
Presenti Paperino e Paperoga inviati del Papersera?
Ecco!
;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: donocchio - Sabato 8 Gen 2005, 18:23:13
Mi accontento di averlo visto a Napoli (anche se allora non lo adoravo come adesso, accidenti)...


...hummm...la pazienza è la virtù dei santi...aspetta e vedrai...ti dò due o tre annetti... ;) ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: lerichard - Mercoledì 12 Gen 2005, 13:05:58

...hummm...la pazienza è la virtù dei santi...aspetta e vedrai...ti dò due o tre annetti... ;) ;)



Un message du prof Pierrey! Don Rosa arrive à l'aéroport Roissy - Charles De Gaulle le Jeudi 27 Janvier. Les fans pourront l'accueillir à partir de 10h30, jusqu'à 12h00 environ... Après, il prend le TGV!
Si cela te dit ou si tu connais du monde pour l'accueillir ?
Fait passer ce message à tous les fans.

(Je n'y serais pas).

Titolo: Re: Don Rosa...
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 12 Gen 2005, 14:33:54
speriamo che almeno stavolta non insudici l'areoporto...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: the_phantom_blot - Giovedì 10 Mar 2005, 19:19:15
  STRANO SIMBOLO TOPESCO IN UNA STORIA DI DON ROSA


avete Zp 159? andatelo a prendere!
andate alla prima storia "Zp e la corona dei re crociati", e giungete a pag.12. alias 2. tavola .
settima vignetta.
In sottofondo c'è un monetario ( quadro dove vi sono,
fissate, delle monete). Nella penultima fila vi sono 3 monete , dove la più grossa è posta in basso. Attaccata a questa vi sono le due piccole, a formare le orecchie.
Le 3, insieme, poste come sono, fanno pensare a Topolino.
e fin qui ci siamo.
ma vi è un particolare inquietante. Sotto la figura vi è una croce "X".
cosa starà mai a significare? un' altra prova dell' odio (chepoiproprioodiononè) di Don verso i Topi?
Sbadataggine di Don Rosa?
stupidità mia?

qualunque sia, la mia è stata una scoperta sensazionale, di cui tutte le genti del mondo parlerano sussurrando per molti secoli a venire.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Venerdì 11 Mar 2005, 15:55:59
Divertiti a trovare altre sensazionali scoperte qui:
http://www.duckburg.dk/mickeys/
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Venerdì 11 Mar 2005, 19:37:15
Divertiti a trovare altre sensazionali scoperte qui:
http://www.duckburg.dk/mickeys/

EH! EH!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: balabu - Sabato 12 Mar 2005, 15:36:46

Esatto! Tu sei un ragazzino precoce, ma la maggior parte non è come te.
Sono storie poco Disney.


Questa è un affermazione tra le più incomprensibili: che cosa fa una storia di topi e paperi più disney di un'altra ???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 12 Mar 2005, 16:25:27
Che sei andato a pescare, Balabù :)
Non posso dire io cosa renda una storia "Disney". Mi azzarderei a dire che non ha pretese di veridicità e storicità, non ha continuity, ha un retrogusto favolistico... per ora mi viene in mente questo. (Sono caratteristiche ambivalenti: Barks le usava al meglio, altri no). Le storie di Don Rosa, invece, sono molto reali - e per questo mi piacciono, e per questo non dovrebbero piacere alla media dei bambini e dei ragazzini.
Ovviamente, è una mia discutibilissima opinione.
Sta di fatto che mia cugina, di 9 anni, legge fumetti Disney, me li passa (per fortuna), ma io non me la sento ancora di prestarle uno "Zio Paperone" o di farle leggere la biografia di Paperone...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Luca - Sabato 12 Mar 2005, 17:58:34
Che sei andato a pescare, Balabù :)
Non posso dire io cosa renda una storia "Disney". Mi azzarderei a dire che non ha pretese di veridicità e storicità, non ha continuity, ha un retrogusto favolistico... per ora mi viene in mente questo. (Sono caratteristiche ambivalenti: Barks le usava al meglio, altri no). Le storie di Don Rosa, invece, sono molto reali - e per questo mi piacciono, e per questo non dovrebbero piacere alla media dei bambini e dei ragazzini.
Ovviamente, è una mia discutibilissima opinione.
Sta di fatto che mia cugina, di 9 anni, legge fumetti Disney, me li passa (per fortuna), ma io non me la sento ancora di prestarle uno "Zio Paperone" o di farle leggere la biografia di Paperone...


Beh, io la Saga l'avrò letta a 9 o a 10 anni...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Sabato 12 Mar 2005, 19:40:13
Non è questo il punto, Luca...
Il fatto stesso che tu, io e Balabù stiamo scrivendo in questo forum vuol dire che siamo il genere di lettori che può fruire di certe cose. Questione di abitudine nelle letture, principalmente!

PS E forse sono influenzato dal fatto che io lessi la saga a dieci anni e non mi piacque!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: balabu - Lunedì 14 Mar 2005, 15:53:46
Non posso dire io cosa renda una storia "Disney". Mi azzarderei a dire che non ha pretese di veridicità e storicità, non ha continuity, ha un retrogusto favolistico... per ora mi viene in mente questo. (Sono caratteristiche ambivalenti: Barks le usava al meglio, altri no). Le storie di Don Rosa, invece, sono molto reali - e per questo mi piacciono, e per questo non dovrebbero piacere alla media dei bambini e dei ragazzini.
Ovviamente, è una mia discutibilissima opinione.


Se per realismo si intende linserimento di personaggi storici (Roosevelt, Buffalo Bill) continuity e criteri cronologici realistici, questo è evidente sopprattutto per la saga. Comunque sia, questo è qualcosa che non penso comprometta la lettura di lettori under 10.
Non si può certo neanche dire che in don Rosa manchi magia e retrogusto favolistico (vedi Amelia e la pietra filosofale).

Se invece si intende per realismo il comportamento molto "umano" e le psicologie approfondite dei personaggi, beh, anche Barks (per esempio in "Zio Paperone e la stella del polo) lo usava. Oggi col topo attuale coi ritmi da fast-food si è persa quasi del tutto.
Comunque essendo fumetti d'avventura Don Rosa non mi pare abbia mai esagerato, non mi risulta di aver mai visto storie disney  psicologiche stile "James Joyce" con umorismo e azione totalmente assenti.
Certo alcuni aspetti psicologici delle storie di Don Rosa balzeranno all'occhio crescendo d'età, ma a bambini under 10 penso proprio che Don Rosa sia leggibile e diverta.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 14 Mar 2005, 16:27:59
non mi risulta di aver mai visto storie disney  psicologiche stile "James Joyce" con umorismo e azione totalmente assenti.


A-ah! Eccone un altro che non ha letto "Paperino e i sassi"!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: the_phantom_blot - Lunedì 21 Mar 2005, 18:14:38
orgh... me la rammento bene...la storia più noiosa del secolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pold - Domenica 27 Mar 2005, 18:39:56
Ok....
Prendiamo un bel respiro....
ritorno su questo 3d per aprire un argomento scottante...
le guerre donrosiane...
Pregi,difetti,giudizi,considerazioni personali verso Don-uomo...
PRONTI....PARTENZA....
VIAAA!!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 27 Mar 2005, 19:42:31
un discorso mai affrontato.
che spunto originale...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pold - Domenica 27 Mar 2005, 22:01:31
Io intendevo una discussione più nello specifico,analizzando le varie produzioni facendo emergere quali sono realmente i prodotti che rendono Don l'erede di Barks,con il contributo di tutti...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: the_phantom_blot - Domenica 27 Mar 2005, 22:20:37
beh...che dire...mi sembra senz' altro ovvio mettere sul podio dell "erede di barks" Don Rosa, assegnandogli medaglia, coppa ed argenteria d' oro...questo solo per il fatto che ha saputo collegarsi perfettamente a Barks senza copiarne il tratto (vicaaaaaarrr, se ci sei batti un colpo), storpiandolo, e senza fare storie praticamente UGUALI a quelle di Barks, cambiando, chessò, personaggi e ambientazione.
A Don bisogna, per me, fare innanzi tutto un inchino per via della migliore storia Disney mai realizzata, che è la saga.-...
mi dicono che Barks non apprezzò questa opera colossale...beh...peggio per lui.... Inoltre ha sviluppato un personaggio ed il suo carattere in modo magistrale, facendone risaltare TUTTI gli aspetti appena tracciati dall' uomo dei paperi, ogni piccola sfaccettatura del carattere di Scrooge. Penso che non tutti riuscirebbero, facendo sì e no una trentina di storie, a mettere in ginocchio una tradizione "secolare" dei paperi come quella Italiana, e Don l' ha fatto.Poi mi piace da D-io come caratterizza Donald, dandogli una parte piccola, o facendogli fare solo qualche piccola apparizione (vedi la biblioteca perduta). Poi ha aggiunto molto alla storia ed al carattere di Gastone.
...
...
qualcuno (michele!!!) può continuare parlando del tratto?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Domenica 27 Mar 2005, 22:48:16
A Don bisogna, per me, fare innanzi tutto un inchino per via della migliore storia Disney mai realizzata, che è la saga

Cala, cala..... ::).
Citazione
Inoltre ha sviluppato un personaggio ed il suo carattere

Questo a mio avviso è anche un suo limite, troppo concentrato su paperone.
Citazione
in modo magistrale, facendone risaltare TUTTI gli aspetti appena tracciati dall' uomo dei paperi, ogni piccola sfaccettatura del carattere di Scrooge.

Anche su questo avrei molto da ridire, ma non la sera di pasqua ;D.
Citazione
Penso che non tutti riuscirebbero, facendo sì e no una trentina di storie, a mettere in ginocchio una tradizione "secolare" dei paperi come quella Italiana, e Don l' ha fatto.

In che senso "messa in ginocchio"? Forse perchè manca di una vera continiuty? Continuo a pensare che l'indubbia qualità delle storie di don rosa risieda oltre che nel talento principalmente nella libertà di poter fare quello che vuole, come e quando vuole, senza assillo di tempi o di soldi.

Citazione
Poi mi piace da D-io come caratterizza Donald, dandogli una parte piccola, o facendogli fare solo qualche piccola apparizione (vedi la biblioteca perduta).

A me invece sembra che proprio nelle storie "corali" paperino non faccia una gran figura, sacrificato allo sviscerato amore di Rosa per lo zio paperone. E in fondo nemmeno nelle altre storie, al di là delle gag, il personaggio di paperino ne viene fuori granchè bene.
Bene, mi sono consegnato legato mani e piedi agli estimatori di don rosa ;D.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Domenica 27 Mar 2005, 23:52:31
Dire che Barks ha appena tracciato caratteristiche della parsonalita' di Paperone e' veramente un'eresia. Io trovo che il Paperone di Rosa sia molto piu' limitato nella personalita'di quello di Barks o altri autori...ma mi sto ripetendo ad libitum...non va bene.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Mightypirate - Lunedì 28 Mar 2005, 01:32:28
Se il Paperone di Barks trova un tesoro lo rivende, mentre se lo trova quello di Don lo conserva per il ricordo dell'avventura.
Il Paperone di Barks era forse più avido (ma anche più umano) in questo, mentre Don fa qualche favoritismo e preferisce trovarci il lato sentimentale e farcelo apprezzare.

Non dico che uno dei due sia migliore dell'altro, ma Don fa tutto il possibile per far pendere la bilancia dalla parte di Paperone.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 28 Mar 2005, 11:24:48
Inoltre ha sviluppato un personaggio ed il suo carattere in modo magistrale, facendone risaltare TUTTI gli aspetti appena tracciati dall' uomo dei paperi, ogni piccola sfaccettatura del carattere di Scrooge.

Ritornando su questo punto, forse sbaglio ma il paperone di Don Rosa mi sembra alquanto monocorde, più piatto di quello di barks. Se poi Barks non sembra aver sguazzato in alcuni temi lasciandoli solo accennati, posso rispondere che a volte una sola vignetta, una sola frase, anche una sola espressione possono dire più di una storia di 30 pagine e spesso è anche una scelta più felice ;).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 28 Mar 2005, 12:55:04
piccolobush ti faccio un monumento!
MightyPirate, pensi davvero che il ZP di Rosa sia piu' umano?  A me sembra un Super Zio Paperone con tanto di  super poteri, altroche' umano!

 
Aspetta, rileggo meglio ora quello che hai scritto per cui dici che e' piu' umano quello di Barks; ma io lo trovo anche piu' simpatico, quello di Rosa sembra il Topolino perfettino dei giorni nostri.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: the_phantom_blot - Lunedì 28 Mar 2005, 13:21:44
perdonala Don, non sa quel che fa...
mi sa che qui hai lanciato, cara taxi, un sasso alquanto pesante,...potresti motivare l' affermazione per cui paperone sta a rosa quanto topolino sta agli autori italiani dei giorni nostri?
solo a me sembra che il paperone di rOSA sia molto più umano di quello di Barks...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Lunedì 28 Mar 2005, 13:42:45
perdonala Don, non sa quel che fa...
mi sa che qui hai lanciato, cara taxi, un sasso alquanto pesante,...potresti motivare l' affermazione per cui paperone sta a rosa quanto topolino sta agli autori italiani dei giorni nostri?
solo a me sembra che il paperone di rOSA sia molto più umano di quello di Barks...


Allora, cuggino: posso fare l'avvocato del diavolo ma fino ad un certo punto ;D ;)

Don ha diversi meriti:

1) E' un artista completo di livello internazionale
2) Ha uno stile unico, particolare
3) Come Barks fa viaggiare i Paperi tra storia e mistero
4) Ci permette, a volte, di leggere storie con Famedoro, José Carioca e Panchito, personaggi non molto noti in Italia.
5) In poche storie ha caratterizzato un personaggio come Matilda.
6) Ha affrontato, poeticamente,la tematica della Morte, non propria dei fumetti Disney.

Sui punti 1,3 e 4 credo che tutti siamo d'accordo; sul 2 si può dire "non mi piace il suo tratto" o "l'adoro" ma il suo stile è comunque unico; sui 5 e 6 iniziano i diverbi veri e propri.

Don ha dato un passato ai Paperi, non facendoli più vivere in un eterno presente ma facendoli invecchiare e morire. Paperone non è solamente "primus inter pares" ma il Sole centro dell'Universo paperopolese (la storia dei Coot, Duck e De' Paperoni gira intorno a lui). E' un eroe destinato ad essere leggenda. D'accordo, ha avuto aiuti da amici e parenti, ha bisogno di Paperino (si veda la storia del Genio del compleanno) ma rimane lui il fine ultimo di gran parte delle sue storie. E' umano in misura giusta, eroe tutto il resto.

Rosa ha fatto un suo "mondo" e lì fa vivere le sue storie. Un mondo che può piacere o no.

Sia ben chiaro che Don è uno dei miei artisti preferiti ma non paragonabile a Barks.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Lunedì 28 Mar 2005, 14:06:19
Il Topolino dei giorni nostri non ha nulla del birbante e monello anni '30. Nel 90% delle storie odierne, Topolino e' un personaggio senza difetti, il piu' intelligente, il piu' bravo, il piu' serio etc etc.
Lo zio Paperone di Rosa (ma ammetto di aver letto solo la saga e pochissimo altro) mi ricorda questo Topolino, le cui azioni sono dettate da una logica ferrea e piena di buon senso.
ZP di Rosa si lancerebbe dalle cascate del Niagara in un secchio (seppure per intascare l'assicurazione)? Farebbe una tenda indiana del suo ufficio? Andrebbe sugli alberi a mo' di scoiattolo in preda a una crisi di nervi?
Qualcuno in questo forum ha parlato delle esagerazioni di Paperone...a me il Paperone di Barks sembra esagerato solo nel fare a botte Matrix style.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: the_phantom_blot - Lunedì 28 Mar 2005, 16:01:54
A) le esagerazione del personaggio NON sono difetti
B) certo che lo farebbe, che faebbe pazzie per qualche spicciolo, e se hai letto la saga dovresti anche sapero
C) logica ferrea e azioni piene di buon senso: ...davvero? mi fai qualche esempio...cioè...tu dici che scrooge donrosiano NON FA AZIONI avventate?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Lunedì 28 Mar 2005, 17:41:25
a me il Paperone di Barks sembra esagerato solo nel fare a botte Matrix style.

Immagino che questo sia un refuso...  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quackmore - Lunedì 28 Mar 2005, 18:41:29
Don ha preso due storie barksiane - che, condivido con lui, sono le più belle! - e ed è partito da lì (incosciamente) per creare il suo Paperone, o meglio esaltare l'aspetto che più gli piaceva. Parlo di "La stella del polo" e "Only a poor old man", dove Paperone ha un passato e dei sentimenti più vivi che mai. E' stata una scelta, forse arbitraria; ma lo è stata anche quella di Guido Martina, che ha preso a modello il Paperone cinico dei primi anni barksiani!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pold - Lunedì 28 Mar 2005, 19:01:19
Allora...
Secondo me Don Rosa è uno degli autori più originali attualmente.
Io non lo reputo l'erede di Barks,perchè secondo me ogni autore ha uno stile e un percorso diverso...
Barks è un precursore,ha segnato indelebilmente Donald e ha creato attorno a lui un mondo che ancora oggi ispira generazioni di autori e occupa un posto di tutto rispetto accanto a Gottfredson per il fumetto Disney.
Don Rosa è UNO degli interpreti del mondo barksiano,ma che si distingue dagli altri per molte cose:
il suo approccio personale dei personaggi
il suo stile di disegno iperdettagliato che può piacere o no
ad un certo punto della sua carriera ha deciso di inserire
una continuity,che apprezzo molto,ma non penso che condizioni tutti gli altri,anzi penso che sia solo una interpretazione dei Paperi Disney:
quando leggo tutti gli altri autori dei Paperi, a partire da Osborne e Taliaferro mi proietto nel classico limbo senzatempo disneyano che sia adatta ai tempi,mentre quando leggo le storie di Don Rosa sono consapevole che le SUE storie sono ambientate all'inizio degli anni Cinquanta collegandosi a Barks,punto.

Pold docet...

A voi la palla!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 28 Mar 2005, 19:57:07
1) E' un artista completo di livello internazionale
2) Ha uno stile unico, particolare
3) Come Barks fa viaggiare i Paperi tra storia e mistero
4) Ci permette, a volte, di leggere storie con Famedoro, José Carioca e Panchito, personaggi non molto noti in Italia.
5) In poche storie ha caratterizzato un personaggio come Matilda.
6) Ha affrontato, poeticamente,la tematica della Morte, non propria dei fumetti Disney.

Ma io sono d'accordo su tutti e sei  i punti, anche il tratto mi piace, pure se un pò legnoso (e si nota particolarmente nei personaggi femminili). Invece non sono d'accordo sul fatto che la saga sia la più bella storia disney di tutti i tempi (donocchio docet), sul fatto che il suo zione sia meglio caratterizzato e più "vero" di quello di barks e non mi piace come tratta paperino (ad eccezione del genio del compleanno e di qualche altra rara volta).
Per il resto non discuto nulla, neanche la continuity che ha voluto introdurre e che io tengo presente solo quando leggo le sue storie ;).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 29 Mar 2005, 11:19:10
si Gorthan...ho scritto Barks anziche' Rosaaaaaaaaaa, sono alla frutta...come ho potuto????  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Giovedì 21 Lug 2005, 22:15:15
Credo di poter affermare che la saga di Paperon De Paperoni di Don Rosa, sia il più grande capolavoro del fumetto Disney, per il tratto eccezionale, per lo studio storico svolto dall'autore e per l'intriganza della trama!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Giovedì 21 Lug 2005, 23:58:52
Credo di poter affermare che la saga di Paperon De Paperoni di Don Rosa, sia il più grande capolavoro del fumetto Disney, per il tratto eccezionale, per lo studio storico svolto dall'autore e per l'intriganza della trama!!!



Quanto hai letto di Gottfredson?

Te lo chiedo senza spirito polemico (vabbe'... giusto un pochino....) perche' per definire la saga come capolavoro assoluto dell'universo disney ce ne vuole....e comunque a me la saga piace *molto*, sia chiaro!

 - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 22 Lug 2005, 01:10:59
uhm, cosa intendi per assoluto?
perchè per me è inclusa pur sempre nel meglio del meglio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Venerdì 22 Lug 2005, 01:26:09
uhm, cosa intendi per assoluto?

Il non-plus-ultra
Citazione
perchè per me è inclusa pur sempre nel meglio del meglio...

E' tra le migliori, indubbiamente, ma non e' (secondo me, ma ho la presunzione anche di dire "da un punto di vista oggettivo") "il più grande capolavoro del fumetto Disney".
Non basta essere una storia da 10 e lode (e la saga lo e'!) per essere "il piu' grande capolavoro".

 - Paolo

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Venerdì 22 Lug 2005, 01:01:29
Il non-plus-ultra
E' tra le migliori, indubbiamente, ma non e' (secondo me, ma ho la presunzione anche di dire "da un punto di vista oggettivo") "il più grande capolavoro del fumetto Disney".
Non basta essere una storia da 10 e lode (e la saga lo e'!) per essere "il piu' grande capolavoro".

  - Paolo



Hai pienamente ragione, Paolo.
Credo che Gedeon de'Paperoni o si sia affacciato da poco al mondo Disney o ha ancora diverse lacune da colmare.
E poi, Paolo, hai citato un nome da far "tremare" come Gottfredson.
;)

La saga è la miglior storia degli ultimi anni. Io oserei dire che ha "fatto un'epoca".
Diciamo che se facciamo una lista delle 10 storie di sempre, va inserita.
Ma non credo ai primi tre posti, almeno.

E qui potremmo discutere quanto vogliamo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 22 Lug 2005, 01:22:54
Ok, paolo. allora siamo d'accordo  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Venerdì 22 Lug 2005, 09:14:52
La saga è la miglior storia degli ultimi anni. Io oserei dire che ha "fatto un'epoca".
Diciamo che se facciamo una lista delle 10 storie di sempre, va inserita.
Ma non credo ai primi tre posti, almeno.

E qui potremmo discutere quanto vogliamo...


nella mia classifica non rientrerebbe neanche tra le prime 10... c'è molto Barks e Gottfredson prima (nonchè diverse storie Made in Italy)...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Domenica 24 Lug 2005, 01:18:43


Quanto hai letto di Gottfredson?

Te lo chiedo senza spirito polemico (vabbe'... giusto un pochino....) perche' per definire la saga come capolavoro assoluto dell'universo disney ce ne vuole....e comunque a me la saga piace *molto*, sia chiaro!

Ho letto molto di Goffredson, e pur essendo affascinato dal clima avventuroso delle sue striscie, ritengo l'opera di Don Rosa superiore...
Ognuno ha i suoi gusti!!!
  - Paolo

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 24 Lug 2005, 11:19:24
già, pensa che a me non piacciono i quote sbagliati, pensa un po' che vario il mondo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Martedì 26 Lug 2005, 14:04:01
Citazione
Ho letto molto di Goffredson, e pur essendo affascinato dal clima avventuroso delle sue striscie, ritengo l'opera di Don Rosa superiore...

(http://digilander.libero.it/pkgalaxy/images/smiles/banghead.gif) (http://digilander.libero.it/pkgalaxy/images/smiles/banghead.gif) (http://digilander.libero.it/pkgalaxy/images/smiles/banghead.gif) (http://digilander.libero.it/pkgalaxy/images/smiles/banghead.gif)

(http://utenti.lycos.it/garfagnao/pk/icon_rotfl.gif) (http://utenti.lycos.it/garfagnao/pk/icon_rotfl.gif) (http://utenti.lycos.it/garfagnao/pk/icon_rotfl.gif) (http://utenti.lycos.it/garfagnao/pk/icon_rotfl.gif)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Martedì 26 Lug 2005, 14:17:56
Pensala come vuoi Gorthan...
Io preferisco il buon vecchio Don!!! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 26 Lug 2005, 14:19:25
sì ok. ma provare ad argomentare un po' meglio magari?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Martedì 26 Lug 2005, 14:26:01
Pensala come vuoi Gorthan...
Io preferisco il buon vecchio Don!!! ;)


Incomincia ad andare nel topic dedicato a Gottfredson (aiutati col topic in rilievo sull'elenco deglii autori in questa sezione) e scrivi quali sue storie hai letto.
Detto questo, cercheremo di capirci meglio.

P.S.: 1000 post  :D, non c'è il premio ;D?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Martedì 26 Lug 2005, 14:31:13
Senza dubbio, Goffredson, è stato uno dei più grandi autori Disney, e senza dubbio il miglior interprete di Topolino sulle storie a striscie, ma per quel che mi riguarda, pur essendo io stesso un grandissimo estimatore di Goffredson (compravo Topomistery solo per le sue striscie), preferisco le storie di Don Rosa, per le trame avvincenti e (come nel caso della saga di PDP) per l'accuratezza storica e l'attenzione anche al più piccolo particolare (come nelle rappresentazioni interne del deposito di PDP).
Nonostante ciò, dobbiamo però dire anche che molto probabilmente, questa discussione è infondata, per il semplice motivo che mentre Goffredson, si cimentava con i topi, Don Rosa si occupa dei paperi.
In conclusione, li ritengo entrambi grandissimi autori, ma per me Don Rosa resta l'autore non italiano da me preferito.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Rob - Martedì 26 Lug 2005, 15:37:11
Io invece come autore preferisco Gottfredson, ma Don Rosa resta comunque un grande autore riconosciuto a livello mondiale e un degno erede di Barks. :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Martedì 26 Lug 2005, 19:49:26
Nonostante ciò, dobbiamo però dire anche che molto probabilmente, questa discussione è infondata, per il semplice motivo che mentre Goffredson, si cimentava con i topi, Don Rosa si occupa dei paperi.
In conclusione, li ritengo entrambi grandissimi autori, ma per me Don Rosa resta l'autore non italiano da me preferito.

Scusa ma la questione dei paperi o dei topi non c'entra, se paragoniamo quante cose belle ha realizzato Gottfredson in tutta la sua carriera (l'evoluzione del personaggio Topolino è SOLO merito suo), con l'opera senz'altro eccellente di un'autore fino a quel punto sconosciuto ai piu' (senz'offesa), mi si storce un po' il naso... :)

Don Rosa e' sicuramente l'autore di maggiore spessore degli ultimi 10/15 anni, e avendo iniziato se non erro in tarda eta' a disegnare, sarebbe potuto essere stato ricordato per tante altre storie pari alla saga di Paperone. Pur avendo sudiato a fondo il suo mito nel rispetto della sua tradizione, da quanto letto in un altro topic, neanche lo stesso Barks lo apprezzava molto.  :o


Ciao.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gorthan - Martedì 26 Lug 2005, 20:45:13
e avendo iniziato se non erro in tarda eta' a disegnare, sarebbe potuto essere stato ricordato per tante altre storie pari alla saga di Paperone

Anche Barks ha iniziato a fare fumetti tardi, e per un tempo relativamente breve. Ha realizzato le sue storie a fumetti tra il 1942 e il 1967, poco più di vent'anni. Poco, se paragonato all'attività cinquantennale di alcuni artisti italiani. Eppure ciò non gli ha impedito di scrivere solo belle storie che valgano la pena di essere ricordate.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Martedì 20 Set 2005, 13:37:21
Da AFNews di ieri:

Organizzato dalla Scuola Internazionale di Comics di Firenze, il Comic Contest è in mostra a Firenze dal 29 settembre 2005 (inaugurazione ore 16:00) al 9 ottobre. Dal 30 settembre partono i relativi Workshop (info e prenotazioni: firenzecomics@scuolacomics.it).
Circola inoltre voce che il 6 ottobre sarà presente Don Rosa, l'uomo dei Paperi Disney dopo Barks, nel corso del suo nuovo tour italiano che dovrebbe vederlo anche a Rapallo, alla Mostra Internazionale dei Cartoonists.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: maghetto - Martedì 20 Set 2005, 14:34:24
...il 6 ottobre devo già essere a Lugano per l'incontro (imperdibile) con DOMINGO MANDRAFINA  >:( >:( >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Martedì 20 Set 2005, 14:36:51
il 6 ottobre (vi dice niente questa data? eh? ehhh?)  penso proprio che ci sarò.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: McDuck - Martedì 20 Set 2005, 19:57:48
Io invece nn potrò proprio esserci. Sn troppo impeganto con quella *&^@! di scuola  >:(

il 6 ottobre (vi dice niente questa data? eh? ehhh?)

Il tuo compleanno?  ???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Martedì 20 Set 2005, 20:34:34
Io invece nn potrò proprio esserci. Sn troppo impeganto con quella *&^@! di scuola  >:(
anche io, ovvio ma siccome il sei ottobre è


Citazione
Il tuo compleanno?  ???

ora me ne vò dolcemente dalla mia mamma e..

"mamyyyyy, vuoi fare un bel regalino al tuo amato figliuolo?"

GHGHGHGHGH

(http://www.vocinelweb.it/faccine/varie/03.gif)(http://www.vocinelweb.it/faccine/confuse/77.gif)(http://www.vocinelweb.it/faccine/angeli/12.gif)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: McDuck - Mercoledì 21 Set 2005, 15:17:44
"Si figliuolo, ti ho già comprato Marx"  ;D ;D ;D

Fine OT
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gio - Mercoledì 21 Set 2005, 15:29:29
"Si figliuolo, ti ho già comprato Marx"  ;D ;D ;D

Fine OT


Almeno!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Mercoledì 21 Set 2005, 18:33:47
ahccavolo è vero...beh...dovrò farmi anticipare il regalo da Babbo natale...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Mercoledì 21 Set 2005, 19:33:32
Argh!!!
Il 9 Ottobre, non potrò esserci, c'è la famosa Sagra delle Castagne (manifestazione storico-rievocativa-gastronomica al 5°posto per importanza in Italia) di Soriano nel Cimino (VT) e devo andarci con i miei amici e la mia ragazza!!!
Sarà ugualmente uno spettacolo eccezionale, però chissà quando potrò rivedere Don Rosa?
NOOOOOOOOOOOO!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Mercoledì 21 Set 2005, 19:50:36
tzè...io per andare a Reggio Emilia avevo saltato la sagra del gosino da riproduzione, mica cotica...

e poi non è il 9...è il 6...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: McDuck - Giovedì 22 Set 2005, 07:07:21
Se vi interessa ho trovato questo su www.scuolacomics.it/dettaglioeventi.asp?id=102

Giovedì 6 ottobre dalle ore 16,00 alle ore 20,00
“PAPERI E COMIC BOOKS”: INCONTRO CON DON ROSA, A CURA DI LUCA BOSCHI
L’autore del Kentucky, considerato uno dei più importanti fumettisti Disney del mondo, interprete e prosecutore dell’opera del grande Maestro Carl Barks, si presenta per la prima volta a Firenze in una delle rarissime occasioni d’incontro che offre in Italia a lettori, fans e studenti di comics. Mostrando materiali e pubblicazioni, rispondendo a domande di pubblico e giornalisti, Don Rosa parla di sé e dei personaggi Disney, espone le sue tecniche di lavoro, discute sull’editoria specifica della scena internazionale e dei comic book classici, dei quali è grande esperto, esegeta e collezionista.
Don Rosa inizia la sua carriera di cartoonist durante gli anni dell’università, realizzando il lungo serial umoristico a fumetti “Captain Kentucky”. La sua prima opera disneyana è Uncle Scrooge: “The Son of the Sun”. Presente in modo costante sul mensile della Disney-Italia “Zio Paperone”, Don Rosa è noto soprattutto ricostruire con curiosità, divertimento e passione l’irresistibile accumulo di ricchezze di Zio Paperone. Nelle sue avventure più celebri racconta episodi della vita del multiplurifantastiliardario Paperon De’ Paperoni prima di diventare tale, ricostruendone sin dalle origini la sua lunga e travagliata vita. L’eccezionale Saga di Paperon de’ Paperoni, che ha fatto vincere a Don Rosa il prestigioso Premio Eisner Award alla convention di San Diego nel 1995, è un grande romanzo americano, portato avanti con due anni di intenso lavoro e sviluppato su 212 tavole, per conto del colosso dell’editoria europea Egmont Publishing, con sede e Copenhagen. Le opere sono di Don Rosa sono tradotte in tutto il mondo in decine di lingue.
L’incontro con Don Rosa costituirà un grande evento, un’occasione imperdibile per il pubblico e gli appassionati per conoscere dal vivo un autore che continua a fare la storia del fumetto Disney nel mondo!!!
Numero massimo di partecipanti: 80

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Giovedì 22 Set 2005, 15:18:53
Bene, bene, bene...
Ci potranno essere solo 80 partecipanti (i soliti raccomandati) e noi appassionati non potremo esserci...
Che fregatura...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Giovedì 22 Set 2005, 15:47:05
Bene, bene, bene...
Ci potranno essere solo 80 partecipanti (i soliti raccomandati)

Magari daranno la precedenza agli studenti della scuola, non credi?
Cmq ho deciso che non posterò più "comunicazioni di servizio" nei topics relativi agli autori, visto che poi si finisce decisamente OT...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: maghetto - Giovedì 22 Set 2005, 17:31:13
...dai Alle, non mi sembra che siamo poi così DECISAMENTE OT  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gedeon_De_Paperoni - Giovedì 22 Set 2005, 18:03:43
Non mi sembra che questa discussione sia OT... :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Giovedì 22 Set 2005, 19:04:07
...dai Alle, non mi sembra che siamo poi così DECISAMENTE OT  ;)

In questi topics dovremmo fare discussioni "tecniche" su un autore, non andare a finire a parlare della Sagra delle castagne di Soriano nel Cimino, nè spiegare perchè e percome uno possa o non possa incontrare Don Rosa. Ripeto: errore mio postare qui il messaggio; ho imparato qualcosa.

Fine definitiva dell'OT; continuate a parlarne nel topic aperto in Idee per il sito.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Lunedì 23 Gen 2006, 12:45:26
Sulla DCML (http://stp.ling.uu.se/~starback/dcml/) segnalano un'interessante intervista a Don Rosa:

http://www.silverbulletcomicbooks.com/features/113217372432917.htm

 - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Giovedì 8 Giu 2006, 00:26:02
In anteprima in Italia ;D, alcune tavole della prossima storia di Don Rosa.
Ringraziate Quackmore, mi raccomando.

(http://scoop.diamondgalleries.com/news_images/12113_35235_16.jpg)

(http://scoop.diamondgalleries.com/news_images/12113_35236_17.jpg)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MartinaMiwako - Giovedì 8 Giu 2006, 00:29:38
 ;DGrazie,Quackmore!!Questa storia verrà pubblicata prossimamente in Italia?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Giovedì 8 Giu 2006, 00:36:25
;DGrazie,Quackmore!!!La storia da cui sono tratte le vignette è stata pubblicata oppure è inedita?Se è inedita,verrà pubblicata prossimamente?

In Italia è inedita.
Il titolo è: La prigioniera del Fosso dell'Agonia Bianca.
Credo che in Italia sarà pubblicata durante le vacanze estive o immediatamente dopo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 8 Giu 2006, 00:42:11
Santiddio, ha letteralmente disimparato a disegnare...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Zangief - Giovedì 8 Giu 2006, 00:44:46
Santiddio, ha letteralmente disimparato a disegnare...

Oddio, a me lo stile di Don non ha mai detto gran che, però mi piacerebbe essere cosí inabile... :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Giovedì 8 Giu 2006, 00:45:04
Santiddio, ha letteralmente disimparato a disegnare...

LOLLONE! no, dai.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Giovedì 8 Giu 2006, 00:58:08

Oddio, a me lo stile di Don non ha mai detto gran che, però mi piacerebbe essere cosí inabile... :P

No dai vabbè, ma così senza preavviso mi sono ritrovato davanti due tavole di una storia in cui Don ha nuovamente inasprito il suo stile (grafico, narrativo, affabulatorio etc).
Certamente sarà una bella storia, ma cribbio io rimpiaggo il Don della saga, sicuramente più lieve e meno ossessivo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Leo . - Giovedì 8 Giu 2006, 01:34:56
La cosa paradossale è che mentre Don Rosa va per la sua strada e sviluppa uno stile e un mondo narrativo tutto suo,gli altri autori  DEVONO attenersi alle regole imposte dalla casa madre .... ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Giovedì 8 Giu 2006, 22:20:51
ma così senza preavviso mi sono ritrovato davanti due tavole di una storia in cui Don ha nuovamente inasprito il suo stile (grafico, narrativo, affabulatorio etc).
Certamente sarà una bella storia, ma cribbio io rimpiaggo il Don della saga, sicuramente più lieve e meno ossessivo.
Ma sai che invece giudico queste due tavole molto meglio di Una lettera da casa, Un tesoro tra i rifiuti e Il sogno di una vita, dove il suo tratto era incredibilmente appesantito?

Comunque ringrazio l'onniscente Quackmore per avermi regalato una, seppur breve, visione di un Paperino che tente di deviare le attenzioni dei nipotini su quanto fosse accaduto al Fosso dell'Agonia Bianca... :D

"-Hey! You 're tto young to... no, I mean uncle Scrooge is too busy to tell you his tall tales..."
"-But... but he just sitting there!"
"-What did we do?"
"-Never mind! Yuo pests run along home and read some of your awful comic books or watch TV or something! Scram!"

 ;D ;D ;D

Grazie, Michele! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: TdF - Venerdì 9 Giu 2006, 09:03:46
Secondo me in Italia sarà rifatto il colore.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Atomino_Bip_-_Bip - Venerdì 9 Giu 2006, 12:04:03
(http://scoop.diamondgalleries.com/news_images/12113_35237_18.jpg)

(http://scoop.diamondgalleries.com/news_images/12113_35239_20.jpg)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gerryp2 - Venerdì 9 Giu 2006, 16:36:13
Queste tavole sono meravigliose! Anch'io le trovo migliori di "Una lettera da casa" e altre sue storie che non mi hanno propriamente convinto...
Però secondo me è scandaloso che le sue storie (a parte la SAGA DI PDP) restano praticamente introvabili (spesso hanno una o al massimo due ristampe, per giunta vecchie...)
Io le ho lette tutte in inglese per questo problema... Per giunta nella mia città non c'è una dannata fumetteria!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Venerdì 9 Giu 2006, 16:42:47
Santiddio, ha letteralmente disimparato a disegnare...
A me invece sembra di vedere un'evoluzione convergente con lo stile di Magnus: se avesse mai disegnato Disney, probabilmente il risultato non sarebbe stato molto dissimile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: McDuck - Venerdì 9 Giu 2006, 16:59:14
Ma sai che invece giudico queste due tavole molto meglio di Una lettera da casa, Un tesoro tra i rifiuti e Il sogno di una vita, dove il suo tratto era incredibilmente appesantito?
Quoto
Anche a me queste tavole piacciono molto, e man mano evolve il proprio stile
Grande Don  :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MartinaMiwako - Venerdì 9 Giu 2006, 23:39:33
 ;DAnche a me piacciono!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ilsergente - Sabato 17 Giu 2006, 08:45:02
Don Rosa, probabilmente, sa disegnare; da qui a dire che ha qualcosa a che vedere con lo stile di Carl Barks, c'è un Oceano. Don Rosa è pedante, forzato, si perde nel particolare quando Barks ha il dono della sintesi. Don Rosa striscia per terra, Barks "si libra".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Warren - Sabato 17 Giu 2006, 20:21:53
Don Rosa, probabilmente, sa disegnare; da qui a dire che ha qualcosa a che vedere con lo stile di Carl Barks, c'è un Oceano. Don Rosa è pedante, forzato, si perde nel particolare quando Barks ha il dono della sintesi. Don Rosa striscia per terra, Barks "si libra".

Beh, tanto meglio secondo me!

Mille volte meglio un erede di Barks con uno stile proprio, piuttosto che produzione di cloni barksiani come fanno tanti autori danesi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Sabato 17 Giu 2006, 22:01:21

Mille volte meglio un erede di Barks con uno stile proprio, piuttosto che produzione di cloni barksiani come fanno tanti autori danesi.

Quoto, ma non credo che Rosa si sia accaparrato il titolo di "erede" di Barks per il suo stile...

E comunque a me Vicar piace... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Martedì 20 Giu 2006, 17:37:20
Citazione
Mille volte meglio un erede di Barks con uno stile proprio, piuttosto che produzione di cloni barksiani come fanno tanti autori danesi.
Warren, con queste affermazioni mi sorprendi! e ti quoto pure! Rosa è forse l' unico che abbia saputo ergersi a "primo" fra gli eredi di Barks pur mantenendo uno stile che è l' opporto di quello del maestro dell' Oregon...
Citazione
E comunque a me Vicar piace...
certo, piace anche a me, se non fosse che tutte le volte che leggo le sue storie mi sembra di leggere un clone malnato di Barks :P

Citazione
Don Rosa, probabilmente, sa disegnare; da qui a dire che ha qualcosa a che vedere con lo stile di Carl Barks, c'è un Oceano. Don Rosa è pedante, forzato, si perde nel particolare quando Barks ha il dono della sintesi. Don Rosa striscia per terra, Barks "si libra".
mmmhhhh...meglio Picasso o Botticelli? insomma, cosa c' entra se uno si esprime sintetizzando oppure impreziosendo gli sfondi e le minuziosità sono due stili differenti. il "qualcosa a che vedere" come lo intendi? qualcosa che li accomuna? no, sono agli antipodi, ma non mi sento nemmeno di metterli su due piani differenti.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarcheseDelGrillo - Martedì 20 Giu 2006, 21:52:07
certo, piace anche a me, se non fosse che tutte le volte che leggo le sue storie mi sembra di leggere un clone malnato di Barks :P

Il problema delle storie di Vicar sono i testi, non i disegni...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Martedì 20 Giu 2006, 22:47:19
un clone malnato in tutti i sensi :-/
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Giovedì 27 Lug 2006, 17:40:17
di solito le storie del don dove vengono pubblicate? scusate l'ignoranza... :-[
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Giovedì 27 Lug 2006, 17:46:30
di solito le storie del don dove vengono pubblicate? scusate l'ignoranza... :-[
In italia, principalmente su "zio paperone" anche se ci sono state storie ospitate su "paperino mese". Poi ci sono tutte le ristampe extra su speciali di vario tipo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Giovedì 27 Lug 2006, 17:46:46
di solito le storie del don dove vengono pubblicate? scusate l'ignoranza... :-[

Sul mensile Zio Paperone. Alcune hanno già goduto di ristampe (come sui Classici del fumetto della BUR, sui Classici del fumetto di Repubblica serie oro [un volume interamente dedicato alla saga e agli episodi extra] e sui "vattelapesca" Paperdinastia e Zio Paperone progetto D.U.C.K. [idem]).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Giovedì 27 Lug 2006, 17:52:24
purtroppo io ho soltanto la saga.... le altre storie che ho letto me le hanno prestate in albi speciali
comunque grazie ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: golea996 - Giovedì 27 Lug 2006, 18:39:16
Con Don Rosa, artista americano di origini italiane, non è possibile fare paragoni, almeno per quanto riguarda gli artisti italiani.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 28 Lug 2006, 02:18:21
Con Don Rosa, artista americano di origini italiane, non è possibile fare paragoni, almeno per quanto riguarda gli artisti italiani.

Ehm... eh? Non ho capito.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Venerdì 28 Lug 2006, 14:21:02
purtroppo io ho soltanto la saga.... le altre storie che ho letto me le hanno prestate in albi speciali
comunque grazie ;)

...e allora ti consiglio proprio di rimediare ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 14:25:04
purtroppo non so dove cercare :-[ :-[
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Venerdì 28 Lug 2006, 14:32:29
www.ebay.it
sennò hai mai provato il mulo o il torrente? :-/
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 14:34:24
 :-? buona idea  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: golea996 - Venerdì 28 Lug 2006, 15:10:03

Ehm... eh? Non ho capito.

Vuol dire che nessun artista italiano (vivente) può essere paragonato a Don Rosa (e a Barks)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Venerdì 28 Lug 2006, 15:19:44
Paragono volentieri Bark e Scarpa...ma nessuno dei due a Rosa, che ritengo uno o due gradini superiore
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Venerdì 28 Lug 2006, 15:25:42
Paragono volentieri Bark e Scarpa...ma nessuno dei due a Rosa, che ritengo uno o due gradini superiore

Ho capito bene? Rosa > (Barks+Scarpa) ?????

  - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 15:27:10
io conosco poco il don. la sua prima storia che ho letto è stata "life and times of scrooge mcduck". non in italiano. in lingua originale. a parte quella ne ho letto poche altre. 5 o 6. se io dovessi dire chi sono i + bravi disegnatori direi :

1) Don Rosa
2) Carl Barks
3) Marco Rota
4) Romano Scarpa
5) Floyd Gottfredson
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: golea996 - Venerdì 28 Lug 2006, 15:38:05
Barks = Don Rosa (m) di poco Scarpa

(m)=maggiore
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Venerdì 28 Lug 2006, 16:13:30
Paragono volentieri Bark e Scarpa...ma nessuno dei due a Rosa, che ritengo uno o due gradini superiore
don rosa superiore di uno o due gradini a barks e scarpa? :o le opinioni sono come le cosidette e va bene ma anche agli imho c'è un limite :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Venerdì 28 Lug 2006, 16:27:09
Don Rosa e' un genio, ma altamente specializzato e se vogliamo di "nicchia".  La sua opera non si puo' certamente paragonare con l'ampiezza dell'opera di Barks, Gottfredson e Scarpa, che rimangono le pietre fondamentali.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: SGRUNT - Venerdì 28 Lug 2006, 16:55:08
Paragono volentieri Bark e Scarpa...ma nessuno dei due a Rosa, che ritengo uno o due gradini superiore
Aaahahahah bella questa!  ;D ;D

Come dire che il fan è superiore al suo idolo! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 17:08:29
Come dire che il fan è superiore al suo idolo! ;D

Perchè, che problema c'è? è possibilissimo!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Venerdì 28 Lug 2006, 17:32:15
Mi sembra che ultimamente su questo forum il caldo stia picchiando in testa, per svariati motivi; e l'affermazione di Donocchio, per quanto lui ami provocare, ne è un altro esempio.

Don Rosa è un ottimo sceneggiatore, con un gusto per la ricerca forse pari a quello di Barks; il suo lavoro sulla Saga è stato spettacolare, e come già affermato in passato la ritengo uno dei migliori lavori disneyani di sempre. Ma Rosa ha anche i suoi buoni difetti: innanzitutto non è un grandissimo disegnatore; per carità, lo ammette lui stesso, ma tra lui e Barks e Scarpa (per citare solo chi è stato citato pochi posts fa) c'è poco meno di un abisso di differenza. Poi, difetto questo che è già stato sottolineato in passato, ha il gusto dell'autocitazione; cerca di mantenere una certa continuity, ma così facendo spesso e volentieri le sue storie sono citazioni o seguiti di altrettante sue storie realizzate nel passato (o di quelle realizzate da Barks). E' anche un po' troppo pignolo nel voler a tutti i costi far vivere i personaggi in una dimensione temporale ben precisa, e quando qualcuno glielo fa notare la prende pure a male. Le sue storie o sono "epiche" o non le fa proprio, mentre Barks ad esempio realizzava sia storie importanti che storielle semplicemente divertenti; ed in realtà anche lui ad inizio carriera faceva storie brevi e divertenti, ma sono ormai anni che non ne realizza più. Insomma, è e rimane un grande autore, ma in una ipotetica classifica non salirebbe oltre il terzo-quarto posto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 18:39:48
In quella ipotetica classifica potrebbe esserci di tutto. tu affermi che don non supererebbe il 3o - 4o posto. questo è quello che viene volgarmente chiamato gusto personale. secondo me il don è un disegnatore completo. perfetto. e forse lo metterei anche sopra a barks in quanto a disegni. Scarpa è sempre stato un bravissimo disegnatore. ma secondo me non avrebbe mai potuto eguagliare il don e barks
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 28 Lug 2006, 19:57:45
Alle ha argomentato. Tu non molto, il che fa pensare che sia tu quello che parla secondo il gusto personale. E non c'è niente di male ad avere i propri gusti, ed è anche comprensibilissimo che in un'ottica forse meno esperta i fuochi d'artificio di Don possano impressionare più dello stile "canonico" di Barks e Scarpa. Ma se si va un pochettino oltre la tifoseria donrosiana i difetti che Alle ha magistralmente elencato saltano subito all'occhio. So che non lo può sembrare perchè intervengo sempre per smontare Don quando lo si esalta troppo, ma tengo a precisare che io sono un suo grande fan e proprio da fan non posso fare a meno di pensare a quanto potrebbe migliorarsi se moderasse un po' il suo fervore filologico. Solo che queste cose bisogna tenerle presenti, non fingere che non ci siano.

Ah e un'altra cosa. La nostra esaltazione per Scarpa è dovuta alle sue sceneggiature, non ai suoi disegni (che pure sono ottimi).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 20:31:13
 :-? da come parlate sembra che don rosa non vi piaccia, cosa che ritengo impossibile. Io non mi intendo molto degli sceneggiatori e disegnatori vecchi, come barks e don rosa. io ho iniziato a leggere fumetti con topolino e solo da 2 anni ho iniziato a comprare anche altre testate. e poche volte ho trovato barks e don rosa (quest'ultimo mai) le storie di don che conosco me le hanno prestate. è vero che don rosa ha sempre voluto fare qualcosa di epico, ma non vedo xkè questo dovrebbe impedirgli di essere all'altezza di scarpa e barks. e poi secondo me Don rosa è molto + bravo nei disegni contro scarpa, anche se quest'ultimo batte il don nelle sceneggiature.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Le Canard - Venerdì 28 Lug 2006, 21:14:29
Paragono volentieri Bark e Scarpa...ma nessuno dei due a Rosa, che ritengo uno o due gradini superiore
Io credo di capire quasi tutto, in genere, ma qui mi sfugge qualcosa. Forse non abbiamo lo stesso concetto di gradino.
Come fa ben notare Alle, Rosa da anni si sta inoltrando da anni in un universo puntigliosamente barks-centrico e autoreferenziale, che oltre renderlo poco prolifico, lo fa anche risultare pesante per alcuni (non per i fans del fan, evidentemente). Barks, al contrario, non doveva rendere conto di niente a nessuno in un certo senso, ed è anche questo che gli ha permesso con le sue centinaia di storie di definire un universo variegato ed interessante. Gli serviva uno zio ricco? Ecco PdP. Un cugino antipatico ? Tèc: Gastone. Due personaggi che non c'erano, ma siccome erano in un certo senso necessari, sono nati. Se lo confronti con Don Rosa e il suo autoimposto Dogma, forse puoi capire perchè tanti di noi insistano a considerare tuttora Barks il più grande. Anche Don credo lo pensi ancora, se è onesto con sè stesso.

Citazione
da come parlate sembra che don rosa vi piaccia, cosa che ritengo impossibile.
Perchè ? E poi, da quel che dici mi par che traspaia il fatto (correggimi se sbaglio) che tu conosci ancora abbastanza poco di Barks e Scarpa...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 21:31:03
Io conosco poco del don, perchè poche volte ho la possibilità di leggere una sua storia. di barks e scarpa me ne intendo molto. mi sembra strano che a un patito di fumetti non piaccia don rosa, perchè è come se a un patito di ferrari non piaccia la spider o la maranello.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 28 Lug 2006, 21:47:26
Io non mi intendo molto degli sceneggiatori e disegnatori vecchi, come barks e don rosa.

Barks fu. Don Rosa è contemporaneo.

Citazione
le storie di don che conosco me le hanno prestate

Probabilmente il problema è anche questo: non hai letto abbastanza Don per arrivare a capirne i difetti.

Citazione
è vero che don rosa ha sempre voluto fare qualcosa di epico, ma non vedo xkè questo dovrebbe impedirgli di essere all'altezza di scarpa e barks.

Perchè Barks e Scarpa erano spiriti liberi, che hanno fatto quel che hanno fatto proprio per questo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 28 Lug 2006, 22:02:15
non hai letto abbastanza Don per arrivare a capirne i difetti.

Io sono alla disperata ricerca di una sua storia ma non trovo niente!!! da nessuna parte !!! neanche su "zio paperone"!!!! :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( COME POSSO CONOSCERE MEGLIO LO STILE DI DON SE NON TROVO NIENTE SU DI LUI!!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Le Canard - Sabato 29 Lug 2006, 00:20:03
No, dai, piangere alla tua età... Non esistono fumetterie nella tua zona ? Qualche decina di ZP dell'ultimo decennio non sono certo difficili da trovare. Guarda, eccoti i numeri che ospitano Don Rosa, per orientarti. Dovrebbe esserci tutto quello che è uscito in Italia, più o meno (pure le pin-up).

ZP   70b^L'ultimo del clan de' Paperoni / L'Ultimo del clan de'Paperoni / L'ultimo del clan De' Paperoni^The Last Of The Clan Mcduck^
ZP   71b^Il signore del Mississippi^The Master Of The Mississippi^
ZP   72c^Il cowboy delle Terre Maledette / Il cowboy delle terre maledette^The Buckaroo Of The Badlands^
ZP   73b^Il re di Copper Hill^The King Of The Copper Hill^
ZP   74b^Il nuovo proprietario del castello de' Paperoni / Il nuovo proprietario del castello De' Paperoni^The New Laird Of Castle Mcduck^
ZP   75b^Il terrore del Transvaal^The Terror Of The Transvaal^
ZP   76b^Il leggendario papero del deserto d'Australia^The Dreamtime Duck Of The Never Never^
ZP   77d^L'argonauta del fosso dell'agonia bianca / L'argonauta del fosso dell'Agonia Bianca / L'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca^The Argonaut Of White Agony Creek^
ZP   78b^Il miliardario di Colle Fosco / Il miliardario di colle fosco^The Billionaire Of Dismal Downs^
ZP   79b^L'invasore di Forte Paperopoli / L' invasore di Forte Paperopoli^The Invader Of Fort Duckburg^
ZP   80b^Il cuore dell'impero^The Richest Duck In The World^
ZP   81b^Il papero piu` ricco del mondo^The Recluse Of McDuck Manor^
ZP   81ba^Il papero piu` ricco del mondo^^
ZP   82d^Zio Paperone in decini e destini / Zio Paperone in Decini e Destini^Of Ducks And Dimes And Destinies^
ZP   83c^Zio Paperone e i guardiani della biblioteca perduta^The Guardians Of The Lost Library^
ZP   84c^Zio Paperone e la guerra dei Wendigo^War Of The Wendigo^
ZP   86c^Zio Paperone e il tesoro di Creso^The Treasury Of Croesus^
ZP   87d^Paperino... Da Paperopoli a Lillehammer / Le quattro stagioni di Paperino - Le Olimpiadi invernali^From Duckburg To Lillehammer^
ZP   87f^La famiglia dei paperi / Donald Duck Family Tree^Donald Duck Family Tree^
ZP   88f^Paperino e il ritorno a Testaquadra^Return to Plain Awful^
ZP   89e^Zio Paperone e un fiume di soldi^Cash Flow^
ZP   92f^Zio Paperone e il figlio del sole^The Son of the Sun^
ZP   92h^^King of the Klondike^
ZP   93i^Zio Paperone e l'isola alla fine del tempo^Island At The Edge Of Time^
ZP   94c^Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson^Last sled to Dawson^
ZP   95b^Sua maesta` de' Paperoni^His Majesty, McDuck^
ZP   96c^Paperino e il serraglio mitologico^Mythological Menagerie^
ZP   97c^Paperino e i pasticci... di zucca^Fit to be pied^
ZP   98b^Le Giovani Marmotte Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.G.E.R.G .O.^W.H.A.D.A.L.O.T.T.A.J.A.R.G.O.N.^
ZP   98k^Paperino maestro giardiniere^Master Landscapist^
ZP   99c^Zio Paperone in qualcosa di veramente speciale^A Little Something Special^
ZP   99i^^Anything But Those^
ZP   99m^Paperino e l'albero di Natale^Fir-Tree Fracas^
ZP  101d^Zio Paperone e il ritorno a Xanadu^Return To Xanadu^
ZP  102f^Paperino in "Accadde al grattacielo De' Paperoni"^Incident At McDuck Tower^
ZP  103b^Zio Paperone il vigilante di Pizen Bluff^^
ZP  103c^Zio Paperone il vigilante di pizen bluff / Zio Paperone il vigilante di Pizen Bluff^The Vigilante Of Pizen Bluff^
ZP  103ca^Zio Paperone il vigilante di Pizen Bluff^^
ZP  104d^Zio Paperone una questione di estrema gravita`^A Matter Of Some Gravity^
ZP  105c^Paperino e l'auto a pezzi^Recalled Wreck^
ZP  107h^Paperino in occhio ai dettagli / Paperino in occhio ai dettagli!^An Eye For Detail^
ZP  107k^Paperino e il sogno spaziale^Rocket Reverie^
ZP  108d^Paperino e lo scalognofugo triplo^The Sign Of The Triple Distelfink^
ZP  109c^Zio Paperone e il solvente universale^The Universal Solvent^
ZP  109ca^^The Universal Solvent^
ZP  109f^Zio Paperone in forma per il fisico^Fiscal Fitness^
ZP  110f^Paperino cacciatore di coccodrilli^The Crocodile Collector^
ZP  110k^Zio Paperone a caccia del giornale^The Paper Chase^
ZP  111e^Zio Paperone e il tesoro dei dieci Avatar^The Treasure Of The Ten Avatars^
ZP  112c^Paperino il papero che cadde sulla Terra^The Duck Who Fell To Earth^
ZP  113b^Paperino e le carte perdute di Colombo^The Lost Charts Of Columbus^
ZP  114c^Zio Paperone in "Fortuna sulle rocce"^Fortune On The Rocks^
ZP  115c^^The Mountless Mountie^
ZP  117l^Zio Paperone e la maledizione di Nostrildamus^The Curse of Nostrildamus^
ZP  118d^Zio Paperone in "Cuori dello Yukon"^Hearts Of The Yukon^
ZP  118da^Zio Paperone in "Cuori dello Yukon"^^
ZP  119j^Paperino e le fortuna sott'olio^Oolated Luck^
ZP  121b^Paperino e la punizione con stile^Metaphorically Spanking^
ZP  122f^Zio Paperone il capitano-cowboy del Cutty Sark^The Cowboy Captain Of The Cutty Sark^
ZP  122fa^Zio Paperone il capitano-cowboy del Cutty Sark^^
ZP  123b^Zio Paperone e il segreto dell'Olandese^The Dutchman's Secret^
ZP  124d^Zio Paperone l'incredibile avaro miniaturizzato^The Incredible Shrinking Tightwad^
ZP  125b^Paperino - il papero del passato e del futuro^The Once And Future Duck^
ZP  127c^Zio Paperone e il cavaliere nero^The Black Knight^
ZP  130f^Paperino e il pozzo di soldi^The Money Pit^
ZP  132g^Zio Paperone L'attacco delle orribili creature spaziali^Attack Of The Hideous Space Monsters^
ZP  133j^Paperina in Una data da non dimenticare^Afspraak verjaardag^
ZP  133k^Zio Paperone e la fortuna a portata di tasca^Straatschuimers^
ZP  133l^Paperino Il ritorno di Super Segugio / Affari di famiglia - Paperino e i super eroi^Super Snooper Strikes Again^
ZP  134f^Zio Paperone l' ultimo signore dell'Eldorado / Zio Paperone l'ultimo signore dell'Eldorado^The Last Lord Of Eldorado^
ZP  136c^Paperino La ricerca di Kalevala^Quest For Kalevala^
ZP  138g^^Les inédits de Don Rosa 32^
ZP  139g^Zio Paperone Due nipoti, nessun profitto^Nobody's Business^
ZP  141l^Zio Paperone e il tesoro sotto vetro^Treasure Under Glass^
ZP  142c^Paperino in "I tre caballeros cavalcano ancora"^The Three Caballeros Ride Again^
ZP  143f^Zio Paperone La Moneta^The Coin^
ZP  144o^Zio Paperone all'attaaaaacco!^Attaaaaaack!^
ZP  148j^Zio Paperone - L'astuto papero del varco di Culebra^The Sharpie of the Culebra Cut^
ZP  149k^Paperino in Tempo rubato^On Stolen Time^
ZP  152l^Zio Paperone - Fuga dalla valle proibita^Escape From Forbidden Valley^
ZP  158j^Zio Paperone - Un problema di memoria^Forget It!^
ZP  159d^Zio Paperone - La corona dei re crociati^The Crown Of The Crusader Kings^
ZP  160e^Archimede Pitagorico - La prima invenzione di Archimede^Gyro's First Invention^
ZP  170l^Paperino in Il piacere di dare^Opening visseizoen^
ZP  172e^Zio Paperone - Il sogno di una vita^The Dream Of A Lifetime^
ZP  173n^Paperino educatore modello^Zeiltocht Katrien^
ZP  177j^Paperino e il genio del compleanno^The Duck Who Never Was^
ZP  179k^Paperino - Un tesoro tra i rifiuti^Trash Or Treasure^
ZP  181e^Zio Paperone - Una lettera da casa^A Letter From Home^
ZP  181p^^Les inédits de Don Rosa 25^
ZP  186c^^Les inédits de Don Rosa 25^
ZP  186ea^Zio Paperone - Il Cavaliere Nero colpisce ancora / Il Cavaliere Nero colpisce ancora - Parte seconda^The Black Knight Glorps Again^
ZP  186eb^Zio Paperone - Il Cavaliere Nero colpisce ancora / Il Cavaliere Nero colpisce ancora - Parte seconda^The Black Knight Glorps Again^
ZP  191ca^I magnifici sette (meno quattro) caballeros^The Magnificent Seven (Minus Four) Caballeros!^
ZP  191cb^I magnifici sette (meno quattro) caballeros - parte seconda^^
ZP  191cc^I magnifici sette (meno quattro) caballeros - parte terza^^
ZP  196ca^La famiglia dei paperi / Donald Duck Family Tree^Donald Duck Family Tree^
ZP  196kd^^Les inédits de Don Rosa 25^
ZP  196l^La pin-up di Don Rosa^Xanadu^
ZP  197i^La pin-up di Don Rosa^^
ZP  198g^La pin-up di Don Rosa^^
ZP  199l^La pin-up di Don Rosa^^
ZP  201k^La pin-up di Don Rosa^^
ZP  202n^La pin-up di Don Rosa^^
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Sabato 29 Lug 2006, 00:32:11

Ho capito bene? Rosa > (Barks+Scarpa) ?????

  - Paolo
nooo, perdinci bacco!
 
Barks >< Scarpa  (nons aprei decidere)
però
Rosa > Scarpa
Rosa > Barks

 ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Sabato 29 Lug 2006, 00:59:16
No, dai, piangere alla tua età... Non esistono fumetterie nella tua zona ? Qualche decina di ZP dell'ultimo decennio non sono certo difficili da trovare. Guarda, eccoti i numeri che ospitano Don Rosa, per orientarti. Dovrebbe esserci tutto quello che è uscito in Italia, più o meno (pure le pin-up).
[cut...]

Grazie... proverò a cercare qualcosa... dove mi consigli di cercare?, dalle mie parti non ci sono nè fumetterie, nè venditori di fumetti vecchi, e l'edicola + vicina x far arrivare il pk (20 di ogni mese) devo aspettare fino al 5 del mese dopo, immagina! >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Sabato 29 Lug 2006, 01:12:22
mah, l' unica cosa che posso fare è ripeterti di tener d' occhio ebe...
prova a digitare "zio paperone"...controlla i numeri con le storie di don e aspetta cautamente di trovare  l' occasione ;9
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 10:27:23
e poi secondo me Don rosa è molto + bravo nei disegni contro scarpa, anche se quest'ultimo batte il don nelle sceneggiature.

