Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - GioReb

Pagine: [1]  2  3  ...  8 
1
Topolino / Re:Topolino 3339
« il: Sabato 23 Nov 2019, 22:47:09 »
Che aria tira a... Paperopoli: Ormai irrinunciablie e graffiante appuntamento con la Ziche. Voto 8.

Foglie Rosse (Quarto Episodio): Episodio conclusivo. E' soprattutto una storia sull'amicizia il cui finale è lasciato in sospeso, il che lascia sottindendere una continuazione della serie. Storia con momenti volutamente dilatati nel tempo per meglio delineare i momenti umani. Se proprio vogliamo fare un appunto lascia perplessi il fatto che gli Sgharooz siano così ingenui da tenere i prigionieri senza alcun tipo di sorveglianza (telecamere, microfoni, ecc.) lasciando così modo ai nostri di oconsultarsi e organizzarsi. Ottimi i disegni. Voto 9.

Paperino e lo scarabeo di giada: Classica avventura dei paperi con un Pico finalmente meno logorroico e saccente come ultimamente ci avevano propinato (è un plurilaureato che qualche volta si lascia prendere la mano ma non soporifero). Buona la trama anche se un po' forzato il ritrovamento del registratore (altro che un ago in un pagliaio!). Buoni anche i disegni anche se a volte certe posture e proporzioni dei personaggi mi hnno lasciato perplesso. Voto 8.

Gambadilegno e l'insostituibile Sgrinfia: Storia tutto sommato prevedibile e vista più volte in varie salse. Buoni i disegni. Voto 7.

Zio Paperone e il finanziamento corale: Interessante viaggio nel mondo del crowdfunding con un finale in apparenza scontato ma con una imprevista verve comica. Limido sta imparando a contenere l'enfasi nelle posture e nelle espressioni dei vari personaggi. Voto 8 1/2.

Topolino e il luuungo addio: Simpatico prequel di una futura serie. Voto 7 1/2.

Invenzioni in fattoria - La pendola (tavola singola): Storiellina già vista più volte ma sempre divertente e ben condensata. Voto 7 1/2.

GioReb

2
Topolino / Re:Topolino 3338
« il: Domenica 17 Nov 2019, 22:02:16 »
Appena finito di leggere l'albo.  :)

Foglie Rosse (Terzo Episodio): La storia si dipana con apparente lentezza ma pertinente, pur restando strana l'ostinazione di Tip e Tap di non consultarsi con lo zio nonostante la gravità della situazione. A meno di voler sottolineare l'incoscienza tipica degli adolescenti. Sempre belli i disegni di Sciarrone. Voto sospeso.

Ingorgopoli (Secondo Episodio): Nulla da dire, Rota è e resterà uno dei maestri della Disney Italia e lo dimostra - semmai ve ne fosse bisogno - in uno dei più kafkiani racconti mai letti in questa testata (pur senza rinunciare alla giusta dose di umorismo). Ritroviamo inoltre un Paperino impiastro capace di complicare le cose più semplici e un Paperone carogna come non se ne vedeva da tempo. Voto 10.   :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove:

Paperino bodyguard in prestito: Ma l'uso dell'italianissimo "guardia del corpo" provoca febbri gialle con tanto di convulsioni!?!???  SmShame2 SmShame2 SmShame2 Per il resto la storia procede con il suo giusto ritmo ed era tempo che non vedevo Paperino nell'incarico della stiratura delle banconote. Comee giustameente sottolineato da altri utenti, fa piacere ritrovare l'umanità e spirito di corpo da parte di chi non te lo aspetteresti. Voto 8.

Ciccio e il metodo antistress: Il Maestro purtroppo non ha più il suo bel tratto deciso e lineae che conoscevo.  :( :( :( Storia simpatica ma alquanto sempliciotta. Voto 6 1/2.

Gastone e la fortuna stregata: Qui Paperina si comporta in modo un poco strano, si direbbe sapesse già che la cosa non sarebbe durata a lungo e abbia tenuto l'atteggiamento apposta per far ingelosire Paperino (che comunque un poco se lo è meritato dal momento che non si deve mai gioire delle disgrazie altrui). Mangiatordi sembra aver voluto semplificare un poco il tratto pur restando comunque completo e dettagliato. Voto 8.

