Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Maximilian

Pagine: [1]  2  3  ...  242 
1
Commenti sulle storie / Re:Topolino e la neve spazzastoria
« il: Sabato 7 Dic 2019, 20:59:49 »
La storia la fanno i vincitori! :)
Non per questo meritano lodi e ammirazione.
Io, sebbene italiano, non avrei mai e poi mai voluto che le forze dell'Asse vincessero la seconda guerra mondiale.

Riguardo ad una eventuale nuova storia con Doppioscherzo, non mi porrei tanti problemi. Non sgradirei una spiegazione del suo ritorno, ma essa non è obbligatoria.
Nei fumetti disney non esiste una continuità così stretta da esigere che tutto quanto avvenuto fra un'avventura e l'altra venga esplicitato. D'altronde lo stesso Casty ha concluso una storia con Macchia Nera vittima di amnesia eppure non mi pare che quando lo ha usato in seguito tale evento abbia influito. Semplicemente si dà per scontato che nell'intervallo intercorso fra due fumetti abbia recuperato in qualche modo i ricordi. Oppure, per fare un altro esempio, al termine di Topolino e il club degli spettri il protagonista si ritrova un fantasma in casa: nelle vicende seguenti il fastidioso inquilino non vi dimora più, senza che gli autori si siano preoccupati di fornire una spiegazione a ciò.

2
Commenti sulle storie / Re:Topolino e la neve spazzastoria
« il: Giovedì 5 Dic 2019, 21:11:14 »
Pur considerando da sempre stupenda questo fumetto, un punto non mi convince.
Vito attribuisce alla propria genealogia i grandi della storia e a quella di Topolino le più spregevoli canaglie. Ma allora, perchè Cesare viene dichiarato avo del primo e Vercingetorige del secondo? Quest'ultimo ha semplicemente difeso il suo popolo dalle ingerenze di uno stato più potente, cos'ha fatto di male da meritarsi tutto questo biasimo? Il condottiero romano invece ha conquistato territori affinchè le genti assoggettate versassero tributi ai loro nuovi dominatori: un comportamento moralmente vergognoso, altro che eroico.

3
Commenti sugli autori / Re:Carlo Limido
« il: Giovedì 5 Dic 2019, 20:41:14 »
Ha un tratto che in una parola definirei guizzante: dinamico, pur senza rinunciare alla plasticità. Le espressioni sono sempre quelle giuste e i dettagli al loro posto. Inoltre negli ultimi anni ha restituito a Manetta il suo muso originario e a Basettoni le orecchie canine: ottimo.

4
Commenti sugli autori / Re:Tito Faraci
« il: Martedì 3 Dic 2019, 22:56:32 »
Nel complesso, considero Faraci un autore sopra la media. A causa di MM. Non fosse per questa serie, lo riterrei sotto con pochi dubbi.

Riflettiamo sui personaggi da lui utilizzati maggiormente.

Per quanto riguarda Topolino, direi che, malgrado alcune significative eccezione, lo sceneggiatore ha sempre saputo come trattarlo e in modo non banale.

Con Manetta invece iniziano le noti dolenti. Sebbene fosse sempre stato un po' lento di comprendonio, si era mai avvicinato agli abissi di stupidità a cui l'autore lo ha ridotto? Anche se, bisogna ammettere che prima il poliziotto era relegato ad un ruolo marginale perchè non aveva il carattere per reggere storie da protagonista. In quest'ottica, ci sta il voler introdurre qualcosa di nuovo e anche modificare in parte il personaggio per renderlo più interessante. Peccato che Faraci non abbia fatto niente di ciò: non solo non gli aggiunge niente a Manetta, ma gli toglie la limitata personalità che aveva, rendendolo un inutile demente. La trovata non è nemmeno originale, dato che in disney di personaggi del genere ce ne sono già e di uno in più non si sente proprio il bisogno. Neanche le possibilità narrative vengono ampliate: prima Manetta era legato unicamente al suo lavoro e facendone un protagonista ci si aspetta che la sfera personale e privata venga indagata. Invece ora come in passato l'ispettore vive in funzione della sua appartenenza alla polizia.
Personalmente, in molteplici vicende mi fa pure un po' pena come personaggio, costretto nel ruolo da protagonista senza avere null'altro da offrire che la propria stupidità.

