Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |

Mai come ora si sente il bisogno di una sacrosanta libertà intellettuale.....

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

    Scrivo questo post sulla scia delle polemiche susseguite al topic degli Sgrunt!
    Ma questo devo ammettere che è solo un semplice pretesto per affrontare un discorso più ampio su cui stavo riflettendo da tempo.
    Lo scrivo come una sorta di lettera aperta indirizzata a Paolo, in quanto master, ai moderatori, che hanno il complicato ruolo di supervisionare, ed agli utenti che partecipano attivamente alla vita sociale del forum.
    Tanti sono i punti ed i contenuti che vorrei trattare e quindi li dividero' in paragrafi....
    1) La forma : Come detto sulla scia del topic di ieri si sono susseguiti interventi e discussioni pacate e, a mio avviso (che sicuramente vale pari al niente), interessanti. Da uno spunto iniziale si sono cominciati a trattare vari temi che, con l'aiuto di tutti, sono sfociati anche nella filosofia (cosa rara in questi tempi di pizza e fichi...).
    I moderatori hanno deciso di "congelare" il topic in attesa di decisioni. Ma sarebbe stato più democratico ed elegante anticipare questa operazione con un post di spiegazioni. Non perché si debba dare conto ad uno piuttosto che all'altro, ma perché si sarebbe rispettato maggiormente il pensiero democratico.
    A questa operazione "improvvisa" (quanto magari giusta e giustificabile) da parte dei moderatori, prdqd ha aperto un topic nella sezione "Il sito del Papersera" per chiedere lumi in merito.
    Adesso ammetto per primo che la frenesia magari ha preso qualcuno, Hero of sky (che non mi sento di condannare solo perché magari aveva trovato spunti interessanti nella discussione che stavano "solleticando" la sua voglia di cultura), ma mi si consenta di dire che la risposta di piccolobush, al quale sottolineo la mia stima e la mia simpatia per le sue solite posizioni, non abbia brillato per educazione e diplomazia.
    Concordo pienamente di rispettare i ruoli, e confermo ancora una volta il difficile ed "infame" ruolo che spetta ai moderatori, ma una risposta del genere crea solo attriti inutili e malcontento (neanche poi tanto celato...).
    Sembra quasi come quei ristoranti che si vedono in Cucine da incubo di Cannavacciuolo, dove i ristoratori poco portati per gli affari invitano i clienti a frequentare altri ristoranti nel momento in cui qualcuno di essi si permette di protestare o di avere posizioni differenti rispetto al titolare stesso.
    Imprenditorialmente questa non è mai la soluzione giusta. Porta solo danni di immagine al locale ed il proliferare di impressioni negative da parte degli altri avventori.
    Questo forum, sin da quanto lo frequento, ha sempre brillato per una gestione molto democratica di tutto (esempio lampante sono i messaggi pubblicati in modo immediato e senza censura preventiva). Essere invece così fermi e categorici invitando, sicuramente come provocazione estrema, un utente ad abbandonare il forum non giova a nessuno.
    Non giova al forum stesso ed alla sua crescita, non giova alla nostra coesione interna e non giova allo sviluppo di temi e contenuti specifici.
    A questo mi lego per aprire il punto numero
    2) I Contenuti : Troppo spesso si sentono voci interne al forum che invogliano, spronano e stigmatizzano gli utenti ad essere più partecipi ed utili allo sviluppo di temi interessanti ed utili alla comunità.
    Ma altrettanto si deve sottolineare, a mio avviso, che sempre più spesso le discussioni che attirano e fanno sì che la comunità interagisca stiano diventando dei tabù.
    Troppo spesso si sta attivando una "censura" su topic in cui gli utenti si ritrovano per parlare ed esporre le proprie posizioni.
