Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
1 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
2 | |
2 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Schroeder

Pagine: [1]  2 
1
Le altre discussioni / Re: Tiratura Topolino
« il: Venerdì 8 Nov 2013, 14:31:18 »
Leggendo Topolino da quando so farlo e prima sbavandoci sopra devo dire che lo standard è sempre stato lo stesso, ma come ha detto qualcuno le riempitive di oggi sono un milione di volte migliori.

Io sono una grande estimatrice delle riempitive, perché sono quelle che quando hai un minuto, mentre aspetti che l`acqua bolla o che la minestra cuocia o che hai un buco tra un paziente e l`altro puoi leggere senza fretta, godendoti un po` di serenità, non devono essere profonde, devono solo far sorridere...così come delle volte quando casco dal sonno la sera mi accompagnano nell`oblio.

sarò una voce fuori dal coro, ma se venissero a mancare e Topolino diventasse una specie di "I Classici" inediti (perdonate l`ossimoro) non mi piscerebbe più di tanto, fermo restando che lo comprerei comunque.

Per quanto riguarda il fatto che non si legge più tanto, io non credo che sia da imputare all`uso della tecnologia, io non sono giovanissima, ma ai miei tempi i computer c`erano eccome e c`era la televisione, ricordo pomeriggi interi passati ( di nascosto da mio fratello) a giocare a Jumping Jack o a guardare Bim Bum Bam, ma quando mia zia dal terrazzo col suo cenno autoritario ( allungava il braccio verso di me poi inarcava le quattro dita verso di sè a di re "Viene") mi chiamava ero contentissima di leggere il Topo così come quando mio babbo mi portava in libreria ero stra felice di dimostrargli che io potevo leggere "I promessi sposi" a dieci anni...cosa che puntualmente risultò un po` troppo ambiziosa :(.

Questo per dire che l`amore per la lettura nasce in ambienti in cui questa cosa si pratica, se nelle case non ci sono libri i bimbi non imparano a leggere, così se non ci sono giornali o non c`è dialogo...

Io penso che si legga meno e si leggerà sempre meno perché non c`è l`abitudine alla lettura.


2
Topolino / Tiratura Topolino
« il: Domenica 28 Ott 2007, 14:04:07 »
Non so se esista già un topic del genere...
Ad ogni modo, volevo sapere: qual'è l'attuale tiratura di Topolino?
Sui numeri più vecchi che ho è scritto nelle ultime pagine; mi piacerebbe sapere, ad esempio, come varia la tiratura, e quindi il gradimento del pubblico (come per l'auditel) in relazione alle varie idee e proposte: saghe (WOM, Tutti i milioni di Paperone), copertine (ad esempio, avrà venduto di più Topolino con Johnny Depp o Zac Efron in copertina? Spero di no!), gadget (castello di WOM, aeroplano i Paperinik), strilli i copertina, ecc.
Visto che molto spesso alcune scelte sono discutibili, vorrei sapere se qualcuno che le apprezza c'è davvero oppure no.

3
Commenti sulle storie / La vera storia di Novecento
« il: Giovedì 8 Mag 2008, 21:50:46 »
Storia molto bella, ma devo dire che, visto il livello del trio d'autori dietro le quinte, mi aspettavo qualcosa di meglio. Comunque un applauso all'iniziativa di trasportare sulle pagine del Topo romanzi moderni (per di più coinvolgendo l'autore). Speriamo che la cosa si ripeta, magari parodiando anche qualche bel film...

4
Commenti sulle storie / Topolino e il mistero della Sachertorte
« il: Martedì 9 Ott 2007, 23:49:45 »
Sono rimasto stupito di non aver trovato nessun topic su questa storia (Topolino e il mistero della Sachertorte, Salvatori/Camboni, http://coa.inducks.org/s.php?c=I+TL+2097-1P), una delle mie preferite, e ricordata con piacere anche da alcuni ex-lettori di Topolino che conosco.
Trama (ripresa in parte dal riassunto prima della seconda puntata): Un misterioso individuo minaccia e perseguita gli scrittori di gialli al festival del giallo di Topolinia, e, uno dopo l'altro, li rapisce, usando i metodi descritti nei loro romanzi. Topolino e Pippo indagano, con un solo sospettato, Gambadilegno, e un solo indizio tra le mani: la ricetta della Sachertorte, trovata ogni volta sulla scena del crimine.
A parte la trama, piuttosto avvincente (forse per lo stesso principio del "And then there were none" di "Dieci piccoli indiani" per cui, uno dopo l'altro, in modo inevitabile, tutte le persone coinvolte devono subire lo stesso destino, in questo caso il rapimento), ho sempre trovato geniali i personaggi degli scrittori di gialli (Agatina Mousie, Rattery Queen, Conan Tope e Claudette Salvatopi, i nomi non vi dicono niente?  ;)) e i siparietti comici di Pippo, oltre ai fanta-libri "Il topo di Baskerville" e "Il Topone Maltese".
Voi cosa ne pensate? Qualcuno ricorda la storia?