Don Rosa è un disegnatore "appariscente", soprattutto agli occhi del neofita, ma per niente all'altezza non solo degli storici Maestri Disney nostrani (Scarpa, Carpi, Cavazzano, De Vita, Bottaro...) ma anche di gran parte dei giovani che trovi ogni settimana sul Topo

ciò che rende Don appariscente è il disegno dettagliato, ma nella sostanza si vedono carenze nelle prospettive, proporzioni dei personaggi, nelle scelte di impostazione di tavole e vignette, nella leggibilità e scorrevolezza, nella legnosità dei personaggi

un maggior dettaglio nei disegni non rende necessariamente il disegnatore più bravo

come sceneggiatore Don ha degli spunti notevoli, però IMHO in gran parte guastati dalla sua prolissità, dall'autocitazionismo e da una eccessiva pignoleria

per me comunque decisamente meglio Don sceneggiatore che disegnatore, fermo restando che Barks è su un altro pianeta


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 29 Lug 2006, 11:58:56

<Donocchio> di disegnatori c'è il mondo intero a comicnaire da sciarrone e barbucci. >>uheh? scusa tu paragoni Barbucci e Sciarrone a Don?!??!?
<Donocchio> °_°
<Grrodon> come disegnatori anche troppo. non certo come sceneggiatori visto che non lo sono
<Donocchio> no, no, non concordo, mi spiace...non hanno nulla della bellezza sconfinata del tratto ricercato di Don.

Sigh.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 12:55:16
secondo me il don è un disegnatore completo. perfetto. e forse lo metterei anche sopra a barks in quanto a disegni. Scarpa è sempre stato un bravissimo disegnatore. ma secondo me non avrebbe mai potuto eguagliare il don e barks

;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

(okay, forse ho un po' esagerato con le faccine... ma pure tu te le vai a cercare, eh!)


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Sabato 29 Lug 2006, 13:21:34
(okay, forse ho un po' esagerato con le faccine... ma pure tu te le vai a cercare, eh!)

Perchè? che c'è di male a preferire Rosa a Scarpa o a Barks? rosa e barks si equivalgono, ma (ribadisco quello che ho detto prima) Scarpa anche se è stato un genio non era al livello del don e di barks, secondo me.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 13:40:59

Perchè? che c'è di male a preferire Rosa a Scarpa o a Barks?
nulla se ne fai una questione di gusto personale, sul piano tecnico invece...  ::)

Citazione
rosa e barks si equivalgono, ma (ribadisco quello che ho detto prima) Scarpa anche se è stato un genio non era al livello del don e di barks, secondo me.
parli di testi, disegni o entrambi?

comunque, IMHO, affermare che Don Rosa disegni meglio di Scarpa è come dire che C.Castellini sia un disegnatore migliore di I.Milazzo... e cioè una cosa che non sta nè in cielo nè in terra   8-)




Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Sabato 29 Lug 2006, 14:31:16
Da come parli mi sembra di capire che preferisci scarpa a don rosa. comunque parlavo dei disegni, che ritengo migliori di quelli scarpa, perchè anche se sono fatti bene (su questo mi sembra che la pensiamo uguale) non penso che possano raggiungere il livello del don. Che poi arrivati a questo punto mi pare ovvio che si sta discutendo di gusto personale. Tu preferisci scarpa a don, ma perchè? io preferisco rosa a scarpa per quanto riguarda sia i disegni che le sceneggiature, perchè a me sono sempre piaciute le cose epiche, grandiose, anche se so che scarpa era + bravo di rosa nelle sceneggiature, perchè lui era uno spirito libero (come aveva detto prima grrodon) ma arrivato a questo punto bisogna vedere se si parla di Gusto personale o di giudizio imparziale perchè a questo punto ogniuno potrebbe avere un giudizio diverso
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Sabato 29 Lug 2006, 14:41:41
comunque, IMHO, affermare che Don Rosa disegni meglio di Scarpa è come dire che C.Castellini sia un disegnatore migliore di I.Milazzo... e cioè una cosa che non sta nè in cielo nè in terra   8-)
Questo è il paragone che mi aspettavo di leggere (e mi viene in mente mcFarlane uno dei disegnatori più osannati di qualche anno fa ed uno dei più incomprensibili), don rosa è un disegnatore più che altro "appariscente", che ti stupisce con le sue tavole strapiene di tutto, dal tratto e dalla colorazione pesanti, ma è un pò come una ragazza che va in giro truccatissima con tacchi vertiginosi e minigonna ascellare però se la rifletti bene non è quella gran ficona che vorrebbe apparire anzi è pure un pò bruttina. Barks e scarpa sono come delle ragazze belle naturalmente (oggi mi sento poetico). A livello creativo poi pur avendo dato ottime prove credo sia ancora molto lontano da barks (non che non sia bravo come e più di lui ma deve dimostrarlo), soprattuttto credo gli manchi quella "leggerezza" che zio carl possedeva e che gli permetteva di dire con una frase o una vignetta (spesso lasciando molto alla fantasia del lettore) quello per il quale lui impiega venti tavole
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 29 Lug 2006, 14:45:46
A che bello ecco la definizione giusta, Scarpa e Barks sono delle gnocche acqua e sapone!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 29 Lug 2006, 15:04:02

Vuol dire che nessun artista italiano (vivente) può essere paragonato a Don Rosa (e a Barks)

Ah be', vivente... be', a Barks no, a Rosa, se intendi come artista (disegnatore), almeno Cavazzano... che gli è di gran lunga superiore IMHO. Anche De Vita (che non viene subito in mente perchè con Don si pensa ai paperi...)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 29 Lug 2006, 15:07:02
In quella ipotetica classifica potrebbe esserci di tutto. tu affermi che don non supererebbe il 3o - 4o posto. questo è quello che viene volgarmente chiamato gusto personale. secondo me il don è un disegnatore completo. perfetto. e forse lo metterei anche sopra a barks in quanto a disegni. Scarpa è sempre stato un bravissimo disegnatore. ma secondo me non avrebbe mai potuto eguagliare il don e barks

"avrebbe"?

Ha indubbiamente superato (Altro che eguagliato) Don... anzi, visto che Don è arrivato 400 anni dopo è lui a non averlo mai raggiunto, mentre è opinabile (nel senso che tutti i pareri sono rispettabili) il rapporto tra Scarpa e Barks. Io ritengo Scarpa che Scarpa abbia abbondantemente raggiunto e superato il maestro dei Paperi e sono io stesso in dubbio su quello dei topi. Ma su questo si può discutere. (su altro decisamente no, come ha specificato molto bene Alle).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 29 Lug 2006, 15:09:51
:-? da come parlate sembra che don rosa vi piaccia, cosa che ritengo impossibile. Io non mi intendo molto degli sceneggiatori e disegnatori vecchi, come barks e don rosa. io ho iniziato a leggere fumetti con topolino e solo da 2 anni ho iniziato a comprare anche altre testate. e poche volte ho trovato barks e don rosa (quest'ultimo mai) le storie di don che conosco me le hanno prestate. è vero che don rosa ha sempre voluto fare qualcosa di epico, ma non vedo xkè questo dovrebbe impedirgli di essere all'altezza di scarpa e barks. e poi secondo me Don rosa è molto + bravo nei disegni contro scarpa, anche se quest'ultimo batte il don nelle sceneggiature.

Intendi "non vi piaccia", immagino. Veramente io adoro Don Rosa, sia come disegni che come autore completo. Ciò non mi ferma da metterlo cmq al suo posto (Dopo molti altri, mica solo Scarpa).

Inoltre... Don Rosa non è un disegnatore vecchio, è un disegnatore nuovo, quindi il resto del discorso mi sfugge un po', forse intendevi "come Barks e Scarpa"? Certo che vanno interpretati mica poco i tuoi messaggi. :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 29 Lug 2006, 15:11:58
comunque, IMHO, affermare che Don Rosa disegni meglio di Scarpa è come dire che C.Castellini sia un disegnatore migliore di I.Milazzo... e cioè una cosa che non sta nè in cielo nè in terra   8-)

Bellissimo paragone!  ;D Ma un po' ingiusto nei confronti del povero Don, suvvia  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 15:44:27
Da come parli mi sembra di capire che preferisci scarpa a don rosa.
sì, ma non solo... lo superano IMHO anche i vari Barks, Carpi, Cavazzano, M.De Vita, Bottaro, Mastantuono, Freccero, Intini, Barbucci, Sciarrone, Faccini, Ferraris... e mi fermo qui per non infierire 8-)  

Citazione
comunque parlavo dei disegni, che ritengo migliori di quelli scarpa, perchè anche se sono fatti bene (su questo mi sembra che la pensiamo uguale) non penso che possano raggiungere il livello del don. Che poi arrivati a questo punto mi pare ovvio che si sta discutendo di gusto personale.
i disegni di Scarpa sono ben oltre il livello di quelli di Don  8-)

Citazione
Tu preferisci scarpa a don, ma perchè?
l'ho già scritto prima, copioincollo:

Don Rosa è un disegnatore "appariscente", soprattutto agli occhi del neofita, ma per niente all'altezza non solo degli storici Maestri Disney nostrani (Scarpa, Carpi, Cavazzano, De Vita, Bottaro...) ma anche di gran parte dei giovani che trovi ogni settimana sul Topo
 
ciò che rende Don appariscente è il disegno dettagliato, ma nella sostanza si vedono carenze nelle prospettive, proporzioni dei personaggi, nelle scelte di impostazione di tavole e vignette, nella leggibilità e scorrevolezza, nella legnosità dei personaggi


Citazione
io preferisco rosa a scarpa per quanto riguarda sia i disegni che le sceneggiature, perchè a me sono sempre piaciute le cose epiche, grandiose, anche se so che scarpa era + bravo di rosa nelle sceneggiature, perchè lui era uno spirito libero (come aveva detto prima grrodon) ma arrivato a questo punto bisogna vedere se si parla di Gusto personale o di giudizio imparziale perchè a questo punto ogniuno potrebbe avere un giudizio diverso
mi sono già espresso anche sulle sue sceneggiature, copioincollo:

come sceneggiatore Don ha degli spunti notevoli, però IMHO in gran parte guastati dalla sua prolissità, dall'autocitazionismo e da una eccessiva pignoleria


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 15:56:02
Questo è il paragone che mi aspettavo di leggere (e mi viene in mente mcFarlane uno dei disegnatori più osannati di qualche anno fa ed uno dei più incomprensibili)
guarda, in effetti il paragone con il buon McFarlane ci starebbe (di errori clamorosi ne faceva a bizzeffe nelle sue tavole) se non fosse che secondo me Todd aveva delle scintille di pura genialità che compensavano in gran parte (se non del tutto) le lacune tecniche

Citazione
don rosa è un disegnatore più che altro "appariscente", che ti stupisce con le sue tavole strapiene di tutto, dal tratto e dalla colorazione pesanti, ma è un pò come una ragazza che va in giro truccatissima con tacchi vertiginosi e minigonna ascellare però se la rifletti bene non è quella gran ficona che vorrebbe apparire anzi è pure un pò bruttina.
bella questa... IMHO Don lo si potrebbe magari paragonare ad un trans supertruccato  8-)

( ;D)

Citazione
Barks e scarpa sono come delle ragazze belle naturalmente (oggi mi sento poetico).
stra-quoto  8-)

Citazione
A livello creativo poi pur avendo dato ottime prove credo sia ancora molto lontano da barks (non che non sia bravo come e più di lui ma deve dimostrarlo), soprattuttto credo gli manchi quella "leggerezza" che zio carl possedeva e che gli permetteva di dire con una frase o una vignetta (spesso lasciando molto alla fantasia del lettore) quello per il quale lui impiega venti tavole
ed anche qui non posso che essere d'accordo con te   :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Sabato 29 Lug 2006, 16:04:44

Intendi "non vi piaccia", immagino. Veramente io adoro Don Rosa, sia come disegni che come autore completo. Ciò non mi ferma da metterlo cmq al suo posto (Dopo molti altri, mica solo Scarpa).

Inoltre... Don Rosa non è un disegnatore vecchio, è un disegnatore nuovo, quindi il resto del discorso mi sfugge un po', forse intendevi "come Barks e Scarpa"? Certo che vanno interpretati mica poco i tuoi messaggi. :P

Eh, sono complicato e a volte anche un po' rincretinito! ;) ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 29 Lug 2006, 16:15:46

Bellissimo paragone!  ;D Ma un po' ingiusto nei confronti del povero Don, suvvia  ;)
parliamo sempre di disegni

tra i Disney non italiani Don non se la cava male (comunque Barks non lo sfiora nemmeno)... ma se mettiamo in campo "i nostri" non c'è proprio storia  8-)



Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: SGRUNT - Sabato 29 Lug 2006, 16:45:28
Secondo me tecnicamente come disegnatore Rosa non è il massimo. Molto particolareggiato ma poco espressivo. Può piacere o no. Io lo metterei sul piano di Asteriti, diciamo.
Di disegnatori mille volte meglio di lui ce ne sono a bizzeffe, e non sto parlando di Barks o Scarpa, ma parlo dei disegnatori puri e semplici come Cavazzano, De Vita, Vian, Freccero, Intini, ecc ecc.

Poi ci sono questi altri: gli autori completi. Prima Barks e Gottfredson, poi Scarpa, dopo ancora Faccini, Rosa e Casty. Ognuno ha delle buone caratteristiche e delle lacune, ma il loro forte sta nella sceneggiatura e su come sono capaci di comunicare attraverso testo e disegni combinati.

In sostanza mi chiedo che senso abbia paragonare tra loro il disegno degli autori completi. Voglio dire, tutti questi hanno alcune lacune se paragonati ai grandi disegnatori, ma solo Barks sapeva come doveva essere la faccia di Paperone in quella determinata situazione, e così gli altri. A livello di sceneggiatura, invece, hanno ben pochi paragoni.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 29 Lug 2006, 18:46:24
Secondo me tecnicamente come disegnatore Rosa non è il massimo. Molto particolareggiato ma poco espressivo. Può piacere o no. Io lo metterei sul piano di Asteriti, diciamo.
Di disegnatori mille volte meglio di lui ce ne sono a bizzeffe, e non sto parlando di Barks o Scarpa, ma parlo dei disegnatori puri e semplici come Cavazzano, De Vita, Vian, Freccero, Intini, ecc ecc.

Attenzione che Cavazzano e De Vita (a parte che stanno 10 gradini sopra tutti gli altri anche solo come disegnatori) sono *anche* autori completi. Entrambi hanno scritto davvero molto poco (soprattutto Cavazzano), ma quando l'hanno fatto hanno fatto faville.

Giusto per puntualizzare nell'altrimenti corretta precisazione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Sabato 29 Lug 2006, 19:47:03
bella questa... IMHO Don lo si potrebbe magari paragonare ad un trans supertruccato  8-)
( ;D)
Dai adesso non roviniamogli cpomletamente la reputazione, poverino ;D ;D ;D Però visto che siamo in tema, non si può non notare come il confronto tra maetsro ed allievo (a livello di disegni) diventi impietoso nel caso delle bellezze femminili, forse l'ho già detto da qualche parte, ma le papere di barks (amelia in primis, ma anche quelle destinate ad una sola apparizione) emanano sensualità, quelle di don rosa sono sgraziate, tozze e anche un pò bruttine
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Sabato 29 Lug 2006, 19:57:28
Io lo metterei sul piano di Asteriti, diciamo.
Asteriti è superiore a Rosa, quanto meno sul piano dell'ichiostrazione (le chine di Rosa sono quanto di più rigido abbia mai visto).

Comunque tra gli autori completi anche Bottaro è nettamente superiore a Rosa. E anche Carpi, nelle sue poche storie da autore completo, ha fatto decisamente meglio di Rosa (e come disegni siamo su un altro pianeta).

Insomma, senza nulla togliere a Rosa , c'è tanta gente che ha fatto meglio di lui e prima di lui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: golea996 - Domenica 30 Lug 2006, 17:11:25
Lancio una domanda: essendo Don Rosa bravo come sceneggiatore ma non come disegnatore, chi vedreste bene come disegnatore delle storie da lui sceneggiate. Io vedrei bene un disegnatore italiano ....... .........
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Domenica 30 Lug 2006, 17:29:58
Lancio una domanda: essendo Don Rosa bravo come sceneggiatore ma non come disegnatore, chi vedreste bene come disegnatore delle storie da lui sceneggiate. Io vedrei bene un disegnatore italiano ....... .........

Forse Marco Rota... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: golea996 - Domenica 30 Lug 2006, 17:33:34
Rota potrebbe andare bene, ma non è l'unico ....... .........
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Domenica 30 Lug 2006, 17:41:13
 :-? :-? :-? :-? ..... Claudio Sciarrone ..... :-? :-? :-? :-?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: SGRUNT - Lunedì 31 Lug 2006, 02:59:34
Attenzione che Cavazzano e De Vita (a parte che stanno 10 gradini sopra tutti gli altri anche solo come disegnatori) sono *anche* autori completi. Entrambi hanno scritto davvero molto poco (soprattutto Cavazzano), ma quando l'hanno fatto hanno fatto faville.
Sì, be', ok per De Vita, ma Cavazzano credo che di testi ne abbia scritti molto pochi...

Effettivamente anche Bottaro e Carpi sono autori completi e graficamente molto meglio come disegno degli altri autori succitati, in particolare il disegno di Carpi era incredibilmente comico!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: SGRUNT - Lunedì 31 Lug 2006, 03:00:39
:-? :-? :-? :-? ..... Claudio Sciarrone ..... :-? :-? :-? :-?
Non ci crederai ma sono d'accordo! Sciarrone ha un tratto leggermente realistico anche nei Disney che sarebbe perfetto credo per le storie di Rosa che hanno particolari più realistici rispetto alla media.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Lunedì 31 Lug 2006, 15:00:15
Ecco perchè ieri avevo mal di testa! Non ero mai stato nominato così tante volte in una discussione...

Giusto per chiarire le idee, soprattutto a Fergus: a me Don Rosa piace, e molto. E' stato l'unico autore per il quale mi sia mosso fuori da Roma per incontrarlo di persona, prima del premio Papersera, solo per dirne una. Ma non ho potuto fare a meno di notare i suoi obiettivi difetti, che al confronto con altri autori disneyani lo pongono qualche gradino al di sotto di alcuni di loro; non troppi, ma ci sono, ed è un fatto oggettivo, non soggettivo. Per quel che riguarda chi potrebbe disegnare le sue storie, soprattutto per quelle più movimentate (tipo questa (http://coa.inducks.org/story.php/x/D+94066//) o quest'altra (http://coa.inducks.org/story.php/x/D+96001//)) vedrei bene il Cavazzano degli anni '70 - '80.

[OT mode]
Ancora per Fergus: non sapendo di dove sei, per quel che riguarda dove trovare fumetterie vicino a te come aiuto posso darti questo link (http://www.komix.it/modules.php?name=Sections&sop=viewarticle&artid=99).
[/OT]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Lunedì 31 Lug 2006, 15:24:30
Ancora per Fergus: non sapendo di dove sei, per quel che riguarda dove trovare fumetterie vicino a te come aiuto posso darti questo link (http://www.komix.it/modules.php?name=Sections&sop=viewarticle&artid=99).
[/OT]

Grazie Alle!!! ;) ;) Io comunque sono di Cagliari!!! (solo per la cronaca anche se non interessa a nessuno [smiley=grin.gif])
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Lunedì 31 Lug 2006, 15:25:42
Non ci crederai ma sono d'accordo!

E' un evento che io e te siamo daccordo su qualcosa!!! ;) ;) ;) Meno male..... :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pk - Lunedì 31 Lug 2006, 18:11:07
Dai adesso non roviniamogli cpomletamente la reputazione, poverino ;D ;D ;D Però visto che siamo in tema, non si può non notare come il confronto tra maetsro ed allievo (a livello di disegni) diventi impietoso nel caso delle bellezze femminili, forse l'ho già detto da qualche parte, ma le papere di barks (amelia in primis, ma anche quelle destinate ad una sola apparizione) emanano sensualità, quelle di don rosa sono sgraziate, tozze e anche un pò bruttine

Quotissimo  ;), Don Rosa è innanzitutto un vero nerd, nasce come super appassionato competentissimo sui comics Usa (ricordo la sua strepitosa rubrica Information Center su Amazing Heroes eoni fa...), e quindi come sceneggiatore sa dove cogliere i suoi spunti  ::) ha un background culturale sterminato; come disegnatore invece....beh, mi associo a conker, ne possiamo trovare decine, anche sul Topo attuale, che oggettivamente sanno disegnare meglio di lui e non scomodiamo per carità i Maestri che stanno troppo in alto...

OT x piccolobush:
Ma perché hai addirittura chiuso (coi tuoi superpoteri di mod  ;D ) il tuo topic:
http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1154352520/6#6
E poi io ti avevo proprio risposto, non ironizzato, non è che il permalosone sei tu?  :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 31 Lug 2006, 18:37:42
OT x piccolobush:
Ma perché hai addirittura chiuso (coi tuoi superpoteri di mod  ;D ) il tuo topic:
http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1154352520/6#6
E poi io ti avevo proprio risposto, non ironizzato, non è che il permalosone sei tu?  :D
Perchè ho il senso dell'autocritica :P Scemenze a parte, non ce l'avevo con nessuno, nè con te, nè con alle, ci mancherebbe, è che non mi ero accorto che c'era già un topic sull'argomento e quindi quello diventava inutile, ma basta ot sennò ci cazziano pure qui ::) ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Taxidriver - Martedì 1 Ago 2006, 11:12:40
ahah piccolobush bellissimo il tuo post con il confronto fra ragazza appariscente e bella ragazza.
Bello anche il concetto dell'una tavola di Barks vs 20 di Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Venerdì 11 Ago 2006, 14:54:28
Comunque, tornando al problema pricipale, bisogna rivedere molte cosein questa ultima parte del topic. Ho letto molti "secondo me", il che fa presumere che a questo punto si sia arrivati al gusto personale. ora bisognerebbe capire in che scala vogliamo posizionare il don sia nelle sceneggiature chè nei disegni.

A quanto vedo dalla saga, Don ha un disegno molto dettagilato e preciso, ma in questo non vedo lo svantaggio.
Per quanto riguarda le sceneggiature, mi astengo dall'esprimere un'opinione a causa delle mia scarsa conoscenza di questo disegnatore.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gerryp2 - Lunedì 28 Ago 2006, 19:24:32
A me Don Rosa piace moltissimo, sia come disegnatore sia come sceneggiatore.
Considero la dettagliatezza dei suoi disegni un grande pregio che molti altri non hanno, così come la realisticità delle sue scene; realisticità che ritroviamo anche nelle sue sceneggiature, a volte fino all'eccesso, come nel suo voler datare ogni avvenbimento e collocarlo in un momento preciso, il suo voler stilare un albero genealogico dei paperi, "tappando i buchi" laddove necessario. A me piace molto questo, perchè mi fa sentire più vicino al mondo fumettistico Disney.
Certamente è allo stesso tempo anche un difetto questo: non gli consente di scrivere in modo assolutamente libero, lo trattiene in certi schemi fissi, eccetera, e ne sono perfettamente consapevole.
Molti autori producono storie molto belle, talvolta rovinate da un disegno troppo "astratto", se mi consentite il termine, un disegno paradossale che rischia di sminuirla in alcuni casi.
Lo considero, assolutamente, uno dei maggiori disegnatori e sceneggiatori del fumetto Disney e, di conseguenza, uno dei maggiori artisti completi...
Non mi riesce affatto facile paragonarlo agli altri disegnatori proprio per la diversità del tratto; ad esempio, Cavazzano, un artista che io ammiro molto, ha un disegno ben diverso; come potrei paragonarlo a Don? E Carpi? Non mi riesce molto facile...
Tuttavia, posso dare un giudizio sulle qualità di sceneggiatore. Infatti, considero Rosa un po' superiore a Scarpa e un po' inferiore al Barks di molteplici storie... sebbene non di tutte!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Martedì 29 Ago 2006, 19:54:16
A quanto vedo dalla saga, Don ha un disegno molto dettagilato e preciso, ma in questo non vedo lo svantaggio.

Posture troppo rigide, personaggi spesso sproporzionati (soratutto i paperi) e pensantezza della lettera per il sovraffollamento di dettagli e dialoghi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Lunedì 11 Set 2006, 15:07:16
Gente, attenti a quello che scriviamo su e di Don Rosa; questo è il suo intervento su un forum USA:

"Why am I here? I have an autoGoogle set up to search the internet for mentions of “don rosa”. Naturally, since 99.999% of such references are posted by Europeans, I can’t read many of them, but this one I could. So…"

Chissà quante volte è entrato in questo thread senza capire cosa si diceva di lui...  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: TdF - Lunedì 11 Set 2006, 16:33:57
Sul newsgroup it.arti.fumetto Don Rosa è intervenuto più di una volta, chiedendo cosa si stessa dicendo di lui (visto che non capiva l'italiano). Gli è sempre stata data risposta. Ora è molto che non si vede più, probabilmente perché si è stufato di dover sempre chiedere spiegazioni, oppure perché i luoghi virtuali in cui si parla di lui stanno diventando troppi, e non può seguirli tutti.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 11 Set 2006, 16:52:26
Rotfl, allora mi detesterà di sicuro  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Lunedì 11 Set 2006, 19:43:30
 ;D ;D ;D
Il cattivo della sua prossim storia si chiamerà "Grrodon" e sarà SPIETATO!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 11 Set 2006, 20:46:25
Impossibile, non mi ha inventato Barks, ergo non esisto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: McDuck - Lunedì 11 Set 2006, 22:13:16

"Why am I here? I have an autoGoogle set up to search the internet for mentions of “don rosa”. Naturally, since 99.999% of such references are posted by Europeans, I can’t read many of them, but this one I could. So…"

 :o :o :o
Hi Don, i like your style and your stories!!!  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Martedì 12 Set 2006, 11:26:00

 :o :o :o
Hi Don, i like your style and your stories!!!  ;D

Improvvisamente soffia un'atmosfera da 1984 in questo forum.
Titolo: don rosa 2 domande
Inserito da: pisto - Domenica 1 Ott 2006, 23:17:16
ciao dunque don rosa è il mio autore preferito sia per sceneggiatura che per disegno (mah, sarò ignorante ma a me piace proprio!) e vorrei sapere dove posso trovare un elenco di tutte le sue storie sui paperi; poi, un giorno mi è capitata fra le mani la storia di "paperino e la ricerca di kalevala" in tedesco, e ho scoperto che c'è un epilogo che in italia (almeno su zp) è stato tagliato! :o >:(
ma perché! e sapete se posso trovarlo da qualche parte tradotto (non so una cippa di tedesco!)?
Titolo: Re: don rosa 2 domande
Inserito da: Paolo - Lunedì 2 Ott 2006, 10:53:49
vorrei sapere dove posso trovare un elenco di tutte le sue storie sui paperi
Che domande.... ;-)

http://www.papersera.net/search/searchautIT.php?tr=a&p_autore=DR

  - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: effebi - Sabato 21 Ott 2006, 14:13:42
A me Don Rosa non piace.
Riconosco che la sua saga è frutto di un lavoro meticoloso, sia sotto il profilo dell'opera barksiana, sia per quanto riguarda anche una certa ricerca storica. Ma poi...
Alcune considerazioni sparse su cosa non mi piace o non mi convince di Don Rosa.
1. Le vignette. Questi disegni pieni, minuziosi... li posso accettare in Jacovitti perché era Jacovitti e i salami parlanti ci stavano pure bene, ma nelle vignette di Don Rosa non ci sono queste gag, spesso e volentieri i particolari da lui disegnati altro non fanno che rendere più pesante la scena e la lettura. Anche perché pure i dialoghi sono ridondanti. E Cavazzano ci insegna come inserire gag secondarie nella vignetta senza appesantirla.
2. E' stucchevole. Certe storie di Scarpa o di Barks (ma anche di Cimino, di Martina...) le rileggi volentieri più volte. Magari la prima volta stai attento allo sviluppo della trama, la seconda trovi dei particolari nel disegno che ti colpiscono e che rendono ancor più gradevole la rilettura. Con Don Rosa questo non mi succede. La prima volta basta e avanza, la seconda procedi a fatica.
3. Sempre e solo Zio Paperone. Eccheppalle! Tutto ruota attorno a ZP... anzi no, mi correggo: tutto ruota attorno alla saga di ZP scritta e disegnata da Don Rosa. Certe storie come Reginella, come la filosofia flippista, come QQQ che si innamorano - piacciano o meno - non potrebbero nemmeno essere concepite da Don Rosa, per il semplice motivo che impediscono collegamenti con la vita di ZP narrata da Don Rosa. Paperino per lui è un comprimario, forse addirittura un incidente di percorso. Ma se da un lato è vero che ben poco si muoverebbe a Paperopoli se non ci fosse Paperon de' Paperoni, dall'altro è anche vero che Paperino e QQQ hanno una loro personalità ben definita, possono muoversi indipendentemente da quel che fa il loro zio, a prescindere da lui (se non addirittura contro lui - v. la farfalla di Colombo).
4. Che poi, a voler essere pignoli, tutto 'sto lavoro di fedeltà barksiana dovremmo rivalutarlo un po'. Mi spiego con un esempio banale: nel dodicesimo capitolo della saga, quando ZP incontra Paperino e QQQ, si vede lui vecchio e decrepito che quasi non si regge in piedi. Smette di essere rinco quando arrivano i Bassotti. Ma nella storia Natale a Monte Orso ZP è già abbastanza arzillo, anche senza Bassotti. Basti pensare a come mette paura al maggiordomo travestendosi da orso. O come salta in macchina con il saccone sulla spalla.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 21 Ott 2006, 14:22:52
Vabbè licenza poetica :P
Ad ogni modo quoto tutto tranne il "non mi piace". Per quanto non possa fare a meno di riconoscere e stigmatizzare i difetti di Don Rosa non posso nemmeno far finta di non vedere la pubblicazione di una sua storia come un evento attesissimo. E sono conscio che prima o poi, lacerata da queste contraddizioni, la mia mente esploderà.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: effebi - Sabato 21 Ott 2006, 14:55:02
Vabbè licenza poetica :P

Beh... licenza poetica fino a un certo punto. Visto che ha voluto fare il filologico duro & puro, doveva farlo fino in fondo.
E poi è un dettaglio non da poco: ZP odia tutti e tutti odiano lui, ma poi lo spirito del Natale ("those people buying presents for each other seem to have fun! and me - i've never had any fun... I have it! I'll give a present to that rattlebrained nephew of mine - that donald duck! but first he'll have to pass a little test!") e, soprattutto, l'aver visto all'opera i nipoti (scoprendo, anche se in maniera apparente, che non sono poi così da buttare) lo rendono diverso. E' questo, non la risposta all'attacco dei Bassotti, a ringalluzzirlo.
In altre parole: il retroscena ideato da Don Rosa è inutile o, al più, serve per spostare il momento dell'apertura paperoniana dall'originale barksiano alla vicenda narrata da lui qualche decennio dopo.
Non so se mi sono spiegato, spero di essere stato chiaro...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gerryp2 - Lunedì 23 Ott 2006, 15:51:57
Premetto che l'intervento seguente non è dettato da criticismo alcuno o da voglia di litigare, ma solo da sana passione per Don Rosa!  :D ;)

A me Don Rosa non piace.
Riconosco che la sua saga è frutto di un lavoro meticoloso, sia sotto il profilo dell'opera barksiana, sia per quanto riguarda anche una certa ricerca storica. Ma poi...
Alcune considerazioni sparse su cosa non mi piace o non mi convince di Don Rosa.
Va beh, queste sono opinioni personali...  ;)

Citazione
1. Le vignette. Questi disegni pieni, minuziosi... li posso accettare in Jacovitti perché era Jacovitti e i salami parlanti ci stavano pure bene, ma nelle vignette di Don Rosa non ci sono queste gag, spesso e volentieri i particolari da lui disegnati altro non fanno che rendere più pesante la scena e la lettura. Anche perché pure i dialoghi sono ridondanti. E Cavazzano ci insegna come inserire gag secondarie nella vignetta senza appesantirla.
Non sono d'accordo. Non ci sono gag sullo sfondo? Ma non hai letto la saga! Lì sullo sfondo succede di tutto! Mentre Zio Paperone costruisce la sua fortuna, succedono un migliaio dio altre cose... Dialoghi ridondanti? Penso che i dialoghi più lunghi e seri siano un toccasana visto che siamo abituati a discorsi bambineschi e semplicisti...

Citazione
2. E' stucchevole. Certe storie di Scarpa o di Barks (ma anche di Cimino, di Martina...) le rileggi volentieri più volte. Magari la prima volta stai attento allo sviluppo della trama, la seconda trovi dei particolari nel disegno che ti colpiscono e che rendono ancor più gradevole la rilettura. Con Don Rosa questo non mi succede. La prima volta basta e avanza, la seconda procedi a fatica.
Questa è assolutamente un'opinione personale. Io ho riletto la Saga innumerevoli volte e ogni volta mi piace di più, ogni volta colgo qualcosa di più, un dettaglio sullo sfondo in più (quello che dicevo prima, no?), una sfumatura in un dialogo in più...

Citazione
3. Sempre e solo Zio Paperone. Eccheppalle! Tutto ruota attorno a ZP... anzi no, mi correggo: tutto ruota attorno alla saga di ZP scritta e disegnata da Don Rosa. Certe storie come Reginella, come la filosofia flippista, come QQQ che si innamorano - piacciano o meno - non potrebbero nemmeno essere concepite da Don Rosa, per il semplice motivo che impediscono collegamenti con la vita di ZP narrata da Don Rosa. Paperino per lui è un comprimario, forse addirittura un incidente di percorso. Ma se da un lato è vero che ben poco si muoverebbe a Paperopoli se non ci fosse Paperon de' Paperoni, dall'altro è anche vero che Paperino e QQQ hanno una loro personalità ben definita, possono muoversi indipendentemente da quel che fa il loro zio, a prescindere da lui (se non addirittura contro lui - v. la farfalla di Colombo).
Beh, se tutti facessero storie su SOLO Paperino e QQQ, sai che noia! Non ci sono molti autori oltre lui che riescono a fare storie su ZP senza dover inserire Paperino e QQQ! Figurati una saga intera... Ci vuole varietà, dai! E poi un amante di Barks come lui, come può non considerare Paperino? Da americano, la sua caratterizzazione di DD non è come quella italiana a cui siamo tanto (troppo, IMHO) abituati, e riconosco che a volte appaiqa un po' "snaturato", ma noto che col passare degli anni abbia rivalutato molto il personaggio... E se guardi l'elenco completo delle sue storie sull'Inducks, noterai che ha fatto molte storie con solo Paperino e QQQ... Non so come siano riuscite, perchè non le ho lette, ma non puoi dire che non lo consideri!

Citazione
4. Che poi, a voler essere pignoli, tutto 'sto lavoro di fedeltà barksiana dovremmo rivalutarlo un po'. Mi spiego con un esempio banale: nel dodicesimo capitolo della saga, quando ZP incontra Paperino e QQQ, si vede lui vecchio e decrepito che quasi non si regge in piedi. Smette di essere rinco quando arrivano i Bassotti. Ma nella storia Natale a Monte Orso ZP è già abbastanza arzillo, anche senza Bassotti. Basti pensare a come mette paura al maggiordomo travestendosi da orso. O come salta in macchina con il saccone sulla spalla.
Vedi che dietro un criticone (in senso scherzoso, naturalmente) si nasconde un pignolo Donrosiano?  ;D ;D ;D ;D ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: effebi - Lunedì 23 Ott 2006, 20:54:03
Non sono d'accordo. Non ci sono gag sullo sfondo? Ma non hai letto la saga! Lì sullo sfondo succede di tutto!
Dialoghi ridondanti? Penso che i dialoghi più lunghi e seri siano un toccasana visto che siamo abituati a discorsi bambineschi e semplicisti...


Anch'io, ovviamente, penso che sia questione di gusti personali e quindi ogni opinione è opinabile.
Comunque sia...

Questione gag
Mai detto che non ci sono gag sullo sfondo. Ho detto un'altra cosa, ben diversa: che non sono le gag nonsense tipiche di uno Jacovitti (per citare un autore non Disney) e nemmeno le gag di un Cavazzano. Sono situazioni che, a mio avviso e per quelli che sono i miei gusti fumettistici, appesantiscono la vignetta.
Faccio un esempio, con un confronto.
Gag di Don Rosa, capitolo nono della saga. ZP finisce nel campo di Mamma (non ancora Nonna...) Papera. Mamma Papera in primo piano presenta Quackmore, sullo sfondo la gag di Daphne che trova un anello in un uovo rotto.
Gag di Cavazzano, storia dell'occhio di zampirone. L'aereo con ZP alla cloche e i nipoti si schianta su un monte. Un rapace, con l'aria alquanto incavolata, si allontana con un copertone di ruota d'aereo a mo' di salvagente.
Non esprimo un giudizio su quale delle due gag sia più divertente, questione di gusti. Dico però che la gag cavazzaniana è leggera, si inserisce bene nel contesto, c'è armonia in quella vignetta. La gag donrosiana no: è pesante, è forzata, fa passare in secondo piano le parole di Mamma Papera e l'entrata in scena di Quackmore, non è una gag finalizzata solamente a rendere comica la situazione, ma un qualcosa che ci fa pensare che quella sarà la madre di Gastone in una futura storia che Don Rosa amabilmente e generosamente ci racconterà.
E' vero... sullo sfondo della saga succede di tutto, c'è una marea di gag. Purtroppo, ti ci perdi. Alla fine diventano pesanti... così come sono pesanti tutti quei particolari disegnati.

Questione dialoghi.
Faccio pure qui un confronto. E' ovvio che non lo faccio con certi soggettisti di oggi usi a "discorsi bambineschi e semplicisti". Il confronto, visto che si parla di Maestri, lo faccio con un Maestro, Romano Scarpa.
Prendo la storia della farfalla di Colombo. L'inizio. ZP dice "...ricoprirle e attendere che germoglino e fruttif... eh? che c'è?". In una sola vignetta e in poche parole, senza altri balloons, Scarpa ci introduce - nella vignetta successiva - all'ingresso di un nuovo personaggio. E da lì lo sviluppo della storia. Ecco, Don Rosa questa capacità di sintesi non ce l'ha. E riempie di dialoghi fitti fitti le sue storie. Manca la controprova, ma ho la sensazione che la stessa situazione scarpiana, nella penna di Don Rosa si sarebbe dipanata con almeno tre frasi di più.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 12:25:09
C'è da fare una distinzione tra i gusti personali e quello che un autore "deve" o "non deve" fare. Se Don Rosa vuole fare solo storie di Zio Paperone (diciamo) è liberissimo di farlo e questo non è assolutamente un "difetto". E' una sua scelta, e in quanto tale rispettabilissima. Anche Massimo De Vita vuole fare solo storie con Topolino, embè?

Così come non vedo come delle scelte come i dialoghi complessi e le vignette piene di dettagli possano essere presi come difetti. Possono, sicuramente, non piacere per una questione di gusti personali, ma niente più. Non fanno parte di un "deve" essere così... disegnasse Paperino senza becco allora avremmo effettivamente un problema (per dire).

Io non considero Don il più grande... nemmeno dopo Barks (al limite dopo una lista di almeno un'altra decina di nomi), ma non vado a definire difetti cose che al limite a me non piacciono.
E se girano le scatole a sentirlo definire erede di Barks... be', non è lui che si definisce così, sono i suoi fan, per cui non può essere un suo difetto  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 25 Ott 2006, 13:58:25
Un difetto può invece essere il suo dichiarare che Topolino non esiste.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 14:25:48
Un difetto può invece essere il suo dichiarare che Topolino non esiste.

... ma lo fa? Lui dice che per lui Topolino non esiste, perché non l'ha mai conosciuto quando era il momento e ora non gli interessa più... non mi pare ci sia nulla di male in questo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:32:35
Lo fa. (http://www.webalice.it/miglionico/donrosa/news.htm)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:38:26
Lo fa. (http://www.webalice.it/miglionico/donrosa/news.htm)
Non trovo nulla in quella pagina che faccia pensare che lo faccia, ma d'altronde è abbastanza incasinata... dove intendi?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:46:33
E' la seconda news. Dove specifica che nel suo universo Topolino non esiste. E tira fuori che l'unica volta in cui l'avrebbe usato (in una storia poi abortita) l'avrebbe fatto 1) perchè costretto 2) trasformando il personaggio in attore 3) considerando la storia mai avvenuta. Quante scappatoie inutili e infantili.
Io a questo punto non so neanche più cosa dire. Ce la prendiamo tanto con Ambrosio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:50:58
E' la seconda news. Dove specifica che nel suo universo Topolino non esiste. E tira fuori che l'unica volta in cui l'avrebbe usato (in una storia poi abortita) l'avrebbe fatto 1) perchè costretto 2) trasformando il personaggio in attore 3) considerando la storia mai avvenuta. Quante scappatoie inutili e infantili.
Io a questo punto non so neanche più cosa dire. Ce la prendiamo tanto con Ambrosio...

Ennò! Dire che nel suo universo non esiste è una cosa. Far dire a qualcuno nel suo universo che non esiste è un'altra... la prima, che fa Don, è legittimissima e ci mancherebbe altro! Ambrosio invece fa la seconda, e per quello ce la prendiamo (e ci mancherebbe altro).

Se avesse realizzato quella storia con la 2) (renderlo attore), effettivamente, ci sarebbe stato da ridire... ma non l'ha fatto, no? Quindi non vedo cosa ci sia di male!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Gerryp2 - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:51:56
Lo fa. (http://www.webalice.it/miglionico/donrosa/news.htm)

Va beh, dice che non esiste nel suo universo, che è ben diverso. Come diciamo spesso, il suo universo è differente da quello canonico italiano, quindi non mi stupisco affatto... Però, ecco, a volte disegnatori italiani (soprattutto di anni fa) hanno ignorato completamente la presenza di un personaggio o di un altro e solo nelle storie cross-over si dice che Topolinia sia nello stesso universo di Paperopoli, quindi...
Sarebbe stato interessante però IMHO vedere la storia mai scritta "The star-struck duck" in cui Topolino sarebbe apparso come un famoso attore dell'universo dei paperi... Seppure la storia sarebbe stata immaginaria e non nella continuity. Inoltre ci sono i Topolini disseminati per le storie come easter-eggs... Senza dimenticare le copertine realizzate da Don Rosa per la Gemstone in cui MM è stato protagonista!
Quindi direi piuttosto che nel SUO universo di storie di paperi Topolino non c'è, ma potrebbe esistere (e per me esiste, difatti...) in un altro universo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 25 Ott 2006, 15:59:35
Sì ma possiamo rincorrere tutte le scappatoie possibili e immaginabili per trovare in Don Rosa le vedute che non ha. L'idea che ha lui di Disney è aberrante e arrivo a dire questo con molta sofferenza dopo tanti anni di progressiva disillusione nei confronti di un autore che AVREBBE POTUTO essere il numero Uno.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 16:10:57
Sì ma possiamo rincorrere tutte le scappatoie possibili e immaginabili per trovare in Don Rosa le vedute che non ha. L'idea che ha lui di Disney è aberrante e arrivo a dire questo con molta sofferenza dopo tanti anni di progressiva disillusione nei confronti di un autore che AVREBBE POTUTO essere il numero Uno.

Boh, sarà che per me non lo sarebbe mai potuto essere, ma non ci vedo nulla di male... io capisco le sue vedute e le approvo. Per dire se... Roberto Vian mi viene a dire che per lui non esiste Minni non me ne faccio un cruccio, sinceramente non me ne può fregare di meno. E qui lo stesso, finché non va a inserire nelle sue storie questa sua "idea", naturalmente.

Però a pensarci bene no, non c'entra quello. Se Casty (prendendo uno che potrebbe benissimo essere il numero uno) dicesse in un'intervista che per lui non esiste Paperino (per fare un assurdo) ancora non mi creerebbe nessun problema, per cui boh, continuo a non capire quale sia l'aberrazione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Mercoledì 25 Ott 2006, 16:30:37
L'aberrazione è che quest'affermazione non è un aberrazione in sé ma il punto di arrivo del travisamento nerdistico/fanfictionoso a cui Don Rosa si è dedicato in questi anni. Vabbè ma combatto una battaglia persa quando io stesso discordo con la parte di me che è fan di Don Rosa. E che è ingente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 25 Ott 2006, 16:50:08
Be', ma se io non-fan-di-Don devo discutere con te fan-di-Don, "difendendolo", la cosa è curiosa  ;D Cmq credo di capire vagamente cosa intendi ora... con "nerdistico/fanfictionoso". C'è del vero, ma forse era l'unico modo per arrivare ad avere quello che abbiamo, per cui, ben venga. ("ben sia venuto", in realtà")
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 10:50:38
Un difetto può invece essere il suo dichiarare che Topolino non esiste.
Tra l'altro, in maniera simile mi pare che niente popò di meno che Bottaro abbia dichiarato che lui non poteva sopportare Qui Quo e Qua e che faceva di tutto per non averli di mezzo nelle sue storie dei paperi... è vero che non ne dichiarava l'inesistenza, ma ai fini pratici cambia poco, e sfido chiunque a lamentarsi delle sue storie per questo fatto!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 11:17:28
No, cambia molto: un conto è dire che "evito di utilizzare un personaggio perché a me non va a genio" un altro è dire "nel mio mondo quel personaggio NON ESISTE TASSATIVAMENTE e se l'editore me lo permettesse farei storie in cui è esplicitamente negata la sua esistenza".

E non mi pare di aver mai visto tavole di Bottaro con Qui Quo e  Qua schiacciati da un elefante.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 11:32:30
No, cambia molto: un conto è dire che "evito di utilizzare un personaggio perché a me non va a genio" un altro è dire "nel mio mondo quel personaggio NON ESISTE TASSATIVAMENTE e se l'editore me lo permettesse farei storie in cui è esplicitamente negata la sua esistenza".
Entrambe sono affermazioni fatte all'esterno delle storie, quindi non hanno nessun valore, allo stesso modo.

Citazione
E non mi pare di aver mai visto tavole di Bottaro con Qui Quo e  Qua schiacciati da un elefante.
Prendere degli inside-joke sul serio ora mi pare davvero tirare un po' troppo la corda, eh...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 11:34:24
No, cambia molto: un conto è dire che "evito di utilizzare un personaggio perché a me non va a genio" un altro è dire "nel mio mondo quel personaggio NON ESISTE TASSATIVAMENTE e se l'editore me lo permettesse farei storie in cui è esplicitamente negata la sua esistenza".
Quello che volevo dire è che forse Don Rosa è più categorico, ma ai fini pratici non cambia molto!
Ma forse non ho capito il punto.
Spiego meglio il mio punto di vista: anche Massimo De Vita non disegna più i paperi. E anche se non credo che ne neghi l'esistenza (probabilmente perché non ha nessun interesse a farlo), cosa cambia nella sostanza? Ad esempio, quando gli hanno chiesto una storia commemorativa per un volume dedicato a Barks, lui ha ripreso la storia "Paperino e il cimiero vichingo", ma s'è impuntato per farla con Topolino e Pippo (v. "Topolino e l'imperatore d'America" in "Carl Barks l'Uomo dei Paperi", 2001).

Citazione
E non mi pare di aver mai visto tavole di Bottaro con Qui Quo e  Qua schiacciati da un elefante.
Però a me avrebbe fatto ridere!  :D
Se anche un autore si permette di bistrattare un personaggio, che male c'è?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 12:01:22
Entrambe sono affermazioni fatte all'esterno delle storie, quindi non hanno nessun valore, allo stesso modo.
Eh, ma Don Rosa avrebbe voluto portare la sua concezione all'interno delle storie, e probabilmente, se gli fosse permesso, lo farebbe. Dico, Ambrosio è stato messo in croce per molto meno!


Prendere degli inside-joke sul serio ora mi pare davvero tirare un po' troppo la corda, eh...
Infatti l'inside joke in sé sarebbe una piccolezza... ma se una piccolezza si va ad aggiungere a tante altre manifestazioni di mancanza di rispetto per un personaggio, l'insieme inizia a diventare pesante!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 12:10:53
Infatti l'inside joke in sé sarebbe una piccolezza... ma se una piccolezza si va ad aggiungere a tante altre manifestazioni di mancanza di rispetto per un personaggio, l'insieme inizia a diventare pesante!
Forse è questo il punto che non capivo...   stiamo parlando di personaggi dei fumetti: con tutto rispetto, anche scherzi "cattivelli" fatti da un autore ad un personaggio che non piace, non mi sembra che possano creare alcunché di "pesante".
Ognuno è libero di leggere o meno un autore, approvarne o meno le scelte, ma sentirsi offesi perché questi bistratta un personaggio, mi sembra un parossismo del politically correct che qui c'entra ben poco
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 12:11:40
Eh, ma Don Rosa avrebbe voluto portare la sua concezione all'interno delle storie, e probabilmente, se gli fosse permesso, lo farebbe. Dico, Ambrosio è stato messo in croce per molto meno!
Ambrosio è in croce perché *l'ha fatto*, Don Rosa no perché *non l'ha fatto*. Non si possono fare i processi alle intenzioni!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 12:27:59
*L'ha fatto* anche lui, solo che la storia gli è stata rifiutata (quindi non è stata pubblicata non per sua volontà). OK, forse non lo rifarebbe di nuovo  (sempre che gli fosse permesso), ma una volta *l'ha fatto*.




Forse è questo il punto che non capivo...   stiamo parlando di personaggi dei fumetti: con tutto rispetto, anche scherzi "cattivelli" fatti da un autore ad un personaggio che non piace, non mi sembra che possano creare alcunché di "pesante".
Dietro un personaggio ci sono sempre degli autori... e l'atteggiamento di Rosa è in primo luogo irrispettoso nei confronti di Gottfredson e degli altri autori che hanno reso grande Topolino.


sentirsi offesi perché questi bistratta un personaggio
Per carità io mica mi sento "offeso"! Si discute, magari animosamente, pur sempre di fumetti! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 12:37:31
Dietro un personaggio ci sono sempre degli autori... e l'atteggiamento di Rosa è in primo luogo irrispettoso nei confronti di Gottfredson e degli altri autori che hanno reso grande Topolino.
E' su questo punto su cui mi sento di dissentire! (come dicevi tu, magari animosamente, ma conscio che si parla pur sempre di fumetti! ;))
Gottfredson, come si può anche intuire dal mio nick, mi piace tantissimo: lui e Barks sono stati senz'altro i due principali artefici dello sviluppo e successo di Topi e Paperi. Per cui penso che sarei il primo a sentirmi indispettito se fosse come dici.
Ma secondo me l'"odio" di Don Rosa per Topolino è più per i vincoli narrativi delle sue storie, anche dell'epoca d'oro, evidentemente lontani dai suoi gusti di autore, cosa per cui preferisce i paperi e si permette di bistrattare un po' il "topo", forse mosso anche da un po' di stizza per il suo grande successo planetario... ma a me non sembra irrispettoso verso nessuno!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 12:49:24
*L'ha fatto* anche lui, solo che la storia gli è stata rifiutata (quindi non è stata pubblicata non per sua volontà). OK, forse non lo rifarebbe di nuovo  (sempre che gli fosse permesso), ma una volta *l'ha fatto*.
E ma se la storia è stata rifiutata è appunto un processo alle intenzioni  8-). L'ho detto fin da subito che se avessero approvato quella storia sarebbe stato un problema, nessuno lo nega. Ma la storia in questione non esiste, per cui, chissenefrega?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 12:51:50
Ma secondo me l'"odio" di Don Rosa per Topolino è più per i vincoli narrativi delle sue storie, anche dell'epoca d'oro
Lui quelle storie, per sua stessa ammissione, non le ha mai lette. Il suo "odio" per Topolino nasce da "tifoseria" da nerd (un po' come i fans dei manga che detestano i fumetti non giapponesi senza averne mai letto uno).
Comunque, quando dichiara che Topolino avrebbe potuto diventare un grande personaggio se avesse avuto "un altro Barks" cosa fa se non sminuire Gottfredson (senza averne mai letto niente, peraltro)?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 12:56:14
Comunque, quando dichiara che Topolino avrebbe potuto diventare un grande personaggio se avesse avuto "un altro Barks" cosa fa se non sminuire Gottfredson (senza averne mai letto niente, peraltro)?
Dove lo fa? Sì certo, se dice così sminuisce Gottfredson senza dubbio (e anche Scarpa).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 30 Ott 2006, 13:07:45
Ma poi adesso sembra quasi che la mia critica iniziale fosse per il fatto che non usa i personaggi che voglio io. Non c'entra nulla, il suo "non esiste Topolino" per me è condannabile perchè fa parte della serie di dettami per cui "non esiste Paperoga" "Paperone vive cent'anni e muore nel 67" "I Bassotti vivono sempre e solo nelle fogne" "Ciò che non è di Barks è apocrifo". Ciò che detesto è che progressivamente si stia chiudendo sempre di più nel suo universo personale, cosa che se sei un autore Disney non dovresti assolutamente fare. Perchè il mondo Disney non è "tuo", ne potrai essere un interprete che ci mette del proprio (Bottaro, Faraci, Walsh), ne potrai  fissare alcune regole ma non ha senso parlare di universo personale. E prima che mi si citi il commissariato di Faraci e altre cose così, tengo a precisare che sono appunto specializzazioni, preferenze e gusti. E così era anche per Don Rosa. All'inizio, prima che si estremizzasse. Don Rosa reinventa il mondo Disney applicando regole proprie e divertendosi come se fosse un nerd che scrive una fanfiction. E per quanto mi si possa rispondere "e allora? finchè la qualità è alta e non compie danni espliciti, che male c'è?", resto dell'idea che questo filtri non poco nei suoi ultimi lavori e si traduca in ridondanza, autoreferenzialità, rigidità etc.
E non vorrei osare troppo ma questa cristallizzazione del pensiero di Don sta inamidando i suoi stessi personaggi le cui pose legnose e l'inchiostratura pesante la dicono lunga da quanto Don Rosa è cambiato dai tempi della Saga.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 13:11:18
Comunque, quando dichiara che Topolino avrebbe potuto diventare un grande personaggio se avesse avuto "un altro Barks" cosa fa se non sminuire Gottfredson (senza averne mai letto niente, peraltro)?
Certo, così fosse sminuirebbe non poco una nutrita schiera di autori di tutto rispetto, quando non dei veri a propri artisti...
Ma non saprei se quelle frasi sono state davvero pronunciate da Don Rosa o se qualcuno le ha un po' estremizzate nel riportarle...
E' una testimonianza un po' vecchiotta (di 11 anni fa!), ma cercando su google "Don Rosa hates Mickey Mouse", le due uscite che appaiono sono entrambe degli scritti di Don Rosa (che contribuisce alle discussioni di non so quali groups) che non sembrano esprimere alcun odio. Il secondo contributo finisce con:
  
" I don't use Mickey Mouse in my Duck stories to indicate that
I "hate" him... though I should be more careful, since there are malicious
forces out there who like to take stuff like that and present it to other
eyes in such a fashion as to show that "Don Rosa hates Mickey Mouse! Alert
the media!" But I stick Mickey into the background of many stories, just for
fun, to give readers one more detail to hunt for.
"
Relata refero!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 13:12:01
"I am totally apathetic toward the character as being simply a cute configuration of lines. There's no personality. Sure, in the hands of another Barks, Mickey would become a wonderful character."
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 13:20:39
"I am totally apathetic toward the character as being simply a cute configuration of lines. There's no personality. Sure, in the hands of another Barks, Mickey would become a wonderful character."
Questo, unitamente all'altra testimonianza che quotavo, parrebbe dimostrare quello che Grrodon diceva, e cioè che negli anni Don Rosa si sia cristalizzato ed estremizzato sulle sue posizioni... il che è senz'altro un peccato!!
Tuttavia non ho ancora letto sue storie in cui questa radicalizzazione mi sia sembrata fanatica, come parrebbe dai commenti che si leggono qui, per cui penso che, ancora una volta, il fattore "gusto personale" giochi un ruolo fondamentale!
(effettivamente un certo eccesso di autoreferenzialità è presente, ma lo vedo ancora come un divertimento nerd dagli effetti innoqui)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: effebi - Lunedì 30 Ott 2006, 13:33:42
A mio avviso ogni autore è libero di lavorare / non lavorare sui personaggi come meglio gli aggrada. Le storie di Asteriti sui paperi si contano sulle dita di una mano, così come De Vita da anni si dedica solamente a Topolino. Lo stesso Scarpa diceva che il personaggio di Topolino lo trovava molto più ricco di spunti.

Tuttavia, quello che a me non piace (sottolineo: a me. E sottolineo: non piace. Questo non significa che sia un difetto oggettivo) di Don Rosa è questo mettere al centro del mondo non tanto i paperi, non tanto ZP, ma addirittura la sua saga.
Mi trasmette un'idea di autocelebrazione e niente più... Insomma, concordo con Grrodon quando dice che si è chiuso nel suo universo personale.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 13:44:26
"I am totally apathetic toward the character as being simply a cute configuration of lines. There's no personality. Sure, in the hands of another Barks, Mickey would become a wonderful character."
Contesto!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 13:58:14
L'ho trovato io il contesto :P

Come immaginavo è la DCML... nel 1993!

http://nafsk.se/pipermail/dcml/1993-April/000435.html

Manco sapeva chi fosse Gottfredson allora. Ora lo sa, ma cmq non l'ha letto, come si può leggere qui, per esempio: http://nafsk.se/pipermail/dcml/2004-December/022811.html
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 14:55:16
Beh, il suo atteggiamento di partenza è stato quello (e che manco sapesse chi era Gottfredson all'epoca è un'aggravante, non un'attenuante: quando non si sanno le cose si fa sempre meglio a stare zitti... bastava semplicemente dire "non conosco bene il personaggio Topolino, quindi non mi esprimo")... ovvio che dopo che decine di persone gli hanno fatto notare le cazzate che ha sparato ora si esprima in modo molto più diplomatico, ma ciò non toglie che:
- l'atteggiamento di Don Rosa nei confronti Topolino è dettato in primo luogo da preclusioni da nerd
- questo atteggiamento non può essere messo sullo stesso piano di De Vita che non lavora più sui paperi perché non li capisce o di Bottaro che dichiara in un'intervista di non amare Qui Quo e Qua
- il suo atteggiamento da nerd traspare in parte delle sue storie a fumetti, rendendole meno valide di quanto potrebbero essere
- se fosse dipeso da lui, avrebbe detto in una storia a fumetti che Topolino è un attore (non è un processo alle intenzioni: lo stava facendo e gli è stato impedito dall'esterno)

Detto ciò, continuerò a leggere le storie di Don Rosa apprezzando quello che c'è di buono (e non è poco), ma non per questo fingerò di non vedere i suoi limiti e le sue ristrettezze di vedute.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 15:11:21
Vabbe', mi spiace ma non sono d'accordo su nulla.

- All'epoca non conoscere Gottfredon non era particolarmente strano in USA, mica era l'Italia. Uno abituato a vedere da piccolo solo le storielle di Murry e soci non può sognarsi la notte che invece esistono anche dei capolavori ed è perfettamente naturale che se trova scritto "Mickey Mouse" su un comic book non lo guarda nemmeno di striscio. Ovvio che dopo 14 anni ha invece capito che Gottfredson è esistito e quindi non dice più le cose che diceva allora.
- "preclusioni da nerd" è meglio lasciarle fuori da un forum che parla di fumetti disney perché o facciamo tutti come Stefano Priarone e rendiamo la bandiera di nerd positiva e nostra (sinceramente, non me ne abbia Stefano, a me non piace) oppure ci tiriamo la zappa sui piedi perché allora anche semplicemente questa discussione è da supernerd.
- questo atteggiamento si può mettere sullo stesso piano di qualsiasi altro atteggiamento che si tiene esterno alle storie in quanto esterno, appunto.
- "se" <-- processo alle intenzioni. Se la redazione di Topolino avesse fermato Ambrosio nessuno l'avrebbe impiccato, per analogia.
- se consideriamo non leggere e non voler leggere Topolino come una ristrettezza di vedute allora possiamo considerarla anche il non voler leggere, che ne so, Watchmen, o Maus, o qualsiasi altro grande fumetto. Sono sicuro che andando a cercare troveremmo che tutti gli autori non sono interessati in questo o quello capolavoro... "ristrettezza di vedute"? Be', certo, da questo punto di vista sicuramente... ma non vedo che male ci sia, c'è chi è interessato in qualcosa e chi è interessato in altro. E essere interessati ai paperi non vuol dire necessariamente dover essere interessati ai topi, anche se così può sembrare per chi è cresciuto insieme ad entrambi. (Ovviamente è verissima anche l'opzione opposta).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 30 Ott 2006, 15:56:12
Certo. Però fissarsi su UN autore e prendere come referente di un mondo vasto come quello Disney solo la sua opera e la propria allora E' oggettivamente ristrettezza di vedute. Non sta nè in cielo nè in terra che uno faccia un ragionamento del tipo "questo personaggio l'ha inventato Barks e allora lo uso, questo no e allora è contario ai miei principi".
In quanto al processo alle intenzioni, direi che non c'è niente di male a processargliele. Stiamo criticando l'approccio di Don, non la sua opera. Al massimo critichiamo il fatto che questo suo approccio che lui lo voglia nascondere o meno non riesca a non filtrare nella sua opera. Come dimostrano le forzaturone di Paperino che cita mezza produzione donrosiano/barksiana di fronte a Josè, oppure Paperone che mentre cade da una cascata chiama Papèerino "Marinaio Paperinocchio Codacorta!". Terribili ridondanze.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 16:06:31
fissarsi su UN autore e prendere come referente di un mondo vasto come quello Disney solo la sua opera e la propria allora E' oggettivamente ristrettezza di vedute.
Certo, però se uno vuole fare un'operazione da nerd, riprendere filologicamente tutti i riferimenti ad un presunto passato di Zio Paperone e co, per scrivere sequel, storie integrative, eccetera, eccetera, non può che riferirsi ad un solo autore, per avere una serie coerente di riferimenti...
E sia per la mole (coerente) di storie che per la loro qualità, costui non può che essere Barks.

Che poi un'operazione del genere possa essere reputata superflua, limitativa, etcetc... tutto è lecito ed è giusto parlarne e criticare quanto ci pare!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 16:10:30
Certo. Però fissarsi su UN autore e prendere come referente di un mondo vasto come quello Disney solo la sua opera e la propria allora E' oggettivamente ristrettezza di vedute. Non sta nè in cielo nè in terra che uno faccia un ragionamento del tipo "questo personaggio l'ha inventato Barks e allora lo uso, questo no e allora è contario ai miei principi".

E' il tuo "oggettivamente" che contesto. No, non lo è. E' una scelta, consapevole. Ovviamente condivisibile o non condivisibile. Manco io la condivido, che diamine, ma in nessun modo si può dire che ci sia qualcosa di oggettivo qui. Se quelli sono i suoi "principi" non c'è nulla di male. E' un peccato perché non scriverà mai storie con Topolino... (o con Brigitta)? Certo, ma allora non scriverà mai nemmeno storie con... Indiana Jones, per dire, embè?