    Logicamente non voglio dire che tutti gli interventi siano meritori e che centrino il punto in questione, ma mettere "un bavaglio" a tutti, poiché qualcuno si è macchiato di posizioni troppo estreme, mi sembra poco giusto.
    Con questo modo di fare credo che si portino anche gli utenti a partecipare sempre meno alle discussioni. E questo si vede anche dal numero di interventi in diminuzione, dal numero di utenti sempre meno attivi (al limite ormai solo di lurkare) e dal numero inferiore di topic aperti.
    E non mi sento di dare torto a nessuno. Questo perché non è mai entusiasmante partecipare ad una discussione, scriverci dei post, infilarci all'interno contenuti che magari toccano chi li scrive anche a livello emotivo, "perderci" giornate intere per seguirle e poi ritrovarsi la sera con un topic chiuso o "mutilato".
    E non sto parlando solo del caso specifico del topic denominato ormai "delle puzzette".
    Trovo che questa sempre più frequente limitazione del pensiero democratico sia da ricercarsi anche in quelle cose che mi portano ad aprire il punto numero
    3) Le limitazioni : Ormai tanti, troppi sono gli argomenti che è meglio non toccare, menzionare, commentare....
    Ogni settimana si vedono nuovi motivi che limitano la libertà di pensiero di tutti gli utenti.
    Io per primo credo che la troppa libertà di pensiero sia diventata una scure sulla testa dell'umanità. Ma a questo ci sono sempre dei piccoli accorgimenti, delle piccole modifiche che si possono attuare.
    Mentre ormai il nostro forum sembra sempre più dover sottostare alla volontà, al pensiero di troppe teste esterne al forum stesso.
    Non vorrei essere o risultare troppo roboante ma mi verrebbe da dire che come i social sono diventati lo specchio dei nostri tempi, noi stiamo diventando lo specchio dei social.
    Troppe volte sembra che le nostre discussioni, le nostre chiacchierate debbano tener conto delle opinioni altrui, del bisogno opprimente di  non risultare indigesti a troppe persone.
    Questo strano processo sta creando una sorta di immobilismo interno al forum (basti guardare il "gelo" che è calato da stamattina nel forum con tanti utenti che sembrano "imbarazzati" o bloccati nel non saper cosa o che fare).
    A lungo andare queste limitazioni, insieme ad altri fattori, hanno portato alla perdita di troppe voci all'interno del coro: non voglio rivangare il passato ma utenti come Monkey, l'Avvocato, Nubulina, Generale Westcock e non ultimo Gancio, anche se per un breve periodo (fortunatamente), hanno preferito diciamo auto-escludersi per idee divergenti.
    Ma ricordo bene che troppo spesso queste idee sono scaturite da eventi accaduti per persone estranee, o quasi, al forum.
    Quindi io invocherei, nel mio piccolo, un maggiore ritorno a quella autonomia intellettuale e morale che da sempre è un fondamento di questa comunità di persone.
    Noi non siamo stipendiati da nessuno, non abbiamo legami con alcun ente ufficiale della Panini (o di altre case editrici) e quindi abbiamo il sacrosanto diritto di rivendicare le nostre idee e di difendere la nostra libertà di pensiero. Sempre sicuro che questa non scaturisca nella maleducazione, che non si basi sulle dicerie e su posizioni preconcette.
    Insomma tutto ciò per dire che noi dovremmo guardare più al nostro orticello, a come lo coltiviamo e a gustarci i frutti che ci offre.
    Piuttosto che stare a pensare a quei vecchietti pensionati (è una similitudine, a scanso di equivoci) che restano a guardare e a giudicare l'operato degli altri. Magari pretendendo anche che questi altri tengano sicuramente in considerazione le loro voci.
    Anche perché se il Washington Post si fosse preoccupato di cosa avessero pensato i politici ed i potenti di allora non avrebbe mai scoperchiato lo scandalo Watergate facendo la storia degli Stati Uniti d'America.....
    Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