5
Commenti sulle storie / Topolino e le dolcezze del Natale
« il: Venerdì 4 Gen 2008, 13:32:56 »
Colgo l'occasione delle feste per ricordare questa magnifica storia natalizia di Scarpa, che mi è tornata in mente ieri rivedendo "La vita è meravigliosa", a cui la storia si ispira apertamente.
Chi la ricorda?

6
Commenti sulle storie / Topolino e le bizzarrie di Neoville
« il: Giovedì 20 Dic 2007, 20:49:15 »
Ho notato che c'è un topic per praticamente ognuna delle storie del mitico Casty, tranne questa (Casty/De Vita http://coa.inducks.org/s.php?c=I+TL+2503-1), che forse è la mia preferita.
Che dire, idea semplice ma efficacissima alla base (grazie all'incantesimo di uno gnomo, il tempo va la contrario per rimediare allo scempio che ha portato alla costruzione di una città satellite dove prima sorgeva un bosco, il tutto sotto lo sguardo confuso di Topolino e Pippo che osservano gli ignari abitanti "smontare" Neoville), colpi di scena, ottimo uso di protagonisti e comprimari (lo gnomo, i divertentissimi cittadini di Neoville) e disegni stupendi. Non so quanto De Vita abbia "reinterpretato" la sceneggiatura di Casty, ma ad ogni modo il risultato è eccellente.
Cosa ne pensate?

7
Commenti sulle storie / Paperon Bisbeticus Domato
« il: Domenica 16 Dic 2007, 13:53:35 »
Cosa ne pensate di questa storia? (Mezzavilla/Cavazzano http://coa.inducks.org/s.php?c=I+TL+2237-1).
Io la ricordo con piacere, sia per il soggetto (anche se non conosco La bisbetica domata), sia per i disegni e i colori. Molto divertente l'inizio (Shakespeare, pardon Guglielmo Scuotilancia, in crisi di ispirazione) e l'uso dei personaggi (Zio Paperone "bisbetico", Paperino, Gastone e Paperoga studenti-goliardi, Brigitta, Paperina e Nonna Papera nobildonne e anche il cammeo di Archimede nei panni di Galileo).
Insomma, non nella mia top ten, ma di certo una piccola chicca tra le parodie Disney. :)

8
Le altre discussioni / Giacenza tavole vs Storie straniere
« il: Giovedì 24 Gen 2008, 22:52:59 »
Ho letto diversi interventi negli ultimi tempi riguardo al problema della giacenza di storie italiane (che lascia senza lavoro molti artisti) e all'avvento sempre più frequente di storie straniere su Topolino.
Come si spiega? Voglio dire, i due fenomeni mi sembrano contrastanti... :-?
Ho già posto la domanda in un altro topic, ma è passata inosservata.
Qualcuno è in grado di rispondermi (senza troppi link ad altre discussioni, se possibile)? :)

9
Le altre discussioni / Il giovane Indiana Pipps
« il: Sabato 17 Nov 2007, 22:29:43 »
Butto lì una proposta, sperando di non ricevere insulti o faccine schifate... ::)
Cosa ne pensate di una serie di storie sul giovane Indiana Pipps (sulla scia delle serie tv "The Young Indiana Jones Chronicles"), ad esempio che veda il protagonista (ventenne o giù di lì) impegnato in avventure nei Giovani Esploratori (da lui stesso citati in alcune storie), con personaggi nuovi (insomma un nuovo "mondo", in modo analogo a quanto fatto con Paperino Paperotto e Le storie della baia) o anche vecchi, come Krantz.
Altre idee per svecchiare un personaggio ormai vittima della solita routine (paradossale a dirsi per un avventuriero), fatta di problemi quotidiani, recupero di Negritas o meccanismi indizio-ricerca-pericoli-ritrovamento stereotipati?