Citazione
In quanto al processo alle intenzioni, direi che non c'è niente di male a processargliele. Stiamo criticando l'approccio di Don, non la sua opera. Al massimo critichiamo il fatto che questo suo approccio che lui lo voglia nascondere o meno non riesca a non filtrare nella sua opera. Come dimostrano le forzaturone di Paperino che cita mezza produzione donrosiano/barksiana di fronte a Josè, oppure Paperone che mentre cade da una cascata chiama Papèerino "Marinaio Paperinocchio Codacorta!". Terribili ridondanze.

Perché forzature? A me sono piaciute parecchio.

Cmq se ora è un processo alle intenzioni... be', allora stiamo uscendo, come dici, dalla sua opera e posso capire che uno che magari lo considera il suo idolo si intristisca a non vederlo partecipare alle proprie altre passioni (come può essere Topolino). Comprensibilissimo... ma non certo oggettivo. (Mio idolo non è, quindi a me frega davvero nulla  8-) )
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 16:25:25
Non è questo il punto: oggettivamente Don Rosa nasce come nerd dalle vedute ristrette (e no, non siamo tutti nerd allo stesso modo: scrivere su un forum sui fumetti non rende me uguale a Don Rosa né ai vari fans di un solo tipo di fumetto - manga/Bonelli/supereroi/qualsiasialtracosa - che snobbano a priori tutto il resto) e queste vedute ristrette hanno a che fare con la sua opera, che lo si voglia ammettere o no. E anche indipendentemente dalla sua opera, non vedo perché non si debbano stigmatizzare come discutibili le preclusioni di Don Rosa in quanto tali.
Poi, beninteso, come autore ha pur sempre tanti meriti e io sono il primo a dirlo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 16:52:03
Ripeto, mi fa ridere leggere che si da del nerd con accezione negativa a qualcuno su un forum di fumetti.

E non c'è _niente di male a essere fan di un solo tipo di fumetto_. Lo sono stato per più di vent'anni, e rivendico il diritto di esserlo (stato) senza vergogna e senza rimpianti. Non si può imporre agli altri le proprie scelte o i propri gusti. Se loro dicono "il resto è merda" allora son scemi loro, ovvio. Ma se dicono "il resto non mi interessa", anche senza conoscerlo, sono _liberissimi di farlo_. Anche questo forum, senza dover andare a scomodare Don, è pieno di persone così, e non vedo che problemi ci siano. Don può benissimo essere equiparabile a loro per quanto riguarda i soli paperi... e quindi?. Ma non c'è necessariamente una componente snob. Quando leggevo solo Disney non pensavo che il resto fossero porcheria, non mi interessavano e basta, cosa c'è di snob? Siccome non seguo la musica classica sono snob? Mah...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 17:11:43
non c'è _niente di male a essere fan di un solo tipo di fumetto_
Non c'è niente di male fintanto hai comunque rispetto e considerazione per quello che non leggi e non conosci. Io per primo non mi interesso certo di tutti i fumetti (né di tutti i libri, di tutti i film, di tutta la musica, di tutta l'arte figurativa) esistenti. Ma non esprimo giudizi di merito né manifesto apertamente antipatia verso quello che non conosco.
E questo non è il caso di molti nerd, la cui posizione tipica è "quello che leggo io è figo, quello che leggono gli altri fa schifo".

Nel caso di Don Rosa, c'è una valutazione aggiuntiva da fare: lui opera come autore in un certo campo editoriale, quindi dovrebbe per deontologia professionale interessarsi alle opere più importanti realizzate in quel campo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 17:21:26
Non c'è niente di male fintanto hai comunque rispetto e considerazione per quello che non leggi e non conosci. Io per primo non mi interesso certo di tutti i fumetti (né di tutti i libri, di tutti i film, di tutta la musica, di tutta l'arte figurativa) esistenti. Ma non esprimo giudizi di merito né manifesto apertamente antipatia verso quello che non conosco.
Appunto, come ho detto io, siamo d'accordo su questo.

Citazione
Nel caso di Don Rosa, c'è una valutazione aggiuntiva da fare: lui opera come autore in un certo campo editoriale, quindi dovrebbe per deontologia professionale interessarsi alle opere più importanti realizzate in quel campo.
E su questo non lo siamo, per me uno non dovrebbe niente. Gli può convenire, perché rischia di scrivere schifezze che gli verranno rifiutate da chiunque (è in genere molto probabile).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 17:31:19
Vabbeh, è chiaro che nessuno "deve" nulla, non attacchiamoci alle singole parole :P... non ne ha l'obbligo morale, ma sarebbe più serio da parte sua, in quanto autore che opera professionalmente nel campo del fumetto Disney, interessarsi di quello che è il fumetto Disney anche al di fuori Barks.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 17:57:38
sarebbe più serio da parte sua, in quanto autore che opera professionalmente nel campo del fumetto Disney, interessarsi di quello che è il fumetto Disney anche al di fuori Barks.
Non sono d'accordo... forse si potrebbe dire che sarebbe più apprezzabile per coloro a cui piace Disney anche al di fuori di Barks, che si interessasse di altro, ma questo è un ragionamento quasi circolare!  :)

Non credo che si possa bollare come poco "serio", o snob, o che so io, chi decide di dedicarsi solo ad uno specifico universo di storie... è una sua scelta legittima!

Avesse detto "ho letto la produzione di Gottfredson e la trovo feccia", beh... sarebbe tutt'un'altra storia, ma non mi pare proprio che sia questo il caso!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Fergus DePaperoni - Lunedì 30 Ott 2006, 18:15:37
Don rosa è fra i disegnatori e sceneggiatori fra i più emblematici esistenti. Lui vive solo in base alle azioni e alle cose di Barks (La Bibbia secondo Carl  ;)) Don rosa è fra i disegnatori più importanti del momento. Il uso unico difetto è appunto "La Bibbia secondo Carl", secondo la quale lui segue solo ed esclusivamente i passi del caro zio, senza comportarsi autonomamente. Questo suo modo di comportarsi gli sta impedendo (e forse gli ha già impedito) di essere il migliore autore del momento.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 18:32:44
Non credo che si possa bollare come poco "serio", o snob, o che so io, chi decide di dedicarsi solo ad uno specifico universo di storie... è una sua scelta legittima!
Ma mica è questo che si "contesta" a Rosa... questa è la posizone di De Vita che non lavora più coi paperi. Il caso di Rosa è, diciamo, più estremo; e la sua monomania finisce per far cadere la sua produzione (altrimenti eccellente) nel manierismo e nella chiusura su se stessa (mentre non si può dire lo stesso di De Vita o, almeno per il momento, di Casty, solo perché si dedicano esclusivamente a Topolino).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 30 Ott 2006, 18:58:01
Ma mica è questo che si "contesta" a Rosa...
Secondo me sì!!  :)
A quanto ho capito gli si contestano due cose:
- la prima è la sua ignoranza di tutto la produzione Disney che riguarda Topolino (ignoranza che non vuole essere colmata);
- la seconda è il fatto di limitarsi a storie autoreferenziali, che riguardano solo l'universo delineato da Barks e lui stesso.
Ma non facciamo confusione mescolandole assieme... (De Vita si limita a Topolino, ma mica bisogna aver letto tutto Gottfredson, o De Vita stesso, per leggere una sua storia)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Lunedì 30 Ott 2006, 19:50:44
No, sono due aspetti della stessa cosa: per lui esiste solo Barks e basta. E' questo fanatismo barksiano nel suo complesso che gli si critica, perché è così assolutizzato da costituire un limite.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 30 Ott 2006, 20:08:04
Fanatismo che lo porta a perdere di vista lo stesso Barks. Infatti per quanto alcuni lo definiscano l'erede legittimo credo che come spirito i due siano agli antipodi. Diciamocelo, Barks se ne sbatteva delle follie di Don, piazzava ogni tanto un paio di date ma per il resto cazzeggiava, si divertiva in totale spensieratezza, creando personaggi, situazioni, battute e quant'altro con la massima spontaneità.
Don Rosa, ha inziato come Barks-fanatico, ma si è sviluppato nella completa autoreferenzialità. Ora non esiste più una continuity barksiana riordinata da lui, ma una continuity di Don Rosa. E pure bella serrata.
E tutto questo si estremizza sempre di più ogni anno che passa, e lo si nota sia nella grafica che nelle storie sempre più ridondanti.
Ed è un peccato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 30 Ott 2006, 20:32:06
Fanatismo che lo porta a perdere di vista lo stesso Barks. Infatti per quanto alcuni lo definiscano l'erede legittimo credo che come spirito i due siano agli antipodi.

Questo lo penso anch'io, ma non trovo aspetti negativi e non uso la parola fanatismo, se non nel suo senso di "essere fan" (ma ovviamente il suo senso non è quello).
Penso che non ci stiano due stili (e non intendo di disegno) più diversi che quelli di Barks e di Don Rosa... ma a me il suo essersi concentrato non sullo stile barksiano, ma sui fatti barksiani reinterpretati in stile e spirito rosiani, piace. Le sue ultime storie le considero enormemente superiori a tutta la sua produzione dei primi anni. Sarà che si sono anche diradate, ma (a parte forse i tre caballeros che a me non piacciono molto come personaggi - ma m'è piaciuta l'autoreferenzialità) fatico a trovare storie di Don Rosa più belle di A Letter from Home o dell'ultima. Sono al livello di Xanadu per me (la sua storia un tempo mia preferita).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 30 Ott 2006, 20:52:43
Mah, sono senza dubbio storie molto più curate ed elaborate. Capolavori, non lo discuto. Ma anche tremendamente barocche ed estreme, cosa che non si può dire della Saga che, sebbene lo stile di Don fosse sempre quello, era anche molto più spontanea, fresca, leggera e equilibrata.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 31 Ott 2006, 12:28:55
No, sono due aspetti della stessa cosa
Di per sè (vedi De Vita, a parti invertite tra paperi e topi) voler ignorare Topolino&Co. e voler considerare solo Barks e se stesso, nello scrivere le storie, non sono "due aspetti della stessa cosa": il secondo atteggiamento comprende, per forza di cose, il primo, ma non coincidono!

Questo solo per dire che, secondo me, è lecito contestargli questo "fanatismo nerds autoreferenzilae", ma non che ignori il mondo dei Topi.

...io più di così non riesco a spiegarmi, passo e chiudo!  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Martedì 31 Ott 2006, 22:06:52
Quando leggo che Don Rosa dice che nel suo universo Topolino non esiste, mi chiedo come consideri La corsa del cappelllino rosso di Barks. E quando si focalizza solo su di lui, mi chiedo come fa a far rientrare nella sua continuity storie fantascientifiche piuttosto bizzarre come Zio Paperone postino dello spazio.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 1 Nov 2006, 01:41:21
Quando leggo che Don Rosa dice che nel suo universo Topolino non esiste, mi chiedo come consideri La corsa del cappelllino rosso di Barks. E quando si focalizza solo su di lui, mi chiedo come fa a far rientrare nella sua continuity storie fantascientifiche piuttosto bizzarre come Zio Paperone postino dello spazio.
Le ignora, naturalmente. Non è pazzo come molti lo fanno sembrare. Lo è, ma un po' meno  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Carioca - Domenica 12 Nov 2006, 12:33:04
A dir la verità Don Rosa non ignora affatto Topolino.......basti vedere come nelle sue storie mette frequenti citazioni su topolino:
in basso alle vignette (infatti 8-)) si vedono (non molto spesso per la verita.. ::)) alcuni topolini con gli stessi pantaloncini di Topolino anni trenta;
inoltre nei disegni di Don Rosa (fatti appositamente per i collezionisti :o) compare spesso il trio Paperino-Paperone-Topolino...............rifletteteci non è una citazione continua ad una storia di Barks??
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 13 Nov 2006, 13:33:06
A dir la verità Don Rosa non ignora affatto Topolino.......basti vedere come nelle sue storie mette frequenti citazioni su topolino:
in basso alle vignette (infatti 8-)) si vedono (non molto spesso per la verita.. ::)) alcuni topolini con gli stessi pantaloncini di Topolino anni trenta;
inoltre nei disegni di Don Rosa (fatti appositamente per i collezionisti :o) compare spesso il tro Paperino-Paperone-Topolino...............rifletteteci non è una citazione continua ad una storia di Barks??
A parte i disegni di Don Rosa per i collezionisti con Paperino-Paperone-Topolino, di cui non sono a consocenza, il discorso era proprio che Don Rosa sbeffeggia/omaggia Topolino nelle storie dei paperi disegnandolo qua e là come un ratto coi calzoncini (ho scritto sia "sbeffeggia" che "omaggia" per sottolineare le due diverse valenze che i paperseristi hanno dato alla cosa), ignorando però del tutto---questo sì!---le storie di Topolino, non solo in qualità di autore, ma anche di lettore, sia di storie contemporanee che classiche!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Carioca - Mercoledì 15 Nov 2006, 18:00:34
A parte i disegni di Don Rosa per i collezionisti con Paperino-Paperone-Topolino, di cui non sono a consocenza, il discorso era proprio che Don Rosa sbeffeggia/omaggia Topolino nelle storie dei paperi disegnandolo qua e là come un ratto coi calzoncini (ho scritto sia "sbeffeggia" che "omaggia" per sottolineare le due diverse valenze che i paperseristi hanno dato alla cosa), ignorando però del tutto---questo sì!---le storie di Topolino, non solo in qualità di autore, ma anche di lettore, sia di storie contemporanee che classiche!
Questo è dovuto dal fatto che Don Rosa prende in considerazione solo le storie paperoniane di Barks, in quanto personaggio completamente ideato da quest' ultimo. Se dovesse prendere in considerazione tutte le storie di Barks dovrebbe citare anche le storie ideate per la Warner Bros... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Giovedì 16 Nov 2006, 13:07:49
Se dovesse prendere in considerazione tutte le storie di Barks dovrebbe citare anche le storie ideate per la Warner Bros... ;)
Ma tali storie non fanno parte dell'universo disneyano.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 16 Nov 2006, 13:39:55
Questo è dovuto dal fatto che Don Rosa prende in considerazione solo le storie paperoniane di Barks, in quanto personaggio completamente ideato da quest' ultimo. Se dovesse prendere in considerazione tutte le storie di Barks dovrebbe citare anche le storie ideate per la Warner Bros... ;)
No, Don Rosa prende in considerazione solo le storie disneyiane di Barks, non quelle paperoniane (e con ciò sono d'accordo anche con Giona, che le storie della Warner non c'entrano)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Carioca - Giovedì 16 Nov 2006, 16:17:53
No, Don Rosa prende in considerazione solo le storie disneyiane di Barks, non quelle paperoniane (e con ciò sono d'accordo anche con Giona, che le storie della Warner non c'entrano)
Propio quello che volevo intendere io......inoltre Barks ha fatto ben poche storie al di fuori di quelle con protagonisti i paperi ;)
Titolo: la mia sulla "Don Rosa fight"
Inserito da: occhiovolante - Lunedì 15 Gen 2007, 18:43:38
Ciao a tutti,
da poco sono finito in codesto forum, finalmente ho trovato un”post” dove parlare di alcune cose che mi interessano, come il discorso (luuuungo) sugli autori Disney, e in particolare su quel relativamente nuovo autore, Don Rosa, che tanto scompiglio ha portato nel mondo dei lettori Disney, dividendoli qusi nettamente tra detrattori e sostenitori,categorie entrambe agguerrite.
Mi schiero subito, a scanso equivoci, nella categoria sostenitori, cercando di motivare, e cercando soprattutto di motivare e dire la mia su alcune critiche secondo me errate (che si uniscono a critiche + sensate ovviamente).

C’è un grosso parlare su fatto se sia Don meglio o peggio di altri, se sia o no degno prosecutore dell’opera barksiana eccetera..
Secondo me tali impostazioni si basano su un equivoco di fondo: è fuorviante mettere a paragone Don Rosa con Barks o con la scuola italiana, in quanto si tratta di un autore completamente diverso.

Pur inserendosi, e lo ammetto anch’io, nel elenco di autori che lavorano alla Disney (editore molto rigido), Don è un autore che non si inserisce in una tradizione preesistente, ma ne crea una nuova.
La rigidità del tratto, fortemente personale, non deriva dalla tradizione segnica Disney, ma da quella underground statunitense, dalla quale in fondo proviene (“Cpt Kentucky”)
Don per molto tempo è stato un disegnatore mediocre, ma ha saputo evolvere il suo stile, mantenendolo personale ma inserendolo comunque tra gli stili che la Disney che la Disney stessa usa attraverso autori molto diversi tra loro.
La cosa è ancora + palese nella scuola italiana, in cui sono convissuti uno Scarpa con un Asteriti, un Cavazzano con unMottura, avendo come comune denominatore una certa “disneycità”, ma mantenendo una forte marcatura personale.
Devo aggiungere che dopo Cavazzano (un grande in tutti i fumetti che ha fatto), la scuola Disney italiana ha subito un certo appiattimento (lamentato a suo tampo dal mitico Carpi), generando una serie di autori seguaci che si rifacevano al suo stile meccanicamente, senza innovarlo (mi viene in mente Mottura, ma anche Mastantuono degli esordi), mentre una volta ogni autore aveva una forte connotazione ed evoluzione. Lo stesso stile di Cavazzano deriva da quello di Scarpa, e da li si evolve (almeno fino a qualche anno fa in cui, raggiunta la pienezza, si è fermato diventando un po’ ripetitivo. Ma ciò è normale, un autore ad un certo punto raggiunge il suo stile e, anche per ragioni dovute all’età, non va molto oltre).
Ciò dicevo ha creato una tradizione alla quale noi tutti, in Italia sopratutti, ci siamo abituati.
Don ne inizia un’altra, molto innovativa nel mondo Disney, incredibilmente entrata nella casa editrice, forse il cambiamento + importante (fumettisticamente parlando) avvenuto nella casa del Topo negli ultimi anni.
Il cartoonist del Kentucky porta uno stile + adulto, meno da bambini, cosi come il tipo di umorismo e il plot narrativo.
Ha dato una ventata di novità e di maturità alle storie dei Paperi, allo stesso modo (ma con modalità diverse) di come fece Barks negli anni 50.
Chi si scandalizza per la lettura “adulta”, smaliziata di Don Rosa, non tiene conto di quante opere per bambini dagli anni 90 in poi siano concepite con doppia chiave di lettura, godibili a ogni età.
Penso ai Simpson, o a Shrek, amati da bambini e adulti per motivi diversi, e senza che nessuno trovi ciò scandaloso.
Fu lo stesso Barks a elevare le storie dei Paperi dando + chiavi di godimento: ai ragazzini piacevano le gag, i + grandicelli potevano amare l’avventura, gli adulti godevano della trama piena di riferimenti mitologici, ad esempio..
Insomma, da questo punto di vista è senza dubbio il continuatore di Barks, il che non significa che sia COME Barks. Continua il suo valorizzare quel mondo, ma con un linguaggio + moderno, e non copiando uno stile o un plot narrativo.
Quante storie, spesso belle, di Rodolfo Cimino non facevano altro che ricalcare il modello (barksiano) di ZP che va in qualche angolo sperduto del globo,spesso con buffi macchinari , incontrando buffe popolazioni.
Era in gran parte un modello barksiano, sfruttato fino alla nausea, e alla fine molto noioso.
Molti avanzano anche la critica secondo la quale con la mania delle svelazioni, dello spiegare tutto (troppo), si perda la magia del non detto, la fantasia del lettore su quello che Barks aveva accennato ma non sviluppato (con riferimento spesso alla storia Scrooge/Goldie, alla luce della recente “la prigioniera dell agonia bianca”).
Intanto, ai suoi tempi, anche se avesse voluto, Barks non poteva permettersi gli sviluppi che oggi Don può permettersi, erano gli anni 50, figuriamoci! Non dimentichiamo che la stessa scena della rissa alla “Bolla d’oro” di Barks, ai tempi fu censurata per eccessiva violenza (!!)..
Nessuno oggi si scandalizza + di quella scena che, se violenza rappresenta, è una violenza edulcorata, per bambini, tipo quella di Bud Spencer per capirci.. non vedo dunque perché scandalizzarsi di quello che Don inserisce nelle storie, magari spinto per i canoni Disney, ma di sicuro non shoccante per l infanzia .
La battuta “tra le gambe” ad esempio. Molti di noi hanno capito il doppio senso, ma dubito che io a 10 annici sarei arrivato! D’altro lato, il mese passato all Agonia Bianca da Paperone e Doretta, all’epoca ha potuto dare adito a doppie letture da parte dei lettori + maturi, ma non credo sia stato cosi shoccante! E per i bambini cmq non era successo nulla di scandaloso..
Don non si spinge mai troppo oltre, lascia i puntini di sospensione pur alludendo, con una forza maggiore (questo si) di come faevano altri prima di lui, in altri tempi.

Un grossi merito di Don Rosa è stato il rinnovamento e la nascita di una continuty nelle storie dei Paperi; rinnovamento che molti anni prima si sono trovati a dover fare la Marvel e la DC coi loro supereroi, riscrivendo origini, e approfondendo la psicologia dei personaggi, che rischiavano di ricalcare i soliti clichè all’infinito.
E ci sono riusciti in pieno, ridando vita a Batman ad esempio col grande Miller .
I fumetti Disney rischiavano, e rischiano, la stessa fine, e Don Rosa è stato l unico ad avere il coraggio di portare avanti il rinnovamento.

Sullo stile di disegno, di base legnoso, am evoluto col tempo, nonostante le critiche siano giuste, nemmeno li mi sentirei di criticarlo, se non altro perché è inedito per la Disney, e dà quell’aria underground che adoro (ma forse sto giudizio è dettato da gusti personali).
Trovo cmq splendide le scene d’azione , super particolareggiate, eccessive, divertenti.
Nelle scene d’azione il Don unisce all’azione appunto, il senso dell’umorismo con le sue esagerazioni, e trovo che non sia per nulla facile!
Mi ha fatto sorridere la critica che diceva che le donne in Don Rosa siano come degli uomini con la parrucca, e in effetti è vero, questa la sottoscrivo!
Anche se ne “la prigioniera”, Doretta sfoggiava due belle tette (ehehe) e mi paresse +ttosto sexy ;)
Cmq certo, preferisco di gran lunga le papere disegnate da Daniel Branca, VEEERY HOOOT!!, molto molto sexy (mi piacciono le papere, sono da curare?)..  e di sicuro la Saga e i vari capitoli aggiuntivi sarebbero stati forse + accattivanti se disegnati in uno stile + fluido (magari dallo stesso Branca, o da De vita, che ha fatto un bel lavoro con “C’era una volta in America”, coniugando ricerca storica allo stile Disney della migliore tradizione italiana..)..
Però la Saga l’ha fatta il Don, a lui l’onere (delle critiche), ma anche l’onore  (degli entusiasmi), e di certo il piacere di disegnare a modo suo una cosa che ha cosi faticosamente creata!
Non penso di dire cose nuove, ma forse è meglio ricordarle, e aprire gli occhi a coloro che trovano rassicurante il ripetersi identico delle cose.
Trovo i dibattiti molto acuti, e adoro confrontarmi con delle persone acute con cui dissento , ma almeno distinguete tra le critiche motivate e le critiche dettate da un'ostinato e rassicurante legame col passato!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 15 Gen 2007, 19:09:16
Io invece sono un detrattore. Ma non per i motivi che tu hai difeso. Una svolta adulta al mondo Disney, una continuity non sono certo cose che mi spaventano, sennò non sarei un Pker. Il problema è il come questa cosa è stata fatta, e Don Rosa, spiace dirlo, anche se nel 1995 non era così evidente, ha concepito tutto questo con la precisa volontà di accentuare un divario tra il suo mondo e tutto il resto della tradizione Disney. Il suo rifarsi pedissequamente e ossessivamente a Barks (con l'unica eccezione dei Caballeros) al punto di stuprarlo l'ha allontanato completamente dal resto del mondo, facendolo ritirare in un eremitismo di autoreferenzialità e ridondanza dal quale non sembra minimamente intenzionato a uscire. E con tali principi di base, anche la cosa più bella acquista una luce sinistra. Capisco quindi tanti autori italiani che, con malcelato fastidio, ne prendono le distanze disinteressandosene o rimarcando questo divario andando contro i suoi dettami.
Una continuity nel mondo Disney forse è un'utopia nerd, di certo non è necessaria. Ma stabilire quella manciata di principi in più per rendere questa realtà un tantinello meno contraddittoria o più omogenea non sarebbe stato propriamente un male. Con un po' di saggezza e moderazione si poteva fare ma non è stato fatto. Peccato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Lunedì 15 Gen 2007, 20:09:51
Una continuity nel mondo Disney forse è un'utopia nerd, di certo non è necessaria. Ma stabilire quella manciata di principi in più per rendere questa realtà un tantinello meno contraddittoria o più omogenea non sarebbe stato propriamente un male. Con un po' di saggezza e moderazione si poteva fare ma non è stato fatto. Peccato.

Cosa pretendi da un uomo che si rifiuta di leggere alcune storie perchè non barksiane o che ritiene Topolino un attore di Hollywood?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Tyrrel - Lunedì 15 Gen 2007, 22:05:59
Premetto che che non ho letto tutte le storie di Don Rosa... la Saga e poco altro, e quel che ho letto l'ho apprezzato, nonostante ci siano delle cose che proprio non mi piaciono. Il punto è che Don ha la convinzione di aver creato La storia definitiva di un personaggio prendendo come base solo Barks e fregandosene dei tanti che sono venuti prima di lui. Ma passi anche, perchè in fondo qualsiasi altro autore potrebbe fare una o più storie sul passato di Paperone fregandosene di quanto scritto da Don; il punto è che lui parla e agisce come se quello fatto da lui, e da Barks prima, sia dogma. E' questo che disturba.
Sulla continuity, e sempre un azzardo parlando dell'universo Disney, ma come ha ben detto Grrodon non è impossibile (vedi Pkna e MMMM); di certo non è necessaria. L'ideale sarebbe stato si fossero definiti dei punti cardine, entro i quali ogni autore avrebbe potuto creare le sue storie. Don avrebbe potuto farlo, ma ha preferito operare come ha fatto, creando quello che di fatto è il suo mondo Disney.
Sulla questione delle storie adulte, non è inserendo ammicamenti sessuali che se ne fanno. E lo stesso Don, d'altronde l'ha dimostrato in tante storie. A questo proposito faccio un nome su tutti: Romano Scarpa. Che ha saputo proporre storie adulte, con diversi livelli di lettura, rimanendo perfettamente nello spirito Disney. Ma pensiamo anche ad un'operazione come Pkna: storie adulte, senza snaturare il personaggio e in generale lo spirito delle storie della banda Disney.
Concludo con la questione del rinnovamento dei personaggi: attribuire unicamente a Don Rosa questo merito mi sembra ingiusto nei confronti di autori come Faraci e Casty che hanno fatto e stanno facendo questo lavoro con i personaggi di Topolinia.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Martedì 16 Gen 2007, 00:23:04
Solo citare Don Rosa accanto a un grandissimo come Scarpa è un eresia per me!!!!! Ho già più volte detto cosa penso di Don Rosa (anche sul topic dell'agonia bianca), e sicuramente ritengo che ci sia poco altro da aggiungere; se non che la famosa battuta "tra le gambe" è degna dei migliori film anni 70/80 di Lino Banfi e Alvato Vitali, e che Barks e Scarpa si rivolterebbero nella tomba solo a sentirla!!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 16 Gen 2007, 01:35:10
Il punto è che Don ha la convinzione di aver creato La storia definitiva di un personaggio prendendo come base solo Barks e fregandosene dei tanti che sono venuti prima di lui. Ma passi anche, perchè in fondo qualsiasi altro autore potrebbe fare una o più storie sul passato di Paperone fregandosene di quanto scritto da Don; il punto è che lui parla e agisce come se quello fatto da lui, e da Barks prima, sia dogma. E' questo che disturba.

Sono quasi 10 anni, da quando ho iniziato a seguire la Disney Comics Mailing List, che sento ripetere questa cosa dai detrattori di Rosa.

Don l'ha più volte smentita in prima persona: semplicemente, lui scrive le storie che gli piacerebbe leggere, e non si sogna di imporre dogmi a nessuno. Almeno, io non ho mai letto una sua dichiarazione che potesse lontanamente far pensare una cosa simile: sarò felice di cambiare idea se qualcuno è in grado di farmela leggere.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 16 Gen 2007, 01:59:01
Mi pare una giustificazione abbastanza scontata e abusata. E' ovvio che nessuno che non sia un editore ha il potere di imporre qualcosa a qualcuno. Ed è ovvio che Don Rosa non ha interesse a farsi seguire da nessuno, è implicito nel suo ragionamento autoreferenziale. Se non considera nessuno all'infuori di Barks, non vedo come potrebbe anche solo fare adepti, visto che tanto non potrebbe per principio leggerne le storie. Anzi, isolarsi in questo modo paradossalmente gli evita tante rogne, se nessuno lo cita lui poi non deve citare nessuno.

Quel che si critica a Don Rosa non sono le opere, indiscutibilmente belle, ma il procedimento mentale che sta alla base di queste opere. Isolarsi in cima a un monte con un pacco di fumetti di un solo autore non è una gran cosa, si perde il contatto con la realtà.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 16 Gen 2007, 09:21:26
Mi pare una giustificazione abbastanza scontata e abusata. E' ovvio che nessuno che non sia un editore ha il potere di imporre qualcosa a qualcuno. Ed è ovvio che Don Rosa non ha interesse a farsi seguire da nessuno, è implicito nel suo ragionamento autoreferenziale.

Infatti, e' ovvio anche per me, e quindi non capisco come lo si possa accusare di "parlare e agire come se quello fatto da lui [...] sia dogma". Di fronte a frasi del genere, non credo nemmeno sia corretto definire la sua una "giustificazione": non ha nulla da giustificare in tal senso, IMHO.

Quel che si critica a Don Rosa non sono le opere, indiscutibilmente belle, ma il procedimento mentale che sta alla base di queste opere. Isolarsi in cima a un monte con un pacco di fumetti di un solo autore non è una gran cosa, si perde il contatto con la realtà.

Visti i tempi che corrono, poter leggere delle storie indiscutibilmente belle per me e' gia' piu' che sufficiente...  ;)

(mi sa che quell' "indiscutibilmente" non te lo faranno passare liscio)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Martedì 16 Gen 2007, 11:10:02
il punto è che lui parla e agisce come se quello fatto da lui, e da Barks prima, sia dogma. E' questo che disturba.
Io rovescerei il punto di vista, sono i sostenitori di don rosa a considerare dogmatica la sua opera e questo causa le continue dispute. Credo che lui si interessi relativamente del gradimento delle sue storie, piacciono a lui e tanto gli basta. Riguardo al suo stile come sceneggiatore/disegnatore, l'ho già detto in altre occasioni, penso sia il meno disneyano di tutti, dovrebbe provare a scrivere per martin mystere, lo vedo assai adatto a rinverdire i fasti del castelli che fu 8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Martedì 16 Gen 2007, 11:14:49
Riguardo al suo stile come sceneggiatore/disegnatore, l'ho già detto in altre occasioni, penso sia il meno disneyano di tutti, dovrebbe provare a scrivere per martin mystere, lo vedo assai adatto a rinverdire i fasti del castelli che fu 8-)
L'idea e' interessante! Comunque dubito che riuscirebbe a tenere ritmi regolari (una storia al mese!?!?! impossibile!). Potrebbe pero' realizzare degli "speciali" interessanti, lo credo anche io :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Martedì 16 Gen 2007, 11:21:31
L'idea e' interessante! Comunque dubito che riuscirebbe a tenere ritmi regolari (una storia al mese!?!?! impossibile!). Potrebbe pero' realizzare degli "speciali" interessanti, lo credo anche io :)
Storie superdocumentate con una tendenza alla logorrea, battute sarcastiche e umorismo disarmante, un protagonista avventuroso e quasi onnisciente (grazie al suo passato di giramondo e tuttofare), fossi in sergio bonelli ci farei un pensierino ;) ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 12:58:57
Mi pare una giustificazione abbastanza scontata e abusata. E' ovvio che nessuno che non sia un editore ha il potere di imporre qualcosa a qualcuno. Ed è ovvio che Don Rosa non ha interesse a farsi seguire da nessuno, è implicito nel suo ragionamento autoreferenziale. Se non considera nessuno all'infuori di Barks, non vedo come potrebbe anche solo fare adepti, visto che tanto non potrebbe per principio leggerne le storie. Anzi, isolarsi in questo modo paradossalmente gli evita tante rogne, se nessuno lo cita lui poi non deve citare nessuno.

Quel che si critica a Don Rosa non sono le opere, indiscutibilmente belle, ma il procedimento mentale che sta alla base di queste opere. Isolarsi in cima a un monte con un pacco di fumetti di un solo autore non è una gran cosa, si perde il contatto con la realtà.

penso di averlo un argomento buono, anzi ottimo ;), per farla finita co sta stora della fastidiosa autoreferenzialità di Don Rosa.
L'argomento è questo: se Don dà così fastidio perchè si rifà solo a Barks, non dovrebbero dare ancora + fastidio la marea di autori nel mondo che non si rifanno a nessuno, che si ignorano a vicenda, creando mondi narrativi completamente diversi? Addirittura una volta lessi in una storia italiana che ZP guadagnò il primo decino da adulto nel Klondike e e per giunta era vestito da cow boy!! :o  all'epoca non conoscevo ancora Don Rosa, e persino poco le storie di Barks, ma la cosa mi sembrò già parecchio assurda!
Don si rifà a Barks fin dove trova la coerenza, infatti alcune cose le ignora, e , sempre col limite della coerenza, si è rifatto anche a altri autori (pochi in verità, sopratutto pre Barks)..
Ma al di là di questo, non los i può accusare di autoreferenzialità solo perche, per fare un po di ordine, ha creato un "canone" coerente sulla base quasi esclusiva di un solo autore! Ovvio che non poteva fare qualcosa che fosse coerente con tutti gli autori disney!! e sono sicuro, al 100%, che se possibilità di farlo ci fosse stata, l avrebbe fatto! Considerate inoltre che molti autori Disney mondiali magari non li conosceva approfonditamente, aggiungete che le sue storie sono per il mercato mondiale, e non è detto che in norvegia conoscano Gedeone De Paperoni o Doretta Doremi! Insomma, accusare di autoreferzialità l'autore + eteroreferenziele che c'è mi sembra ridicoloo!
Dovremmo allora accusare di schizzofrenia tutti quegli autori che hanno creato storie totalmente scollegate da quel minimo di continuty che c'era nel mondo disney? Credo sia + autoreferenziale l'inventore di Anacleto Mitraglia (che elimina allegramente Mr Jones), o quello della storia di ZP che guadagna il decino nel Klondike, +ttosto che Don!
e poi basta parlare di "dogma", non siamo mica in chiesa! parliamo di coerenza narrativa, che è cosa + apprezzabile!
per concludere, vedo che si odia molto Don per essersi arrogato di creare la storia di ZP, e si è vista questa cosa come un imposizione! Intanto , come diceva qualcuno, non è un editore e non impone nulla, inoltre: se in decenni nessuno l aveva mai fatto, non vedo perchè infamare l unico che l ha fatto! Quando fai una cosa ti esponi al giudizio del pubblico, è chiaro, e di quel giudizio devi tenere conto. Ma spesso ( e parlo da fumettista), criticare aprioristicamente è molto + facile che creare una cosa: e + la cosa è complicata, quindi complessa, + è difficile da creare, ma allo stesso tempo + è facile da criticare.
Dunque, Don si presta tantissimo, com'è giusto, a molti tipi di critica, proprio perchè il suo è un lavoro molto complesso.
Ma spero sia ammesso da tutti, critici inclusi, che è un lavoro enorme quello che ha intrapreso, molto + impegnativo di un altro autore disney qualsiasi (grandi compresi).
E non dico che questo dia automaticamente valore positivo alle sue storie, ma per lo meno merita di essere visto con un lodevole ed enorme sforzo di creatività!

Amen

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 16 Gen 2007, 13:32:54
Ma chi è che lo critica dal punto di vista qualitativo, cioè sì delle critiche pure da questo punto di vista ci sarebbero (http://www.elikrotupos.com/sollazzo/viewtopic.php?t=588), ma non credo siano il punto del discorso. Sinceramente preferisco un atteggiamento (e ho detto atteggiamento, non produzione) come quello di un Cimino o di un Martina (ebbene sì) più libero dalle autoimposizioni che quello di un Don Rosa che afferma che nel suo universo Topolino non esiste.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 13:54:19
Ma chi è che lo critica dal punto di vista qualitativo, cioè sì delle critiche pure da questo punto di vista ci sarebbero (http://www.elikrotupos.com/sollazzo/viewtopic.php?t=588), ma non credo siano il punto del discorso. Sinceramente preferisco un atteggiamento (e ho detto atteggiamento, non produzione) come quello di un Cimino o di un Martina (ebbene sì) più libero dalle autoimposizioni che quello di un Don Rosa che afferma che nel suo universo Topolino non esiste.

che sciocchezza!
solo perchè uno ha scelto di fare solo storie sui paperi e non fa incontrare paperi e topi!
non ci perderei il sonno su sta cosa! sappiamo quello che Don pensa di topolino, e non farà storie su di lui, non lo metterà nelle storie dei paperi per dei meetup.. embè?
anche se il canone disney li vuole far parte dello stesso mondo, i loro universi non si intrecciano mai, sono autosufficenti, e quando c'è stato qualche incontro, è stato spesso per fini commerciali o nei cartoni..
ci sono delle eccezioni certo, la migliore che mi viene in mene è la mega saga sulla pietra zodiacale, nei cui episodi comparivano sia i paperi chee i topi, a volte intersecandosi (l ho letta un milione di anni fa,non so scendere nel dettaglio + di cosi..)

due chiose su cimino e martina

cimino è divertente, ma ultra ripetitivo! già anni fa lo era, adesso non seguo + "topolino" (a differenza del topolino di quando ero piccolo, che era + adulto, trovo il toplino di oggi che sono grande, + x bambini.. c è stato un bel passo indietro!!) e non so se abbia cambiato formula, ma dubito!

martina invece è stato un autore inarrivabile, non dico molto altro perchè immagino lo sappiate bene.. coniugava un umorismo salace ed una struttura narrativa perfetta,e ad un citazionismo letterario scorrevolissimo, e non pedante come a volte è quello storico di Don.. aveva una cosa che un po manca agli autori oggi: una fortissima base culturale e un umorismo naturale!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Martedì 16 Gen 2007, 14:36:18
Premessa: a me Don Rosa piace. E piace molto.
Ma è innegabile che la sua concezione del mondo disneyano si basa su schemi rigidi e cavillosi, che finiscono per essere autolimitanti: basti pensare a tutti i problemi inutili che si è fatto per la storia di Lillehammer. Quante possibilità narrative si preclude con le sue fissazioni? E' come se si fosse costruito una gabbia e ci si fosse chiuso dentro. Finché questo gli permette comunque di fare storie belle (e per fortuna finora è sempre stato così) poco male.
Ma non si può pensare che quella di Don Rosa sia la via per un rinnovamento del fumetto Disney: è una via che gira in tondo senza far andare avanti.

Ah: non è stato Don Rosa a introdurre la continuity/coerenza nei fumetti Disney. C'era, ad esempio, un signore veneziano che, nel rispetto assoluto di Gottfredson  Barks, aveva creato un mondo disneyano perfettamente coerente, ma senza che questo costituisse una gabbia.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 14:50:13
vero.
ma per un romano scarpa coerente, quanti altri incoerenti ci sono stati?
insomma, forse è vero che è un mondo un po chiuso, e con dei limiti, ma io ho un idea sull'arte in generale: quanto + un artista ha dei limiti, quanto + riesce a fare cose belle.

Ho schiere di artisti nella storia che possono confermare ciò: quando un Caravaggio, un Giotto, un David, facevano le loro opere, erano pieni di cavilli da seguire, schemi narrativi, iconografici eccetera.. eppure entro tali schemi si sono evoluti, e hanno saputo biilanciare il loro genio con esigenze altre..
Molti artisti contemporanei ad esempio, dopo la diffusione del mito dell'artista che deve essere libero di fare ciò che vuole (un mito postromantico), si sono persi nella loro autoreferenzialità (questa è autoreferenzialità) e prodotto opere mediocri.. non te ne so citare molti, proprio perchè difficilmente sono passati alla storia..
Lo noto quando faccio i miei fumetti: quando faccio storie mie, mi prendo forse + libertà, ma sono anche + indulgente con me stesso.. quando disegno per altri invece mi confronto con dei paletti e mi stimola un sacco esprimermi seguendo dei binari precisi, è una sfida: essere me stesso non tradendo l idea dello sceneggiatore..

E' facile fare una storia senza paletti,ma è difficile che sia una bella storia. Del resto i ggrandi artisti erano tali perchè i paletti se li mettevano da soli, e li seguivano!
E in fondo tutti gli autori disney che amiamo hanno avuto un sacco di paletti,dovendo lavorare su personaggi non loro, e per questo hanno fatto splendide storie..

Rosa ha aumentato i paletti, aumentando la sfida! tutto qua!
non è un limite, ma un nuovo stimolo!
secondo me.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Martedì 16 Gen 2007, 14:55:25
che sciocchezza!
solo perchè uno ha scelto di fare solo storie sui paperi e non fa incontrare paperi e topi!
'Sto discorso mi ha un po' rotto, ma cercherò, per l'ultima volta, di farmi capire: nessuno critica Don Rosa perché non fa storie di Topolino (anzi, visto cosa voleva combinare, è meglio così).
Quello che suscita critiche è il fatto che sostenga che nel suo mondo Topolino non esiste (e quando dice così intende proprio letteralmente). Un autore "normale" direbbe "Topolino non mi interessa" o qualcosa di simile: Rosa invece è estremista-nerd in tutto quello che pensa, dice e fa. E' per questo che viene criticato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Martedì 16 Gen 2007, 15:44:13

Visti i tempi che corrono, poter leggere delle storie indiscutibilmente belle per me e' gia' piu' che sufficiente...  ;)


Io lo DISCUTO eccome invece: non sono affatto belle per me, ANZI!!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 16 Gen 2007, 15:52:15
Io lo DISCUTO eccome invece: non sono affatto belle per me, ANZI!!!!
Avresti dovuto prendertela con Grrodon però, l'"indiscutibile" era suo!!! ;)

(mi sa chequell' "indiscutibilmente" non te lo faranno passare liscio)
CVD!!! :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 16 Gen 2007, 15:52:25
Un autore "normale" direbbe "Topolino non mi interessa" o qualcosa di simile: Rosa invece è estremista-nerd in tutto quello che pensa, dice e fa. E' per questo che viene criticato.

A mio parere, di autori "normali" che dicono "Topolino non mi interessa" e poi scrivono storie *mediocri* con i Paperi ce ne sono fin troppi. Finche' Rosa continuera' a scrivere storie *belle* con i Paperi, quel che dira' e pensera' di Topolino non mi dara' il benche' minimo fastidio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Martedì 16 Gen 2007, 15:52:35

martina ... aveva una cosa che un po manca agli autori oggi: una fortissima base culturale e un umorismo naturale!

leggi di più "Topolino" degli ultimi anni (che tu stesso dici di non leggere più) e vedrai che questa affermazione è un tantinello esagerata!!! Non conosci Faraci, Casty, Venerus, Salvagnini, Mastantuono, Gervasio, etc.etc.?!? :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Martedì 16 Gen 2007, 16:31:58
Finche' Rosa continuera' a scrivere storie *belle* con i Paperi, quel che dira' e pensera' di Topolino non mi dara' il benche' minimo fastidio...
Ringrazio bottagna di avermi risparmiato la fatica di dire la stessa cosa! ;-)

  - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 16:35:11

leggi di più "Topolino" degli ultimi anni (che tu stesso dici di non leggere più) e vedrai che questa affermazione è un tantinello esagerata!!! Non conosci Faraci, Casty, Venerus, Salvagnini, Mastantuono, Gervasio, etc.etc.?!? :o


lo ammetto, non sono aggiornato sul "topolino" degli ultimi anni.. ho letto il topo per tutta l infanzia, copie comprate tra gli 80 e i 90, oltre a vecchie copie dagli anni 60 in poi dei miei.. dal numero 1993 al numero 2100 li ho comprati tutti senza interruzione, poi ho smesso. in quell 'arco di tempo li, che ha coinciso anche con la mia scoperta di altri fumetti, non ho visto molte punte eccezionali tra gli autori..
ogni tanto, da allora, mi è capitato di leggere qualche topolino, non sistematicamente, e devo dire che sono rimasto sempre molto deluso.. trovo pessima ad esempio l idea delle pagine autoconclusive: se non hai un grande talento come autore comico, lassa perde!

in compenso hoseguito le prime due serie di PK, ottimo esperimento la prima, un po meno la seconda (anzi molto meno..)
ho seguito (fino ad un certo punto) MM, e dopo l'entusiasmo per la novità ho realizzato che è stato un esperimento mal riuscito (avrò modo di tornare sull argomento)

degli autori che mi citi conosco ovviamente l'ottimo faraci, che fa delle splendide storie a topolinia (non ad anderville purtroppo..  :( ), mastantuono lo conoscevo ai tempi, non ce l'ho presente come sceneggiatore.. degli altri qualche nome ricordo, ma non mi vengono in mente storie memorabili..
aggiungo la ziche se è per questo..

insomma ok, forse ho esagerato bollando in una botta tutti gli autori nuovi, senza conoscere gli ultimi sviluppi e non facendo le dovute eccezioni..però l'impressione generale rimane.. ma forse è solo un impressione..
fatto sta che nei vecchi topolino praticamentte in ogni numero c era una storia bella, in quelli di oggi mi pare che si debba aspettare che arrivi una di faraci o della ziche..
ma, ribadendo la mia lacuna, prendete queste parole con le dovute pinze..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Martedì 16 Gen 2007, 16:48:55
Ti consiglio sicuramente di leggere qualcosa di Casty, dal sapore prettamente Scarpiano! E a gusto personale ovviamente, qualcosa di Salvagnini (ma qualche anno più addietro quando era in coppia con Intini) e le ultime scenegg. di Mastantuono (con Bum Bum Ghigno) e Gervasio (soprattutto Paperinik).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 16:52:45
Ti consiglio sicuramente di leggere qualcosa di Casty, dal sapore prettamente Scarpiano! E a gusto personale ovviamente, qualcosa di Salvagnini (ma qualche anno più addietro quando era in coppia con Intini) e le ultime scenegg. di Mastantuono (con Bum Bum Ghigno) e Gervasio (soprattutto Paperinik).

se capita, senz'altro, thanks!
anzi, se magari ti capita di conoscere qualche numero in particolare in cui c'è qualche storia interesssante dimmelo pure in MP, che me lo procuro su ebay ;)

ciauz!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Martedì 16 Gen 2007, 17:01:29
A mio parere, di autori "normali" che dicono "Topolino non mi interessa" e poi scrivono storie *mediocri* con i Paperi ce ne sono fin troppi.
Chi per esempio? Io conosco tanti autori "normali" che scrivono storie *belle* senza farsi tanti onanismi mentali su cosa e chi esiste o non esiste nel loro mondo.



Finche' Rosa continuera' a scrivere storie *belle* con i Paperi, quel che dira' e pensera' di Topolino non mi dara' il benche' minimo fastidio...
Quante altre storie *belle* potrebbe fare (e non fa) se avesse una visione più elastica? ;)
E non c'è il rischio che alla lunga le sue cavillosità nerdistiche finiscano per fargli esaurire gli spunti validi per fare storie *belle*?
Poi, per carità, può crearsi il suo mondo come pare a lui, negare l'esistenza di Topolino, della clessidra magica di Barks o di quello che vuole; io la dotte dormirò lo stesso (come ho dormito lo stesso per quei Paperi galattici che sembrano aver privato tanti - sostenitori di Don Rosa in primis - del loro sonno), ma non posso non rilevare come la sua sia una visione limitata e autolimitante.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Martedì 16 Gen 2007, 17:13:28
negare l'esistenza (...) della clessidra magica di Barks o di quello che vuole;
Ulp! Non considera la clessidra magica?! Stento a crederlo; io l'avrei definita proprio una delle storie "fondamentali" di Barks!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Martedì 16 Gen 2007, 17:30:53
lp! Non considera la clessidra magica?! Stento a crederlo; io l'avrei definita proprio una delle storie "fondamentali" di Barks!
Invece non e' affatto strano, dato che la clessidra magica proprio non si concilia con l'idea che Rosa ha di Zio Paperone, e per due ben precisi motivi:

1 - Zio Paperone, una volta privato della clessidra, perde denaro a gran velocita'. In pratica ci viene detto che ZP non e' affatto un abile uomo d'affari, ma che e' diventato ricco solo grazie alla magia dell'amuleto. Idea inconciliabile con la visione donrosiana di ZP come il "self made man" cui nulla e' mai stato regalato ma che ha guadagnato tutto essendo il piu' avaro dei piu' avari, piu' scaltro dei piu' scaltri ecccetera.

2- Zio Paperone viene ritratto come un individuo assolutamente meschino, avido, insensibile e profittatore. E' una delle peggiori rappresentazioni che io abbia mai visto di ZP ("peggiori" da intendersi nel senso che il personaggio e' raffigurato come negativo, non che e' fatta male). Assolutamente inconciliabile con la versione che ne da' Don.

In pratica, lo ZP della "Clessidra magica" ricorda molto piu' l'avido ed odioso personaggio di certe storie di Martina che non lo ZP dello stesso Barks, che pure la storia la ha scritta! Evidentemente Barks ha cambiato idea su come dovesse essere il suo personaggio "in corso d'opera", e non ha esitato a "riscriverlo" per adattarlo alle sue nuove idee. Del resto IMHO uno degli elementi che piu' contribuisce a rendere indimenticabili storie come "Back to Klondike" o "North of the Yukon" e' proprio l'elemento sorpresa: l'atto di generosita' finale da parte di ZP giunge assolutamente inaspettato e colpisce con una forza straordinaria. In "Back to Klondike" i nipotini commentano "Chi lo avrebbe mai detto!", e tutti i lettori condividono lo stesso stupore.
Lo stesso finale, in una storia di Rosa, colpirebbe di meno. Perche' lo ZP di Rosa e' sempre eroico, magnanimo (inteso nel senso di "di grande animo", non "generoso"), nobile... e quindi da lui non ci aspettiamo niente di meno. Lo ZP di Barks era piu' imprevedibile, perche' il suo creatore si sentiva libero di "muoverlo" come piu' gli ispirava la storia. Poteva essere spendaccione come in "Paperino e la scavatrice" e subito dopo avarissimo, poteva essere furbo come una volpe in una storia e farsi fregare come un pivello dalla Banda Bassotti in quella successiva, poteva essere ora un vecchio con i reumatismi e un attimo dopo arzillo come un ragazzino... tutte queste potenzialita' Rosa se le preclude rigidamente, diciamocelo  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Martedì 16 Gen 2007, 18:35:08
Invece non e' affatto strano, dato che la clessidra magica proprio non si concilia con l'idea che Rosa ha di Zio Paperone, e per due ben precisi motivi:

1 - Zio Paperone, una volta privato della clessidra, perde denaro a gran velocita'. In pratica ci viene detto che ZP non e' affatto un abile uomo d'affari, ma che e' diventato ricco solo grazie alla magia dell'amuleto. Idea inconciliabile con la visione donrosiana di ZP come il "self made man" cui nulla e' mai stato regalato ma che ha guadagnato tutto essendo il piu' avaro dei piu' avari, piu' scaltro dei piu' scaltri ecccetera.

2- Zio Paperone viene ritratto come un individuo assolutamente meschino, avido, insensibile e profittatore. E' una delle peggiori rappresentazioni che io abbia mai visto di ZP ("peggiori" da intendersi nel senso che il personaggio e' raffigurato come negativo, non che e' fatta male). Assolutamente inconciliabile con la versione che ne da' Don.

In pratica, lo ZP della "Clessidra magica" ricorda molto piu' l'avido ed odioso personaggio di certe storie di Martina che non lo ZP dello stesso Barks, che pure la storia la ha scritta! Evidentemente Barks ha cambiato idea su come dovesse essere il suo personaggio "in corso d'opera", e non ha esitato a "riscriverlo" per adattarlo alle sue nuove idee. Del resto IMHO uno degli elementi che piu' contribuisce a rendere indimenticabili storie come "Back to Klondike" o "North of the Yukon" e' proprio l'elemento sorpresa: l'atto di generosita' finale da parte di ZP giunge assolutamente inaspettato e colpisce con una forza straordinaria. In "Back to Klondike" i nipotini commentano "Chi lo avrebbe mai detto!", e tutti i lettori condividono lo stesso stupore.
Lo stesso finale, in una storia di Rosa, colpirebbe di meno. Perche' lo ZP di Rosa e' sempre eroico, magnanimo (inteso nel senso di "di grande animo", non "generoso"), nobile... e quindi da lui non ci aspettiamo niente di meno. Lo ZP di Barks era piu' imprevedibile, perche' il suo creatore si sentiva libero di "muoverlo" come piu' gli ispirava la storia. Poteva essere spendaccione come in "Paperino e la scavatrice" e subito dopo avarissimo, poteva essere furbo come una volpe in una storia e farsi fregare come un pivello dalla Banda Bassotti in quella successiva, poteva essere ora un vecchio con i reumatismi e un attimo dopo arzillo come un ragazzino... tutte queste potenzialita' Rosa se le preclude rigidamente, diciamocelo  ;)

in effetti questo è vero, sono d'accordo!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 16 Gen 2007, 18:46:55
In pratica, lo ZP della "Clessidra magica" ricorda molto piu' l'avido ed odioso personaggio di certe storie di Martina che non lo ZP dello stesso Barks, che pure la storia la ha scritta! Evidentemente Barks ha cambiato idea su come dovesse essere il suo personaggio "in corso d'opera", e non ha esitato a "riscriverlo" per adattarlo alle sue nuove idee.

E probabilmente Martina ha colto nelle primissime storie di Barks il lato negativo di ZP, sviluppando coerentemente il personaggio nel corso degli anni, fino agli eccessi degli anni Settanta (dove ZP era poco meno che un fuorilegge, in certe storie). Non a caso, nei redazionali di Topolino dei primissimi anni Cinquanta, ZP veniva elencato tra i "cattivi" assieme ad Ezechiele Lupo e Gambadilegno!

tutte queste potenzialita' Rosa se le preclude rigidamente, diciamocelo  ;)

Certo! Ma, ripeto: finche' riesce a creare storie che, per il mio gusto personale, sono costantemente di ottimo livello, non ho problemi a perdonargli i limiti che si auto-impone  ;)
Se poi venisse fuori un nuovo sceneggiatore che, utilizzando uno ZP piu' imprevedibile, fosse in grado di sfornare avventure che mi appassionino quanto quelle di Rosa, sarei il primo a rallegrarmene... il problema e' che al momento, IMHO, tale sceneggiatore non esiste. Eppure il suo compito sarebbe assai piu' facile di quello di Rosa, non avendo tutte quelle preclusioni...  ;)

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 16 Gen 2007, 19:01:14
Chi per esempio? Io conosco tanti autori "normali" che scrivono storie *belle* senza farsi tanti onanismi mentali su cosa e chi esiste o non esiste nel loro mondo.

In realta', stavo focalizzandomi sulle storie coi Paperi, ed in particolare con ZP; per il mio gusto personale, non vedo autori contemporanei la cui produzione sia *mediamente* "bella". Se leviamo il vincolo su ZP, restano Faccini, Mastantuono, Ziche; passando ai Topi, Faraci ed in parte Casty. Pero', quale percentuale dell'attuale produzione Disney rappresentano questi autori?
Sono comunque aperto a consigli, e sarei felice di esaminare la lista dei tuoi autori "normali"  ;)

Quante altre storie *belle* potrebbe fare (e non fa) se avesse una visione più elastica? ;)
E non c'è il rischio che alla lunga le sue cavillosità nerdistiche finiscano per fargli esaurire gli spunti validi per fare storie *belle*?
Poi, per carità, può crearsi il suo mondo come pare a lui, negare l'esistenza di Topolino, della clessidra magica di Barks o di quello che vuole; io la dotte dormirò lo stesso (come ho dormito lo stesso per quei Paperi galattici che sembrano aver privato tanti - sostenitori di Don Rosa in primis - del loro sonno), ma non posso non rilevare come la sua sia una visione limitata e autolimitante.

Siamo sempre li': si', potrebbe fare altre storie *belle*, e si', c'e' il rischio che esaurisca gli spunti validi per fare storie *belle*. Ma sono obiezioni che iniziero' a prendere in considerazione nel momento in cui iniziera' a fare storie *brutte*  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Martedì 16 Gen 2007, 20:14:59
Quante altre storie *belle* potrebbe fare (e non fa) se avesse una visione più elastica? ;)

E se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carriola  8-)

Io sono contento che lui faccia le storie che vuole fare e basta, perché se facesse delle storie che non vuole fare allora non sarebbero di certo belle.

Le storie che fa sono belle, questo è il punto... poi quello che lui pensa, cosa mangia la mattina a colazione e quanta pipì faccia al giorno non mi interessa minimamente!

Citazione
E non c'è il rischio che alla lunga le sue cavillosità nerdistiche finiscano per fargli esaurire gli spunti validi per fare storie *belle*?

E basta coi nerd che si danno del nerd tra di loro! :P O tutti o nessuno!

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Martedì 16 Gen 2007, 21:48:10
In realta', stavo focalizzandomi sulle storie coi Paperi, ed in particolare con ZP; per il mio gusto personale, non vedo autori contemporanei la cui produzione sia *mediamente* "bella". Se leviamo il vincolo su ZP, restano Faccini, Mastantuono, Ziche; passando ai Topi, Faraci ed in parte Casty. Pero', quale percentuale dell'attuale produzione Disney rappresentano questi autori?
Sono comunque aperto a consigli, e sarei felice di esaminare la lista dei tuoi autori "normali"  ;)
Beh, ho usato il presente parlando in generale. Tra gli autori attuali, comunque, e restando fermi ai paperi, a quelli citati da te aggiungerei almeno Cimino, Gentina (anche se ultimamente mi sembra un po' appannato), e Guerrini quando mette mano ai testi delle storie che disegna. Edit: dimenticavo Sisti, anche lui fa ottime cose. Sì, non sono una percentuale alta della produzione totale, ma non sono neanche pochi; del resto, Rosa fa una storia ogni morte di papa, anche le sue storie occupano una percentuale irrisoria della produzione.




Siamo sempre li': si', potrebbe fare altre storie *belle*, e si', c'e' il rischio che esaurisca gli spunti validi per fare storie *belle*. Ma sono obiezioni che iniziero' a prendere in considerazione nel momento in cui iniziera' a fare storie *brutte*  ;)
Non è  tanto una questione di "prendere in considerazione delle obiezioni". Direi che è semplicemente questione di prendere atto di un paio di aspetti della produzione di Don Rosa. La sua concezione del mondo disneyano è rigida? Mi sembra di sì. Si è creato da solo delle limitazioni? Mi sembra, anche in questo caso, di sì. Tutto questo ci impedisce di godere delle sue storie? No, direi di no: possiamo continuare a leggere le sue storie e considerarle *belle*. Ma non vedo perché negare cose abbastanza evidenti. Perché vanno a detrimento dell'immagine "perfetta" di un autore mitizzato?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Martedì 16 Gen 2007, 22:15:10
E se mia nonna avesse le ruote sarebbe una carriola  8-)

Io sono contento che lui faccia le storie che vuole fare e basta, perché se facesse delle storie che non vuole fare allora non sarebbero di certo belle.
Ma anch'io sono contento che faccia quelle storie così, né pretendo che le faccia diversamente. Semplicemente constato, nelle concezioni fondanti della sua produzione, alcuni aspetti che ritengo esagerati e, in definitiva, limitanti. Le sue storie mi piacciono anche così, ma non posso far finta di non notare questi aspetti che ci sono, e sono ben evidenti.
Tu confondi questa semplice constatazione con una sorta di intolleranza (che, almeno da parte mia, non c'è).



Le storie che fa sono belle, questo è il punto... poi quello che lui pensa, cosa mangia la mattina a colazione e quanta pipì faccia al giorno non mi interessa minimamente!
Quello che fa e pensa al di fuori del fumetto non interessa neanche a me. Le concezioni che stanno alla base della sua produzione a fumetti, però, rientrano di diritto in un discorso su questa produzione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 16 Gen 2007, 22:22:33
Anche perchè alla seicentesima autocitazione che fa straripare un balloon di Paperino al punto di farlo diventare innaturale e ridicolo ti accorgi che bene o male quello che pensa in linea del tutto teorica all'atto pratico traspare.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Mercoledì 17 Gen 2007, 00:32:51
il peggior difetto di Don Rosa (non considerando il fatto che IMHO non sa disegnare i paperi!) è che è egocentrico, che si auto cita all'infinito fino a gloriarsi da solo e magari prima o poi si premierà con un Oscar al fumetto! Preferisco di gran lunga un molto più "modesto" Scarpa, grazie!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Mercoledì 17 Gen 2007, 01:20:45
Uhm... dov'è che si gloria da solo? Si autocita, questo sì, ma è un'altra cosa, fa parte del suo modo di concepire la narrazione a fumetti. Non mi sembra proprio che abbia intenti autocelebrativi.
E poi anche Scarpa faceva riferimenti alle sue storie precedenti, anche se in maniera più moderata rispetto a Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 17 Gen 2007, 10:08:07
[OT]
trovo pessima ad esempio l idea delle pagine autoconclusive: se non hai un grande talento come autore comico, lassa perde!
Sono d'accordo che talvolta le tavole autoconclusive sono scritte da persone senza talento, che farebbero meglio a lasciar perdere... ma questo non vuol dire che sia pessima l'idea!
Quelle di Faccini, ad esempio, sono mediamente molto belle... ed alcune sono proprio bellissime!
[/OT]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Mercoledì 17 Gen 2007, 11:09:59
Tra gli autori attuali, comunque, e restando fermi ai paperi, a quelli citati da te aggiungerei almeno Cimino, Gentina (anche se ultimamente mi sembra un po' appannato), e Guerrini quando mette mano ai testi delle storie che disegna. Edit: dimenticavo Sisti, anche lui fa ottime cose.

Concordo in pieno su Sisti, parzialmente su Guerrini, rilancio con Vitaliano. Trovo mooolto appannati sia Gentina che, ahime', Cimino (al quale va comunque eterna riconoscenza per la produzione passata).

Sì, non sono una percentuale alta della produzione totale, ma non sono neanche pochi; del resto, Rosa fa una storia ogni morte di papa, anche le sue storie occupano una percentuale irrisoria della produzione.

Purtroppo  ;)

Non è  tanto una questione di "prendere in considerazione delle obiezioni". Direi che è semplicemente questione di prendere atto di un paio di aspetti della produzione di Don Rosa. La sua concezione del mondo disneyano è rigida? Mi sembra di sì. Si è creato da solo delle limitazioni? Mi sembra, anche in questo caso, di sì. Tutto questo ci impedisce di godere delle sue storie? No, direi di no: possiamo continuare a leggere le sue storie e considerarle *belle*.

Tutto vero, ed e' esattamente il concetto espresso da me, Paolo e Sprea nei messaggi precedenti.

Ma non vedo perché negare cose abbastanza evidenti. Perché vanno a detrimento dell'immagine "perfetta" di un autore mitizzato?

