Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
2 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
Topolino 3294 - Recensione di Chen Dai-Lem

Il 3294 si apre con un editoriale del direttore Bertani che, dalle vacanze e provvisto di nuovo avatar, ci presenta brevemente le storie di questa settimana e ci anticipa quello che leggeremo la prossima, aggiungendo che da questo numero (che si presenta con una nuova e più riuscita veste grafica dell’indice, distribuito in due pagine) ci sarà più spazio per le anteprime sui contenuti futuri del libretto.
Partiamo dalla conclusione della trasposizione disneyana di Orgoglio e pregiudizio (Radice/Turconi). Si può discutere sull'opera che può piacere o meno (come tutti i romanzi) a seconda della sensibilità personale, ma quello su cui non si può discutere è la bravura che i due autori hanno saputo dimostrare anche in questo caso. Teresa Radice e Stefano Turconi sono riusciti in questi tre episodi ad adattare molto fedelmente la trama dell’originale, toccando tutti i passaggi fondamentali, battute comprese, e sono stati capaci di ricreare l’atmosfera romantica del celebre romanzo di Jane Austen, tanto che ci ritroviamo ad aspettare il bacio tra Elizabeth e Duckcy fino alla penultima tavola, momento in cui possiamo tirare un sospiro di sollievo. Come detto nel primo episodio, i due autori hanno scelto molto bene i protagonisti della storia, ognuno aveva il ruolo che più gli si avvicinava e una nota di merito va a Paperino, che abbandona i panni del papero pasticcione e irascibile e veste quelli del nobile (di estrazione e di sentimenti) risultando molto affascinante. Fra le protagoniste femminili non può che spiccare Paperina, anche se Brigitta mi ha fatta sorridere in più di un’occasione e l’epilogo finale con Paperone è davvero ben riuscito. Credo, in conclusione, che la storia sia davvero ben realizzata e che possa instillare ai giovani lettori la voglia di avvicinarsi all'originale, uno dei compiti che questi adattamenti dovrebbero svolgere.
In Paperino e i Bassotti ospitali (Arrighini/Tosolini), Paperino frigge per errore, insieme alle frittelle, il telefono dello zio, che va su tutte le furie, lo disereda e lo sfratta, lasciandolo in mezzo a una strada. Paperino si trova quindi a vagare in cerca di una sistemazione dai parenti più prossimi, che non possono ospitarlo chi per un motivo, chi per un altro e finisce alla roulotte dei Bassotti. Il pretesto che scatena la storia è talmente labile che non ne fa prendere sul serio il prosieguo. Insomma perché il cellulare di zio Paperone era sull'angolo cottura pronto per essere fritto? Quante volte Paperino ha combinato disastri anche ben più gravi? E allora perché proprio questa volta zio Paperone dà letteralmente i numeri prendendosela in questo modo? Si sa che sono fumetti e non ci si dovrebbero fare troppe domande, ma per poterli meglio apprezzare rimane necessaria una certa logica narrativa.
Pippo e il malinteso criminoso (Moscato/Baccinelli) è una buona storia che vede Pippo, nella sua versione più stralunata che ci ricorda il faraciano "Genio nell'ombra", coinvolto in un divertente inseguimento che porterà all'arresto di un ricercatissimo latitante.
In Pluto archeologo sportivo, Secchi e Coppola spediscono il cane di Topolino a fare un curioso viaggio nel tempo in solitaria che permetterà di trovare la soluzione ad un "mistero" che il professor Zapotec, forse, avrebbe già dovuto conoscere, mentre Nonna Papera e il pieno… vuoto (Bosco/Chierchini) direi che rispecchia perfettamente il titolo, perché sono otto tavole piene di nulla; non c’è assolutamente niente che resti al lettore dopo averle lette.
Per quanto riguarda i redazionali segnaliamo due articoli: uno che si occupa di Attenti al gorilla, nuovo film con Frank Matano, e l’altro dedicato al tour estivo di Laura Pausini e Biagio Antonacci.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (20)
Esegui il login per votare

Topolino 3294

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Gumi
Cugino di Alf
Moderatore
   (1)

  • ****
  • Post: 1319
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Topolino 3294
    Mercoledì 9 Gen 2019, 09:45:32

    cover di Andrea Freccero. Colori di Andrea Cagol.

