Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Nuove discussioni
Recenti non lette
Topic aggiornati
In edicola
? | |
3 | |
? | |
4 | |
5 | |
5 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
5 | |
Topolino 3289 - Recensione di Bramo

Siamo in presenza di un numero nel complesso buono, ma non privo di qualche complicazione.
Prendiamo Topolino in: Che fine ha fatto Peter Quarky? Si tratta di una storia dal presupposto di certo lodevole, quello di celebrare i 90 anni di una figura significativa come Piero Angela e, nel contempo, trattare l’insidioso tema delle false notizie mostrando l’uso del metodo scientifico. Peccato che lo svolgimento della sceneggiatura, da parte di Fausto Vitaliano, mostri anche alcune debolezze: il fatto che il personaggio utilizzi un macchinario "sbufalatore" non sembra essere molto attinente con quello che professa lo stesso metodo scientifico, e il fatto che i topolinesi diventino improvvisamente dei creduloni disinformati fin dal giorno successivo alla scomparsa del conduttore televisivo appare una conseguenza un po’ troppo inverosimile, al di là del significato che chiaramente voleva intendere l’autore. Al netto di queste soluzioni che possono convincere poco, rimane interessante la scelta di far apparire per meno di un terzo della storia la versione paperizzata del vip di turno e, come detto, la messa in guardia da certe teorie infondate e corrosive. Lo stile morbido di Alessandro Perina si conferma ottimale per questo tipo di storie, con un Topolino dinamico e un Piero Angela beccuto piuttosto riuscito e somigliante. Meno riuscito il character design di alcuni dei diversi personaggi secondari presenti.
Per quanto riguarda il terzo e ultimo episodio di Droidi, poi, il giudizio è complesso da formulare: alla luce della conclusione e, soprattutto, di una lettura unitaria dell’intera storia, la nuova avventura di PK assume sicuramente maggior identità e scorrevolezza, rendendo molto più palese il carattere da thriller futuristico che alla fin fine è. I richiami a Blade Runner rimangono evidenti, anche nella risoluzione dell’intreccio e nel colpo di scena finale, già intuibile dal primo episodio, ma col senno di poi Paperinik appare calato nella trama in maniera meno pretestuosa e il lavoro di Alessandro Sisti appare maggiormente riuscito. Il problema sta quindi nella suddivisione in tre episodi, nel fatto che la diluizione abbia portato a singole parti in cui sembrava non succedere quasi nulla, con una sensazione di vuoto che ha ammazzato il ritmo narrativo, in particolare nella lettura spezzettata. Di fatto i primi due episodi sono sembrati più che altro un preambolo al terzo, che rappresenta il vero cuore del racconto, creando quindi squilibrio. I disegni di Claudio Sciarrone continuano a mantenere un alto tasso di spettacolarità, anche se alcune espressioni appaiono un po’ troppo caricate e alcuni sfondi un po’ poco curati. Ma la regia è molto vivace e questo rappresenta un pregio, rispetto alla solita struttura delle tavole nel fumetto Disney.
La sorgente del tempo, quinto episodio della saga Alla ricerca di Topolino, non mostra invece problemi di sorta: in quest’occasione Mickey Mouse è affiancato da Zio Paperone, ed insieme si imbarcano in una caccia al tesoro guidati da tre statuine che costituiscono la mappa per la fonte della giovinezza. Francesco Artibani è abile nel coniugare i "temi" tipici dei vari membri del cast disneyano con Topolino, e così se la settimana scorsa abbiamo potuto assistere a una specie di cortometraggio animato su carta con le gag di Paperino, questa volta abbiamo un’avventurosa ricerca di un elemento mitologico, come sempre condita da dialoghi brillanti e buone considerazioni di fondo. Stefano Intini offre un appeal fortemente cartoonesco a personaggi e ambienti, e la colorazione di Edizioni BD accentua questa impressione con colori accesi e sgargianti. Il tutto non contrasta con il carattere avventuroso della trama, immettendo piuttosto dinamicità e fantasia nel contesto narrativo.
Per quanto riguarda le restanti storie, la breve di Paperoga insegna è piuttosto banale e dimenticabile, mentre Paperino e l’app da un milione di dollari parte da un’idea simpatica e fresca, che però viene "bruciata" fin troppo velocemente, con un finale repentino e scontato.
Zio Paperone e i misfatti nell’oscurità, infine, è una classica storia di Carlo Panaro, con tutti i pro e i contro del caso: da un lato abbiamo una trama buona per tutte le stagioni, ottima come lettura di totale relax e senza pretese con Zione e nipoti, come se ne sono sempre trovate su Topolino, dall’altro ritroviamo l’ennesimo giallo all’acqua di rose, con tanto di false piste palesi, facilmente dimenticabile. Renata Castellani disegna però con verve il racconto, valorizzandolo e concentrandosi in particolare su espressioni e pose dei protagonisti.
Per quanto attiene alla parte editoriale, risultano interessanti e curati il reportage dalla mostra Pixar a Roma e l’intervista-approfondimento a Piero Angela.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (10)
Esegui il login per votare