Nessuno e' perfetto, come ben sa chiunque abbia visto "A qualcuno piace caldo"  ;)
Rovescio il discorso: il punto e' che a volte si ha l'impressione che Don Rosa venga attaccato solo per reazione all'eccessivo entusiasmo di parte dei suoi fans. Se leggi questo thread e quello sull'ultima storia di Don, troverai alcune critiche misurate e motivate, altre basate sul nulla, ed e' questo che trovo fastidioso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Mercoledì 17 Gen 2007, 11:14:46
Ma anch'io sono contento che faccia quelle storie così, né pretendo che le faccia diversamente. Semplicemente constato, nelle concezioni fondanti della sua produzione, alcuni aspetti che ritengo esagerati e, in definitiva, limitanti. Le sue storie mi piacciono anche così, ma non posso far finta di non notare questi aspetti che ci sono, e sono ben evidenti.
Tu confondi questa semplice constatazione con una sorta di intolleranza (che, almeno da parte mia, non c'è).
Sottoscrivo al 100%!!!! Spesso in queste discussioni sui forum si finisce per sembrare piu' "estremisti" di quanto non si voglia, e per quanto io mi sia schierata forse piu' fra i "detrattori" che fra i "sostenitori", non posso negare che aspetto sempre con molto interesse la pubblicazione delle sue storie :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Tyrrel - Mercoledì 17 Gen 2007, 12:48:00
Io rovescerei il punto di vista, sono i sostenitori di don rosa a considerare dogmatica la sua opera e questo causa le continue dispute.
Si è vero, anzi è vero in parte visto che sono alcuni fan a vedere così le su storie.
Quello che intendevo dire è che nel realizzare delle storie (la Saga e non solo) su Paperone (e in generale sui paperi) consideri valido solamente quel che più gli è piaciuto della produzione barksiana e quanto da lui fatto in precedenza. Il che non sarebbe di per sè un problema, se non fosse che le sue storie non danno un sempice abozzo del passato di P.d.P. ma lo ricostruiscono in maniera dettagliata. E allora: perchè ignorare le opere di altri autori e delle stesso Barks venute prima delle sue?
Il punto è questo: se facesse delle storie meno rigide, nessun problema.
Poi un autore che volesse scrivere una storia sul passato di P.d.P. sarebbe liberissimo di ignorare le storie di Don Rosa o addirittura di entrare in contraddizione con esse. Ma a mio avviso ci sarebbero 2 problemi. Il primo: un'invitabile sensazione, da parte dell'autore, di andare contro delle storie che hanno un non so che di "definitivo". Secondo: i fan che considerano dogma la Saga e le altre storie di Don, griderebbero all'untore. Ed ecco forse che si spiega perchè alcuni autori non vedano di buon occhio la produzione donrosiana...
Sulla famosa frase riguardante Topolino, ben venga che Don non se ne occupi se non gli piace. Quel che stona è che abbia detto che nel suo uniuverso non esiste. Come se si fosse accaparrato il diritto di creare un universo Disney slegato da quello ufficiale. Perchè nell'universo per il quale Don Rosa scrive le sue storie Topolino esiste eccome, e non è certo un attore. E' una questione di rispetto per i personaggi di quell'universo e per gli altri autori che come lui si cimentano o si con cimentati con il mondo Disney.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 17 Gen 2007, 12:59:12

Sulla famosa frase riguardante Topolino, ben venga che Don non se ne occupi se non gli piace. Quel che stona è che abbia detto che nel suo uniuverso non esiste.

Ancora questa storia... l'ha detto, ma non l'ha scritto in una storia e quindi è totalmente ininfluente. Facesse dire a Paperino in una storia "Topolino chi?" (senza umorismo, seriamente), allora si candiderebbe al premio Frittole 21° secolo. Ma non l'ha fatto, quindi...

PS: Cmq interessante l'idea che il rigetto nasca non tanto per Don ma per i suoi fan oltranzisti... in effetti tutto quello che ho visto scritto su di lui che trovo campato in aria invece si può sicuramente applicare a loro. Curioso che questo genere di fan esista solo con Don e con Barks (solo che Barks, essendo Barks ed essendo, ahimè, morto, nessuno dice niente... e ci mancherebbe). Non esiste questo genere di fan per Gottfredson per dire.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Tyrrel - Mercoledì 17 Gen 2007, 13:14:44

Ancora questa storia... l'ha detto, ma non l'ha scritto in una storia e quindi è totalmente ininfluente. Facesse dire a Paperino in una storia "Topolino chi?" (senza umorismo, seriamente), allora si candiderebbe al premio Frittole 21° secolo. Ma non l'ha fatto, quindi...

Claro! E' una questione di "approccio mentale", che a me e a qualcun altro da fastidio. Ma è un fastidio limitato alla frase, non ai suoi lavori.
Diverso è il discorso degli ammicamenti tra Doretta e Paperone o il Topolino attore hollywoodiano: questo si che l'ha inserito nella sua produzione.


Non esiste questo genere di fan per Gottfredson per dire.

Vero, ma anche per altri grandi autori che si sono cimentati sia con paperi che coi topi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 17 Gen 2007, 23:13:25
Diverso è il discorso degli ammicamenti tra Doretta e Paperone o il Topolino attore hollywoodiano: questo si che l'ha inserito nella sua produzione.

Uh? Dov'è l'attore hollywoodiano nella sua produzione?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Giovedì 18 Gen 2007, 12:06:44

Uh? Dov'è l'attore hollywoodiano nella sua produzione?

L'unico riferimento in tal senso mi pare di averlo notato in "ZP e qualcosa di speciale", in cui viene indetto un concorso per dare una cosa che desidera davvero al papero + ricco del mondo. ZP viene assediato da un sacco di scalmanati che gli propongono qualsiasi cosa. Uno di essi lo insegue con una foto di Topolino e dice + o - "interessa una foto di Topolino da lui stesso autografata?" (non vorrei ricordarmi male..)

Forse questo proverebbe due cose: per Don Topolino esiste, ma è un attore di Hollywood.

Non riesco a ricordare altri esempi..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dippy Dawg - Giovedì 18 Gen 2007, 13:22:46
Ho notato una cosa... il topic su Don Rosa è quello più "postato": 546 messaggi, mentre nessuno degli altri supera i 400 (ho dato un'occhiata veloce, posso anche sbagliarmi)... senza contare le volte che viene nominato anche in altri topic; bisogna dire che, nel bene e nel male, è un autore che ha colpito moltissimo, come si dice, "l'immaginario collettivo"... sarebbe carino, prima o poi, fare un sondaggio per vedere se sono di più quelli che l'apprezzano o quelli a cui non piace...

A me, personalmente, piace tantissimo! Mi piacciono tantissimo le sue storie, sia i testi che i disegni; anzi, i disegni mi piacciono particolarmente: quel suo stile coì particolareggiato, è una gioia per i miei occhi! Forse, mi piace tanto anche perché scrive (e disegna) le storie che farei io, se fossi capace! (credo che questa sia una delle critiche che gli vengono fatte: di essere troppo "nerd"...)
Non trovo limitativo, o negativo, il fatto che abbia scelto di prendere spunto solo ed esclusivamente dalle storie di Barks: è una sua scelta legittima, e, per quanto mi riguarda, non va a scapito della qualità! E, comunque, ritengo che abbia ricreato la vita di Paperone meglio di quanto avrebbero potuto fare altri...
Qualcuno vede in lui un atteggiamento "dogmatico", cioè di voler creare una storia di riferimento per tutti... ma non credo che sia nelle sue intenzioni; naturalmente, ogni autore è libero di scrivere quello che gli pare: se uno vuole seguire la Storia di Don Rosa, facesse pure; se uno volesse scrivere (come è successo ampiamente in passato) qualcosa di diverso, va bene ugualmente; personalmente, non potrei prescindere dall'esistenza di Brigitta, ad esempio...

PS: spero di aver messo abbastanza "io penso" e "secondo me" in questo messaggio... come dovrebbero fare tutti!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Giovedì 18 Gen 2007, 14:59:59
sarebbe carino, prima o poi, fare un sondaggio per vedere se sono di più quelli che l'apprezzano o quelli a cui non piace...
Ti quoto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Giovedì 18 Gen 2007, 15:12:30
sarebbe carino, prima o poi, fare un sondaggio per vedere se sono di più quelli che l'apprezzano o quelli a cui non piace...

Basta che nel sondaggio si lasci posto anche per quelli a cui piace, ma in maniera tranquilla, dopo altri 12 (per dire) autori, senza baciare la terra dove cammina... 8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 18 Gen 2007, 15:17:41
sarebbe carino, prima o poi, fare un sondaggio per vedere se sono di più quelli che l'apprezzano o quelli a cui non piace...
Sono d'accordo anche io: facciamolo! E vista l'importanza di Don Rosa in questo forum (positiva o negativa che sia), farei un sondaggio secco:

"Don Rosa vi piace?"

e tra le risposte metterei un "tantissimo, molto, abbastanza e/o così così, poco, molto poco"
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 18 Gen 2007, 15:25:44
Basta che nel sondaggio si lasci posto anche per quelli a cui piace, ma in maniera tranquilla, dopo altri 12 (per dire) autori, senza baciare la terra dove cammina... 8-)
Come si sarà capito dalla mia proposta, sono d'accordo! Andrebbe farlo solo su Don Rosa, ma lasciando aperta la possibilità per una sfumatura di giudizio (magari diversa o maggiore da quella da me proposta)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Giovedì 18 Gen 2007, 15:27:29
Come si sarà capito dalla mia proposta, sono d'accordo! Andrebbe farlo solo su Don Rosa, ma lasciando aperta la possibilità per una sfumatura di giudizio (magari diversa o maggiore da quella da me proposta)

Sono d'accordo, cosi magari si puo' anche ricapitolare un po' la faccenda.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Giovedì 18 Gen 2007, 15:30:15
Sono d'accordo anche io: facciamolo! E vista l'importanza di Don Rosa in questo forum (positiva o negativa che sia), farei un sondaggio secco:

"Don Rosa vi piace?"

e tra le risposte metterei un "tantissimo, molto, abbastanza e/o così così, poco, molto poco"

Ok d'accordissimo anche io; ma tra le risposte aggiungiamo "per niente", please! ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 18 Gen 2007, 16:05:33

Ok d'accordissimo anche io; ma tra le risposte aggiungiamo "per niente", please! ;)
mettiamo quello che volete, ma direi che i giudizi devono essere simmetrici attorno ad un "giudizio neutro": due o tre sfumature positive con le corrispettive negative!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Giovedì 18 Gen 2007, 17:28:02
Sondaggio pronto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 18 Gen 2007, 17:29:57
Sondaggio pronto.
ottimo!  :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Giovedì 18 Gen 2007, 17:40:42
Uh? Dov'è l'attore hollywoodiano nella sua produzione?

In effetti, se non nell'esempio di cui parlava Occhiovolante non c'è traccia di questa cosa (a parte che in quel caso poteva essere anche un esempio di metafumetto, ma non credo). Tuttavia, copiaincollando da un certo sito (http://www.webalice.it/miglionico/donrosa/news.htm) di certi due loschi individui si legge:

16-09-2005
Uno storyboard inedito
Scoop! Don Rosa ha rivelato che sul secondo volume della serie scandinava "Hall of Fame" (che sta ripubblicando la sua opera in ordine cronologico) appariranno gli storyboards di un'avventura mai prodotta e particolarissima, "The Star-struck duck", del gennaio 1989! La notizia sarebbe già esaltante di per sé, perché sappiamo quanto siano dettagliati e comprensibili i layout del nostro autore preferito. Ma c'è di più!
Questa storia gli venne commissionata negli anni '80 per pubblicizzare una nuova attrazione nel parco di Disneyworld (!), come spesso accade (si è prestato anche Romano Scarpa a questo genere di promozione). Per l'occasione, Don Rosa studiò bene il parco divertimenti e inscenò una storia che coinvolgesse tutte le maggiori giostre... ed anche Topolino! (!!) Quest'apparizione eccezionale sarebbe stata giustificata come la presenza di una "star del cinema", ammirata da Paperino, quindi non come un suo amico o conoscente (prevedibilmente, conoscendo la "poetica" dell'autore). Questo particolare, in aggiunta alle numerosi citazioni di vecchi film e personaggi, dovrebbe aver contribuito al rifiuto della storia - che, ufficialmente, è stata invece respinta perché "troppo commerciale"!
Ovviamente ci adopereremo per recuperare questo prezioso materiale non appena verrà pubblicato!

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Giovedì 18 Gen 2007, 23:13:29
certo sito (http://www.webalice.it/miglionico/donrosa/news.htm) di certi due loschi individui si legge:

Ma abbiamo già parlato diffusamente di questa storia (penso in questo stesso topic, ottomila pagina fa)... ma non è mai stata realizzata, quindi rimane un nulla di fatto!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 19 Gen 2007, 12:52:54
Se si critica il procedimento donrosiano, pure quella storia rientra tra le argomentazioni.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 13:04:57
ho sempre letto questo topic, ma nel tempo mi sono un po' perso...

Se anche l'unica storia che don rosa avrebbe voluto fare su topolino lo avrebbe visto come un semplice attore hollywoodiano, qual'è il problema?
Non credo il fatto che topolino sararebbe stato un attore (in quante storie disney i personaggi si scoprono solo attori? parecchie!)
E neppure che, essendolo solo topolino un attore, ciò avrebbe svelato una certa posizione snob di don rosa verso il topo: è sempre stato ben chiaro che è così!
Né che così facendo avrebbe mancato di rispetto al topo o chi per tutta la vita lo ha disegnato... mi sembra un po' eccessivo!
Semplicemente (e che sia per suoi limiti e/o per ignoranza di autori come Gottfredson non credo proprio che conti) non gli va di fare storie su topolino (e voglio vedere se non ha il diritto di fare questa scelta!) e quando può ci scherza un po' su...

Tutto ciò per dire che a chi piace don rosa questa sua avversione al topo non è vista come un problema, a chi invece non piace sì... ma il punto è sempre questo: se don rosa piace o no!  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 19 Gen 2007, 14:00:13
Il punto è anche che Don Rosa può piacere, ma si possono riscontrare in lui dei difetti belli grossi che guastano parzialmente la lettura, il che è un vero peccato. Come un piatto cucinato bene ma salato troppo o con un ingrediente sbagliato. Gli eccessi e le esagerazioni traspaiono, e purtroppo risaltano più in un quadro tutto sommato positivo che in una schifezza totale.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Venerdì 19 Gen 2007, 15:06:09
Tutto ciò per dire che a chi piace don rosa questa sua avversione al topo non è vista come un problema, a chi invece non piace sì... ma il punto è sempre questo: se don rosa piace o no!  8-)
Il punto è che molti non riescono a capire che qualcuno a cui Don Rosa PIACE possa fare considerazioni critiche su di lui. Io sono abituato a un approccio critico anche (e soprattutto) nei confronti di ciò che mi piace, e l'ho sempre considerato naturale. Nel caso di Don Rosa sembra che questo costituisca reato di lesa maestà.


Semplicemente (e che sia per suoi limiti e/o per ignoranza di autori come Gottfredson non credo proprio che conti) non gli va di fare storie su topolino (e voglio vedere se non ha il diritto di fare questa scelta!) e quando può ci scherza un po' su...  
Se così fosse non sarebbe sorta nessuna discussione. Il fatto che senta il bisogno di negarne l'esistenza è un'esagerazione. Ma non è tanto Topolino il punto; lo stesso si potrebbe dire anche del fatto che senta il bisogno di stabilire la data di morte di Paperone. Il punto è che Rosa dimentica che, come disse il compianto Bottaro "sono solo fumetti", e si potrebbe avere un approccio più elastico.
Questo non significa che non sia un OTTIMO autore.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 15:46:03


 lo stesso si potrebbe dire anche del fatto che senta il bisogno di stabilire la data di morte di Paperone.

Questa mi manca!!!!!!!!! :o :o :o :o :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 16:05:33
Se si critica il procedimento donrosiano, pure quella storia rientra tra le argomentazioni.

Cioè se si parla del sesso degli angeli? Allora sì, sono d'accordo  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 16:13:58
Il punto è che molti non riescono a capire che qualcuno a cui Don Rosa PIACE possa fare considerazioni critiche su di lui.
Però ce ne sono pochi in questo forum in realtà... anzi, ce ne sono? Sicuramente sulla DCML e nei paesi nordici è pieno.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 17:47:33
Il punto è che molti non riescono a capire che qualcuno a cui Don Rosa PIACE possa fare considerazioni critiche su di lui. Io sono abituato a un approccio critico anche (e soprattutto) nei confronti di ciò che mi piace, e l'ho sempre considerato naturale. Nel caso di Don Rosa sembra che questo costituisca reato di lesa maestà.
Sono d'accordo e condivido pienamente il tuo atteggiamento :)
Nella fattispecie, a me don rosa piace discretamente (come ho detto nel topic del sondaggio un 7/7.5 glielo darei tutto e, per dare un'idea della mia scala, a Barks darei 10, a Gottfredson un buon 9.5, a Scarpa 9 (ma forse anche 9.5), a Bottaro 8... a Rota un 6.5, per dirne alcuni, così su due piedi), e qualche critica qua e là gliel'ho fatta,in questo lunghissimo topic, o parlando delle sue storie...

Se così fosse non sarebbe sorta nessuna discussione. Il fatto che senta il bisogno di negarne l'esistenza è un'esagerazione. Ma non è tanto Topolino il punto; lo stesso si potrebbe dire anche del fatto che senta il bisogno di stabilire la data di morte di Paperone. Il punto è che Rosa dimentica che, come disse il compianto Bottaro "sono solo fumetti", e si potrebbe avere un approccio più elastico.
Quello che volevo dire prima, è che stare ad attaccarsi, nelle critiche, al suo fastidio per topolino e  alla sua scelta di non volerlo disegnare mi pare ridicolo!!! sarà libero di farlo, e di scherzarci sopra... e poi cosa vuole dire "negarne l'esistenza"? che per lui è come non esistesse? che non farà mai incontrare paperino con topolino? che non lo disegnerà mai? ....in ogni caso, qual'è il problema?
Per capire, se dicesse "ok, raga, topolino esiste! solo che a me non va di disegnarlo..." cosa cambierebbe?

Viceversa, capisco molto di più che possa non piacere la sua scelta di rendere eccessivamente realistiche le storie dei paperi, la super referenzialità (auto- e non) delle sue storie, e via dicendo... quando diventano soltanto vincoli narrativi...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 19 Gen 2007, 17:53:32

Questa mi manca!!!!!!!!! :o :o :o :o :o

Ne parlammo anche su un apposito topic (http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1126742077/0): Don disegnò una vignetta con paperino e paperina anziani e QQQ adulti sulla tomba di ZP; per un concorso, mi pare...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 17:56:33
Questa mi manca!!!!!!!!! :o :o :o :o :o
beh, in realtà la sua è stata un po' una provocazione... comunque l'esempio era calzante per esprimere l'ossessione, diciamo così, di don rosa a storicizzare e rendere realistiche le storie coi paperi, agendo poi in maniera coerente all'interno sia della Storia reale che della produzione Barksiana, con tutti i vincoli (limiti) che ciò comporta nella stesura di una storia

Puoi guardare la discussione in questo topic:
http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1126742077
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Venerdì 19 Gen 2007, 17:57:46
Questa mi manca!!!!!!!!! :o :o :o :o :o
Ma insomma, parli tanto male di Don Rosa e poi non sei al corrente delle principali argomentazioni a suo sfavore!!! Sei decisamente impreparato!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Venerdì 19 Gen 2007, 19:14:40
Quello che volevo dire prima, è che stare ad attaccarsi, nelle critiche, al suo fastidio per topolino e  alla sua scelta di non volerlo disegnare mi pare ridicolo!!! sarà libero di farlo, e di scherzarci sopra... e poi cosa vuole dire "negarne l'esistenza"? che per lui è come non esistesse? che non farà mai incontrare paperino con topolino? che non lo disegnerà mai?
No, no. Vuol dire che nel mondo rigorosamente costruito in cui sono ambientate le sue storie un personaggio di nome Topolino non esiste (o al massimo è un attore), così come non esiste Paperoga (che ha detto ai lettori di cancellare dall'albero genealogico dei paperi), non esiste la clessidra magica, non esiste la sua stessa storia di Lillehammer, e Paperone muore nel 1967. E' chiaro che se non sei entrato nel meccanismo dei suoi ragionamenti non capisci neanche perché questi vengono messi in discussione.

Per chiarire ulteriormente: per me è libero di ricrearsi il suo mondo disneyano come piace a lui (così come ogni autore può ricrearsi il suo universo Disney come meglio crede). Mi godo benissimo le sue storie, sapendo che sono ambientate in un "Rosaverso" inconciliabile con tutto il resto del fumetto Disney tranne Barks.
Ma ritengo quest'attitudine di tracciare linee di confine nette tra ciò che "esiste" (Barks - neanche tutto- e Rosa stesso) e ciò che "non esiste" (tutto il resto) una cavillosità piuttosto sterile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 19:52:32
No, no. Vuol dire che nel mondo rigorosamente costruito in cui sono ambientate le sue storie un personaggio di nome Topolino non esiste (o al massimo è un attore), così come non esiste Paperoga (che ha detto ai lettori di cancellare dall'albero genealogico dei paperi), non esiste la clessidra magica, non esiste la sua stessa storia di Lillehammer, e Paperone muore nel 1967. E' chiaro che se non sei entrato nel meccanismo dei suoi ragionamenti non capisci neanche perché questi vengono messi in discussione.
Non mescolerei il fatto che per lui Topolino non esista con il resto.  Il resto crea dei vincoli alle sue storie, l'inesistenza di Topolino no: semplicemente non farà mai storie su di lui (o al massimo lo dipingerà come un attore in quelle dei Paperi).

E se il "resto" posso capirlo (ne parlo poco sotto), di questo "problema topolino" proprio non ne vedo il senso...

Citazione
Ma ritengo quest'attitudine di tracciare linee di confine nette tra ciò che "esiste" (Barks - neanche tutto- e Rosa stesso) e ciò che "non esiste" (tutto il resto) una cavillosità piuttosto sterile.
Beh, qua è il punto: per molti è cavillosità sterile, per don rosa è uno stimolo a scrivere storie ben congeniate e strutturate per fare in modo che sia tutto coerente, tra le sue storie, quelle di Barks e e la Storia reale...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Venerdì 19 Gen 2007, 20:00:32
Non mescolerei il fatto che per lui Topolino non esista con il resto.  Il resto crea dei vincoli alle sue storie, l'inesistenza di Topolino no: semplicemente non farà mai storie su di lui (o al massimo lo dipingerà come un attore in quelle dei Paperi).

Al massimo!?!? Ti pare poco, screditare così il personaggio di Topolino solo perchè lui non conosce Gottfredson, Scarpa e compagnia?
L'inesistenza di Topolino non creerà vincoli, ma ci da un esempio perfetto del modo assurdo di ragionare di Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 20:08:22
Al massimo!?!? Ti pare poco, screditare così il personaggio di Topolino solo perchè lui non conosce Gottfredson, Scarpa e compagnia?
Mi sembra una forzatura bella e buona...
A me l'Opera non piace per nulla, in vita mia ho solo provato ad ascoltare il Don Giovanni di Mozart, ma l'ho piantata lì e non ho nessuna voglia di riprovarci o colmare le mie lacune.
So di essere un ignorante e so che il mio è un giudizio parziale ed affrettato.
Ma chi sto screditando?
Chi si dovrebbe sentire offeso da me?

Citazione
L'inesistenza di Topolino non creerà vincoli, ma ci da un esempio perfetto del modo assurdo di ragionare di Rosa.
Su questo siamo d'accordo, lui prende molto sul serio il suo modo di fare storie... siamo tutti più o meno d'accordo che questo è il suo principale difetto o merito, e la differenza sta nei gusti di chi legge
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Venerdì 19 Gen 2007, 20:15:18
Ma chi sto screditando?
Chi si dovrebbe sentire offeso da me?

No, lol, tu non screditi nessuno, è Rosa che lo fa, fraintendendo il personaggio di Topolino ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 19 Gen 2007, 20:21:36
Al massimo!?!? Ti pare poco, screditare così il personaggio di Topolino solo perchè lui non conosce Gottfredson, Scarpa e compagnia?
Mi sembra un'affermazione un pò esagerata...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 19 Gen 2007, 20:21:52
No, lol, tu non screditi nessuno, è Rosa che lo fa, fraintendendo il personaggio di Topolino ;)
beh, secondo me però sono atteggiamenti molto simili...
e se don rosa ha frainteso il personaggio di Topolino, magari accecato da una smisurata passione per i personaggi di barks, beh... peggio per lui! :) Io proprio non ci vedo altro!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Venerdì 19 Gen 2007, 20:26:06
Mi sembra un'affermazione un pò esagerata...

Don Rosa ha più volte dichiarato che Topolino sarebbe potuto diventare un buon personaggio se ci avesse messo mano "un altro Barks". Questo mi sembra ignorare bellamente l'operato degli autori da me citati e di molti altri...

Citazione
e se don rosa ha frainteso il personaggio di Topolino, magari accecato da una smisurata passione per i personaggi di barks, beh... peggio per lui!  Io proprio non ci vedo altro!

Io ci vedo un'ingiustificata chiusura mentale. Don ha frainteso topolino anche perchè non ne ha mai letto nulla, o quasi. E invece di leggersi qualche storia del roditore preferisce ignorarlo perchè non barksiano.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 20:30:58
Paperone muore nel 1967.


Oh NO!!!!! Dunque dopo il 1967 tutte le storie in cui è apparso paperone ...in realtà è un fantasma!!! No! Grazie Don Rosa che mi hai dato sta notizia...senti non è che per caso sai pure quando si sposa Paperino e chi vince lo scudetto nel 2008??? ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 20:33:56

Don Rosa ha più volte dichiarato che Topolino sarebbe potuto diventare un buon personaggio se ci avesse messo mano "un altro Barks".

Però, che raro esempio di umiltà nelle parole del buon Don! ;D
Certo Topolino in realtà è stato adoperato da quel maniscalco di Gotferdsson! Puah! Robaccia! Io manderei tutto al macero!!!! E Scarpa? Ripuah!  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Venerdì 19 Gen 2007, 20:34:11
e se don rosa ha frainteso il personaggio di Topolino, magari accecato da una smisurata passione per i personaggi di barks, beh... peggio per lui! :) Io proprio non ci vedo altro!
Oh, su questo non c'è dubbio! Lui ha il diritto di pensare quello che vuole di Topolino (e sarebbe assurdo linciarlo per questo). Ma in base allo stesso principio gli altri hanno il diritto di pensare quallo che vogliono su quello che lui pensa di Topolino (e sarebbe assurdo linciarli per questo). :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Venerdì 19 Gen 2007, 20:35:05
Oh NO!!!!! Dunque dopo il 1967 tutte le storie in cui è apparso paperone ...
Non esistono. Don Rosa non lascia niente al caso. 8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 20:38:50
E' furbo come una volpe questo Don!!! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 20:41:13
Però, che raro esempio di umiltà nelle parole del buon Don! ;D
Certo Topolino in realtà è stato adoperato da quel maniscalco di Gotferdsson! Puah! Robaccia! Io manderei tutto al macero!!!! E Scarpa? Ripuah!  ;D

Si riferiva a Barks non a sé stesso, quindi non vedo cosa c'entri l'umiltà.

Però anche di questa cosa avevamo già parlato, sempre in questo thread, e nemmeno tanto tempo fa, non sarebbe male magari che ve lo rileggeste. E come al solito, la frase fuori dal contesto non vuol dire niente. Quell che si può contestare a Don allora era la sua ignoranza sull'argomento, visto che non sapeva di cosa stava parlando. (era sulla DCML tipo più di dieci anni fa).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 19 Gen 2007, 20:44:17
Don Rosa ha più volte dichiarato che Topolino sarebbe potuto diventare un buon personaggio se ci avesse messo mano "un altro Barks". Questo mi sembra ignorare bellamente l'operato degli autori da me citati e di molti altri...
:o :o :o :o ARGH!! Questa mi giunge proprio nuova!!!

Citazione
Io ci vedo un'ingiustificata chiusura mentale. Don ha frainteso topolino anche perchè non ne ha mai letto nulla, o quasi. E invece di leggersi qualche storia del roditore preferisce ignorarlo perchè non barksiano.
Secondo me non si tratta di "ingiustificata chiusura mentale". Se non sbaglio, neanche Barks ha mai fatto storie con Topolino, o se le ha fatte, anche per lui è stato un personaggio secondario rispetto ai paperi.
Se Don Rosa vuole ignorare Topolino, IMHO, è liberissimo di farlo.

Citazione
Oh, su questo non c'è dubbio! Lui ha il diritto di pensare quello che vuole di Topolino (e sarebbe assurdo linciarlo per questo). Ma in base allo stesso principio gli altri hanno il diritto di pensare quallo che vogliono su quello che lui pensa di Topolino (e sarebbe assurdo linciarli per questo).  
...e, gira e rigira, andiamo a finire sempre allo stesso punto... ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 19 Gen 2007, 20:46:09

Si riferiva a Barks non a sé stesso, quindi non vedo cosa c'entri l'umiltà.
A me era sembrata una battuta...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 20:46:57
Io ci vedo un'ingiustificata chiusura mentale. Don ha frainteso topolino anche perchè non ne ha mai letto nulla, o quasi. E invece di leggersi qualche storia del roditore preferisce ignorarlo perchè non barksiano.

E nello specifico, cosa c'è di male in questo?

Quanta roba c'è al mondo che tu non leggi e che sicuramente è bella? Miliardi di roba... quindi la tua è una chiusura mentale?

E, no, non c'entra niente che Topolino è Disney allora lui dovrebbe... lui non dovrebbe niente, visto che scrive solo storie di paperi. Se si mettesse a scrivere storie di topi allora sì che dovrebbe farsi una cultura, ma non lo fa, quindi?

Quello che ha fatto è stato scrivere una frase a sproposito una volta (non in diversi casi) sulla DCML, non sapendo, per sua ignoranza, che uno (anzi più di uno) barks dei topi era esistito. Fine.

Ma questo non vuol dire che lui debba leggersele, e perché mai, visto che non gli interessano? Casty deve forse leggersi le storie dei paperi? Certo, se ne ha voglia e gli interessano sì, ma altrimenti no.
Barks leggeva Gottfredson? Gottfredson leggeva Barks? Che importa in questo contesto, se lo facevano meglio per loro, ma non "dovevano".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Venerdì 19 Gen 2007, 21:01:54
Può darsi che io non legga qualcosa che è bello, ma se lo faccio è perchè non lo conosco non per una presa di posizione a priori. In quanto alle storie di Topolino che lui non fa, rimane sempre quella famosa storia che gli fu poi rifiutata. Si è forse documentato in qull'occasione? No, e avrebbe reso Topolino come un attore di Hollywood infischiandosene della tradizione disneyana.

Citazione
Ma questo non vuol dire che lui debba leggersele, e perché mai, visto che non gli interessano?

Certo, se non gli interessano è un conto. Ma se io parlo di una cosa, solitamente mi informo di quello di cui sto parlando, non campo castelli per l'aria.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 21:25:15
:o :o :o :o ARGH!! Questa mi giunge proprio nuova!!!

Perché lo è  8-)

L'ha scritto una volta nel 1993, qui: http://nafsk.se/pipermail/dcml/1993-April/000435.html
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 21:25:26
A me era sembrata una battuta...

infatti era una battuta. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 19 Gen 2007, 21:25:39
Può darsi che io non legga qualcosa che è bello, ma se lo faccio è perchè non lo conosco non per una presa di posizione a priori. In quanto alle storie di Topolino che lui non fa, rimane sempre quella famosa storia che gli fu poi rifiutata. Si è forse documentato in qull'occasione? No, e avrebbe reso Topolino come un attore di Hollywood infischiandosene della tradizione disneyana.

Certo, se non gli interessano è un conto. Ma se io parlo di una cosa, solitamente mi informo di quello di cui sto parlando, non campo castelli per l'aria.
Qual'è la storia in questione?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 21:28:42
Può darsi che io non legga qualcosa che è bello, ma se lo faccio è perchè non lo conosco non per una presa di posizione a priori.

Non è vero, perché non potendo tu conoscere tutto (per forza, come nessuno) *devi* avere prese di posizioni a priori. Ed è giusto così, ci mancherebbe altro!

Citazione
In quanto alle storie di Topolino che lui non fa, rimane sempre quella famosa storia che gli fu poi rifiutata. Si è forse documentato in qull'occasione? No, e avrebbe reso Topolino come un attore di Hollywood infischiandosene della tradizione disneyana.
Ma non l'ha fatta.
(Comunque, incidentalmente, Topolino ha fatto anche l'attore di Hollywood nelle storie di Gottfredson eh...)

Citazione
Certo, se non gli interessano è un conto. Ma se io parlo di una cosa, solitamente mi informo di quello di cui sto parlando, non campo castelli per l'aria.
Sicuro, nessuno lo nega questo!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 19 Gen 2007, 21:30:27

infatti era una battuta. ;)

Se intendi dire che eri sarcastico... sì, grazie, ma va? :-P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Venerdì 19 Gen 2007, 22:03:45
Ma non l'ha fatta.
(Comunque, incidentalmente, Topolino ha fatto anche l'attore di Hollywood nelle storie di Gottfredson eh...)

So bene che non l'ha fatta, ma è comunque indicativa del suo modus operandi.
Poi, sì, il Topolino di Gottfredson fu anche attore. Ma non solo questo, e di certo non era ammirato da Paperino.

Citazione
Qual'è la storia in questione?
Quella che cito a p. 38 di questa discussione ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Venerdì 19 Gen 2007, 22:06:25

Se intendi dire che eri sarcastico... sì, grazie, ma va? :-P

Allora ecco la spiegazione: per una volta aveva parlato di Barks e non di se stesso e dunque ho fatto la battuta:" Che umiltà"! tutto qui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Tyrrel - Venerdì 19 Gen 2007, 23:57:46

Al massimo!?!? Ti pare poco, screditare così il personaggio di Topolino solo perchè lui non conosce Gottfredson, Scarpa e compagnia?
Esatto, è una mancanza di rispetto nei confronti del personaggio che ha dato vita a tutto quanto! Senza Mickey Mouse, non sarebbero mai nati Donald Duck, $crooge e compari.
Quello che disturba (o almeno, che disturba me) è il fatto che solamente perchè a lui piace una parte di un universo narrativo neghi l'esistenza del resto. Se a lui piace particolamente una parte del mondo dei Paperi, mi sembra più che giusto, oltre che logico, che si voglia occupare di quello; ma che neghi l'esistenza del resto di quell'universo non mi va a genio. Poi vabbè, l'importante è che non gli passi mai per la testa di fare una storia dove espliciti tutto questo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 20 Gen 2007, 03:30:34

Cioè se si parla del sesso degli angeli? Allora sì, sono d'accordo  8-)


Non è un discorso angelosessuale, parlare del procedimento donrosiano ha senso perchè Don Rosa tutto ciò che fa lo fa in ossequio a un determinato regolamento. Io critico quel regolamento, e trovo che le sue storie sarebbero molto più belle se libere da preconcetti. Ma vedo che il discorso si sta arenando, tu vuoi in tutti i modi far capire quanto il tuo giudizio nei confronti di Don sia rilassato e sereno perchè privo di aspettative. Ma personalmente io in Don Rosa e nel lavoro che fa (o almeno che mi ero convinto che facesse un decennio fa, quando non era ancora così rigido) ci credevo, e mi piange il cuore vederlo invecchiare così male.

Citazione
E, no, non c'entra niente che Topolino è Disney allora lui dovrebbe... lui non dovrebbe niente, visto che scrive solo storie di paperi. Se si mettesse a scrivere storie di topi allora sì che dovrebbe farsi una cultura, ma non lo fa, quindi?

No no, io penso proprio che lui debba. Scrivi DISNEY? Sei un autore DISNEY? Allora dovresti capire il significato del mondo DISNEY. Sennò non si va avanti, si rimane un piccolo staterello che sventola a casaccio una bandiera che non gli appartiene. Poi è ovvio che può, ma rimane parecchio insensato.

Citazione
Ma non l'ha fatta.

Ma poi anche questo discorso...cioè è ovvio che non l'ha fatta, come non ha mai fatto veramente morire Paperone (anche se tutti sappiamo come stanno le cose). Esiste però la timeline donrosiana, la sua continuity, che è composta di fatti che esistono a priori, e che se filtrano nelle storie bene, se non filtrano bene lo stesso. E' come l'Expanded Universe Lucasiano, ai fan diede fastidio che Chewbacca fosse morto poco dopo Il Ritorno dello Jedi. Non è una cosa che si vede nel film ma chissenefrega, è cmq un evento stabilito.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 20 Gen 2007, 12:11:10
No no, io penso proprio che lui debba. Scrivi DISNEY? Sei un autore DISNEY? Allora dovresti capire il significato del mondo DISNEY.

E qui mi spiace ma sono nel massimo disaccordo. Uno può benissimo specializzarsi e basta.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Sabato 20 Gen 2007, 12:39:18
occhiovolante dice : meglio fare una cosa bene, che tante male.

amen
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 20 Gen 2007, 12:45:17
Citazione
E qui mi spiace ma sono nel massimo disaccordo. Uno può benissimo specializzarsi e basta.

Quindi tu neghi che esista un minimo comun denominatore, uno stile di fondo, uno spirito unico che va da Gottfredson a Barks passando per Cimino e PKNA accumunando vari prodotti anche diversissimi tra loro? Perchè se neghi questo capisco che non ti spaventi affato la prospettiva di un autore che lascia intendere date di morte e eresie varie nella sua opera. Non si tratta di specializzazione, Don Rosa è un autore Disney che però rinnega Disney, è qui il punto focale.  
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Sabato 20 Gen 2007, 12:46:21
Lupo aggiunge: "Meglio fare una sola cosa male...piuttosto che due!" ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 20 Gen 2007, 16:50:20
Quindi tu neghi che esista un minimo comun denominatore, uno stile di fondo, uno spirito unico che va da Gottfredson a Barks passando per Cimino e PKNA accumunando vari prodotti anche diversissimi tra loro?  

No, nego che uno per scrivere Paperino debba conoscere Topolino. O viceversa. Niente più, niente meno.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Sabato 20 Gen 2007, 18:33:53
No, nego che uno per scrivere Paperino debba conoscere Topolino. O viceversa. Niente più, niente meno.
Sono d'accordo. Anzi, mi sembra eccessivo pretenderlo... vabbè che appartengono allo stesso universo, ma sono stati sviluppati da autori spesso diversi, o comunque in contesti diversi... eppoi, storicamente, chi ha più dato forma ai reciproci mondi sono stati Gottfredson e Barks, che si sono occupati solo di uno dei due
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 20 Gen 2007, 18:43:50
Che poi fra l'altro, contestualizzando, io capisco che può sembrare assurdo. Se Casty se ne uscisse dicendo che non ha mai letto i paperi, la cosa sarebbe quantomeno curiosa.

Ma Don è cresciuto in USA in un periodo in cui sui comic book c'era Barks coi paperi e *solo* autori minori per i topi. C'era Murry, che con tutto l'amore per Murry non si può pensare faccia nascere nei bambini che lo leggono questo grande amore incontrastato per Topolino. Non come succedeva invece qui, che abbiamo in fondo sempre avuto dosi massicce di Barks, Gottfredson, Scarpa, De Vita jr. (ma anche molti altri... che sicuramenet hanno magari banalizzato il ruolo di Topolino, ma che erano comunque molto meglio di Murry e chi gli scriveva le storielle... che ne so, Asteriti, Chierchini o Bramante... e gli sceneggiatori che c'erano dietro).

In USA invece c'era solo Barks, punto. Quindi se uno cresce così non si può andare a dirgli di leggere certi capolavori del topo da adulto. Anzi, glielo si può dire, così come gli si può dire di leggere Maus, V For Vendetta, Krazy Kat o Bone... ma non è qualcosa che gli serve per scrivere i paperi, non più di un qualsiasi altro buon fumetto. E se lui non è interessato morta lì, non è un problema.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: carl_floyd - Mercoledì 14 Feb 2007, 11:06:55
non centra don rosa, ha iniziato gottfredson a scrivere senza aver letto nulla di barks! :D
vai don rosa ale ale! vai don rosa ale ale! aleeee ohhhh! don rosa! don rosa!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 14 Feb 2007, 11:08:51
non centra don rosa, ha iniziato gottfredson a scrivere senza aver letto nulla di barks! :D
Geniale!  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Mercoledì 14 Feb 2007, 11:10:26
non centra don rosa, ha iniziato gottfredson a scrivere senza aver letto nulla di barks! :D
vai don rosa ale ale! vai don rosa ale ale! aleeee ohhhh! don rosa! don rosa!

Non poteva essere altrimenti, Gottfredson ha iniziato una decina di anni prima di Barks, e mi sto riferendo a quando Barks inizio' la sua carriera di fumettista, non al periodo d'oro.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Mercoledì 14 Feb 2007, 11:19:28
non centra don rosa, ha iniziato gottfredson a scrivere senza aver letto nulla di barks! :D

For years a secret shame destroyed my peace--
I'd not read Eliot, Auden or MacNiece.
But now I think a thought that brings me hope:
Neither had Chaucer, Shakespeare, Milton, Pope.
-Justin Richardson
 ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 14 Feb 2007, 12:08:14
Non poteva essere altrimenti, Gottfredson ha iniziato una decina di anni prima di Barks, e mi sto riferendo a quando Barks inizio' la sua carriera di fumettista, non al periodo d'oro.
credo proprio che fosse una battuta
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Phantom Blot - Venerdì 16 Feb 2007, 19:46:04
beh, secondo me però sono atteggiamenti molto simili...
e se don rosa ha frainteso il personaggio di Topolino, magari accecato da una smisurata passione per i personaggi di barks, beh... peggio per lui! :) Io proprio non ci vedo altro!

peggio per noi! se spendesse solo una giornata, solo una, una sola per leggersi le storie di gottfredson... poi ne spenderebbe altre! e poi scriverebbe storie sul mondo dei topi come solo lui sa fare! recuperando personaggi con una squisita filologia!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Giovedì 22 Feb 2007, 16:16:46
scusate, ma secondo Don rosa, di che sarebbe morto Paperone? io lo ritengo grandissimo, certo che questo fatto della morte di Paperone.. non mi piace per nulla..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 22 Feb 2007, 16:25:34
scusate, ma secondo Don rosa, di che sarebbe morto Paperone? io lo ritengo grandissimo, certo che questo fatto della morte di Paperone.. non mi piace per nulla..
Don Rosa non ha scritto una storia riguardo alla morte di Paperone. Ha semplicemente disegnato una vignetta provocatoria in cui si vede la lapide di Paperone... secondo me si può anche vivere ed apprezzare Don Rosa ignorando questo episodio
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Giovedì 22 Feb 2007, 16:58:27
Don Rosa non ha scritto una storia riguardo alla morte di Paperone. Ha semplicemente disegnato una vignetta provocatoria in cui si vede la lapide di Paperone... secondo me si può anche vivere ed apprezzare Don Rosa ignorando questo episodio
Credo che questo lo facciano tutti, senza problemi...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Giovedì 22 Feb 2007, 18:39:36

Credo che questo lo facciano tutti, senza problemi...



sì infatti, era solo perché non era proprio carina come cosa!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Venerdì 23 Feb 2007, 12:38:13
Citazione
secondo me si può anche vivere ed apprezzare Don Rosa ignorando questo episodio
Non ti seguo. Perchè uno dovrebbe ignorare questo episodio? Rosa ha avuto un' idea geniale (proseguendo e sviluppando maniacalmente una bozza Barksiana). Quella di rendere il mondo dei paperi REALE. I paperi nascono (da genitori, non da  fantomatici zii), vivono avventure e com'è ovvio, muoiono.
Nulla di più normale.
 8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Venerdì 23 Feb 2007, 13:04:48
I paperi nascono (da genitori, non da  fantomatici zii), vivono avventure e com'è ovvio, muoiono.
Nulla di più normale.
 8-)

Pero' dalle nostre parti non vestono alla marinara, e non hanno le ghette.  :-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 23 Feb 2007, 13:15:30
Pero' dalle nostre parti non vestono alla marinara, e non hanno le ghette.  :-)
Se dalle nostre parti uno si vestisse davvero come paperino (ovvero con addosso soltanto una blusa marinara) si verrebbe arrestati per atti osceni! :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giona - Venerdì 23 Feb 2007, 14:14:49

Pero' dalle nostre parti non vestono alla marinara, e non hanno le ghette.  :-)

Non in Turchia né in Italia, non nel XXI secolo. Don Rosa si contestualizza in modo molto preciso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Venerdì 23 Feb 2007, 14:31:38
Non in Turchia né in Italia, non nel XXI secolo. Don Rosa si contestualizza in modo molto preciso.

Ah, perche' nel XX secolo invece i paperi .... :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 23 Feb 2007, 15:13:45
Non ti seguo. Perchè uno dovrebbe ignorare questo episodio? Rosa ha avuto un' idea geniale (proseguendo e sviluppando maniacalmente una bozza Barksiana). Quella di rendere il mondo dei paperi REALE. I paperi nascono (da genitori, non da  fantomatici zii), vivono avventure e com'è ovvio, muoiono.
Nulla di più normale.
 8-)
Se parliamo seriamente, il discorso è: visto che quello dei paperi è un mondo inventato (perché al di là del preciso contesto storico che uno vuole scegliere, i veri paperi non parlano né guidano automobili, nè fanno miliardi e via dicendo), tutto sta a dove decidere di  porre la riga tra reale e fantasia nel fumetto.

Nel caso di Don Rosa, lui ha avuto l'idea (che tanto geniale non mi sembra... corraggiosa semmai) di spostare la riga un po' più in là dell'usuale, dicendo "attenti ragazzi che non solo la gente, ma anche i paperi muoiono".
Sarà che quando cerco un fumetto realistico non cerco ibridi, ma prendo un fumetto con delle persone, io preferisco che con i paperi ci sia un minimo di attinenza con la realtà, ma che poi le storie pendano più verso uno spensierato mondo fantastico che non verso il reale, con tutte le sue crudezze...
Insomma, preferisco fare a meno di pensare che secondo Don Rosa io sto leggendo storie datate, di una "finta realtà" in  cui i paperi sono già tutti morti e defunti...

Poi ognuno faccia come vuole, e sono il primo a dire Viva Don Rosa e le sue storie....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Venerdì 23 Feb 2007, 15:19:46
Perchè uno dovrebbe ignorare questo episodio?

Uhm... perché l'ha detto lui visto che era solo una vignetta disegnata per gioco?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 23 Feb 2007, 15:53:32
Insomma, preferisco fare a meno di pensare che secondo Don Rosa io sto leggendo storie datate, di una "finta realtà" in  cui i paperi sono già tutti morti e defunti...

Poi ognuno faccia come vuole, e sono il primo a dire Viva Don Rosa e le sue storie....
Sono completamente d'accordo con te, Floyd.

Otretutto, come già specificato, quella di Don Rosa era una vignetta a sè stante, che non aveva nulla a che vedere con le storie.
E poi non credo di aver mai letto in una storia Disney, una battuta del tipo "Tizio è morto!", nè tantomeno nessuno si è mai recato da Paperino per fargli le condoglianze per la perdita dello zio...
Senza contare il fatto che i nostri sopravvivono sempre a tutto, dai cataclismi naturali (eruzioni vulcaniche, maremoti, cadute di alberi o massi, ecc... ecc...) agli attacchi da parte dei più svariati animali, ai colpi di cannone, alle mine, alle fucilate, e chi più ne ha più ne metta.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 23 Feb 2007, 16:14:44
Quella vignetta sarà anche stata un gioco (Jippes nella stessa occasione ha raffigurato un Paperone gay), ma è innegabile che Don la pensi così, visto che ambienta le sue storie in un quinquennio ben preciso...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 23 Feb 2007, 16:18:29
Jippes nella stessa occasione ha raffigurato un Paperone gay
Di quell'occasione io ho visto soltanto le vignette di Bottaro e di Don Rosa... le altre (se lo sono state) dov'è che sono state pubblicate?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 23 Feb 2007, 16:29:38
Quella vignetta sarà anche stata un gioco (Jippes nella stessa occasione ha raffigurato un Paperone gay), ma è innegabile che Don la pensi così, visto che ambienta le sue storie in un quinquennio ben preciso...
E va beh, io comunque mi rifiuto di pensare che Paperone sia morto. Se poi lo è per Don, questa è un'altra cosa.
Per quel che mi riguarda, le sue storie mi piacciono molto, ma, come ho già detto altre volte, le colloco in un tempo ideale, in cui Paperone e Nonna Papera sono sempre vecchi, Paperino e Paperina sono sempre giovani e innamorati, e QQQ sono sempre bambini, sia che vadano ai campeggi delle Gm, sia che giochino con i videogiochi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Venerdì 23 Feb 2007, 17:48:24
Di quell'occasione io ho visto soltanto le vignette di Bottaro e di Don Rosa... le altre (se lo sono state) dov'è che sono state pubblicate?

Quella di Jippes e' apparsa in Italia nei primi anni Novanta su Totem Comic #80 (grazie a Luca Boschi, che all'epoca era redattore della rivista); quella di Rota e' on-line qui:
http://www.vidarland.com/comics/img/heydai.gif

La pubblicazione originale di tutto il lotto dovrebbe essere avvenuta sul numero 77 della fanzine tedesca "Der Hamburger Donaldist".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 23 Feb 2007, 18:28:54
La pubblicazione originale di tutto il lotto dovrebbe essere avvenuta sul numero 77 della fanzine tedesca "Der Hamburger Donaldist".
Grazie mille... beh, credo che rimarrò in attesa di un'edizione italiana, visto che con il tedesco non sono messo bene... :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 23 Feb 2007, 18:40:13
Sapete se le altre due versioni siano presenti sul web?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Venerdì 23 Feb 2007, 19:10:40
Il disegno di Bottaro è qui:
http://outducks.org/webusers/webusers-auth0/lbo_5ihj09.jpg

Quello di Jippes l'ho visto in rete, ma non ricordo il link.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 23 Feb 2007, 19:30:40
Il disegno di Bottaro è qui:
http://outducks.org/webusers/webusers-auth0/lbo_5ihj09.jpg
Grazie mille, l'avevo già visto tempo fa, ma me ne sono ricordata soltanto quando l'ho rivisto dal link.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MartinaMiwako - Venerdì 23 Feb 2007, 22:41:08
E va beh, io comunque mi rifiuto di pensare che Paperone sia morto.Se poi lo è per Don, questa è un'altra cosa.
La penso allostesso modo.Anch'io qualche mese fa ho trovato questa immagine,all'inizio ero un pò perplessa,poi l'ho subito contrariata.I disegni saranno belli,ma il significato è più grande di quel che sembra.Se muore Zio paperone,muoiono anche le stupende storie che lo hanno come protagonista;per questo sono felice che sia solo una vignetta!Inoltre non riesco proprio a vedere paperino vecchio e QQQ grandi,perchè sono affezionata ai personaggi Disney così come sono.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Venerdì 23 Feb 2007, 23:00:52
Anch'io qualche mese fa ho trovato questa immagine.

Potete mettere il link della vignetta?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Donocchio - Venerdì 23 Feb 2007, 23:56:51
L' anno scorso a Firenze per la conferenza gli rivolsi la domanda sul significato dell' enigmatica frase-epitaffio di Donald.
Il titolo del concorso era "Hey Daisy, whatever happened to uncle scooge?" e da questa frase Rosa ha ideato questa (bellissima) vignetta.
(http://www.fumetti.org/notizie/2000/06/donrosa/DonRosaScroogeTombstone.jpg)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Sabato 24 Feb 2007, 02:15:42
bellissima.. ma inquietante..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Rinhos - Sabato 24 Feb 2007, 11:23:05
bellissima.. ma inquietante..

concordo :o
ma alla fine quel concorso l'ha vinto?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Sabato 24 Feb 2007, 14:13:06

concordo :o
ma alla fine quel concorso l'ha vinto?
Boh...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Trauma - Sabato 24 Feb 2007, 15:25:38
Micidiale. Come sempre don Rosa mi riesce a stupire.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Wolf - Sabato 24 Feb 2007, 17:23:19
Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Sabato 24 Feb 2007, 18:29:30
Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!
Sinceramente, non so se ridere o piangere...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Sabato 24 Feb 2007, 18:31:45
Sinceramente, non so se ridere o piangere...

Perché?!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Sabato 24 Feb 2007, 18:32:24
Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!

Wolf, attento che e' Don Rosa e non Maria Rosa.  Ma non e' neanche un prete, nonostante il Don.  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Sabato 24 Feb 2007, 18:40:03

Wolf, attento che e' Don Rosa e non Maria Rosa.  Ma non e' neanche un prete, nonostante il Don.  ;)
Ma si... non so se ridere per l'errore involontario e piangere per la convinzione sbagliata... tutto qua. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Domenica 25 Feb 2007, 11:17:15
Rosa ha avuto un' idea geniale (proseguendo e sviluppando maniacalmente una bozza Barksiana). Quella di rendere il mondo dei paperi REALE. I paperi nascono (da genitori, non da  fantomatici zii), vivono avventure e com'è ovvio, muoiono.

ah, sì... un gran bel genio... ma potrebbe essere ancora più geniale : pensa, innanzitutto ce ne sono di svergognati che vanno in giro seminudi (un bel paio di brache ai paperi starebbero bene, no? se fossero REALI mica andrebbero in giro a chiappe al vento e piedi, pardon, zampe ignude)... meglio mettergli un paio di brache!!!   poi ci potrebbe mostrare come si riproducono, sarebbe un bel tocco di REALTA'!!!   un'altra genialata sarebbe cominciare a mostrare dei water nei bagni... sennò ci sarebbe da chiedersi dove i paperi espletino i propri bisogni corporali!!!  ma non ci sono limiti!!!  potrebbe far affrontare ai paperi problemi REALI legati a droga, alcool, malattie incurabili...  GENIALE!!!!!!    

 ;D


 ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Domenica 25 Feb 2007, 13:04:05
Pensa, come si riproducono ce l'ha addirittura già mostrato. Mentre invece per quanto riguarda la DROGA ci ha già pensato Silverware.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Domenica 25 Feb 2007, 13:36:03
Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!

ecco la soluzoione del mistero!!!! Il vero nome è Rosa, Don è il cognome!!!! Ora si spiegano tante cose... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 25 Feb 2007, 14:02:22

ah, sì... un gran bel genio... ma potrebbe essere ancora più geniale : pensa, innanzitutto ce ne sono di svergognati che vanno in giro seminudi (un bel paio di brache ai paperi starebbero bene, no? se fossero REALI mica andrebbero in giro a chiappe al vento e piedi, pardon, zampe ignude)... meglio mettergli un paio di brache!!!   poi ci potrebbe mostrare come si riproducono, sarebbe un bel tocco di REALTA'!!!   un'altra genialata sarebbe cominciare a mostrare dei water nei bagni... sennò ci sarebbe da chiedersi dove i paperi espletino i propri bisogni corporali!!!  ma non ci sono limiti!!!  potrebbe far affrontare ai paperi problemi REALI legati a droga, alcool, malattie incurabili...  GENIALE!!!!!!    
 
Anche troppo geniale, per i mii gusti... non c'è nessuno bidsogno di arrivare a tanto, e non vedo perchè ci si debba arrivare per forza, sembra che Don Rosa abbia detto che nella prossima storia inserirà sicuramente tutti questi bei particolari...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Domenica 25 Feb 2007, 15:28:43
Anche troppo geniale, per i mii gusti... non c'è nessuno bidsogno di arrivare a tanto, e non vedo perchè ci si debba arrivare per forza, sembra che Don Rosa abbia detto che nella prossima storia inserirà sicuramente tutti questi bei particolari...

Speriamo che ci spieghi pure perchè paperina non porta la gonna (papera scostumata!) mentre l'austera Minnie la porta con tanto di mutandoni merlettati sotto!
Ah già, ma Rosa Don non sa chi sia Minnie... ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Domenica 25 Feb 2007, 17:33:25
Ah già, ma Rosa Don non sa chi sia Minnie... ;)
Minni :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Domenica 25 Feb 2007, 17:53:47
Anche troppo geniale, per i mii gusti... non c'è nessuno bidsogno di arrivare a tanto, e non vedo perchè ci si debba arrivare per forza, sembra che Don Rosa abbia detto che nella prossima storia inserirà sicuramente tutti questi bei particolari...
era, ovviamente, un'esagerazione ed una provocazione  :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 25 Feb 2007, 23:47:10
era, ovviamente, un'esagerazione ed una provocazione  :P
L'avevo capito. E lo era un pò anche la mia. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Lunedì 26 Feb 2007, 00:35:02

ecco la soluzoione del mistero!!!! Il vero nome è Rosa, Don è il cognome!!!! Ora si spiegano tante cose... ;)

Donna Rosa?  :-?

non l'avrei mai detto, e sì che l'ho visto di persona ( ;D )
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 26 Feb 2007, 11:24:29
un'altra genialata sarebbe cominciare a mostrare dei water nei bagni...
Oppure, per essere ancora più realista, potrebbe iniziare a costellare le strade di paperopoli di guano, visto che è noto che i paperi non hanno water!! :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Martedì 27 Feb 2007, 19:57:06
ma sulla tomba di paperone, nella vignetta disegnata da Don Rosa, quel "fortuna facet fortibus" cosa sta a significare?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Martedì 27 Feb 2007, 20:16:11
ma sulla tomba di paperone, nella vignetta disegnata da Don Rosa, quel "fortuna facet fortibus" cosa sta a significare?

"fortuna favet fortibus" è latino e significa, se non erro (son passati un po' di anni dal liceo) "la fortuna aiuta i forti"  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Wolf - Martedì 27 Feb 2007, 20:34:11

Wolf, attento che e' Don Rosa e non Maria Rosa.  Ma non e' neanche un prete, nonostante il Don.  ;)

Non so se ridere o se piangere per la tua "grandiosa" battuta esilarante. So bene chi è don Rosa! >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Martedì 27 Feb 2007, 20:50:08
Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!
Scusa, Wolf, ma da questo post si direbbe che tu avessi le idee un pò confuse... tutto qua. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Wolf - Martedì 27 Feb 2007, 21:05:28
In effetti è un po' strano, ora mi rendo conto. Ma avete consumato tutta una pagina per criticarmi.  :(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Martedì 27 Feb 2007, 21:14:49
In effetti è un po' strano, ora mi rendo conto. Ma avete consumato tutta una pagina per criticarmi.  :(
Esagerato... :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Giovedì 22 Mar 2007, 16:40:32
ciao ragà,

cmq Paperone era già morto in una storia italiana..
ok, non era morto realmente, aveva finto di esser morto in un incidente aereo per non ricordo bene che motivi..
Paperino lo piange per tre giorni e poi corre a intascare l'eredità!

Grosso modo c'era questo nella storia, ma il titolo davvero non lo ricordo, nè l'autore e niente..
di sicuro c'è che è italiana e un po' vecchiotta..

chi si ricorda qual'è?
se ce la fate siete davvero mitici!

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Adnan - Giovedì 22 Mar 2007, 17:02:25
ciao ragà,

cmq Paperone era già morto in una storia italiana..
ok, non era morto realmente, aveva finto di esser morto in un incidente aereo per non ricordo bene che motivi..
Paperino lo piange per tre giorni e poi corre a intascare l'eredità!

Grosso modo c'era questo nella storia, ma il titolo davvero non lo ricordo, nè l'autore e niente..
di sicuro c'è che è italiana e un po' vecchiotta..

chi si ricorda qual'è?
se ce la fate siete davvero mitici!


A occhio e croce, dall'argomento si direbbe di Martina.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Giovedì 22 Mar 2007, 17:06:54
ciao ragà,

cmq Paperone era già morto in una storia italiana..
ok, non era morto realmente, aveva finto di esser morto in un incidente aereo per non ricordo bene che motivi..
Paperino lo piange per tre giorni e poi corre a intascare l'eredità!

Grosso modo c'era questo nella storia, ma il titolo davvero non lo ricordo, nè l'autore e niente..
di sicuro c'è che è italiana e un po' vecchiotta..

chi si ricorda qual'è?
se ce la fate siete davvero mitici!

Uao, ogni volta scopro qualcosa di nuovo, qui nel forum... ;D
Mai sentita, aspetto anch'io un'indicazione utile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Giovedì 22 Mar 2007, 17:36:16
La storia in questione è "Zio Paperone e la costosa eredità" (http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++375-A) (Bottaro/Chendi - T. 375)

Paperone, dovendo intascare l'eredità di un vecchio parente, escogita questo stratagemma per non dover pagare personalmente gli onerosi interessi del noleggio di una cassetta di sicurezza, dal contenuto dubbio. Secondo Paperone, non essendoci più lui, avrebbe pagato la somma il suo successore Paperino, successivamente (secondo il suo piano) sarebbe "resuscitato". Logico no? ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 22 Mar 2007, 17:41:23
Io me ne ricordo anche un'altra (tra l'altro letta anche recentemente ma che, ahimè, non riesco a mettere a fuoco) in cui la trama era diversa... o almeno credo....  :o
da quel che mi ricordo Paperone scompare in non so che incidente (in aereo?) e dopo che viene dato per morto, Paperino intasca l'eridità e inizia a spendere il capitale! Quando poi una notte Paperone torna, stanco morto, e rientra a casa, si ri-trova paperino nella sua villa... e da lì la regolazione dei conti!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Giovedì 22 Mar 2007, 17:42:31
proprio quella!
ma avete un compute in testa? incrediBBBile!!

ripensando a queste vecchie storie, ho nostalgia di quell umorismo paradossale delle vecchioe storie italiane, che si è perso un po ( o trasformato, boh..)

ad esempio paperino che insegue con il battipanni QQQ oggi non sarebbe politically correct, ma per decenni ci ha fatto ridere da matti (almeno a me!!).. (ehi, ho solo 28 anni, le storie vecchie le conosco grazie ai vecchi classici dei miei genitori!)

ma forse qua sto andando OT, sorry..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: occhiovolante - Giovedì 22 Mar 2007, 17:43:51
Io me ne ricordo anche un'altra (tra l'altro letta anche recentemente ma che, ahimè, non riesco a mettere a fuoco) in cui la trama era diversa... o almeno credo....  :o
da quel che mi ricordo Paperone scompare in non so che incidente (in aereo?) e dopo che viene dato per morto, Paperino intasca l'eridità e inizia a spendere il capitale! Quando poi una notte Paperone torna, stanco morto, e rientra a casa, si ri-trova paperino nella sua villa... e da lì la regolazione dei conti!
mi sa che è la stessa..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 22 Mar 2007, 17:44:33
Ecco, forse quella che dicevo io è questa (http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++967-A&search=morto++paperino+_)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Giovedì 22 Mar 2007, 17:46:01
Non ho letto nessuna delle due storie da voi citate. In compenso, mi sembra di ricordare una storia in cui Paperone spariva, e il suo posto di amministratore veniva preso da Paperina. Vi ricordate il titolo?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Giovedì 22 Mar 2007, 17:55:17
Onde evitare OT a catena, se volete tornare sull'argomento morte (et similia), forse è meglio che postiate qui:

http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1099138084
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Sabato 24 Mar 2007, 15:22:11
qualcuno sa se il Don è al lavoro?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: meme - Domenica 25 Mar 2007, 15:03:24
Non ho letto nessuna delle due storie da voi citate. In compenso, mi sembra di ricordare una storia in cui Paperone spariva, e il suo posto di amministratore veniva preso da Paperina. Vi ricordate il titolo?


