Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
5 | |

Ralph Spacca Internet

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Fillo Sganga
Visir di Papatoa
   (2)

  • *****
  • Post: 2372
  • ex turk182
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Re:Ralph Spaccatutto 2
    Risposta #15: Mercoledì 3 Ott 2018, 06:54:25
    Animali fantastici esce a metà novembre e comunque sono due film molto diversi fra loro. Pur essendo vero che il target di età è differente, penso anch'io che non vogliano rischiare di scontrarsi con un'altra pellicola molto attesa.
    Inoltre non mi pare che quest'anno esca qualche film disney (escludendo Mary Popping 2) è mi pare sensato che vogliano riproporre un lungometraggio d'animazione disney nel periodo natalizio come da tradizione.
    L'anno scorso Coco (uscito a ottobre negli Usa) era approdato nei cinema proprio nel periodo di fine dicembre. Cosa che ho trovato alquanto insensata visto l'argomento e il periodo in cui si svolge la storia. Credo perciò che la distribuzione voglia continuare la ormai decennale tradizione del cartone targato disney a Natale.
    ma se fosse uscito tipo il 19-20 dicembre avrei capito il senso..invece esce dopo qualche giorno, come esattamente fece Coco, probabilmente per evitare scontri con colleghi di scuderia (lo scorso anno star wars, quest'anno mary poppins).Avranno fatto i loro conti ma, ripeto, un film così atteso farlo uscire a 2 mesi di distanza lo trovo poco corretto per gli spettatori e sinceramente con la pirateria di adesso potenzialmente meno remurativo di quanto si creda.

    *

    Sergio di Rio
    Diabolico Vendicatore
       (2)

    • ****
    • Post: 1780
    • Novellino
      • Offline
      • Mostra profilo
       (2)
      Re:Ralph Spaccatutto 2
      Risposta #16: Mercoledì 2 Gen 2019, 12:26:23
      Visto ieri sera per sbaglio.

      Sono uscito dalla sala abbastanza soddisfatto e divertito, e sto cercando adesso di analizzare in maniera più distaccato quanto ho visto. Allora, come prevedibile il film è una sorta di grande rappresentazione del moderno mondo del web dove la trama quasi si perde rispetto alla sua immensa estensione.
      La quantità infinita di riferimenti e citazioni, compresa una gran quantità di pubblicità per i siti più popolari, però è resa molto bene e non è fastidiosa, sia da un punto di vista grafico che da quello del messaggio che vuole mandare, ironizzando sulle assurde fissazioni degli internauti e invitando ad un uso più coscienzioso della rete.
      Le gag sono numerose e abbastanza divertenti, il pubblico in sala rideva e apprezzava.

      La famosa questione delle principesse è stata davvero godibile. Un po' autoreferenziale, ma la Disney ha usato l'arma dell'autoironia scherzando sui cliché tipici di questi personaggi, quasi dissacrandoli e facendogli indossare abiti più moderni, che per inciso ad alcune stavano anche molto meglio di quelli "vecchi"  :P
      E ci hanno anche infilato una battuta molto simpatica sulla particolarità di Merida rispetto alle altre  ;)
      Le autocitazioni però non si limitano solo a WDAS e Pixar ma anche agli altri pezzi grossi della Disney, come Star Wars e Marvel (e qui c'è anche una citazione di una citazione, per così dire, anche un po' triste).

      In tutto questo, dicevo appunti che quasi ci si perde la trama di fondo, che riguarda sempre i due protagonisti del primo Ralph e Vanellope, e che dopo tutte le peripezie in giro per Internet, arriva ad un finale che, pur essendo chiaramente positivo, è più realistico, originale e meno melenso di quel che ci si potesse aspettare.

      Non so dire se sia migliore del primo, che mi aveva fatto comunque un'ottima impressione, ma il giudizio nel complesso è decisamente positivo.