ll Gambadilegno di Faraci è, al netto di un paio interpretazioni più riuscite, uno dei personaggi peggiori della narrativa mondiale. Non è che una parvenza di una pallida ombra di una versione sbiadita di Gambadilegno. Nelle mani di questo autore ha perso ogni briciola di ferocia e spesso si fa mettere i piedi in testa da Trudy, in una commedia domestica che potrebbe funzionare con Topolino e Minni, ma che con questi personaggi non si adatta per nulla. Per non parlare degli insopportabili atteggiamento e dialoghi da presentatore televisivo o da personaggio di varietà di second'ordine, la cui più alta ambizione è costituita dal fare battutine sul suo principale nemico. E' spento, privato di ogni carisma e dignità. Talvolta anche il suo quoziente intellettivo viene azzerato per motivi comici, decretando però una squallida deriva.
Qualcuno potrà ribattere che invece è estremamente interessante mettere in discussione le caratteristiche (perfino le principali) di un personaggio per vederlo sotto una nuova luce. E io concorderei oltremodo: i maestri lo hanno fatto. Ma la differenza tra loro e Faraci è che i primi compivano riflessioni non banali su di esse riuscendo comunque a restare in linea con l'essenza del personaggio. Lui no: le ignora e basta.

5
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Martedì 3 Dic 2019, 21:59:35 »
Nella versione americana di Topolino e il mondo che verrà è presente un riferimento a "Mouseton, Calisota", ma non saprei dire se è così anche nella versione originale o se il traduttore abbia modificato il dialogo. Anzi, qualcuno può controllare?
Mi sembra proprio che nella vignetta originale in questione non si accennava allo stato, ma solo alla città. Ma soprattutto vorrei sapere cosa ha spinto il traduttore a conferire al soldato un accento tedesco.

In alternativa, potrebbe derivare dal fatto che all'epoca la distinzione tra animali antropomorfi ed animali reali non era così marcata
Nell'animazione, forse. Nei fumetti il confine tra le due categorie era più sfumato che in seguito, ma appena appena.

6
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Domenica 1 Dic 2019, 21:18:56 »
Viene citato per la prima volta nella storia Paperino contro l'uomo d'oro (1952), scritta e disegnata da Carl Barks. Il nome appare nella seguente vignetta:
Se, come mi pare di capire, il termine appare solo in quell'occasione, non è detto che sia uno stato. Per quel che ne sa un lettore ignaro delle storie successive, Calisota potrebbe riferirsi ad una zona o contea.
Comunque io ho imparato il nome in Ultraheroes e a seguito di tale vicenda è stato citato più volte. Non ricordo invece citazioni nel dominatore delle nuvole o nel mondo che verrà.

Secondo David Gerstein, "Having spent a lot of time in both southern California (where I grew up) and the Northeast (where I've lived for the past decade), I'd agree that 1930s Mouseton often seems to have a New England feeling about it, right down to certain characters' accents (Eli Squinch) and the look of its waterfront".
Questo è interessante dato che uno statunitense ne sa certamente più di noi sull'argomento.
Tuttavia mi chiedo come facessero gli autori a conoscere così bene quella zona tanto da usarne i tratti tipici nel fumetto. Gottfredson era dello Utah e Osborne dell'Oklahoma, entrambi stati centrali. Non ho approfondite conoscenze biografiche dei due, ma non ricordo fonti che dichiarano che abbiano vissuto a est. Nulla vieta che possano esservisi recati, però all'epoca i trasporti non erano sicuramente paragonabili a quelli odierni senza contare che media come televisione e internet non esistessero (malgrado la presenza di cinema, radio e stampa). Invece De Maris veniva dal New Jersey, affacciato sull'Atlantico, ma pare che proprio con lui i riferimenti all'ovest siano diventati più marcati.
Inconsciamente infatti ho sempre creduto che i vari artisti avessero ambientato le vicende sulla costa pacifica poichè ne avevano tutti conoscenza diretta, lavorando in quella zona.