Conclusione: un altro numero che vale la pena prendere.

GioReb

3
Topolino / Re:Topolino 3337
« il: Venerdì 8 Nov 2019, 21:44:58 »
(...) quando sarà ristampata in Nord Europa

Infatti alcuni balloon sono piuttosto sproporzionati.

Magari Sciarrone ha utilizzato il trito e ritrito plot extraterrestre per non dover sceneggiare di paesi totalitari e terroristi ma comunque terrestri, evitando così polemiche politiche. Finché i 'marziani' non arriveranno davvero sulla Terra, si potrà parlare di loro senza alcun problema 'politicamente corretto'.

Ok, non posso paragonare i miei beati tempi i cui si poteva parlare tranquillamente senza rischiare una denuncia per una parola non gradita a qualcuno ma così a mio parere si sta esagerando. Non credo che usando una fittizia nazione terrestre dal nome inventato di sana pianta, senza alcun riferimento geografico nè a questa o quell'altra realtà si possa incappare in polemiche gratuite. Poi magari mi sbaglierò, ma onestamente mi sarei stancato di trovarmi alieni in ogni albo o quasi (e rispetto a qualche anno fa andiamo un poco meglio).

Ciao

GioReb

4
Topolino / Re:Topolino 3337
« il: Giovedì 7 Nov 2019, 17:51:35 »
Ero sicuro che Rota avrebbe messo uno dei suoi easter egg nella storia...

Spoiler: mostra
Il contachilometri indica la sua data di nascita! :D :D


  - Paolo
In questa stessa tavola postata da Paolo anche
Spoiler: mostra
mese e anno di nascita di Paperino
Donald Duck Giugno 1934

Seconda vignetta pag 19 i Bassotti alla guida di un camion


Spoiler: mostra
Il contachilometri indica la sua data di nascita! :D :D

Spoiler: mostra
Solo il contachilometri? E la targa dell'auto davanti?

-ilFu
Praticamente in contemporanea :)

Avete dimenticato
Spoiler: mostra
 una 313 come quella del nostro eroe trasportata su un altro camion nella seconda di pagina 13. E un'automobile chiaramente ispirata alla mitica Alfa Romeo Giulietta nella sesta di pagina 11.
  ;D

E una tirata d'orecchi per non uno ma ben due refusi! (la prima di pagina 28 e di pagina 155)  >:(

Inoltre ho notato che i balloon della storia di Rota sono sovente eccessivamente grandi rispetto alla frase che contengono: è una storia già pubblicata in Danimarca - o comunque all'estero - oppure già approntata appunto per gli altri mercati?

GioReb

5
Topolino / Re:Topolino 3337
« il: Giovedì 7 Nov 2019, 13:09:34 »
Mia recensione.

Ingorgopoli (Primo episodio): cosa dire? Finalmente un Paperino come lo avevo sempre conosciuto: pasticcione, irascibile, attaccabrighe, sfortunato, ecc. ecc. come non vedevo da tempo! Finalmente una storia - magari un poco kafkiana - su misura per il nostro eroe! Finalmente disegni completi, dalle proporzioni e prospettive esatte, curati nel dettaglio e con panoramiche che non vedevo ai tempi di "Paperino pendolare" (sempre del maestro Rota, naturalmente)! Finalmente una storia tutta italiana, senza inglesismi da strapazzo!
In parole povere, finalmente una storia degna della Disney Italiana che tanto hanno deliziato la mia infanzia.
Non dovrei, dal momento che è solo il primo episodio e dovrei aspettare la conclusione per giudicare ma solo il tuffo nella mia beata infanzia che mi ha fatto provare il tutto si merita un 10 e lode. Rota per sempre!  :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove: :inLove:

Topolino e gli Ultrasogni: Un Casty forse non al suo massimo ma che ha permesso al maestro Cavazzano di disegnare una storia degna di lui. E finalmente anche qui ritrovo il grande Cava che ricordavo nelle vignette sotto il temporale.  :inLove: :inLove: :inLove: (Peccato solo l'eccessiva bidimensionalità della villa che rovina non poco ma pazienza). Storia lineare e pertinente, scevra dalla per me solita principessa bellabravabuonaesimpatica che a mio parere cominciavano ultimamente a inflazionare le storie castiane. Forse, a voler fare i pelonelluovisti, nelle battute finali ci sarebbe stato bene che Minni avesse chiamato la polizia perché i due cattivi avrebbero ancora potuto effettuare una sortita e avere la meglio. Voto 9.