    Le Storie


    Paperino e i Bassotti ospitali
    Soggetto e sceneggiatura di Gaja Arrighini.
    Disegni di Nicola Tosolini.

    Pippo e il malinteso criminoso
    Soggetto e sceneggiatura di Roberto Moscato.
    Disegni di Emmanuele Baccinelli.

    Nonna Papera e il pieno…vuoto
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco.
    Disegni di Giulio Chierchini. (mitico!)

    Pluto archeologo sportivo
    Soggetto e sceneggiatura di Riccardo Secchi.
    Disegni di Alessio Coppola.

    Orgoglio e pregiudizio, ep. 3
    Soggetto e sceneggiatura di Teresa Radice.
    Disegni di Stefano Turconi.


    NEXT_ Pietro Zemelo e il grande ritorno di Fabio Celoni ci riportano "back to Klondike" ;)

    *

    Dippy Dawg
    Visir di Papatoa
       (1)

    • *****
    • Post: 2403
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re:Topolino 3294
      Risposta #1: Mercoledì 9 Gen 2019, 11:10:36
      Ho letto subito Orgoglio e pregiudizio, perché non potevo aspettare!

      Devo ammettere (principalmente a me stesso! :P ) che il giudizio finale è contrastante...

      Non conosco il romanzo originale, a parte qualcosa che ho letto su Wikipedia, ma mi sembra che la trasposizione sia parecchio fedele, a parte qualche cosa ovviamente non nominabile su Topolino (ma la "dote" di Lydia mi ha fatto ridere! ;D ); comunque, la storia mi è piaciuta!

      I disegni, penso che non abbiano bisogno di commento! :D
      Speriamo solo di vederli ancora in futuro...

      Quello che non mi ha convinto è l'interpretazione dei personaggi, soprattutto per due motivi:
      - ho trovato un po' esagerato infilare (a forza?) personaggi Disney conosciuti in parti "non adatte a loro": penso in particolare a Pico, o alla coppia di zii (Ciccio e Miss Paperett)...
      - soprattutto per Paperino, ho avuto la netta sensazione che recitasse una parte, non che vivesse una storia sua!
      Ovviamente, non è la prima volta che i nostri beneamati interpretano personaggi diversi da quelli che sono abitualmente; però, di solito mi sembra una cosa naturale (penso anche ad altre storie della coppia, come Pippo Reporter, o Il grande mare di sabbia, o anche in Ducks on the road), a differenza di questa volta, dove Donald non era Paperino, ma un attore con le sue fattezze che lo interpretava!

      Insomma, una bella storia (avercene più spesso, di storie così!), ma che forse poteva essere ancora meglio con una maggiore cura nell'uso dei personaggi! ;)
      « Ultima modifica: Mercoledì 9 Gen 2019, 11:41:25 da Dippy Dawg »
      Io son nomato Pippo e son poeta
      Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
      Verso un'oscura e dolorosa meta

      *

      Gumi
      Cugino di Alf
      Moderatore
         (1)

      • ****
      • Post: 1319
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3294
        Risposta #2: Mercoledì 9 Gen 2019, 11:19:25
        Non hai torto, Fabio.

        Effettivamente Darcy e Paperino hanno ben poco in comune.

        Tanto paperino è chiassoso, istintivo e a volte rissoso, tanto Darcy è un personaggio timido e silenzioso. Che riflette forse anche troppo prima di agire.

        Quindi capisco benissimo la tua perplessità. Forse per il "ruolo" sarebbe stato più adatto Topolino, ma non avremmo avuto la varietà di comprimari che era necessaria nella parodia un romanzo così pieno di personaggi.