Potrebbe essere "Paperino e il genio del compleanno", una sorta di parodia molto libera del film "La vita è meravigliosa" di Frank Capra, in cui un genio realizzava per Paperino il desiderio di vedere come sarebbe stato il mondo se lui non fosse mai nato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 25 Mar 2007, 21:16:19


Potrebbe essere "Paperino e il genio del compleanno", una sorta di parodia molto libera del film "La vita è meravigliosa" di Frank Capra, in cui un genio realizzava per Paperino il desiderio di vedere come sarebbe stato il mondo se lui non fosse mai nato.
No, non è quella (tra l'altro, non credo che fosse di Don Rosa): quella la ricordo bene, perchè è la storia da dove ho preso la mia firma.

(Mi scuso con i moderatori per l'OT, io non posso spostarli nel topic appropriato)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Domenica 25 Mar 2007, 21:18:38
No, non è quella (tra l'altro, non credo che fosse di Don Rosa): quella la ricordo bene, perchè è la storia da dove ho preso la mia firma.

Si vede che non la ricordi bene, era proprio di Rosa!
Comunque potrebbe essere una storia barksiana...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 25 Mar 2007, 22:02:15
E invece "Paperino e il genio del compleanno" la ricordo benissimo, Portamantello. ;)
Non mi sono espressa con chiarezza, forse, ma la storia a cui facevo riferimento con "non credo che fosse di Don Rosa" era questa:

Non ho letto nessuna delle due storie da voi citate. In compenso, mi sembra di ricordare una storia in cui Paperone spariva, e il suo posto di amministratore veniva preso da Paperina. Vi ricordate il titolo?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 26 Mar 2007, 08:48:59
Immagino sia "paperina e lo charme finanziario" (http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL+1660-B&search=charme%20finanziario)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Lunedì 26 Mar 2007, 15:40:34
Mi sa che è proprio quella, piccolobush, grazie.  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Mercoledì 4 Apr 2007, 18:47:35
ma Don Rosa sta facendo qualcosa (perdonate l'insulsa rima)? è al lavoro su qualche storia?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Mercoledì 4 Apr 2007, 19:17:13
Non lo so, non sono ancora andata a trovarlo, questa settimana. [smiley=happy.gif]
Magari... :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 4 Apr 2007, 19:38:03
ma Don Rosa sta facendo qualcosa (perdonate l'insulsa rima)? è al lavoro su qualche storia?

Al momento no. Ma non si è ritirato, ora sta facendo copertine, pin-up e simili (vedasi discussione sull'argomento qualche giorno fa sulla DCML).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Wolf - Sabato 7 Apr 2007, 17:05:02
Molto strano io non ho più notizie su di lui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Sabato 7 Apr 2007, 17:34:14
Molto strano io non ho più notizie su di lei.
Aridaje...

Don Rosa per me ha lo sprito di una vera fumettista, resta così Rosa!
Ti era già stato detto, Don Rosa è un LUI.  ::)

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Wolf - Martedì 10 Apr 2007, 15:52:58
Scusa, ormai è un vizio.
Correggo l'errore prima che lo vede qualcun'altro
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 10 Apr 2007, 18:59:08
Prima che lo veda.

Lo sapete che il saper scrivere è un requisito fondamentale per potersi iscrivere in un forum?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: wolp - Martedì 10 Apr 2007, 20:01:00
Prima che lo veda.

Lo sapete che il saper scrivere è un requisito fondamentale per potersi iscrivere in un forum?

Se è per questo c'è anche un altro errore grammaticale molto evidente nella stessa frase. Ma credo sia dovuto al fatto che, a quanto pare, il mio "quasi omonimo" ha solo 11 anni (come risulterebbe dal suo profilo...).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 10 Apr 2007, 20:27:47
Ci sono errori ed errori. In entrambi casi sarebbe meglio non uccidere la nostra povera lingua, ma un congiuntivo sballato in una frase tanto semplice risalta come un carciofo in una macedonia.
Entrare nel Papersera e trovarlo ostaggio della nuova generazione di zulù non è bello, a prescindere dall'età, quindi datevi una regolata gente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Martedì 10 Apr 2007, 20:30:55
Ci sono errori ed errori. In entrambi casi sarebbe meglio non uccidere la nostra povera lingua, ma un congiuntivo sballato in una frase tanto semplice risalta come un carciofo in una macedonia.
Entrare nel Papersera e trovarlo ostaggio della nuova generazione di zulù non è bello, a prescindere dall'età, quindi datevi una regolata gente.

Dai, Grrodon, non esagerare!  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 10 Apr 2007, 20:40:56
Non esagero affatto, questi miei sbotti d'ira funesta non sono da ricondurre ai singoli casi, che di per sè sono vaccate, ma a tutto un insieme di cose che sta danneggiando progressivamente questo forum. E' chiaro che se siamo arrivati a questa situazione è stato a suon di continui e progressivi rilassamenti che hanno prodotto mostri come "Raccolta Firme di Pk" e altre castronerie ben visibili in giro per il forum. Ma adesso è tempo di cambiare registro, post-pensierini da prima elementare, thread niubbi e comportamenti da bambini scemi non saranno più tollerati. E' tempo che questo posto torni ad essere IL forum sul fumetto Disney, dove tornare a discutere ad alto livello della nostra comune passione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dan88 - Martedì 10 Apr 2007, 21:09:00
Non esagero affatto, questi miei sbotti d'ira funesta non sono da ricondurre ai singoli casi, che di per sè sono vaccate, ma a tutto un insieme di cose che sta danneggiando progressivamente questo forum. E' chiaro che se siamo arrivati a questa situazione è stato a suon di continui e progressivi rilassamenti che hanno prodotto mostri come "Raccolta Firme di Pk" e altre castronerie ben visibili in giro per il forum. Ma adesso è tempo di cambiare registro, post-pensierini da prima elementare, thread niubbi e comportamenti da bambini scemi non saranno più tollerati. E' tempo che questo posto torni ad essere IL forum sul fumetto Disney, dove tornare a discutere ad alto livello della nostra comune passione.

sì, devo darti ragione.. io sono iscritto da poco, ma vi leggo da molto tempo, ed effettivamente devo darti ragione. In particolare sulla raccolta firme di Pk!  ;D ci vuole un impegno collettivo, dunque, ed in particolare dei moderatori, secondo me.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: wolp - Martedì 10 Apr 2007, 21:39:33
Grrodon, sul degenerare di molti 3d sono assolutamente d'accordo. Tanto che personalemnte leggo e non intervengo, vista la nausea che avrei ad entrare in sterili polemiche con utenti che nulla aggiungono di utile alla conoscenza del mondo Disney. Per non andare oltre nell'OT... chiudo dicendo che una sterzata va data, ma forse dovreste consultarvi tra moderatori in modo da assumere uniformi criteri di intervento. In bocca al lupo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 10 Apr 2007, 21:45:09
Il mondo dei moderatori è bello perchè è vario. C'è il mod brontolone, il mod burlone e pure il mod forzuto. Ma, nel voler sconfiggere Garganiubbo e compagnia billa, su una cosa concordiamo tutti, e il grande mod è d'accordo con noi. Che è tempo di linea dura.

E ora torniamo a sparlare di Don Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Mercoledì 6 Giu 2007, 14:22:20
Don ha avuto un miliardo di nomination agli Harvey Awards (ma che ha fatto quest'anno? ;D ). Cmq un bene! Inoltre, Van Horn e altre nomination Gemstone. Riporto solo quelle pertinenti.

BEST WRITER
Don Rosa - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing
William Van Horn - Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

BEST ARTIST
Don Rosa - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing
William Van Horn - Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

BEST CARTOONIST
Don Rosa - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing
William Van Horn - Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

BEST LETTERER
Jon Babcock - Uncle Scrooge - Gemstone Comics
Willie Schubert - Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

BEST COLORIST
Susan Daigle-Leach - Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing
Scott Rockwell - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing

BEST COVER ARTIST
Don Rosa - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing

BEST CONTINUING OR LIMITED SERIES
Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

BEST ANTHOLOGY
Walt Disney Comics & Stories - Gemstone Publishing

SPECIAL AWARD FOR EXCELLENCE IN PRESENTATION
The Life and Times of Scrooge McDuck Companion - Gemstone Publishing

SPECIAL AWARD FOR HUMOR IN COMICS
Don Rosa - Uncle Scrooge - Gemstone Publishing

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Mercoledì 6 Giu 2007, 15:05:51
Oltre a notare che anche William Van Horn ha ricevuto parecchie nominations (cosa che mi fa decisamente piacere, e che credo farà piacere anche a New_AMZ...), e ad affermare che la candidatura a Susan Daigle-Leach come Best colorist è assolutamente meritata, mi viene da pensare che tutte queste candidature siano legate al Scrooge Life Companion, che come il volume precedente USA riguardante Lo$ è fatto veramente bene. Avendo visto però le altre candidature, ho idea che alla fine i premi effettivi saranno molto pochi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Mercoledì 6 Giu 2007, 15:10:27
Oltre a notare che anche William Van Horn ha ricevuto parecchie nominations (cosa che mi fa decisamente piacere, e che credo farà piacere anche a New_AMZ...)
OT
Sono dell'idea che se Van Horn vincesse qualche premio (perche' no, tutti :) potrebbe essere l'occasione giusta per lanciarlo in modo intelligente anche in Italia.
Van Horn merita molto piu' di quanto gli e' stato finora restituito. Sta facendo un lavoro egregio a differenza di altri autori osannati che la meta' di lui valgono.

Speriamo
:)

Ciao.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: joe mango - Sabato 9 Giu 2007, 22:47:53
Grande Van Horn! Il solo che risolleva di tanto in tanto il Mega mensile..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Garibaldi - Sabato 9 Giu 2007, 23:10:59
barks e don rosa sn i migliori :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: joe mango - Domenica 10 Giu 2007, 18:01:39
Don Rosa è indubbiamente un grandissimo scrittore ed artista;  nonostante questo il suo inserire i paperi nei vari contesti storici (od abbozzare addirittura date di morte) mi è sempre risultato un po' maniacale ed indigesto...Ribadisco invece che è, oltre ad uno straordinario sceneggiatore, un disegnatore eccezionale che, nonostante il tratto apparentemente legnoso, riesce a rendere come non mai ogni tipo di scena dinamica...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Domenica 10 Giu 2007, 20:54:10
nonostante il tratto apparentemente legnoso, riesce a rendere come non mai ogni tipo di scena dinamica...

apparentemente?  :-?

Don Rosa non sembra conoscere quella che in animazione viene chiamata "line of action" che conferisce ai personaggi fluidità, vitalità, forza e dinamismo  8-)

i sui disegni pertanto risultano davvero legnosi
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lupo_de_Lupis - Domenica 10 Giu 2007, 22:51:15
Rosa è un disegnatore eccezionale che, nonostante il tratto apparentemente legnoso, riesce a rendere come non mai ogni tipo di scena dinamica...
Apparentemente legnoso?!? Ma se disegna direttamente con un ramo di quercia!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Lunedì 11 Giu 2007, 00:37:03
mi viene da pensare che tutte queste candidature siano legate al Scrooge Life Companion, che come il volume precedente USA riguardante Lo$ è fatto veramente bene.
... volume precedente, ossia The Life and Times of Scrooge McDuck, che è arrivato al traguardo della 2nd printing, ossia seconda edizione, negli USA, segno che alla fine non l'hanno proprio comprato in pochi, almeno rispetto alle asfittiche cifre di vendita del fumetto Disney nordamericano.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: joe mango - Lunedì 11 Giu 2007, 10:15:34
Apparentemente legnoso?!? Ma se disegna direttamente con un ramo di quercia!

E' un po' legnoso, effettivamente. Ma questo nulla toglie alla bellezza dinamica di alcune sue scene e alla raffinatezza delle sue tavole sempre zeppe di curiosi particolari (fenomenali le gag sul fondo)...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: becco82 - Martedì 31 Lug 2007, 14:26:41
Segnalo questo interessante sito per le famose Pin ups di Don Rosa

http://www.duckmania.de/english/?Artwork-Gallery:%22Picsou%26quot%3B_-_Illustrations

...e porgo delle domande:

-quante ne sono state fatte più o meno?
-sono tutte commissionate (per rifarsi delle storie presenti sull'albo)oppure le inventa lui seguendo il suo istinto?
-non vi sono siti dove inseriscono queste immagini in risoluzioni ancora più grandi?

grazie e...buone vacanze
Allego un immagine che ricorda un qualcosa di meraviglioso...frutto della fantasia del mitico Carl
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Lory Duckis - Domenica 2 Set 2007, 13:50:49
Ho scoperto Don Rosa leggendo la storia su Zio Paperone 172 "Zio Paperone e il sogno di una vita", magnifica storia che mi ha molto colpito (anche se i disegni non mi sono piaciuti molto). In questa storia mostra tutto il suo splendore come sceneggiatore, alternando momenti di umorismo ad altri di tensione. Infatti io mi sono completamente immedesimata. Grande Don Rosa!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alle - Venerdì 14 Set 2007, 08:19:07
Avendo visto però le altre candidature, ho idea che alla fine i premi effettivi saranno molto pochi.
La premiazione si è svolta sabato scorso; e come volevasi dimostrare, la Gemstone ed i suoi artisti non hanno portato a casa nulla. Qui (http://harveyawards.org/) l'elenco dei premiati.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Leo . - Giovedì 29 Nov 2007, 00:30:46
Voglio riesumare questo topic sull'autore Disney più Underground che ci sia!

Mi ha interessato molto la polemica sul suo dogmatismo, in particolare il suo rapporto con Topolino.
Secondo me se si appassionasse a Topolino farebbe una strage: immaginate un ipotetico
"Hey Minnie, what's happened to Mickey?" ( A buon intenditor...)

Vorrei difendere Don Rosa per il suo dogmatismo, secondo me lui propone una doppia chiave di lettura:

1) le sue storie si ambientano nei primi anni'50, Paperone muore nel '67 ecc..

ma allo stesso tempo

2) le sue storie si possono ambientare nel presente senza tempo Disney, visto che non nomina quasi  mai date precise ( è l'interpretazione di chi ha a che fare con Don Rosa ma lavora da anni per la Disney come Luca Boschi, Alberto Becattini e Alessandro Sisti).

Quindi ognuno si può porre come vuole: per una maggior "fedeltà" ci si rifà alla 1) , per una maggior elasticità alla 2).

Ma ora vorrei smettere di difendere l'artista del Kentucky (a cui non stringerò mai la mano per la sua eccessiva igiene nasale, come ci riporta Grrodon, :P) e proporre una questione che mi ha stupito non poco ( a parte la questione Deposito che non gli ho mai perdonato :P), visto che sono un appassionato di animazione Disney, soprattutto dei corti dei Fabulous Five.
Nella DCML, quando Don si difende per la sua ignoranza topolinesca fa una affermazione gravissima ( :P): Look what he(Barks) did with Donald... all he got from Disney was a slapstick hothead who threw walnuts at
Chip n' Dale. What Dell/Barks did with the character is a miracle.

(In pratica Barks ha trasformato Paperino, che prima era una "testacalda che ruba noccioline a Cip e Ciop")
 AAAAAAAAAAAAAAAAAAARRRRRRRRRR RRRGHHHHHHHHH!  :o
E' questa la considerazione che ha Don del Paperino animato????
Ma che ha visto? Solo il corto "Chip an' Dale" e "I Tre Caballeros" di Paperino???
Altro che Topolino!!! Don ha distrutto un aspetto del secondo personaggio più ricorrente nelle sue storie: il Paperino animato, l'interprete di alcuni tra i più divertenti corti Disney (da "Modern Inventions" a "DD and the Gorilla", da il ciclo di Humphrey Bear all'onirico "Donald's Diary), senza contare che prima di Barks ci sono stati Gottfredson, Taliaferro, Osborne, Karp(il nostro Pedrocchi è un unicum).
Capisco che a Don Rosa non freghi molto del mondo Disney oltre Barks, ma il non considerare il volto animato di un personaggio sfaccettato come Donald, può essere limitante per questo personaggio che tutti amiamo, e questo si vede nelle BELLE figure che fa nelle storie Don Rosiane:
- nel cap.12 della Saga sembra un'insensibile superficiale,
- nei Guardiani della Biblioteca Perduta (punto più basso del Donald donrosiano) è un ignorantone teledipendente estraneo ad una scoperta  che potrebbe essere sensazionale per l'umanità,  
- nel resto delle storie fa solo da spalla comica a ZP, per poi (clamoroso!) fare da spalla a Qui, Quo e Qua in una storia intitolata a lui stesso "Le Carte Perdute di Colombo"

Gli unici momenti di ripresa sono nel "Genio del Compleanno" e nelle due storie dei Caballeros, ma, nella prima e nella terza, viene usato per il clichè depressione/realizzazione della propria importanza, che sembra fatta apposta per placare l'ira dei "Donaldisti" italiani e (soprattutto) nordici. L'unico momento in cui c'è uno sguizzo di tridimensionalità caratteriale è il finale de "Il sogno di una Vita", ma si può ricollegare alla difesa verso i Donaldisti.

In sintesi:
Barks "lascia" a Don Rosa un PERSONAGGIO, protagonista di memorabili sequenze (tra cui quella in cui si auto-elegge come Paperino I ne "Il Cimiero Vichingo") e l'autore del Kentucky ne fa una MACCHIETTA, capace solo di iscenare siparietti comici di contorno alle storie avventurose di ZP, messo costantemente in ridicolo dal confronto con quest'ultimo, e , quando diventa protagonista è solo un pasticcione combina-guai.
La cosa triste è che lo fa ignorando completamente il ruolo di Paperino nell'animazione, che gli ha permesso di diventare così famoso e che ancora oggi rimane il mezzo più immediato per conoscere il Papero più famoso del mondo.

Per tutti i futuri autori: NON CADETE NELLO "SCROOGECENTRISMO"!!! ONORE E GLORIA A DONALD DUCK!!!!!!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Giovedì 29 Nov 2007, 09:39:07
Se è per questo per secoli e secoli (al di fuori di Barks e Rosa) era Scrooge la macchietta antipatica ignorante e superficiale... (ecco prima che i superuomini di questo sito mi facciano notare il contrario sottolineo che mi è capitato di leggere molte storie orribili con una caratterizzazione brutta di Paperone XD)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Giovedì 29 Nov 2007, 10:00:48
Capisco che a Don Rosa non freghi molto del mondo Disney oltre Barks, ma il non considerare il volto animato di un personaggio sfaccettato come Donald, può essere limitante per questo personaggio che tutti amiamo, e questo si vede nelle BELLE figure che fa nelle storie Don Rosiane:
- nel cap.12 della Saga sembra un'insensibile superficiale,
- nei Guardiani della Biblioteca Perduta (punto più basso del Donald donrosiano) è un ignorantone teledipendente estraneo ad una scoperta  che potrebbe essere sensazionale per l'umanità,  
- nel resto delle storie fa solo da spalla comica a ZP, per poi (clamoroso!) fare da spalla a Qui, Quo e Qua in una storia intitolata a lui stesso "Le Carte Perdute di Colombo"

Gli unici momenti di ripresa sono nel "Genio del Compleanno" e nelle due storie dei Caballeros, ma, nella prima e nella terza, viene usato per il clichè depressione/realizzazione della propria importanza, che sembra fatta apposta per placare l'ira dei "Donaldisti" italiani e (soprattutto) nordici. L'unico momento in cui c'è uno sguizzo di tridimensionalità caratteriale è il finale de "Il sogno di una Vita", ma si può ricollegare alla difesa verso i Donaldisti.

In sintesi:
Barks "lascia" a Don Rosa un PERSONAGGIO, protagonista di memorabili sequenze (tra cui quella in cui si auto-elegge come Paperino I ne "Il Cimiero Vichingo") e l'autore del Kentucky ne fa una MACCHIETTA, capace solo di iscenare siparietti comici di contorno alle storie avventurose di ZP, messo costantemente in ridicolo dal confronto con quest'ultimo, e , quando diventa protagonista è solo un pasticcione combina-guai.
Pienamente d'accordo, anche io trovo il Paperino di Don Rosa (soprattutto quello che compare nelle storie di Zio Paperone) del tutto indisponente. Aggiungo a quelli da te citati un altro esempio: confrontate gli atteggiamenti di Paperino nella barksiana "Back to Klondike" con quelli delle storie di Rosa in cui viene citata o ricordata Doretta (ad esempio la più recente "La prigioniera del fosso dell'agonia bianca"). Il Paperino di Barks aveva capito e compreso tutto, era consapevole dei sentimenti dello zio ma capiva l'inopportunità di intervenire sull'argomento (a parte qualche maliziosa battutina tipo "è proprio necessario pettinarsi le basette per andare a riscuotere un credito?"); quello di Don non vede ad un palmo dal naso e si ostina a giudicare lo zio come un gretto avaraccio che pensa solo al denaro.  ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: joe mango - Giovedì 29 Nov 2007, 10:10:59
Se è per questo per secoli e secoli (al di fuori di Barks e Rosa) era Scrooge la macchietta antipatica ignorante e superficiale... (ecco prima che i superuomini di questo sito mi facciano notare il contrario sottolineo che mi è capitato di leggere molte storie orribili con una caratterizzazione brutta di Paperone XD)

Quali storie? Autori? Di che stiamo parlando? Specificare, please.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Giovedì 29 Nov 2007, 10:17:29
Sì, sono anche io d'accordo con l'analisi sul Paperino di Don Rosa: molto giusta e quasi evidente, anche se in effetti in 47 pagine di discussione forse nessuno l'aveva mai proposta (ma avendo letto questo thread poco per volta nell'ultimo anno e mezzo, facile che mi sbagli, o che ci sia qualche riferimento veloce qua e là che non ricordo).

D'altra parte, però, Don Rosa ha fatto una scelta tutta sua di recuperare l'universo di Barks e di svilupparlo con connottati realisti, scegliendo di mettere al centro di tutto il personaggio di Paperone (e, anche prima di queste osservazioni, bastava la Saga per renderlo evidente): il punto è che, anche se profondamente anti-barksiano, tutto ciò è assolutamente legittimo e portatore di storie decisamente stupende, per cui capisco che ognuno vorrebbe che Don Rosa facesse qualcosa di diverso per soddisfare i propri gusti di lettore, ma in fondo lui è grande per la passione che ha indirizzato verso il Paperone di Barks, e lui solo, di cui ha sviscerato tutti i punti più o meno oscuri, regalandoci così un personaggio che è decisamente meno poetico di quello barksiano, ma che è letterariamente molto più sfacettato e completo, affascinante e complesso, per cui bene così.

Se è per questo per secoli e secoli (al di fuori di Barks e Rosa) era Scrooge la macchietta antipatica ignorante e superficiale... (ecco prima che i superuomini di questo sito mi facciano notare il contrario sottolineo che mi è capitato di leggere molte storie orribili con una caratterizzazione brutta di Paperone XD)
Quali storie? Autori? Di che stiamo parlando? Specificare, please.
Forse, ma bisognerebbe chiedere a lei, si riferisce al Paperone italiano anni '60 (o giù di lì, ci sarà senz'altro qualcuno più esperto a specificare meglio) che definirei nei termini di NuttyIsa: superficiale e privo di scrupoli! Forse tutto ciò è nato da una deriva martiniana che si è nutrita degli stessi cliché, esasperandoli... Appena ho un po' di tempo (ma sono sicuro che entrerà qualcuno nella discussione facendolo in maniera più completa e precisa di quanto potrei fare io) cerco due storie da mettere come esempio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Giovedì 29 Nov 2007, 10:27:59

Quali storie? Autori? Di che stiamo parlando? Specificare, please.

uffa Joe ;D

nn mi riferivo a storie particolari dato che i miei dopo le elementari si sono sbarazzati di tutti i miei fumetti disney (topolino, paperino mese, ridi topolino ecc...) tranne la testata di ZP a cui sono particolarmente affezionata...e ricordo che nei fumetti buttati c'erano parecchie storie con un brutto Paperone, ovvio, se un personaggio piace al disegnatore (o sceneggiatore) è logico che avrà sempre la parte migliore...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: joe mango - Giovedì 29 Nov 2007, 10:40:44

uffa Joe ;D

nn mi riferivo a storie particolari dato che i miei dopo le elementari si sono sbarazzati di tutti i miei fumetti disney (topolino, paperino mese, ridi topolino ecc...) tranne la testata di ZP a cui sono particolarmente affezionata...e ricordo che nei fumetti buttati c'erano parecchie storie con un brutto Paperone, ovvio, se un personaggio piace al disegnatore (o sceneggiatore) è logico che avrà sempre la parte migliore...

Magari ti riferisci a Martina, e al suo Paperone...di cui non mi stancherò mai di esaltare le peculiarità 8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: RoM - Giovedì 29 Nov 2007, 11:01:01
Capisco che a Don Rosa non freghi molto del mondo Disney oltre Barks, ma il non considerare il volto animato di un personaggio sfaccettato come Donald
E il bello è che il Paperino animato è per buona parte opera di Barks!  :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Giovedì 29 Nov 2007, 13:57:36
Sì, sono anche io d'accordo con l'analisi sul Paperino di Don Rosa: molto giusta e quasi evidente, anche se in effetti in 47 pagine di discussione forse nessuno l'aveva mai proposta (ma avendo letto questo thread poco per volta nell'ultimo anno e mezzo, facile che mi sbagli, o che ci sia qualche riferimento veloce qua e là che non ricordo).
No, mi pare che se ne sia già parlato altre volte, l'argomento non mi è nuovo. Solo non chiedermi in quale occasione... ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Leo . - Giovedì 29 Nov 2007, 14:15:17
E il bello è che il Paperino animato è per buona parte opera di Barks!  :P

Vero! Barks è stato uno dei maggior gag-man della serie Donald Duck del periodo 1937-1942, ha collaborato a corti come Donald's Nephews (esordio animato di Qui, Quo e Qua), è stato l'artefice dell'esilarante Donald's Cousin Gus (esordio animato di Ciccio).

Tornando al caso "Paperino", ieri ho letto un intervista a Romano Scarpa che è stata illuminante: dopo aver parlato del suo rapporto con Topolino, gli hanno chiesto cosa pensava di Paperino e lui ha risposto che lo considerava un pasticcione, un inconculdente, uno scansafatiche, che fa spesso la figura del clown.
Eppure questo non ha generato un appiattimento di Paperino, anzi!
Il Paperino di Scarpa è stato protagonista a tutto tondo di capolavori come "P e i gamberi in salmì", "P e l'amuleto di Amùndsen","P Agente dell'F.B.I."(degna delle migliori ten-pages barksiane)
o "ZP e la gara da $100$".
Il Maestro Veneziano ha dimostrato come una certa attenzione al personaggio possa portare a prodotti di qualità, nonostante la considerazione non edificante che ha l'autore del personaggio.

Don Rosa invece rende Paperino protagonista di gag slapstick (che spesso sono esilaranti) ma non si sofferma sull'ingenuità e l'alienazione dalla realtà che ha reso Donald protagonista di storie che ce lo hanno fatto amare, che si è sviluppata proprio nelle storie di Barks!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Guiderdone - Giovedì 29 Nov 2007, 18:35:36
Il Paperino di Scarpa è stato protagonista a tutto tondo di capolavori come "P e i gamberi in salmì", "P e l'amuleto di Amùndsen","P Agente dell'F.B.I."(degna delle migliori ten-pages barksiane)
o "ZP e la gara da $100$".
Ed anche le lenticchie di Babilonia e lo Scozzese Volante, dove Paperino è sì, tutto sommato, una spalla, ma una spalla attiva e tutt'altro che stupida. Per quanto riguarda la storia della biblioteca perduta di Don Rosa, sono d'accordo: è una bella storia, ma l'ho messa nella mia lista nera per come appare Paperino.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperaccio - Sabato 8 Dic 2007, 16:06:13
w :)ow! una cinquantina di pagine su De Rosa !!!
Questo la dice lunga sull'importanza di questo signore....vero continuatore di Barks

Si chiama DON Rosa... De Rosa è un ex giocatore del Palermo Calcio...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 8 Dic 2007, 16:57:55
ahaha credo che 46 pagine siano di insulti però XD
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Sabato 8 Dic 2007, 17:37:47
Ma basta con questa panzana. Continuatore un paio di palle, Don Rosa con Barks non ha niente a che fare. Usa lo stesso mondo narrativo ma ha uno spirito del tutto diverso. Forse prima ancora che contarle queste 50 pagine andrebbero lette.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Sabato 8 Dic 2007, 17:56:44
ahaha credo che 46 pagine siano di insulti però XD
Non esageriamo, dai, qualche post positivo c'è...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 8 Dic 2007, 18:01:45
Non esageriamo, dai, qualche post positivo c'è...

ahaha si dovrebbero creare due discussioni divise: "Don Rosa è un grande" (con gli elogi) e "Don Rosa è un pirla" (via libera agli insulti) così ci sarebbe meno confusione nel cercare i post ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: raselli - Domenica 9 Dic 2007, 18:55:58
Di Don Rosa ho letto la saga di Paperone, e, erede di barks o no, mi è piaciuta moltissimo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 9 Dic 2007, 19:14:04
Di Don Rosa ho letto la saga di Paperone, e, erede di barks o no, mi è piaciuta moltissimo.
Pienamente d'accordo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Carioca - Lunedì 10 Dic 2007, 15:45:58
Ma basta con questa panzana. Continuatore un paio di palle, Don Rosa con Barks non ha niente a che fare. Usa lo stesso mondo narrativo ma ha uno spirito del tutto diverso. Forse prima ancora che contarle queste 50 pagine andrebbero lette.
sono di parere contrario, l'unica cosa diversa tra barks e don rosa è lo stile grafico, ma nel resto sono molto affini
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 10 Dic 2007, 15:55:08
sono di parere contrario, l'unica cosa diversa tra barks e don rosa è lo stile grafico, ma nel resto sono molto affini
La loro affinità è solo nel fatto che le stortie di Don Rosa recuperano tutto l'universo barksiano, inteso sia come storie che come riferimenti al passato di paperone presenti in quelle storie. Però poi questo universo viene snaturato, perché  viene inserito in un contesto storico e realisticco molto ben preciso ed esplicito, in cui gran parte della poesia favolistica di Barks si perde.
E il suo stesso stile grafico è molto più affine ad un fumetto realistico (basti guardare come disegna gli animali o i comprimari umanoidi) che non a quello disneyiano...
(non so bene dove e quando, ma tutto ciò è già stato detto e ridetto, oltrecché dibattuto!!)

Stranamente, ogni volta che si dice ciò (che secondo me è abbastanza inoppugnabile) la gente insorge, ma in realtà questa è solo una descrizione dello stile, che non contiene alcun giudizio di merito....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 10 Dic 2007, 16:00:47
sono di parere contrario, l'unica cosa diversa tra barks e don rosa è lo stile grafico, ma nel resto sono molto affini

Scusa ma hai mai letto una storia di Barks? Perchè da questa tua affermazione dubito seriamente. Barks era arguzia, leggerezza e spensieratezza. Don Rosa è didascalismo, registro impegnato e stretta continuity. Senza voler dare per forza giudizi di merito, penso che un approccio più differente al fumetto Disney non si possa trovare.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Carioca - Lunedì 10 Dic 2007, 22:19:41

Scusa ma hai mai letto una storia di Barks? Perchè da questa tua affermazione dubito seriamente. Barks era arguzia, leggerezza e spensieratezza. Don Rosa è didascalismo, registro impegnato e stretta continuity. Senza voler dare per forza giudizi di merito, penso che un approccio più differente al fumetto Disney non si possa trovare.

Ah, intendevi questo allora ti ho frainteso  :P Io parlavo  del livello emozionale e dello sviluppo narrativo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Martedì 11 Dic 2007, 16:15:53
...però anche per sviluppo narrativo non c'azzeccano molto l'un con l'altro, eh.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: skrab - Martedì 11 Dic 2007, 20:27:14
A proposito del Don, si sa che fine ha fatto, se e' al lavoro su qualche storia o ha appeso la matita al chiodo?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Mercoledì 12 Dic 2007, 12:59:50
Mi dispiace deludervi, ma secondo le ultime voci...

Rosa al momento non sta scrivendo nulla. Si gode la "pensione" con la moglie.
Si è fatto qualche soldino tra fiere e mostre e vendendo alcuni suoi fumetti rari su ebay (pezzi della sua collezione).

SI dice che abbia qualche ideuzza, ma se va bene la leggeremo noi italiani nel 2008.
Questo fino a giugno, quindi in realtà qualche speranziella che adesso sia al lavoro c'è... (cmq dire che lo vedremo nel 2008 mi pare un pò troppo ottimistico...)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 12 Dic 2007, 13:16:21
Mi dispiace deludervi, ma secondo le ultime voci...

Questo fino a giugno, quindi in realtà qualche speranziella che adesso sia al lavoro c'è... (cmq dire che lo vedremo nel 2008 mi pare un pò troppo ottimistico...)
D'altra parte per il suo tipo di storie servono idee mica da ridere!
E, spesso, un fior fior di documentazione e lavoro bibliografico...
Lo capisco che, ora che è famoso, con un grosso pubblico adorante, e con all'attivo praticamente storie tutte di alto livello, aspetti l'ispirazione giusta non facendo un beneamato niente! ah se lo capisco....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Giovannicena - Domenica 2 Mar 2008, 17:04:37
Questo fino a giugno, quindi in realtà qualche speranziella che adesso sia al lavoro c'è... (cmq dire che lo vedremo nel 2008 mi pare un pò troppo ottimistico...)

qualche novità su questo fronte...?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: pkgiorgio - Domenica 2 Mar 2008, 17:45:36
La Saga Di Paperone è un capolavoro assoluto, e Don Rosa è (e lo ha dimostrato con decine di altre storie) un artista intelligente, geniale e con un grande umorismo...
Lui e lui solo è il continuatore di Carl Barks, perchè lui ha continuato da dove il Maestro aveva lasciato e ha compiuto un cammino coerente e mai scontato...
Hai ragione quando dici che si è spinto molto in là, e soprattutto nella Saga citata ha mostrato situazioni impensabili nell'ambiente di censura del fumetto Disney moderno!
Poi è praticamente l'unico artista Disney che conosce la parola "continuity" e la rispetta, così da creare non solo delle storie, ma un piccolo universo a se stante!
Lunga vita a Don Rosa! ;D
(se penso che un giorno,quando ancora non sapevo chi fosse,ho pranzato in un ristorante al tavolo accanto al suo... :'()
veramente? [smiley=huh.gif]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Domenica 2 Mar 2008, 23:21:34
veramente? [smiley=huh.gif]
Sì, la continuity la fa da padrona nelle storie di Don Rosa...  :-?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Samuele - Lunedì 3 Mar 2008, 00:00:17
Mi dispiace deludervi, ma secondo le ultime voci...

Questo fino a giugno, quindi in realtà qualche speranziella che adesso sia al lavoro c'è... (cmq dire che lo vedremo nel 2008 mi pare un pò troppo ottimistico...)

In effetti ero ottimista... ormai si andrà a data da destinarsi perché nessuna notizia è tuttora certa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MANIBUCHE - Lunedì 3 Mar 2008, 19:48:47
diamine,se la fara' sara' qualcosa di fantastico(almeno spero).... ;D
Titolo: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 11:08:47
su un sito Disney straniero ho letto questo post:

This is from Dan Shane from the DCML (Disney Comics Mailing List) dated Mar. 26, 2008:


"Don has communicated to me that on Tuesday he had a follow-up visit to the
eye doctor to check the progress of his recent surgery.  It was discovered
that his "good" eye was developing some tears that foretold the same retinal
detachment  he experienced in his left eye, so he again had an immediate
operation - this time laser surgery to mend the tears. His doctor feared
that the retina in his right eye might also detach before his left eye had
healed, rendering him blind in both eyes for months.

Don's vision has been suffering for many years, and the level of detail he
puts into his long stories most certainly contributed to it.  I have watched
him hovering closely over his work and was often reminded of the character
played by Donald Pleasence in THE GREAT ESCAPE.  He portrayed an excellent
forger who also lost his vision when the constant hours of highly detailed
paperwork aggravated his myopia to the point of blindness.

Fortunately Don's condition has not reached that point, but it would be
unrealistic to think that his vision will actually improve.  The best we can
all hope for is that his situation does not worsen.  It is more likely that
his vision problems can only be slowed.  He has known (obviously) that his
eyes are not what they used to be, and it probably helps explain the
reduction in his output in recent years."



 :-/  :-/  :-/
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 11:23:59
Ehm... qualcuno potrebbe tradurre questo testo per i non-speak English come me?
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 11:47:22
sorry provvedo subito

Da Dan Shane di DCML (Disney Comics Mailing List) datata Mar. 26, 2008:

"Don mi ha comunicato che martedì ha dovuto eseguire delle visite dall'oculista per controllare i progressi della sue recente operazione. Hanno scoperto che il suo "occhio sano" stava formando alcune lacrime che faceva intuire lo stesso distaccamento della retina che aveva già sperimentato sul suo occhio sinistro, quindi ha dovuto rifare un'altra operazione -questa volta operazione col laser per guarire quelel lacrime. Il suo dottore ha temuto che la retina del suo occhio destro si sarebbe potuta distaccare prima che l'occhio sinistro si ristabilisse, rendendolo cieco per mesi.

Don aveva problemi alla vista da anni, e i livelli di dettagli che metteva nelle sue lunghe storie probabilmente hanno influito. Ho avuto modo di assisterlo al lavoro, ricordandomi il personaggio interpretato da Donald Pleasence nella Grande Fuga. Lui inerpretò un eccellente falsario che perse anche lui la vista per le lunghe ore di dettagliato lavoro su fogli da lavoro che aggravarono la sua miopia portandolo alla cecità.

Fortunatamente le condizioni di Don non hanno raggiunto questi livelli, ma non sarebbe realistico pensare che la sua vista migliorerà. La cosa migliore da fare è sperare che la sua situazione non peggiori. E' probabile che i suoi problemi di vista siano solo stati rallentati. Gli è stato detto, ovviamente, che la sua vista non è quella che fu, e questo probabilmente spiega la diminuzione dei suoi lavori negli ultimi anni"

Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 11:53:06
Primo fra tutti, grazie per la traduzione.  :)
Secondo: c'è il rischio che, fra un po', non vedremo più sue storie inedite?  :-/
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 11:57:18
Citazione da: Jampy318 link=1207386527/0#3 date=1207389186
Primo fra tutti, grazie per la traduzione.  :)
Secondo: c'è il rischio che, fra un po', non vedremo più sue storie inedite?  :-/

E' probabile che sia così, giravano voci che nel 2008 avrebbe realizzato qualcosa...ma ora come ora in quelle condizioni ne dubito fortemente!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 12:08:57
dillo a me, uno dei motivi principali per cui aspettavo il 2008 era per rivedere i suoi lavori!  :(

E non oso immaginare come si senta lui, non poter fare il lavoro della tua vita perchè è ciò che ti peggiora la salute, non poter più disegnare, sto quasi male per lui!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 12:14:04
Un po' come è successo a Gentina.
P.S. Speriamo almeno che continui a scrivere almeno delle sceneggiature, come ha fatto lui.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 15:34:29
Mannaggia... Però i 12 poster realizzati da poco sono incredibili, per uno con problemi di vista...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 15:36:04
Citazione da: Dollarone link=1207386527/0#8 date=1207402469
Mannaggia... Però i 12 poster realizzati da poco sono incredibili, per uno con problemi di vista...
Bè, gli occhi, magari, non sono al massimo della forma, ma la mano tutt'altro!  :D :D
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 15:37:24
Devo essere sincera, io non li ho apprezzati molto quei poster, mi sono sembrati quasi freddi... ma adesso posso capirene il motivo!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 15:41:08
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/0#10 date=1207402644
Devo essere sincera, io non li ho apprezzati molto quei poster, mi sono sembrati quasi freddi... ma adesso posso capirene il motivo!

Davvero? Bè, forse si notava un minuscolo calo nei dettagli dei Paperoni piccoli (vedi basette), ma nel complesso mi sono sembrati ottimi, considerando i problemi... Dico che un'ultima storia in bellezza potrebbe tranquillamente regalarcela...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 15:42:45
Citazione da: Dollarone link=1207386527/0#11 date=1207402868

Davvero? Bè, forse si notava un minuscolo calo nei dettagli dei Paperoni piccoli (vedi basette), ma nel complesso mi sono sembrati ottimi, considerando i problemi... Dico che un'ultima storia in bellezza potrebbe tranquillamente regalarcela...
Magari, con Cuordipietra Famedoro (visto che è l'unico a saperlo utilizzare, al giorno d'oggi).  ;)
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Sabato 5 Apr 2008, 15:43:32
Ma di quali poster parlate? A quanto ne so, è da un po' che Don Rosa non disegna più!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 15:50:20
Citazione da: Floyd75 link=1207386527/0#13 date=1207403012
Ma di quali poster parlate? A quanto ne so, è da un po' che Don Rosa non disegna più!

Zio Paperone non li ha pubblicati (ancora?) ma Don ha realizzato per i 60 anni di Scrooge 12 pin-up che raccontano particolari a tema delle storie di Barks: per esempio, c'è quello dedicato ai tesori, quello dei mostri che ha incontrato, etc...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 15:51:29
Citazione da: Floyd75 link=1207386527/0#13 date=1207403012
Ma di quali poster parlate? A quanto ne so, è da un po' che Don Rosa non disegna più!
http://www.duckmania.de/english/?Artwork-Gallery:60_Years_of_Uncle_Scrooge  questi Floyd, i poser per i 60 anni dello Zione!


Comunque mah, non credo sia il caso che faccia una storia, dato lo stato di salute, potrebbe davvero rimetterci la vista, in ogni caso purtroppo non sembra essere l'unco problema che ha, la vista; il disegno riflette le emozioni e se già è spinto di suo nelle storie non oso immaginare cosa tirerebbe fuori ora :o per fare una storia e farla male...è meglio non farla proprio, purtroppo :(
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 15:54:43
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/15#15 date=1207403489
http://www.duckmania.de/english/?Artwork-Gallery:60_Years_of_Uncle_Scrooge  questi Floyd, i poser per i 60 anni dello Zione!


Comunque mah, non credo sia il caso che faccia una storia, dato lo stato di salute, potrebbe davvero rimetterci la vista, in ogni caso purtroppo non sembra essere l'unco problema che ha, la vista; il disegno riflette le emozioni e se già è spinto di suo nelle storie non oso immaginare cosa tirerebbe fuori ora :o per fare una storia e farla male...è meglio non farla proprio, purtroppo :(

Quoto tutto, ma se lo stile è più o meno quello di "Una lettera da casa", credo si potrebbe fare... Però se richiederebbe un grande sforzo allora no. La salute prima di tutto.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 15:58:32
Una lettera da casa era di OTTIMO livello, sicuramente lì aveva la vista più in forma! Però ad esempio se guardi già "la prigioniera del fosso dell'agonia bianca" si nota la differenza, poi guardi i poster e ricevi un'altra mazzata ancora...va peggiorando! Purtroppo è il fardello dei disegnatori la vista, ci si sforza di brutto a stare tutto il giorno incollati ai fogli e al pc...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 16:06:49
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/15#18 date=1207403912
Una lettera da casa era di OTTIMO livello, sicuramente lì aveva la vista più in forma! Però ad esempio se guardi già "la prigioniera del fosso dell'agonia bianca" si nota la differenza, poi guardi i poster e ricevi un'altra mazzata ancora...va peggiorando! Purtroppo è il fardello dei disegnatori la vista, ci si sforza di brutto a stare tutto il giorno incollati ai fogli e al pc...

Hai ragione, mi sono confuso con le storie, visto che ho letto prima la prigioniera, poi una lettera da casa... Però, anche leggendo la critica, è stato detto che il suo tratto era migliorato con La prigioniera, poichè aveva usato anche le chine leggere. Penso che Don Rosa abbia arricchito così tanto di dettagli le sue storie che anche un minimo calo fa sembrare i suoi lavori una mazzata. Anche se comunque gli ultimi lavori sono molto più "pieni" rispetto ad altri autori.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Sabato 5 Apr 2008, 16:18:02
Mi dispiace tantissimo che abbia questo problema :'( :'( :'(. E pensare che è l'unico, tra gli autori di oggi, che mi regala emozioni come Barks... poverino... comunque è vero, si nota la differenza di dettagli e di disegno in generale
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Sabato 5 Apr 2008, 16:20:13
Non vorrei sembrare troppo "offensivo", ma se Don Rosa diventasse cieco (facciamo gli scongiuri), ZP potrebbe finalmente chiudere. L'unica cosa che lo teneva in vita era il fatto di non sapere dove pubblicare le sue storie se un giorno avesse chiuso.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 5 Apr 2008, 16:24:53
Citazione da: Dollarone link=1207386527/15#20 date=1207404409

Hai ragione, mi sono confuso con le storie, visto che ho letto prima la prigioniera, poi una lettera da casa... Però, anche leggendo la critica, è stato detto che il suo tratto era migliorato con La prigioniera, poichè aveva usato anche le chine leggere. Penso che Don Rosa abbia arricchito così tanto di dettagli le sue storie che anche un minimo calo fa sembrare i suoi lavori una mazzata. Anche se comunque gli ultimi lavori sono molto più "pieni" rispetto ad altri autori.

certo concordo.

Citazione da: Duck_Fener link=1207386527/15#20 date=1207404409
Non vorrei sembrare troppo "offensivo", ma se Don Rosa diventasse cieco (facciamo gli scongiuri), ZP potrebbe finalmente chiudere. L'unica cosa che lo teneva in vita era il fatto di non sapere dove pubblicare le sue storie se un giorno avesse chiuso.

scusami ma questa te la potevi proprio risparmiare...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Leo . - Sabato 5 Apr 2008, 16:27:22
Sono rimasto shockato alla vista della notizia...
Sono molto dispiaciuto e spero che le sue condizioni possano migliorare...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 5 Apr 2008, 16:29:57
Citazione da: Duck_Fener link=1207386527/15#23 date=1207405213
Non vorrei sembrare troppo "offensivo", ma se Don Rosa diventasse cieco (facciamo gli scongiuri), ZP potrebbe finalmente chiudere. L'unica cosa che lo teneva in vita era il fatto di non sapere dove pubblicare le sue storie se un giorno avesse chiuso.

Credo che se Don Rosa si ritirasse dalle scene, senza nulla togliere agli altri autori mondiali, Zio Paperone personaggio "morirebbe" per la seconda volta. Anche se le sue storie ci saranno sempre, per me non avranno mai quel sapore, quell'emozione che al dì la di tutto, mi hanno regalato Barks e Don Rosa. Se mi precipitavo in edicola ansiosamente alla notizia di una storia di Rosa, non credo di farlo così per una storia di Paperone pubblicata sul topo. Per me (e non solo) è così.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Astrus - Sabato 5 Apr 2008, 16:35:16
Citazione da: Duck_Fener link=1207386527/15#23 date=1207405213
Non vorrei sembrare troppo "offensivo", ma se Don Rosa diventasse cieco (facciamo gli scongiuri), ZP potrebbe finalmente chiudere. L'unica cosa che lo teneva in vita era il fatto di non sapere dove pubblicare le sue storie se un giorno avesse chiuso.
Guarda che non vengono pubblicate solo le storie di Don Rosa su Zio Paperone.  ::)
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Kaos - Sabato 5 Apr 2008, 16:37:34
Anche a me piace don rosa, ma non è che sia l'unico autore di zio paperone...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Sabato 5 Apr 2008, 16:39:18
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/15#24 date=1207405493




scusami ma questa te la potevi proprio risparmiare...

Tu e Dollarone non avete capito... io intendevo Zio Paperone come rivista
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Sabato 5 Apr 2008, 16:41:15
Citazione da: Jampy318 link=1207386527/15#27 date=1207406116
Guarda che non vengono pubblicate solo le storie di Don Rosa su Zio Paperone.  ::)

Lo so, lo compro regolarmente, a causa che ho la collezione quasi completa.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: paolobar - Sabato 5 Apr 2008, 16:42:09
Comunque penso che di storie già scritte e 'chiuse nel cassetto' ancora da pubblicare ce ne siano ancora molte, quindi Zio Paperone non chiuderà presto.
Io invece credo che chiuderanno i Classici, a cui sono abbonato, nei quali ogni mese si salvano una o due storie.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Sabato 5 Apr 2008, 16:43:32
Grazie Isa per il link dei poster: nonostante tutto, molto belli!

Per il resto, nessuno forse qua è medico, ma di operazione per il distacco della retina (operazione che, nell'occhio sano, non è affatto detto che Don Rosa debba subire, da quanto si legge sopra), né si muore, né si rimane ciechi (se non temporaneamente).

E poi considerate che da un lato sono già tre anni che il mondo Disney va avanti senza storie di Don Rosa, tutta questa tragedia (al di là del dispiacere di ognuno, anche enorme, nel non poter leggere storie nuove di Don Rosa... oltrecché della partecipazione umana ai suoi malanni) non mi sembra che si avvertisse nel mondo dei fumetti Disney!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Sabato 5 Apr 2008, 16:44:11
Ci saranno pure, ma l'andazzo sembra quello di prendere le storie piu' brutte e scadenti (certo, non è così tutti i numeri, ma sono pochi quelli che si salvano dal numero 140 in poi...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Sprea - Sabato 5 Apr 2008, 17:30:28
Attenzione però, anche prima di questo problema di salute (be', prima che se ne parlasse) Don aveva detto qualche mese fa a un fan a una convention lassù nei paesi nordici, di essersi alla fine ritirato. Mentre prima l'ultima notizia a riguardo (di fine 2006, sulla dcml) era che dopo questi benedetti poster avrebbe potuto iniziare a pensare a un'altra storia. Quindi in realtà Don potrebbe essere in pensione anche se riacquistasse una vista perfetta. Lui, nell'ultimo anno e mezzo è sempre stato vago a riguardo (cioè ha ignorato la domanda) per cui... boh.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Sabato 5 Apr 2008, 17:43:09

Per quel che vale, anche io l'avevo contattato un mesetto fa (per una questione che un dì pubblicizzerò tra questi schermi), e anche a me aveva detto che al momento non aveva alcuna intenzione di tornare a disegnare o scrivere storie!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Guiderdone - Domenica 6 Apr 2008, 18:02:14
I poster sono bellissimi nel loro insieme, anche se nel dettaglio si nota qualche sproporzione.
Posso permettermi una piccola cattiveria? A mio parere se Don Rosa decidesse, per scelta o per forza, di scrivere le storie senza disegnarle il mondo Disney ne guadagnerebbe tanto: resterebbe un grande sceneggiatore e sparirebbe un disegnatore così così (è il mio parere, ripeto...).
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Domenica 6 Apr 2008, 20:04:17
Citazione da: Duck_Fener link=1207386527/15#29 date=1207406358

Tu e Dollarone non avete capito... io intendevo Zio Paperone come rivista

Io ho capito che intendevi il giornale, e credo anche Isa. Io ho messo in mezzo ZP personaggio usando la tua citazione, e isa credo ci sia rimasta un po' male perchè hai detto "se Don diventasse cieco"...
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Domenica 6 Apr 2008, 20:14:15
Citazione da: Guiderdone link=1207386527/30#37 date=1207497734
resterebbe un grande sceneggiatore e sparirebbe un disegnatore così così (è il mio parere, ripeto...).

come disse lui stesso "non credo che esista un disegnatore altrettanto pazzo da capire le mie sceneggiature" e io personalmente non riuscirei mai a vedere una sua storia in mano ad altri...sono un tutt'uno. (rispetto cmq la tua opinione)
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Domenica 6 Apr 2008, 20:19:18
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/30#40 date=1207505655

come disse lui stesso "non credo che esista un disegnatore altrettanto pazzo da capire le mie sceneggiature" e io personalmente non riuscirei mai a vedere una sua storia in mano ad altri...sono un tutt'uno. (rispetto cmq la tua opinione)
Pienamente d'accordo... purtroppo. :(
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Domenica 6 Apr 2008, 20:21:43
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/30#40 date=1207505655

come disse lui stesso "non credo che esista un disegnatore altrettanto pazzo da capire le mie sceneggiature" e io personalmente non riuscirei mai a vedere una sua storia in mano ad altri...sono un tutt'uno. (rispetto cmq la tua opinione)

Hai ragionissima, quoto tutto. Ti riferisci alla frase detta a proposito di Cavazzano, vero? Bè, non gli do' davvero torto. Tutti i giochini, le gag e i "topolini" che nasconde perderebbero gusto se ad inserirli fosse un altro. E poi sarebbe tristissimo veder inserita la classica D.U.C.K. da qualcuno che non sia lui... :'(
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Domenica 6 Apr 2008, 20:25:53
Citazione da: Dollarone link=1207386527/30#42 date=1207506103

Hai ragionissima, quoto tutto. Ti riferisci alla frase detta a proposito di Cavazzano, vero? Bè, non gli do' davvero torto. Tutti i giochini, le gag e i "topolini" che nasconde perderebbero gusto se ad inserirli fosse un altro. E poi sarebbe tristissimo veder inserita la classica D.U.C.K. da qualcuno che non sia lui... :'(

ma più che altro perchè, se io stessa scrivessi una storia, io e SOLO IO saprei come disegnarla...come voglio deteminate pose o sguardi, o particolari... è logico che qualcun'altro potrebbe fare le cose a modo suo! :)
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Domenica 6 Apr 2008, 20:32:02
Citazione da: NuttyIsa link=1207386527/30#43 date=1207506353

ma più che altro perchè, se io stessa scrivessi una storia, io e SOLO IO saprei come disegnarla...come voglio deteminate pose o sguardi, o particolari... è logico che qualcun'altro potrebbe fare le cose a modo suo! :)

Già... questo va bene per uno sceneggiatore che non sa disegnare, ma per uno come Don vedersi affidare un suo lavoro ad un seppur ottimo disegnatore sarebbe un bel colpo. Basti pensare alla cortissima storiella di DuckTales che ha sceneggiato. Evidentemente, non gliene importava granchè della riuscita del lavoro (ed effettivamente, leggendola non mi sono proprio accorto che l'aveva scritta Rosa), ma una sceneggiatura tipo "Cuori dello Yukon" in mano ad altri sarebbe fatale.
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Lunedì 7 Apr 2008, 18:28:23
Quoto tutto. Lui ha uno stile talmente particolare che se disegnasse qualcun altro una sua storia perderebbe metà del suo fascino
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Kaos - Martedì 8 Apr 2008, 18:53:29
Più d'accordo di così.... don rosa è uno dei migliori artisti completi del mondo: disegni ottimi, quasi perfetti, molta attenzione nei dettagli, e storie ancora migliori. Storie sue corredate con i disegni di un altro ci starebbero come le fragole con il formaggio!
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: Paolo - Mercoledì 9 Apr 2008, 16:10:57
Approfitto per segnalarvi l'apertura di un nuovo interessante blog:

Il "filologo disneyano" Frank Stajano ha aperto un podcast di interviste
ed articoli relativi ad autori di fumetti. L'indirizzo è
http://comicspodcast.blogspot.com/ . Nel post inaugurale ci offre la
prima puntata di una intervista al celeberrimo Don Rosa, che Frank è
andato a trovare a Louisville tre mesi fa.

Il sito promette aggiornamenti poco frequenti ma molto curati:
l'intervista è disponibile sia come trascrizione integrale che come
audio (scaricabile in mp3 senza protezioni, ascoltabile direttamente dal
browser e, a quanto pare, disponibile anche su iTunes) ed è inoltre
accompagnata da documentazione visiva inedita.

  - Paolo
Titolo: Re: Notizie su Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Mercoledì 9 Apr 2008, 16:35:39
bell'intervista! ;D (Al personaggio di Pluto sto ancora finendo di ridere ;D ;D ) adesso sono in attesa della seconda parte!
Titolo: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: brancolatore78 - Giovedì 10 Apr 2008, 15:59:25
Perché Rosa piace poco, a sentire gran parte del popolo di internet? É maturo, poetico, triste ma anche divertente. Intelligente, ha saputo inserire una splendida continuity all'interno della casa Disney.
Ha scritto e disegnato scene in grado di far davvero piangere, come quella, struggente, della lettera sulla neve.

E' per quanto mi riguarda migliore di barks che ebbe il merito non indifferente di avergli spianato la strada. Però Barks è molto più semplicistico. le sue storie sono così, va bene, sono fatte per divertire... rosa non diverte e basta.

Non è una provocazione di alcun tipo, voglio solo sapere perchè Rosa piace poco mentre Barks viene osannato e incensato quando a mio modesto parere vale molto meno.
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Astrus - Giovedì 10 Apr 2008, 16:09:45
Non credo che la maggior parte dei Cybernauti odi Rosa, anzi: il Don è ammirato da molti, ma essendo un grande autore, appena mostra un calo della qualità delle sue storie, partono tutti all'attacco.
Più che un autore odiato, è un autore è ben monitorato.  ;)
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Samuele - Giovedì 10 Apr 2008, 16:12:23
Ci sono fin troppe discussione su Rosa.
Io unirei sia questo topic che quello sulla malattia agli occhi nel suo topic.

In ogni caso: definire Barks superiore a Rosa è eccessivo.
Barks ha creato un universo dei paperi che resiste tuttora, Rosa ha preso questo universo e ha messo diversi suoi paletti.
Il modo di disegnare di Rosa non è paragonabile a Barks, è oggettivamente inferiore sul piano tecnico. Come sceneggiatori sono ben diversi e la differenza principale sta nel fatto che Rosa ha toccato temetiche limite nel fumetto Disney, come la morte.
L'allievo non ha superato il maestro, ma si è fatto un mondo figlio del precedente e che ha senso solo se collegato all'altro.
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Grrodon - Giovedì 10 Apr 2008, 16:14:07
Citazione
Non è una provocazione di alcun tipo, voglio solo sapere perchè Rosa piace poco mentre Barks viene osannato e incensato quando a mio modesto parere vale molto meno.

Semplicemente perchè Barks è per i più grandicelli che sanno leggere tra le righe, e ammirare un genio libero da qualsiasi condizionamento, mentre Rosa affascina più gli adolescentucoli che hanno bisogno di giocare a fare i nerd, perchè giunti ad una fase della vita in cui avvertono un fisiologico distacco da questo tipo di narrazione.

Rosa ha però il merito di catturare questi adolescentucoli in fuga e farli rimanere saldamente attaccati al fumetto Disney, nel lasso di tempo che intercorre tra il momento in cui a loro non basta più il primo piano di lettura e quello in cui arriveranno finalmente a comprendere il secondo.

Ma questa e altre osservazioni ho già avuto modo di esporle sul forum di comicus, in questa (http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=47699) discussione.
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: brancolatore78 - Giovedì 10 Apr 2008, 16:32:54
ma a me sembra tutto tranne che per adolescenti. voglio dire, la saga ha avuto perfino fior di riconoscimenti ufficiali. vero è che è parecchio autocitazionista, ma questo fattore ha intaccato e sta intaccando solo le sue ultime opere (vedi La prigioniera, che reputo il suo peggio).

per il resto... Barks si dice spesso sia un genio, ma il suo merito sta "solo" (oh dio) nell'aver creato un mondo, che Rosa ha saputo espander meglio e scavando  più a fondo.

sinceramente, trovo la saga non solo il fumetto disney migliore, ma anche uno dei fumetti in scala totale migliori. una vera, incredibile esperienza di vita vissuta.
non se ne fanno di fumetti così attualmente. o si punta ai supereroi, o ad altri generi... ma niente di così. E poi il paperone di Rosa è il migliore: non quello crudele italiano con il fido battista ai piedi, soliti cliché ripetuti dagli anni sessanta e che hanno rotto il ***** già da tempo.
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Kaos - Giovedì 10 Apr 2008, 16:43:44
Don Rosa... odiato? Ma sei sicuro di aver capito bene? Don Rosa è più che amato! Per esempio, in : Notizie su Don Rosa" si scambiano pareri, tutti positivi, sul fumettista che rischia di perdere la vista! Tra i suoi fan più accaniti c'è Dolarone, ad esempio. No, non credo proprio che sia odiato, come dici tu.
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: NuttyIsa - Giovedì 10 Apr 2008, 16:46:33
io cambierei il termine "odiato" in "criticato" ;D
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: FL0YD - Giovedì 10 Apr 2008, 17:22:05
Citazione da: AmmaccaBanane link=1207835965/0#4 date=1207837974
per il resto... Barks si dice spesso sia un genio, ma il suo merito sta "solo" (oh dio) nell'aver creato un mondo, che Rosa ha saputo espander meglio e scavando  più a fondo.
Direi che il fatto che abbia creato un mondo sia un merito aggiunto, ma marginale rispetto alla qualità della sua arte.

Per il resto hanno ragione NuttyIsa e Jumpy318: Don Rosa è molto monitorato e criticato, ma tutt'altro che odiato.... io stesso nel suo topic (che mi rendo conto sia di difficile lettura, per la sua lunghezza, ma che chiunque voglia aggiungere qualcosa sulla discussione dovrebbe prendere come riferimento... incominciando dallo scrivere là) ho spesso criticato questo o quello, ma peste se mi piace!!
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Dollarone - Giovedì 10 Apr 2008, 22:53:36
Tra i suoi fan più accaniti c'è Dolarone

Eh, sì, Iron Ciccius... lo adoro! ;)
Titolo: Re: Ma perchè Rosa è così odiato?
Inserito da: Pegleg - Giovedì 10 Apr 2008, 23:41:19
Semplicemente perchè Barks è per i più grandicelli che sanno leggere tra le righe, e ammirare un genio libero da qualsiasi condizionamento, mentre Rosa affascina più gli adolescentucoli che hanno bisogno di giocare a fare i nerd, perchè giunti ad una fase della vita in cui avvertono un fisiologico distacco da questo tipo di narrazione.

Rosa ha però il merito di catturare questi adolescentucoli in fuga e farli rimanere saldamente attaccati al fumetto Disney, nel lasso di tempo che intercorre tra il momento in cui a loro non basta più il primo piano di lettura e quello in cui arriveranno finalmente a comprendere il secondo.

Ma questa e altre osservazioni ho già avuto modo di esporle sul forum di comicus, in questa (http://comicus.forumfree.org/index.php?&showtopic=47699) discussione.

Credo che questa analisi di Grrodon sia assolutamente perfetta.

Ammaccabanane, se ritieni semplicistico e fatto solo per divertire il lavoro di Barks secondo me non hai capito proprio niente di Barks (lo dico senza cattiveria). Lui ha avuto il merito di parlare di temi seri e anche adulti in una forma totalmente disneyana come era quella di allora, totalmente diretta ai bambini. Intendo dire che gli editor ottusi avranno pensato che era roba fatta per divertire i bambini e basta, e quindi a loro andava bene, ma agli adulti arrivano altri livelli di lettura. Non sto dicendo che sei stupido, sto dicendo che secondo me fra un po' di tempo ti darai da solo dello stupido per aver detto che Barks è inferiore a Don Rosa. Secondo me è proprio Don Rosa a essere più semplicistico, perchè certi temi li affronta di petto, in maniera meno poetica a mio avviso di quanto fa Barks.

