Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
5 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - McDuck

Pagine: [1]  2  3  ...  150 
1
Commenti sugli autori / Re:Don Rosa
« il: Mercoledì 3 Giu 2020, 09:48:07 »

Presumo tu stia parlando di Walsh. Ma vedi, Gottfredson e Walsh scrivevano in un'epoca in cui persino il cinema hollywoodiano non era codificato da norme morali (il cosiddetto pre-code hollywood), e il fumetto lo si leggeva tra le pagine dei giornali che erano comprati, notoriamente, da adulti.
In realtà, dopo le svariate libertà creative degli anni '20 e primi anni '30, per sfuggire a controlli moralizzatori esterni Hollywood si diede un 'codice interno' (il famigerato codice Hays) che fu estremamente rigido e che copri oltre un trentennio, fino agli anni '60.

https://auralcrave.com/2018/04/04/il-codice-hays-il-piu-rigido-sistema-di-censura-che-hollywood-abbia-mai-avuto/

Vero, ma la ricezione del codice Hays fu lenta e graduale, e si può dire che coprì buona parte degli anni '30. Già negli anni '40 la moralizzazione era dominante nel mercato cinematografico americano, ma la tematica della guerra (presente anche nel Topolino di Gottfredson) permetteva ancora un margine d'azione non indifferente, definitivamente abbandonato subito dopo l'evento.

2
Commenti sugli autori / Re:Don Rosa
« il: Martedì 2 Giu 2020, 20:44:22 »
Ci sono sempre stati e siamo d'accordo. Ma trattati in maniera completamente diversa, spesso velati da un'ironia che, in un certo senso, minava la serietà di questi temi.
Dipende dall'autore. L'Incommensurabile era parecchio esplicito e sebbene abbia scritto storie con temi seri trattati in modo comico, ne ha realizzate diverse in cui il senso del pericolo e della morte caratterizzava tutta l'atmosfera della vicenda.

Presumo tu stia parlando di Walsh. Ma vedi, Gottfredson e Walsh scrivevano in un'epoca in cui persino il cinema hollywoodiano non era codificato da norme morali (il cosiddetto pre-code hollywood), e il fumetto lo si leggeva tra le pagine dei giornali che erano comprati, notoriamente, da adulti. Quando Don Rosa approda ai fumetti di anni ne son passati davvero tanti, e nel frattempo l'America ha prima affrontato un periodo di forte controllo morale sul fumetto (con l'adozione finale del Comics Code Authority nel 1954), e poi ha cominciato a trasgredire queste norme attraverso singoli autori che ne minassero le premesse puritane (Alan Moore, Frank Miller ecc.). Anche il fumetto Disney ha risentito di queste due tendenze (se vedi bene, ne parlo anche nell'articolo, quando accenno alle serie fumettistiche), e ha quindi avuto necessità, via via maggiore, di dar conto di una realtà esterna fino ad allora ovattata da quella "magia" costruita a tavolino a partire, soprattutto, dagli anni '50. Don Rosa ha avuto il merito di essere riuscito ad intercettare queste esigenze e di aver provato a costruire un fumetto più adulto. Certo, ripeto, non era il solo, e anzi, negli anni '90 di prove in questo senso ne abbiamo avute davvero tante. Cos'è rimasto, dopo, lo sappiamo abbastanza bene, purtroppo.

3
Commenti sugli autori / Re:Don Rosa
« il: Martedì 2 Giu 2020, 19:59:57 »

Temi maturi ci sono sempre stati nel fumetto disney, da che mondo e mondo. Pensare che li abbia introdotti Don Rosa significa non conoscere la produzione precedente.

Ci sono sempre stati e siamo d'accordo. Ma trattati in maniera completamente diversa, spesso velati da un'ironia che, in un certo senso, minava la serietà di questi temi.
Ovviamente ci sono le dovute eccezioni. Quello che trovo sorprendente, in Rosa, è però l'uso di queste tematiche in più storie e con minore scarto temporale. D'altra parte parliamo di una produzione esigua, se confrontata a quelli di tanti altri autori nostrani ben più prolifici.

