Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - paolo87

Pagine: [1]  2  3  ...  20 
1
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2019
« il: Giovedì 17 Ott 2019, 14:17:29 »
A me, invece, l'idea di un prequel di un classico intriga e sembra molto originale. Assai meglio di un sequel, che sarebbe scontato, e ancora piu' di un remake, che sarebbe uno scempio, come gia' successo con altre storie...

2
E' lei! Grazie mille!

3
Sfide e richieste di aiuto / Storia sull'albero nel giardino di Paperino
« il: Martedì 8 Ott 2019, 11:02:31 »
Da qualche giorno mi sto scervellando su di una storia che lessi da bambino (anni '90), in cui Paperino narrava ai nipotini la storia dell'albero nel giardino di casa sua e di come si intrecciasse con la sua vita, con vari flashback che andavano dalla giovinezza di Paperino fino a quando Zio Paperone decideva di far costruire una casa proprio li e per questo Paperino ci andava ad abitare. Come si intitolava? Chi erano gli autori?

4
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2019
« il: Lunedì 7 Ott 2019, 15:51:10 »
Toh... Zio Paperone e Topolino è un'accoppiata non frequente. Interessante. Potrebbe persino essere una bella storia?

5
Topolino / Re:Topolino 3331
« il: Domenica 29 Set 2019, 22:13:04 »
Il problema è che il Paperino di YDD non è il giovane allegro e dispettoso dei primi corti: è un esagitato che commette disastri in preda a quello che spesso e volentieri sembra nient'altro che delirio ( vedi l'episodio di Grufus o quello sulla recita teatrale). Nella realtà un ragazzino così sarebbe probabilmente seguito da psicologi ed assistenti sociali... come fa ad essere divertente?

6
Topolino / Re:Topolino 3331
« il: Domenica 29 Set 2019, 11:25:26 »
Io cerco sempre di evitare giudizi troppo lapidari però... ragazzi, questo YDD è stato veramente brutto. Non ho un altro termine da utilizzare.

7
Riguardo gli appassionati più "grandicelli", ed adulti, tale prevalenza mi sembra però molto evidente. Io, come accennavo, l'ho notata sui social network, dove ho ovviamente moltissimi contatti relativi al mondo del fumetto, Disney in particolare. La stessa prevalenza evidente si può notare anche fra gli autori, come tu stesso pure osservi. Non credo ci siano dubbi su questo presupposto. Volendo considerare che non può trattarsi di un caso, e che tale percentuale non rispecchia affatto quella nazionale generale, come tutti sappiamo, la sfida è appunto cercare di spiegarla.

Citazione da: doppio segreto
il mondo fumettistico Disney, desti molto più interesse presso potenziali autori che si riconoscono in certi valori piuttosto che in altri.
Infatti, la questione è proprio questa. Perché il fumetto attrae molto maggiormente persone con questa tendenza di visione politica piuttosto che con quella opposta? Continuo a non spiegarmelo; magari mi considererete anche ingenuo, ma solo in tempi molto recenti ho notato questo particolare che accomuna una così grande percentuale degli appassionati, mentre invece davo per scontato una varietà di pubblico molto più ampia da questo punto di vista.
Non ho contatti proficui con le reti sociali e dunque mi fido e prendo atto di quello che tu affermi.


Forse ci dovremmo domandare, più in generale se, a leggere e a scrivere, sono persone tendenzialmente di Destra o, persone tendenzialmente di Sinistra.
Domanda se vuoi, provocatoria, ma che ha la sua ragion d'essere secondo me.


Fatta la domanda e lasciando assolutamente in sospeso la risposta io mi limito a constatare questo: oggi più che mai, si pensa sia opportuno - o giusto - affermare che Destra e Sinistra siano assolutamente obsolete e che vadano, pertanto, superate nell'ambito del dibattito politico-sociale.


Personalmente penso che non ci sia nulla di più sbagliato: le idee e i valori di Destra e di Sinistra - riportati e contestualizzati nelle varie epoche storiche - preesistono la nascita della dicotomia Destra e Sinistra ed esisteranno finché l'Umanità vivrà su questa Terra, rinnovandosi e rielaborandosi di continuo. Potranno chiamarle in altro modo ma quella tipica contrapposizione di valori che fa sì, che ognuno di noi, anche se non vuole ammetterlo, sia più orientato da una parte rispetto all'altra - fatto salve, ovviamente le svariate sfumature - e che spesso, nel nostro modo di essere  e pensare, possano in una qualche maniera sovrapporsi, sempre c'è stata e sempre ci sarà.


Tutto questo pippettone per collegarmi al fatto che noto che tu parli più di fumetti in generale che dei fumetti Disney nell'ultima parte del tuo scritto e, questo mi ha richiamato alla mente quanto è accaduto un anno fa, quando Maurizio Martina postò sul suo profilo facebook  questo .


Tiziano Sclavi, intervistato da Repubblica, così rispose.


Ora estrapolo: anche se è sempre dalla parte dei poveri, degli indifesi, degli immigrati, delle minoranze di qualsiasi tipo, non appartiene a nessun partito politico. Dylan è un anarchico. Anche qui: è un anarchico in senso esistenziale, non politico.