Paperino, Paperoga e la sfortuna creativa: Storia originale con il solito Paperoga che deve inevitabilmente coinvolgere il povero cugino, meritandosi il finale. Come già rilevato, Archimede si perde in un bicchier d'acqua complicando le cose. Voto 7 1/2.

Archimede e gli ospiti indesiderati: Riempitiva senza infamia e senza lode. Voto 6.

Foglie Rosse (Secondo episodio): Episodio forse un poco lento ma che serve per dipanare la storia. Disegni superbi con qualche piccola gag. Voto sospeso.

Conclusione: soldi ben spesi e non vedo l'ora che esca il numero 3338.  :) :) :)

GioReb

6
Commenti sugli autori / Re:Giorgio Rebuffi
« il: Martedì 5 Nov 2019, 22:12:59 »
Come si evince dal mio nickname, sono un ammiratore del Maestro del quale non ho avuto il piacere e l'onore di conoscerlo di persona.  :-[ :-[ :-[

Mi sono consolato, oltre ai consueti albi di Topolino e soprattutto Almanacchi di Topolino contenenti le sue storie, con le varie edizioni della Annexia che avevano amorevolmente catalogato e ristampato i vari episodi di Cucciolo, Tiramolla, Pugacioff, ecc.

E come tutti sapranno, detta produzione si è purtroppo improvvisamente interrotta causa contenzioso con gli eredi del Maestro. Qualcuno sa per caso com'è andata a finire? Qualcun'altro ha acquistato i diritti per la pubblicazione? C'è speranza di rivedere le opere o saranno destinate a cadere nel dimenticatoio?  :-[ :-[ :-[ :-[ :-[

GioReb

7
Topolino / Re:Topolino 3336
« il: Martedì 5 Nov 2019, 22:03:30 »
Ormai negli ultimi anni acquisto gli albi in base alle recensioni di questo forum e così è stato per questo numero del quale m'intrigava la bella copertina ma purtroppo incellofanata nel solito gadget che da me finisce nel primo bidone della spazzatura appena uscito dall'edicola.

Mia breve recensione:

Foglie Rosse - Episodio 1: Mi associo a quanto detto dagli altri aficionados riguardo la scelta dei tempi infelice - le pagine dalla 12 alla 16 sarebbe stato forse meglio posticiparle a pagina 30 - e trovo discutibile nonchè disgustoso il moccolo continuo da parte dell'alieno che va di pari passo con il wc intasato e puzzolente visto qualche numero fa. Mi auguro siano casi isolati e non regola per i futuri albi (si censurano sigari e armi però si può scatarrare in faccia al prossimo!). Come sempre, belli i disegni di Sciarrone. Voto sospeso.

Zio Paperone e il cavatappi quadridimensionale: Una storia classica che mi ha fatto ritrovare gli ululati di dolore ad elevato numero di decibel del riccastro che ai bei tempi arrivavano a piegare persin la luce dei fari della 313 (!!!)  :)) :)) :)) Trama lineare e pertinente in omaggio al mondo della matematica senza perdersi in inutili e a volte infantili pedagogismi. Sempre belli i disegni di Mottura anche se un po' discutibili nelle proporzioni. Concordo con gli altri sulla bella rappresentazione grafica del deposito e sulle monete finalmente ben dettagliate di barksiana e rotiana memoria. Voto 8.

Paperoga, teneroga, tenebroga!: Faccini sta a Paperoga come Carl Barks stava a Paperino. Quello che per me è quasi sempre stato un personaggio insopportabile, con Faccini assume invece un'aura umoristica un poco surreale, in linea col personaggio che mantiene la propria personalità ma stemperata in una più poetica stravaganza, più riflessivo e, come dice la storia stessa, filosofico. Storia onirica ma più che pertinente e riuscita. Decisamente inquietante l'ambientazione di Tenebropoli, che riporta ai disegni del grande Marina. Una delle migliori di Faccini. Voto 9.