10
Le altre discussioni / Idee per nuove testate
« il: Sabato 20 Ott 2007, 18:01:30 »
Apro questo topic sperando di non suscitare polemiche...
Credo che i lettori di Topolino appartengano a due target diversi:
-Un pubblico più infantile (fascia di età: elementari e medie)
-Un pubblico più maturo, dotato di un maggiore senso critico e di più esperienza fumettistica, che gradirebbe ristampe di grandi autori, articoli di approfondimento sulle storie, ecc.
A parte la tanto auspicata testata per appassionati (Ristampa di Gottfredson, Barks, rinnovamento di Zio Paperone, ecc.), che accontenterebbe il secondo gruppo di lettori, non si potrebbe creare una rivista anche per un pubblico più giovane? Secondo me, il punto di partenza dovrebbero essere i film Disney: ci sono una cinquantina di classici che ormai apprtengono alla cultura popolare, e pensando che in ognuno sono presentati diversi personaggi efficaci, non si potrebbero creare storie su questi ultimi, in modo simile a quanto fatto con Biancaneve e i sette nani, I tre porcellini, Maga Magò, ecc., con ottimi risultati? Essendo la gamma di possibilità enorme, non si cadrebbe mai nel banale, cosa che invece rischia di fare una testata troppo specialistica (La Sirenetta, Le Principesse Disney, ecc.).
Insomma, ci sono i personaggi, il target, i disegnatori e gli sceneggiatori. Cosa manca?
Secondo me, niente. Eventualmente, si potrebbero sfruttare anche personaggi di Disney Channel, almeno quelli più amati dai bambini.

11
Pixar / Up
« il: Sabato 17 Ott 2009, 23:19:26 »
Visto che nessuno ha ancora aperto un topic sul nuovo film Pixar, lo faccio io, anche per "sfogare" il mio entusiasmo dopo la visione di oggi pomeriggio... Dopo "Ratatouille" e "Wall-e", non pensavo che il film fosse degno dei suoi predecessori; certo, la storia sembrava divertente e la Pixar non sbaglia mai un colpo, ma tre capolavori in tre anni mi sembrava un traguardo impossibile... Invece sono stato smentito: "Up" è persino superiore (IMHO) ai suoi predecessori. Ma partiamo dall'inizio: se esistesse una classifica dei migliori primi cinque minuti di un film, "Up" starebbe di certo in cima al podio. Un consiglio: se dopo questa prima parte non siete commossi (o in lacrime, come nel mio caso), allora forse avete sbagliato sala. Siete ancora in tempo per "Halloween II" e "Fame"... Anche per questo, credo che la maggior parte dei bambini non gradirà la visione... In sala ho sentito gran sbuffi, commenti tipo "ma non è questo il film che volevo vedere" e ben poche risate. Poi lascio giudicare ad altri... Il resto del film è una gran giostra di avventure, paesaggi mozzafiato, divertimento e momenti di grande poesia. La storia fila liscia come l'olio, tutto funziona come dovrebbe e non c'è un solo momento di noia, fino ai meravigliosi titoli di coda in stile "album fotografico". Il 3D dà un tocco in più al film, ma non se ne fa un uso eccessivo: non sono stati inseriti ad hoc oggetti che volano contro lo spettatore, tanto per intenderci (meno male). La colonna sonora di Michael Giacchino è stupenda e vi accompagnerà nelle ore successive la visione... In una parola, un film leggero, quasi come i palloncini che fanno decollare la casa di Carl e, con essa, l'anima dello spettatore, non nel senso dispregiativo di "pellicola con poche pretese", ma di film essenziale, diretto, spassoso, non prolisso, tedioso o autocompiaiciuto. L'Oscar come miglior film di animazione è praticamente scontato, quello come migliore soundtrack più che possibile. Se proprio devo trovare una pecca, è nell'uso un po' esagerato dei cani e... dei loro collari. Chi vedrà capirà... Per concludere, una parola sul corto inziale, "Parzialmente nuvoloso"("Partly Cloudy"), anche se avrete già capito l'andazzo della mia recensione: stupendo, forse il migliore della Pixar finora (non resistendo fino ad ottobre, l'ho visto su YouTube qualche mese fa). In altre parole: correte al cinema!