      Vabbo. Facciamo una cosa bellissima:

      Oltretutto che ci stressiamo da morire stando appresso a una marea di gente che non si sa comportare civilmente, siamo continuamente subissati da critiche di ogni genere.
      Continuamente. Anche con le ferite aperte quando forse sarebbe il caso di lasciar perdere.

      Parlo a mio nome, ma credo che forse allora sia il caso, data la nostra palese incapacità, che il forum possa moderarlo qualcun altro.

      Interpretatelo pure come un messaggio di dimissioni.
      Tanti saluti.

        Vabbo. Facciamo una cosa bellissima:

        Oltretutto che ci stressiamo da morire stando appresso a una marea di gente che non si sa comportare civilmente, siamo continuamente subissati da critiche di ogni genere.
        Continuamente. Anche con le ferite aperte quando forse sarebbe il caso di lasciar perdere.

        Parlo a mio nome, ma credo che forse allora sia il caso, data la nostra palese incapacità, che il forum possa moderarlo qualcun altro.

        Interpretatelo pure come un messaggio di dimissioni.
        Tanti saluti.

        Se è questo il succo che hai tratto dal mio messaggio due sono le cose: o hai un nervo scoperto che involontariamente ho toccato o mi sono spiegato male io (ma male male).
        Innanzitutto ho riconosciuto, come faccio sempre, i meriti di voi moderatori che, gratis (tocca sottolinearlo), vi prendete tanti impegni e responsabilità.
        Poi ho chiaramente detto che il vostro è un compito non facile e che, detta tutta, non vi invidio affatto.
        Il mio non voleva e non vuole essere un messaggio di critiche al vostro operato ma uno sprone, un invito a migliorare la vita sociale del forum.
        Se poi la vogliamo buttare in caciara questo è un altro discorso.
        Dire che ti dimetti, poi per considerazioni mie che sono importanti quasi come lo zero, non mi sembra né la soluzione adatta, né un invito che mai nessuno ti abbia fatto.
        Io, come te, dico queste cose per poter vivere meglio il forum.
        Non sei d'accordo anche tu, e dovrai ammetterlo in tutta la tua sincerità, che le limitazioni che si vanno via via creando siano sempre maggiori ?
        Ora per "paura" di urtare questo, ora per essere strenuamente " politicamente corretti" verso quello....
        Non credi che ci dovremmo riappropriare della nostra centralità di pensiero ?
        Se credi che possano essere utili e che non siano domande campate in aria aspetto fiducioso le tue risposte.
        Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

        *

        Vito65
        Cugino di Alf
           (4)

        • ****
        • Post: 1224
        • ex Generale Westcock
          • Offline
          • Mostra profilo
           (4)
          Non avrei mai pensato di scrivere più su questo forum: lo consulto spesso per tenermi aggiornato sulle pubblicazioni disneyane, questo sì, ma non ho mai più avuto intenzione di scrivere alcunchè. Ho letto oggi quasi per caso il post di Luciochef qui sopra (chissà poi se le cose avvengono per caso!) e mi sono quasi commosso per essere stato da lui ricordato e menzionato: mio padre avrebbe detto che è l'età che avanza.
          Hai fatto centro in tutti i punti che hai toccato, Lucio.
          Ti faccio pubblico attestato della mia stima per quello che dici e per come lo esprimi.
          « Ultima modifica: Giovedì 21 Giu 2018, 20:31:49 da Generale Westcock »

            Non avrei mai pensato di scrivere più su questo forum: lo consulto spesso per tenermi aggiornato sulle pubblicazioni disneyane, questo sì, ma non ho più avuto intenzione di scrivere alcunchè. Ho letto oggi quasi per caso il post di Luciochef qui sopra (chissà poi se le cose avvengono per caso!) e mi sono quasi commosso per essere stato da lui ricordato e menzionato: mio padre avrebbe detto che è l'età che avanza.
            Hai fatto centro in tutti i punti che hai toccato, Lucio.
            Ti faccio pubblico attestato della mia stima per quello che dici e per come lo esprimi.

            Generale non immagini il piacere di risentirti sul forum.
            La mancanza tua, come di tanti altri, la si sente nella presenza, nei contenuti.
            Non che i tanti altri presenti, o giunti in seguito, siano meno validi ma perché il bello di questo forum è l'arricchimento che deriva dalla presenza di tutti, nessuno escluso.
            Se questo mio post è servito a farti ritornare, spero fortissimamente, in pianta stabile su questo forum sarò un uomo felice questa sera.
            E poi credimi che qualunque età noi abbiamo, qualunque dissapore possiamo aver vissuto con altri utenti non esiste nulla di insuperabile.
            La vita è già troppo breve e amara per rovinarcela con queste quisquilie e pinzellacchere (come diceva il Principe De Curtis al secolo Totò).
            Ti dirò di più: l'orgoglio è uno dei sentimenti più sopravvalutati dall'uomo...
            Quindi anche se il tuo grado ti pone al di sopra di tutti ti ordino  ;D ;D di starmi a sentire e di riprendere le buone e vecchie abitudini.
            Che fanno sempre bene al cuore !
            Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

