Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
1 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
2 | |
2 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - AzureBlue

Pagine: [1]  2  3  ...  49 
2
Toon Studios & altra animazione / Uno scheletro per amico
« il: Domenica 5 Apr 2020, 11:28:32 »
Appartenente alla nuova serie dei corti Disney, dove si è vista anche riunito il trio originale (Topolino/Pippo/Paperino), questo episodio rappresenta forse il punto più basso in quasi cent'anni di animazione da parte dello studio.
A parte lo stile dei disegni, che può piacere o meno (personalmente detesto anche la nuova serie DuckTales), l'idea di mettere un Pippo zombie, con tanto di vermi intorno è qualcosa che anche solo vent'anni fa sarebbe stata impossibile. Quando l'ho visto per la prima volta pensavo fosse stato caricato da un canale di parodie. Invece si tratta di quello ufficiale.
Il tentativo sembrerebbe quello di riprendere le atmosfere di alcune produzioni più cupe del passato (Sleepy Hollow, forse?) ma il risultato è quanto di più mediocre e fuori posto si possa immaginare. Probabilmente cercano di attirare il pubblico formatosi su cartoni animati diversi, di nuova generazione, ma questa è  una cantonata di quelle grosse.
Vi lascio il link qui sotto, per un'eventuale visione.
https://www.youtube.com/watch?v=NwfGMbIDq-c

3
Commenti sugli autori / Re: Casty
« il: Venerdì 3 Apr 2020, 20:56:30 »

Mah... veramente basterebbe leggere un qualsiasi Topolino dagli anni '50 ai '90 per trovare il voi,

In realtà basterebbe leggersi un qualsiasi Topolino anche attuale per trovare il voi. Si tratta di una sopravvivenza che è rimasta a connotare il linguaggio Disney italiano, così come termini come "bandito", "lestofante" ecc che non hanno nessuna attinenza con l'italiano contemporaneo.

4
Commenti sulle storie / Re:Le peggiori storie che abbiate letto
« il: Venerdì 3 Apr 2020, 16:02:14 »
Tra quelle che ho letto di recente: Topolino e il fiume del tempo, Il grande splash. Due note di demerito in delle annate per il resto molto positive

Un troll meno ovvio?

5
Commenti sulle storie / Re:Le Giovani Marmotte e il drago di Baicala'
« il: Venerdì 3 Apr 2020, 15:56:39 »
Un tratto su QQQ che solo a me sembra non propriamente suo? Appena vista la prima pagina mi sono venute in mente quelle storie sulle GM molto generiche di fine anni 70 stile Steve Steere!

(A proposito, non mi pare di aver mai sentito parlare di questo lago o di questa circostanza in altre storie del Maestro o sbaglio? Evidentemente adoperava anche lui quelle sane trovate estemporanee che tanto piacciono a quelli come me che non vogliono restare impastoiati in regimi di rigida continuità narrativa! ;))

In originale sarebbe il Lake Eerie, come ovvia ripresa dell'Erie, che tra l'altro stando tra Detroit e Cleveland è probabilmente uno dei posti più inquinati degli USA. Alla fine degli anni '60 non esisteva più vita acquatica e nel 1969 il lago stesso prese fuoco a causa dell'alta quantità di prodotti chimici e oleosi presenti. Barks non usò mai più l'Eerie come luogo di Paperopoli, ma visto il periodo è sicuro che volesse parlare di qualcosa che gli americani conoscevano bene.
Ironia della sorte: da noi fu tradotto come Baicalà, a richiamare il Baikal che è invece sempre stato garantito e protetto, tanto in epoca sovietica che attuale. Probabilmente per assonanza più immediata.

6
Il sito del Papersera / Re:Letture da fare a casa
« il: Giovedì 2 Apr 2020, 18:49:34 »
E' la volta di Bramo, con un bell'articolo sul Classico Estate 1987:

http://www.papersera.net/wp/2020/04/02/classico-speciale-estate-87/

E andiamo avanti! :-)

  - Paolo

Sono eccessivo se considero la storia di Cavazzano inserita qui dentro forse la sua migliore, a livello tecnico? E' una perla rara

7
Le altre discussioni / Re:Q.U.E.S.T.I.O.N.E.D.I.P.R.O.N.U.N.C.I.A.
« il: Giovedì 2 Apr 2020, 01:55:44 »
Stavo guardando un episodio (2x23) della nuova serie dei DuckTales. Tra i protagonisti c'è il famoso Gongoro. Nel cartone viene chiamato Gongòro, ma io l'ho sempre pronunciato Gòngoro. Voi che mi dite?

Gongòro, in automatico. Ma essendo una parola inventata per sostituire "Zombie" direi che non c'è una regola!

8
Le altre discussioni / Re:Perché tutti in villette monofamiliari?
« il: Mercoledì 1 Apr 2020, 16:55:05 »
Le strisce Disney sono nate come uno specchio degli Stati Uniti (pensiamo al contesto di povertà rurale in cui si muove il primo Topolino) ma anche come riflesso di quello che gli Stati Uniti pensavano di sé stessi (ancora Topolino, avventuriero e poi borghese con il secondo periodo di Gottfredson).
Compreso questo, si intuisce meglio il perchè delle villette a schiera: rappresentano il progresso, l'avvento di una classe media agiata e della possibilità per tutti di avere due camere da letto, il bagno e il giardino. Questo, oltre alla resa grafica semplificata: con un villino hai uno o due vicini, non un condominio, e hai meno problemi a strutturare il tutto. (in alcuni corti si vedono comunque gli appartamenti) - Sono peraltro perfettamente d'accordo con Cornelius riguardo a Pisapia. OFF TOPIC: Le ambientazioni in molte storie sono secondarie rispetto allo sviluppo della trama, cosa che porta a un generale appiattimento.