        Re:Ralph Spacca Internet
        Risposta #17: Giovedì 3 Gen 2019, 20:21:25
        Visto da poco anche io con la famiglia al seguito. Era uno dei regali di compleanno poiché questo era un film che attendevo da tempo. E le aspettative non sono state affatto deluse. Anzi...
        Come detto anche da Sergio di Rio, gli argomenti messi nel calderone sono davvero tanti. Ma a me nulla è sembrato eccessivo, fuori posto o poco curato.
        Il film inizia praticamente 6 anni dopo il primo. La parte centrale della trama si basa sul rapporto di amicizia ormai ben consolidato tra Ralph e Vannelope. Tutta la calma routine giornaliera dei due, e dell'intera sala giochi, viene stravolta dall'attivazione del "diabolico" wi-fi.
        L'avventura che iniziano i nostri due, partita da un evento scatenante, li porta nel maestoso universo sterminato di Internet.
        Le citazioni sono infinite, tante quante le pubblicità (per niente occulte  ;D) che si trovano durante lo scorrere del film.
        Gli "insegnamenti" che il film vuole lasciare agli spettatori sono diversi.
        Inizialmente si pongono delle critiche, neanche troppo velate, non tanto al mondo del web quanto alla filosofia distorta con la quale i fruitori ci si avvicinano. Si mostra quanto sia "facile" guadagnare su Internet ma anche quanto sia facile valicare il limite della legalità e del buonsenso per farlo.
        Capitolo a parte merita la dimostrazione della "forza distruttiva" che possono avere gli "haters" su coloro che pongono tutte le proprie energie ed i propri sogni in un progetto che, troppo spesso ormai, viene calpestato con irrisoria facilità da questi "filosofi da strapazzo" dalla tastiera facile....
        La seconda parte invece approfondisce ed analizza l'amicizia tra i due personaggi principali, scavando nelle fisse e nelle distorsioni che spesso la avvelenano. Questo accade non per cattiveria o malvagità ma per la deriva "morbosa" che in alcuni casi può attecchire su una delle parti in causa.
        Il finale, come ottimamente anticipato da Sergio, non è per niente stereotipato e non subisce la regola del categorico "e tutti vissero felici e contenti". Anzi tutti vivranno in questo modo, ma dopo aver capito quale è il proprio posto nel mondo. Con malinconia forse ma con la consapevolezza di aver fatto la scelta giusta....
        Le scene da ricordare sono tante ed alcune hanno anche una potente forza comica.
        La scena dell'harem delle principesse che devono capire se accogliere la "principessa Vannelope" è davvero strepitosa (simpaticissima la scena citata di Merida  ;D).
        Ci sono poi delle scene sottili e dissacranti, come quella in cui si "svelano" i preziosi segreti dei genitori per crescere perfettamente i figli in modo impeccabile, che non sono comuni nell'animazione classica Disney e che donano una fresca ventata di nuovo.
        Insomma per me film promosso a pieni voti.
        Non saprei dire se questo episodio sia migliore del primo. Sono troooooppo affezionato a questo brand e a questi personaggi (il mio avatar vi dice qualcosa in merito ?) è quindi resto neutrale.
        D'altronde come si fa a scegliere se voler bene più a mamma o a papà  ::)?
        Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

        *

        Paperino23
        Brutopiano

        • *
        • Post: 74
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Ralph Spacca Internet
          Risposta #18: Domenica 6 Gen 2019, 15:40:16
          Il film mi è piaciuto molto, anche se preferisco leggermente il primo perché aveva una trama più articolata e ho preferito anche la caratterizzazione dei personaggi. Per la questione villain da una parte ne ho sentito un po' la mancanza dall'altra ho apprezzato la sua assenza in questo modo si è potuto creare una situazione in cui Ralph dovesse affrontare se stesso, i suoi difetti e le sue vulnerabilità
          Spoiler: mostra
          Letteralmente!