4
Topolino / Topolino 3339
« il: Venerdì 22 Nov 2019, 10:03:14 »
TOPOLINO 3339

Disegno: Giorgio Cavazzano
Colori: Andrea Cagol
INDICE

Foglie Rosse (Quarto Episodio)
Sceneggiatura: Claudio Sciarrone
Disegni: Claudio Sciarrone

Paperino e lo scarabeo di giada
Sceneggiatura: Carlo Panaro
Disegni: Alessia Martusciello

Gambadilegno e l'insostituibile Sgrinfia
Sceneggiatura: Giorgio Fontana
Disegni: Emmanuele Baccinelli

Zio Paperone e il finanziamento corale
Sceneggiatura: Alessandro Sisti
Disegni: Carlo Limido

Topolino e il luuungo addio
Sceneggiatura: Giuseppe Zironi
Disegni: Giuseppe Zironi

Invenzioni in fattoria - La pendola (tavola singola)
di Marco Meloni

5
So bene che sarebbe stata una cosa quasi inutile, e che anche il suo messaggio contiene molte verità inoppugnabili. La questione è che il mio affetto per questo forum, la consapevolezza di ciò che è stato per la comunità degli amanti del fumetto Disney, e il ricordo di ciò che ha rappresentato per me come per molti altri utenti storici,hanno fatto sì che che la sufficienza e la mancanza di delicatezza riservate al forum nel messaggio di Camera Nove, mi abbiano fatto notevolmente incazzare e profondamente amareggiato.

Eppure parli al passato.
Quello che Fabio voleva dire è che il forum, come mezzo di comunicazione, è stato affiancato e in parte soppiantato da altri media. Questo non cancella minimamente l'affetto che tutti noi nutriamo per il forum e per ciò che ha rappresentato nelle nostre vite. Tuttavia bisogna, con onestà intellettuale, ammettere che il mezzo in questione è, perlopiù, obsoleto. Non si tratta di rinnegare o sminuirne l'importanza, quanto piuttosto di prendere coscienza che il Papersera è oggi una realtà molto più ampia di questo forum: è una comunità che vive e prospera anche e soprattutto in altri lidi.

6
Topolino / Re:Aumenti di Prezzo
« il: Martedì 9 Apr 2019, 20:41:39 »
Visto che la questione del prezzo rispunta costantemente, ho deciso di stilare alcune statistiche che ci permettano di confrontare gli aumenti di prezzo a partire dal 2002, anno dell'introduzione dell'euro.
Cominciamo con il dire che il prezzo del Topo nel 2002, con il #2380, era di 1,80€, ovvero un'approssimazione del prezzo in lire (3400 lire, prezzo raggiunto nel 2001 con il #2380, che riportava già doppio conio in copertina, 1,76€).
Nel 2003 il prezzo rimane invariato, mentre sale a 1,90€ nel 2004 (Topolino #2536). Gli anni in cui il prezzo cambia ancora, e sempre di 10 centesimi, sono i seguenti: 2005, 2006, 2008, 2010, 2012, 2014.
Tra il 2014 e il 2017 il prezzo rimane invariato (2,50€, raggiunto con il #3058).
Sale di 20 centesimi nel 2018 (2,70€, raggiunto con il #3255). Arriviamo poi all'ultimo aumento, dopo appena un anno dallo scorso, e di ben 30 centesimi (i 3€ del #3306).

Come potete vedere dal seguente grafico, l'aumento risulta piuttosto fuori scala:


(grazie a Scrooge McD per il grafico)

Per fare una piccola comparazione con altri campi: il prezzo di un caffè nel 2002 si aggirava attorno agli 80/90 centesimi. Nel 2019 siamo ad 1€. Il Corriere della Sera costava 1,20€, oggi costa 1,50€.
Tutto ciò però non tiene conto dell'aumento dei prezzi selvaggio che ha coinvolto il periodo 2001/2002, ovvero quello della conversione in euro.
Infine una comparazione con l'altro grande fumetto nazionale: nel 2002 Tex costava 2,20€, oggi costa 3,50€.

Tutto ciò ovviamente non per rimpinguare la polemica, ma solo per fornire dati neutri. Ognuno ci veda ciò che vuole. Certo l'editore avrà avuto le sue ragioni per l'aumento che noi non siamo in grado di giudicare, mancandoci i mezzi necessari a farlo.

7
I Sondaggi / Re:La copertina... meno bella - Candidature
« il: Martedì 9 Apr 2019, 16:19:27 »
Dovete scusarmi ma nelle ultime settimane sono stato molto più impegnato di quanto avessi previsto e ho dovuto sacrificare un po' della mia vita pubblica, compreso questo sondaggio.
Conto comunque di farlo partire la prossima settimana, in concomitanza con le vacanze pasquali. Ciò significa che se volete proporre altre copertine (per chi ancora non lo ha fatto), siete liberissimi di farlo!
Fatevi avanti!