              Onestamente dopo 15 anni che mi spendo (per quel poco che posso) per questo progetto, francamente non mi va più di avere a che fare con gente che non sa fare nemmeno 2+2.
              Per ora mi fermo qui.
              Appena Paolo mi toglie dai moderatori e scompare la relativa dicitura nel profilo, risponderò a tutti. Preferisco farlo da utente qualsiasi, visto che ho la massima stima di tutti gli altri che si sobbarcano questo compito e non voglio inguaiarli ancora di più facendolo mentre ricopro una carica "ufficiale"
              « Ultima modifica: Giovedì 21 Giu 2018, 20:49:12 da piccolobush »

                Piccolobush non capisco questa tua risposta piccata.
                Per quello che penso di voi moderatori ti rimando alla risposta data a Gumi, anche per non essere ripetitivo.
                Non capisco perché questo invito al dialogo sia stato preso con estremo nervosismo.
                Se si è arrivati a queste posizioni, soprattutto da parte vostra, significa che qualcosa che cova sotto la cenere è presente. E l'unico modo di risolvere le cose sta nel parlarne.
                Con calma, esponendo ognuno le proprie opinioni  e le proprie posizioni.
                Sempre con l'intento di arrivare ad un bene comune superiore...
                Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                  Ragazzi (mi riferisco in particolare a Piccolobush e a Gumi), capisco il nervosismo, ma vi pregherei (e penso di parlare a nome di gran parte del forum) di pensarci bene prima di prendere decisioni drastiche. Piccolobush tu peraltro credo che sei l'unico rimasto della prima generazione di moderatori (Grrodon, Warren, Gorthan...) o almeno l'unico rimasto attivo, e sarebbe davvero un peccato gettare la spugna. Io ho visto un po' tutte le stagioni del forum: nella sua storia ha attraversato crisi anche gravi, ma sono d'accordo che la china che ha preso da un po' di tempo a questa parte sia potenzialmente molto pericolosa. Ma non è colpa tanto del forum, quanto della piega che più in generale hanno preso i social network da un po' di tempo a questa parte, come qualche tempo fa rilevò Grrodon in un bellissimo intervento. L'epoca d'oro dei forum è finita, con l'avvento di Facebook, Twitter ecc. e noi come la maggior parte dei forum non siamo riusciti a reagire a questo stato di cose, finendo per essere aspirati nel vortice. Se davvero teniamo al Papersera, e non metto in dubbio che qui ci teniamo tutti, penso che gesti estremi come quelli che ho appena letto siano davvero da evitare. Se qualcuno sente il bisogno di prendere una pausa di riflessione dal proprio ruolo o dal forum è giusto che lo faccia. Ma qui (forse esagero) c'è in gioco il destino di uno dei forum più belli che esistano: facciamo un bel respiro, esaminiamo la nostra coscienza, e agiamo di conseguenza!
                  W la Disney e Dumas!
                  EFFEGGI

                  *

                  Paperinika
                  Imperatore della Calidornia
                  Moderatore
                     (10)

                  • ******
                  • Post: 10238
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (10)
                    Se è questo il succo che hai tratto dal mio messaggio due sono le cose: o hai un nervo scoperto che involontariamente ho toccato o mi sono spiegato male io (ma male male).
                    Luciano, il nervo scoperto lo abbiamo tutti noi moderatori.
                    Perché moderiamo poco e sbagliamo. Moderiamo troppo e sbagliamo. Non moderiamo e sbagliamo lo stesso, perché poi succede il caos, come nel famoso topic che è stato per ora nascosto.
                    Dobbiamo pure giustificare ogni singola azione di moderazione perché altrimenti urtiamo la libertà di espressione, mente invece la libertà di Paolo di mettere poche e semplici regole di buon senso a casa sua sembra essere per un sacco di gente una richiesta fuori da ogni logica, il che, francamente, è inconcepibile.