Il solo fatto che tu dica che la saga di Don Rosa sia la miglior storia DIsney mi fa anzi pensare che tu in realtà non sia poi un grande fan disneyano, visto che secondo me Don Rosa si distacca parecchio dai canoni Disney.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Venerdì 11 Apr 2008, 01:26:46
Però d'altro canto va detto che è una delle migliori, e che di un Don Rosa un po' se ne sentiva il bisogno, in questa congiuntura.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: magnifico snello - Venerdì 11 Apr 2008, 09:02:10
Rosa è un ottimo autore e la Saga è stata uno degli eventi più importante nella storia della produzione disneyiana...però, in un certo senso, si è fermato lì. L'ultimo Rosa è ormai un annegamento di autocitazioni.
Per il resto, quello che ha scritto Grrodon vale anche per me
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 11 Apr 2008, 10:47:15
Però d'altro canto va detto che è una delle migliori, e che di un Don Rosa un po' se ne sentiva il bisogno, in questa congiuntura.
Son d'accordo.

A parte il solito fatto che Don Rosa non è barksiano, ma un fan di Barks con un approccio completamente diverso al mondo Disney, sono entrambi due autori anche per adulti (e in quel anche c'è la loro grandezza, per Barks decisamente superiore, anche se narrativamente Don Rosa non è certo stato inferiore) di cui c'è stato e sempre ci sarà bisogno!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Samuele - Venerdì 11 Apr 2008, 14:28:18
Ribadisco il mio punto di vista su Don Rosa: per me il suo capolavoro non è la saga in sé (che è bella perché sommiamo le cose belle di tutti gli episodi) ma Una lettera da casa.
Con la Saga Rosa ha stabilito i limiti del suo mondo a fumetti, con una Lettera da casa ha raggiunto il punto più alto.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Samuele - Venerdì 11 Apr 2008, 14:31:18
Per il resto il Grrodone ha naturalmente ragione.
Io oserei anche dire che Rosa è il meno disneyano tra tutti, perché ha fatto diverse storie poco "Disney" ma con personaggi "Disney".
Un po' per citare i Simpson: non tutto ciò che pare ketchup sia in realtà ketchup. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 12 Apr 2008, 10:11:34
le aspre critiche a Don Rosa sono molto probabilmente dovute al fatto che ci sia parecchia gente che lo loda oltre misura... pertanto, per controbilanciare, chi in Rosa non ci vede in effetti tutta questa grandezza, lo attacca anche più di quanto meriterebbe

personalmente reputo Barks una spanna sopra tutti, ma non scambierei qualunque cosa prodotta da Rosa nemmeno con tantissime grandi storie della tradizione italiana (ad esempio: Guerra e Pace/Sandopaper di Carpi, le Lenticchie di Babilonia/lo Scozzese Volante di Scarpa, il Dottor Paperus/l'Isola del Tesoro di Chendi/Bottaro, la saga della Spada di Ghiaccio di M.De Vita o Casablanca di Cavazzano)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 13:31:15
Ribadisco il mio punto di vista su Don Rosa: per me il suo capolavoro non è la saga in sé (che è bella perché sommiamo le cose belle di tutti gli episodi) ma Una lettera da casa.
Con la Saga Rosa ha stabilito i limiti del suo mondo a fumetti, con una Lettera da casa ha raggiunto il punto più alto.

ma in generale io trovo che le sue storie migliori siano quelle a tema avventuroso, con Zio paperone anziano e nipoti al seguito... e sono tutte straordinarie. Una lettera da casa è assurdamente bella, vero... forse è vero, forse è poco Disney. Ma basta valutarlo nel'ottica non disney per rendersi conto della sua assoluta maestosità. L'alternativa ad Alan Moore, o a Neil Gaiman.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 13:45:49
gente, però c'è una storia di Rosa che non ho letto ancora: il segreto dell'olandese. su ebay potrei reucuperarla, e so che comunque mi piacerà, ma volevo sapere cosa ne pensate voi della suddetta.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dollarone - Sabato 12 Apr 2008, 17:41:59
gente, però c'è una storia di Rosa che non ho letto ancora: il segreto dell'olandese. su ebay potrei reucuperarla, e so che comunque mi piacerà, ma volevo sapere cosa ne pensate voi della suddetta.

La storia è molto bella, ed è il "seguito" (ma non c'entra con la trama) della storia "Il vigilante di Pizen Bluff". Divertentissime le scene di Paperino alle prese con la colla...
 ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 20:23:59
Letto tutto il topic, fatica immane.  :P

Comunque: si critica tanto Rosa perché ha deciso di chiudersi nel suo universo personale. Chi critica Rosa per questo motivo, non si rende conto che ha commesso lo stesso preciso identico errore del nerd? Sì, perché mica esistono solo i fumetti Disney, eh. Chi proviene da una qualsiasi altra casa riconosce nelle sue storie una grandezza smisurata. Chi è abituato a leggere Topolino, no.
Mah, che mistero!

Sarà che le storie Disney sono solitamente pensate per piacere anche ai bambini e questo, ai fan di Rosa (tra cui mi ci metto in mezzo) NON va giù. Veh, che un bimbo in Rosa ci trova proprio niente. Barks è già un discorso diverso perché, verissimo, è molto adulto sebbene implicitamente.

Rosa è avanti. Come modo di scrivere, pensare, disegnare... può non piacervi ma sappiate che: le sue storie, anche se non Disney, sono tra le più belle della storia del fumetto.
Poi, è vero. I suoi canoni sono estranei alle storie Disney classiche. Ma pensandoci bene, è un male questo? Un pò di aria fresca ci voleva! Sempre i soliti cliché stancano alla lunga, vedere i personaggi cristallizzati nel loro guscio donandogli una effimera cornice di variabilità è sempre controproducente.
Perché Paperino può avere mille caratteri diversi, ma viene inserito sempre nello stesso contesto. Lo stesso dicasi per il resto della brigata.

Poi oh, è altrettanto vero che le sue ultime storie sono letteralmente annegate in un mare di autocitazioni melmose. Difatti, reputo LPDFDAB una schifezza. Non mi dice niente e anche i disegni sono pessimi.

Il suo vertice è, invero, ULDC. Non toccherà più quei livelli e tutti lo sappiamo.
Inoltre: perché disegni brutti? I suoi paperi sono caratterizzati in maniera ASSURDA. E' sì legnoso, ma di una legnosità non fine a sé stessa, ma al servizio delle storie.

Paperino non lo caratterizza male, semplicemente si limita a darcene una versione diversa. E meno male, ha scassato le impronunciabili il solito scansafatiche pigrone italiano.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 20:28:03
Ah: preciso che sono fan delle sue storie, ma non della persona in sé. La persona chiamata Keno Don Hugo Rosa non mi interessa minimamente, può anche essere l'equivalente di Hitler; io da quel pezzo di carne voglio e cerco solo storie in grado di emozionarmi. E finora me ne ha date da far indigestione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 12 Apr 2008, 20:32:52
L'alternativa ad Alan Moore, o a Neil Gaiman.
bum!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 20:57:28
No, niente bum, mi spiace. Almeno per quanto mi riguarda.  (http://forumgamesradar.futuregamer.it/images/smilies/asd.gif)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Marci - Sabato 12 Apr 2008, 21:09:19
Letto tutto il topic, fatica immane.  :P

Tutto :o
Quante diottrie avrai perso nel leggere più di cinquanta pagine di forum scritte piuttosto in piccolo sul monitor di un computer.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Sabato 12 Apr 2008, 21:10:34
Scritte in piccolo no, bastava ingrandire di poco i caratteri.  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Sabato 12 Apr 2008, 22:38:31
Chi critica Rosa per questo motivo, non si rende conto che ha commesso lo stesso preciso identico errore del nerd?

Ma infatti molti di noi se ne rendono effettivamente conto: Don Rosa esula dalla normale definizione di "autore" in quanto semplice appassionato che realizza le sue fan-fiction (con le debite proporzioni, ovvio). E se da un lato questo giustifica certi comportamenti tipicamente donrosiani dall'altro limita anche la sua mentalità e le sue pontenzialità. Il che è ovviamente un male, perchè se si sbloccasse (magari non sempre, eh, non bisogna per forza prendere una definitiva e netta scelta in casi come questo) mandando a quel paese Barks e la continuity potrebbe fare cose mirabili (come s'è intravisto nelle pochissime volte in cui si è "lasciato andare", come dimostrano i Caballeros).

Citazione
Sì, perché mica esistono solo i fumetti Disney, eh. Chi proviene da una qualsiasi altra casa riconosce nelle sue storie una grandezza smisurata. Chi è abituato a leggere Topolino, no.
Mah, che mistero!

Puoi farmi esempi concreti? Perchè non mi sembra di aver mai riscontrato nulla di simile. Io leggo -in ambito fumettistico (e specifichiamolo perchè tanto ovvio non è; quando si leggono fumetti si fanno indirettamente paragoni con altri parametri narrativi appartementi ad ambiti diverisissimi ma che comunque influiscono sul nostro giudizio. Quindi io potrei anche leggere solo Disney fumettisticamente ma non per questo essere prevaricato mentalmente grazie ai libri, al cinema, all'animazione...)- prevalentemente Disney. Ma non solo Disney (e non mi sembra il caso di stare qui a sciorniare le mie letture), eppure riconosco in Rosa un ottimo autore, ma con difettoni evidentissimi che lo separano dal raggiungere quella "grandezza smisurata" di cui tu parli. E allora, come la metti? Sono strano io? Non ho capito Don Rosa? O forse il tuo ragionamento non può applicarsi in maniera così netta ed assoluta ma dipende dal personale approcio che ciascuno di noi ha con le proprie letture? O forse...

Citazione
Sarà che le storie Disney sono solitamente pensate per piacere anche ai bambini

...sei tu che hai le idee un po' confuse? No, perchè questa è una balla bella e buona, che dimostra come forse tu non abbia colto appieno cosa sia veramente disneyano e cosa no. Forse dovresti rivedere meglio le tue convinzioni in merito.

Citazione
Veh, che un bimbo in Rosa ci trova proprio niente

Anche questo è falso, direi. Un bimbo apprezza Don Rosa. Meno di quanto possa fare un lettore più maturo, ovvio, ma lo apprezza.

Citazione
può non piacervi ma sappiate che: le sue storie, anche se non Disney, sono tra le più belle della storia del fumetto.

E ti pare poco? La grandezza di certi grandi passati e moderni è stata quella di parlare di TUTTO traducendolo nel lunguaggio disneyano, senza tradirne lo spirito ma anzi rafforzandolo nel momento in cui si dimostra come sia polivalente su più fronti. Nel momento in cui un autore accetta di scrivere Disney ne accetta tutte le conseguenze, si adatta ad un mondo costruito da tanti altri prima di lui che contrariamente al sentir comune non è rigido ed intoccabile, bensì estremamente flessibile ed adattabile. Sono gli assiomi, i pilastri sui cui è modellato (che vanno a formare il celebre canone) ad essere immodificabili, questo sì. Ma una delle pecularietà del fumetto Disney sta nell'associare questo aspetto a qualsiasi tipo di narrazione che tratta qualsiasi tipo di argomento: e questo è infinitamente molto più difficile che scrivere per un contesto più libero.
E questo è un aspetto fondamentale: se così non fosse non ci sarebbe differenza alcuna tra un Don Rosa e un Silverware.
Per cui Don Rosa si è dimostrato incapace di tradursi nel codice disneyano è questo non è un difetto, ma un limite abnorme che compromette la sua figura d'autore disneyano.

Citazione
Ma pensandoci bene, è un male questo? Un pò di aria fresca ci voleva! Sempre i soliti cliché stancano alla lunga, vedere i personaggi cristallizzati nel loro guscio donandogli una effimera cornice di variabilità è sempre controproducente.

Come sopra o quasi. Poi un conto è dare una rinfrescata ai clichè, un conto è dare una spallata forte alle fondamenta dell'Univero Disney portandoli su binari che corrono vicino ad esso ma che da esso rimangono sempre e comunque separati.

Citazione
Perché Paperino può avere mille caratteri diversi, ma viene inserito sempre nello stesso contesto. Lo stesso dicasi per il resto della brigata.

No, si possono sapere quali sono le tue letture in ambito disneyano? Perchè se hai letto solo frittolate e brevume topolinesco ci credo che Don Rosa ti sembra una manna dal cielo, eh :P

Citazione
Paperino non lo caratterizza male, semplicemente si limita a darcene una versione diversa. E meno male, ha scassato le impronunciabili il solito scansafatiche pigrone italiano

Ma guarda che in certe storie Donald fa figure infinitamente peggiori del "solito scansafatiche pigrone italiano", eh. Non è nemmeno svilente, è imbarazzante. Che poi ormai Rosa l'abbia rivalutato e ampiamente riscattato è un altro discorso, ma non si può negare che avesse bellamente frainteso la lezione barksiana.

E per finire: Moore e Gaiman sono ad anni luce da Don Rosa. E non credo ci sia bisogno di scomodare i gusti personali per capirlo.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Domenica 13 Apr 2008, 11:49:50
Prima di rispondere a PORTAMANTELLO, una domanda su... Guido Martina.

 I suoi personaggi sono crudeli e cattivi, non c'è morale, tutto è negativo e marcio. Paperone è un mostro, un vampiro, una testa di cazzo da oscar. Approfittatore privo di qualsiasi scrupolo.
Paperino un viscido verme strisciante nullefacente, che però non esita a trasformarsi in Paperinik e a vendicarsi in maniera estremamente crudele. Sì, passa il giorno a poltrire e a picchiare e schiavizzare i nipotini, roba da chiamare la polizia. Totalmente inaffidabile.
Qui Quo e Qua sono tre bambini odiosi, da schiaffi.
Paperina una sgualdrina rincretinata da prendere a ombrellate, nonché femminista estremista.
Gastone un gran figlio di buona donna, talmente fortunato da poter pulircisi il culo con i portafogli che riesce a raccattare. Però oh, ama gli animali!
Tutti gli altri personaggi sono sullo stesso livello o persino peggiori.

Non c'è lieto fine, non c'è positività, non incarna certo il cosidetto spirito Disney.
Solo odio e rabbia, parole forti e armi. La decadenza.

Eppure nessuno lo distrugge a parole tirando in ballo il cosidetto canone Disneyano, ché nei suoi racconti non c'è (ma neanche la più pallida ombra, se si esclude il suo ultimo e cortissimo periodo buonista).

Perché?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Kaos - Domenica 13 Apr 2008, 16:35:52
Primo: puoi esprimere i tuoi concetti anche in maniera più civile ed usando vocaboli più adeguati.
Secondo: questo è il topic di Don Rosa, non quello di Guido martina. Se hai qualcosa da chiedere su di lui, fallo sul topic specifico.
Terzo: Ma che storie di Guido martina hai letto, scusa?

Dopo questo OT (pregherei di parlare di Guido Martina sul topic a lui dedicato), torno a parlare di don rosa.
Il suo tratto è riconoscibilissimo e non lascia per nulla a desiderare; non mi sembra assolutamente legnoso, è il suo modo di ritrarre i personaggi Disney offrendocene una versione anomala ai nostri occhi, ma incredibilmente perfetta.
Le sue storie sono emozionanti e stupefacenti, capolavori da non perdere. Lui è il vero erede di Barks, e su questo non ci piove.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Lunedì 14 Apr 2008, 16:02:33
Scusate, non ho capito. E' così importante stabilire se Don Rosa o Martina sono Disneyani e se sì, quanto, o chi di più?
Questa etichetta dà (o leva) così tanto valore aggiunto?
Poniamo che, anche e soprattutto per i motivi che diceva PORTAMANTELLO, si riconosca questa non disneyanità anche a Martina, siamo tutti più contenti?!  :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 14 Apr 2008, 18:53:01
Citazione da Iron_Ciccius il Ieri alle 3:35pm:
Primo: puoi esprimere i tuoi concetti anche in maniera più civile ed usando vocaboli più adeguati.
Secondo: questo è il topic di Don Rosa, non quello di Guido martina. Se hai qualcosa da chiedere su di lui, fallo sul topic specifico.
Terzo: Ma che storie di Guido martina hai letto, scusa?

risposta di Portamantello
 
Per quanto riguarda il secondo punto direi che si può parlare anche qui di Martina, visto che viene tirato in ballo per fare un paragone con l'autore che da il nome al topic.  
Quoto il primo punto e soprattutto il terzo: se è vero che in generale le storie di Martina sono particolarmente dure e cattive, generalizzare ed estremizzare questa sua tendenza considerandola peculiarità di tutta la sua produzione non fornisce un adeguato quadro del modus operandi del Professore. Verissimo, ci sono stati alcuni casi che lo hanno portato all'eccesso (lo hanno ammesso anche Maestri del calibro di Scarpa e Bottaro), ma si tratta per l'appunto di episodi isolati, non la norma. Norma che invece, per quanto intrisa di una certa cattiveria, è compresa ampiamente nei canoni disneyani. Sì, lo è perchè mai fine a sè stessa ma sempre funzionale ad un intento comico o satirico chiaramente percepibile grazie ora al contesto ora all'uso di iperboli.  
Bisogna infine contestualizzare l'autore nel proprio periodo storico. Don Rosa è un artista moderno e avrebbe millemila punti di riferimento oltre a Barks, mentre ben pochi punti di riferimento aveva Martina all'epoca, quando gli avevano semplicemente detto di realizzare storie con i personaggi Disney. E così il Professore, traendo spunto da una ristretta cerchia di storie di matrice barksiana in cui dominava un Paperone alquanto bastardo, ha modellato il suo personalissimo universo che poi è stato alla base della Scuola Italiana.
 
E comunque, detto ciò, io non ho mai affermato che Don Rosa non sia disneyano. Al massimo ho detto che lo è poco e che sapersi adeguare ai canoni fondanti è qualcosa di imprescindibile per un qualsiasi autore che voglia scrivere sui personaggi dello zio Walt.

***********************************************************************************************************

Chiedo scusa a portamantello e agli altri utenti che troverannno una discrepanza nella lettura, volevo citare il messaggio e invece ho cliccato su "rimuovi" (eh, si lavoro troppo, :-P), per fortuna sono riuscito a recuperare una schermata precedente e lo reincollo qui.

quello che volevo dire a proposito della diatriba martina - rosa e che sostanzialmente ha già puntualizzato portamantello è che il paragone è improponibile, per motivi temporali, culturali, di semplice disponibilità di materiale e soprattutto martina per anni ha mandato avanti quasi da solo il settimanale sobbarcandosi un lavoro abnorme, fatalmente ogni tanto scriveva un tanto al chilo, comunque martina aveva qualcosa in più di rosa, sicuramente era poco barksiano nel suo modo di intendere i paperi ma nelle sue storie si respirano una creatività, una fantasia e una libertà che non trovi in quelle di don rosa. Non so a voi ma a me a volte le storie del vecchio don danno un senso di claustrofobia e non parlo dei disegni ma proprio delle trame, dei dialoghi, non so se rendo l'idea ma è come se ogni volta ci si infilasse in un vicolo stretto nel quale continui a procedere sbattendo sui lati di qua e di là ma l'unica direzione possibile è dritto davanti al tuo naso, bah
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Lunedì 14 Apr 2008, 19:51:38
Io direi che Don Rosa è una bella esperienza dal punto di vista Disneyano, sopraggiunta in un momento in cui stava nascendo la cultura filologica di questo fumetto, ma in cui in casa nostra, che sia la Scuola di Rapallo, la Scuola Veneziana, la scuola Milanese, non erano più in grado di produrre una risposta adeguata a questa esigenza filologica, forse perchè erano morti o invecchiati i vecchi maestri che avevano fatto la Disney, ed i nuovi non erano altrettanto geniali o si dedicavano ad un pubblico esclusivamente infantile, ancora non c'era stato l'avvento di Casy, di Faccini solo in parte, etc. Dall' America di cui non sentivamo parlare da parecchio tempo dato che era stata sostituita dall'Olanda e dalla Scandinavia, arriva Don Rosa. Anche lui filologo, ci si gavanizza e ci si aspetta da lui un nuovo Barks. Si rivela infine un grande autore, ma non così eccellente come ci si aspettava, le persone un po' più superficiali o non così conoscitrici del mondo Disney continuano ad osannarlo. Ribadisco comunque che IMHO è stata una bella esperienza, ma che spero nessuno lo segua perchè non è quello il mondo della banda disney, ed è copme PK. Può esserci in alcune storie pewr un periodo, e sarà anche molto bello, ma non può diventare alla norma perchè non è all' altezz alla lunga è un cul de sac.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Lunedì 14 Apr 2008, 20:53:15
Sì, beh, adesso dite quel che volete ma la sparata "è per gente superficiale" proprio no, superificale è chi lo dice, nonché fiero esibizionista di due splendide fette di salame sugli occhi, fette di salame che impediscono di scorgere il lirismo, la poesia contenute nelle sue storie.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Lunedì 14 Apr 2008, 23:21:48
Non so a voi ma a me a volte le storie del vecchio don danno un senso di claustrofobia e non parlo dei disegni ma proprio delle trame, dei dialoghi, non so se rendo l'idea ma è come se ogni volta ci si infilasse in un vicolo stretto nel quale continui a procedere sbattendo sui lati di qua e di là ma l'unica direzione possibile è dritto davanti al tuo naso, bah
Sai, non me ne ero mai resa conto, ma danno anche a me la stessa identica sensazione. Nel senso che avvertivo un qualche disagio ma non riuscivo a capire qual era. Leggendo il tuo messaggio mi sono resa conto che hai descritto esattamente il limite che ho trovato in alcune (forse non tutte, ad esempio secondo me nella saga originale si nota di meno che nei capitoli "bis" e nelle storie più recenti) sue storie.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 15 Apr 2008, 00:23:42
Sì, beh, adesso dite quel che volete ma la sparata "è per gente superficiale" proprio no, superificale è chi lo dice, nonché fiero esibizionista di due splendide fette di salame sugli occhi, fette di salame che impediscono di scorgere il lirismo, la poesia contenute nelle sue storie.
Beh, ma lascia pardere il singolo, che per quanto sostenga una posizione lecita, non mi pare quella dominante... nessuno nega, o ha mai negato, poesia o lirismo nelle storie di Don Rosa... non capisco davvero dove vuoi andare a parare!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Martedì 15 Apr 2008, 01:28:26
Claustrofobia.
Ecco il termine giusto!
Ed è vero anche che si avverte meno nella Saga che nelle ultime storie, capitoli bis compresi.
Forse anche perchè nella Saga Don ha potuto narrare con calma e mente sgombra, ciò che nel resto della sua produzione rimane relegato a background appesantente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Martedì 15 Apr 2008, 09:35:56
La claustrofobia è sicuramente data dal suo esagerato citazionismo, che riconosco. A volte i rimandi ad altre storie sono veramente fastidiosi. Però a me vengono in mente capolavori come "L'ultima slitta per Dawson", "Ritorno a Xanadu" e "Il figlio del sole", nei quali non c'è esagerazione e tutto scorre tranquillo.

Personalmente poi adoro i suoi disegni. Trovo i paperi davvero espressivi, specialmente lo zietto. Ribadisco: è legnoso, ma di una legnosità al servizio di ciò che racconta. Per dire, io non riesco ad immaginare un disegnatore che illustri le storie del Don.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: brancolatore78 - Martedì 15 Apr 2008, 09:38:07
Beh, ma lascia pardere il singolo, che per quanto sostenga una posizione lecita, non mi pare quella dominante... nessuno nega, o ha mai negato, poesia o lirismo nelle storie di Don Rosa... non capisco davvero dove vuoi andare a parare!

No, semplicemente mi riferivo a "è superficiale", cosa assolutamente non vera. Che possa non piacere è un discorso già diverso, ma se Rosa è superficiale allora lo sono tutti...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 15 Apr 2008, 10:13:27
No, semplicemente mi riferivo a "è superficiale", cosa assolutamente non vera. Che possa non piacere è un discorso già diverso, ma se Rosa è superficiale allora lo sono tutti...
Sì, dicevo proprio quello: che sia superficiale non mi sembra sia una critica molto comune, anzi! Semmai lo si è accusato dell'opposto: di esplicitare troppo a fondo quelle dinamiche realistiche che di solito nel mondo disneyano sono assenti, ma che Barks riusciva comunque a dare con pochi cenni e sfumature, che comunque consentivano ai bambini una lettura del fumetto in chiave assolutamente disneyana, ma che potevano essere intesi da un pubblico adulto (questo ovviamente non significa che Don Rosa non sia poetico, solo che Barks lo era ad un livello superiore! Uno per esserlo ha dovuto rompere la disneyanità delle storie, l'altro ci è riuscito da dentro!)

Per cui mi interessa capire cosa critichi delle posizioni maggioritarie su Don Rosa...
Sia inteso: il fatto che abbia tutti i riflettori puntati contro, non lo vedrei come un accanimento! Anzi, mi sembra chiaro che sia frutto della sua bravura, dell'essere uno degli autori più grandi del momento e di sempre.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Martedì 15 Apr 2008, 10:26:19
No, semplicemente mi riferivo a "è superficiale", cosa assolutamente non vera. Che possa non piacere è un discorso già diverso, ma se Rosa è superficiale allora lo sono tutti...
Probabilmente ripeterò cose che ho già detto in altre parti del forum, però non credo che "superficiale" sia del tutto sbagliato associato a don rosa almeno in parte della sua produzione. Superficiale non è soltanto una questione di ricchezza di particolari, di quanta roba metto in evidenza e di quante pentole vado a scoperchiare, non riguarda cioè solo la trama. Riguarda anche il modo di scrivere, un barks che tratteggia con delicatezza, quasi con timidezza il sentimento che lega paperone a doretta, senza mai esplicitarlo direttamente, lasciando al lettore la possibilità di immaginare quello che è stato e immaginare i rimpianti di entrambi per quello che sarebbe potuto essere è poesia. Un don rosa che infila gag da adolescenti pruriginosi nelle avventure di zp e doretta, che ha bisogno di spiegare ogni minima cosa, di farci sapere anche quando vanno in bagno è superficialità
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 15 Apr 2008, 10:29:00
Un don rosa che infila gag da adolescenti pruriginosi nelle avventure di zp e doretta, che ha bisogno di spiegare ogni minima cosa, di farci sapere anche quando vanno in bagno è superficialità
Superfluo forse, non superficiale... alla fine Don Rosa esplicita troppo, ma comunque quello che cerca di sviscerare tramite la grandezza (barksiana) di Paperone è l'animo umano in tutte le sue piccolezze, debolezze e contraddizioni... e difficilmente può dirsi superficiale!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Martedì 15 Apr 2008, 11:19:06
Superfluo forse, non superficiale... alla fine Don Rosa esplicita troppo, ma comunque quello che cerca di sviscerare tramite la grandezza (barksiana) di Paperone è l'animo umano in tutte le sue piccolezze, debolezze e contraddizioni... e difficilmente può dirsi superficiale!
Ribadisco superficale e non superfluo, perchè è superficiale il suo modo di narrare la relazione tra paperone e doretta (ma anche altre situazioni non necessariamente legate alla cantante), svilendola e riducendola a una normale tresca amorosa ancorchè particolare, ovviamente è una mia opinione dettata dall'essere l'ultimo romantico in una roccaforte leghista :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 15 Apr 2008, 11:23:47
Ribadisco superficale e non superfluo, perchè è superficiale il suo modo di narrare la relazione tra paperone e doretta (ma anche altre situazioni non necessariamente legate alla cantante), svilendola e riducendola a una normale tresca amorosa ancorchè particolare, ovviamente è una mia opinione dettata dall'essere l'ultimo romantico in una roccaforte leghista :P
Beh, se ti riferisci all'ultimo suo intervento in merito (non ricordo il titolo, ma l'ultima storia di Don Rosa pubblicata su ZP), ti do ragione... pur essendomi piaciuta, nutrivo anche io le stesse tue riserve su quella storia... ma altrove Don Rosa è riuscito ad essere molto più romantico (nel senso letterario del termine: non necessariamente solo in merito alle questioni affettive) e toccante, specie nella saga, e non l'ho trovato affatto superficiale/superfluo... ma beh, giusto per chiarire la mia posizione! :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 15 Apr 2008, 16:23:47
In Don Rosa poesia e lirismo, che indubbiamente ci sono e spesso sono anche qualitativamente alti si possono trovare già esplicitati e in superficie, mentre in Barks sono nascosti e si fatica a trovarli, quindi (e penso su questo non avrete da ridire) alcune delle persone che ammirano più Don Rosa (che io stesso ammiro grandemente) di Barks potrebbero essere più superficiali poichè potrebbero fermarsi all' apparenza delle storie senza avvertire la lettura più adulta che potrebbero avere, e quindi essere più superficiali ma per loro scelta. Poi De gustibus..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Sabato 7 Giu 2008, 19:56:25
si ritira? (http://www.afnews.info/public/afnews/news002/newsitem1212855908,87224,.htm)  :-?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Sabato 7 Giu 2008, 20:12:18
Spero tanto, ma proprio tanto, di no! :-/
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Domenica 8 Giu 2008, 15:11:22
si ritira? (http://www.afnews.info/public/afnews/news002/newsitem1212855908,87224,.htm)  :-?
Beh, visti i suoi ultimi lavori io direi: meglio così
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Domenica 8 Giu 2008, 18:49:57
Ma io davvero non capisco come mai in parecchi giudicate così disastrosi gli ultimi lavori del Don... La prigioniera, e i suoi 12 poster, mi sembravano disegnati comunque benissimo... anzi, ho trovato addirittura un segno meno legnoso... Solo perché magari nelle storie precedenti metteva dettagli dappertutto, e particolari che rendevano le sue storie più apprezzabili? Boh... io non gli criticherei nulla, delle sue ultime produzioni. Anzi, trovo molto meglio disegnata "La progioniera" che non "Un tesoro tra i rifiuti", dove presentava una pesantissima inchiostratura...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alex Andrew - Domenica 8 Giu 2008, 22:55:18
Beh, visti i suoi ultimi lavori io direi: meglio così
visti i suoi ultimi lavori sono ancora più triste invece  :(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Domenica 8 Giu 2008, 23:01:10
visti i suoi ultimi lavori sono ancora più triste invece  :(

Oh, finalmente... a chi lo dici... :'(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Domenica 8 Giu 2008, 23:44:34
Beh, visti i suoi ultimi lavori io direi: meglio così

Oddio, cos'hanno i suoi ultimi lavori?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Domenica 8 Giu 2008, 23:50:37
Wow, ecco d'accordo con me pure Sprea... ok, ok... se volevate farmi fare la figura del cretino ci state riuscendo! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Lunedì 9 Giu 2008, 20:10:14

Oddio, cos'hanno i suoi ultimi lavori?
Premetto che non ho letto i suoi ultimi lavori, e mi sto basando esclusivamente su cose lette su questo forum, ma mi è sembrato di capire che in storie quali: una lettera da casa, la prigioniera del fosso dell' agonia bianca, (ma anche in storie più datate tipo il sogno di una vita)etc., si sia chiuso sempre di più in autocitazionismi, citazioni da Barks, si sia molto spinto (che comunque non è un grande male), e abbia iniziato a disegnare peggio. Ma ripeto che mi sto basando su notizie apprese qui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Sprea - Lunedì 9 Giu 2008, 20:28:56
Non so che messaggi tu abbia letto, ma è fuor di dubbio che graficamente Don Rosa sia stato sempre e solo in salita. Dalle cose sinceramente non troppo belle (graficamente) degli anni ottanta fino a oggi.

Come trame gli si contesta che ultimamente è diventato un po' troppo autoreferenziale (cosa che personalmente non ritengo affatto un problema... e che rintengo essere sempre stato presente e uno dei suoi punti di forza) e si cerca di volergli togliere i limiti che si è autoimposto come se questi fossero il male assoluto e lui non si divertisse appunto solo a lavorare dentro questi limiti e che quindi fa(ceva) benissimo a mantenerli.

Sia ben chiaro, non sono uno di quelli che ritiene Don ai livelli di Barks, Gottfredson o Scarpa... non li vede nemmeno con il binocolo, ma cmq trovo sia un grande autore validissimo, e che quindi è un gran peccato che abbia deciso di ritirarsi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Mercoledì 11 Giu 2008, 17:21:06
Non so che messaggi tu abbia letto, ma è fuor di dubbio che graficamente Don Rosa sia stato sempre e solo in salita. Dalle cose sinceramente non troppo belle (graficamente) degli anni ottanta fino a oggi.
Ho letto i messaggi del topic di don Rosa.
Citazione
Come trame gli si contesta che ultimamente è diventato un po' troppo autoreferenziale (cosa che personalmente non ritengo affatto un problema... e che rintengo essere sempre stato presente e uno dei suoi punti di forza) e si cerca di volergli togliere i limiti che si è autoimposto come se questi fossero il male assoluto e lui non si divertisse appunto solo a lavorare dentro questi limiti e che quindi fa(ceva) benissimo a mantenerli.
Nelle storie che io ho letto di don Rosa effettivamente questo problema dell' autorefenzialità e dei limiti non l'ho mai sentito. Ma mi mancano tutte quelle "incolpate".
Citazione
Sia ben chiaro, non sono uno di quelli che ritiene Don ai livelli di Barks, Gottfredson o Scarpa... non li vede nemmeno con il binocolo, ma cmq trovo sia un grande autore validissimo, e che quindi è un gran peccato che abbia deciso di ritirarsi.
Quello che hai detto l'ho penso anch'io, a parte che mi sembra un po' esagerato <<non li vede nemmeno con il binocolo>>, e se don è ancora quello delle storie che io ho letto o come lo hai descritto tu dispiace anche a me, ma se è come ho letto in quei messaggi, allora sono lieto che si sia ritirato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paolo - Giovedì 12 Giu 2008, 09:59:49
Per chi fosse interessato (tutti, immagino) segnalo la seconda parte dell'intervista a Don Rosa (http://comicspodcast.blogspot.com/2008/06/don-rosa-january-2008-part-2.html) di Frank Stajano, sul suo Comics Podcast.

Molto interessante!

  - Paolo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: sabel - Domenica 22 Giu 2008, 19:27:26
A tutti i fan di Don Rosa:

Dal sito di Sigvald Grøsfjeld jr.

March 16., 2008

Gemstone intends to publish a complete Don Rosa Library (DRL) hardcover book series - seemingly in a style close to Egmont's "Walt Disney's Hall of Fame" book series. At Amazon December 24th 2008 is announced as the date for the publication of volume I of this new series. The announced price is $39.99. In DCF (The Disney Comics Forum) Gemstones David Gerstein says this about Gemstone's upcoming projects: "I can't give many details about these projects yet, other than to confirm that for right now they're in the works. Plans have been known to change, though. Lars is correct: Amazon's listings often reflect projects (from all publishers) that may not ultimately come out as originally expected. But at least you can see what we presently *want* to do.

The cover pictures at this point, by the way, are just quick "Americanizations" of similar volumes already published by Egmont. Our final editions may look very different (and may not be identical to Egmont's equivalents inside, either)".
 

Forse qualcuno lo sapeva già o era già stato notificato da qualcuno in qualche post, nel qual caso mi scuso per la ripetizione.
  
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Mercoledì 3 Set 2008, 16:57:10
Per chi fosse interessato (tutti, immagino) segnalo la seconda parte dell'intervista a Don Rosa (http://comicspodcast.blogspot.com/2008/06/don-rosa-january-2008-part-2.html) di Frank Stajano, sul suo Comics Podcast.

Molto interessante!

  - Paolo


Qualcuno sa quando mette la terza intervista??? è da giugno che aspetto impaziente una risposta personale che ho fatto al Don, non ce la faccio più ad attendere ;D

(nn gli ho chiesto di sposarmi! :P)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Giovedì 25 Set 2008, 10:53:16
Stanotte Frank ha reso disponibile la terza parte dell'intervista:

http://comicspodcast.blogspot.com/
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Giovedì 25 Set 2008, 11:58:33
E' possibile avere un "sunticino" in italiano dei passaggi più importanti?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Giovedì 25 Set 2008, 14:45:33
Proviamo  :)

Questa parte dell’intervista è ancora incentrata sul Rosa pre-Disney. Don ricorda che scrisse la prima versione di “Son of the Sun” (con Lancelot Pertwillaby come protagonista) nell’ultimo semestre di studi, grazie all’arrivo di un editor più “permissivo” al giornale dell’università.

Dopo la laurea (siamo nel 1974) andò a lavorare nell’azienda di famiglia, e smise temporaneamente di disegnare; dopo circa un anno, iniziò a collaborare con diverse fanzine - in particolare col Rocket’s Blast ComiCollector, per il quale inizialmente contribuì con indici di serie a fumetti (tra cui Uncle Scrooge, naturalmente), per poi prendersi carico della rubrica “RBCC Information Center”, nella quale rispondeva alle domande dei lettori.

Pian piano arricchì il contenuto della rubrica, inserendo vignette umoristiche ispirate agli argomenti delle domande che gli venivano poste, e poi ampliando gli argomenti al cinema e alla televisione, che erano le altre sue passioni (“I didn't have any other life: I lived for comics and movies and television”).

Dice, molto modestamente, che la sua competenza derivava dalla possibilità di consultare le sue ricchissime collezioni (“not that I am such an expert, like you Italians, I don't have it all up in my head at all time”  :)), e che anzi il piacere di tenere la rubrica consisteva proprio nell’avere un pretesto per rileggere le sue storie preferite, o leggerne alcune tra quelle che aveva acquistato per puro gusto completista, ma non aveva praticamente letto.

Per quanto riguarda le serie televisive, anche qui si basava sulla sua enorme collezione di guide TV degli anni ’50 e ’60; in quegli anni pre-Internet, era probabilmente l’unica persona negli USA che avesse a disposizione un archivio del genere...

Infine, descrive una delle sue follie collezionistico-indicizzatorie: con infinita pazienza, si era registrato dalla TV le sigle iniziali di TUTTI gli show dei primi anni Settanta. Circa un minuto per sigla, per un totale di SEDICI ORE di registrazione! Proprio quest’anno, il suo amico e vicino Dan Shane ha trasferito tutto quel materiale su CD, riordinandolo (sono le foto che si vedono a corredo dell’intervista).

E qui ci si ferma, perchè la moglie di Don avverte che il riso è pronto  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Giovedì 25 Set 2008, 14:50:16
Appena ho visto quella foto della stanza piena di paperi, ho deciso quale sarà la mia vocazione.
Il Bassotto professionista.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duca_Bamballic - Giovedì 25 Set 2008, 15:46:04
Dice che ha pubblicato la seconda edizione di The Son of the Sun con un altro editore, interssato in un giornale più versatile, ben disposto a fargli fare l'editoriale, delle vignette importanti e qualcosa che divertisse. Così ha fatto The Son of the Sun e si è molto divertito. Dice che avrebbe fatto un'altra storia, ma era l'ultimo semestre al college, e dopo essersi laureato ( o diplomato ? ) è andato a lavorare per l'azienda di famiglia. Frank gli domanda come fece questo Lancillotto a riaccendersi nel Captain Kentucky. Il Don risponde che, uscito dal college nel '74, dopo circa un anno, quando riuscì a trovare un po' di tempo, iniziò a lavorare per giornali amatoriali di fumetti per soli fan e collezionisti: una di queste era Rocket's Blast ComiCollector. Ma la prima cosa che fece fu indicizzare e catalogare collane di fumetti: era un archivista, un precursore dell'Inducks. Una delle prime di cui si occupò fu Uncle Scrooge. Ray Miller, colui che curava questa imponente rubrica di domande e rispste sulla rivista, stanco di farlo, lasciò a me il suo posto all'RBCC Information Center. E Miller accettò domande sulla storia dei libri di fumetti - non sulle stisce di fumetti -, cosa che il Don era in grado di fare, ma non perché fosse esperto come gli italiani, che hanno tutto in testa, ma perché era un avido collezionista. E lui non collezionava un solo giornale, ma tutti, poiché allora erano economici e affascinanti. Ciò non significa che li avesse letti tutti: alcuni li comprava solo per i commenti storici all'interno o per solo fine collezionistico. Tra questi c'erano i fumetti horror: alcuni erano molto belli come gli Ace Comics, gli EC Comics e  i DC comics, altri, al contrario erano pura spazzattura, ma il Don era divertito dalla sfida di poter vantare l'intera serie di ogni giornale. Nonostante tutto, pur non leggendoli tutti, ne sfogliava ogni singola pagina. Anche se erano di poco valore, gli interessavano per le illustrazioni, e anche perché era difficile scovarli o trovare altri appassionati con cui scambare informazioni. Il fatto di non sapere tutto di quello che aveva era un ostacolo valicabile, dal momento che quando gli si chiedevano nella rubrica informazioni che lui non conosceva, andandone alla ricerca, finiva per trovare sempre qualcosa che non aveva notato quando aveva acquistato il giornale, ma che era rilevante. Questo gli permetteva di conoscere meglio la sua collezione e gli dava modo di disegnare delle vignette.

Bottagna è stato più veloce di me
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Domenica 28 Set 2008, 17:52:25
Qualcuno sa per quando è prevista la prossima visita di Don Rosa in Italia?? Farei carte false per incontrarlo!!! :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quaquarone93 - Domenica 28 Set 2008, 18:25:55
Farei carte false per incontrarlo!!! :P
A chi lo dici!
Tuttavia non mi pare che sia prevista una visita di Don Rosa in Italia o almeno non ho mai sentito una tale informazione. Conferme?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Martedì 30 Set 2008, 01:35:12
sarebbe interessante, inolte, che Frank Stajano in una prossima intervista ci svelasse il mistero del perchè Don Rosa bazzicasse nei pressi dell'Albero Azzurro  (http://it.youtube.com/watch?v=YOicbuPH-3Q) sotto falso nome :P ;D

(aspettare fino a 0:57)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarKeno - Martedì 30 Set 2008, 12:34:58
sarebbe interessante, inolte, che Frank Stajano in una prossima intervista ci svelasse il mistero del perchè Don Rosa bazzicasse nei pressi dell'Albero Azzurro  (http://it.youtube.com/watch?v=YOicbuPH-3Q) sotto falso nome :P ;D

(aspettare fino a 0:57)

AHAHAHA!!! Ma Don, cosa mi combini?!?!? Basta che non faccia apparizioni anche alla Melevisione, se no....  ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Mercoledì 1 Ott 2008, 19:50:49
Fatemi capire bene...Il tizio che ogni tanto faceva qualche disegno quà e là all'Albero Azzurro era Don Rosa?? Non riesco a crederci!! E' come se mi dicessero che "Umberto Eco scriveva i dialoghi di Forum"!!  :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 1 Ott 2008, 19:55:40
Fatemi capire bene...Il tizio che ogni tanto faceva qualche disegno quà e là all'Albero Azzurro era Don Rosa?? Non riesco a crederci!! E' come se mi dicessero che "Umberto Eco scriveva i dialoghi di Forum"!!  :o
No dico, fai sul serio? Ci hai creduto davvero?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Pacuvio - Mercoledì 1 Ott 2008, 19:58:59
 ;D

La somiglianza c'è... era uno dei programmi che seguivo con più curiosità da piccolo.

E' come se mi dicessero che "Umberto Eco scriveva i dialoghi di Forum"!!  :o
Ma no... in realtà scrive i testi dell'originalissimo Verdetto Finale (http://www.rai.it/dl/raiuno/programmi/ContentItem-94b25ea6-213c-44e6-8ab7-c29f92ace09d.html)... :-X (per il programma)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Mercoledì 1 Ott 2008, 20:03:45
Non so..Poteva essere come non essere. Ricordavo vagamente un tizio vecchiotto che somigliava al Don, ben noto è il suo amore per l'Italia, bè si un pò mi sono lasciato abbindolare...ma poi, anche Fiorello ha iniziato o no facendo l'animatore nei villaggi turistici!! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Mercoledì 1 Ott 2008, 20:05:46
E poi da uno fuori dal comune come Don Rosa mi aspetterei questo e altro..!! :D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Alex Andrew - Mercoledì 1 Ott 2008, 21:53:26
Non vorrei dire una cavolata, ma quel figuro non si chiamava Empirio? :-?


p.s. certo che è un coattone, con quel modo di gesticolare! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 1 Ott 2008, 21:56:17
E chi se lo scorda l'emporio del Do... ehm, di Empirio? ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Martedì 14 Ott 2008, 18:23:51
19 anni... come può essere mutabile un'età, non potevo neppure immaginarlo.

E così, senza pensarci troppe volte su, esco fuori dicendo che "per me conta solo Paperone, Topolino e compagnia non mi piacciono granché."

E fin qui vabbè, ammetto che non sono mai stato uno stra-appassionato di Topolino, ma nell'ultimo periodo ho ritenuto che anche lui è capace di regalarmi storie stupende (e non carine), del tipo de "Il fiume del
tempo", "L'unghia di Kalì" "Topolino allo specchio" e tante altre. E sto parecchio avvicinandomi a lui, sono fiducioso e soprattutto voglioso per le iniziative dei suoi magnifici 80 anni. :)

Poi lasciando perdere giudiziucoli espressi male, come l'aver limitato le potenzialità della Disfida barksiana bollandola a "combattimento con i Bassotti e nient'altro" (però comunque già allora consapevole che era la sua miglior storia con la Banda Bassotti, e avendola da sempre messa tra le mie storie più belle per il personaggio) e altre cosucce qua e là (diatriba sul topic di Perego dove affermavo che era improbabile cambiare giudizio su determinate cose <- - - - quanti schiaffoni avrei dovuto ricevere e non mi ha cazziato nessuno :P ;D), mi accorgo di un mio commento che ritengo totalmente sbagliato dal mio punto di vista ora sicuramente maturato:
Secondo me, e sempre secondo il mio punto di vista, Don Rosa mi ha regalato storie apprezzabilissime e SENZA TEMPO! (Sì, ho detto proprio così, senza tempo! Le sue storie per me non sono dichiaratamente ambientate negli anni 50, o tantomeno c'è qualcosa che mi faccia pensare agli anni 90! Sono avventure e basta. Non mi sono mai posto le domande del periodo, in una storia del Don.)
...
Mi accorgo di aver detto una bella boiata, e non mi vergogno certo di ammettere i miei errori pubblicamente.
Ok, probabilmente quello che volevo intendere al 100% era: "Le storie del Don le troverò sempre apprezzabili nel tempo così oggi a 19 anni che domani a 40..." (cosa che penso tutt'ora). Così non ho detto, però.

La cosa su cui ho avuto modo di riflettere è che le storie di Don Rosa sono tutt'altro che libere e senza tempo! Affatto! Saranno bellissime e tutto quello che volete, ma la libertà fumettistica non è affatto presente.
Mettiamo che so... Rodolfo Cimino. Poco fa termino la splendida "Zio Paperone e l'elmo del comando"... storia magnifica sotto tutti i punti di vista. Data: 1973. Eppure non c'è stato nulla di palese che mi ha portato negli anni 70. Nessuna data storica, nessun riferimento a fatti accaduti tempo addietro, e cose del genere. Io, quella storia, la posso benissimo classificare in un contesto temporale alla pari con la recente "Zio Paperone, il cuore del mondo e la perfetta letizia". Per me sono due storie che fanno parte dello stesso filone.
Mi accorgo però che, ad esempio, nel filone non posso includervi le storie del Don. Perché? Perché le sue storie SONO palesemente ambientate negli anni 50 (sì, qui mi contraddico bellamente con il mio pensiero citato, ammetto di non aver fatto il ragionamento di adesso)! I paperi del Don non fanno altro che citare storie e avventure vissute in un particolare periodo barksiano (gli anni 50 appunto), che non fosse un male se la rievocazione si limitasse a un "Ricordi quando siamo stati blabla?"... invece no, le avventure dei paperi sono perfettamente datate e storicizzate in un determinato periodo. E' vero sì che non mi sono mai posto il problema del contesto storico delle storie di Rosa, ma ammetto di rendermi conto che le sue storie tutto sono fuorché libere. "Claustrofobico", fu definito l'autore del Kentucky. Niente di più vero.
Anche la barksiana "Zio Paperone pesca lo skirillione" si sa palesemente che è ambientata negli anni 50, ma non è presente la claustrofobia. Lo skirillione per me è alla pari con la storia di Tuba Mascherata, per dire. Don Rosa no, lui ti convince davvero che i paperi sono dove vuole che siano, e si sa che il suo Paperino non diventerà mai Paperinik. Il Paperino di Barks invece sì. Lui diventerà Paperinik, PK e sconfiggerà gli alieni. E' questo il segreto dell'immortalità dei personaggi. Le storie di Don Rosa mi piaceranno sempre da morire, ma sono una sorta di parallelo. Si allacciano al mondo di Barks e terminano in un universo suo. Scarpa si allaccia lo stesso a Barks, però tutt'ora quel Paperone prosegue imperterrito. Era questo che non capivo e che ora ho compreso. :)

E ringrazio soprattutto Paolo e il forum di questo, che invoglia, alimenta e costruisce sempre di più la mia passione morbosa per Zio Paperone che prosegue incessante praticamente da quando sono nato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: NuttyIsa - Martedì 14 Ott 2008, 18:50:01
Quoto tutto ciò che ha scritto Vito perchè pure io come lui in questi ultimi mesi ho avuto occasione di comprendere man mano cose sul Don che prima non avevo mai neanche immaginato. Nel mio caso immagino sia stato appunto perchè le storie del Don (e Barks) sono le prime che ho avuto in mano da piccola, quindi mi sono focalizzata principalmente su quelle ignorando il resto, ma scoprendo il resto del fumetto disney e i maestri italiani ho cominciato a guardare oltre e a capire molte delle critiche fatte al Don che proprio non riuscivo a realizzare.... anzi ora mi sento quasi stupida a non averle capite prima!
E quoto pure i complimenti al forum, è sicuramente grazie a tutto ciò che c'è scritto al suo interno se nel mio primo anno di permanenza sul forum ho imparato così tante nuove cose sul fumetto disney (Come fosse un anno scolastico) ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Mercoledì 15 Ott 2008, 19:46:14
Quoto tutto ciò che ha scritto Vito perchè pure io come lui in questi ultimi mesi ho avuto occasione di comprendere man mano cose sul Don che prima non avevo mai neanche immaginato. Nel mio caso immagino sia stato appunto perchè le storie del Don (e Barks) sono le prime che ho avuto in mano da piccola, quindi mi sono focalizzata principalmente su quelle ignorando il resto, ma scoprendo il resto del fumetto disney e i maestri italiani ho cominciato a guardare oltre e a capire molte delle critiche fatte al Don che proprio non riuscivo a realizzare.... anzi ora mi sento quasi stupida a non averle capite prima!
E quoto pure i complimenti al forum, è sicuramente grazie a tutto ciò che c'è scritto al suo interno se nel mio primo anno di permanenza sul forum ho imparato così tante nuove cose sul fumetto disney (Come fosse un anno scolastico) ;D
Io invece ricordo che quando tre anni fa iniziai a frequentare il forum (per abbandonarlo poco dopo e poi rifrequentarlo iscrivendomi) rimasi scioccato leggendo tutte quelle cose sui paletti e la censura. Ma mi permise anche di non abbandonare i fumetti disney, cosa che avrei comunque fatto, ma intanto per il momento mi salvò. A parte tutto, ringrazio anch'io il forum e Paolo, per quello che mi hanno dato. E sottolinerei anche il valore educativo che in parte ha, con le sue regole (netiquette) che vanno rispettate.
@ Dollarone89: in realtà qualcuno all' epoca ribattè alle tue stolte affermazioni. ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 15 Ott 2008, 19:53:49
@ Dollarone89: in realtà qualcuno all' epoca ribattè alle tue stolte affermazioni. ::)
Vabbè, che la diatriba fosse con te era sottinteso... :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Mercoledì 15 Ott 2008, 19:56:42
Oddio. I donrosiani hanno visto la luce!

e si sa che il suo Paperino non diventerà mai Paperinik. Il Paperino di Barks invece sì. Lui diventerà Paperinik, PK e sconfiggerà gli alieni. E' questo il segreto dell'immortalità dei personaggi. Le storie di Don Rosa mi piaceranno sempre da morire, ma sono una sorta di parallelo. Si allacciano al mondo di Barks e terminano in un universo suo.

Credo che pochi abbiano spiegato così bene questo concetto, che non posso fare a meno di condividere in toto [smiley=other_worship.gif]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 15 Ott 2008, 20:09:33
Oddio. I donrosiani hanno visto la luce!
In realtà non mi sono mai sentito un vero donrosiano (se non altro perché da sempre gli ho riconosciuto pregi e difetti e gli ho sempre preferito Barks), ma riconosco di aver sparato qualche bella castroneria... :)

o forse tu intendi come "donrosiano" qualunque fan palesemente dichiarato dell'autore, e allora hai ragione senz'altro ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: PORTAMANTELLO - Mercoledì 15 Ott 2008, 20:57:40
Sì, in ogni caso ero ironico... il fatto è che di Don Rosa, data la sua eccezionalità, è arduo leggere pareri equilibrati: spesso si estremizza, amandolo all'eccesso sfiorando il "fanatismo dogmatico" o sottostimandolo ritenendolo totalmente antidisneyano.
Titolo: lo stile di don rosa
Inserito da: battista - Lunedì 17 Nov 2008, 00:42:30
ciao a tutti
sono nuovo del forum, mi sono iscritto in occasione di un recente acquisto, ovvero il voulme d.u.c.k. in tiratura limitata per l'expocartoon di roma di qualche anno fa (una spesona di non poco conto!) e la conseguente decisione di rendere più organica la mia collezione di fumetti

arrivando al punto: ho letto più volte in giro commenti negativi sullo stile di don rosa (il mio autore preferito in assoluto!), volevo quindi dare un mio parere e sentire che cosa ne pensate voi lettori più navigati...

secondo me lo stile di rosa riesce a raggiungere uno scopo che solamente gli autori più talentuosi riescono  ad ottenere, ovvero la creazione di un "ambiente narrativo" che prescinde la storia, che è fatti di particolari (e rosa ne inserisci a volontà e in maniera quasi eccessiva per precisa scelta), ti "look" dei personaggi, di espressioni del viso (del becco!), insomma, avete capito bene..
mi vengono in mente paragoni con autori di letteratura più noti, come tolkien con la terra di mezzo, o borges con il tenore dei suoi racconti, o forse asimov...

credo che don rosa sia uno dei pochi autori che riesce a comunicare così intensamente la presenza di un mondo a sè stante (e non solo un mondo come il nostro in cui però i paperi parlano), e che le sue chine pesanti e il disegno "legnoso" (io non lo considero affatto legnoso ma molto vitale :) )  contribuiscono a delineare.. ed è a questo che è dovuto, a mio parere, il successo enorme della saga, cioè la sugestione di un universo che continua a vivere anche quando si è chiuso l'albo...

ho finito: magari non avrò detto nulla di che..ma avevo bisogno di tessere una lode al mio autore preferito!

ciao a tutti
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: battista - Lunedì 17 Nov 2008, 14:04:29
da buon novizio ho sbagliato categoria nel forum!ahaha

guarda, non mi riferivo a nessuno nel forum!ho riportato quel che ho letto nell'intro di d.u.c.k...
hai ragione però, sono dal parte del fanatismo.. :)
Titolo: Re: lo stile di don rosa
Inserito da: conker - Martedì 18 Nov 2008, 12:46:45
al punto: ho letto più volte in giro commenti negativi sullo stile di don rosa (il mio autore preferito in assoluto!), volevo quindi dare un mio parere e sentire che cosa ne pensate voi lettori più navigati...
in verità dentro questo topic ci sono pagine e pagine sull'argomento   ;)
Titolo: Re: lo stile di don rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 15:45:56
in verità dentro questo topic ci sono pagine e pagine sull'argomento   ;)
E in verità molti nuovi untenti non hannno ancora detto niente sul Don, e forse un invito potrebbi invogliarli a parlarne. ;) In particolare mi piacerebbe sapere cosa ne pensa Florian del Don :-X
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 16:01:37
Io di mio ritengo Don Rosa superiore a Barks, per qualità di storie, disegni, gag e tutto il resto..E che non si tiri fuori la solita tiritera che Rosa senza Barks non avrebbe avuto un materiale di lavoro così vasto su cui lavorare e un personaggio così ben costruito..L'allievo ha superato il maestro, capita..sennò diciamo pure che Mozart era una mezza calzetta col piano visto che le basi gli sono state necessariamente impartite da qualcuno o che addiritura l'uomo di Neandertal è il più grande scrittore visto che ha inventato la scrittura (se lui l'ha inventata o quale altro sia stato)..andiamo!! Rosa ha una capacità di costruire storie avvincenti, una più affascinante dell'altra e che uno potrebbe leggere anche mille volte e ancora restarne senza fiato. Le espressioni che riesce a delineare in un semplice becco di papero racchiudono una tale carica di emozioni e sensazioni che ha dell'incredibile. Si definisca pure Barks fra i migliori narratori del 900, io ritengo invece Rosa uno dei migliori poeti del nostro secolo..uno dei pochi che riesce a trasformare una banale storia di paperi in una meravigliosa poesia.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Martedì 18 Nov 2008, 16:06:42
Le espressioni che riesce a delineare in un semplice becco di papero racchiudono una tale carica di emozioni e sensazioni che ha dell'incredibile.
Sì, infatti:

:P

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 16:11:31
Definire legnoso uno stile elaborato, proprio non lo capisco..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 16:17:45
Mi viene in mente l'espressione del viso dello zione in "Una lettera da casa", non appena finisce di leggere la lettera del padre..che cosa non dice e cos'altro potrebbe rendere più espressiva e vera un'immagine di tale bellezza?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 16:23:00
Io di mio ritengo Don Rosa superiore a Barks, per qualità di storie, disegni, gag e tutto il resto..E che non si tiri fuori la solita tiritera che Rosa senza Barks non avrebbe avuto un materiale di lavoro così vasto su cui lavorare e un personaggio così ben costruito..L'allievo ha superato il maestro, capita..sennò diciamo pure che Mozart era una mezza calzetta col piano visto che le basi gli sono state necessariamente impartite da qualcuno o che addiritura l'uomo di Neandertal è il più grande scrittore visto che ha inventato la scrittura (se lui l'ha inventata o quale altro sia stato)..andiamo!! Rosa ha una capacità di costruire storie avvincenti, una più affascinante dell'altra e che uno potrebbe leggere anche mille volte e ancora restarne senza fiato. Le espressioni che riesce a delineare in un semplice becco di papero racchiudono una tale carica di emozioni e sensazioni che ha dell'incredibile. Si definisca pure Barks fra i migliori narratori del 900, io ritengo invece Rosa uno dei migliori poeti del nostro secolo..uno dei pochi che riesce a trasformare una banale storia di paperi in una meravigliosa poesia.
Per curiosità, prima di risponderti in modo più approfondito, quanto hai letto del Maestro?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 16:30:42
Tanto..Ma infatti non ho assolutamente sminuito le qualità del maestro, ma ritengo che con Don Rosa il mondo dei paperi abbia raggiunto il suo apice. Poi è solo il mio parere, più che discutibile.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 17:44:58
Credo che spesso tutta questa avversità nei confronti di Don Rosa nasca dal fatto che oramai dopo la saga e il resto sia diventato il più popolare e quindi "commerciale" fra gli autori disney. Di conseguenza molti lettori sminuiscono le sue opere, un po' come fanno gli storici nei confronti della Storia d'Italia di Montanelli, e perchè? Perchè nessun'altro era riuscito a raccontare la storia in maniera così semplice e affascinante prima di lui, unendo a un'attenta narrazione storica una lettura piacevole e rilassante..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 16:46:04
Io di mio ritengo Don Rosa superiore a Barks, per qualità di storie, disegni, gag e tutto il resto...
Per le lunghe ti posso anche dare ragione, ma per le ten e one-page no.
Citazione
E che non si tiri fuori la solita tiritera che Rosa senza Barks non avrebbe avuto un materiale di lavoro così vasto su cui lavorare e un personaggio così ben costruito..L'allievo ha superato il maestro, capita..sennò diciamo pure che Mozart era una mezza calzetta col piano visto che le basi gli sono state necessariamente impartite da qualcuno o che addiritura l'uomo di Neandertal è il più grande scrittore visto che ha inventato la scrittura (se lui l'ha inventata o quale altro sia stato)..andiamo!!
La scrittura è stata inventata dai sumeri intorno al 3000 a.C, e a parte questa stai dicendo un mucchio di sciocchezze e non te ne accorgi.
Citazione
Le espressioni che riesce a delineare in un semplice becco di papero racchiudono una tale carica di emozioni e sensazioni che ha dell'incredibile.
Si, a parte la legnnosità del tratto è bravo, ma Barks lo supera, come è stato detto nel primo volume della GDDP, i suoi paperi sono attori.
Citazione
Si definisca pure Barks fra i migliori narratori del 900, io ritengo invece Rosa uno dei migliori poeti del nostro secolo..uno dei pochi che riesce a trasformare una banale storia di paperi in una meravigliosa poesia
Difatti per leggere la poesia di Barks bisogna avere voglia di scavare a fondo, proprio grazie alla moltiplicità di livello della sua scrittura. In Rosa invece chi si accontenta di un solo livello di lettura e di una poesia superficiale può trovare poesia comunque di alto livello.
Ma è proprio questa peculiarità che rende Barks superiore a Don Rosa.

Credo che spesso tutta questa avversità nei confronti di Don Rosa nasca dal fatto che oramai dopo la saga e il resto sia diventato il più popolare e quindi "commerciale" fra gli autori disney.
Non sono in possesso di dati sulle vendite, ma a parte I Classici del Fumetto di Repubblica Serie Oro 3, il Vattelappesca Disney Paperdinastia, Paperino e il genio del compleanno, e le storie brevi apparse per la prima volta in Italia su Mega 2000 credo non sia un autore di nicchia (sto parlando relativamente al mercato italiano).
 
Citazione
Di conseguenza molti lettori sminuiscono le sue opere
Avendo detto un' idiozia sui dati, anche qui sbagli. Il Don è oggetto di aspre discussioni, perchè a causa della sua eccezzionalità è oggetto di pareri divergenti.
Citazione
un po' come fanno gli storici nei confronti della Storia d'Italia di Montanelli, e perchè? Perchè nessun'altro era riuscito a raccontare la storia in maniera così semplice e affascinante prima di lui, unendo a un'attenta narrazione storica una lettura piacevole e rilassante..
Anche se non sono un esperto in materia, ti do ragione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 18 Nov 2008, 16:54:27
L'allievo ha superato il maestro, capita..
Ma anche no, capita ancor più di frequente... ::)


Comunque si faccia attenzione quando si setenziano giudizi assoluti, ché si entra in una diatriba da cui non se ne esce più!!


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 16:56:50
Ma anche no, capita ancor più di frequente...
Si, è vero, ma: non ti starai mica riferendo a Don Rosa nella fattispecie vero?!! :o :o >:(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 18 Nov 2008, 17:10:59
Periodicamente ci si riconfronta sugli stessi temi, ma penso che sia normale in un forum dove molta gente va e viene (e dove si legge poco poco delle discussioni a cui si contribuisce)

Si, è vero, ma: non ti starai mica riferendo a Don Rosa nella fattispecie vero?!! :o :o >:(
Assolutamente a Don Rosa mi riferivo invece!
Secondo me è un bravissimo autore, ma decisamente inferiore a Barks. Solo che il giudizio dipende molto dal campo in cui lo si confronta. Se in ambito Disneyano, non c'è manco da parlarne: Don Rosa non è Disneyano, ha esplicitato tutti i sentimenti (legati all'amore e di morte) che in Disney si possono a malapena sfiorare, e solo quando si è bravi, e trasformato tutto in modo realista. E' un altro tipo di fumetto.
Fuori dal mondo Disney, invece, trovo che il confronto sia impari, dato che Barks, nella sua vita, ha prodotto esclusivamente storie comiche, e nella loro quasi totalità Disneyane... e quindi con tutti quei vincoli di cui Don Rosa ha potuto fare a meno.
E' in questa accezione che dico che Barks è decisamente superiore, a prescindere dai gusti. Altrimenti, se li si vuole introdurre, può piacere più uno o l'altro (perché di due grandi autori si parla) senza che nessuno si debba scandalizzare!!!