8
I Sondaggi / La copertina... meno bella - Candidature
« il: Lunedì 18 Mar 2019, 11:51:44 »
Dopo gli ultimi rivolgimenti redazionali è arrivato il momento di tirare le somme.
E quale momento migliore per votare la copertina... meno bella nei settanta, lunghi, anni di Topolino libretto?

Il sondaggio partirà la prossima settimana.
Questo topic però si pone il compito di accogliere le vostre candidature!
Ognuno di voi è libero di esprimere le proprie (s)preferenze, citando da 5 a 10 copertine che ritiene meritevoli di finire nel sondaggio!
Le 16 più votate passano al sondaggio. In caso due o più copertine in coda abbiano lo stesso numero di voti, le vincitrici saranno scelte su base casuale.
Vi chiediamo, se possibile, di accompagnare la candidatura con numero del Topo e relativa immagine.

Potete trovare le copertine a questo indirizzo.
Avete sei giorni di tempo per fare le vostre proposte. La scadenza delle candidature è prevista per il giorno 24 marzo, alle ore 12. Ogni copertina proposta dopo questo termine non sarà presa in considerazione.

Fate le vostre scelte!

9
Testate Speciali / Re:Papersera 1
« il: Mercoledì 6 Mar 2019, 13:26:55 »
Appeal nullo.

Il formato non mi dice niente, le inedite sono due brasiliane da una decina di pagine totali, c'è un redazionale... Insomma, resta dov'è.
Se queste sono le proposte del nuovo corso annamo bbene.

A parte che materiale estero in Italia se ne vede sempre troppo poco.

Poi posso capire che non sia d'interesse per qualcuno, ma perché la frecciatina al "nuovo corso"? Si tratta di un volume tipo vatt con storie poco ristampate ed anche due inedite. A me sembra un'operazione interessante e stimolante, indipendentemente da ciò che è stato pubblicato.
Per giunta il volume è anche ben curato.

10
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2019
« il: Giovedì 14 Feb 2019, 09:37:34 »
e ne facesse un uso non smodato come invece accade

In che modo il Papersera farebbe un uso smodato dei social?

Il male, troppo spesso, non è insito nello strumento ma nei risultati che se ne ricavano....

Quali risultati negativi ricava il Papersera dall'uso dei social?

Gestendo una piccola parte social del Papersera sono domande che spesso mi pongo.
Senza spirito polemico, e chiedendo scusa per il breve OT, stavolta le domande le pongo ai diretti interessati.
Dal mio punto di vista credo che quello che si sta facendo vada più che bene. Abbiamo un'utenza suddivisa su più piattaforme. Non è necessariamente la stessa utenza: attraverso Instagram, Facebook e Twitter raggiungiamo un pubblico altrimenti restio ad avvicinarcisi, perché magari poco propenso all'uso dei forum. In poche parole, ci mettiamo in gioco in un periodo in cui i forum hanno perso il loro antico, dorato smalto, e cerchiamo di rinnovare l'immagine del Papersera in quanto luogo di critica fumettistica e aggregazione di appassionati a 360°, non solo come forum.

11
I Sondaggi / Re:Il miglior Pixar - TOPIC riepilogativo
« il: Giovedì 24 Gen 2019, 17:17:39 »
Abbiamo un vincitore:



Con il 45,9% dei voti Ratatouille si aggiudica la vittoria!

12
Non ho capito da dove è risbucato fuori monsters & co SmBho
Se vince senza essere passato dalla semifinale siamo alla vittoria di un'outsider più clamorosa dai tempi della Danimarca ad Euro 92.

Ma voi votate Coco.

Ti rimando al primo post di questo topic e all'intervento di Paolo sul topic "Coco vs. Inside Out" ;)

13
Ma visto che ora è a 3 come si fa ora, in caso non si raggiunga la maggioranza assoluta? Un altro turno?

Vince comunque il film con il maggior numero dei voti, come era stato in seconda fase tra Nemo, Inside Out e Monsters & Co.

14
Ci siamo! In finale sono arrivati Coco e Ratatouille!
Purtroppo l'intervento del troll aveva penalizzato Monsters & Co., che sarebbe passato altrimenti. Quindi abbiamo deciso di inserire nella finale anche tale film.
Consci della vostra comprensione, procediamo al voto!

15
I Sondaggi / Re:Il miglior Pixar - TOPIC riepilogativo
« il: Giovedì 17 Gen 2019, 14:13:34 »
Ci siamo, in finale passano Coco e Ratatouille!
Dopo un rapido consulto abbiamo deciso di far passare anche Monsters & Co., in quanto colpito dai fake contro Inside Out.
Consci della vostra comprensione, procediamo al voto.

Pagine: [1]  2  3  ...  150 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.