          Solo una cosa non mi è tornata
          Spoiler: mostra
           ma Arthur, il virus che copia le vulnerabilità, è ancora in giro per internet? Perché non lo fanno più vedere da quando copia Ralph

          Inoltre non capisco perché usare quasi sempre i siti reali e poi mandare Ralph su Buzztube, che è essenzialmente una copia di YouTube, piuttosto che nel vero YouTube, che viene pure citato in una scena

          *

          Bramo
          Dittatore di Saturno
             (1)

          • *****
          • Post: 2933
          • Sognatore incallito
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Ralph Spacca Internet
            Risposta #19: Mercoledì 9 Gen 2019, 22:50:23
            Personalmente sono uscito dalla sala piuttosto deluso. Non avevo grandi aspettative, visto che il battage pubblicitario era incentrato su ammiccamenti con i vari loghi presenti e sulle principesse, ed effettivamente non c’è molto altro oltre a quanto mostrato nei trailer.
            Certo, la morale che esplode alla fine ed è presente sottotraccia anche prima non è male, perché meno ovvia di quanto ci si potrebbe aspettare, ma viene trattata seriamente appunto solo durante il climax che, per quanto ben scritto, non riesce a incidere davvero all’interno dell’intreccio complessivo della pellicola, che altro non è se non… un lunga camminata in mezzo a internet, con tutte le citazioni e i riferimenti reali del caso e varie battutine, di cui solo poche ho trovato effettivamente divertenti e/o ben tradotte.
            Visivamente il lavoro fatto sull’ambientazione digitale non è male: trovate come gli omini molesti a personificare i pop-up pubblicitari o il secchione del completamento automatico da barra di ricerca sono buone e denotano la fantasia propria degli autori che ci stanno dietro, ma il focus non è mai su quello e quindi lo spettatore è portato a concentrarsi su altro, cioè su quante cose riconosce dalla sua esperienza e quanto può riderci sopra.

            L’ormai celebre scena delle principesse, che resti negli annali o no, non mi ha detto granché. Forse averla già vista più volte nei trailer me l’ha depotenziata, ma nel complesso è una parentesi completamente gratuita, slegata da tutto il resto
            Spoiler: mostra
            (certo, poi ritornano nel finale per dare una mano, ma l’ho trovata una mossa forzosa fatta apposta per renderle meno inutili come comparsate)
            e solo a tratti divertente. Nel complesso, tutta la parte di Oh my Disney è piuttosto fastidiosa, un’autocelebrazione anche un filino arrogante in cui lo Studio ne approfitta per infilare qualunque tipo di brand possieda, da Pixar a Marvel passando per Star Wars. Bah.

            Decisamente meglio, dal punto di vista registico ed estetico, la parte ambientata nel gioco di corse online Slaughter Race. Le scene d’azione sono coinvolgenti, l’inseguimento in auto è spettacolare e la macchina da presa si esalta nel seguire le evoluzioni dei veicoli. Ma in particolare Shade, la tipa tosta al centro del game, viene graziata da un character design di altissimo livello: osservate il volto, nel quale gli animatori hanno profuso grandi sforzi per ricreare il feeling da disegno a mano come già in altre occasioni (la zia di Hiro in Big Hero 6, Moana in Oceania), ma anche il resto del corpo, i movimenti… il personaggio nel complesso è ottimo, e anche come carattere ci siamo, è interessante e sfaccettata.

            Per il resto l’animazione è al solito livello di eccellenza, come sempre quando si parla dei Walt Disney Animation Studios. Ma c’è un ma, ora. Perché abbiamo avuto quasi in contemporanea Spider-Man: Into the spider-verse, e questo cambia le regole del gioco. Perché per quanto avanzata, allo stato dell’arte e con qualche finezza ricercata come la sopracitata Shade, l’animazione in CGI esteticamente ha sempre qualche semplicizzazione e standardizzazione di troppo nella resa dei personaggi e degli sfondi. Non si tratta di una pecca “tecnica”, quindi, ormai sempre più rare di anno in anno, quanto di apparenza. Che mi rappresenta un bambolone come Ralph, a livello di design? O i pupazzettini buffi di contorno? O anche l’ambientazione internettiana che, per quanto buona, non viene superata in fascino dalla resa di New York nel film Sony? In Disney (e in buona parte anche in Pixar), non trovo più, da un paio d’anni a questa parte, quella spinta verso la sperimentazione grafica che ha sempre contraddistinto i due studi. I WDAS avevano provato a fare qualcosa di interessante con il cortometraggio Paperman, salvo poi abbandonare quella strada, e ora cercano di preservare quello spirito con alcuni accorgimenti su personaggi secondari, ma di base i guizzi, le peculiarità e le evoluzioni estetiche dell’era del disegno animato a mano non si vedono più, grazie a software sempre più potenti e perfetti. Certo, il disegno inizialmente, in fase di studio, è ancora tradizionale, ma spesso (non sempre, a onor del vero) nel passaggio alla computer graphic perde slancio e peculiarità.
            E stiamo comunque parlando dei due studi di animazione migliori sulla piazza, con netto distacco da tutti gli altri in quanto a qualità. Eppure… eppure la pellicola del nuovo Spider-Man ha dimostrato che un’altra via è comunque possibile, per differenziare le cose.
            Qualcosina in realtà sembra si stia muovendo anche altrove, ma sempre nelle realtà piccole e commercialmente non rilevanti. Alla massa arriva quasi sempre solo ques’estetica standardizzata, eredità della Pixar in gran parte. In tal senso attendo con curiosità di vedere come saranno i film animati prodotti da Netflix, in arrivo dalla seconda metà di quest’anno.