Topolino 3288

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

John D. Rockerduck
Sceriffo di Valmitraglia

  • ***
  • Post: 302
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3288
    Risposta #45: Sabato 1 Dic 2018, 12:26:00

    E dunque i completisti le comprerebbero per avere la stessa copertina con due prezzi diversi? ;D ;D ;D ;D
    [/quote]

    Sembra una stupidaggine ma per chi, come me, collezione variant del topo in maniera maniacale è fondamentale prendere entrambe le versioni
    Bombette a colazione ... è quel ci vuole ! dopo la notte che ho passato alla stazione

    *

    【Mirko】
    Ombronauta

    • ****
    • Post: 944
    • PluriCampione Fantacalcio
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3288
      Risposta #46: Sabato 1 Dic 2018, 17:43:21
      Il prezzo segnato in copertina.

      Grazie Garalla per la risposta...

      Sembra una stupidaggine ma per chi, come me, collezione variant del topo in maniera maniacale è fondamentale prendere entrambe le versioni

      ... e rispondo con un bel e sincero mah.


      Nel senso, posso capire voi "completisti" nel comprare le variant perché hanno la copertina diversa, talvolta con effetti particolari.

      Posso capire la scelta di comprare quei vecchi numeri che avevano due colori diversi, spesso dovuti ad errori di stampa.



      Ma comprare lo stesso numero, in questo caso il Topolino 3288, solo perché ha il prezzo di copertina diverso, non prendetevela, ma la trovo assurda come cosa.


      Comunque questa è solo la mia opinione, i soldi sono vostri e siete padroni di farne ciò che volete :D

      *

      Paperinika
      Sapiente Ciminiano
      Moderatore

      • ******
      • Post: 9902
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3288
        Risposta #47: Sabato 1 Dic 2018, 21:27:33
        Per curiosità, ma quale sarebbe la differenza tra queste due "versioni" ??? ?

        Il prezzo segnato in copertina.
        E dunque i completisti le comprerebbero per avere la stessa copertina con due prezzi diversi? ;D ;D ;D ;D
        Tu ci scherzi, ma ti assicuro che c'è chi lo fa. :P

        *

        John D. Rockerduck
        Sceriffo di Valmitraglia

        • ***
        • Post: 302
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3288
          Risposta #48: Domenica 2 Dic 2018, 00:47:23
          Sinceramente mi da fastidio che abbiano scelto di stampare la differenza di prezzo sul topolino e non sull'incarto, mi sono sentito obbligato a comprare entrambe le versioni, ma lo stesso discorso vale per le penne touch, infatti facendo 2 colori diversi ad uscita hanno "obbligato" il collezionista di gadget a prendere il topo in doppia copia
          Bombette a colazione ... è quel ci vuole ! dopo la notte che ho passato alla stazione

          *

          Paperinika
          Sapiente Ciminiano
          Moderatore
             (1)

          • ******
          • Post: 9902
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Topolino 3288
            Risposta #49: Domenica 2 Dic 2018, 01:03:46
            Sinceramente mi da fastidio che abbiano scelto di stampare la differenza di prezzo sul topolino e non sull'incarto, mi sono sentito obbligato a comprare entrambe le versioni, ma lo stesso discorso vale per le penne touch, infatti facendo 2 colori diversi ad uscita hanno "obbligato" il collezionista di gadget a prendere il topo in doppia copia
            Chiamali scemi... ;D