                    Senza contare che nessuno ci paga per farci il sangue amaro a vedere il Papersera ridotto al rango "forum di criticoni".
                    Per migliorare lo stato attuale serve senza dubbio una qualche riorganizzazione (cosa che è sempre più argomento di discussione tra noi e, come puoi ben immaginare, non di risoluzione immediata), ma bisogna ripartire anche e soprattutto da un'utenza che abbia un minimo di considerazione del fatto che quello che si scrive ha sempre un peso, una conseguenza e un effetto sull'intero ambiente.
                    Invece, al posto di discutere di quello che ci ha portato su questo forum (i fumetti Disney), si continua a teorizzare di complotti, magagne, teorie che non stanno né in cielo né in terra, e polemiche sul perché questo o quell'altro argomento si possa affrontare o meno.
                    Senza alcun rispetto di chi, invece, impiega il suo tempo libero cercando di mantenere questo forum un posto piacevole.
                    Sì, tempo libero, perché ieri eravamo tutti impegnati (io ho recuperato tutto il bailamme della giornata alle 22:30 dopo il lavoro) e non abbiamo avuto modo di arginare per tempo quel benedetto topic, che sembra che nasconderlo sia stata un'offesa imperdonabile.
                    Mi dispiace, ma non funziona così.
                    Per cui capisco benissimo gli sfoghi di Matteo e Gianni.
                    Chi ce la fa fare di buttar sangue per chi, nonostante le reiterate richieste di attenersi ad un minimo di buon senso, continua a considerare questo posto come una terra di nessuno dove deve essere tutto permesso?

                    P.S. Nel tuo sfogo non hai tutti i torti neanche tu, però come tempismo, senza offesa, ma lasciati dire che c'è molto da lavorare...

                      Valentina lasciami dire che con questo tuo intervento, sommato a quello di Gumi e piccolobush, sembra di intravedere una "caccia alle streghe" che esiste solo nelle vostre fantasie.
                      Frequento tutti i giorni il forum e non ricordo, almeno da 2 anni a questa parte, degli utenti che abbiano pubblicamente condannato il vostro operato.
                      Ci sono stati screzi ma sono più da ricondurre a dinamiche tra utenti che a proteste vere e proprie nei confronti del vostro lavoro.
                      Come detto giustamente da Doctor Einmug delle piccole falle ci sono e non sono da sottovalutare. Parlando e cercando soluzioni democratiche si può arrivare ad obiettivi positivi per tutti.
                      Ti rispondo poi su alcuni punti, non per far polemica (anche per la stima che sai nutro nei tuoi confronti), ma per puntualizzare alcune cose.

                      mente invece la libertà di Paolo di mettere poche e semplici regole di buon senso a casa sua sembra essere per un sacco di gente una richiesta fuori da ogni logica

                      Questa frase letta come è scritta permettimi ma è sbagliata.
                      Paolo ha il merito incommensurabile di aver creato e di gestire ancora questo spazio libero dedicato a tutti gli appassionati del mondo Disney. Ma in quanto creatore di un forum pubblico è ovvio che, in parte, abbia affidato questa sua creatura nelle mani virtuali di tutti. Quindi dire "a casa sua" è anacronistico.
                      E poi ammetto di conoscere pochissimo Paolo, sicuramente molto meno di tutti voi, ma per quel poco tempo che ho avuto il piacere di parlarci mi sembra, anzi sono sicuro, sia una persona talmente illuminata da non ritenere questo forum solo "casa sua". Insomma non mi sembra il tipo alla Alberto Sordi che dice: " Io sono io e voi non siete 'nca..."!

                      Senza contare che nessuno ci paga per farci il sangue amaro a vedere il Papersera ridotto al rango "forum di criticoni".

                      Ecco la frase che io sto cercando di stigmatizzare da stamattina.
                      Vedere il Papersera ridotto a "forum di criticoni"?
                      E da chi ?
                      A quali persone il forum deve dare conto se non al suo creatore e agli utenti che lo formano ?
                      Perché noi dobbiamo piegare le nostre idee, i nostri giudizi a seconda di cosa pensano gli altri ?
                      Se questa mentalità sarà quella che ci muove e ci muoverà in futuro non diventeremo poi tanto diversi da quella stampa clientelare che supporta questo o quel gruppo di potere e che non osa contrastarne le posizioni.

                      e non abbiamo avuto modo di arginare per tempo quel benedetto topic, che sembra che nasconderlo sia stata un'offesa imperdonabile.

