D
Disney Noir  (Letto 4082 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Tapirlongo Fiutatore
  • Gran Mogol
  • ***
  • 207
  • Post: 534
  • Grande amante dei tartufi...
    • Online
    • Mostra profilo
    • Quelli che amano il fumetto
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #30 il: Domenica 8 Lug 2018, 18:35:52 »
Segnalo che nella ristampa di Anderville nel primo numero, il cognome della fidanzata di Sonny Mitchell, Vera Ackerman, è stato cambiato in... CASPARY! Chissà come mai

Grazie di tutto, Rodolfo!

Il blog della Nona Arte: https://quelli-che-amano-il-fumetto.webnode.it
Torna su

Topdetops
  • Diabolico Vendicatore
  • ****
  • 455
  • Post: 1832
  • Assente dal 15/07/2018 al 21/07/2018.
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #31 il: Lunedì 9 Lug 2018, 08:49:19 »
Preso il primo e letto tutto d'un fiato in riva al lago.
A parte l'impaginazione pessima (le prime 30-32 pagine si sono completamente staccate dal resto dell'albo) l'albo non e' male.
Resta da capire perchè abbiano cambiato il nome di Vera Ackerman.
Assente dal 15/07/2018 al 21/07/2018.
Torna su

Jet McQuack
  • Brutopiano
  • *
  • 24
  • Post: 52
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase
   (1)

Re:Disney Noir
« Risposta #32 il: Lunedì 9 Lug 2018, 11:00:13 »
Abituati allo sciacquatissimo Topolino Panini fa impressioni leggere storie del genere, pubblicate neanche vent'anni fa. Più ancora di MMMM è notevole che la storia di Miss Torple, pubblicata all'inizio sul più "infantile" Minni & company, racconti senza giri di parole di un tentato omicidio.
La testata non è economicissima, ma tra redazionali, storie poco ristampate e la presenza dell'integrale di MMMM per me vale la spesa.
Torna su

Lucandrea
  • Sapiente Ciminiano
  • ******
  • 2391
  • Post: 8324
  • Appassionato lettore
    • Online
    • Mostra profilo
    • Usatoblog
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #33 il: Lunedì 9 Lug 2018, 19:20:01 »
Il primo numero mi ha convinto tra buoni e nutriti redazionali e la ristampa di MMMM. Nel leggere i prossimi volumi noto dei numeri sottotono ma penso che in definitiva questa sia una buona trovata editoriale
17 Aprile 1993: inizio di una passione

Usatoblog
Torna su

Generale Westcock
  • Ombronauta
  • ****
  • 520
  • Post: 958
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #34 il: Lunedì 9 Lug 2018, 23:23:48 »
Resta da capire perchè abbiano cambiato il nome di Vera Ackerman.
Adesso vado a memoria, ma mi sembra che anche negli albi originali sia presente l'alternanza dei due cognomi per la Vera in questione.
Torna su

Grandeboomerang
  • Brutopiano
  • *
  • 19
  • Post: 27
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase
   (1)

Re:Disney Noir
« Risposta #35 il: Martedì 10 Lug 2018, 00:16:38 »
Segnalo che nella ristampa di Anderville nel primo numero, il cognome della fidanzata di Sonny Mitchell, Vera Ackerman, è stato cambiato in... CASPARY! Chissà come mai

Gli è come nei volumi Panini della Omnibus. Quello era il primo cognome di Vera, diciamo il nome in fase di lavorazione, corretto poi in Ackerman nella prima edizione di "Anderville" e "The link" su MMMM 0 e 1.

Perché in queste ristampe successive l'Ackerman non ci sia è cosa che ignoro: se tutto andrà come sugli Omnibus, s'avrà il regolare Ackerman da "Estrelita" in poi.

Credo d'aver visto discutere la cosa, peraltro, già in altra sezione del forum... Ma non so se la saprei ribeccare...
Torna su

Generale Westcock
  • Ombronauta
  • ****
  • 520
  • Post: 958
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #36 il: Martedì 10 Lug 2018, 23:28:48 »
Abituati allo sciacquatissimo Topolino Panini fa impressioni leggere storie del genere, pubblicate neanche vent'anni fa. Più ancora di MMMM è notevole che la storia di Miss Torple, pubblicata all'inizio sul più "infantile" Minni & company, racconti senza giri di parole di un tentato omicidio.
La testata non è economicissima, ma tra redazionali, storie poco ristampate e la presenza dell'integrale di MMMM per me vale la spesa.
Il commento che ho qui sopra quotato è quello che mi ha indotto a comprare l' albo, e non me ne sono pentito: la storia di apertura è un vero gioiello, che merita l' acquisto, ed anche la seconda è una buona storia. Discorso a parte merita Anderville, che già possedevo, e che entra quasi di diritto in una collana noir: è un bene che le storie di  MMMM vengano conosciute e diffuse il più possibile.
Torna su

Jet McQuack
  • Brutopiano
  • *
  • 24
  • Post: 52
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #37 il: Mercoledì 11 Lug 2018, 08:58:07 »
Mi fa piacere! Io aspettavo da tempo una ristampa di MMMM, che non possiedo (per vari motivi ho deciso di lasciar perdere la Omnibus). Anche se a giudicare dalle anteprime disponibili non tutti i prossimi numeri conterranno storie eccezionali secondo me è un'ottima collana, perfetta come lettura estiva.
Torna su

yugs
  • Evroniano
  • **
  • 18
  • Post: 126
  • Novellino
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase
   (1)