Ora, me la si può girare come la si vuole. ma i valori di Dylan, sono valori di Sinistra più che di Destra e  .... SmZorro  il resto viene di conseguenza.

Raccogliendo la provocazione e provando a dare un contributo anche alla luce della mia esperienza personale: avendo sempre militato in ambienti di destra fin da giovanissimo, posso assicurare che si legge e si scrive e spesso ciò che si legge e si scrive è assai interessante. Il punto è che spesso, per ragioni che adesso sarebbe troppo complicato esaminare, quello delle destre continua ad essere un mondo "a parte". La stessa cosa vale per il mondo del fumetto. Questo interessa ed è interessato, in realtà, moltissimo, almeno ad alcuni settori di quell'area, quali per esempio la Nuova Destra di Marco Tarchi e dei Campi Hobbit a cavallo fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80, ed alcuni personaggi e saghe sono diventati iconici per questo mondo. Valga su tutti l'esempio di Hugo Pratt e la sua saga Corta sconta detta arcana in cui Corto Maltese incontra nientepopodimeno che il Barone Urgen Stenberg, mito della destra radicale da sempre. Che poi Pratt non c'entrasse niente, personalmente, con la destra, ha poca importanza: era ovvio che venisse "adottato". Quanto ai fumetti Disney, l'interesse c'è eccome, e basta leggersi la voce dedicata sul famosissimo (almeno per noi) dizionario dei Fascisti immaginari di Luciano Lanna e Filippo Rossi. Il punto è che poi l'appassionato destrorso non frequenta l'ambiente degli appassionati, non va ai saloni, non si iscrive al Papersera (a parte me, forse  :))) e chiaramente qui si aprirebbe un discorso troppo lungo sul perchè e si andrebbe fuori tema.

8
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2019
« il: Lunedì 9 Set 2019, 20:06:26 »
Questa e' da stappare lo spumante! Evviva!

9
Topolino / Re: Topolino 3327
« il: Sabato 31 Ago 2019, 15:53:42 »
Il quarto episodio di Young Donald Duck mi ha fatto sorridere per la sequenza dello squalo nel tornado, che mi è sembrata una citazione della saga trash della Asylum Sharknado. La fuga via terra dello squalo, poi, è quasi sicuramente ispirata al cartone animato francese Ziggy & Sharko.

10
Testate allegate a periodici / Re:Paperinik - Le origini del Mito
« il: Venerdì 30 Ago 2019, 15:27:13 »
ORA DIVENTA
" Tu saresti incapace di derubare un MANICHINO con le mani legate dietro la schiena".
Questa perlomeno è più divertente di quella col micio.

concordo, Hanno recuperato in modo più sensato una correzione precedente incomprensibile.

Mi duole deludervi, ma sia in Paperinik. Le origini sia nel volume della Giunti tuttora acquistabile in libreria, il paralitico in questione è al suo posto. Quindi, siamo di fronte ad una ricensura di una frase che, una volta tanto, era stata decensurata.

Quanto all'opera: la cronologica di Paperinik per me è un sogno da collezionista che si realizza. Vedendo i titoli, però ho alcuni dubbi: Il segreto del totem decapitati, Alla ricerca della pietra zodiacale, Il papero del mistero, Il grande splash, tutte storie in cui Paperinik compare in una sola puntata, qui danno addirittura il titolo ad interi volumi. La cosa più strana è poi che un volume sia addirittura intitolato 60 anni insieme: li, addirittura, se non erro, Paperinik c'è... in una sola vignetta! D'altro canto, però, questo è sintomo che si sia voluto puntare alla completezza più totale, quindi ... forza Boschi, sei tutti noi!

11
Commenti sulle storie / Re: Young Donald Duck
« il: Giovedì 22 Ago 2019, 11:51:44 »
Per quanto questa serie non mi stia facendo impazzire, non trovo fondata questa critica su Trudy. Chi lo ha detto che uno nasca già criminale? Se da grande è una poco di buono doveva per forza esserlo già da bambina? 

12
Commenti sugli autori / Re:Giulio Chierchini
« il: Domenica 18 Ago 2019, 23:58:59 »
Un altro pezzo della mia infanzia che se ne va. A Dio, Maestro.

13
Testate Speciali / Re:La Guida di Topolinia - Topo Goal 24
« il: Sabato 17 Ago 2019, 19:39:19 »
L'avevo notato anche io.

14
Commenti sulle storie / Re: Young Donald Duck
« il: Sabato 17 Ago 2019, 15:15:10 »
Bhe, magari la Jeremy Ratt High School è particolarmente rinomata 😀

15
Topolino / Re: Topolino 3325
« il: Mercoledì 14 Ago 2019, 23:01:03 »
In effetti il wc puzzolente è una caduta di stile mai vista. Mi chiedo, in un periodo in cui censurano le storie perché parlano di pesca ed i peggiori criminali bevono solo aranciata, come sia stato possibile che sia passata una cosa tanto disgustosa.

Pagine: [1]  2  3  ...  20 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.