Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
2 | |
5 | |
3 | |
Topolino 3391 - Recensione di Simone Devoto

Il progetto di Marco Gervasio con la saga di Fantomius è senza dubbio ambizioso nel suo tentativo di creare un solido universo narrativo a sé stante dipanato su diverse storie interconnesse tra loro. Il suo merito maggiore, forse, è aver usato il trucco del ladro gentiluomo per riproporre al pubblico moderno le atmosfere del Paperinik delle origini, il diabolico vendicatore di Martina che da troppo tempo aveva completamente lasciato il passo a un semplice vigilante mascherato al servizio della giustizia. Sull’onda del successo di questa serie è di un anno fa la decisione di affidare a Gervasio l’intera gestione del personaggio di Paperinik sul settimanale, con l’obiettivo di creare una maggiore coerenza narrativa e una continuity, nei limiti del possibile, con le avventure originali del Professore. Si inserisce in questo filone la storia di apertura di questo numero, il primo episodio di Caccia a Paperinik, con Davide Cesarello alle matite. La storia, come le altre successive al “reboot” dell’eroe mascherato, si pone in stretto collegamento con una delle avventure classiche di Paperinik: La bella addormentata. Zio Paperone cerca infatti di acquistare per la seconda volta il quadro che era stato motore della vicenda originale, ma le cose vanno storte e a farne le spese è proprio Paperino, dal momento che il dipinto è stato (di nuovo!) rubato dal museo che lo custodiva: un innocente Paperinik rimane incastrato come colpevole. Le premesse della storia sono interessanti: lo spunto di Paperinik ricercato dalla polizia non è certo del tutto inedito ma è un tema che da tempo manca sul settimanale e che rende più delicata, e potenzialmente più avvincente, la gestione da parte di Paperino della sua doppia identità. Anche i riferimenti a Martina assumono un ruolo più secondario rispetto ad altre avventure dello stesso ciclo diventando così funzionali alla storia, senza che avvenga il contrario come in certe occasioni nel passato. Si attende dunque ora la prossima puntata, in cui sarà interessante osservare come e se Paperino riuscirà a gestire in sinergia le sue due identità, messe l’una contro l’altra dalle circostanze. Chi ha incastrato Paperinik? Troviamo a seguire la seconda puntata di Sir Topleton e la sfida al Grande Bianco. Continua in questo numero la riproposizione in salsa Disney della spedizione di Ernest Shackleton, che nel 1914 si era posto come obiettivo l’attraversamento dell’Antartide, seguendo sempre in maniera piuttosto fedele i reali avvenimenti storici. La vicenda viene presentata da Sergio Cabella come una serrata sequenza di eventi, talvolta separati da una significativa distanza temporale, dando quasi la sensazione di leggere degli estratti di un diario di bordo. Questa struttura fa sì che la trama cada a tratti in secondo piano, rendendo veri protagonisti della vicenda i paesaggi e le sensazioni. Magistrali le meravigliose illustrazioni di Paolo Mottura, il cui tratto si adatta benissimo alla rappresentazione di ambienti e situazioni estreme come possono essere quelle delle esplorazioni polari. Il secondo episodio copre il duro inverno affrontato dall’equipaggio, la partenza via mare al disgelo sulle scialuppe e il finale approdo a Elephant Island. La prossima settimana scopriremo come i nostri marinai saranno riusciti ad affrontare le insidie del viaggio, forse per loro meno congeniale, sulla terraferma. Come nell’episodio precedente, sono assenti redazionali di accompagnamento sulla vera storia dell’Endurance: un vero peccato, visto che sicuramente avrebbero impreziosito l’esperienza di lettura. Le meravigliose atmosfere antartiche catturate da Mottura Tra le brevi ritroviamo un nuovo episodio di X-Music, una serie che si sta dimostrando un buon compromesso per portare i VIP su Topolino in maniera non troppo invasiva, relegandoli a storie che, senza particolari pretese, cercano di strappare un sorriso facendo allo stesso tempo da vetrina ai personaggi paperizzati in questione. Pippo e il buon uso del sovrappiù elettrico, di Giorgio Fontana e Gianfranco Florio lascia poco a lettura ultimata, se non un po’ di confusione sul funzionamento della corrente elettrica a Topolinia, mentre Paperino fotografo espressivista, sceneggiata da Paul Halas, è un’ottima breve dal sapore classico, rafforzata dalla presenza di Marco Rota ai disegni. Fa strano ritrovare così spesso il suo tratto su un Topolino che tanto ha puntato sul “ringiovanimento” dello stile, ma si tratta di un’eccezione più che benvenuta. Topolino e l’avventura della Minni alata, con Roberto Gagnor ai testi e Valerio Held ai disegni, rappresenta un nuovo episodio de La storia dell’arte di Topolino, sicuramente non uno dei più riusciti. Il furto dell’opera da parte di Gambadilegno e Trudy diventa il pretesto per una lezione di storia da parte di un ologramma sulle vicissitudini della statua stessa. L’episodio presenta gli anacronismi e la commistione di eventi passati e futuri tipici di tante storie di Gagnor, che però stonano particolarmente in una storia che avrebbe lo scopo principale di essere educativa. Ad una versione romanzata di eventi reali se ne affiancano altri completamente fittizi, ponendo il lettore in difficoltà nel distinguere la realtà dalla fantasia. Conclude il numero una piacevole sorpresa, Paperoga e il sonnambulismo risolutore, di Giulio D’Antona e Carlo Limido. Si tratta di una storia che fornisce uno spaccato di vita urbana paperopolese e che ricorda molto nella struttura le brevi degli anni Novanta. A spiccare è una buona caratterizzazione di Paperoga, con la sua iperattività e incapacità di mantenere la concentrazione troppo a lungo su uno stesso progetto. Nel complesso, Topolino 3391 è un buon numero, nella media dell’ultimo periodo. Sebbene non brilli certo per le brevi, troviamo un promettente inizio della nuova storia a puntate di Paperinik e un’ottima continuazione de La sfida al Grande Bianco, che da sole meritano di considerare l’acquisto dell’albo nell’attesa, tra una settimana, della loro continuazione.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (18)
Esegui il login per votare