        Mi riserbo di scrivere un commento più accurato sulla parodia in generale nel seguito :)

        *

        MatteZena
        Giovane Marmotta

        • **
        • Post: 145
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3294
          Risposta #3: Mercoledì 9 Gen 2019, 12:49:55
          Numero appena acquistato e perciò non ho ancora avuto il tempo di leggere le storie ma, come ho già scritto su un altro topic, apprezzo molto la nuova grafica dell'indice (che mi ricorda molto l'indice dell'era Muci; periodo per cui si può discutere  certamente ma di cui apprezzavo molto la grafica interna) e dell'editoriale. Molto bella la copertina e a giudicare dalle copertine di questo numero e del prossimo è probabile che questa nuova direzione voglia riportare le copertine com'erano una volta (e che preferivo), cioè legate poco alla prima storia ma che rappresentano una scena a sè.
          Da citare comunque in questo numero, oltre al finale di Orgoglio e Pregiudizio, anche il ritorno di Giulio Chierchini, di cui certamente si vede la stanchezza nei disegni un po' imperfetti, ma che fa sempre piacere ritrovare

          *

          Pato_Donald
          Sceriffo di Valmitraglia

          • ***
          • Post: 341
          • Novellino
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3294
            Risposta #4: Mercoledì 9 Gen 2019, 16:11:40
            Orgoglio e pregiudizio è stato davvero qualcosa di meraviglioso!
            Sono ben felice che ad interpretare questa parodia siano stati i paperi perché i disegni e la storia hanno meritato veramente tanto!
            Sono felicemente rimasto sorpreso per la presenza di Miss. Paperett nella sua seconda parodia!
            Quello che più mi ha reso felice è stata la presenza di Chiquita, non è mai stato, purtroppo, un personaggio utilizzato in una parodia e ne sono rimasto felicemente sorpreso (ho sempre pensato che il ruolo di Arabella, in "Paperina di Rivondosa" dovesse essere suo)!

            *

            Mr. Bunz
            Ombronauta
               (1)

            • ****
            • Post: 792
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Topolino 3294
              Risposta #5: Mercoledì 9 Gen 2019, 17:14:13
              Davvero ottima la copertina (senza alcun strillo, davvero "classica"). Buono Orgoglio e Pregiudizio (e sono d'accordissimo con Fabio per il Donald fuori ruolo). Il resto, purtroppo ho fatto fatica a leggerlo.
              Fixed Bike Brianza Persempresolofissa

              *

              anapisa
              Sceriffo di Valmitraglia

              • ***
              • Post: 297
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3294
                Risposta #6: Mercoledì 9 Gen 2019, 18:39:54
                Le copertine ultimamente sono davvero belle!

                *

                Lucandrea
                Sapiente Ciminiano

                • ******
                • Post: 8629
                • Appassionato lettore
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                  • Usatoblog

                  Re:Topolino 3294
                  Risposta #7: Mercoledì 9 Gen 2019, 23:32:44
                  Il mio commento:
                  Paperino e i Bassotti ospitali voto 7,5
                  Interessante questo incontro e rapporto tra Paperino e i Bassotti che propone diversi spunti narrativi. Ottimo lavoro della Arrighini che si rifà dopo alcune sue storie sottotono
                  Spoiler: mostra
                  piccola nota critica: Paperino se ne va di casa senza troppi patemi: ma non ha sottocasa il rifugio di Paperinik? E se lo avessero scoperto?

                  Pippo e il malinteso criminoso voto 7
                  Simpatica storia degli equivoci un pò allungata
                  Nonna Papera e il pieno…vuoto voto 6
                  Riempitiva vintage (e pensare che Chierchini è dal 1953 che disegna... Chapeau!)
                  Pluto archeologo sportivo voto 5
                  Banale riempitiva che ha il pregio di essere dedicata a Pluto
                  Orgoglio e pregiudizio, Ep. 3 voto 8,5
                  Non entro nel merito dell'utilizzo fatto di Paperino/Duckcy ma voglio dire che i BigTurks hanno realizzato una signora parodia bene gestita nelle varie puntate, nei ritmi narrativi e nei dialoghi e naturalmente nei disegni
                  17 Aprile 1993: inizio di una passione