            Insomma… l’animazione disneyana ha storicamente puntato sempre avanti, ma seppur tecnicamente continui a farlo per il resto vedo un po’ di adagiamento sugli allori. E questo, insieme a una storia risibile e poco interessante, ha fatto sì che Ralph Spacca Internet sia uno dei pochi film del Canone a non avermi trasmesso quasi nulla, se non pochi sprazzi di cose scollegate qua e là.

            PS: alla fine le cose migliori stanno nella scena mid-credits (geniale sotto diversi punti di vista, sia come gag metanarrativa che come svolgimento) e in quella post-credits, con una trollata tipicamente internettiana che ha del geniale. ;D

            *

            cianfa88
            Diabolico Vendicatore
               (1)

            • ****
            • Post: 1401
            • SI...è Siena!
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Ralph Spacca Internet
              Risposta #20: Giovedì 10 Gen 2019, 16:32:04
              A me invece è piaciuto molto fin dall'inizio, non ci sono momenti di pausa o più deboli e trovo che la trama dell'amicizia sia stata ben sviluppata fin dall'inizio. Mi pare che il mondo di internet sia stato realizzato con arguzia e fantasia e credo che non sia stata una cosa per niente facile.

              Promosso a pieni voti per me, l'ho apprezzato più del primo e si eleva ad essere tra i migliori Disney del decennio (decennio fatto di grandi film tra l'altro).

              *

              Pato_Donald
              Sceriffo di Valmitraglia

              • ***
              • Post: 329
              • Novellino
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Ralph Spacca Internet
                Risposta #21: Giovedì 10 Gen 2019, 22:48:38
                Personalmente l'ho trovati un bel film ma in alcuni punti l'ho trovato un po' troppo infantile... Anche il fatto che Ralph chiamasse 'ragazzina' Vanellope un po' mi turbava
                100 punti per la gag su Merida!!!

                *

                Mr.Mxyzptlk
                Giovane Marmotta
                   (1)

                • **
                • Post: 178
                • Mix-Yez-Spit-Lik
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re:Ralph Spacca Internet
                  Risposta #22: Venerdì 11 Gen 2019, 14:24:29
                  Il film mi è piaciuto abbastanza, ma con parecchi dubbi e riserveXD

                  Si è già parlato degli aspetti tecnici, dell'ambientazione. Per molti versi è davvero molto ben riuscito, mi ha strappato un bel po' di risate, per le molte trovate ed è una critica genuinamente crudele alla rete, resa ottimamente a livello visivo, anche se Spielberg era già stato da quelle parti con Ready Palyer One.

                  Io mi voglio soffermare su questo:

                  Ralph 2 prende quello che avevi amato del primo, lo distrugge, ma non soltanto, te lo spalma in faccia violentemente, poi mentre sei chinato a raccogliere i pezzi, li prende a calci e ti urla, con la voce di Paulie in Rocky Balboa:

                  "PIANTALA DI VIVERE NEL PASSATO!!!"