I corti di Paperino - Quando fuori piove: Storia fiacca con un Paperino ormai imbolsito che mi fa rimpiangere i bei tempi in cui, esaurita la pazienza, esplodeva inseguendo gli insopportabili nipotini brandendo minacciosamente il battipanni. Voto 5.

Filo & Brigitta e i tesori di serie B - Gli auricolari di Giulio Cesare: Credo sia uno di quei casi in cui se la storia fosse stata disegnata da un altro autore sarei riuscito ad apprezzarla decisamente di più. Apprezzabili i buffi nomi pseudolatini, avrei evitato invece volentieri il solito anglicismo nel nome della professoressa di Sganga. Anche la proprietaria del ristorante si sarebbe potuta ispirare di più alla compianta attrice con un nome tipo "Sora Lellona" o simili.  :)) Voto 6.

Da salti di gioia sapere che nel prossimo albo ci sarà una storia a quattro mani di Casty/Cavazzano (Evviva! ad infinitum, Cava finalmente con una storia degna dei suoi disegni) e un'altra disegnata dal maestro Rota (Doppio evviva! ad infinitum) del quale si vede l'inconfondibile stile nell'anteprima nella penultima pagina.

In breve, un numero soddisfacente e il prossimo ricco di grandi premesse che spero non siano disilluse.

GioReb

8
Topolino / Re:Topolino 3333
« il: Giovedì 10 Ott 2019, 23:16:57 »
Dopo qualche settimana di assenza, non potevo non acquistare questo numero per la mia collezione da abbinare ai già presenti numeri 3, 33 e 333.  :D

Molto bella la copertina; tuttavia, con rammarico, il numero si è rivelato decisamente al di sotto delle aspettative.  :-[

-Che aria tira a... Paperopoli: Una delle migliori e sintetizza in una sola tavola una profonda verità. Voto 10.  :) :) :)

-Paperinik e la disfida di Villa Rosa (Seconda Puntata): Non ho il numero precedente con il primo episodio, tuttavia il riassunto mi dice che la trama è pertinente e perfettamente in linea con il personaggio storico. Questa seconda parte tuttavia mi è sembrata un poco affrettata, quando magari con una o due tavole in più si sarebbe potuto raggiungere il pieno voto: mi riferisco al momento in cui scoprono il furto dei biglietti senza meravigliarsi più di tanto che Paperino possa aver potuto compiere una simile impresa da solo. Parimenti Paperinik ha agito da dilettante nel bruciare il maltolto a casa sua anziché farlo altrove. Anche la parte finale del tesoro mi è sembrata un poco sbrigativa. Pure Pastrovicchio pare non dare il meglio di sè per una storia da albo da collezione. Peccato perché nel complesso non era male e ho ritrovato le atmosfere della mia infanzia. Voto 7.

-Topolino e il condominio dei fantasmi: Omaggio un poco stiracchiato della famosa storia di Gottfredson, Topolino nella casa dei fantasmi, ma con i protagonisti che agiscono come se non fosse mai esistito tale episodio (sarebbe stato assai più divertente e credibile se, per esempio, Topolino avesse richiamato il fifone Paperino ricordandogli la vecchia avventura e che anche qui c'erano appunto dettagli che non quadravano dopo lo spavento iniziale). Rispondendo a Doppio Segreto e Donaldmouse, pur detestando anch'io l'eccesso di puccipuccioso buonismo che ormai ha infestato questa testata, in questo caso il cattivo in fin dei conti non lo è affatto, anche se nella quintultima vignetta non avrebbe sfigurato un balloon al Commissario Basettoni con scritto un "Sgrunt! Ne parliamo alla centrale, d'accordo?". In linea il personaggio di Pippo. Voto 7.

-Zio Paperone e il tesoro 3333: L'unica storia realmente dedicata all'albo, per giunta breve. Ad ogni modo una simpatica avventurosa in linea con lo spirito dei paperi coadiuvata dai disegni di Soffritti che al contrario di Pastro mostra di aver profuso il giusto impegno. Unica perplessità il fiuto di Paperone, che a me risulta unicamente legato all'oro (ma forse sono io che ricordo male). Voto 8.