Re:Disney Noir
« Risposta #38 il: Mercoledì 11 Lug 2018, 11:38:44 »

Il formato è piccolino, appena più grande di un Topolino se la vista non m'inganna.
Carta liscia di discreta qualità, non patinata.
Copertina in brossura con disegno e titolo "lucidi".
Tre articoli a commento: due piuttosto brevi, che precedono la seconda e la terza storia (MMMM), e un'introduzione un po' più ricca che presenta la collana e inquadra la Christie e i suoi personaggi, con tanto di disegni e foto.

per 6,90 € potevano sforzarsi di farla di dimensioni pari a UACK, con copertina cartonata. Le storie di MMMM su pagine cosi piccole mi sa che perderanno in grafica.
"Quando il gioco si fa duro.... io vorrei essere da un'altra parte!" (PK)
Torna su

paolobar
  • Cugino di Alf
  • ****
  • 447
  • Post: 1234
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #39 il: Mercoledì 11 Lug 2018, 23:13:16 »
La collana merita, il prezzo è alto e lo sconto 'abbonamento' è disponibile solo per gli abbonati all'espresso (...ma perché dico io? e gli abbonati ai quotidiani cui è allegato? che sono una sfilza...). Comunque l'ho 'riservato' dal mio edicolante di fiducia.
Torna su

Generale Westcock
  • Ombronauta
  • ****
  • 520
  • Post: 958
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #40 il: Mercoledì 11 Lug 2018, 23:46:52 »
Le storie di MMMM su pagine cosi piccole mi sa che perderanno in grafica.
Ma no, in realtà no.
Torna su

Hero of Sky
  • Pifferosauro Uranifago
  • ***
  • 116
  • Post: 482
  • Non chiamarmi Paperino, chiamami Vendetta!
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #41 il: Venerdì 13 Lug 2018, 13:42:04 »
Anche in La Nera di Topolino il cognome era Caspary
Torna su

Maximilian
  • Dittatore di Saturno
  • *****
  • 1083
  • Post: 2807
  • Ja... Der Amerikaner iss kapoot!
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #42 il: Domenica 15 Lug 2018, 23:25:44 »
Segnalo che nella ristampa di Anderville nel primo numero, il cognome della fidanzata di Sonny Mitchell, Vera Ackerman, è stato cambiato in... CASPARY! Chissà come mai

http://www.papersera.net/forum/index.php?topic=13759.msg490156#msg490156
« Ultima modifica: Lunedì 16 Lug 2018, 11:14:57 da Paolo »
Torna su

Paolo
  • Flagello dei mari
  • *****
  • 5648
  • Post: 4190
  • Moderatore
  • musrus adroc
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase
   (6)

Re:Disney Noir
« Risposta #43 il: Lunedì 16 Lug 2018, 11:47:00 »
Serie che sembra interessante, ho preso e letto il primo numero, dove Anderville non ha certo bisogno di presentazioni, ma "Minni e i misteri di Miss Torple: Giallo sulla scogliera", pur avendola su Minni, non la ricordavo affatto.

Ben 51 pagine per una trama molto più che dignitosa (e quanto mi piacerebbe leggere storie nuove di Pezzin!), i disegni di Esposito invece sono un po'..."confusi" per i miei gusti e penalizzano la storia nel suo complesso.

Godibile anche la storia di Cavazzano e dei coniugi McGreal, un po' meno scontata della media delle storie D-coded.

Insomma una collana che sembra promettere bene, nel pomeriggio passerò in edicola dove mi aspetta il secondo numero (prenotato, così come il resto della collana) che oltre alla simpatica storia di Concina/Colatuoni Topolino detective alla moda, ha il suo pezzo forte in "Daisy Holmes e lo studio in rosso" della troppo sottovalutata Claudia Salvatori, ottima autrice di gialli a fumetti (e non solo)!

Infine, una considerazione generale sulla collana: di primo impatto mi sono chiesto se fossero folli a farla iniziare a luglio, quando con le edicole che chiudono e gli spostamenti per le ferie, molte persone non sono incoraggiate a seguire una collana così lunga (e impegnativa economicamente, 7 euro so' sempre sette euro!), ma forse l'idea di dare dei "gialli" da leggere sotto l'ombrellone non è così peregrina, e la copertina che richiama quelle della collana "Segretissimo" di Mondadori può fare da richiamo... cediamo all'ottimismo e speriamo bene per i prossimi numeri!

  - Paolo
Torna su

PhantomBlot
  • Gran Mogol
  • ***
  • 286
  • Post: 701
  • Novellino
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Showcase

Re:Disney Noir
« Risposta #44 il: Sabato 21 Lug 2018, 16:44:59 »
leggendo la recensione del vol. 2, a proposito della presentazione dedicata a Sherlock Holmes, penso si sia persa una buona occasione per riproporre la versione a fumetti di Basil l'investigatopo, disegnata da Cavazzano (comparsa di recente, dopo molti anni, su Tesory made in Italy).

Comunque, chissà, sembra difficile ma magari la recupereranno in seguito.

 ;)
Torna su