Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Negritas

Pagine: [1]  2  3  ...  8 
1
Ho la saga in tutte le edizioni e ho già ordinato anche questa. Non mi dispiace il formato piccolo. Più romantico, più comodo da leggere a letto. Spero solo che il lettering sia leggibile.

Altrimenti, a parte il fattore collezionismo, vista la scarsezza dei contenuti e e altre mancanze, sarà un'edizione del tutto inutile.

2
Commenti sugli autori / Re:Casty
« il: Martedì 17 Nov 2020, 15:30:16 »
Mi piacerebbe leggere una storia del paperi sceneggiata e disegnata dal grandissimo Casty. I suoi paperi, in questa illustrazione straordinaria, hanno influenze Carpiane e, ovviamente, Scarpiane.

Per favore: non li paragonate a Faccini.

3
Testate Regolari / Re:I Grandi Classici Disney n. 58 - Ottobre 2020
« il: Giovedì 22 Ott 2020, 17:10:30 »
In ogni caso permettimi di affermare che un momento di evasione non deve essere per forza a base di banalità quali le "storielle" di Super Pippo sono.

Ci sono tanti stupidini come me che ogni tanto, tra l'editing di un saggio di psichiatria e un altro di semiologia, amano smarrirsi nella banalità di queste storielle.

Nei momenti di evasione preferisco le belle storie lunghe disneyane o leggermi qualche classica storia texiana.

Ottimo. Lo faccio anche io.

4
Testate Regolari / Re:I Grandi Classici Disney n. 58 - Ottobre 2020
« il: Giovedì 22 Ott 2020, 15:16:52 »
Insomma va bene tutto e il contrario di tutto.

Esatto. Non mi sembra il caso di farne una questione tanto drammatica. Sei d'accordo?

Quelle che tu chiami storielline rappresentano il punto più alto verso il quale ogni fumetto aspira: un momento di evasione. Hai mai sentito parlare di sospensione dell'incredulità? Ecco, è quella magica cosa che se la applichi riesci a godere di ogni più piccola (e alta) forma d'arte. Dalle storielline di Ezechiele Lupo ai grandi capolavori di Barks e Casty.

Edoardo Bennato cantava anni fa: sono solo canzonette. Parafrasando quella canzone, e ripeto: parafrasandola (se ne colga dunque il peso), sono solo fumetti. Non mettetemi in manette se non sono d'accordo con voi.

5
Testate Regolari / Re:I Grandi Classici Disney n. 58 - Ottobre 2020
« il: Giovedì 22 Ott 2020, 11:00:05 »
A me pare un gran bel numero.

Certi Grandi Classici degli anni 80/90 (primi ani 90) con sole storie italiane, per me erano la cosa più bella del mondo. Ma se questa è la "nuova" linea editoriale va benissimo. Tra italiani, Rota e straniere c'è sempre un bel po' da riscoprire, ora con leggerezza, ora on più impegno.

Va bene.

6
Testate Regolari / Re: I Grandi Classici Disney n. 57 - Settembre 2020
« il: Venerdì 18 Set 2020, 10:54:23 »
Ragazzi,
ma cosa pretendete da questa testata?

Le storie più belle di sempre, i "grandi classici", già sono state ristampate più volte su questo mensile. Io ho tutti i numeri (e mi riferisco anche alla prima edizione de I Grandi Classici) e per me non avrebbe senso rileggere storie che amo ma che ho già qui, o su Tesori, o su I Grandi Maestri.

Resta la migliore testata Disney italiana. Punto.

Chi non la ama, non per polemizzare, non l'acquisti. C'è Topolino.


7
Sfide e richieste di aiuto / Re:Paperone mendicante
« il: Martedì 11 Ago 2020, 15:28:26 »
Zio Paperone e il cugino usurpatore

https://inducks.org/story.php?c=S+82120

Può essere?

8
Testate Regolari / Re:I Grandi Classici Disney n. 54 - Giugno 2020
« il: Venerdì 19 Giu 2020, 15:28:50 »

Ache io mi accordo sul valore del numero, ne val la pena? ho già  Paperino anno 2001...

Con tutti i suoi alti e bassi, I Grandi Classici è l'unica testata regolare che valga sempre la pena comprare.

9
Commenti sugli autori / Re:Massimo De Vita
« il: Martedì 16 Giu 2020, 16:08:39 »
Ma non era la volpe?

Hai ragione  :D


quindi chi ci dice che se fosse esistita negli anni '60 non avrebbe fatto la stessa concorrenza al Topo?

Non ho ben capito il nesso tra questa domanda e il mio post  :-X


E poi credo sia normale che il settore del fumetto sia più in crisi di quello dei libri... trattandosi di immagini, la diffusione delle moderne tecnologie gli fa una più importante concorrenza, o no?

Eh, ma allora è un vizio. Non è l'uva che è acerba. E' il lup... ehm, è la volpe che proprio non ci arriva (più).



10
Commenti sugli autori / Re:Massimo De Vita
« il: Martedì 16 Giu 2020, 14:57:15 »
Io non me la sento di condividere toni così tragici (...) il crollo delle vendite di Topolino è stato determinato molto più dall'allontanamento di milioni di italiani in generale dalla lettura (...)

Eh no, io sono un editore, non condivido questo discorso. Questo sì che è tragico.

In Italia ci sono ancora milioni di lettori che leggono a volte cavolate ma più spesso cose bellissime (Harry Potter, che è geniale, ha venduto e continua a vendere da anni tantissime di quelle copie...). E' la qualità che fa la differenza.

Non diciamo che l'uva è acerba. E' il lupo che non ci arriva.

11
Commenti sugli autori / Re:Massimo De Vita
« il: Martedì 16 Giu 2020, 11:06:36 »
Mi intrometto in questa discussione perchè l'addio di De Vita è sempre un addio. Ma...

L'addio a una testata della quale si vendono 25-30.000 copie a settimana non è l'addio a una testata che vende(va) 1.000.000 di copie (e oltre) a settimana.

Insomma, non ci vedo nulla di eclatante. La cosa eclatante è che Topolino settimanale, dopo decenni di gloria, è oramai un giornalettino senza pretese per lettori saltuari... in Italia ci sono 7915 comuni e Topolino vende 3.7 albi per comune.

In pratica lo leggono gli iscritti del forum, i Ventenni e altri nostalgici che a volte ne comprano una copia per poi non rifare più lo stesso errore fino al nuovo numero che avrà una storia di Casty.

Ecco perchè l'addio di De Vita, tra tanti altri motivi, ci sta tutto.

E' finita un'epoca.

12
A questo punto conserverò tutti e quattro gli albi e li lascerò in "eredità" ai miei due bimbi. Grazie mille per le info.

13
Questi, insieme, vanno via tranquillamente anche a 25/30 Euro.
Ne ho visti venduti spesso, in passato, a queste valutazioni.
Se poi li mettessi all'asta.... Chi lo sa !

Li valuteresti davvero così poco? Si tratta di albi introvabili e molto ambiti da appassionati e collezionisti.

14
Ciao a tutti. Sono un collezionista e da oggi, con l’acquisto di un altro volume, ho una doppia coppia di questi albi rarissimi. Secondo voi quando possono costare se venduti a coppia?

Vorrei venderli o scambiarli con altri albi. Proposte?


15
Credo che MarioCX voglia semplicemente dire che i veri albi da collezione sono quelli regolari della testata (collezionisti). Tutte le altre edizioni, variant, ecc., sono invece prodotti destinati a lettori diversi (collector).

Se è così, sono del tutto d'accordo con lui.


Pagine: [1]  2  3  ...  8 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.