                      Visto che ci troviamo in argomento ci potreste spiegare quali siano i messaggi talmente sovversivi contenuti in quel topic ?
                      Lo stavo seguendo e, al netto di qualche sparuta critica alla rubrica e a chi l'abbia curata, non mi sembra si sia crocifisso nessuno e non si sia sfociati nella maleducazione o nel malcostume....

                      Chiudo dicendoti che il tempismo invece lo trovo perfetto.
                      In tanti riconosciamo la presenza di problemi e nessuno incolpa voi o altri di averli creati o di non saperci mettere una pezza.
                      Ma esistono.
                      Doctor Einmug, e prima di lui sia Grrodon che V, hanno sottolineato che il proliferare dei social abbia creato delle crepe nel sistema. Ma non solo in questo forum, in tutti.
                      Anzi questo forum è uno di quelli che ha tenuto e tiene meglio botta. Ma non ammettere che ci siano delle dinamiche interne TROPPO dettate e influenzate dai social significa mettere la testa sotto il terreno come gli struzzi.
                      Io di soluzioni da attuare con una bacchetta non ne ho e non ne vedo. Ma il parlarne in modo democratico potrebbe aiutare a migliorare tutto e tutti.
                      Forse la mia posizione è così convinta (ma non intendo per forza giusta o sensata) perché non ho rapporti con nessun social e quindi non ne vengo influenzato.
                      Ma credetemi che per chi non pratica i social, ed ammetto di essere io uno degli alieni nel mondo attuale, vedere che ogni cosa debba essere cambiata, corretta o cassata perché si siano alzati dei polveroni o dei plotoni di esecuzione su internet mi sembra proprio da matti.....
                      Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                      *

                      Pacuvio
                      Imperatore della Calidornia
                      Moderatore
                         (8)

                      • ******
                      • Post: 11806
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (8)
                        Anzi questo forum è uno di quelli che ha tenuto e tiene meglio botta. Ma non ammettere che ci siano delle dinamiche interne TROPPO dettate e influenzate dai social significa mettere la testa sotto il terreno come gli struzzi.
                        Io di soluzioni da attuare con una bacchetta non ne ho e non ne vedo. Ma il parlarne in modo democratico potrebbe aiutare a migliorare tutto e tutti.
                        Forse la mia posizione è così convinta (ma non intendo per forza giusta o sensata) perché non ho rapporti con nessun social e quindi non ne vengo influenzato.
                        Ma credetemi che per chi non pratica i social, ed ammetto di essere io uno degli alieni nel mondo attuale, vedere che ogni cosa debba essere cambiata, corretta o cassata perché si siano alzati dei polveroni o dei plotoni di esecuzione su internet mi sembra proprio da matti.....

                        Caro Lucio, rispondo al volo solo a questo punto data l'ora tarda, perchè domani non so quando potrò farlo e probabilmente nel frattempo la discussione sarà andata avanti.

                        Come Paperinika, ieri ho dovuto recuperare soltanto in differita tutto ciò che è successo, quindi mi limito a lasciare la parola a chi ha moderato e ritenuto giusto purificare il topic, pur con l'enorme amarezza per le doppie dimissioni di Gumi e piccolobush. Per quanto riguarda la stringa che ho quotato, personalmente capisco bene il tuo sfogo che ha tante ragioni, ma posso dirti (presumo anche a nome di altri) che uno dei principali motivi per cui a volte siamo condizionati dalle voci dei social non è quello dell'assoggettarci agli autori che ci leggono, ma quello di mantenere e difendere il buon nome della giovane e sin qui ancora mai nominata Associazione Papersera, cercando che non rischi di venire accomunata agli occhi della gente appassionata e non (alla quale vengono riportate opinioni sul nostro conto tramite il semplice passaparola, subendo l'antipatico vizio di fare di tutta un'erba un fascio) a tutto ciò che viene detto spesso in piena in libertà sul forum, tra i pochi pro e i tanti contro del caso.