-Gambadilegno e il mago del crimine: Mah, non so. Da una parte avevo intuito qualcosa, dall'altra invece mi ha colto un poco di sorpresa. Certo suona strano che Trudy - sebbene non sia nuova a queste imprese - diventi tutt'ad un tratto un'autentica emula di Arsenio Lupin. Viceversa - e qui riprendo le osservazioni dei post precedenti - Gambadilegno é ormai ridotto al rango di ladro di polli. Mi sento di consigliare ai vari autori di riprendere un po' in mano il personaggio e riportarlo agli antichi splendori di autentico "villain".
Voto 6 1/2.

-I corti di Paperino - Un piccolo grattacapo: Decisamente inclassificabile. Voto 0.

-Qui, Quo, Qua e la realtà troppo reale: Se devo essere onesto a me le storie sulle realtà virtuali e/o degli adolescenti non hanno mai attirato. Omaggio ai videogiochi supportato dagli ottimi disegni di Sciarrone. Voto 7

BricoPaperi - Punti di vista: Minima già vista con il piacere di ritrovare i disegni di Chierchini con le giuste proporzioni. Voto 6 !/2. :) :) :)

Secondo me questo albo è stata un'occasione persa ed è un vero peccato.  :-[

Ciao a tutti

GioReb

P.S.: Estoy Acà, hai ragione, non mi ero accorto di questo incredibile strafalcione!!!  :o :o :o :o :o :o :o

9
Topolino / Re:Topolino 3324
« il: Domenica 18 Ago 2019, 22:38:04 »
La questione "dove sono i genitori di qui, quo, qua/tip e tap?" è un nodo inscioglibile per gli standard Diseny. Presentare i loro genitori dal nulla dopo decenni oppure spiegare che sono deceduti creano solo problemi.
L'unica soluzione è non risolverla, facendo finta che non ci sia il problema.

Lo sapevi che negli albetti Disney brasiliani esiste la mamma di Tip e Tap?  ;D

Non mi chiedere però se è una sorella di Topolino o meno, non lo so.  :))

Ciaoooo

GioReb

10
Topolino / Re:Topolino 3324
« il: Sabato 17 Ago 2019, 23:31:05 »
Non credo che Quackmore, Ortensia e Della debbano tutti morire prematuramente.

Temo non ci siano alternative, da che io ricordi Paperino è cresciuto con Nonna Papera mentre Qui, Quo e Qua con il loro zio (i genitori sono stati accennati solo qualche volta nelle prime storie di Al Taliaferro).

Del resto non avrebbe senso farli uscire adesso dopo tanti anni di latitanza, o erano genitori snaturati oppure ci sono stati contesti che rischierebbero di complicare troppo l'universo disneyano.

Lo stesso Don Rosa ha illustrato, con rara poesia e bellezza, la dipartita di Piumina e Fergus, i genitori di Paperone (e anche l'ipotetica fine di quest'ultimo in "What's happened to Uncle Scooge?")

Penso che PP8 e Rosa non dovrebbero essere mischiati, sono stati chiaramente creati del tutto scollegati l'uno dall'altro, e ci sono evidenti differenze tra i due canoni.
La prima e più immediata e il rapporto drasticamente diverso con Zio Paperone nei due universi narrativi.

Assolutamente. Tuttavia PP8, anche se giustamente in un contesto tutto suo, non stride per nulla le storie di Barks e Don Rosa nè con l'universo disneyano per le ragioni sopra dette.  ;D

Unica eccezione lo zio Paperone che stando alla saga dei due maestri avrebbe dovuto stare lontano dalla famiglia fino alla famosa stoia del Monte Orso. Ma appunto concediamoci un po' di respiro.  :D

Ciaoooooo!!!