            *

            John D. Rockerduck
            Sceriffo di Valmitraglia

            • ***
            • Post: 302
            • Esordiente
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3288
              Risposta #50: Domenica 2 Dic 2018, 01:30:46
              E cmq la cosa più triste rimane che al posto di regalare il gadget lo fanno pagare, questa è una mancanza di rispetto nei confronti dei lettori, una volta l'allegato era un modo per invogliare le persone a comprare una copia, infatti il topo vendeva molto di più nei periodi del gadget in 4 settimane.
              Bombette a colazione ... è quel ci vuole ! dopo la notte che ho passato alla stazione

              *

              GioReb
              Brutopiano

              • *
              • Post: 36
              • Sono un ammiratore del maestro Rebuffi
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3288
                Risposta #51: Domenica 2 Dic 2018, 22:43:23
                Personalmente lo considero un numero mediocre del quale salvo solo la prima e l'ultima storia.  :(

                Topolino e la leggenda filatelica: A me è piaciuta anche se il trucco del doppio francobollo era già stato usato in passato e quindi forse un poco prevedibile per i lettori più anziani (sigh!). Rivedibile la firma del quadro, dubito che la ripresa di Topolino possa aver colto dettagli compromettenti, così pure la tassazione del francobollo che in questo caso avrebbe dovuto colpire il destinatario per affrancatura insufficiente (valore bollo nullo).
                I disegni, se da una parte apprezzo le proporzioni nonché coerenza nei dettagli troppe volte trascurate dai vari disegnatori (vedasi per esempio la disposizione del salotto in cui i vari arredi sono e restano sempre al loro posto), dall'altra rimprovero a De Vita l'eccessiva platealità nelle posture dei vari personaggi nonché dettagli poco pertinenti (labbra sghembe di Minni a pag. 12, seconda vignettta, oppure le pose ridicole a pag. 23, terza vignetta). Voto 7 1/2.

                Paperino, Paperoga e il mobile caotico: Storia che avrebbe come pretesto la Legge del Caos ma in realtà è solo sconclusionata. Inoltre non si capisce perché Paperino si ostini a tenersi di torno Paperoga ben conoscendo la sua pericolosità a meno di incatenarlo. Perfettibili i disegni anche se hanno una loro verve comica. Voto 4.

                Alla ricerca di Topolino – Ep. 4: gli eroi di Monte Rattmore: Anche qui non capisco come possano un paio di tratti spaventare gli uccelli quando ormai è scientificamente assodata la totale inutilità degli spaventapasseri. E tralascio volutamente il dettaglio dell'asse a pagina 94 che sfida ogni legge e logica della fisica (va bene che è un fumetto, ma quante tonnellate avrebbe dovuto pesare Topolino!?!????). Belli i disegni che purtroppo a me non bastano per salvare la storia. Voto 5

                Paperino verso i giochi invernali: A quanto pare all'estero, a parte qualche eccezione, Paperino è poco più che idiota. Inoltre anche qui le leggi della logica e della fisica vanno a farsi benedire (quattro abiti legati fra loro riesco a sviluppare una forza tale da far volare una motoslitta fino in cima ad una montagna!!!!!!). Anche qui belli i disegni di Fecchi ma non sufficienti. Voto 5.

                PK – Droidi, ep. 2: E' il caso di dire "Meno male che c'è il buon vecchio PK a sollevae un poco la situazione ad un numero altrimenti bocciato!!!". Un plauso anche ai disegni. Voto al momento sospeso in attesa del finale.

