Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Mr. Bunz

Pagine:  1  ...  57  58 [59]
871
Topolino / Re: Topolino 2846
« il: Lunedì 14 Giu 2010, 13:40:44 »
La mia impressione é che con meno di 4 - 5 puntate non ce la si cava nemmeno stavolta.
A proposito di Silvia Ziche, a chi puó interessare é appena uscito in libreria un piccolo delizioso volumetto monografico (Scuola del fumetto) curato da Laura Scarpa (Venezia 1957. Non puó che essere che la figlia del Maestro) con una lunga interessante intervista e un sacco di belle illustrazioni disneyane e non (tra cui una tavola presumibilmente della seconda puntata della crociera nera, di cui non svelo il contenuto).

872
Topolino / Re: Topolino 2846
« il: Venerdì 11 Giu 2010, 15:39:31 »
@ Ego non ho detto che quella di Indiana Pipps sia una brutta storia, ho detto che raggiunge a stento la sufficienza (ma la raggiunge; e scrivo ció, comunque, a mio opinabilissimo giudizio). Il problema di Indiana Pipps consiste nel fatto di essere un personaggio troppo connotato, il quale costringe i soggettisti a rigirare sempre la stessa frittata. Il Topo pubblica spesso avventure di questo personaggio, con l'evidente rischio che diventino un po' troppo ripetitive. Tutto qui.

873
Topolino / Re: Topolino 2846
« il: Giovedì 10 Giu 2010, 14:43:11 »
Devo ammettere che la De Poli come direttrice ci sá fare. Se sul Topo 2846 non ci fosse stata la prima puntata della Crociera Nera della Ziche, ammetto che avrei saltato il numero (non essendo cellophanato ho potuto dare subito una sbirciata in edicola senza aspettare i commenti sul Papersera). Invece l'ho acquistato, trascinandomi appresso tutta la paccottiglia allegata. Sono un appassionato di calcio, ma al pensiero di altre avventure calcistiche disneyane (tra l'altro sempre con i paperi, dato che l'unico appiglio narrativo sembra essere la solita trita e ritrita sponsorizzazione PdP, in questo caso addirittura citata nel titolo) mi viene il voltastomaco. Le storie di Indiana Pipps degli ultimi tempi raggiungono a stento la sufficienza, e mi sembra che Il cimelio Britanno non faccia eccezione (oltretutto con un Held ai disegni che mi pare un po' sottotono);
mentre le avventure della P.E.A. mi rifiuto di leggerle (su questo é d'accordo anche mio nipote di nove anni). Un numero certamente non indimenticabile, salvato ovviamente dalla Ziche.
Credo che le scelte della De Poli non siano completamente casuali in questo senso. Ció sia detto come sincero apprezzamento per la direttrice, dato che da tempo sul Topo c'é quasi sempre una storia che spinge l'appassionato all'acquisto.

874
Topolino / Re: Topolino 2844
« il: Lunedì 31 Mag 2010, 16:45:48 »
Ho avuto modo di leggere solo ora gli interventi sul forum riguardanti ZP e una questione di piume, e non avrei mai pensato che questa storia avrebbe fatto nascere una tale discussione. A me é piacuta parecchio (l'idea del navigatore che scannerizza il DNA inventato per sbaglio al posto di una caldaia é semplicemente geniale ai fini del racconto). Io ero abituato nella mia infanzia alle storie di Guido Martina, e ammetto che talvolta il Maestro esagerava un po' con la violenza, ma non credo di essere stato traumatizzato piú di tanto dalla cosa, e consideriamo anche che i contenuti violenti nei fumetti e in TV a metá degli anni sessanta erano molto limitati (praticamente si trovavano solo nei film Western).
Il problema é un'altro. Secondo me, nonostante il tentativo aprezzabile di Vitaliano di ridare spessore da cattivi ai Beagle Boys penso che purtroppo si continuerá nella scia piú che buonista, "scemista" affibbiata ormai da tempo alla BB.
In ogni caso se la redazione del Topo non ha cassato la storia significa che é comunque nei limiti di tolleranza sia per grandi che per piccini.

875
Topolino / Re: Topolino 2843
« il: Martedì 25 Mag 2010, 15:06:03 »
Per quanto riguarda la storia con ZP di Casty sono d'accordissimo con Vito. Mi sono divertito parecchio a leggerla, e anche se l'impianto del plot è tipicamente riferibile a Cimino, la trovata del moltiplicatore mi ricorda le geniali invenzioni narrative di Don Rosa (vedi il solvente universale): impossibili ma assolutamente logiche e divertenti. Le gags sono azzeccate (alcune hanno anche un vago richiamo al Ratto di Ortolani), la narrazione é equilibrata e dinamica, il finale alla Martina é piú che accettabile. Non si puó certo pretendere che Casty, alla sua prima prova coi paperi (anzi con un papero in questo caso) poteva subito creare un capolavoro, ma il risultato é comunque buono. In attesa del prossimo ciak.  