                        Questo perchè sempre Paperinika diceva che al momento siamo in piena fase di riorganizzazione, quindi finchè non riusciremo a scindere dall'idea popolare il Forum dall'Associazione, operazione quantomai complessa, per il bene comune al primo campanello di allarme sarebbe saggio automoderarsi e fare buon viso a cattivo gioco in certe situazioni, comprendendo ogni tipo di scelta fatta dallo staff, per non vanificare per esempio gli sforzi compiuti con gli eventi divulgativi in giro per l'Italia e la stessa produzione del Premio Papersera, nostro fiore all'occhiello ormai targato "Associazione Papersera" pure in copertina.

                        A tal proposito, indipendentemente dal torto o dalla ragione nello specifico, ricordiamoci qual è il motivo per cui l'ultimo premiato non ha voluto ritirarlo...

                          Mannaggia al lavoro che mi ha impedito di leggere il già leggendario topic delle scorregge. Comunque tra dimissioni, litigi, recriminazioni e post su bacheche facebook di autori, mi sembra che la situazione stia sfuggendo di ano, pardon, di mano.
                          « Ultima modifica: Venerdì 22 Giu 2018, 08:13:43 da Manuel Crispo »

                            che uno dei principali motivi per cui a volte siamo condizionati dalle voci dei social non è quello dell'assoggettarci agli autori che ci leggono, ma quello di mantenere e difendere il buon nome della giovane e sin qui ancora mai nominata Associazione Papersera,

                            Roberto ti assicuro che ho capito benissimo il perché si è alle volte "condizionati", come dici tu, nel moderare.
                            Ma permettimi di dirti che la giovane Associazione Papersera non ha bisogno di essere difesa, o almeno non dovrebbe essere questo il nostro compito.
                            Paolo Castagno è una persona seria, illuminata e meritoria nel campo dei fumetti tanto quanto altre figure dell'editoria italiana. Dico questo con la massima trasparenza. Io non devo ottenere nulla da lui e non gli devo niente tranne che la mia riconoscenza e la mia enorme stima per aver creato questa "casa comune".
                            I progetti portati avanti da Paolo, con l'aiuto di tanti altri come voi moderatori, come Alfonso, come Nunziante, come Camera nove, come Michelini (e mi dispiace se ho involontariamente peccato nel dimenticare di menzionare qualcuno) non hanno bisogno di essere difesi dalle accuse di nessuno.
                            Sono progetti meritori che non devono e non possono essere mischiati con le opinioni tratte dal forum. E chi lo fa, lo fa di proposito ed in malafede !
                            Quanto all'associazione Papersera questa poi non dovrebbe neanche essere menzionata da chi cerca in modo poco carino del consenso popolare spiccio sui social.
                            Andassero a domandare alle centinaia di bambini coinvolti nelle esperienze di aggregazione socio-culturale che patrocina l'Associazione se questa è una cerchia di svitati o criticoni.
                            Alla fine della fiera quello che restano sono i fatti e non le chiacchiere. E l'Associazione di fatti ne fa tanti. E tutti meritori sia a livello morale (con la conseguente gioia vista negli occhi dei bambini presenti negli eventi menzionati sopra) che a livello di considerazione pubblica (non ultimo il caso del Tg postata da Piccola Pker).
                            Non lo dico per sviolinarci da soli, anche perché chi si loda si inbroda..., ma perché questi sono i fatti puri e chiari.

                            per il bene comune al primo campanello di allarme sarebbe saggio automoderarsi e fare buon viso a cattivo gioco in certe situazioni, comprendendo ogni tipo di scelta fatta dallo staff, per non vanificare per esempio gli sforzi compiuti con gli eventi divulgativi in giro per l'Italia e la stessa produzione del Premio Papersera, nostro fiore all'occhiello ormai targato "Associazione Papersera" pure in copertina.