                  Poi raccoglie i pezzi e li ri-assembla in qualcosa di nuovo e cerca garbatamente di spiegarti perché è meglio così. Ecco, io diciamo che ancora non sono convinto di tale spiegazione, ho bisogno di tempo per sedimentare e capire se il film mi è davvero piaciuto o no. Posso dire che per quanto riguarda l'aspetto emotivo è più difficile di quello che sembra. Non mira a metterti a tuo agio, come detto nella rece di Valerio, e per me vuole insegnarti la lezione a colpi di cinghia. Il che va oltre il semplice concetto di: "Gli amici non devono essere troppo appiccicosi!"

                  Secondo me poteva durare una mezz'ora meno, perché nella parte finale è un po' tirato per le lunghe considerando che se sei un minimo infarinato, capisci subito dove il tutto vuole andare a parare.

                  Alla fine ho aspettato tanto questo sequel, me lo sono anche goduto
                  Spoiler: mostra
                  ma probabilmente non guarderò più il primo con gli stessi occhi. Perché la chiosa finale con Ralph che guarda Vanellope che lo saluta da Sugar Rush la trovavo perfetta, questo seguito me l'ha letteralmente annientataXD Anzi in un certo senso ti fa quasi sentire in colpa, perché tu desideri in ogni momento che Ralph e Vanellope non si separino e che lei torni alla sala giochi con lui. Ti senti coinvolto e ti metti nei panni di Ralph, ma in ogni momento sei lì che vorresti dirgli: "Ma fermati!" - "Che cazzo fai?" - "Ma non lo vedi che quel coso strisciante trasuda male puro?" - "Non ti ha insegnato un cazzo Turbo?" - "Ma mollala un po' sta povera figliola!"


                  Credo che alcuni dei miei problemi derivino dal fatto che
                  Spoiler: mostra
                   nel primo i due hanno una confidenza quasi paterna, qui invece il tutto assume, appunto, dei tratti morbosi, ossessivi e disagevoli, trasformando Ralph in un bambinone ancor più che nel primo oltre che una vera palla al piede, facendoti capire che in sei anni non ha fatto quasi nulla per migliorare il suo status sociale o approfondire i suoi rapporti con gli altri abitanti della sala giochi (nonostante, come visto alla fine del film, lui abbia i mezzi per farlo, ma siccome Vanellope era il suo tutto, non ci ha mai provato sul serio). Poi è chiaro che la loro amicizia non è finita ma la malinconia ti assale comunque, nonostante alla fine sia più che giusto che lei non rimanga prigioniera in quell'unico cabinato per il resto della vita, solo per tenere la mano al suo "eroe" e che le distanze non contano.


                  Spoiler: mostra
                  Oltretutto qui, a differenza del primo, Ralph è totalmente in doglio con l'amica, se nel primo gli errori che fa nei suoi confronti sono in parte giustificati (chiunque di fronte a possibilità che potesse morire avrebbe fatto di tutto per impedirle di partecipare alla gara), qui pecca davvero troppo di egoismo e impulsività e non ti senti più dalla sua parte ad un certo punto, considerando che alla fine decide consciamente di distruggere giochi come un Turbo qualsiasi e quando, giustamente, la rabbia e l'esasperazione di Vanellope raggiungono l'apice, lui non ha scampo, deve subire tutto, senza sconti.


                  Diciamo che da una parte capisco perché il film sta dividendo tanto. Personalmente mi ha lasciato sentimenti contrastanti e devo capire ancora se è un bene o un male, se alcune trovate sono intelligenti o se altre sono product-placement nudo e puro oppure se le reazioni e le scelte di alcuni personaggi sono credibili ed umane oppure frutto di una scrittura pigra e asservite alla trama. Urge seconda visione.

                  Spoiler: mostra
                  PS: Sono un po' deluso di non aver visto più Felix e consorte a questo giro, l'idea di saperli alle prese con i bambocci di Sugar Rush era esilarante, ma si riduce a un paio gag, praticamente.

                  PPS: Che bello era l'orso Onofrio sullo sfondo in "Oh My Disney"?

                  PPPS: Il regista aveva parlato, tempo fa, di esplorare il fatto che Ralph e Felix potessero incontrare le loro versioni aggiornate, qui invece mettono in chiaro che il gioco non è mai diventato un "brand".

                   

                  Dati personali, cookies e GDPR

                  Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                  Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                  Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.