876
Testate allegate a periodici / Re: Gli anni d'oro di Topolino 8 (1944-1946)
« il: Venerdì 14 Mag 2010, 16:46:34 »
Credo che le introduzioni alle varie "parti" che compongono ogni volume degli anni d'oro di Topolino siano giustamente messe prima delle strisce che commentano (anche perché praticamente in quasi tutti i volumi a fumetti l'apparato critico é posizionato in apertura). Personalmente, benché conosca quasi a memoria moltissime storie lunghe delle giornaliere, leggo l'introduzione sempre "dopo" la lettura della storia. Il rischio che nell'introduzione vengano rivelati particolari salienti della narrazione é sempre dietro l'angolo, al di lá delle intenzioni di chi la scrive. Penso che ciò valga per qualsiasi lavoro a fumetti di una certa qualitá (certo, per chi non é abituato a questa prassi, forse una postilla all'apertura del primo volume degli Anni d'Oro sarebbe stata utile) . Colgo l'occasione, anzi, per ringraziare, i come sempre preziosi Beccatini e Boschi per le tantissime e interessantissime informazioni sui fumetti Disney che ci forniscono (una per tutte : non avevo mai notato che in copertina dell'Almanacco Estivo 1948, la riduzione delle pagina di Topolino giornale riportava la storia "Topolino nella seconda guerra mondiale"). Grazie ancora.    

877
Le altre discussioni / Re: Topolino Libretto QUOTAZIONI
« il: Mercoledì 5 Mag 2010, 16:50:55 »
@hendrik hai ragione. Sono un collezionista vecchio stampo. Non ho pensato a cercare gli occhialini su e-bay. Intendevo dire che io e altri amici collezionisti non abbiamo mai visto "fisicamente" questo oggetto.
Del numero mille ho ricordi nebulosi (sono passati 35 anni) di quando l'acquistai, forse mi sbaglio, ma sono quasi certo che qualcosa di allegato c'era. Per quanto riguarda la farfalla del 500 ne ho viste alcune talmente belle da sembrare nuove, ma con la stessa cifra a cui le vendevano mi compro un i-Phone nuovo. Io intendevo dire che é molto difficile avere la fortuna di trovare un 500 con farfalla in buono stato ad un prezzo adeguato (direi sui 150-200 Euro. Sempre l'amico della Mondadori mi diceva che nel '66 la tiratura del Topo si aggirava sul MILIONE DI COPIE e per il 500 forse anche di più)

878
Le altre discussioni / Re: Topolino Libretto QUOTAZIONI
« il: Mercoledì 5 Mag 2010, 15:33:43 »
Ovviamente le valutazioni dipendono molto dalle condizioni del pezzo, ma soprattutto dalla competenza del venditore (nel senso che io ho acquistato diversi pezzi da venditori che non si occupavano specificamente di fumetti facendo ottimi affari. Un esempio su tutti : L'Almanacco estivo di Topolino 1948 a 40 Euro) . Io ho collezionato Topolino Libretto dall'1 all'800 (dopo l'800, a mio avviso la qualitá delle storie inizia a precipitare), il numero originale piú basso che ho é il 5, e nei primi 60 ho una ventina di ristampe anastatiche (quelle ottime di Picchierri), senza mai spendere più di 60-70 Euro. Non ho mai acquistato nulla online perché la soddisfazione di trovare fisicamente il pezzo (e soprattutto il valutarne la qualitá in rapporto al prezzo) per me é irrinunciabile. Credo che i prezzi correnti siano ingiustificati data l'altissima tiratura del TL anche sotto il cento (un'amico che lavorava alla Mondadori quando Gentilini era direttore del Topo mi parlava di 300-400.000 copie per il numeri sotto il 100), infatti mi é capitato di vedere, per esempio, parecchie copie dei primi dieci numeri. Interessanti, invece é trovare i numeri celebrativi con l'allegato (l'unico TL che non ho mai visto completo é il 75. Nessuno, sembra, abbia mai visto gli occhialini allegati. Se ben ricordo quando l'acquistai in edicola, anche nel 1000 c'era un allegato, che non ho piú rivisto. Chi, poi, possiede il 500 con la Farfalla senza le ali danneggiate ?), anche qui peró i prezzi sono il piú delle volte proibitivi. Per un 500 in buone condizioni con la farfalla in pessime condizioni mi hanno chiesto 300 Euro !!!