Ripeto, come si fa a confrontare un fumetto realista con uno Disney? Non lo riesco proprio a concepire....  secondo me, non è sulle emozioni che si provano leggendo un fumetto che i due artisti vanno confrontati (perché chi cerca un certo tipo di emozioni, non le troverà mai in ambito disneyano, e quindi barksiano... ed è facile che reputi superiore Don Rosa perché invece riesce ad infilarcele... ma la sua è una fortunata anomalia che è già un miracolo che sia avvenuta una volta, ma che difficilmente avrà seguito, anche e soprattutto per quella che è la linea editoriale della Disney, oltre che per la difficoltà di trovare spunti narrativi altrettanto interessanti), ma vanno semmai confrontati su caratteristiche più tecniche ed espressive che tengano conto di tutto ciò (ma di cui, francemante, a me non interessa poi molto discutere).
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 17:56:35
Io ho dato la mia opinione, da utente di questo blog come lo sei tu  e scrivo liberamente il mio parere..Non definisco idiozie le cose che scrivi tu, e se hai un minimo di educazione dovresti fare lo stesso. Non mi reputo chissà quale esperto, sono un semplice fanatico del fumetto disney che legge e ama topolino e co. da quando era piccolo e che sulla base delle sue letture e dei suoi interessi ha maturato una sua valutazione. E proprio perche riconosci di non essere un esperto, dovresti evitare di porti al di sopra degli altri con le tue opinioni..è proprio questo tipo di arroganza che rovina i blog.

P.s La storia dell'uomo di Neandertal come inventore della scrittura era solo un modo per sottolineare come spesso Barks venga posto al di sopra di tutto e di tutti solo per essere stato il precursore di quello che è ora il mondo dei paperi, e se leggi con attenzione vedrai che la mia frase aveva un significato ben preciso, ma non certo storico
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 18 Nov 2008, 18:00:36
sono un semplice fanatico del fumetto disney
Mi piace tantissimo l'uso di "fanatico" nella tua definizione! :D

Tuttavia non ho capito un punto: Doc Eing sembrava darti contro nel tuo sostenere Rosa superiore a Barks, ma poi sembrava stupito che io sostenessi il contrario!!! Tutto molto surreale... fraintendimento o bastiancontrarismo senza se e senza ma? :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Martedì 18 Nov 2008, 18:08:41
mah..Anche il fatto che Don Rosa sia uno degli autori disney più conosciuti al mondo mi sembra assolutamente fuori discussione, secondo, ho detto che sono in molti ( il che è diverso da "tutti") che lo criticano e questo blog sicuramente ne da la conferma..poi..
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 18 Nov 2008, 18:27:03
mah..Anche il fatto che Don Rosa sia uno degli autori disney più conosciuti al mondo mi sembra assolutamente fuori discussione, secondo, ho detto che sono in molti ( il che è diverso da "tutti") che lo criticano e questo blog sicuramente ne da la conferma..poi..
Sono d'accordo. Ci tengo a sottolineare solo che quei "molti" (che è ben diverso da "tutti) lo criticano pur apprezzandolo comunque molto!!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 19:55:58
Tuttavia non ho capito un punto: Doc Eing sembrava darti contro nel tuo sostenere Rosa superiore a Barks, ma poi sembrava stupito che io sostenessi il contrario!!! Tutto molto surreale... fraintendimento o bastiancontrarismo senza se e senza ma? :o
Citazione
Ma anche no, capita ancor più di frequente...
Mi era sembrato che dicessi che l' allievo supera ancor più di frequente l' allievo di quanto dicesse Spia Poeta :-/
Tutto molto surreale... fraintendimento o bastiancontrarismo senza se e senza ma? :o
Direi che siamo un po' tutti scossi dall'esperienza Florian
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Martedì 18 Nov 2008, 20:01:32

Mi era sembrato che dicessi che l' allievo supera ancor più di frequente l' allievo di quanto dicesse Spia Poeta :-/
Hai ragione, avrei dovuto dire qualcosa tipo: "Ma anche no!!! (cosa che capita ancor più frequentemente!)"
O qualcosa del genere....
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Martedì 18 Nov 2008, 21:36:25
mah..Anche il fatto che Don Rosa sia uno degli autori disney più conosciuti al mondo mi sembra assolutamente fuori discussione, secondo, ho detto che sono in molti ( il che è diverso da "tutti") che lo criticano e questo blog sicuramente ne da la conferma..poi..
anche Rob Liefeld è conosciutissimo ed ha parecchi fans... tuttavia, oggettivamente, non sa disegnare

il mondo è strano

Don Rosa, si fosse proposto come autore alla Disney Italia, forse avrebbe pensato di cambiare mestiere... non avrebbe avuto speranze nè come disegnatore nè come sceneggiatore (ma vabbè, questo perchè il fumetto Disney Italiano segue delle sue regole ben precise... chi non le segue, Lavoradori docet, è fuori)

Don è IMHO un buon autore completo, che è però alieno al mondo Disney... del quale ci presenta una sua peculiare versione

se lo sezioniamo, emerge un disegnatore volenteroso ma lacunoso (tra sproporzioni, prospettive fantasiose, personaggi rigidi come manichini e quant'altro) nonchè uno scrittore appassionato, ma prolisso ed auto referenziale (trovo anche poco gradevole il suo voler spesso raccontare cose che magari sarebbe stato meglio lasciare alla fantasia del lettore)

NOTA: questo non è un Blog, è un Forum  ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 18 Nov 2008, 21:50:09
Io ho dato la mia opinione, da utente di questo blog
forum! ;)
come lo sei tu  e scrivo liberamente il mio parere..Non definisco idiozie le cose che scrivi tu, e se hai un minimo di educazione dovresti fare lo stesso.
Da su! Avrò usato un termine un po' pesante, ma anche tu adesso lo stai facendo. Mi sembrava il termine migliore (senza offesa) per definire la tua affermazione che Don Rosa è uno degli autori più commerciali della Disney, mentre Zio Paperone è risaputamente testata di nicchia, e correggetemi per favore se sbaglio.
 
Citazione
Non mi reputo chissà quale esperto, sono un semplice fanatico del fumetto disney che legge e ama topolino e co. da quando era piccolo e che sulla base delle sue letture e dei suoi interessi ha maturato una sua valutazione.
Io in realtà, con tutta la modestia possiile, credo di essere chissà quale esperto. E sono prima di essere un esperto, un appassionato sfegatato (con un accezione non estremistica) da quando avevo 4 anni, e prima ancora di lurkare sul forum e di comperare testate corredate da articoli, semplicemente leggendo i credits delle storie, mi ero fatto una mia idea sui vari autori. Perciò come vedi stiamo parlando tra appassionati alla pari.
Citazione
E proprio perche riconosci di non essere un esperto, dovresti evitare di porti al di sopra degli altri con le tue opinioni..è proprio questo tipo di arroganza che rovina i blog
forum! ;)
.
Dicevo che non ero un esperto riguardo Montanelli. Comunque la mia non voleva essere arroganza, ma semplicemente una ribattuta al tuo intervento. Forse mi sono posto con arroganza, leggendo il tuo post che ho trovato in alcuni punti poco competente, e mi scuso col cuore. :) [smiley=angel.gif]
Citazione
P.s La storia dell'uomo di Neandertal come inventore della scrittura era solo un modo per sottolineare come spesso Barks venga posto al di sopra di tutto e di tutti solo per essere stato il precursore di quello che è ora il mondo dei paperi,
Non è stato un precursore, come puo' esserlo stato Taliaferro, ma il vero inventore, e non mi sembra assolutamente poco.
Citazione
e se leggi con attenzione vedrai che la mia frase aveva un significato ben preciso, ma non certo storico
A parte che da (se lui l'ha inventata o quale altro sia stato), si capisce che dicevi veramente, credo che converrai anche tu con me che era un esempio assolutamente fuori luogo ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Spia Poeta - Mercoledì 19 Nov 2008, 00:56:04
Forse gli animi si sono scaldati un po' troppo in questo dibattito..cmq il mio "commerciale" non era riferito alle vendite dei suoi albi, che a dirla tutta, senza conoscere i dati delle vendite, penso siano abbastanza rilevanti, bensì al fatto che spesso e volentieri un autore che riceve tanti elogi dal vasto pubblico finisce per ritrovarsi contro le critiche di altri, magari più esperti in materia...chiedete a un fan sfegatato di Vasco se Alba chiara è una canzone "commerciale", non sarà difficile intuire la risposta ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Mercoledì 19 Nov 2008, 09:58:46
I discorsi sulla bravura del don (sono tra quelli che lo considerano legnoso, monocorde, privo di sensibilità e di fantasia anche se una sua storia la leggo sempre volentieri) sono stati fatti e rifatti. Mi limito a dire che il paragone barks-rosa non ha senso perchè non hanno nulla in comune se non l'uso dei medesimi personaggi, non sono maestro e allievo. Si possono paragonare gottfredson e scarpa perchè il secondo ha raccolto lo spirito del primo e discutere se l'allievo ha superato il maestro. Si possono paragonare gottfredson e casty (o a scelta scarpa-casty) per gli stessi motivi, magari cimino e povoleri o barks-scarpa, ma cercare qualcosa in comune tra barks e rosa che vada oltre l'aspetto di facciata è tempo perso, sono concettualmente agli antipodi dell'universo disneyano (per la verità dubito anche rosa ne faccia in qualche modo parte)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 25 Nov 2008, 22:25:05
(sono tra quelli che lo considerano legnoso, monocorde, privo di sensibilità e di fantasia anche se una sua storia la leggo sempre volentieri)
No. A suo modo Don Rosa ha molta sensibilità, fantasia, e sempre a suo modo i disegni sono abbastanza dinamici e non è monocorde, o su quest'ultimo punto almeno non lo è sempre stato.
Don Rosa ha un tipo di sensibilità e di fantasia diverso da quello di altri autori, ma la sua sesibilità e la sua fantasia imho non sono poi così infime. Se non esagerasse in alcune cose sarebbe imho un bravo autore, perchè queste caratteristiche in lui sono presenti, anche se in un certo modo.
E non mi si dica che sono incoerente, perchè io nei post addietro non ho detto che non mi piace Don Rosa, ma che gli preferisco Barks ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 26 Nov 2008, 09:52:11
No. A suo modo Don Rosa ha molta sensibilità, fantasia, e sempre a suo modo i disegni sono abbastanza dinamici e non è monocorde, o su quest'ultimo punto almeno non lo è sempre stato.
Sul monocorde si può discutere, sul legnoso un po' meno, ma un fatto che a me è sempre sembrato quasi oggettivo, è che i suoi disegni siano statici: anche nella scena più concitata e dinamica, sembra che tutti i personaggi nella vignetta siano in posa per una fotografia!!

Detto questo, il suo è un disegno molto funzionale al suo tipo di storie, l'ho sempre trovato molto piacevole da leggere!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 26 Nov 2008, 10:50:24
Detto questo, il suo è un disegno molto funzionale al suo tipo di storie, l'ho sempre trovato molto piacevole da leggere!
Vero, ma la cosa bella è che anche un Cavazzano potrebbe benissimo disegnare una sua sceneggiatura, mentre Don Rosa sarebbe inadattissimo a illustrare che so, una storia di Macchetto...
I disegni di Don Rosa sono funzionali alle sue sceneggiature così come lo sarebbero quelli di alcuni dei più grandi Maestri italiani (De Vita, Vian), ma non si può dire che siano adatti per una sceneggiatura che non sia la sua...
Che a volerci pensare sembra quasi un paradosso... :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Andrea87 - Mercoledì 26 Nov 2008, 15:31:56
Che a volerci pensare sembra quasi un paradosso... :)

Ma anche no! Lui sa disegnare ciò che in mente sua è ben definito, non fa altro che "stampare" una immagine che risiede nel suo cervello.

I disegnatori che hai citato tu invece hanno la bravura di saper mettere x iscritto ciò che gli viene raccontato
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 26 Nov 2008, 15:37:44

Ma anche no! Lui sa disegnare ciò che in mente sua è ben definito, non fa altro che "stampare" una immagine che risiede nel suo cervello.

I disegnatori che hai citato tu invece hanno la bravura di saper mettere x iscritto ciò che gli viene raccontato

Vabbè lo so, il paradosso che dicevo è che le sceneggiature di Don Rosa possono essere disegnate da molti altri ma le sceneggiature di molti altri non andrebbero bene disegnate dal Don...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarKeno - Giovedì 27 Nov 2008, 14:01:57

Vabbè lo so, il paradosso che dicevo è che le sceneggiature di Don Rosa possono essere disegnate da molti altri ma le sceneggiature di molti altri non andrebbero bene disegnate dal Don...

Mmmm... Ti dirò, per quanto sia d'accordo con la seconda frase, sulla prima, quella sottolineata, ho molti dubbi. Certo è che piuttosto che veder scomparire del tutto il Don dalla scena, sarebbe preferibile trovare un disegnatore, o più disegnatori, adatti a dare luce alle sue idee.
Tuttavia, secondo me, le storie di Don Rosa senza il suo stile perderebbero tantissimo, qualunque disegnatore ci si possa mettere, Cavazzano compreso. E con questo non voglio dire che Don Rosa sia l'unico disegnatore bravo del mondo, lungi da me!
Il fatto è che lui è riuscito nell'impresa di creare un vero microcosmo, un mondo dentro il mondo Disney, che ha perfettamente senso così com'è. Il suo tratto, per quanto possegga i difetti da molti già indicati, per quanto possa essere odiato piuttosto che apprezzato, si adatta perfettamente alle proprie scenografie, tanto che ha finito con il diventare un marchio di fabbrica, un elemento oserei dire imprescindibile di quel microcosmo di cui si diceva.
Ma voi vi vedete a cercare un D.U.C.K nascosto dalla sapientissima mano di Cavazzano in una vignetta d'apertura di una storia? Io proprio no, non riesco a figurarmelo. Chiaro che, se la scelta deve essere tra questo e il nulla, che ben venga il Cavazza o chi per lui. Però se ne andrebbe un pezzo di magia da quelle storie uniche che solo Don Rosa scrive, e tanti fan leggono.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Giovedì 27 Nov 2008, 15:15:15
No, certo che non ci sta bene un DUCK messo dal Cavazza...
Facendo disegnare da altri le sue sceneggiature si avrebbe sì una bella storia anche se comunque la specialità che le distingueva da autore completo andrebbe persa, logico.
Una buona sceneggiatura di Don Rosa per quanto ovviamente non avrebbe più DUCK e via dicendo, potrebbe benissimo essere disegnata da Cavazzano o Roberto Vian. Ma penso anche a Mangiatordi. Freccero. Mastantuono. I big, insomma (e ribadisco che non sarebbero ovviamente la stessa cosa rispetto al Don autore completo, ma meglio così piuttosto che l'addio definitivo).
Con questo però non potrei certo dire che vedrei bene Double Duck disegnato da Rosa... il suo stile è funzionale solo alle sue storie perché in qualche modo si distinguono, sono una sorta di parallelo. E le sceneggiature buone. E sceneggiature buone equivalgono a un buon disegnatore, qualunque sia il tipo di sceneggiatura (ovviamente in ambito disneyano), quindi Cavazzano che disegna una storia di Rosa io ce la vedrei.
Non sarebbe più "una bella storia alla Don Rosa", ma "una bella storia di Don Rosa". E credo ci sia una bella differenza...

(Poi ovvio che se ci basiamo su quella misera di storiella di DuckTales scritta dal Don allora lasciamo perdere pure... ::))
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Macchia noiosa - Giovedì 27 Nov 2008, 17:29:11
Don Rosa è bravissimo! E' l'autore della saga di Zio Paperone e mi fa pure simpatia a guardare la sua foto! Per chi lo critica questo è un commento da un grande fan di Don Rosa!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Giovedì 27 Nov 2008, 19:50:31
Guarda che nessuno lo sta criticando, si stava solamente discutendo su come sarebbero le sue storie se fossero disegnate da qualcun altro, ma tutti qui lo adoriamo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Andrea87 - Giovedì 27 Nov 2008, 23:34:38
(Poi ovvio che se ci basiamo su quella misera di storiella di DuckTales scritta dal Don allora lasciamo perdere pure... ::))

???
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Giovedì 27 Nov 2008, 23:40:41

???
http://coa.inducks.org/story.php?c=K+DTM+90i&search=indietro%20nel%20tempo%20per%20un%20diecino%20don%20rosa

Don Rosa comunque apprezza molto DuckTales, molti elementi li ha presi da lì per le sue storie, compresa la trama di un episodio (Fuga nel tempo) per la sua storia "Paperino in: Tempo Rubato".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Andrea87 - Giovedì 27 Nov 2008, 23:56:47
http://coa.inducks.org/story.php?c=K+DTM+90i&search=indietro%20nel%20tempo%20per%20un%20diecino%20don%20rosa

Don Rosa comunque apprezza molto DuckTales, molti elementi li ha presi da lì per le sue storie, compresa la trama di un episodio (Fuga nel tempo) per la sua storia "Paperino in: Tempo Rubato".

thanks! quindi questa non l'ha disegnata lui... e si vede: guardate le basette di ZP come sono fatte  ;D

Ma secondo voi il suo ritiro è definitivo o ci sono possibilità che magari tra un pò (anche qualche annetto, eh!) gli venga di nuovo la voglia?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: MarKeno - Venerdì 28 Nov 2008, 16:36:56

thanks! quindi questa non l'ha disegnata lui... e si vede: guardate le basette di ZP come sono fatte  ;D

Ma secondo voi il suo ritiro è definitivo o ci sono possibilità che magari tra un pò (anche qualche annetto, eh!) gli venga di nuovo la voglia?

La voglia credo non gli andrà via mai. Sono, ahimè, i problemi fisici, come ho tristemente appreso proprio su questo forum, a impedirgli di deliziarci ancora. Ma la speranza si sa, è proprio l'ultima a morire. E Don Rosa merita la più gigante delle speranze!!!

Per quanto mi sforzi a riflettere su un disegnatore che vedrei bene o al limite benino a disegnare una sua storia, non riesco a produrre nessun nome. Ogni bravo artista della matita che mi viene in mente ha qualcosa che, per certi versi, lo renderebbe, a mio avviso, non del tutto adatto. Cavazzano, persino lui, sarebbe forse troppo tondeggiante e "classico" per una storia donrosiana.
Ma è chiaro che stiamo a disquisire di quante lame occorrano nella lametta per radere il pelo nell'uovo...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Venerdì 28 Nov 2008, 17:38:04
Anche io ho deciso di dire la mia.
Recentemente sto leggendo  "Zio Paperone" in cui Barks e Don Rosa la fanno da padrone.

Premetto che la "Saga" è, per me, la migliore storia della banda dei paperi. Si la considero un'unica storia.

Ebbene in questo periodo mi si è rafforzata una opinione che già avevo da tempo.

Barks disegna bene punto
Don Rosa disegna PERFETTAMENTE, con una dovizia di particolari allucinante, e le storie sono magnifiche.

Barks lo vedo più, non linciatemi, infantile mentre Don Rosa semplicemente perfetto.
Fateci caso, anche quando Don Rosa si cimenta con un tema fantastico le sue storie appaiono plausibili.

Ironia della sorte, stavo leggendo "Zio Paperone una questione di estrema gravità" http://coa.inducks.org/story.php?c=D+96001 ed ero convinto del fatto che fosse di Barks.
Giunto alla fine
1) mi è sembrato, appunto, plausibile nonostante il tema
2) troppo dettagliato per lo stile di Barks
Quindi sono andato a leggere il nome dell'autore e, sorpresa, era Don Rosa
CVD
[/list]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Venerdì 28 Nov 2008, 18:00:44
CVD
Eheh, il "CVD" è un po' forte! Inoltre se confondi il tratto di Don Rosa per quello di Barks (io non li ho mai trovati così somiglianti, per quanto sicuramente uno ispirato all'altro) introduci però un problema tutto tuo, che non dimostra mica niente! :P

A parte questo, hai centrato la solita differenza di cui si va parlando in queste decine di pagine: è difficile confrontare direttamente Barks e Don Rosa, perché se il primo è rimasto relegato in storie tipicamente disneyane (quelle che tu chiami un po' impropiamente "infantili", ma ti sei fato capire), il secondo le spinge in un ambito tipico del fumetto realistico, con molti meno vincoli e, quindi, più libertà espressive!
[Raccontare nei dettagli la storia d'amore da Paperone e Doretta, mostrare la morte dei genitori di Paperone, etcetc, potrà toccare e commuovere i più (e ha toccato e commosso anche me, per inciso!), ma è un'operazione più "facile" di un Barks che sfuma poeticamente sui sentimenti... (e virgoletto "facile" perché comunque anche Don Rosa è molto bravo e poetico!)].

Perciò, al di là degli effettivi meriti narrativi e tecnici di Barks e Don Rosa, su cui non mi pronuncio (a parte che sul disegno, essendo qui la tua analisi è un po' estrema: a me il disegno di Don Rosa piace, ma non è mai sembrato perfetto! a volte tutti quei particolari hanno appesantito non poco la lettura, rendendo nell'insieme un po' confuse vignette, già di per sé un po' rigide nelle espressioni e dinamicità dell'azione), la scelta che fai tu risulta dettata più da un gradimento di quello che vorresti trovare tu nella storie disneyane che non da valutazioni oggettive, a cui un "CVD" si preseterebbe bene! :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 28 Nov 2008, 18:04:54
Effettivamente è difficile confondere i disegni del Don con quelli di Barks... ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Venerdì 28 Nov 2008, 18:44:26
E poi, non si deve scordare che, anche se è stato ripetuto un milione di volte su questo forum, che senza Barks non sarebbe esistito Rosa. Senza la creazione del mondo "paperoso" vero e proprio, quello di prima in pratica non esisteva, Rosa non avrebbe mai potuto parlare di Paperone e della sua vita.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Venerdì 28 Nov 2008, 18:56:24
E poi, non si deve scordare che, anche se è stato ripetuto un milione di volte su questo forum, che senza Barks non sarebbe esistito Rosa. Senza la creazione del mondo "paperoso" vero e proprio, quello di prima in pratica non esisteva, Rosa non avrebbe mai potuto parlare di Paperone e della sua vita.
Si, ma questo non basta per dire che Don Rosa è inferiore a Barks.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Venerdì 28 Nov 2008, 19:06:04
Si, ma questo non basta per dire che Don Rosa è inferiore a Barks.
Assolutamente no, infatti lo scopo del mio post non era questo, intendevo solo dire che Barks ha creato, e che Rosa ha usato i personaggi creati da Barks, ma entrambi lo hanno fatto egregiamente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Domenica 30 Nov 2008, 10:14:26
Assolutamente no, infatti lo scopo del mio post non era questo, intendevo solo dire che Barks ha creato, e che Rosa ha usato i personaggi creati da Barks, ma entrambi lo hanno fatto egregiamente.
Egregiamente si, ma uno dei due (indovinate voi chi ;)) snaturandoli ::)
Ma non dico che è un male; questo poi dipende dalla sensiblità del singolo, e a me finchè nessuno emula quella certa persona, non dispiace.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Quaquarone93 - Domenica 30 Nov 2008, 17:05:02
Egregiamente si, ma uno dei due (indovinate voi chi ;)) snaturandoli ::)
Ma non dico che è un male; questo poi dipende dalla sensiblità del singolo, e a me finchè nessuno emula quella certa persona, non dispiace.
Io non credo affatto che il Don abbia snaturato i personaggi che utilizzava, uno su tutti Zio Paperone. A mio parere in realtà il Don è riuscito a donare ai paperi una sensibilità, emotività o umanità che dir si voglia superiore, facendo diventare i paperi vere e proprie persone come me e te. Ed è stato proprio questo che lo ha reso uno degli autori Disney più acclamati e amati (oltre che criticati) di tutti i tempi. Se non fosse uscito così tanto dai margini delle regole dell'universo Disney, non credo sarebbe mai arrivato dove è ora. In ogni caso, non voglio dire che Barks non sarebbe riuscito a fare altrettanto. soprattutto in virtù del fatto che io (da amante davvero appassionato di Rosa) considero Barks un gradino più in su del suo epigono numero uno. Probabilmente Barks ha preferito dare ai suoi personaggi una personalità più tradizionale, che comunque ha lasciato trasparire una sensibilità e caratterizzazione psicologica superiore.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Andrea87 - Domenica 30 Nov 2008, 18:07:56
A me don rosa piace tantissimo, anche perchè non scrive mai storie normali o con trame insulse. Anzi, anche quando inventa di sana pianta, riesce comunque ad inserirle nella sua continuity in modo irreprensibile, come se in realtà le avesse pensate tutte fin dall'inizio.

Unica cosa che nn mi è piaciuta è stato il famoso TINKLE TINKLE TINKLE della "prigioniera del fosso dell'agonia bianca", non perchè i paperi non possono avere una vita diciamo sessuale, ma perchè posizionata cronologicamente la sera prima della tavola di Barks della "stella del polo" in cui ZP paga Doretta per il lavoro svolto. In questo modo fa passare la lezione di vita di Doretta (bisogna lavorare duramente ed onestamente per ottenere del denaro), in un semplice pagamento delle prestazioni come una qualsiasi meretrice...

Almeno questo è quello che ho capito io vedendo le tavole postate qualche pagina fa in inglese, dato che nn ho avuto la fortuna di leggere questa storia, però fossi stato il Don le avrei distanziate temporalmente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 1 Dic 2008, 11:19:49
 
No. A suo modo Don Rosa ha molta sensibilità, fantasia, e semprea suo modo i disegni sono abbastanza dinamici e non è monocorde, o su quest'ultimo punto almeno non lo è sempre stato.
Don Rosa un tipo di sensibilità e di fantasia diverso da quello di altri autori, ma la sua sesibilità e la sua fantasia imho non sono poi così infime.
Preciso meglio il concetto (ma quante volte l'ho già fatto?): il termine closure è ormai noto anche agli appassionati italiani grazie ai libri di mccloud, è lo spazio bianco tra le vignette, quello spazio in ci accade tutto ciò che l'autore non ci narra. E' la "osservazione delle parti per la percezione dell'intero", permette al lettore di contribuire a creare la storia. Grazie alla closure "autore e lettore sono, per innumerevoli volte, partner nell'invisibile creazione di qualcosa dal nulla". Cambiando il punto di riferimento, dalle singole vignette alle storie, don rosa nella sua produzione non ha praticamente closures, va a riempire tutti gli "spazi vuoti" delle sue storie dopo aver riempito quelli di barks. Quel "tinkle tinkle" così maliziosamente sbarazzino ed ammiccante ha un effetto devastante sull'opera dello zio carl: dopo la lettura di "back to klondike", il lettore intuisce che qualcosa tra paperone e doretta c'è stato ma barks è troppo gentleman e troppo un bravo narratore per approfondire, lascia tutto così nell'indeterminatezza cosicchè ogni lettore può immaginare che le cose siano andate come preferisce (potrebbero essere andati a letto, potrebbe aver dormito ciascuno per proprio conto per orgoglio o per timidezza, ci sono infinite possibilità). Don rosa arriva e ci toglie tutto il gusto, decidendo lui per noi e per barks. La domanda quindi non è tanto "è disneiano o no questa sequenza" ma piuttosto "ce n'era bisogno?". Per alcuni sì, per me no, e lo stesso vale per tutta la saga di paperone e le storie lunghe di don rosa. Che poi si leggono volentieri per carità, sono il primo ad ammetterlo, ma il retrogusto amaro che lasciano per me è un prezzo troppo alto per un quarto d'ora di lettura
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Brigitta MacBridge - Lunedì 1 Dic 2008, 11:55:48
Cambiando il punto di riferimento, dalle singole vignette alle storie, don rosa nella sua produzione non ha praticamente closures, va a riempire tutti gli "spazi vuoti" delle sue storie dopo aver riempito quelli di barks. Quel "tinkle tinkle" così maliziosamente sbarazzino ed ammiccante ha un effetto devastante sull'opera dello zio carl: dopo la lettura di "back to klondike", il lettore intuisce che qualcosa tra paperone e doretta c'è stato ma barks è troppo gentleman e troppo un bravo narratore per approfondire, lascia tutto così nell'indeterminatezza cosicchè ogni lettore può immaginare che le cose siano andate come preferisce (potrebbero essere andati a letto, potrebbe aver dormito ciascuno per proprio conto per orgoglio o per timidezza, ci sono infinite possibilità). Don rosa arriva e ci toglie tutto il gusto, decidendo lui per noi e per barks.
Condivido pienamente, è esattamente la stessa sensazione che ne ho io (compreso il fatto che le storie si leggono comunque volentierissimo). Una volta dissi che era come se Don Rosa avesse trovato un lago limpidissimo (la storia creata da Barks) e a forza di voler vedere cosa c'era dentro lo avesse rimestato fino ad intorbidarlo.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Lunedì 1 Dic 2008, 12:25:05
Effettivamente è difficile confondere i disegni del Don con quelli di Barks... ::)
Scusate, non mi sono spiegato.
In realtà non li ho confusi.
Semplicemente ero convinto che la storia in questione lo fosse e, come ho scritto, lo stile non mi sembrava il suo e infati non lo era.

E poi, non si deve scordare che, anche se è stato ripetuto un milione di volte su questo forum, che senza Barks non sarebbe esistito Rosa. Senza la creazione del mondo "paperoso" vero e proprio, quello di prima in pratica non esisteva, Rosa non avrebbe mai potuto parlare di Paperone e della sua vita.
Onore al merito a Barks.
Ma, per me, Barks è il padre mentre Don Rosa è colui che lo ha cresciuto da sempre  :)

A me don rosa piace tantissimo, anche perchè non scrive mai storie normali o con trame insulse. Anzi, anche quando inventa di sana pianta, riesce comunque ad inserirle nella sua continuity in modo irreprensibile, come se in realtà le avesse pensate tutte fin dall'inizio.
Questo è quello che mi piace. Le storie non sembrano mai "appiccicate" e le trame sono sempre complesse e dettagliate.

Una volta dissi che era come se Don Rosa avesse trovato un lago limpidissimo (la storia creata da Barks) e a forza di voler vedere cosa c'era dentro lo avesse rimestato fino ad intorbidarlo.
Secondo me Brigitta sei solo gelosa di Doretta  :P

P.S. Lo so che quello di Barks è "lo stile Disney" ma semplicemente preferisco lo stile "Don Rosa"  :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Lunedì 1 Dic 2008, 12:52:35
Ma, per me, Barks è il padre mentre Don Rosa è colui che lo ha cresciuto da sempre :)
:o [smiley=cry.gif] Puoi dire quello che intendi? Ho capito quello che vuoi dire ma non ho capito bene perchè.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 12:57:12
:o [smiley=cry.gif] Puoi dire quello che intendi? Ho capito quello che vuoi dire ma non ho capito bene perchè.
Intende che Barks ha creato mentre Don Rosa ha cresciuto e sviluppato...
(io non condivido: Barks ha creato e sviluppato come nessuno, mentre Don Rosa li ha usati nei suoi contesti)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Andrea87 - Lunedì 1 Dic 2008, 13:15:19

Quel "tinkle tinkle" così maliziosamente sbarazzino ed ammiccante ha un effetto devastante sull'opera dello zio carl: dopo la lettura di "back to klondike", il lettore intuisce che qualcosa tra paperone e doretta c'è stato ma barks è troppo gentleman e troppo un bravo narratore per approfondire, lascia tutto così nell'indeterminatezza cosicchè ogni lettore può immaginare che le cose siano andate come preferisce (potrebbero essere andati a letto, potrebbe aver dormito ciascuno per proprio conto per orgoglio o per timidezza, ci sono infinite possibilità). Don rosa arriva e ci toglie tutto il gusto, decidendo lui per noi e per barks.

ti sembrerà strano, ma in Back to klondyke non avevo mai neppure ipotizzato che ci potesse essere stato un "TINKLE TINKLE TINKLE"...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 13:42:14
Comunque alla fine Rosa è solo un fanartista.
Un appassionato lettore di fumetti, nel ruolo di fan sfegatato.
Per giunta nerd.
Nulla lui ha che vedere con i Maestri Disney e il mondo Disney stesso.
Lui è fatto per le rivelazioni, per i what if.
E' fatto per i "mmh, che figo, chissà che succederebbe se lui facesse..." o "wow, qui ha fatto così, e se io provassi a immaginare che è successo nel mentre?".
E' un fanatico che ha avuto modo di poter pubblicare i suoi fumetti, le sue fanart.
Anche lo stile dei disegni e il sapore delle storie non è disneyano, ma odora di fanart, di fumetti supereroistici che un buon nerdaccio ha letto e riletto fino all'esasperazione.
I suoi paperi profumano di kryptonite, di anni '50.
In una tavola a fumetti dove fa bella mostra di sé la Paperopoli donrosiana io ci vedrei bene Superman volare per i cieli.
Paperoga nei fumetti di Don Rosa stonerebbe, invece.
Brigitta stonerebbe.
Questo non rende un fumetto di Don Rosa un fumetto disneyano. Disneyano nello spirito della narrazione Disney, ovviamente.
La concezione delle storie di Don Rosa non è da meno a quella che può provare una tredicenne quando scrive dei what if sui personaggi dei suoi telefilm amorosi preferiti.
Che so, io potrei scrivere di Chandler che va a letto con Rachel (F.R.I.E.N.D.S., n.d.r.) e fantasticarci su.
Così ha fatto Don Rosa.
"Ma Paperone e Doretta sono stati insieme un mese... e se dicessi che hanno fatto sesso? Sguoz, Sguoz!"
Via, all'opera.

Dal canto mio, preferire nel complesso Don Rosa a Barks equivale a una bestemmia.

Barks ha creato, ha narrato, ha plasmato, ha maturato.
E soprattutto, ha reso i personaggi immortali.
Figure mitiche, personaggi che non moriranno e resteranno impressi nella cultura popolare e nella fantasia di ognuno per sempre.
Gli stessi paperi che troviamo oggi su Topolino sono frutto dell'eredità del Maestro.
Grazie a Barks ognuno può ancora sognare con le avventure dei suoi beniamini.

Don Rosa ha preso i paperi di Barks e li ha usati tutti solo per sé, non pensava al mondo Disney, all'eredità fumettistica, non pensava a sviluppare la fantasia.
I personaggi hanno date di vita e di morte (anche se ipoteticamente queste ultime), si muore, si fa sesso, si tratta la religione.

Ma ciò nonostante, la cosa principale per cui Don Rosa verrà ricordato, è che ha fatto storie BELLE.
Non guardandole nell'ottica della magia Disney, rimangono storie stupende.
Solo per questo va ricordato Don Rosa. Nella sua mente da fanatico ha immaginato cose belle, cose appassionanti, ha reso Paperone un uomo che soffre, un uomo sentimentale.

Tanti autori oggi potranno pure scrivere nello spirito Disney più puro, ma le storie sono scialbe, vecchie, monotone, noiose. Te le scordi dopo mezz'ora dalla lettura.
Don Rosa non ti fa dimenticare le sue storie.
Anzi, io senza timore e senza vergogna, affermo tranquillamente che la mia storia preferita di Zio Paperone molto probabilmente è la sua "Una lettera da Casa".
Ma questo non perché gli riconosca che abbia fatto qualcosa in più di tutti gli altri, o che sia superiore a chicchessia.
Affatto.
Ma è riuscito a farmi commuovere leggendo le gesta di Zio Paperone, ho pianto, riso insieme a lui.
I suoi sono personaggi messi in contesti diversi. Ma per fortuna sanno appassionare ed emozionare.
Quando si crea qualcosa di BELLO, il tuo lavoro viene apprezzato lo stesso.
Fosse stato un fanatico che avesse scritto storie pessime, di Don Rosa probabilmente non ce ne saremmo mai manco ricordati.

A prescindere da ciò, Don Rosa non avrà (né forse ha mai voluto avere, a dire il vero) mai il riconoscimento di essere un grande Maestro Disney, non è un allievo di Barks. Scoppio a ridere quando gli si dice che "è il perfetto erede barksiano".
Mai. Falso.
Carl Barks può essere definito come Genio. Un Genio. La sua Opera (nel complesso) è inarrivabile, è immortale. Da lì nasce tutto, da lì si crea. Magia.

Don Rosa ha soltanto creato il suo (per quanto bello) telefilm dei paperi.



Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Grrodon - Lunedì 1 Dic 2008, 13:53:14
Un post immortale, e forse quello che più di tutti meriterebbe di mettere la parola fine su questa annosa questione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Lunedì 1 Dic 2008, 14:00:56
Benvenuto nel Club, Vito.
Sai che per queste affermazioni diventerai come Grrodon e perderai tutti gli amici (le cose non sono strettamente collegate, però....) ?
 ;D ;D
A parte gli scherzi, condivido al 151%.. è esattamente il discorso che stavo facendo nel topic sulla mappa di Paperopoli
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Lunedì 1 Dic 2008, 14:07:50
Onore e gloria a Vito per questo su post, che veramente fa capire le distinzioni che ci sono tra Rosa e Barks. E ogniqualvolta si ritornerà su questo argomento, bisognerà leggere questo post. [smiley=other_worship.gif]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Malachia - Lunedì 1 Dic 2008, 14:29:16
Dal canto mio, preferire nel complesso Don Rosa a Barks equivale a una bestemmia.
Anche dal canto mio!!!   ;)
Ti quoto per questo.
Barks ha creato le sue storie con la "testa" e con il "cuore", Don Rosa solo con la "testa"...   ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Lunedì 1 Dic 2008, 14:36:23
Credo anch'io che Vito abbia perfettamente ragione e condivido tutto quel che dice, tranne che... a me le storie di Don Rosa non piacciono.
E badate bene, non intendo affatto che Vito non abbia ragione su qualcosa, solo che a lui (e a moltissimi) piacciono e a me no.
Mi chiedo perché. Forse appunto perchè non sono più storie Disney e per me i personaggi Disney nel mondo Disney sono sacri e non posso accettare vengano toccati o portati in un tipo di mondo-storia diverso.
Fatto sta che trovo le storie del Don rigide e fredde, anche il pathos della "Lettera da casa" non mi commuove e, cosa più importante, non mi interessa.
I personaggi sono schematici e quasi macchiettistici sia nelle storie che nel disegno che ha appunto espressioni rigide e stereotipate - un po' da supereroi - molto povere sul piano espressivo. Paperone non è Paperone, è una sua caricatura superomistica, nella storia come nei disegni.
Sì, concordo con Vito che l'opera del Don è come se un fan scrivesse  un sequel di Friends (ero un fan di Friends ;D). Ma per me appunto è come leggere i sequel (anzi nel caso di keno, un prequel) di un romanzo amato e scoprire che anche se pure il fan-scrittore del prequel ama quel romanzo quanto me, non riesce a descrivere gli stessi personaggi!
Mi piace qualcosa a tratti nella Saga, mi piace soprattutto l'idea, ma nel complesso mi delude e a volte (come nella scena da incredibile Hulk in cui Paperone distrugge il battello a vapore) lo trovo detestabile e ridicolo.
E ora sarò castigato dal destino perché era giusto non aggiungere nulla al post di Vito e invece ci ho smucinato sopra.
Scusatemi. :-[
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Lunedì 1 Dic 2008, 15:02:48
Mi rendo conto che noi tutti siamo "fanatici" e quindi chi ha le sue idee non le cambierà ma...

Secondo me il fatto di averli creati non lo rende automaticamente il migliore.
Dite che li ha sviluppati?
Secondo me, per niente.
PER ME, i personaggi barksiani sono freddi, stupidi e, mi autoquoto, infantili.
Se hanno un cuore, un'anima è solo grazie a Don Rosa.
Altrimenti sarebbero come tanti altri, si leggono, magari ti fai una risata ma poi te li dimentichi.
Le storie di Don Rosa le leggi e le rileggi tantissime volte ma sempre con piacere.
Fanartista, forse si, e quindi?
E' ovvio che se non fosse stato un fan non sarebbe stato così PERFETTO, ma voi lo vedete come un difetto?
Io sinceramente no.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: New_AMZ - Lunedì 1 Dic 2008, 15:04:17
Giangi,
sei sicuro d'aver letto Barks?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Lunedì 1 Dic 2008, 15:09:46
Per me Giangi è un alieno :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 15:11:05
E ora sarò castigato dal destino perché era giusto non aggiungere nulla al post di Vito e invece ci ho smucinato sopra.
Scusatemi. :-[
Esagerato... :D
Figuriamoci se non si può aggiungere qualcosa, anzi capisco benissimo cosa vuoi dire, e hai ragione quando parli di mondi diversi.
Io posso solo dire che in casi come questi, più che logica o simili, si consideri solo il de gustibus. C'è a chi Don Rosa piace e lo considera il miglore pur non sapendo una ceppa di Barks e della Disney in generale (penso soprattutto negli altri Paesi dove per alcuni fan Disney esiste solo Don Rosa e Carl Barks viene considerato "solo" il creatore), c'é chi ama il mondo Disney e conosce mille autori e Maestri e non ha simpatie per Rosa (come te) e c'è chi aprezza sia l'uno sia l'altro, riconoscendo i limiti e i difetti dell'ultimo (come me ad esempio).

Io ADORO "Frammenti d'autunno" del fu PKNA. Mi piace perché è una storia che parla d'amore, di politica, ci sono armi da fuoco, tribunali, concetti spirituali, di tutto di più. Su Topolino testata ce le sognamo storie così.
Ovvio che se si pensa al confronto Paperino delle storie di Cimino o dello stesso Barks si ha un forte senso di "distacco".
Ciò non toglie che PK è senza dubbio un fumetto Disneyano, rispetto a un Don Rosa che riempie solo buchi narrativi a modo suo.
E le storie sono BELLE, anche se il buon caro vecchio Paperino è calato in altri aspetti.

A me piacciono le storie di Don Rosa perché le trovo belle, anche se ha ovviamente i mille limiti che ho imposto sopra, e di certo gli ritengo Barks tanti e tanti gradini più su.
Qui credo si vada soltanto a gusti. :)
Giangi, ovviamente a chi dice che i personaggi di Barks siano stupidi e infantili gli può essere affiabbiato soltanto un aggettivo: IGNORANTE (del fumetto Disney, ovvio, non di te come persona). E questo è un giudizio universale, non una mia personale opinione.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Malachia - Lunedì 1 Dic 2008, 15:16:19
PER ME, i personaggi barksiani sono freddi [...].
Se hanno un cuore, un'anima è solo grazie a Don Rosa.
Altrimenti sarebbero come tanti altri, si leggono, magari ti fai una risata ma poi te li dimentichi.

Non è che è il contrario?
Non è che hai letto solo le storielle barksiane di metà anni '40?
Freddi, a mio avviso, sono i paperi donrosiani. Più "umani" di quelli barksiani, difficilmente si trovano...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: piccolobush - Lunedì 1 Dic 2008, 15:53:49

ti sembrerà strano, ma in Back to klondyke non avevo mai neppure ipotizzato che ci potesse essere stato un "TINKLE TINKLE TINKLE"...
Non mi sembra strano, è giusto che sia così, forse non hai letto con attenzione il mio intervento. E' don rosa che ci dice c'è stato un "tinkle tinkle", barks ci ha lasciato liberi di scegliere (io ho sempre immaginato una relazione platonica, sono un sentimentale lo so  :P)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Lunedì 1 Dic 2008, 16:40:43
Nel mio primo post mi sembra di aver scritto che mi sarei attirato le antipatie di malta gente.

E' questione di gusti.
Io ho scoperto Don Rosa abbastanza tardi ed è stata una rilevazione.
Ho letto, riletto, sia uno che l'altro e ho formato il mio giudizio.

Visto che dite che la mia conoscenza di Barks sia limitata mi dite una storia sua che secondo voi è stupenda?
Per la cronaca ho bene in mente le storie di "il ventino fatale" (carina), testaquadra (carina ma...), trallala (bha).


p.s. sono scivolato al 42° posto del quiz  :(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Duck Fener - Lunedì 1 Dic 2008, 16:45:35
Visto che dite che la mia conoscenza di Barks sia limitata mi dite una storia sua che secondo voi è stupenda?
Per la cronaca ho bene in mente le storie di "il ventino fatale" (carina), testaquadra (carina ma...), trallala (bha).

Ma queste sono davvero bestemmie fumettistiche! Poi è ovvio che ogniuno ha il suo parere, però non posso star zitto di fronte a una frase del genere
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Malachia - Lunedì 1 Dic 2008, 16:50:02
Visto che dite che la mia conoscenza di Barks sia limitata mi dite una storia sua che secondo voi è stupenda?
Paperino e la pioggia d'oro... solo in 10 pagine, la psicologia dei paperi è ben delineata: e siamo solo nel 1950.
P.S.
Anch'io ai tempi della Saga ero innamorato del Don Rosa... col tempo mi sono un tantino ricreduto...


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 16:56:49
Giangi, semplicemente a te non piace il fumetto Disney. Tutto qua.
Non devi fartene una colpa, quanta gente appassionata di fumetti c'è ma che reputa la Disney un concentrato di roba infantile. Ovvio che per me sbagliano, ma non per questo si può pretendere il cambiamento delle opinioni.
Scommetto che ti piacciono molto altri tipi di fumetti, invece (non Disney).
Ok. Rispettiamo.

Ma per favore, non venire qui in un forum di appassionati Disney a domandarci di dimostrarti anche quali siano le storie Barksiane mature, perché queste sono cavolate (anche chi ovviamente ribadisce che Il ventino fatale è una storia matura tentando di convincerlo, per me sbaglia...).
E' come se io andassi in un forum dedicato a Totò e dicessi: "Mah, altro che comicità italiana, è stupida... ora provate voi a dirmi quali suoi film fanno ridere!".
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Dippy Dawg - Lunedì 1 Dic 2008, 17:10:05
Ciò non toglie che PK è senza dubbio un fumetto Disneyano, rispetto a un Don Rosa che riempie solo buchi narrativi a modo suo.
Dai, non esagerare! A parte che sul "disneyano" ci sarebbe da discutere per settimane, io non la vedo così drastica (anzi, semmai è il contrario!)...
E poi, ricordiamoci che Don Rosa non ha scritto solo $aga, storie correlate e "seguiti": ha fatto anche delle bellissime storie tutte sue, tra cui dei gioiellini di 10 pagine degni del miglior Barks!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Lunedì 1 Dic 2008, 17:48:16
Paperino e la pioggia d'oro... solo in 10 pagine, la psicologia dei paperi è ben delineata: e siamo solo nel 1950.
Ce l'ho ma credo di non averla ancora letta. Colmo questa lacuna appena posso.

Citazione
Anch'io ai tempi della Saga ero innamorato del Don Rosa... col tempo mi sono un tantino ricreduto...
La saga l'ho letta molto tempo fa e nel frattempo ho letto parecchio ma non mi sono ricreduto

Giangi, semplicemente a te non piace il fumetto Disney. Tutto qua.
CUT
Scommetto che ti piacciono molto altri tipi di fumetti, invece (non Disney).
Ni, ho letto parecchi fumetti in passato, specialmente bonelli e dopo un breve periodo li ho abbandonati.
Mi piacciono (molto meno dei disney ma comunque molto più dei bonelli) lupo alberto e sturmtruppen

Citazione
Ma per favore, non venire qui in un forum di appassionati Disney a domandarci di dimostrarti anche quali siano le storie Barksiane mature
Calma, io non ho mai chiesto storie mature di Barks ma storie belle.
Anche quella di Don Rosa che ho citato prima sul problema di gravità non si può dire che sia sullo stile della saga ma è comunque un capolavoro

p.s. per la cronaca le prime 2 serie di PK a me sono piaciute tantissimo
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 18:55:38
Dai, non esagerare! A parte che sul "disneyano" ci sarebbe da discutere per settimane, io non la vedo così drastica (anzi, semmai è il contrario!)...
E poi, ricordiamoci che Don Rosa non ha scritto solo $aga, storie correlate e "seguiti": ha fatto anche delle bellissime storie tutte sue, tra cui dei gioiellini di 10 pagine degni del miglior Barks!

Bè, ad ogni modo PKNA mostra un altro mondo per Paperino, ma non per questo è in continuity fissata o in qualche modo è inserito in uno "schema claustrofobico" come spesso accade per le storie di Don Rosa (ovvio che non è sempre così).
Marco Rota disse: "prova a togliere i paperi dalle storie di Don Rosa e non sei più nel mondo Disney".
E' vero.
Ma ciò non toglie che fa storie belle, che a me piacciono davvero!
Inserire i personaggi Disney in altri ambienti mantenendo uno spirito disneyano va sempre bene, anche se le storie sono molto mature e con un diverso target, come PK.

E quanto a:

Calma, io non ho mai chiesto storie mature di Barks ma storie belle.
Ti pare che cambi qualcosa? Anzi, peggio.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Paperinika - Lunedì 1 Dic 2008, 20:39:09
Vito, con quel post hai acquistato un posto nell'olimpo del forum.
Quoto parola per parola.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: conker - Lunedì 1 Dic 2008, 21:26:24
Per me Giangi è un alieno :o
per me deve essere bannato   :o
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Lunedì 1 Dic 2008, 23:16:39
Dai, non esagerare! A parte che sul "disneyano" ci sarebbe da discutere per settimane, io non la vedo così drastica (anzi, semmai è il contrario!)...
E poi, ricordiamoci che Don Rosa non ha scritto solo $aga, storie correlate e "seguiti": ha fatto anche delle bellissime storie tutte sue, tra cui dei gioiellini di 10 pagine degni del miglior Barks!

Grazie, Dippy! Esattamente il post che avrei voluto scrivere io, sia per il "disneyano" che per i 10-pagers.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Lunedì 1 Dic 2008, 23:26:25

Grazie, Dippy! Esattamente il post che avrei voluto scrivere io, sia per il "disneyano" che per i 10-pagers.

Mah, Secondo me c'è molto più Disney in PK che in Don Rosa...

E non mi sembra manco il caso di appellarsi alle sole ten page davanti tutta la produzione per cui Don Rosa si è fatto ricordare...
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Lunedì 1 Dic 2008, 23:50:01
Mah, Secondo me c'è molto più Disney in PK che in Don Rosa...

E' sul concetto di "disneyanità" che si potrebbe discutere all'infinito... parliamo di un universo eterogeneo, fatto di ottant'anni di fumetti, di shorts e di film. Don Rosa ha scritto storie bellissime con i paperi Disney come protagonisti, per me si tratterebbe di una patente di "disneyanità" più che sufficiente, se tale patente avesse poi importanza.

E non mi sembra manco il caso di appellarsi alle sole ten page davanti tutta la produzione per cui Don Rosa si è fatto ricordare...

Be', ognuno ricorda quel che preferisce... A me la saga è piaciuta molto, ma storie come "A matter of some gravity" o "Master landscapist" hanno esattamente la stessa dignità, e Don non ne ha scritto affatto poche. Non male, per un nerd con l'approccio di un fan tredicenne di telefilm...  8-)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Martedì 2 Dic 2008, 00:05:07

E' sul concetto di "disneyanità" che si potrebbe discutere all'infinito... parliamo di un universo eterogeneo, fatto di ottant'anni di fumetti, di shorts e di film. Don Rosa ha scritto storie bellissime con i paperi Disney come protagonisti, per me si tratterebbe di una patente di "disneyanità" più che sufficiente, se tale patente avesse poi importanza.
Io ho già avuto modo di dire che la mia storia preferita di Paperone probabilmente è "Una Lettera da Casa", quindi per me non c'è dubbio che Don Rosa abbia scritto storie belle.
Ma lo spirito Disney non ce l'ha.
E lo Spirito Disney non ha bisogno di essere discusso, non ha mille aspetti né universi. E' uno solo.
Quando si coglie lo spirito disney si va avanti con i personaggi, Don Rosa ha fatto morire i paperi Barksiani in un futuro ipotetico. Si è allacciato dove Barks aveva finito e ha continuato per conto suo. A modo suo.
Pk può anche non presentare il Paperino che si vedeva in Barks, ma lui molto probabilmente interpellato sul suo passato, avrebbe detto di certo che parecchi anni fa è stato con Paperone ad Atlantide. Il Paperino di Don Rosa non l'avrebbe fatto poiché manco lontanamente ci sarebbe arrivato negli anni '90 vivo, secondo lui.
E porre un limito a ciò, alla fantasia e all'immensa eredità lasciata da Barks NON E' NELLO SPIRITO DISNEY.

Be', ognuno ricorda quel che preferisce... A me la saga è piaciuta molto, ma storie come "A matter of some gravity" o "Master landscapist" hanno esattamente la stessa dignità, e Don non ne ha scritto affatto poche. Non male, per un nerd con l'approccio di un fan tredicenne di telefilm...  8-)
Ogununo ricorda quel che vuole, ma ad ogni modo le storie che dici non sono ten page (oddio, così mi sembra, forse dico una cacchiata :-/ EDIT. solo la prima non lo è :P), io mi riferivo perlopiù ai vari ritorni di Super Snooper o alle cacce all'eredità di Paperone da parte di Paperino e Gastone... che sono di certo storie che non hanno reso Don Rosa il fumettista tanto famoso (ed io le trovo comunque belle).
E sì, scrivere del sesso nella capanna tra Paperone e Doretta è esattamente quello che può fare una ragazzina sognando con O.C.
E sia chiaro, non paragono Don Rosa alla mentalità di una ragazzina (damine, non fate finta di non voler capire :P), ma il suo modo di fare fanart, di tappare i buchi e di svelare "cosapuòesseresuccessoquandoiduesonostatinsiemetriccheballacche", cosa che Barks in primis voleva fosse lasciato all'immaginazione.

E in tutto questo, ripeto e ribadisco che a me Don Rosa piace ed è sempre piaciuto, pur ammettendo che le sue storie sono perlopiù fanart.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: giangi72 - Martedì 2 Dic 2008, 09:57:39
Paperino e la pioggia d'oro... solo in 10 pagine, la psicologia dei paperi è ben delineata: e siamo solo nel 1950.
Ho studiato e rieccomi qui.
Psicologia dei personaggi ben delineata è vero (anche se gastone sfortunato è una forzatura) ma la storia è carina, non bella e neanche stupenda.
Siamo lontani anni luce da "a matter of some gravity" che per caso è diventato il termine di paragone.
Per la cronaca la storia l'ho reperita in Paperino D'oro 8 e nello stesso albo ve ne erano di migliori, tipo "paperino e la vacanza al mare" e "Paperino e la Filosofia Flippista" limitatamente al ramo giovane della famiglia.

Calma, io non ho mai chiesto storie mature di Barks ma storie belle.
Ti pare che cambi qualcosa? Anzi, peggio.
In che senso? Se preferisci indicami una storia matura allora :)

per me deve essere bannato   :o
:(Cattivo :'(
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 2 Dic 2008, 15:26:28
(anche se gastone sfortunato è una forzatura)
No amico. In realtà il Gastone superfortunato a ogni costo è una forzatura ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Malachia - Martedì 2 Dic 2008, 15:34:10
[Paperino e la pioggia d'oro] è carina, non bella e neanche stupenda.
Siamo lontani anni luce da "a matter of some gravity" che per caso è diventato il termine di paragone.
Perchè sei così severo con Barks?
"Paperino e la pioggia d'oro" solo "carina"? Ma se è un capolavoro (così come "Il ventino fatale" che hai già liquidato...)!
Piuttosto "A Matter Of Some Gravity" da te citata è "lontana anni luce" (per usare le tue parole) dalla caretterizzazione psicologica della "Pioggia d'Oro" barksiana!

(Detto questo, non voglio certo stigmatizzarti... pensala come vuoi...)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 2 Dic 2008, 15:45:53
Perchè sei così severo con Barks?
"Paperino e la pioggia d'oro" solo "carina"? Ma se è un capolavoro (così come "Il ventino fatale" che hai già liquidato...)!
Beh, addirittura un capolavoro, non esageriamo...
Paperino, Zio Paperione e il ventino fatale lo è, ma Paperino e la pioggia d'oro più che un capolavoro la vedrei come una (stupenda comunque) storia-parabola, e secondo me sono altri i generi di storia da considerarsi capolavori.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Martedì 2 Dic 2008, 15:51:43
E lo Spirito Disney non ha bisogno di essere discusso, non ha mille aspetti né universi. E' uno solo.

Ecco, mi sembra una posizione un tantino assolutista, ed e' proprio questo approccio che non mi convince... estremizzando, assomiglia a quello di un fan di telefilm che se la prende con chi inventa i "what if" perche' non coincidono con la sua percezione dello Spirito della serie originale.   :P

Quando si coglie lo spirito disney si va avanti con i personaggi, Don Rosa ha fatto morire i paperi Barksiani in un futuro ipotetico.

E dagli con questa storia... Don Rosa ha solo disegnato una vignetta per una fanzine, che aveva chiesto un disegno scherzoso a diversi artisti. Ecco cosa dice uno di questi (Rob Klein) in proposito:

< Marco Rota had Scrooge chasing a nude Magica (after having torn her clothes off), Daan Jippes had a "gay" Scrooge walking arm in arm down the street with a male leather fetishist, and I had Scrooge dressed like a Hari Krishna, giving all his money to the Hari Krishnas' organisation. >

Vogliamo rileggere tutta la produzione di Rota e Jippes nell'ottica di "ZP maniaco sessuale"?  ;)

Comunque, a parte la vignetta in questione (ho capito che non facevi riferimento solo a quella, ma siccome spunta fuori periodicamente ho colto l'occasione per puntualizzare...), Don Rosa ha semplicemente scelto di ambientare le sue storie negli anni Cinquanta. Ha posto un limite A SE STESSO, e ne ha tirato fuori delle storie coi personaggi Disney mediamente belle, a volte bellissime, in parte delle quali l'auto-limitazione di cui sopra non si avverte neppure (penso ai due esempi che ho citato nel messaggio precedente, ma potrei aggiungerci "On a silver platter", "Incident at the McDuck Tower", "The universal solvent", etc. etc.).
 
E' vero, ha dato una data di nascita a Zio Paperone, il che puo' far sorgere nel lettore la domanda "Ma quanti anni avrebbe oggi"? Peraltro, in quante decine di storie (anche italiane) e' stata ripresa l'idea barksiana della giovinezza nel Klondike, senza che nessuno si scandalizzasse sulle implicazioni per l'eta' anagrafica del personaggio? Erano tutti traditori dello Spirito Disney?

E porre un limito a ciò, alla fantasia e all'immensa eredità lasciata da Barks NON E' NELLO SPIRITO DISNEY.

Non sono convinto della premessa, quindi il maiuscolo della conclusione non basta a farmi cambiare idea  ;)

Ogununo ricorda quel che vuole, ma ad ogni modo le storie che dici non sono ten page (oddio, così mi sembra, forse dico una cacchiata :-/ EDIT. solo la prima non lo è :P)

Acc... beccato (parzialmente) in castagna  ;)

io mi riferivo perlopiù ai vari ritorni di Super Snooper o alle cacce all'eredità di Paperone da parte di Paperino e Gastone... che sono di certo storie che non hanno reso Don Rosa il fumettista tanto famoso (ed io le trovo comunque belle).

Concordo pienamente, ma a me (e a Dippy, credo) premeva soltanto ricordare che c'e' una produzione di Don Rosa extra-saga e "seguiti" che forse non l'avrebbe reso "famoso", ma sarebbe bastata a farne un ottimo fumettista. Disneyano  ;)

 E sia chiaro, non paragono Don Rosa alla mentalità di una ragazzina (damine, non fate finta di non voler capire :P) ma il suo modo di fare fanart, di tappare i buchi e di svelare "cosapuòesseresuccessoquandoiduesonostatinsiemetriccheballacche", cosa che Barks in primis voleva fosse lasciato all'immaginazione.

Be', e' ovvio che qui non si stia parlando della persona ma del suo modo di scrivere storie. Se pero' tu scrivi

<alla fine Rosa è solo un fanartista >

< La concezione delle storie di Don Rosa non è da meno a quella che può provare una tredicenne quando scrive dei what if sui personaggi dei suoi telefilm amorosi preferiti >

fai una generalizzazione che trovo ingenerosa, e mi spinge alla replica.

E in tutto questo, ripeto e ribadisco che a me Don Rosa piace ed è sempre piaciuto

Questo era ben chiaro, e rende ancora piu' interessante e degna di discussione la tua posizione. Evitando, tra l'altro, di cadere in eccessi da tifosi, del genere "siccome mi piace Rosa, ora ti dimostro che Barks non era poi quel granche'..."  ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Martedì 2 Dic 2008, 16:32:14
E dagli con questa storia... Don Rosa ha solo disegnato una vignetta per una fanzine, che aveva chiesto un disegno scherzoso a diversi artisti.
A parte che il disegno sicuramente non era scherzoso, ma anzi a me è sembrato addirittura commovente, secondo me Don Rosa quando gliel'hanno chiesta, ha pensato <<ecco, ho trovato il modo per rappresentare la morte di Paperone, senza avere problemi con l' editore 8-)>> [smiley=mm4.gif]
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Martedì 2 Dic 2008, 17:04:17

estremizzando, assomiglia a quello di un fan di telefilm che se la prende con chi inventa i "what if" perche' non coincidono con la sua percezione dello Spirito della serie originale.   :P
Assomiglierà a quello che vuole, ma il vero spirito di fare fumetto Disney Don Rosa non l'ha colto. I suoi sono ottimi fumetti, ma io li vedo con un'altra ottica.
E dagli con questa storia... Don Rosa ha solo disegnato una vignetta per una fanzine, che aveva chiesto un disegno scherzoso a diversi artisti.
Lo so benissimo e se hai notato sono uno dei sostenitori contro chi critica quella vignetta.
Ma per Don Rosa Paperone muore negli anni 60 e Paperino nel 2000 è un vecchiaccio rugoso (se ci arriva :P), io credo non gli piacerebbe scrivere una storia con Paperone ai giorni nostri.
Vogliamo rileggere tutta la produzione di Rota e Jippes nell'ottica di "ZP maniaco sessuale"?  ;)
Ma dai che stai dicendo? :P
E poi cosa centra un comportamento caratteriale con la stabilizzazione di date?
Allora c'è anche il Paperone st***o martiniano, che non sarà un maniaco sessuale ma vabbè... ::)
Comunque, a parte la vignetta in questione  Don Rosa ha semplicemente scelto di ambientare le sue storie negli anni Cinquanta. Ha posto un limite A SE STESSO, e ne ha tirato fuori delle storie coi personaggi Disney mediamente belle, a volte bellissime, in parte delle quali l'auto-limitazione di cui sopra non si avverte neppure (penso ai due esempi che ho citato nel messaggio precedente, ma potrei aggiungerci "On a silver platter", "Incident at the McDuck Tower", "The universal solvent", etc. etc.).
 
Questo l'ho sempre saputo e sono d'accordo che siano ottime storie (nerdissima come al solito l'ultima :P).