12
Ho aperto il topic perchè nessuno l'aveva ancora fatto...
Cosa dire, ovviamente siamo lontani dagli ultimi Pixar, ma lo consiglio per passare un pomeriggio divertente. Il film ha un buon ritmo e, almeno secondo me, non soffre della stanchezza "da terzo episodio", forse per la nuova linfa vitale data dal capitolo "dinosauri". Mentre il secondo capitolo mi aveva strappato non pochi sbadigli, in questo caso le risate non sono mancate. Certo, molte gag sono presenti nel trailer (soprattutto per quanto riguarda Scrat e... Scrattina), ma Sid mi è parso particolarmente "in forma" con le sue aspirazioni materne... Odiosi come sempre i due opossum.
Ho avuto la fortuna di vedere il film in 3D; come dissi per "Coraline e la porta magica", questa nuova tecnologia è efficace e, secondo me, aggiunge qualcosa in più al film, anche se, a dire il vero, in questo caso il 3D non è stato usato in modo così incisivo (forse con Coraline l'effetto migliore è dovuto al fatto che il film originale è in stop motion).
Ad ogni modo, consiglio il film a tutti gli amanti del genere (non a chi ha detestato i capitoli precedenti o in generale i cartoon in stile Dreamworks, anche se in questo caso è la Blue Sky a produrre).

OT Davanti al film i trailer (rigorosamente 3D) di "Up" e "G Force": per quanto riguarda il primo non sto nella pelle; il secondo invece mi sa tanto di boiata...

13
Toon Studios & altra animazione / Coraline e la porta magica
« il: Domenica 21 Giu 2009, 23:26:04 »
Si parlava di "Coraline" di Neil Gaiman proprio pochi giorni fa nel topic "Che libro c'è sul comodino?" e qualcuno (tra cui il sottoscritto) aveva manifestato l'intenzione di vedere il film in stop motion in uscita il 19 giugno. Torno ora dal cinema dove ho potuto gustarmi il film in 3D (le sale predisposte sono in aumento, poco alla volta)... Che dire, davvero una bella esperienza. Le discrepanze rispetto al libro sono diverse, ma la cosa non mi ha dato fastidio; il film è davvero ben realizzato e la tecnica dello stop motion, perfettamente integrata con la computer graphic e il nuovo 3D, è l'ideale per portare sullo schermo le vicende da sogno (o da incubo, per meglio dire) della piccola Coraline. Da brivido, come nelle illustrazioni del romanzo, l'altra madre e la sua "trappola" micidiale; spassoso il duetto delle anziane vicine di casa; perfette le musiche. Il film forse è inadatto ai più piccoli, nonostante il target; alcune scene potrebbero terrorizzarli e l'intera storia non è certo rassicurante, nonostante tutto...

14
Toon Studios & altra animazione / Nuovi progetti Disney-Pixar
« il: Venerdì 11 Apr 2008, 14:36:47 »
Ecco tutti i titoli (oppure qui):