879
Topolino / Re: Topolino n. 2841
« il: Mercoledì 5 Mag 2010, 14:00:23 »
Paperinik un eroe al casello : i disegni di Cavazzano fanno sempre raggiungere la sufficienza ad una storia. Comunque lo spunto é simpatico, anche se ci sono diverse incongruenze nel plot (difficile trovare giustificazione al fatto che tutti prendano per il vero Donald il Paperino-robot).
2010 mondiali al cubo : purtroppo credo che ci saranno altre 4 (quattro) puntate. E a me il calcio piace. Sigh !!!
ZP e il taccagnissimo visitatissimo : secondo me pessima (Ambrosio certe volte é veramente insopportabile).
T e il pericolo verde: una storia dove Macchia Nera ringrazia Topolino!
Non c'é altro da aggiungere. Un plot che si trascina stancamente verso la conclusione piuttosto scontata, attraverso i disegni di un Asteriti (che giá non ho mai amato molto) decisamente sottotono (l'espressione di Pippo nella quarta vignetta dell'ultima tavola é devastante).
Numero piuttosto scarso. Due stelle.

880
Topolino / Re: Topolino 2839
« il: Venerdì 30 Apr 2010, 14:47:50 »
Scusate, la frase : "Ne contesto il suo modo di operare" vá letta "Né contesto il suo modo d'operare" (altrimenti significa il contrario).

881
Topolino / Re: Topolino 2839
« il: Venerdì 30 Apr 2010, 14:37:00 »
@PaperTopo non contesto il bellissimo (e qualitativamente ottimo) tributo di Casty a Romano Scarpa. Anzi, quando lessi casualmente la prima storia dell'autore Goriziano (credo quella con doppioscherzo) per poco non mi venne un colpo. Mi sembrava inpossibile leggere ancora cose di questo tipo sul Topo. Ne contesto il suo modo di operare. Dico solo che (e io ovviamente non só come, questo stá nella testa di Castellan) se riuscisse a far evolvere questo magnifico tributo (Casty é giovane, ne ha tutto il tempo) potremo vederne delle "ancora piú" belle (mai accontentarsi troppo).
Proprio perché credo nelle grandi capacitá/potenzialitá dell'autore penso che possa divenire qualcosa di piú del nuovo Scarpa.
Vedremo.
Tornando a Tutor, l'ho riletta per la seconda volta, e, al di lá di errori, paradossi, ecc. mi ha ancora divertito parecchio. E´questa la prova del nove. Le storie sono belle se reggono alla rilettura.
Quante volte si é riletto l'Unghia di Kalí o ZP e la Stella del Polo o l'Atombrello. Un'autore é grande se si rileggono volentieri le sue storie, e quelle di Casty si rileggono davvero volentieri.  




882
Topolino / Re: Topolino 2839
« il: Giovedì 29 Apr 2010, 16:37:51 »
Topolino e il mondo di Tutor é un'ottima storia e Castellan é un ottimo autore. Ma, per quanto mi riguarda, data la mia etá (lessi storie di Romano Scarpa come Topolino e la Fiamma Eterna di Kaloha oppure L'Uomo di Altacraz quando uscirono in edicola senza, ovviamente, avere la minima idea di chi fosse l'autore; e cioé non i capolavori assoluti del Maestro veneziano ma ancora ottimi plot), ho paura che parecchia della mia ammirazione per l'autore friulano risenta un po' troppo della cifra nostalgica. Credo che quando Casty saprá maturare definitivamente e si sgancerá un tantino dal preponderante modello scarpiano (e, a livello di soggetti oserei dire che schiaccia l'occhio anche al E.P. Jacobs di Blake & Mortimer, dati i ricorrenti finali da Kolossal fantascentifico),si realizzerá, forse, un qualcosa di davvero interessante. In parole povere, Casty potrebbe attenuare il suo rapporto quasi di "mimesi" con Scarpa (un po' come fece Scarpa stesso nei confronti di Gottfredson), ed entrare in relazione con il Grande Maestro veneziano un po' come Don Rosa lo é con Barks.
Nel caso che ció si possa realizzare si vedrá poi se Topolino potrá editorialmente dare adeguato spazio e sostegno ad un simile autore.  

883
Veramente ottimo. Sono anni che cerco di completare le quotidiane dal '30 al '75 , ho persino scritto una piccola guida nel 1994 (relativa al periodo '30 - '55) consultando tutte le pubblicazioni in mio possesso (molto importante, a mio avviso, "In trappola col topo" di Faeti),e, nonostante tutto, ho ancora qualche "buco"; soprattutto per le autoconclusive dal '72 al '75. Il mio terrore è che verso la fine della serie divenga difficile rintracciare i volumi.
Speriamo in bene.
Giudizio, comunque, veramente positivo (posseggo la serie completa di "Nel Regno di Topolino" e, al di là del valore affettivo e collezionistico, al confronto di questa iniziativa, quegli albi risultano quasi illeggibili).

Pagine:  1  ...  57  58 [59]

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.