                *

                Gumi
                Cugino di Alf
                Moderatore
                   (7)

                • ****
                • Post: 1239
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (7)
                  Re:Topolino 3288
                  Risposta #52: Lunedì 3 Dic 2018, 17:04:16
                  Comunque questa è solo la mia opinione, i soldi sono vostri e siete padroni di farne ciò che volete :D
                  Ma soprattutto non capisco le lamentele del "se lo fa mi tocca comprarlo". A parte che non c'è nessuna pistola puntata che intima un acquisto non voluto, ma in ogni caso non capisco perché l'editore debba farsi carico di "curare" alcune fisse maniacali di alcuni collezionisti semplicemente non producendo materiale da vendere. Mi sembra assurdo, come se me la prendessi con mia madre perché cucina troppe cose e poi mi tocca mangiarle: non dovrebbe essere mia cura cercare di regolarmi in maniera tale da non diventare un ciccione?

                  *

                  GED
                  Papero del Mistero

                  • **
                  • Post: 222
                  • Me misero, me tapino
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3288
                    Risposta #53: Lunedì 3 Dic 2018, 21:43:51
                    Concordo con chi ha provato piacere a rivedere storie "filateliche" sul Topo; però ho trovato la storia un pò deboluccia come trama.
                    La salvo solo per i sempre piacevolissimi, che dico magnifici, disegni del maestro De Vita.

                    Ricordo invece con piacere alcune di quelle del passato, come quella in ci Paperino non potendosi permettere vacanze, inviava cartoline a tutti per fare invidia pur stando chiuso in casa.
                    Le cartoline e i francobolli le aveva recuperate da una vecchia signora, e se non sbaglio ne saltava fuori una con un francobollo raro...(chi mi aiuta a recuperare il titolo?)

                    P.S. Ah ecco forse era questa..https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1358-A  devo verificare meglio

                    P.P.S. Si è proprio lei e guarda caso sempre coi disegni fantastici di De Vita (quando ancora disegnava i paperi..)


                    « Ultima modifica: Martedì 4 Dic 2018, 09:27:25 da GED »

                    *

                    GED
                    Papero del Mistero

                    • **
                    • Post: 222
                    • Me misero, me tapino
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3288
                      Risposta #54: Lunedì 3 Dic 2018, 21:45:38
                      E cmq la cosa più triste rimane che al posto di regalare il gadget lo fanno pagare, questa è una mancanza di rispetto nei confronti dei lettori, una volta l'allegato era un modo per invogliare le persone a comprare una copia, infatti il topo vendeva molto di più nei periodi del gadget in 4 settimane.

                      Concordo è ridicolo...più che gadget sono diventati degli "optional" a pagamento.
                      Nonostante ciò ci casco -quasi- tutte le volte...  :-[

                      *

                      MirkoFMP
                      Bassotto

                      • *
                      • Post: 16
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3288
                        Risposta #55: Martedì 4 Dic 2018, 14:54:31
                        Sinceramente mi da fastidio che abbiano scelto di stampare la differenza di prezzo sul topolino e non sull'incarto, mi sono sentito obbligato a comprare entrambe le versioni, ma lo stesso discorso vale per le penne touch, infatti facendo 2 colori diversi ad uscita hanno "obbligato" il collezionista di gadget a prendere il topo in doppia copia

                        Io spero che questa abitudine non diventa una costante...
                        Anche io sono un “fissato” di variant e dover comprare doppie copie ogni volta che esce un gadget diventa un problema.
                        Ho il timore che lo facciano anche con l’album Panini infatti.

                        Capisco anche chi non capisce il fatto che “siamo costretti”, purtroppo è una mania del collezionista che spesso non ha un vero e proprio senso. Lo accetto su me stesso ma comprendo chi non ci capisce :)

                        L’unica cosa da fare, se continua così, è mettermi in testa di fare variant solo di copertine diverse, ma interrompere non è comunque facile!  ::)

                         

                        Dati personali, cookies e GDPR

                        Questo sito utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici per garantirti la migliore user experience possibile, e di cookie non tecnici per l'analisi del traffico, condividendo questi ultimi con Google. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio dei dati personali trattati, i motivi, e quant'altro previsto dal regolamento europeo di protezione dei dati (GDPR) è descritto nella nostra pagina relativa alle politiche sulla privacy. Sulla pagina appena citata potrai esprimere il consenso (o il dissenso) all'utilizzo di quanto descritto e cambiare quando vuoi la tua scelta.

                        Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - anche cliccando qui.

                        Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.