                  Usatoblog

                  *

                  Bramo
                  Dittatore di Saturno
                     (1)

                  • *****
                  • Post: 2938
                  • Sognatore incallito
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:Topolino 3294
                    Risposta #8: Giovedì 10 Gen 2019, 00:58:01
                    L'editoriale torna a tutta pagina e il sommario su doppia facciata: cambiamenti grafici e di impaginazione positivi, a parer mio (a parte il colore giallo acceso come sfondo), anche per dedicare un paio di righe di riassunto alle storie principali del numero, oltre che dare importanza anche alle rubriche.

                    A tal proposito, plaudo alla varietà e alla cura con cui i tre articoli dell'albo sono realizzati: uno sulla musica live, uno sul cinema e uno su un esperimento scolastico di integrazione e di digitalizzazione. Al di là dei gusti musicali, o dell'opinione che si può avere su Frank Matano, trovo interessante parlare di questi argomenti anche quanto toccano aspetti più leggeri e innocui, specie se a far da contrappeso c'è l'approfondimento sulla scuola da un punto di vista "futuro".

                    Per quanto riguarda le storie, invece, c'è meno da stare allegri.
                    La breve su Nonna Papera e Ciccio scorre in modo  pigro se non sconclusionato: non succede niente di interessante, e non si fa niente per nasconderlo. A peggiorare le cose ci sono i disegni di Chierchini che, con tutto il rispetto per il suo passato, non ce la fa visibilmente più. Alcune vignette sono inguardabili, i due personaggi principali hanno spesso espressioni o pose folli, le macchine sgangherate sono tremende e a peggiorare il tutto c'è un'inchiostrazione pesante e sballata.
                    Non va meglio nella breve con Pluto che finisce nella macchina del tempo. Soggettino fin troppo ameno, privo di mordente e dalle premesse assurde (il cane si sporca? chiediamo una spazzola al mio amico scienziato mentre è al lavoro al museo!), con uno svolgimento ancora più zoppicante.

                    Pippo e il malinteso criminoso ha il pregio di avere alcuni dialoghi piuttosto buoni e spiritosi... alcuni, non tutti. Per il resto la trama scorre in maniera prevedibile dall'inizio alla fine, tirata anche un po' troppo per le lunghe per quello che vuole raccontare. Null'altro da segnalare.

                    Paperino e i Bassotti ospitali mi ha sorpreso, lo ammetto. Dalle premesse mi aspettavo una robaccia mentre tutto sommato mi pare una storia che, se l'avessi fruita all'età giusta, avrebbe avuto le carte in regola per farsi ricordare col sorriso sulle labbra anni dopo. Letta adesso saltano all'occhio certe forzature grosse come case:
                    Spoiler: mostra
                    Paperino che frigge nell'olio il cellulare dello zio per sbaglio? Paperone che reagisce in maniera spropositata per questa cosa arrivando addirittura a diseredarlo e a sfrattarlo?!? Paperone che abbraccia, ringrazia e perdona Paperino dopo che ha intrappolato i Bassotti, senza considerare che  proprio il nipote li ha portati nel Deposito?!? Lo spingardino che esce letteralmente dal nulla nell'ultima tavola?????????????????

                    Ma, al netto di tutto questo, l'idea di base viene costruita con i giusti tempi, tanto da diventare accettabile e giustificata nonostante in partenza sia un'idea che non promette nulla di buono. E già questo non è poco. Il corpo centrale con il rapporto tra Paperino e i Bassotti è infatti ben gestito e crea un paio di momenti azzeccati, lo riconosco.
                    I disegni di Nicola Tosolini sono apprezzabili: lo stile plastico dell'autore funziona, non male nelle ambientazioni e inoltre regala un bel Donald e anche uno Scrooge ben fatto, e soprattutto dei Bassotti che, pur non grassi come alle origini, recuperano nelle espressioni un cipiglio adeguato e una corporatura comunque sformata.