GioReb

11
Topolino / Re: Topolino 3325
« il: Sabato 17 Ago 2019, 23:13:37 »
Sono d'accordo con GioReb sugli aeroporti che non esistono nella realtà. Pensate che proprio ieri ho scoperto che in nessun luogo esiste un deposito pieno di tre ettari cubici di denaro, e tantomeno uno stato che si chiama Calisota. E in tutti gli Stati Uniti d'America pare non ci siano tracce di topi e paperi che parlano e... OH, NO!!!  :))

Ti adoro!  :)) :)) :)) :)) :)) :)) :)) :))

Scherzi a parte: si chiama sospensione dell'incredulità. Se decidessimo di accettare solo storie con basi realistiche, ci annoieremmo tutti molto di più, noi autori e voi lettori.  :)

Infatti vedi che ho specificato che si tratta di un palese divertissement per tirare fuori il meglio della verve comica zichiana.  ;D

Ciao

GioReb

12
Topolino / Re:Topolino 3324
« il: Venerdì 16 Ago 2019, 23:57:49 »
(...) e lo stesso PP8, per quanto gradevole, è sempre stato un'anomalia a tutte le forme di continuity, in primis quella donrosiana...

In questo caso no perché ricordo in più storie del passato in cui mostrano o citano il piccolo Paperino cresciuto ed allevato da Nonna Papera.  ;D

E proprio questo buco narrativo dell'infanzia del nostro eroe nonché la sua famiglia potrebbe essere un magnifico spunto per il proseguimento della saga Barksiana/DonRosiana, magari disegnata magistralmente da Mangiatordi oppure Turconi. (Anche Pastrovicchio ci starebbe bene, però).

Difatti il piccolo Paperino di Don Rosa si ferma alla presentazione assieme alla sorellina Della da parte dei suoi orgogliosi genitori all'indifferente zione per poi andarsene tutti quanti sdegnati dal deposito e non tornare mai più.

Manca pertanto il seguito con Quackmore e Ortensia - che suppongo periranno prematuramente, magari in un incidente - e della sorella Della che certamente non è cresciuta con la nonna ma ha avuto il suo destino altrove (in qualche collegio, magari, laddove il piccolo Paperino è stato subito sbattuto fuori per indisciplina cronica e affidato appunto alla nonna, l'unica che sapesse tenerlo a bada).

Anche Della, poveretta, farà la medesima fine dei genitori assieme al marito (nuovo personaggio da creare...) lasciando orfani i tre nipotini che saranno affidati dal giudice (anche questa citazione vien da più storie del passato!) al giovane e scapestrato zio che nonostante i suoi innumerevoli difetti farà le veci dei genitori.

Insomma, se stesa bene e ponderata fino all'ultimo dettaglio viene un continuum di tutto rispetto che non deluderebbe nessuno, anzi.  ;D

Ciao

GioReb

13
Topolino / Re: Topolino 3325
« il: Venerdì 16 Ago 2019, 23:35:46 »
Mia rece.  :D

Che aria tira a... Topolinia: Ormai irrinunciabile into zichiana ispirata alla storia successiva.

Pippo e il brontolatore estivo: Simpatica storia estiva avente per protagonista Pippo e la sua disincantata filosofia. Lineare, forse un poco prevedibile ma pertinente. Unica cosa che secondo me rovina un poco è il volerla far svolgere nell'arco di una sola giornata anziché almeno una settimana (mare, monti, lago, musei, ecc... Anche se avessero avuto il teletrasporto dubito si potesse fare il tutto nell'arco di 12 ore).  ??? Voto 7/8.

Paperinik e l'inghippo del "B&B": Debbo ammettere che con questa storia Gervasio ha reso pienamente omaggio al grande Martina, ho ritrovato tutti gli elementi e le atmosfere dei bei tempi che furono, è stato per me un tuffo nel passato.  O0 O0 O0
Solo due cose hanno stonato un poco:
1 - (ancora) la scelta dei tempi, nel senso che per quanto presto possano essere andati il sindaco & c. a verificare il B&B, alla prigione non possono essere arrivati prima di mezzogiorno o giù di lì. Dubito che in carcere si sia liberi di poltrire quanto si pare senza che il secondino vada a controllare (e se uno si sente male?). Fra i tanti marchingeni di Archimede ricordo un buffo automa gonfiabile che avrebbe potuto intrattenere quel tanto che bastava per non destare sospetti.  :D
2 - La scala allungabile trasformabile in sbarre mi è sembrata piuttosto forzata, quando Paperinik ha già i suoi stivaletti a molla nonchè la famosa matita taglia&incolla di martiniana memoria (non ricordo più io il nome, però!!!  :'( :'( :'(  ) apparsa in più riprese proprio nelle prime storie del nostro eroe mascherato.
Voto 8 1/2.

