Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
5 | |
3 | |
4 | |
5 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
5 | |
Topolino 3311 - Recensione di Chen Dai-Lem

In questi giorni si svolge il Salone del Libro di Torino, storica manifestazione a cui da qualche anno partecipa anche Topolino, organizzando incontri con gli autori e realizzando un apposito libretto, giunto ormai alla terza edizione. A questo evento è dedicato anche il numero di questa settimana, con un editoriale scritto da Davide Catenacci, che sostituisce per l’occasione il direttore Bertani, e la storia d’apertura, a cui è dedicata anche la copertina, disegnata da Giorgio Cavazzano.
In La grande barriera, Faraci e Mottura riprendono le ambientazioni de L’ombra del drago, ma questa volta Topolino e Gambadilegno dovranno vedersela con dei banditi ignoranti che minacciano la città di Fo-glin, protetta da una barriera molto speciale; la muraglia infatti non è fatta di mattoni ma di libri. Il tema è l’importanza della cultura e della lettura, che può trasformare anche i cattivi ignoranti in persone oneste, colte e piene di buoni sentimenti. Nonostante un messaggio molto positivo, la trama sembra essere un po’ vuota, non è coinvolgente e non riesce ad entrare nel cuore del lettore e di questo soffrono un po’ anche i disegni di Mottura che, per quanto belli, non riescono a brillare come in altre occasioni.
Con un redazionale dedicato a Massimo Polidoro, docente all'Università di Padova, il numero celebra anche un’altra ricorrenza importante, ovvero i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Proprio il genio italiano darà a Bruno Enna lo spunto per far partire il primo episodio della tanto attesa storia a puntate Paperino, Qui, Quo, Qua e il grande gioco geniale. Andrea Freccero ha il compito di disegnare queste prime tavole che ci mostrano i nipotini alle prese con una importante gara scolastica: chi scoprirà qual era il gioco preferito di Leonardo, si aggiudicherà un viaggio in Italia. Ad aiutarli troviamo insospettabilmente Paperino, che si rivela essere un vero e proprio esperto del pittore italiano. La storia parte sicuramente con il piede giusto, la strada però è ancora lunga e dovremo aspettare i prossimi episodi per dare un giudizio più completo.
Le due brevi Paperoga insegna Il disinfestatore (Mazzoleni/Lucci) e Manetta e il caso dell’orsacchiotto (Valentini/Asaro) svolgono perfettamente il loro compito, intrattenendo il lettore.
In Dinamite Bla e la coltivazione incolta (Venerus/Gula), sulla collina del Misantropo arriva un laureando che vuole scrivere una tesi sull' "agrincoltura" e Dinamite si rivelerà, a sorpresa, un ottimo insegnante.
La storia che conclude il numero Paperone, Nonna Papera, Nonno Bassotto in: Soli contro tutti (Panini/Ferracina), vede i cittadini paperopolesi che vengono ipnotizzati da un’app dei loro smartphone e sono costretti a compiere delle rapine. Gli unici che si salvano dall'ipnosi sono Nonno Bassotto, Paperone e Nonna Papera, che affronteranno i responsabili di queste azioni, consegnandoli alla giustizia.
Un redazionale è dedicato, infine, anche al Giro d’Italia, in partenza in questo weekend, ma se a pag. 106, nell'agenda, ci informano che i ciclisti dovranno percorrere 3518,5 km, a pagina 109 scopriamo invece che i chilometri saranno 3566,8! Noi comunque ci uniamo al grande in bocca al lupo a tutti i partecipanti.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (19)
Esegui il login per votare

Topolino 3311

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Paperinika
Imperatore della Calidornia
Moderatore

  • ******
  • Post: 10092
    • Online
    • Mostra profilo

    Topolino 3311
    Domenica 12 Mag 2019, 19:46:46


    La grande barriera (Faraci/Mottura)
    Paperino, Qui Quo e Qua e il grande gioco geniale - Ep. 1 (Enna/Freccero)
    Dinamite Bla e la coltivazione incolta (Venerus/Gula)
    Paperoga insegna: il disinfestatore (Mazzoleni/Lucci)
    Manetta e il caso dell'orsacchiotto (Valentini/Asaro)
    Paperone, Nonna Papera e Nonno Bassotto in: soli contro tutti (Panini/Ferracina)
    « Ultima modifica: Domenica 12 Mag 2019, 19:50:26 da Paperinika »

    *

    Paperinika
    Imperatore della Calidornia
    Moderatore
       (2)

    • ******
    • Post: 10092
      • Online
      • Mostra profilo
       (2)
      Re:Topolino 3311
      Risposta #1: Domenica 12 Mag 2019, 19:56:24
      Vedo grande interesse intorno a questo numero...
      Personalmente, l'unica storia che mi ha soddisfatto (anche se siamo ancora all'inizio, e bisogna vedere come continuerà) è la prima puntata del grande gioco geniale.
      La storia di copertina, invece, non ha assolutamente nulla a che vedere con quel gioiellino che era L'ombra del drago.