                    Il cuore dell'albo, a costo di essere scontati, è la conclusione di Orgoglio e Pregiudizio di Teresa Radice e Stefano Turconi. L'ultimo "volume" - che non capisco perché sia diviso a sua volta in prima e seconda parte - presenta grossomodo gli stessi pregi e gli stessi difetti dei primi due: ad un'eccessiva verbosità descrittiva (stratagemma che sospetto sia usato per comprimere nelle tavole a disposizione più di quanto potrebbe raccontare mostrandolo effettivamente) si contrappone un bell'uso del cast papero, che anche con commistioni ardite (Miss Paperett e Ciccio sposati?) funziona piuttosto bene. Rimane la spiccata aderenza con l'opera originale - alla fine credo che la differenza più grande sia la "dote" di Lydia, necessaria
                    Spoiler: mostra
                    perché la paperetta che la interpreta è troppo giovane, nella parodia, per sposarsi come accade invece al personaggio del romanzo -
                    e non era facile rimanere così fedeli.
                    Una cosa però mi spiace: che il finale
                    Spoiler: mostra
                    sia dedicato alla gag con Gastone Winckham, che trovo smorzi molto il climax costruito così bene da Teresa nel far sbocciare definitivamente l'amore tra i Ducksy e Lizzy.
                    Dettagli, comunque.
                    Nulla da ridire sui disegni di Stefano, invece: i molti paperi in gioco non spaventano l'artista, che raffigura tutti i personaggi con perizia e con il suo tocco personale. Ovviamente la cura maggiore è rivolta ai protagonisti, e il suo Ducksy impettito è magistrale, tanto quanto la sua Elizabeth sospettosa, confusa e infine innamorata. Di valore sono anche gli sfondi, sia al chiuso che all'aperto, che beneficiano di quei tocchi estetici che il disegnatore citava nell'intervista sul numero di Natale e che risultano evidenti ("i tratteggi che ricordano le incisioni di allora o alberi dalle forme 'tonde' come nei vecchi quadri di paesaggio"). Insomma, mi sembrava davvero di muovermi anch'io nella campagna inglese dell'Ottocento, e questo non solo per una presunta verosimiglianza dei luoghi, ma anche per la capacità di ricreare l'atmosfera passando per gli stili artistici dell'epoca.
                    La trasposizione disneyana del romanzo di Jane Austen è nel complesso riuscita, secondo me: non priva di pecche, congenite o meno, si attesta come un lavoro raffinato e di alto profilo, caratteristiche che raramente si rintraccia ormai si rintracciano su Topolino trattate in questi toni.

                    *

                    raes
                    Pifferosauro Uranifago
                       (3)

                    • ***
                    • Post: 376
                    • Nuovo utente
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (3)
                      Re:Topolino 3294
                      Risposta #9: Giovedì 10 Gen 2019, 09:14:15
                      certo che nella storia di pluto gli scienziati non sapessero che l' oggetto serviva per giocare è assurdo è una cosa nota da molto