Young Donald Duck - Un papero in città (Ep. 2): L'unica cosa di questo episodio che mi ha colpito è l'aver visto forse per la prima volta un w.c. e carta igienica in un bagno!!!  :surprised: :surprised: :surprised: Peccato il già citato pessimo gusto degli odori materializzati e mi associo con gli altrettanto già citati disappunti. Per il resto la storia non è del mio genere e non prenderò gli albi successivi per questa.

Topolino eroe per caso - Vacanza d'evasione: Riempitiva estiva la cui parte degna di nota è forse la pagina finale con Pippo. Voto 6.

Tre paperi in tenda: Storia sugli equivoci trita e ritrita piuttosto prevedibile. E poi da quando in qua si entra in una tenda altrui senza prima bussare? Voto 6.

Filo & Brigitta e i tesori di serie B - Il Phon di Cleopatra: Storia decisamente improbabile laddove in compenso la comicità della Ziche può esprimersi al massimo. Ci sarebbe da ridire sui vari aeroporti che non esistono nella realtà ma come già detto è più un divertissement che una storia. Voto 7 1/2 per la verve comica della disegnatrice.

Paperino e Paperoga - Com'è dura l'avventura: Storiellina finale già vista più volte.

A parte l'omaggio di Gervasio al grande Martina, per il resto non credo che l'albo passerà alla storia della Disney italiana.

GioReb

14
Topolino / Re:Topolino 3324
« il: Martedì 13 Ago 2019, 22:03:09 »
Ma che paragone è?

Scusa, si sta proponendo di snaturare il passato per attirare i più giovani perchè se no non leggerebbero. Ammetti che c'è da avere paura, altro che Orwell!!!  :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock:
Se negli anni '30 non esistevano i telefonini nè i videogiochi, debbo per forza di cose far credere il contraro ai miei cuginetti perchè se no se ne disinteressano?
Io da piccolo leggevo le storie di Al Taliaferro che riproduceva con estrema cura la sua America contemporanea e proprio grazie alle sue illustrazioni potevo già farmi una cultura su come fossero gli Stati Uniti di quell'epoca e il loro contesto (per esempio l'oscuramento, la campagna per la donazione del ferro per la Grande Guerra, i pneumatici a rischio confisca per l'esercito, ecc.). E nulla mi importava se allora non esistevano i trenini elettrici di cui andavo matto.
Ogni epoca ha avuto le sue scoperte, i suoi contesti, i suoi sviluppi oppure i suoi regressi, ecc. ecc. e come tali vanno rispettati, anche in un fumetto. Anzi, in questo caso a maggior ragione proprio perchè indirizzati anche ai più giovani.
Pertanto, se cominciamo col far credere a loro che ai primi del secolo scorso esistevano già cose ben lungi dall'essere scoperte, non meravigliamoci se poi crescono con le idee confuse. La lettura va invogliata con idee e spunti giusti coadiuvate con illustrazioni degne di nota (anche per questo sono molto severo con i disegnatori).

Penso di essermi spiegato.

Felice serata!

GioReb

15
Topolino / Re:Topolino 3324
« il: Martedì 13 Ago 2019, 11:33:55 »
Non ha una collocazione storica precisa, è un sorta di passato ma con ambientazione contemporanea: la serie è indirizzata agli adolescenti di oggi e per far si che si possono immedesimarsi nei personaggi, non si possono tenere fuori videogiochi o smartphone. L'idea di base è la stessa usata nel magazine PP8 di qualche anno fa.

Adesso capisco perché oggidì non sanno nemmeno chi fossero Napoleone Bonaparte o Giacomo Leopardi!!!  :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock: :30 Total shock:

GioReb

Pagine: [1]  2  3  ...  8 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.