                            Sull'automoderarsi mi trovi in perfetta sintonia.
                            Io non sono e non voglio passare per il capopopolo.
                            Io non sono il Masaniello (anche per la fine che ha fatto... ;D) che vuole sovvertire l'ordine precostituito.
                            Io stesso, anche non avendone potere alcuno, ho richiamato all'ordine coloro che avevano, a mio parere, esagerato in un commento.
                            E come me lo fanno spesso tanti altri utenti, oltre ovviamente a voi moderatori.
                            Quindi qui non si mette in dubbio il fatto di dover essere corretti nella forma, educati nell'esposizione e concreti nelle idee (cose elementari da capire) ma si vuole chiarire che non sempre ci si deve scusare o prostrare ai piedi di chi può sentirsi offeso. Anche perché nel momento in cui ci si mette in gioco con un lavoro pubblico è palese che si possa andare incontro ad opinioni non esaltanti sul proprio operato.
                            Sempre che queste siano veritiere, non basate sul preconcetto e poste con il giusto garbo.

                            tal proposito, indipendentemente dal torto o dalla ragione nello specifico, ricordiamoci qual è il motivo per cui l'ultimo premiato non ha voluto ritirarlo...

                            A tal proposito ce ne ricordiamo e ne abbiamo preso atto.
                            Ma a tal proposito ricordiamo anche il perché tanti altri autori, da 10 anni a questa parte (non ultimo anche Mottura per la parte grafica), lo hanno accettato in modo caloroso.
                            Significa che pur con i nostri difetti (e vorrei capire chi non ne ha) ci vengono riconosciuti i meriti di amore, passione e profonda dedizione al fumetto che ci muovono in tutte le attività portate avanti.
                            Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                              Da quando il forum sta "decadendo"

                              E già partiamo male. Se anche voi giovanissimi cominciate a parlare come gli anziani di decadentismo e del famoso "si stava meglio una volta" siamo messi proprio male. Ma non come fruitori di un forum ma come popolazione mondiale....

                              L'epoca d'oro del forum e' finita.
                              Magari fossimo a 15 anni fa, agli albori.
                              Spero che per tutti questo sia uno spunto di riflessione.

                              L'epoca d'oro del forum ?
                              E che significa ??
                              Non esistono epoche d'oro o meno. Esistono epoche che possono essere vissute e migliorate da chi le vive.
                              Il nostro intento, di tutti, deve essere quello di migliorare le cose discutendo, parlando e confrontandoci. Ma con idee reali e positive. Non quello di lamentarci che non esistano più le "epoche d'oro". Perché altrimenti diciamo anche che la frutta non ha più il sapore di una volta, che non esistono più le mezze stagioni ed abbiamo fatto la raccolta di dichiarazioni sulla filosofia spicciola.
                              Invece di pensare a 15 anni fa, agli albori pensiamo al futuro di questo forum.
                              Perché se non siamo capaci di migliorare il futuro del forum allora significa che questo è il presente "decadente" che ci meritiamo.
                              Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                                Invece di pensare a 15 anni fa, agli albori pensiamo al futuro di questo forum.
                                Perché se non siamo capaci di migliorare il futuro del forum allora significa che questo è il presente "decadente" che ci meritiamo.
                                E lasciami dire che anteporre, almeno con queste modalità, il bene dell'"Associazione Papersera" al bene del forum mi sembra un atteggiamento piuttosto miope. Forse, come hanno detto alcuni moderatori, non è il momento di fare polemiche e il mio messaggio risulterà intempestivo, ma devo dirlo: l'Associazione è stata possibile grazie al successo e al prestigio che ha raggiunto questo forum. Imbavagliare discussioni come quella del topic "delle puzzette" (che io ho letto almeno per le prime 2 pagine, e non c'era motivo di censurarla), incentivando malumore e scontento (del tutto giustificati) fra molti utenti, e alimentando polemiche anche fra gli autori e sui social da quello che è stato detto (qualche volenteroso può riportare qui quanto è stato scritto in altri lidi?) non aiuterà in alcun modo l'Associazione, magari il contrario, tenetelo ben presente. O almeno questo è quello che penso io.

                                EDIT: Oh non fraintendetemi non voglio colpevolizzare Paolo ed i moderatori eh.
                                « Ultima modifica: Venerdì 22 Giu 2018, 09:50:05 da Doctor Einmug »
                                W la Disney e Dumas!
                                EFFEGGI

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.