Consideriamo anche che il nostro immaginario, quello su cui lavora la Disney attuale, è radicato in quello che è stato impostato da disegnatori di ormai 60/70 anni fa, quando l'immagine degli Stati Uniti era sicuramente più sfumata, mitizzata e ideologica. Facile che per loro l'idea del villino sembrasse anche la più realistica.

9
Commenti sugli autori / Re:Casty
« il: Domenica 29 Mar 2020, 18:30:38 »
Pensavo che il Maestro non usasse social...

Ha creato apposta una pagina instagram, si annoierà anche lui

10
Le altre discussioni / Re:La numero Uno di Zio Paperone: centesimo o decino
« il: Domenica 29 Mar 2020, 01:31:00 »
Tra l'altro, colpa anche dell'insonnia, mi sono andato a controllare le paghe dell'epoca. Un lavoratore standard in America guadagnava circa 2.40$ al giorno. 10 centesimo per pulirsi le scarpe non è affatto poco: è il 4% di una paga. Per darvi un'idea, è come se pagaste un caffè 2,50€ (su uno stipendio giornaliero medio da 70 euro).
A parte le mie fisse, è probabile che in Italia sia passata l'idea dell'1 centesimo per assonanza, come ha fatto notare Cornelius, ma è possibile anche per ricollegarsi all'usanza nazionale del "non vale una lira". Le origine di Scrooge sono caratterizzate dall'estrema miseria, dal "non avere una lira in tasca", quindi è possibile anche abbiano fatto 2+2 e Dalmasso abbia deciso di fissare il valore della numero Uno a uno, per semplificare il tutto.

11
"Paperino Natale"?  :)


Esattamente! Ricordavo anche la storia sul Capitano Kidd. Purtroppo quel volume mi arrivò direttamente senza copertina dalla vecchia collezione di mio fratello (classe '76) e arrivato anche a lui usato, visto l'anno di pubblicazione. Avevo diversi dei Classici prima serie, ma tutti in condizioni disastrate - a vedere a quanto vanno via ora ci sarebbe da mangiarsi le mani  ;D

12
Ciao a tutti, battezzo questo mio ritorno sul forum (che ritrovo come sempre vivo e vitale!) con una richiesta d'aiuto.
Sto cercando di recuperare un albo che avevo da bambino ma che era decisamente più vecchio. Ricordo all'interno che era una di quelle uscite con le tavolo di raccordo (presumibilmente di Perego) e due storie: una era relativa a Paperino che cadendo su un cactus perde la memoria e si ritrova a dover andare in Arabia alla ricerca dello stesso identico cactus (anche qui Perego). La seconda è ad ambientazione western, anche qui ricordi sfumati ma presumibilmente Perego o De Vita (più probabilmente). Ricordo che all'inizio Paperino arriva in paese mentre viene osservato dall'alto da un altro cowboy (di questa ricordo veramente poco, ma ho fiducia di ritrovarla grazie alla prima, che ho visto ristampata almeno un'altra volta, solo che non riesco a recuperarla ora!).
Vi ringrazio come sempre - sono contento di essere tornato!

13
Commenti sugli autori / Re:Casty
« il: Sabato 28 Mar 2020, 19:06:53 »
Qualcuno oggi ha partecipato al give-away di Casty su instagram?
Dopo aver pubblicato un disegno, il primo a commentare vinceva un disegno su richiesta e così via. Ovviamente per la consegna ha dilazionato tutto fino alle prossime convention, ma è stata un'ottima idea, a mio parere.
Io ci ho anche guadagnato! :D

Non avendo mai capito come caricare le foto vi linko direttamente l'immagine -> https://www.instagram.com/p/B-R54RoBWfC/

14
Le altre discussioni / Sanitari
« il: Mercoledì 22 Mag 2019, 09:07:02 »
Ciao a tutti,
Apro questo topic per una domanda cui pensavo, da insonne, l'altra notte.
Vi vengono in mente storie in cui compaiano fattualmente dei servizi igienici?
Docce/vasche da bagno chiaramente si, ma per il resto?
L'unico che mi viene in mente è il bugigattolo dentro cui PdP fa infilare chi vuole rubargli la concessione nella storia di Don Rosa sulla miniera di rame. Un altro accenno, sempre in Rosa, è in "Una lettera da casa" dove Paperino si infila in un condotto di scarico.
A voi ne vengono in mente altri?

15
Ho visto che sarà presente Jippes. Qualcuno sa come funziona? Nel senso, farà solo firmacopie, farà i disegni a estrazione lotteria come a Lucca, farà ancora in un altro modo?
È ospite Anafi, in genere mi sembra ci sia il banchetto dove ti metti in fila, ma i posti se ricordo bene non sono molti...

Quindi anche sketch? Bisognerà arrivare in apertura

Pagine: [1]  2  3  ...  49 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.