7
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Sabato 30 Nov 2019, 18:37:38 »
L'ultima lettera di Burbank è effettivamente coperta dal dialogo di Pippo
Ho sbagliato io. Nella memoria conservavo un ricordo diverso, ovvero che parte della parola non fosse leggibile perchè oltre i confini della vignetta, posizionata a destra. Ma soprattutto mi pareva che metà del nome fosse celato alla vista (di modo che rimanesse visibile solo BUR o BURB), invece come mi hai fatto notare ciò che è escluso dal guardo corrisponde a meno di quanto rammentavo. Il presente caso lascia minore ambiguità su di quale città sia la stazione.
Le 'nostre' mappe geografiche mettono le Americhe a sinistra e la Cina a destra (con l'Europa al centro) ma in altri continenti si tende a mettere il proprio paese al centro dell'emisfero terracqueo (a volte 'capovolgendolo'): in Australia, ad esempio, le Americhe sono nella parte destra delle mappe, con l'Oceania al 'centro' e non, come da noi, in zona 'periferica' sudorientale. Lo stesso fanno in Cina e anche in America credo si ripeta la stessa cosa, nonostante qualche 'difficoltà' in più: il 'continente nuovo' al centro del globo con l'Oceania a sinistra e l'Africa a destra; ma con l'Eurasia divisa e 'tagliata' in due, visto che l'Estremo Oriente e la Siberia sono a sinistra mentre l'Europa, la Russia e il Medio Oriente a destra.
Avevo visto planisferi che posizionano l'America a destra ma credevo che fosse l'unica alternativa ai nostri. Infatti in tali casistiche gli estremi est ed ovest corrispondono a zone coperte da un oceano, in maniera che nessun territorio venga diviso. Comunque, ecco come Gottfredson ha raffigurato una cartina mondiale quando ne ha avuto l'occasione:


Di già che siamo (più o meno) in argomento, qualcuno saprebbe in quale fumetto viene citato per la prima volta il Calisota?

8
Le altre discussioni / Re:I nostri acquisti..
« il: Giovedì 28 Nov 2019, 22:02:07 »


9
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Giovedì 28 Nov 2019, 21:51:06 »
Riguardo alla questione est/ovest: se effettivamente i riferimenti nella storia del bandito Pipistrello appaiono piuttosto espliciti, in altri casi credo ci sia una certa ambiguità causata dalla parola 'ovest'.
In italiano, ovest non è altro che un punto cardinale. Ma per gli americani, il West è anche una (vasta) regione del Paese, l'Ovest appunto, che però non include gli stati più occidentali di tutti, quelli che affacciano sulla West Coast, classificati come "Pacific". Dunque, per paradossale che suoni, chi dalla California si diriga verso, per dire, Arizona o Colorado, direbbe "vado nell'Ovest" pur viaggiando verso est.
Ci avevo pensato anch'io: d'altronde anche in italiano la parola west ha assunto come significato la zona popolata da cowboy, pistoleri, eccetera. Bisognerebbe però indagare quanto frequentemente questo vocabolo viene utilizzato negli USA con tale accezione.

Tuttavia l'accenno alla valle infernale ha portato a galla dai fondali della mia memoria un significativo dettaglio:


In "Topolino e l'illusionista", la scritta "Burbank" alla stazione si vede nella primissima striscia, datata 14 aprile 1941
Se non ricordo male però in quell'occasione il nome della città era troncato: perciò teoricamente si poteva trattare di una località con nome simile. Tuttavia l'aver preso spunto da Burbank per creare un nuovo centro urbano dimostra che gli autori a quella si rifacevano.

10
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Martedì 26 Nov 2019, 21:49:40 »
Che sia ad ovest lo si afferma nella striscia del 9 aprile, quindi in questa storia Topolino vive, se non proprio nella costa est, quantomeno più a est rispetto alla Death Valley. Inducks è ambiguo su chi abbia sceneggiato questa particolare striscia tra Walt Disney e Floyd Gottfredson.
Non ricordo il passo che citi, però posso affermare che Gottfredson è subentrato ai testi i primi di giugno

Tuttavia io avrei preso la stessa avventura a sostegno dell'ipotesi opposta, poichè i nostri tornano a casa dalla California con un viaggio in aereo piuttosto breve.

Non ricordo se venga specificato se sia la costa dell'est o dell'ovest, però ricordo che Topolino è alla ricerca di un tesoro sepolto nello Spanish Main, che credo includa il golfo del Messico e parte della costa est.
Non rammento nemmeno questa menzione, ma si parla chiaramente di Caraibi. Perciò anche volendo considerare Topolinia sulla costa est non potrebbe trovarsi in Florida dato che il viaggio per raggiungere le Antille è stato piuttosto lungo.
Comunque sia il recarsi lì non implica per forza partire da est: esiste il canale di Panama

Alla fine della storia tornano a casa [...] e Topolino viene definito un piccoletto dell'est
Comincio a dubitare seriamente della mia memoria, in quanto non rimembro neanche la suddetta scena. Mi incuriosisco in quale versione tu abbia letto la storia.

ad esempio in "Topolino e il paese dei califfi" mi sembra poco logico che una nave arrivi in pochissimo tempo in Arabia partendo dalla costa ovest
Posto che si giungeva in una nazione inventata (sicuramente mediorientale) non viene detto quanto duri il viaggio. Tra la partenza e l'arrivo è posta un'ellissi narrativa che pochissimo lascia presupporre sul tempo trascorso.