      *

      Lucandrea
      Sapiente Ciminiano

      • ******
      • Post: 8666
      • Appassionato lettore
        • Offline
        • Mostra profilo
        • Usatoblog

        Re:Topolino 3311
        Risposta #2: Domenica 12 Mag 2019, 23:27:50
        Per quanto riguarda La Grande barriera salvo i disegni d Mottura: la trama non è male ma non rende lo stesso appeal dell'Ombra del drago. Parte bene la storia dei paperi su Leonardo: Enna difficilmente ci delude e questa, anche grazie ai precisi disegni di Freccero, penso ci darà delle belle soddisfazioni. Mi ha deluso la storia su Dinamite Bla con tutte quelle piante e verdure astruse e poco realistiche. Interessante nella storia finale far coesistere tre "vecchietti" in una vicenda anche ben orchestrata ma i disegni di Ferracina li ho trovati poco curati
        17 Aprile 1993: inizio di una passione

        Usatoblog

        *

        Vito65
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1162
        • ex Generale Westcock
          • Online
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3311
          Risposta #3: Domenica 12 Mag 2019, 23:52:46
          La storia di copertina, invece, non ha assolutamente nulla a che vedere con quel gioiellino che era L'ombra del drago.
          Sì, in effetti è una mera  "strizzatina d'occhio" a L' ombra del drago.
          Concordo inoltre con i due commenti precedenti sul promettente inizio del Grande Gioco Geniale, con un ottimo Paperino, del quale viene messa in evidenza la maturazione e l'armonica evoluzione della sua personalità di Paperotto, e con dei simpaticissimi Qui, Quo e Qua, caratterizzati come bambini intelligenti e motivati, ma pur sempre bambini ricchi di freschezza e candore.
          Non male l'idea di fondo della storia con protagonista Dinamite Bla, con la sua sottesa critica agli esperimenti agricoli nel campo del geneticamente modificato.
          Grazioso anche l'intreccio della storia conclusiva, in cui forse risulta un po' affrettata la capitolazione del cattivo.
          Le due brevi rimanenti non sono niente di che.
          Sul fronte dei redazionali, ho trovato molto interessante l'intervista a Massimo Polidoro, che mi è sembrata adatta a trasmettere curiosità ed interesse verso la figura di Leonardo.

          *

          MiTo
          Diabolico Vendicatore

          • ****
          • Post: 1589
          • Amante del Cavallino Rampante
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3311
            Risposta #4: Lunedì 13 Mag 2019, 16:10:35
            Buon numero che apre con una sorta di sequel, quello della bellissima "L'Ombra del drago", "La grande barriera". Che pur contando su un Mottura strepitoso (come al solito, del resto) non riesce a trasmettere le stesse sensazioni dall'avventura originale. Un po' perché forse il tema fantasy mal si adatta alla prima storia che invece proponeva un tema storico, un po' per una trama che si sarebbe potuta adattare a parecchi scenari oltre a quello proposto dall'autore. Peccato, ma comunque storia piacevole.
            "Il grande gioco geniale" non mi ha ancora preso, perché pesa un po' troppo il tema della ricorrenza. Ma immagino che una volta che la vicenda sarà avviata, nei prossimi episodi, questa sensazione sparirà. Per ora, bravissimo Freccero che riempie le vignette di dettagli e comparse protagoniste a loro volta di gag.
            "La coltivazione incolta" è una storia che abbiamo già visto spesso con piccole varianti e con una trama molto semplice (o forse dovrei dire semplificata). il che risulta poco interessante per il lettore adulto (che magari si chiede se vale la pena per un manager offrire un trattore de luxe per rubacchiare qualche cestino di fragole) ma che può spiegare ai lettori più piccoli i meccanismi truffaldini di certi sedicenti affaristi che propongono guadagni miracolosi. Bene l'aver introdotto personaggi universitari nella storia.
            "Paperoga insegna: il disinfestatore" non resterà certo scolpita nelle nostre menti, mentre "Il caso dell'orsacchiotto" l'ho trovata molto carina.
            Infine "Paperone, Nonna Papera e Nonno Bassotto in: soli contro tutti" si lascia leggere e appare originale per il trio di protagonisti, ma a livello di trama non c'è moltissimo di nuovo. E il finale, come troppo spesso accade, mostra il protagonista che vince perché aveva previsto tutto.

            *

            tram
            Pifferosauro Uranifago

            • ***
            • Post: 377
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3311
              Risposta #5: Lunedì 13 Mag 2019, 16:34:47
              Ma solo io sono rimasto stupito per il disinvolto uso di una parola "proibita"?
              http://www.papersera.net/forum/index.php?topic=4210.msg248197#msg248197

              *

              Vincenzo
              Cugino di Alf

              • ****
              • Post: 1097
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3311
                Risposta #6: Lunedì 13 Mag 2019, 16:44:47
                Ma solo io sono rimasto stupito per il disinvolto uso di una parola "proibita"?
                http://www.papersera.net/forum/index.php?topic=4210.msg248197#msg248197

                Scusa, a che ti riferisci? Quella era una battuta di Groodon...
                Comunque la grande barriera non mi è dispiaciuta, recuperando il rapporto molto particolare fra i due protagonisti, caratterizzati molto bene nella propria costante rivalità.
                Il grande gioco geniale si preannuncia notevole, è sempre un piacere ritrovare un gigante come Enna sul Topo.
                If you can dream it, you can do it.