E' vero, ha dato una data di nascita a Zio Paperone, il che puo' far sorgere nel lettore la domanda "Ma quanti anni avrebbe oggi"? Peraltro, in quante decine di storie (anche italiane) e' stata ripresa l'idea barksiana della giovinezza nel Klondike, senza che nessuno si scandalizzasse sulle implicazioni per l'eta' anagrafica del personaggio? Erano tutti traditori dello Spirito Disney?
Certo che no. Anche Faraci nell'Ultimo Caso ha fatto rivivere a Topolino flashback degli anni 30, e sai cosa ha fatto? Ha detto "tanto tempo fa". E la sua storia è ambientata nel 2008.
E anche le storie che dici dove ZP rimanda al Klondike sono odierne.
E sai cosa significa?
La magia Disney trasuda!
I personaggi non invecchiano, ed è GIUSTO che abbiano vissuto il loro passato ai tempi delle opere dei loro creatori.
Per Don Rosa invece c'è tutto realismo. Realismo puro, guai a commettere un errore filologico. Guai a sbagliare di un anno sennò il personaggio invecchia. E questo non rende un suo fumetto colmo della magia genuina disneyana. E ne sono sempre convinto. ;)

Concordo pienamente, ma a me (e a Dippy, credo) premeva soltanto ricordare che c'e' una produzione di Don Rosa extra-saga e "seguiti" che forse non l'avrebbe reso "famoso", ma sarebbe bastata a farne un ottimo fumettista. Disneyano  ;)
Ma ci mancherebbe che Don Rosa non sia un fumettista Disneyano. Le sue storie sono targate Disney a prescindere.
Per me solo lo spirito di alcune sue concezioni non combacia con quello che dovrebbe essere la Magia Disney (sì che palle, lo so :P).

Be', e' ovvio che qui non si stia parlando della persona ma del suo modo di scrivere storie. Se pero' tu scrivi

<alla fine Rosa è solo un fanartista >

< La concezione delle storie di Don Rosa non è da meno a quella che può provare una tredicenne quando scrive dei what if sui personaggi dei suoi telefilm amorosi preferiti >

fai una generalizzazione che trovo ingenerosa, e mi spinge alla replica.
Ma scusa, perché ingenerosa?
Lo stesso Don Rosa ha detto di essere un nerdaccio a cui piace scrivere storie da fan che piacciono a lui.
Non faccio una generalizzazione, ma Don Rosa perlopiù scrive storie che potrebbe immaginare solo un fan. Ha detto di ispirarsi anche a Superman per le sue storie. Da un nome di un personaggio lui ci narra tutte le sue vicende, cosa ha fatto in gioventù ecc.. ha ripreso sorelle, ha parlato di morte, di sesso, il tutto più delle volte tappando buchi narrativi lasciati all'immaginazione.
Don Rosa si allaccia a fili conduttori di altri e crea il suo.
A Don Rosa piacciono i what if. Piace riempire ciò che può essere riempito e che non è stato raccontato da un autore.
Dimmi tu se non è fanart.... (fanart che a me piacciono ad ogni modo)


Questo era ben chiaro, e rende ancora piu' interessante e degna di discussione la tua posizione. Evitando, tra l'altro, di cadere in eccessi da tifosi, del genere "siccome mi piace Rosa, ora ti dimostro che Barks non era poi quel granche'..."  ;)
Scusami qui non ho capito. :-?
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 10:55:01
Dico la mia, visto che in passato ho spesso contribuito alle discussioni su Don Rosa...

Direi di essere sostanzialmente d'accordo col bottagna! I personaggi Disney son quelli, e ci sono moltissimi modi differenti di interpretarli. Sfido chiunque a trovare una disneyanità comune (nel senso inteso dai più) che leghi Martina a Chendi o Pezzin, passando pure per Scarpa, Gottfredson e Karp/Taliaferro....

Quello che io ho sempre sostenuto e controbattuto, e che ci terrei a ribadire un'altra ultima volta (perché anche se ci sono stato attento (ad esempio qui (http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1069256543/788#788)), talvolta potrò aver confuso un po' i termini, specie ultimamente (http://www.papersera.net/cgi-bin/yabb/YaBB.cgi?num=1069256543/895#895)...) è che Don Rosa non è affatto barksiano, nonostante tutta la produzione di Barks vi sia annidiata dentro, e tra i due vige una profonda diversità nel modo di intendere il fumetto, che non sto a ripetere perché su questo credo si sia tutti d'accordo.
Detto questo, non me la sentirei di dire che Don Rosa non è disneyano, in quanto un po' contradditorio (sono o no i paperi quelli?) e da applicarsi a molti più casi di quanto non si pensi (il topolino di Iwerks che cerca di impiccarsi, è disneyano? Martina lo è? e cosa circa la trilogia della spada di ghiaccio? etcetcetc).
Sono modi di intendere la disneyanità, ad ognuno il suo!!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 11:14:11
A me sembra che citare in ballo i tentativi di suicidio o varie cattivere martiniane come esempio di "non Disney" sia sbagliato.
I suicidi, la morte ed elementi del genere hanno sempre trasudato anche dall'animazione dello stesso Walt, da Biancaneve in primis.
E' quando si parla di voler piantare un paletto nella fantasia e voler trasportare la razionalità e il realismo, fatto di date fisse e di tecniche scientifiche, che "estraneano" i fumetti di Don Rosa dal famigerato spirito Disney.
Disney e razionalità per me non saranno mai sinonimi.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: zekewolf - Mercoledì 3 Dic 2008, 11:16:06
Assomiglierà a quello che vuole, ma il vero spirito di fare fumetto Disney Don Rosa non l'ha colto. I suoi sono ottimi fumetti, ma io li vedo con un'altra ottica.

A ciascuno la sua ottica  ;)

Ma per Don Rosa Paperone muore negli anni 60 e Paperino nel 2000 è un vecchiaccio rugoso (se ci arriva :P), io credo non gli piacerebbe scrivere una storia con Paperone ai giorni nostri.

Certo che no. Resta da stabilire se questo rappresenti un tradimento dello Spirito Disney, ma su questo e' ormai chiaro che abbiamo ottiche differenti, appunto...

 Ma dai che stai dicendo? :P
E poi cosa centra un comportamento caratteriale con la stabilizzazione di date?

Come dicevo nel post precedente, la provocazione non era rivolta a te, ma ai molti che ciclicamente vengono fuori con "Don Rosa ha fatto morire Zio Paperone" basandosi su una semplice boutade.

Anche Faraci nell'Ultimo Caso ha fatto rivivere a Topolino flashback degli anni 30, e sai cosa ha fatto? Ha detto "tanto tempo fa". E la sua storia è ambientata nel 2008.

Be', in "Topolino giornalista" non c'era una datazione precisa, pero': era ambientata in quel generico "presente" che tu ritieni essenziale per lo Spirito Disney, e quindi non poneva problemi di datazione, fatto salvo il look dei personaggi.
Per inciso, mi pare che Tito (che conosco, ed ammiro moltissimo) non abbia scherzato quanto a "fanartismo" in quella storia, con la giustificazione a posteriori di tutti i minimi retroscena dell'avventura originaria...  ;)

Per me solo lo spirito di alcune sue concezioni non combacia con quello che dovrebbe essere la Magia Disney (sì che palle, lo so :P).

Be', se non altro il concetto e' chiaro  ;)

 Ma scusa, perché ingenerosa? Lo stesso Don Rosa ha detto di essere un nerdaccio a cui piace scrivere storie da fan che piacciono a lui.

Anche Barks ha sempre detto di essere un semplice artigiano che cercava di guadagnarsi uno stipendio decoroso scrivendo storie che potessero divertire sia lui stesso che i ragazzi cui erano destinate. Cio' non toglie che sia molto di piu'...

 Don Rosa perlopiù scrive storie che potrebbe immaginare solo un fan. Ha detto di ispirarsi anche a Superman per le sue storie.

Un artista si ispira a tutto quello che e' il suo bagaglio culturale, rielaborandolo in maniera originale (se e' bravo). L'amore per il dettaglio, il divertimento nel connettere tra loro particolari di storie diverse non mi danno fastidio se sono fatti bene (come nel caso di Don), e soprattutto non mi danno l'impressione di leggere una storia che "stona" rispetto ai capolavori del fumetto Disney.
Tutt'altro discorso, invece, per le storie che Siegel scriveva negli anni Settanta: quelle si' che erano al di fuori dello Spirito Disney (sempre IMHO, ovviamente), perche' la struttura narrativa e la psicologia dei personaggi erano quelli di una storia di supereroi!

 Scusami qui non ho capito. :-?

Mi riferivo ad altri interventi in questo thread, in cui si dice che i personaggi di Barks sono freddi, stupidi ed infantili  ;)


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 11:32:27
Be', in "Topolino giornalista" non c'era una datazione precisa, pero': era ambientata in quel generico "presente" che tu ritieni essenziale per lo Spirito Disney, e quindi non poneva problemi di datazione, fatto salvo il look dei personaggi.
Bè, ma il bello delle storie Disney è che non servono date per parlare di periodi. Anche in Barks ad ogni modo non è che i paperi stanno a ricordarci che sono negli anni '50. ;)

Per inciso, mi pare che Tito (che conosco, ed ammiro moltissimo) non abbia scherzato quanto a "fanartismo" in quella storia, con la giustificazione a posteriori di tutti i minimi retroscena dell'avventura originaria...  ;)
Qui abbiamo un'ottica differente nel distinguere una fanart.


Anche Barks ha sempre detto di essere un semplice artigiano che cercava di guadagnarsi uno stipendio decoroso scrivendo storie che potessero divertire sia lui stesso che i ragazzi cui erano destinate. Cio' non toglie che sia molto di piu'...
Vabbè, ad ogni modo molti grandi autori scrivono storie che a loro piacciono, possono farlo rimanendo nell'impostazione giusta lasciando un enorme bagaglio di eredità e alcuni possono farlo con un'altra ottica.

Un artista si ispira a tutto quello che e' il suo bagaglio culturale, rielaborandolo in maniera originale (se e' bravo). L'amore per il dettaglio, il divertimento nel connettere tra loro particolari di storie diverse non mi danno fastidio se sono fatti bene (come nel caso di Don), e soprattutto non mi danno l'impressione di leggere una storia che "stona" rispetto ai capolavori del fumetto Disney.
Io potrei scrivere la tua stessa affermazione tranne le ultime righe:
Un artista si ispira a tutto quello che e' il suo bagaglio culturale, rielaborandolo in maniera originale (se e' bravo). L'amore per il dettaglio, il divertimento nel connettere tra loro particolari di storie diverse non mi danno fastidio se sono fatti bene (come nel caso di Don), anche se ho l'impressione di leggere una storia "diversa" dal classico canone Disney. :)

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 11:36:41
Disney e razionalità per me non saranno mai sinonimi
Direi che questo riassume molto bene la tua posizione.
Tuttavia lasciatemi dire che mi sta sfuggendo il fulcro della questione...

Capisco mettere i punti sulle "i" e dare delle etichette che individuino i tratti salienti di un autore, perché sono rilievi che aiutano a percepire e inquadrare un autore (per questo capisco che sia giusto dire che Don Rosa non è barksiano e che la sua visione dei Paperi sia una rilettura razional-realista del mondo disneyano). Penso che senza tutte queste discussioni (e il forum serve a questo) non si arriverebbe  ad avere una certa percezione delle cose (ad esempio, non ricordo grazie all'intervento di chi, ma è solo leggendo la discussione su Don Rosa che ho focalizzato che Paperino nelle sue storie fa sempre la parte dello stolto... mi è stato subito evidente, senza bisogno di rileggere niente, ma non l'avevo percepito!!!)

Detto ciò, non vedo a che serva dire che Don Rosa non è disneyano, piuttosto che dire che è un disneyano-adulto, o disneyan-realista, o che so io... siete così sicuri del concetto di disneyanità da preferire la versione... diciamo così, integralista? e anche così fosse, che cambia??

Specie perché mi pare che, grosso modo, abbiamo la stessa percezione, e spesso gradimento, sia di Don Rosa che di Barks! :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 11:45:07
Detto ciò, non vedo a che serva dire che Don Rosa non è disneyano, piuttosto che dire che è un disneyano-adulto, o disneyan-realista, o che so io... siete così sicuri del concetto di disneyanità da preferire la versione... diciamo così, integralista? e anche così fosse, che cambia??
Bè, allora stando a come dici potrei fare una storia dove Paperino e Paperina si ammazzano con una motosega e chiamarla disneyano-splatter? :D

Scherzi a parte, io non mi sono fissato sulla questione della "non disneyanità" di Don Rosa, è un argomento uscito fuori con i vari interventi... penso solo che Don Rosa ami in modo particolare le fanart, date storiche e tanti altri elementi che poco hanno a che fare con quello che io intendo Spirito Disney. Come ho sempre ammesso, le sue storie mi piacciono moltissimo, spesso scrive in modo diverso ma mi piace.

Ad ogni modo io non intendo "Non Disney" nel senso che le sue storie potrebbero essere targate Warner Bros. :P Intendo nel senso puro centrale del termine Disney, cosa che, bisogna ammettere, non si nota certo in Don Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 12:01:24
Bè, allora stando a come dici potrei fare una storia dove Paperino e Paperina si ammazzano con una motosega e chiamarla disneyano-splatter? :D
;D perché no?
Scherzi a parte, se si esclude il dettaglio della morte (che anche in Don Rosa, tolti i due passaggi dei genitori, è per il resto assente) e del famoso "tinkle tinkle tinkle" (che altri non era che il rumore dell'ultimo vasellame che tintinnava ancora sbattendo per terra, a segnare la fine di una furiosa battaglia... lo dico solo perché sembrava quasi che ad alcuni suggerisse un'onomatopea copulatoria, mentre per quella c'è il silenzio e la successione di vignette in cui il sole tramonta, ad indicare del tempo trascorso... in silenzio!), non è che Don Rosa snaturi i personaggi Disney! Li racchiude in un mondo realistico, questo è vero, con tutte le implicazioni di cui si è discusso, ma sempre loro sono!
Quello che cercavo di dire con Martina ed esempi di suicidio, è che in realtà questa contaminazione della disneyanità con il reale è stata già qua e là operata (si pensi anche alla saga americana di Pezzin/De Vita), solo che nel caso del Don è più evidente perché portata alle estreme conseguenze!
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 12:14:15
"tinkle tinkle tinkle" (che altri non era che il rumore dell'ultimo vasellame che tintinnava ancora sbattendo per terra, a segnare la fine di una furiosa battaglia... lo dico solo perché sembrava quasi che ad alcuni suggerisse un'onomatopea copulatoria!)
Oh, finalmente, ma infatti... mi stava quasi preoccupando la definizione di quel "tinkle"...


non è che Don Rosa snaturi i personaggi Disney! Li racchiude in un mondo realistico, questo è vero, con tutte le implicazioni di cui si è discusso, ma sempre loro sono!


Questo è sempre stato il mio punto di vista. E ribadisco ancora infatti che mi sono commosso insieme a Paperone leggendo "Una lettera da Casa". :)

Ci terrei a chiudere questa lungherrima questione (ovvio che ognuno può parlare, intendo la questione del fraintendimento del "non Disney") con un mio sintetico giudizio personale: Don Rosa è un bravo autore, scrive storie belle (per me tra i migliori autori di Zio Paperone personaggio lui c'è) ma sono piene di quegli elementi suddetti (fanart, claustrofobia, continuity fissa e mai elastica, date stabilite e limite all'immortalità) che a priori rendono diversa la mia concezione di fare Disney puro.
Cosa che ovviamente il Maestro Carl Barks (ed è doveroso citare anche Cimino che ritengo il miglior Maestro italiano nel raccontare la psicologia e le gesta del personaggio di Paperone) fa. :)

Ma ad ogni modo ho detto che mi piace questa sua estraneità, non lo vedo come elemento negativo, stabilisco solo cosa è diverso. E' una diversità che ci può stare, almeno finché resta una sua particolarità.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 13:37:34
E meno male che il "famoso" lungo post di Vito doveva mettere la parola fine alla discussione su Don! ::)
Non mi metto a dire ancora qualcosa su Keno perchè tanto con me - per i suoi fans - non c'è neanche gusto a discutere: diversamente da Vito, a me proprio non piace e quindi non c'è neppure spazio per la "trattativa".
Vorrei però dire qualcosa sul mondo Disney: sarà anche vero, come ha detto qualcuno, che è difficile definirlo perché include creazioni molteplici in 80 anni di storia. Ma questo è vero oggi (e lo ritengo un male).
Imho, finché era vivo Walt c'era un ben definito mondo Disney. Diversamente da molti di voi, io ricordo la notizia della morte. Ricordo anche che ci si chiedeva se avrebbero continuato i fumetti e come, perchè i più credevano li scrivesse lui!
Non era vero, certo,anzi non ne ha scritta quasi nessuna (mi pare forse le prime strips del 1930...) e non ha mai disegnato neanche un Topo, tuttavia da capo dispotico quale si dice fosse, imponeva una sua impronta a tutto e soprintendeva spesso alle sceneggiature, come lo stesso Barks ricorda. Sono convinto ad es. che non avrebbe approvato il mondo dei paperi di Don Rosa, appunto perché... non ha il marchio Walt Disney!
Secondo la mia impressione degli ultimi 43 anni circa, dopo la morte di Walt il suo mondo è entrato in crisi, ha resistito per ancora parecchi anni, ma ha cominciato poi a sgretolarsi.
Non seguo molto la produzione Disney moderna (perché da vecchiardo tradizionalista non mi piace né mi interessa), ma direi che oggi e già da almeno una decina d'anni (sto buttando là una data molto approssimativa, ci dovrei riflettere), abbia ragione chi afferma che non si può definire un Mondo Disney univoco.
Prima, sotto Walt e per inerzia ancora per qualche tempo, tutta la produzione, fumetti, cartoons etc., aveva una sua matrice inconfondibile. Forse questo mondo è finito perchè il suo tempo era scaduto, ma a giudicare dal numero di utenti giovanissimi di questo sito che amano e conoscono a memoria il Mondo di Walt Disney classico, sospetto non sia tanto vero... ;)
E d'altronde io e altri miei amici a 8 anni andavamo pazzi per il mondo descritto da Gottfredson negli anni '30, che a parte il fatto di essere puro Disney, era comunque del tutto datato per noi.
Comunque credo che quel mondo sia finito per la Disney e che non sia affatto casuale, ma potentemente simbolico, che sia stato di recente cambiato il marchio e il copyright da Walt Disney a soltanto Disney.
Potrei dire, a costo di sembrare pignolo, che esisteva (e per chi lo ama è immortale) un mondo Walt Disney e che a quello le storie di Don Rosa (tornando al topic) non appartengono di certo.
C'è poi oggi un mondo Disney (senza Walt!) che è poco definibile e come tutta la modernità iperconsumistica, come la tivù etc, è solo un contenitore di un po' di tutto. Ciò che vi è in comune fra tutti i contenuti è forse solo che producano soldi, mentre il mondo Walt Disney - che pure produceva soldi e tanti! - aveva una poesia comune, unica e inconfondibile.
Per tornare a Don Rosa, non appartiene al mondo Walt Disney né nel disegno - che è rigido e tecnico un po' come quello dei supereroi - né nel mondo che descrive che di nuovo è freddo e tecnico: forse è il modo in cui la gente di oggi vede il mondo reale, ma certo con Walt Disney non ha nulla a che spartire.
E inserisce i personaggi paperi in un mondo reale, ma non realistico, anzi piatto e stereotipato.
Così come sono stereotipati i caratteri dei paperi, che invece che diventare più reali sono anzi schematici. Imho chi lo apprezza molto è perchè è abituato a vedere le persone in modo schematico e superficiale, come le trasmette la tivù e il cinema odierno...
Dissento totalmente con Floyd: i personaggi non sono affatto sempre loro e neppure potrebbero esserlo: con buona pace dell'arroganza individualistica, ognuno - personaggi di fantasia compresi - è indissolubilmente legato all'Universo in cui vive: portandolo altrove non è più lui.
E il Paperone di Don Rosa non è Paperone, non ha né le sfaccettature, la profondità e quindi anche le contraddizioni del Paperone di Barks: il suo Paperone è coerente, rigido, una specie di sua caricatura superomistica, in cui il lato sentimentale più o meno nascosto che c'è in Barks è sostituito da un sentimentalismo di maniera  da programma televisivo o da film moderno dove il divo superuomo "piange anche lui".
Paperone di Don Rosa non è Paperone e soprattutto un Paperone davvero così non sarebbe mai diventato miliardario.
Il che per me dimostra che il Don conosce bene la scienza, ma non capisce le persone.

Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 13:54:38
Per quanto sia d'accordo sul fattore di inserire i personaggi in contesti da film (Cuori dello Yukon mi piace tantissimo ma è davvero un kolossal d'amore), dissento assolutamente qui:

Dissento totalmente con Floyd: i personaggi non sono affatto sempre loro e neppure potrebbero esserlo: con buona pace dell'arroganza individualistica, ognuno - personaggi di fantasia compresi - è indissolubilmente legato all'Universo in cui vive: portandolo altrove non è più lui.
E il Paperone di Don Rosa non è Paperone, non ha né le sfaccettature, la profondità e quindi anche le contraddizioni del Paperone di Barks: è solo una sua caricatura superomistica, in cui il lato sentimentale più o meno nascosto che c'è in Barks è sostituito da un sentimentalismo di maniera  da programma televisivo o da film moderno dove il divo superuomo "piange anche lui".
Paperone di Don Rosa non è Paperone e soprattutto un Paperone davvero così non sarebbe mai diventato miliardario.
Il che per me dimostra che il Don conosce bene la scienza, ma non capisce le persone.

No, dai, è un giudizio immeritevole. Puoi fare a Don Rosa tutte le critiche che vuoi, ma i personaggi sono gli stessi. O meglio, sono i suoi.
Ogni autore ha i suoi personaggi e la sua personalissima e individuale visione.
C'è il Paperone di Cimino, onesto e bambinone, c'è quello cinico e scorretto di Martina, c'è questo di Don Rosa.
Ma si tratta dello stesso personaggio, ogni autore è libero di dare a un personaggio il lato che vuole, mantenendo sempre certi standard.
Non sarebbe Paperone qualora avesse descritto un personaggio con tutt'altre caratteristiche e snaturamenti, ma questo di Don Rosa è Paperone.
Paperone con altre sfaccettature portate più all'estremo, ma è lui.
E' avaro, onesto, generoso, sentimentale. Può non piacerti come Rosa ha descritto questi elementi, magari estremizzandoli in chiave mistica come dici, ma è lui.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 13:55:13
E il Paperone di Don Rosa non è Paperone, non ha né le sfaccettature, la profondità e quindi anche le contraddizioni del Paperone di Barks: è solo una sua caricatura superomistica, in cui il lato sentimentale più o meno nascosto che c'è in Barks è sostituito da un sentimentalismo di maniera  da programma televisivo o da film moderno dove il divo superuomo "piange anche lui".
Beh, in realtà è difficile darti torto ::)
(per rispondere a Vito: mi ci ritrovo nel suo spoeticizzare Scrooge, nel suo esplicitare l'inesplicabilità delle persone, nel storicizzare un evoluzione personale in modo troppo cronologico e scientifico)
E mi ritrovo anche, con le dovute eccezioni che una generalizzazione ovviamente consente, nella distinzione che fai tra marchio "Walt Disney" e "Disney" e basta! E ti dirò di più: in massima parte è il primo che preferisco... tuttavia...

Tuttavia ciò non toglie che non abbia nulla di contrario a priori in una simile trasformazione.
E' un processo di cui si è parlato anche altrove in questo forum (non cito la discussione anche perché, dopo un inizio molto interessante e stimolante, il discorso è poi pregiudizialmente virato su un piano ideologico) a proposito dell'evoluzione italiana di Topolino, ad opera di alcuni autori come Faraci o di alcuni progetti come MMMM o PKNA, e se capisco che qualche purista possa non gradire questa evoluzione, non trovo che sia di per sé qualcosa di sbagliato o negativo!
Nel merito di Don Rosa, per tornare IT, anche secondo me il confronto con Barks e con lo stile Walt Disney è in sfavore di Don Rosa, ma come progetto narrativo di per sé, può avere molti lati positivi. E può essere anche preferito ai primi (come di fatto dimostra la testimonianza di alcuni, in questo forum), a seconda di cosa si cerca in un fumetto!
(E povero Paperone: ne esce fuori spoetizzato, è vero!, ma non è poi questa macchietta che dici!)

No, dai, è un giudizio immeritevole. Puoi fare a Don Rosa tutte le critiche che vuoi, ma i personaggi sono gli stessi. O meglio, sono i suoi.
Ogni autore hai i suoi personaggi e la sua personalissima e individiale visione.
C'è il Paperone di Cimino, onesto e bambinone, c'è quello cinico e scorretto di Martina, c'è questo di Don Rosa.
Ma si tratta dello stesso personaggio, ogni autore è libero di dare a un personaggio il lato che vuole, mantenedo sempre certi standard.
Non sarebbe Paperone qualora avesse descritto un personaggio con tutt'altre caratteristiche e snaturamenti, ma questo di Don Rosa è Paperone.
Paperone con altre sfaccettature portate più all'estremo, ma è lui.
E' avaro, onesto, generoso, sentimentale. Può non piacerti come Rosa ha descritto questi elementi, magari estremizzandoli in chiave mistica come dici, ma è lui.
Tutto ciò, tuttavia, mi par che ti faccia andare nel caruggio di bottagna! ::)
 :P
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 14:03:39
Tutto ciò, tuttavia, mi par che ti faccia andare nel caruggio di bottagna! ::)
 :P
Ma no, scusa, se ho sempre detto di apprezzare le sue storie! ;)
"Una lettera da casa" è la mia preferita con Paperone, ciò non sarebbe possibile se Paperone di Don Rosa lo ritenessi un altro personaggio.

Sono altri gli elementi di cui ho discusso con Bottagna, non se i personaggi sono gli stessi o meno. Sono personaggi in altri contesti, questo lo dico tutt'ora, mai detto che sono personaggi snaturati dal loro essere.

Quanto al "Paperone macchietta", spero ti riferissi a ZioPaperone, visto che io tutto lo considero tranne che macchietta. ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 14:09:38
Quanto al "Paperone macchietta", spero ti riferissi a ZioPaperone, visto che io tutto lo considero tranne che macchietta. ;)
Sìsì, avevo già risposto a ZioPaperone quando ho visto il tuo post, e ho aggiunto riferimenti a te solo in alcune parti---credo---circoscritte!

Comunque, riferendomi al "carugio di bottagna", intendevo solo che ritenere quei personaggi non snaturati dal loro essere è esattamente il modo altro di intendere la disneyanità che aveva in mente bottagna... o, quantomeno, che avevo in mente io!
(che, se vuoi, è la stessa distinzione tra "marchio Disney" e "marchio Walt Disney" di cui parlava ZioPaperone, senza però connotazioni negative a priori!)

(Ora però lascio spazio ad altri, la mia l'ho detta e ridetta fin troppo! :-[)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 14:18:57
Comunque, riferendomi al "carugio di bottagna", intendevo solo che ritenere quei personaggi non snaturati dal loro essere è esattamente il modo altro di intendere la disneyanità che aveva in mente bottagna... o, quantomeno, che avevo in mente io!
(che, se vuoi, è la stessa distinzione tra "marchio Disney" e "marchio Walt Disney" di cui parlava ZioPaperone, senza però connotazioni negative a priori!)
Scusa Floyd, ma io posso anche inserire Zio Paperone senza snaturamenti di carattere in un contesto del tutto diverso dalla concezione Disney. Il Paperone di Don Rosa non è snaturato del suo io, ma è l'impostazione delle sue storie ad essere diversa. E' la continuity stretta, le date, e tante altre cose dette e ridette, che ad ogni modo non vedo cosa centrino con la caratterizzazione dei personaggi.

(Ora però lascio spazio ad altri, la mia l'ho detta e ridetta fin troppo! :-[)
Se ti sei rotto lo capisco pure :P, se è perché pensi di aver parlato troppo ma va, si discute per questo. :)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: FL0YD - Mercoledì 3 Dic 2008, 14:20:28
Se ti sei rotto lo capisco pure :P, se è perché pensi di aver parlato troppo ma va, si discute per questo. :)
Non è che mi sia rotto! e' che mi sembra di ripetermi e non aggiungere più molto... ma credo di aver capito sia la tua posizione che quella di ZioPaperone, che, con la mia, sembra fare un bel triangolo in cui si è equidistanti uno dagli altri!! ;D
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 14:51:16
No, dai, è un giudizio immeritevole. Puoi fare a Don Rosa tutte le critiche che vuoi, ma i personaggi sono gli stessi. O meglio, sono i suoi.
Ogni autore hai i suoi personaggi e la sua personalissima e individuale visione.
Mah... ammetto che forse, preso dalla foga, ho un po' esagerato.
Chiarisco meglio.
Il Paperone di Rosa non è il Paperone di Barks e neppure una sua qualche possibile evoluzione, mentre ha pretesa di esserlo.
Quanto a dove dici, Vito, è sempre lui, avaro etc... Non sarei troppo d'accordo: più volte ho letto nel Forum (non rricordo scritto da chi) che in Italia rendono il Paperone avaro, mentre lui non è avaro, è sentimentalmente legato al danaro, perciò che ha significato conquistarlo. Ora secondo me, questa affermazione proviene dalla lettura di Don Rosa.
E non è vera, non barksianamente intendo. Paperone di Barks è legato sentimentalmente al danaro ma è anche avaro: proprio nella stessa storia in cui spiega il sue legame con il danaro (l'innarivabile "disfida dei dollari"... ma come si fa a preferire "una lettera da casa"? :o), proprio lì Paperone dice che ce l'aveva fatta essendo "il più duro dei duri, il più avaro degli avari" e nella vignetta-flashback un altro cercatore lo apostrofa con "Uhh...Taccagno!" (Tightwad nell'originale).
Ora è vero che ogni autore mette in risalto alcuni lati di Paperone, ma quei lati sono secondo me almeno in parte presenti in Barks. il Paperone di Barks è anche a volte sognante o ingenuo o quasi-disonesto.
Quello di Rosa no: è politicamente corretto, non è neppure davvero taccagno(!) ed è rigidamente onesto.
In realtà fosse stato così non sarebbe diventato miliardario: il Paperone di Barks ha l'onestà stile "old frontier" che però è pure sbrigativa e talora priva di scrupoli perchè la vita è dura e uno non se li può permettere.
L'unica caratteristica da duro che invece Rosa dà a Barks sono doti fisiche sovrumane, stile Rambo, che in Barks (per fortuna!!!) mancano del tutto. (Tranne nella famosa sequenza censurata della Stella del Polo, che però è un caso unico in un contesto particolare e Paperone si infuria perché lo hanno derubato del suo oro, non perchè parlano male della sua mamma... :'().
Ora a me pare che questo stravolga del tutto Paperone.
Gli autori italiani che hai citato, enfatizzano alcuni aspetti ma non lo stravolgono. Quello che viene fuori è comunque, imho, Barks-compatibile.
Un discorso a parte meriterebbe Martina, ma vorre intervenire nel topic a lui dedicato. Comunque anche Martina enfatizza a disimisura la mancanza di scrupoli di Paperone, solo che lo fa in un'ottica italiana, molto diversa da quella americana.
Don Rosa invece mi pare elimini degli aspetti di Paperone e ne inventi di sana pianta altri, del tutto superificiaili come in un film muscolare moderno o in una soap opera e questo lo considero quanto meno uno stravolgimento.


Ad ogni modo il punto focale del mio disappunto è senz'altro, come rileva benissimo Floyd, la spoetizzazione:
Il Mondo Walt Disney è poesia, il Paperone di Barks è poesia e Barks è un poeta.
Per me la peggior cosa che si possa fare al mondo (sia questo il mondo reale sia un mondo di fantasia) è togliergli la poesia.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 15:00:51

(che, se vuoi, è la stessa distinzione tra "marchio Disney" e "marchio Walt Disney" di cui parlava ZioPaperone, senza però connotazioni negative a priori!)

Do per "accettata" la mia distinzione ;) e continuerò a usarla nel Forum. Ognuno può apprezzare o meno l'uno o l'altro del due Mondi.
Una precisazione: non mi piace il mondo Disney   (senza Walt), ma non gli doò connotazioni negative a priori: non lo seguo molto perché quel che vedo non mi piace, appunto, ma non credo che questo sia un atteggiamento di pregiudizio o aprioristico.

Devo fare un'altra precisazione: non considero addirittura il Paperone del Don una macchietta: caricaturali trovo solo gli aspetti superomistici, il resto... beh lo trovo piatto, schematico, ma comunque non è una macchietta.
Non apprezzo Don Rosa come Vito, ma qualcosa anche qua e là mi piace, solo che comunque mi piace del tipo: "beh in mancanza di meglio.."
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 15:29:05
Don Rosa invece mi pare elimini degli aspetti di Paperone e ne inventi di sana pianta altri, del tutto superificiaili come in un film muscolare moderno o in una soap opera e questo lo considero quanto meno uno stravolgimento.
Bè, se è per questo, visto che per mezzo di paragone usi il Paperone barksiano (quello della Disfida, la sua storia più caratteristica), anche quello disonesto di Martina dovrebbe essere snaturato. Quando mai Paperone farebbe una cattiva azione o sarebbe così tiranno? ;)
Io invece vedo tutto nell'ottica che ognuno può dare una propria visione ai personaggi.
Il Paperino di Barks è attivo e maldestro, l'italiano sfigato e fannullone.
Snaturazione? No, altra ottica. :)

Don Rosa non ha privato Paperone di sfaccettature, si è riallacciato alle visioni barksiane estremizzandole:
Il Paperone di Barks mostra che da giovane era una tigre (Stella del Polo, vignetta con mega-rissa al saloon)? Bene, Don Rosa estremizza questo suo lato creandogli tutto un passato dove Paperone potesse esserlo.
Il Paperone di Barks è affezionato al denaro poichè simboleggia la sua fatica per ottenerlo (Disfida)? Don Rosa ne fa il messaggio principale che trasuda da ogni sua storia.
Parliamoci chiaro, non si parla di snaturazione, quanto di estremizzazione, che è ben diverso.
Un personaggio snaturato è il PK della terza serie, riscritto, reinventato e privato di ogni sua sfaccettatura. Lo stesso Paperino diventa snaturato poiché non è mai stato neppure Paperinik.
E poi guarda, il fatto di portare all'estremo il lato sentimentale verso il denaro di Paperone può essere sì un difetto per te e per molti altri (ci mancherebbe), ma questo avviene perché Don Rosa scrive Kolossal. Nelle sue storie Don Rosa bene o male ci vuole trasmettere sentimenti umani, vuole per scelta estremizzare ogni lato umanistico di Paperone.
Ad ogni modo non è vero che Paperone non è mai mai avaro nelle sue storie, molte volte il suo attaccamento al denaro è stato frutto di varie gag, non vuole spendere un nichelino per i giornali, e tenta di risparmiare fino all'estremo su tantissime cose.
Bollare a priori Paperone come un avaro stereotiperebbe il personaggio, Don Rosa lo rende sì avaro ma soprattutto sentimentale (ovviamente nella sua estremizzazione molto diversa da quella barksiana, senza dubbio fra le righe e poetica come dici tu, senza toni cinematografici).
Può non piacerti questa cosa, ma si tratta sempre di una visione di Zio Paperone condivisibile a priori. E' sempre lui, visto sotto altri aspetti estremizzati. Non snaturati.

(l'innarivabile "disfida dei dollari"... ma come si fa a preferire "una lettera da casa"? :o)
Dal canto mio sono sempre stato contrario a questo tipo di affermazioni. Si sa che La Disfida è senza dubbio l'opera principale del personaggio di Zio Paperone, ma ognuno può anteporvi la storia che più apprezza. Detta come dici tu, ognuno per Paperone dovrebbe apprezzare la Disfida come storia massima senza mai aver la possibilità di scegliere altro. Puoi anche pensarla così.

Io invece, posso dire che sono sempre pronto a stupirmi. Sono sempre pronto ad accettare nuove sfide, a vedere altro. Oggi la Lettera, domani chissà. Magari arriverà un altro autore che farà storie stupende, in puro stile Disney, che mi regalerà storie di Zio Paperone talmente belle da farmele diventare le mie preferite.
Per me, come ho avuto modo di dire, Barks nel complesso è inarrivabile. Ma non ci si discute proprio.
Le storie singole sono sempre soggettive, io paragono molti capolavori Barksiani con quelli Ciminiani, con quelli di Scarpa, e anche con quelli di Don Rosa, sì. Don Rosa, a prescindere da chi piace e chi non piace, con o senza difetti, è soprattutto un autore bravo! La sua Lettera da Casa (oggettivamente) è una storia bella, c'è avventura, mistero, azione, e per me il suo Paperone è umano. Non umano come può esserlo nel modo poetico Barks, ma un umano nella maniera cinematografica alla Don Rosa. A me piace sempre. E ho bellissimi ricordi della lettura, mi ha emozionato.
Non posso preferirla alla Disfida? No, certo che posso.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 15:52:11
Ah un'altra cosa.
Bisogna ricordare che il Paperone di Barks non è mai forte perchè è sempre rappresentato da anziano.
Quando ogni tanto si concede un flashback, come nella Stella del Polo, spacca le sedie e i tavoli contro mille persone.
Personalmente non ricordo che un Paperone anziano di Don Rosa sia mai stato il Rambo succitato, e trovo credibile e mi fa sorridere che da giovane Paperone sia potuto essere una bessshtia. :)
Stiamo parlando del Paperone giovane. Il più "duro dei duri".
Per me ci sta, non è questo che mi farà criticare Don Rosa.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 16:14:34
Bè, se è per questo, visto che per mezzo di paragone usi il Paperone barksiano (quello della Disfida, la sua storia più caratteristica), anche quello disonesto di Martina dovrebbe essere snaturato. Quando mai Paperone farebbe una cattiva azione o sarebbe così tiranno? ;)
Io invece vedo tutto nell'ottica che ognuno può dare una propria visione ai personaggi.
Il Paperino di Barks è attivo e maldestro, l'italiano sfigato e fannullone.
Snaturazione? No, altra ottica. :)

.

No, sono in completo, frontale disaccordo.
Anzitutto, riguardo al grande Martina (che beninteso a uno come Don Rosa se lo mangia in insalata...), ho premesso che merita un discorso a parte.
Comunque non è vero che il Paperone di Barks non sarebbe mai così tiranno, ci sono molte storie dove lo è e dove perfino preleva e imbarca Paperino con la forza come gli schiavisti del '600!
Benché lo scrivano in molti in giro (non mi riferisco a questo Forum) non è neanche vero che il Paperino italiano sia fannullone e sfigato mentre quello americano no: basta leggere Paperino vigile per vedere "l'attivissimo" Donald di Barks.
Stessa cosa per la sfiga. Vero è che il punto di vista italiano è diverso, come è diversa la mentalità americana da quella italiana (ad es. italiani e americani hanno visioni molto diverse della sfortuna).
Il fatto è che sia il Paperone che il Paperino di Barks sono multi-sfaccettati e quindi Paperino è a volte attivo e a volte fannullone, perchè i personaggi sono "veri" e non delle maschere. E infatti non si sente nessuna "contraddizione" da un punto di vita umano (dovrei dire paperesco? ;D), mentre ci sarebbe da un punto di vista razionale.

Non si può parlare di sola estremizzazione, quando estremizzando una caratteristica devi eliminare d'obbligo altre caratteristiche del personaggio. Ad es.: Don Rosa, incapace di capire un "duro" secondo la mentalità della Frontiera, lo trasforma in un eroe muscolare inverosimile come nei film muscolari cretini degli ultimi decenni.
Per fare questa "meraviglia" (si fa per dire...) deve per forza eliminare gli aspetti incapaci, paurosi e anche codardi di ZP, che pure sono presenti e anzi fondanti in Barks.
Questa non è estremizzazione, è snaturamento!

E' vero che ci sono storie di Rosa dove Paperone è taccagno, ma a parte che sembra solo un tributo superficiale, è indubbio per me che l'idea che il Paperone avaro sia un equivoco italiano (quel che citavo nello scorso post) può venire solo dalla lettura di Keno: non è vera, ed è dovuta al fatto che il Don costruisce un Paperone razionalmente coerente e politicamente corretto.

Quanto alla disfida dei dollari, non ho mai detto che uno non possa preferirle una lettera da casa. Ho solo esclamato: "ma come fa?".
Tu puoi, senza dubbio, solo che mi sconcerta.
Come mi sconcerta se uno preferisce un qualunque romanzetto dergli ultimi 10 anni alla Divina Commedia o all'Odissea. Può? Certo che può.
Resta il fatto che fra 100 anni, Divina Commedia e Odissea resteranno ancora, mentre il romanzetto - quale esso sia - non lo ricorderà nessuno.
Il tempo giudica.
Accadrà lo stesso con Barks e Rosa
Chi vivrà vedrà.


Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 16:19:10
Ah un'altra cosa.
Bisogna ricordare che il Paperone di Barks non è mai forte perchè è sempre rappresentato da anziano.
Quando ogni tanto si concede un flashback, come nella Stella del Polo, spacca le sedie e i tavoli contro mille persone.
Non c'entra nulla. Il coraggio non dimunisce con gli anni.
Il Paperone di Barks è un duro, ma per natura non molto coraggioso.
Il Paperone di Barks è un pessimo tiratore mentre quello di Don Rosa è meglio di Billy the Kid.
Ho imparato a sparare a 8 anni e posso assicurare che non si dimentica invecchiando. Puoi diventare meno perfetto, ma certo non una sega, come invece è il Paperone di Barks in the swamp of no return.

Il punto per me comunque ripeto non è nelle incredibili capacità di Paperone, ma nel fatto che il suo giovane Paperone sia piatto, schematico, razionalmente coerente.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Doctor Einmug - Mercoledì 3 Dic 2008, 16:22:58
Bè, se è per questo, visto che per mezzo di paragone usi il Paperone barksiano (quello della Disfida, la sua storia più caratteristica), anche quello disonesto di Martina dovrebbe essere snaturato. Quando mai Paperone farebbe una cattiva azione o sarebbe così tiranno? ;)
Nelle prime storie Barksiane con Paperone, inizio anni '50, stesso periodo in cui Martina ha iniziato a sceneggiare, quindi almeno nelle  prime storie martiniane, Paperone è snaturato almeno quanto lo è nelle storie barksiane coeve. ;)
Citazione
Io invece vedo tutto nell'ottica che ognuno può dare una propria visione ai personaggi.
Quoto.
Citazione
Il Paperino di Barks è attivo e maldestro, l'italiano sfigato e fannullone.
Snaturazione? No, altra ottica. :)
Ma neanche altra ottica, per me la spiegazione è un' altra.
Semplicemente quando Pedrocchi ha iniziato a lavorare con Paolino Paperino, il punto di riferimento principale erano sicuramente le strip giornaliere, che a punto lo presentevano più o meno in quel modo. Quindi Pedrocchi così lo ha ripreso. Martina, quando del secondo dopoguerra ha iniziato a lavorare col personaggio, non avendo Barks ancora raggiunto il culmine della sua caratterizzazione di Paperno, e ispirandosi Martina direttamente a Pedrocchi, lo ha usato sicuramente snaturandolo meno di quanto lo abbia snaturato Barks (o se vogliamo inquadrandolo da un' ottica meno obliqua). Poi naturalmente Dalmasso e compagnia della scuola italiana hanno sempre fatto riferimento principalmente a Martina.
Citazione
Un personaggio snaturato è il PK della terza serie, riscritto, reinventato e privato di ogni sua sfaccettatura. Lo stesso Paperino diventa snaturato poiché non è mai stato neppure Paperinik.
Un piccolo spoiler sulla (intera) terza serie di Pk? :-/  
 
Citazione
Io invece, posso dire che sono sempre pronto a stupirmi. Sono sempre pronto ad accettare nuove sfide, a vedere altro. Oggi la Lettera, domani chissà. Magari arriverà un altro autore che farà storie stupende, in puro stile Disney, che mi regalerà storie di Zio Paperone talmente belle da farmele diventare le mie preferite.
Per me, come ho avuto modo di dire, Barks nel complesso è inarrivabile. Ma non ci si discute proprio.
Le storie singole sono sempre soggettive, io paragono molti capolavori Barksiani con quelli Ciminiani, con quelli di Scarpa, e anche con quelli di Don Rosa, sì. Don Rosa, a prescindere da chi piace e chi non piace, con o senza difetti, è soprattutto un autore bravo! La sua Lettera da Casa (oggettivamente) è una storia bella, c'è avventura, mistero, azione, e per me il suo Paperone è umano. Non umano come può esserlo nel modo poetico Barks, ma un umano nella maniera cinematografica alla Don Rosa. A me piace sempre. E ho bellissimi ricordi della lettura, mi ha emozionato.
Non posso preferirla alla Disfida? No, certo che posso.
Ben detto (o meglio dire ben scritto? ;D) Ti quoto parola per parola (a parte cose strettamente personali come titoli delle storie).
E dire che non sei sempre stato così ::)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 17:23:32
Quanto alla disfida dei dollari, non ho mai detto che uno non possa preferirle una lettera da casa. Ho solo esclamato: "ma come fa?".
Tu puoi, senza dubbio, solo che mi sconcerta.
Come mi sconcerta se uno preferisce un qualunque romanzetto dergli ultimi 10 anni alla Divina Commedia o all'Odissea. Può? Certo che può.
Resta il fatto che fra 100 anni, Divina Commedia e Odissea resteranno ancora, mentre il romanzetto - quale esso sia - non lo ricorderà nessuno.
Il tempo giudica.
Accadrà lo stesso con Barks e Rosa
Chi vivrà vedrà.
Non si può paragonare la Divina Commedia e un romanzetto con Barks e Don Rosa.
Per cortesia, non diciamo sciocchezze.
Allora tutti gli autori di oggi scrivono storielle che saranno sempre inferiori a priori.
La Divina Commedia è un capolavoro unico nel suo genere, non appartiene a nessun filone e non può un romanzetto essere messo a confronto.
Barks, Don Rosa, Vitaliano, Ambrosio, Scarpa, invece (tanto per mettere nomi), fanno tutti parte di un unico mondo e genere narrativo, e in quanto tali, ogni storia prodotta per quel mondo, quell'universo, può essere criticata, commentata e confrontata.
Zio Paperone è un unico emblema che può essere scritto dai migliori autori, che sia Don Rosa come siano tanti altri, e saranno sempre apprtenenti allo stesso filone di cui è la Disfida.
Che centra il romanzetto con la divina Commedia?
Nessuna storia di Don Rosa è di così infimo valore come le stai definendo.

Non c'entra nulla. Il coraggio non dimunisce con gli anni.
Il Paperone di Barks è un duro, ma per natura non molto coraggioso.
Il Paperone di Barks è un pessimo tiratore mentre quello di Don Rosa è meglio di Billy the Kid.
Ho imparato a sparare a 8 anni e posso assicurare che non si dimentica invecchiando. Puoi diventare meno perfetto, ma certo non una sega, come invece è il Paperone di Barks in the swamp of no return.
Mi sa che il tuo problema è che ti attacchi troppo al Paperone Barksiano. Questo è probabilmente un difetto, un parametro di giudizio provo di elasticità.
Ripeto che ogni autore può avere l'ottica che vuole senza snaturare il personaggio, e Don Rosa non ha snaturato niente, ha solo espresso concetti che tu puoi non gradire.

Il punto per me comunque ripeto non è nelle incredibili capacità di Paperone, ma nel fatto che il suo giovane Paperone sia piatto, schematico, razionalmente coerente.
Certo, qui si va giustamente a una questione di gusti. E per inciso trovo anche io che il Paperone giovane sia uno sfogo di Don Rosa verso il personaggio "superomistico", anche se ripeto che per me non guasta e non mi fa definire snaturato Paperone.

Nelle prime storie Barksiane con Paperone, inizio anni '50, stesso periodo in cui Martina ha iniziato a sceneggiare, quindi almeno nelle  prime storie martiniane, Paperone è snaturato almeno quanto lo è nelle storie barksiane coeve. ;)
Io sono partito dalla Disfida, che è la storia che CREA il carattere di Zio Paperone dal quale il personaggio nasce. Si sviluppa. Prendere ad esempio storie come il Feticcio o il Natale sul Monte Orso, dove lo stesso Barks non aveva idea di chi fosse Zio Paperone, lo trovo sbagliato.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 17:27:32
Un piccolo spoiler sulla (intera) terza serie di Pk? :-/  
 
Paperino non è mai stato Paperinik e viene scelto da un computer (U.n.o, non Uno) per diventare un simpatico Guardiano della Galassia (dove "ovviamente", ogni guardiano spaziale di ogni pianeta ha un costume come quello di Paperinik, altro che Fantomius), e vengono riscritte tutte le avventure e le origini dei personaggi nati in PKNA, che era soltanto un evolversi delle avventure di Paperinik, quello di Martina.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 17:52:36
Non si può paragonare la Divina Commedia e un romanzetto con Barks e Don Rosa.
Per cortesia, non diciamo sciocchezze.
Non scherziamo. Il mio era ovviamente un paragone estremo e provocatorio.
Resta la mia opinione che "la disfida" rimarrà fra cent'anni, la gran parte di Don Rosa no.
Dico "la gran parte" perché comunque il suo tentativo di "integrare" Barks e farne un prequel è significativo e merita considerazione. Ma niente di più, fra qualche decennio.
Se preferisci potrei dire che Rosa sta a Barks come il seguito di "Via col Vento" (Rossella di Ripley) sta al Via col Vento originale di Mitchell. Piaccia o faccia schifo, Via col Vento viene e verrà ancora a lungo ricordato, del sequel non credo si rammenteranno in molti...




Citazione
Mi sa che il tuo problema è che ti attacchi troppo al Paperone Barksiano. Questo è probabilmente un difetto, un parametro di giudizio provo di elasticità.

No, non credo proprio. Guarda, non avrei difficoltà ad ammetterlo. Ma io non sono affatto cresciuto col Paperone di Barks, se non in piccola parte, bensì con quello italiano: soprattutto cimino, barosso, martina... direi.
Quando ero bambino ero in controtendenza: tutti preferivano Paperino, mentre il mio personaggio favorito era ZP insieme al Topolino degli anni '30.
Quando ho letto per la prima volta Barks in quantità (Vita e dollari e
Io Paperino, avevo letto qualcosa prima su TL, ma poca roba) non ho trovato che fosse snaturato., si vedevano altri aspetti ma mi pareva sempre lui.
L'idea dello snaturamento e la mia precisazione sul coraggio, l'abilità di tiro etc. nasce anche dal fatto comunque che Don Rosa pretende di "integrare" il Paperone di Barks, non vuole affatto farne una rivisitazione o un'evouzione: al punto che le storie si svolgono rigorosamente negli anni '50.
Io quindi lo misuro col metro che ha scelto lui stesso: Barks!
Gli autori italiani non hanno questa pretesa di fedeltà e soprattuttto coerenza, ma paradossalmente sono imho molto più barks-compatibili di DonRosa, forse perchè non escono dal Mondo Walt Disney, la loro solo coerenza è di tipo poetico ed è l'appartenenza al MWD (mondo walt disney). Che è la sola coerenza che davvero conti.
Con tutto ciò confermo certo che il giovin Paperone superman mi fa un po' ... (ometto il verbo per rispetto verso coloro che lo apprezzano), personalmente preferisco personaggi un po' più ricchi (non in soldi ;D), interessanti e sfaccettati. Se voglio roba superomistica superficiale,  vado al cine.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 18:47:35
Non scherziamo. Il mio era ovviamente un paragone estremo e provocatorio.
Resta la mia opinione che "la disfida" rimarrà fra cent'anni, la gran parte di Don Rosa no.
Dico "la gran parte" perché comunque il suo tentativo di "integrare" Barks e farne un prequel è significativo e merita considerazione. Ma niente di più, fra qualche decennio.
Se preferisci potrei dire che Rosa sta a Barks come il seguito di "Via col Vento" (Rossella di Ripley) sta al Via col Vento originale di Mitchell. Piaccia o faccia schifo, Via col Vento viene e verrà ancora a lungo ricordato, del sequel non credo si rammenteranno in molti...

Io sono ancora attonito per tutti questi paragoni, Via col Vento e simili, parlando di storie Disney degli stessi personaggi.
I capolavori di Barks sono e resteranno sempre unici, Barks ha creato un'epopea e sarà sempre ricordato come il più grande.
Ma sono convinto che ogni storia bella del apersonaggio di Zio Paperone abbia diritto a poter avere un posto nel cuore di qualsiasi lettore, ogni bella storia può essere scelta come preferita, altro che sequel o romanzini.
Così come dici non si potrebbe tener conto di tante altre storie poiché ovviamente si sa che Barks ha scritto storie immortali.
Nessun altra storia di Paperone allora potrebbe essere le preferita di qualcuno. Non sono affatto d'accordo.

Io sono pronto a scommettermi un decino ( ;)) che qualora avessi detto che la storia che preferisco di Paperone fosse stata ad esempio "La formula della ricchezza" di Panaro/Scarpa non avresti avuto nulla da obiettare. Ma questo è perché nel bene o nel male come diceva Portamantello di Don Rosa non si ha mai un giudizio nei limiti. Si è sempre pronti a parlare di tutto quando lo si cita...

L'idea dello snaturamento e la mia precisazione sul coraggio, l'abilità di tiro etc. nasce anche dal fatto comunque che Don Rosa pretende di "integrare" il Paperone di Barks, non vuole affatto farne una rivisitazione o un'evouzione: al punto che le storie si svolgono rigorosamente negli anni '50.
Io quindi lo misuro col metro che ha scelto lui stesso: Barks!
Gli autori italiani non hanno questa pretesa di fedeltà e soprattuttto coerenza, ma paradossalmente sono imho molto più barks-compatibili di DonRosa, forse perchè non escono dal Mondo Walt Disney, la loro solo coerenza è di tipo poetico ed è l'appartenenza al MWD (mondo walt disney). Che è la sola coerenza che davvero conti.
Con tutto ciò confermo certo che il giovin Paperone superman mi fa un po' ... (ometto il verbo per rispetto verso coloro che lo apprezzano), personalmente preferisco personaggi un po' più ricchi (non in soldi ;D), interessanti e sfaccettati. Se voglio roba superomistica superficiale,  vado al cine.
Ma guarda che Don Rosa non ha mai avuto la pretesa di essere un seguace di Barks o di coglierne lo spirito. Barks gli è piaciuto e lui rispetta i fatti accaduti nelle sue storie senza tener conto di nessun altro autore, ma non per questo ha detto di coglierne lo spirito. Lui ha esplicitamente detto di raccontare le storie così come a lui piacciono, ispirandosi sia a Barks che a tante altre cose.
Sono, e ripeto per l'ennesima volta, ugualmente storie di Zio Paperone viste in un'altra ottica.

(Mo' sono io che comincio un po' a stufarmi di ripetere... :P)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 19:07:39

Io sono ancora attonito per tutti questi paragoni, Via col Vento e simili, parlando di storie Disney degli stessi personaggi.
Non ci trovo nulla di strano. Non credo di pensare addirittura come Keno che Barks sia il più grande narratore del '900, ma certo è un grande narratore. Posso far paragoni senza probemi.
Citazione
Io sono pronto a scommettermi un decino ( ;)) che qualora avessi detto che la storia che preferisco di Paperone fosse stata ad esempio "La formula della ricchezza" di Panaro/Scarpa non avresti avuto nulla da obiettare.
Da buon ZP, non scommetto perché vinceresti ;), ma non per il motivo di Portamantello.
Infatti uno può avere nel cuore una storia anche se riconosce che altre sono superiori.
Quello che a me sorprende (ma non mi scandalizza o disgusta!) è che un amante di Walt Disney preferisca come storia di ZP una storia che - sempre a parer mio - non  è realmente di Paperone o, quanto meno, non è del Mondo Walt Disney.


Citazione
(Mo' sono io che comincio un po' a stufarmi di ripetere... :P)
Ma guarda che come la pensi tu credo di averlo capito (solo che almeno in parte non lo condivido affatto), stavo cercando di spiegare come la penso io, ad es. il fatto che non sono per nulla un fan esclusivo di Barks, anzi, come cuore, lo sarei forse più di Cimino...
Adesso però la smetto anch'io ;)
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 19:42:42
Non ci trovo nulla di strano. Non credo di pensare addirittura come Keno che Barks sia il più grande narratore del '900, ma certo è un grande narratore. Posso far paragoni senza probemi.
Bè, un paragone lo si può fare nei giusti parametri, dicendomi due tipi di Via col Vento hai bollato Rosa come scopiazzatore inferiore di Barks e la cosa non è vera, ha usato il personaggio in contesti non condivisibili da te e ne hai il pieno diritto di riconoscerlo, questo sì.

Quello che a me sorprende (ma non mi scandalizza o disgusta!) è che un amante di Walt Disney preferisca come storia di ZP una storia che - sempre a parer mio - non  è realmente di Paperone o, quanto meno, non è del Mondo Walt Disney.
Io sono un amante del mondo di Walt Disney come tu dici, ma sono anche pronto appunto ad accettare nuove sfide, quando il personaggio per me è Paperone.
(Mi sembra di scontrarmi in Florian dove dice che lui è l'unico ad amare Topolino)
Io ti posso soltanto dire una cosa di me, visto che ovviamente non puoi sapere.
Io sono innamorato nel modo più puro e sincero del personaggio di Zio Paperone. Lo amo, posso dire tranquillamente senza vergogna che è la mia stessa vita. Ha significato ogni cosa principale della mia vita, mi è sempre stato affianco e mi ha fatto sognare. Non gli voglio bene, io lo amo.
Quando si tratta di Zio Paperone, io tendo a priori ad escludere qualsiasi freddo mezzo di misura, non tendo a considerare i big come tali e i seguaci come seguaci. Io sono innamorato del personaggio, ovunque lo si piazzi, ovunque lo si trasporti e in qualunque modo viva le sue avventure.
Quando Paperone ride, io rido. Quando Paperone soffre, io soffro. Quando Paperone si emoziona, io mi emoziono. Paperone per come lo amo io, è sempre lui in ogni storia di ogni suo autore valido, so che ogni autore scrive storie che vuole e presenta un Paperone suo, ma per quanto mi riguarda qualunque bella storia (che io giudico bella, ovvio) con lui protagonista è meritevole di entrare a far parte nello stesso girone di ogni storia esistente, compresi gli immortali capolavori Barksiani.
Il Paperone della Lettera mi è piaciuto molto, amo così tanto il personaggio che non mi limito a pensare "non è quello barksiano, è una caricatura, lui non avrebbe reagito così, è diverso", ecc... per me, è Paperone che sta vivendo un'avventura, qualunque sia il suo contesto. Puro spirito Disney o meno. Va a caccia di un tesoro, soffre, piange, e si confronta con sé stesso. Sì, è vero, un Paperone cinematografico. Ma per me è e sarà sempre Zio Paperone, la snaturazione in questo caso non esiste per me.
Giudico con semplicità, non voglio e non vorrò fare giudizi in merito per quanto riguarda il personaggio, né tantomeno stare a giustificarmi sulla preferenza di una mia storia.
Ripeto che volendo giudicare nel complesso l'opera e i messaggi del Maestro immortale Carl con i "film" di Don Rosa, Barks è inarrivabile, certamente. Ma  Paperone personaggio per me è e sarà sempre lui, di ogni autore che mi donerà davanti una sua bella storia, impostata come meglio crede. Paperone per me non fa parte di opere di diverso genere.
Forse avendoti spiegato questo mio punto di vista ti sarà chiaro il mio pensiero, pur magari non condividendolo.
E sono sempre convinto che ognuno può scegliere la storia di Zio Paperone che più gli piace qualora significasse qualcosa per lui. E se una storia riesce a significare qualcosa di importante per qualcuno, stai sicuro che non sarà mai identificata come "inferiore" o appellativi del genere.
Ciao (e spero di essere arrivato a un punto fermo.) :)


PS: per la cronaca, per me Barks è il più grande narratore del ventesimo secolo... ma non perché l'ha detto Don Rosa, ma perché mi ha donato quanto di più prezioso potessi avere.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 20:46:56
Bè, un paragone lo si può fare nei giusti parametri, dicendomi due tipi di Via col Vento hai bollato Rosa come scopiazzatore inferiore di Barks e la cosa non è vera, ha usato il personaggio in contesti non condivisibili da te e ne hai il pieno diritto di riconoscerlo, questo sì.

Mah... Don Rosa ha fatto un prequel e quindi mi pare naturale paragonarlo ad altri autori di sequel e prequel.
E a me (opinione personale, certo) mentre l'idea - saputala - mi ha entusiasmato, leggendola mi ha deluso e mi ha fatto lo stesso effetto della lettura o visione cinematografica di un sequel: i personagggi non sono gli stessi. E i buchi colmati sono superflui e tolgono fascino.
Tutto qui.
Certo Keno ha scritto anche altre storie, ma è diventato famoso soprattutto per il prequel e credo non si possa negare.

Gli italiani non hanno mai fatto prequel, anzi hanno contraddetto Barks, ma ne conservavano la poesia.
Devo dire che trovo l'incoerenza italiana eccessiva, ad es. non mi piacque che in Storia e Gloria della Dinastia dei Paperi addirittura non fosse stato Paperone alla gold rush del Klondyke, ma suo padre!
Eppure ci trovo più Paperone e più poesia lì che nel "perfetto" prequel di Rosa.
Che poi "perfetto" non è per nulla perchè stravolge i fatti per rendere ZP politicamente corretto.

E' vero che il Paperone di Don Rosa sia cinematografico, ma nel senso del cinema degli ultimi 15 anni, perché prima il cinema era ben altra cosa e Barks usa spesso riferimenti al cinema e si rifà anzi a film celebri.

Sperando di aver chiuso qui la diatriba (tanto ognuno continua a pensarla a modo suo) vorrei dire anch'io qualcosa sul
mio rapporto con Paperone: l'altro giorno una mia amica (che mi conosce solo da un paio d'anni) mi ha raccontato un sogno in cui c'erano Paperone e Paperino. E ha detto: "dato che era Paperon de' Paperoni, penso si riferisse a te" ;D ;D ;D




Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: Vito - Mercoledì 3 Dic 2008, 20:58:01

Mah... Don Rosa ha fatto un prequel e quindi mi pare naturale paragonarlo ad altri autori di sequel e prequel.
Tutto qui.
Bè così è un conto, ma io mi riferivo al fatto che poni Don Rosa inferiore a Barks a priori perché Barks è immortale mentre Don Rosa si tratterebbe di un clone di cui nessuno si ricorderà, e non è un giudizio così corretto né tantomeno giusto.
Ma mi sembra ti sia chiarito.

Che poi "perfetto" non è per nulla perchè stravolge i fatti per rendere ZP politicamente corretto.
Bè, qui non si può certo parlare di perfezione, dai.
Dove sta scritto che Zio Paperone non potesse aver fatto quello che ha fatto? Don Rosa ha raccontato la vicenda a modo suo pur riallacciandosi a Barks, ognuno potrebbe scrivere la storia che vuole di Zio Paperone, ma la perfezione non la stabilisce nessuno perché non esistono mezzi per stabilirla.
Che ne sappiamo di cosa ha fatto Zio Paperone in tutto il suo passato?
Perché poi lo Zio Paperone di Don Rosa non è perfetto poiché politicamente corretto? Ha creato una sua versione dei fatti, il bello delle storie Disney è che non hanno mai il privilegio di essere verità ufficiale.
Titolo: Re: Don Rosa
Inserito da: ZioPaperone - Mercoledì 3 Dic 2008, 21:11:12