Manetta e Basettoni, creati rispettivamente nel 1938 e 1939, hanno in originale dei cognomi irlandesi, Casey e O'Hara, e parlano con accenti irlandesi. Questo evoca la zona americana nota come Nuova Inghilterra, in cui erano presenti numerose famiglie di immigrati del Regno Unito: la zona in questione si trova nel nordest.
Non sapevo che Casey fosse un nome irlandese. Comunque quest'ultimo aspetto mi sembra un po' forzato: a ovest non ci sono, seppur in misura minore, americani originari di tale paese?

D'altra parte, in "Topolino e la cassetta elettronica" (1943), il certificato di nascita del bis-bis-bisnonno di Topolino dice che è nato nel 1754 a Worcester, nel Massachusetts, quindi ancora nordest; lo stesso personaggio ha combattuto nella guerra di indipendenza americana del 1776, che si è svolta sulla costa est.
Beh, nel diciottesimo secolo tutti gli statunitensi vivevano sulla costa atlantica. Comunque si tratta di una storia scritta da Walsh e con Gottfredson c'entra poco.

Il disegno è di Gottfredson, ma non ho presente la sua calligrafia e non so se la lettera l'abbia scritta lui. Qui Topolino vive a Hollywood
Si tratta però di un disegno "promozionale", non contenuto in nessuna storia, quindi io non lo considero. Personalmente aborro tutto quanto di extrafumettistico (pubblicitario, filmico, ludico) esce sulla banda disney... ma questo è un altro discorso che non va affrontato qui.

In ogni caso, la mia idea di una Topolinia posizionata sul pacifico deriva soprattutto da due storie:
- Topolino e i due ladri, nella quale un treno arriva in poche ore in Klondyke
- Topolino e il tesoro di Clarabella, in cui Topolino e Orazio raggiungono (con i mezzi del 1935) il west in quella che pare mezza giornata

Devo comunque complimentarmi con Clinton, autentico scopritore di dettagli che non avevo notato. Credevo di essere un lettore attento, ma qualcuno sta ad un livello superiore

11
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Domenica 24 Nov 2019, 14:29:36 »
Perché spostare le città? La costa ovest degli USA è di circa 2000 km, c'è spazio per entrambe le città e le loro relative contee.
Non dirlo a me, è stata un'idea di cornelius

12
Sfide e richieste di aiuto / Re:Richiesta immagini mappe
« il: Venerdì 22 Nov 2019, 22:38:46 »
In almeno tre storie (Pietra Zodiacale, Scettro di Domatran, Scienziati perduti) vediamo o ipotizziamo non a caso Topolinia in Florida, sulla costa interna del Golfo del Messico. Potrebbe essere, anche per le storie future, un modo per meglio caratterizzarla e distinguerla da Paperopoli, anche geograficamente.
Chi ha creato Topolino ha dato indizi che la collocano più a ovest che a est; io mi atterrei a lui.

E poi, se proprio si vogliono distanziare le due città, che sia Paperopoli a spostarsi, visto che è stata inventata dopo.

13
Sfide e richieste di aiuto / Re:Archestrato di Gela
« il: Venerdì 22 Nov 2019, 22:33:43 »

14
Sfide e richieste di aiuto / Re:Ordinare la grande dinastia dei paperi
« il: Venerdì 22 Nov 2019, 22:31:47 »
Ma non so se è questo che volevi...
Esattamente quello.
Ti ringrazio

15
Sfide e richieste di aiuto / Ordinare la grande dinastia dei paperi
« il: Mercoledì 20 Nov 2019, 21:30:46 »
Ho bisogno di una cortesia.
Qualcuno in possesso dell'opera, saprebbe ordinare cronologicamente i volumi della grande dinastia dei paperi in base alle storie?

Pagine: [1]  2  3  ...  242 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.