                      *

                      Vito65
                      Cugino di Alf

                      • ****
                      • Post: 1123
                      • ex Generale Westcock
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3294
                        Risposta #10: Giovedì 10 Gen 2019, 11:58:30
                        Plaudo anch'io alle innovazioni nell'impostazione dell'editoriale e delle prime pagine del libretto. A proposito, è una mia impressione o da qualche settimana le pagine del Topo sono leggermente più spesse e vagamente ruvide?
                        Riguardo ad Orgoglio e Pregiudizio, adesso che ne abbiamo una visione d'insieme completa, penso che lo si possa definire, più che una storia a fumetti, un racconto a fumetti, così come la stessa Teresa Radice fa dire alla Austen narratrice a pagina 133, a conclusione della prima parte della puntata. La scelta di trasporre il romanzo in questione in un vero e proprio racconto a fumetti può considerarsi la vera e propria cifra narrativa di questo nuovo lavoro della stimata coppia Radice /Turconi; è una scelta che probabilmente ha agevolato una presentazione il più possibile esauriente delle vicende del romanzo; di contro, ha reso forse un pò statico il dipanarsi del racconto stesso (ma d'altra parte, già il romanzo non è certo un romanzo d'azione). Nel complesso, trattasi a mio parere di un'ottima nuova prova degli autori. I disegni, poi, sono meravigliosi. Io ho trovato gustosissimo il siparietto finale con un Gastone che, in verità, sembra un po' anche Paperino.
                        Anche la prima storia dell'albo è una buona storia, che sviluppa bene un'idea originale. C'è qualche pecca iniziale, in effetti: la discussione  tra Paperone e Paperino è delineata come uno dei tanti battibecchi tipici fra i due, per cui la reazione di Paperone risulta in effetti un po' sproporzionata ed esagerata; inoltre, anch'io mi sono posto la stessa domanda formulata da Lucandrea sotto spoiler, ma tant'è. Riguardo alla perplessità di Bramo circa Paperone, che dovrebbe
                        Spoiler: mostra
                        rimproverare Paperino per aver fatto entrare i Bassotti nel deposito ed invece lo elogia, secondo me viene messo in risalto che Paperino comunque ha permesso la cattura dei Bassotti ed anzi, li ha fatti entrare già con occhio vigile sull'evoluzione degli eventi, prefigurandosi già la possibilità di farli arrestare: infatti Battista ha già chiamato la Polizia quando Paperino chiude la porta, probabilmente su impulso di Paperino che lo ha messo sull'avviso.

                        Per il resto delle storie, abbiamo una semibreve con protagonista Pippo, di gradevole lettura, e due altre brevi di carattere riempitivo.
                        Degni di menzione articoli ed interviste di corredo all'albo.
                        « Ultima modifica: Giovedì 10 Gen 2019, 12:01:20 da Vito65 »

                        *

                        Cornelius Coot
                        Sapiente Ciminiano
                           (2)

                        • ******
                        • Post: 9464
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (2)
                          Re:Topolino 3294
                          Risposta #11: Giovedì 10 Gen 2019, 19:51:56
                          Un numero che comincia bene fin dall'inizio: bella copertina, di una 'pulizia' di fondo che da tempo mancava. E divertente gag della Ziche con Topolino che bissa quella della settimana scorsa con Amelia. Ottimo redazionale di Bertani che sottolinea le due storie principali del numero corrente e di quello prossimo, oltre al nuovo 'Prossimamente' in scena da questa settimana. Però diventa autoreferenziale quando parla delle sue vacanze e della fortuna di aver trasformato la sua passione in lavoro: il tutto firmato da un Paperinik a sua immagine e somiglianza (credo). Speriamo non sia l'inizio di un "Diario di Alex" (dopo quelli di Valentina).

                          PAPERINO E I BASSOTTI OSPITALI
                          Anomale e accattivanti situazioni create da una brava Arrighini, sebbene la loro origine nasca da una circostanza 'eccessiva' (non tanto per la sua natura, visto che in passato è già accaduta, quanto per la sua origine). Lo zione torna 'ziastro', forse più che in passato, considerando la molla che lo fa scattare. Anche le successive sono circostanze piuttosto 'eccessive', al punto da convogliare Paperino addirittura nella tana dei Bassotti (sembra esserci uno spirito di vendetta nei confronti dello ziastro in questa scelta: ma allora non era meglio chiedere ospitalità a Rockerduck?). Ad ogni modo tutti questi 'eccessi' (anche finali) producono una storia molto divertente (nella sua oggettiva drammaticità) con un Nonno Bassotto più secco e scorbutico che mai e dalle battute folgoranti (gli manca solo la pipa).

                          PIPPO E IL MALINTESO CRIMINOSO
                          Un'ombra pippesca (ma senza orecchie) e inafferrbile, la cui identità non è svelata, è protagonista di questo comico 'noir' nel quale Pippo da il meglio di se lasciando basiti due nuovi malfattori topoliniani (Spranga e Grimaldello). Il duo 'papersero' Moscato-Baccinelli sviluppa una divertente notte a Topolinia, fra gioiellerie, ville e luna park.