                *

                Walecs
                Evroniano

                • **
                • Post: 92
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3311
                  Risposta #7: Martedì 14 Mag 2019, 16:57:04
                  Mah, questo numero mi lascia un po' perplesso, le storie sono praticamente tutte dimenticabili (tranne quella su Leonardo). La grande barriera offre degli spunti interessanti, ma anche qui nulla di eccezionale. Ci tengo però a fare i complimenti a Mottura, perché con questa storia ha superato se stesso. I disegni sono davvero strepitosi.

                  La storia di Leonardo mi ha colpito molto, perché (non fosse per la dicitura prima puntata) si presenta quasi come un'autoconclusiva molto semplice. Poi sul finale, bam, si "scopre" che invece la storia non è altro che un preludio a quella che sarà una (spero avvincente) caccia al tesoro. Resta da vedere come si svilupperà nelle prossime puntate, ma nutro molta fiducia in Enna e farò poi un giudizio in fondo. C'è una cosa di questa storia che ho apprezzato molto, e cioè che Paperino abbia aiutato Qui, Quo e Qua a realizzare il loro progetto e che si sia dimostrato anche utile grazie alle sue conoscenze su Leonardo. Sono sempre compiaciuto quando Paperino lega con i nipoti e sfoggia qualche talento al di fuori dei suoi alterego. :D

                  *

                  tram
                  Pifferosauro Uranifago

                  • ***
                  • Post: 377
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3311
                    Risposta #8: Mercoledì 15 Mag 2019, 18:29:23
                    Mah, si parlava di paletti insormontabili. Riporto testualmente: "è il segnale di come le cose vadano male laggiù in Egmont, casa editrice in cui un solo autore può fare quello che vuole, mentre gli altri vivono all'ombra di schiaccianti ereditità stilistiche, nonchè di regole astruse come "non si può utilizzare Pico de Paperis in nessuna storia", "non si può disegnare una storia col singhiozzo" o "non si può dire la parola GESSETTO". "
                    Non so se fosse una battuta, sembra che dica seriamente.

                    Ma solo io sono rimasto stupito per il disinvolto uso di una parola "proibita"?
                    http://www.papersera.net/forum/index.php?topic=4210.msg248197#msg248197

                    Scusa, a che ti riferisci? Quella era una battuta di Groodon...
                    Comunque la grande barriera non mi è dispiaciuta, recuperando il rapporto molto particolare fra i due protagonisti, caratterizzati molto bene nella propria costante rivalità.
                    Il grande gioco geniale si preannuncia notevole, è sempre un piacere ritrovare un gigante come Enna sul Topo.

                    *

                    Cornelius Coot
                    Sapiente Ciminiano

                    • ******
                    • Post: 9615
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3311
                      Risposta #9: Mercoledì 15 Mag 2019, 20:21:51
                      LA GRANDE BARRIERA
                      Peccato che nella realtà le barriere cartacee della cultura abbiano più attirato che respinto i barbari invasori, finendo inevitabilmente distrutte. In ogni caso da una storia collegata al Salone del Libro non può che venir fuori un messaggio positivo, meglio ancora se supportato da una trama simpatica e da disegni fantastici.

                      PAPERINO, QQQ E IL GRANDE GIOCO GENIALE
                      Se la barriera cultural-cartacea ha resistito, non si può dire lo stesso della bellissima composizione realizzata dai nipotini ma non tutti i mali vengono per nuocere: grazie alla sua distruzione non saranno i prof ad accompagnare i meritevoli studenti ma il loro zio Paperino che, in fondo, si è meritato questo viaggio premio in Italia.

                      DINAMITE BLA E LA COLTIVAZIONE INCOLTA
                      Sembrerebbe una storia 'verde' realizzata appositamente per qualche iniziativa settoriale e invece è proprio un soggetto molto 'tecnico' (se vogliamo) dedicato alla agrincoltura. Dove una didascalia tranquillizza i lettori specificando che i continui 'botti' provenienti dal Cucuzzolo sono 'spari a sale'.

                      PAPERONE, NONNA PAPERA, NONNO BASSOTTO IN: SOLI CONTRO TUTTI
                      In questo caso l'età avanzata è sicuramente 'salvifica' riguardo alcune inaspettate conseguenze dell'essere sempre in 'sintonia' con il proprio smartphone. Questo trio 'over' sarebbe da riproporre in situazioni più elaborate dove l'ironia non sia così autoreferenziale ma sparsa in maniera più costruttiva al plot.
                       

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.