-Wall•E (27 giugno 2008), Pixar Studios
Dopo aver passato centinaia di anni in solitudine a ripulire un Pianeta Terra ormai abbandonato, il robottino Wall•E, progettato per fare lo "spazzino", viene avvicinato dalla robottina Eve, mandata sul Pianeta per controllare cosa è rimasto. Eve scopre presto che Wall•E ha inavvertitamente scoperto la chiave per salvare il Pianeta, e corre nello spazio a riferire la sua scoperta agli Umani, inseguita dal robottino...
-Bolt (26 novembre 2008), Walt Disney Animation Studios
Per il super-cane Bolt, ogni giorno è colmo di avventure, pericolo e intrighi - finché la cinepresa non si ferma. Quando la star canina di uno show televisivo viene inavvertitamente spedito da Los Angeles a New York City, per lui inizia la vera avventura: un viaggio attraverso il Paese che gli farà scoprire il mondo reale. Armato solo della delusione della consapevolezza di non avere superpoteri, e con l'aiuto di due inconsueti compagni di viaggio - un gatto abbandonato di nome Mittons e un criceto ossessionato dalla televisione di nome Rhino - Bolt scopre di non aver bisogno i superpoteri per essere un eroe.
-Tinker Bell (28 ottobre 2008 - DIRETTAMENTE IN DVD), DisneyToon Studios
Entrate nel magico mondo delle fate e incontrate le creature incantate di nome Pixie Hollow, che contribuiscono al mutare delle stagioni cambiando il colore delle foglie o facendo sciogliere la neve. Thinker Bell pensa che il suo talento da fata non sia poi così speciale rispetto a quello delle altre, ma quando tenta di cambiare se stessa, non fa che creare un disastro...
-UP (29 Maggio 2009), Pixar Animation Studios
Carl Fredricksen ha passato l'intera vita a sognare di esplorare il mondo e vivere al massimo. Ma all'età di 78 anni, la vita sembra essergli passata davanti ignorandolo, finché un giorno uno scherzo del destino (e un boyscout di otto anni di nome Russell) gli dà un'altra chance. Up porterà gli spettatori in un viaggio emozionante dove l'improbabile duo incontrerà luoghi selvaggi, villain inaspettati e creature della giungla.
-Toy Story 3-D (2 ottobre 2009), Pixar Animation Studios
Versione rimasterizzata in Disney Digital 3-D del classico Pixar.
-La Principessa e la Rana (natale 2009), Walt Disney Animation Studios
Musical ambientato a New Orleans, La Principessa e la Rana segna il ritorno all'animazione tradizionale per la Disney-
-Tinker Bell North of Never Land (2009 - DIRETTAMENTE IN DVD), Disneytoon Studios
E' autunno, e Tinker Bell ha il compito di custodire un grande tesoro che può dare nuova vita all'Albero della Polvere Magica. Ma quando il suo amico Terence le offre il suo aiuto, la sua testardaggine le porta a rovinare tutto, compresa la sua amicizia. Per recuperare dovrà andare a Nord di Never Land...
-Toy Story 2 in 3-D (12 febbraio 2010), Pixar Animation Studios
Versione rimasterizzata in Disney Digital 3-D del classico Pixar
-Toy Story 3 (18 giugno 2010), Pixar Animation Studios
La trama dell'attesissimo sequel è ancora un mistero.
-Raperonzolo (natale 2010), Walt Disney Animation Studios
La versione aggiornata in animazione 3D del classico delle fiabe, torre, strega ed eroe compresi. In più, un mucchio di capelli...
-Tinker Bell a Midsummer Storm (2010, DIRETTAMENTE IN DVD), Disneytoon Studios
Dopo essersi confrontata con la sua nemica Vidia, una alquanto irritata Tinker si vendica scattando una foto di Vidia... senza pensare alle conseguenze. Ora, le due devono cooperare per impedire che il mondo delle Fate venga scoperto dagli umani...
-Newt (Estate 2011), Pixar Animation Studios
Cosa succede quando gli ultimi esemplari rimasti, maschio e femmina, di salamandre dalle zampe blu vengono forzati a stare insieme dalla scienza, per salvare la specie, ma non si sopportano? Ecco il problema di Newt e Brooke...
-The Bear and the Bow (natale 2011), Pixar Animation Studios
L'antica Scozia è il luogo dove si svolge la mitica fiaba di The Bear and the Bow, primo film di questo tipo per la Pixar. L'impetuosa Merida, figlia della nobiltà, preferirebbe diventare un grande arcere piuttosto che una regnante. Uno scontro con la madre la porterà a fare delle scelte che metteranno in pericolo il regno del padre e la vita della madre. Merida combatterà con le forze della natura, della magia e dell'oscurità per rimettere le cose a posto. Diretto da Brenda Chapman (Il Re Leone).
-Tinker Bell a Winter Story (2011 - DIRETTAMENTE IN DVD), Disneytoon Studios
Quarta e ultima avventura di Tinker Bell e delle sue amiche fate.
-Cars 2 (estate 2012), Pixar Animation Studios
Saetta McQueen torna in pista con i suoi migliori amici per questo nuovo episodio di Cars, che li porterà all'estero...
-Re degli Elfi (natale 2012), Walt Disney Animation Studios
Basato sull'unica storia fantasy di Philip K. Dick, il film racconta la storia di un uomo del Delta del Mississippi che tenta di aiutare degli elfi, i quali lo incoronano loro re.

15
Toon Studios & altra animazione / Le Avventure del Bosco Piccolo
« il: Venerdì 1 Feb 2008, 23:03:00 »
Chi si ricorda questo meraviglioso cartone che andava in onda sulla Rai qualche anno fa?
Per rinfrescarvi la memoria, parlava di un gruppo di animali che, costretti a lasciare il loro bosco, partivano per raggiungere "Il Parco del Daino Bianco", ma dovevano continuamente affrontare pericoli, spesso causati dall'uomo (incendi, caccia, il traffico di una strada, ecc.). Me lo ricordo come particolarmente crudo: parecchi animali morivano lungo il percorso, e quelli rimasti non avevano un attimo di tregua. Ma era molto educativo, secondo me, con realismo, sentimenti e un pizzico di morale.
Che nostalgia!

Pagine: [1]  2 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.