                          Nonna Papera e il pieno... vuoto
                          Strano che Bosco metta la sua firma su una breve piuttosto banalotta. Grazie a Chierchini ritroviamo una Nonna Papera arcigna e scorbutica come nelle origini, lontana da quella melassa di buonismo che l'ha avvolta fin quasi a soffocarla.
                          Pluto archeologo sportivo
                          Mancava solo Pluto a fare un viaggio con la Macchina del Tempo che Zapotec e Marlin possono pure parcheggiare davanti al Museo, invece che nasconderla nei suoi anfratti: il suo fascino è svanito da quel dì.

                          ORGOGLIO E PREGIUDIZIO  (terzo volume)
                          Anche le nipotine si prendono i loro spazi alla fine di questa rivisitazione che ha avuto il merito di riproporre e rivalutare personaggi che spero saranno ripresi, come meritano, anche da altri autori in storie più... 'ordinarie' e quotidiane. Non credo che i Turks possano essere criticati per aver  'accoppiato' Miss Paperett e Ciccio (in fondo si tratta di una 'recita' che non incide sulla loro 'realtà' paperopolese) e anche riguardo Paperino, ci può stare che gli abbiano dato un personaggio dal carattere diverso da lui, sebbene al suo posto avrei visto meglio Lord Quackett, anche se ciò poteva provocare una certa confusione, soprattutto riguardo i periodi storici, visto che John vive notoriamente negli anni '20 del '900. E Lizzy, a questo punto, poteva essere interpretata da Dolly Duck. A parte queste considerazioni bizzarre, devo dire che Brigitta è stata davvero brava e convincente, soprattutto in questo 'terzo volume', in una parte 'cucita' apposta su di lei, ricca di involontaria comicità. 
                          « Ultima modifica: Mercoledì 16 Gen 2019, 16:09:43 da Cornelius Coot »

                          *

                          MatteZena
                          Giovane Marmotta

                          • **
                          • Post: 145
                          • Esordiente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3294
                            Risposta #12: Giovedì 10 Gen 2019, 20:35:05
                            Però diventa autoreferenziale quando parla delle sue vacanze e della fortuna di aver trasformato la sua passione in lavoro: il tutto firmato da un Paperinik a sua immagine e somiglianza (credo). Speriamo non sia l'inizio di un "Diario di Alex" (dopo quelli di Valentina).
                            Come dissi già in un altro topic, io invece mi auguro proprio che sia più o meno così: cioè che inizi ad alternare alle interessantissime informazioni editoriali eccetera (come fa ora) anche qualcosa di personale, altrettanto interessante, per farsi "conoscere" dai lettori, per evitare magari di fare come i direttori precedenti a Valentina che non avevano nessun rapporto con i lettori.
                            Poi non vedo cosa ci sia che non va nel raccontare di aver trasformato una passione in lavoro.

                            *

                            TubaMascherata21
                            Papero del Mistero

                            • **
                            • Post: 203
                            • Paperoniano convinto
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3294
                              Risposta #13: Giovedì 10 Gen 2019, 21:31:40
                              Condivido in pieno le preoccupazioni di Cornelius, specie riguardo al Paperinik "a sua immagine". Speriamo mantenga il trend che lo ha caratterizzato sinora... Il numero ho iniziato a leggerlo oggi, appena terminato inserirò un commento complessivo.
                              La mia collezione INDUCKS

                              *

                              MatteZena
                              Giovane Marmotta

                              • **
                              • Post: 145
                              • Esordiente
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Topolino 3294
                                Risposta #14: Giovedì 10 Gen 2019, 21:39:11
                                Ah già, riguardo alla sua caricatura in veste di Paperinik: io era da un po' che pensavo che, non volendo inserire una propria foto (che ne so magari perché a differenza di Valentina è un uomo, magari un po' più avanti con l'età, magari (non per offendere o criticare) un po' di minor bella presenza), ci starebbe bene una caricatura, ma non capisco perché l'abbia mssa vestito da Paperinik.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.