Topolino 3391

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Flash X
Gran Mogol

  • ***
  • Post: 697
  • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3391
    Risposta #30: Lunedì 23 Nov 2020, 14:44:04
    La Minni Alata rientra di diritto nella top 3 all-time delle storie noiose.
    Concordo pienamente.

    *

    anapisa
    Sceriffo di Valmitraglia

    • ***
    • Post: 360
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3391
      Risposta #31: Lunedì 23 Nov 2020, 15:11:00
      La meravigliosa aurora astrale a pagina 36 meritava una intera tavola tutta per lei

      *

      Andy392
      Sceriffo di Valmitraglia

      • ***
      • Post: 335
        • Online
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3391
        Risposta #32: Lunedì 23 Nov 2020, 22:27:12
        Secondo me invece un'aurora polare meriterebbe di finire in copertina: da come disegnano e colorano negli ultimi due anni, uscirebbe un capolavoro!



        *

        Leopk!
        Bassotto

        • *
        • Post: 14
        • Uuuuuuuuuuunoooooooo...
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3391
          Risposta #33: Martedì 24 Nov 2020, 18:14:13
          Davvero un bel numero, mi ha colpito molto la prima storia, che è anche il seguito di " Paperino e la Bella Addormentata"; bella anche quella.
          Secondo me invece un'aurora polare meriterebbe di finire in copertina: da come disegnano e colorano negli ultimi due anni, uscirebbe un capolavoro!
          Cavoli hai ragione!
          « Ultima modifica: Martedì 24 Nov 2020, 18:15:47 da Leopk! »
                         LPK

          *

          Micio Nero
          Evroniano

          • **
          • Post: 95
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3391
            Risposta #34: Mercoledì 25 Nov 2020, 18:19:00
            Secondo me invece un'aurora polare meriterebbe di finire in copertina: da come disegnano e colorano negli ultimi due anni, uscirebbe un capolavoro!

            I tuoi pensieri hanno raggiunto la Finlandia! Il numero 495 di Aku Ankan Taskukirja (versione finlandese dei Classici) uscito oggi ha un bel disegno di Paperino e i nipotini che guardano l'aurora boreale, firmato (credo) da Paolo Mottura!  :)
            Alla barba spaziale!

            *

            Dippy Dawg
            Visir di Papatoa
               (2)

            • *****
            • Post: 2655
              • Offline
              • Mostra profilo
               (2)
              Re:Topolino 3391
              Risposta #35: Giovedì 26 Nov 2020, 10:58:16
              Secondo me invece un'aurora polare meriterebbe di finire in copertina: da come disegnano e colorano negli ultimi due anni, uscirebbe un capolavoro!

              I tuoi pensieri hanno raggiunto la Finlandia! Il numero 495 di Aku Ankan Taskukirja (versione finlandese dei Classici) uscito oggi ha un bel disegno di Paperino e i nipotini che guardano l'aurora boreale, firmato (credo) da Paolo Mottura!  :)
              Eh, ma non puoi dire una cosa del genere senza mostrarci una foto! :))
              Io son nomato Pippo e son poeta
              Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
              Verso un'oscura e dolorosa meta

              *

              Micio Nero
              Evroniano
                 (2)

              • **
              • Post: 95
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Topolino 3391
                Risposta #36: Giovedì 26 Nov 2020, 19:59:33
                Pare mi sia sbagliato sulla data d'uscita, dovrebbe uscire ai primi di dicembre... :-[

                Appena lo recupero, metto una foto nella sezione dedicata alle uscite straniere.  Per chi comunque fosse interessato a vedere le bellissime copertine di Mottura, qui ho il link al sito ufficiale di Aku Ankka: https://www.akuankka.fi/taskarit;D
                Alla barba spaziale!

                *

                luciochef
                Ombronauta

                • ****
                • Post: 911
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3391
                  Risposta #37: Venerdì 27 Nov 2020, 08:39:20
                  Mamma mia, che belle !
                  Peccato che, per il momento, non siano sfruttate anche in Italia.
                  Ad esempio ci sono la 482 e la 487 che a me fanno impazzire  O0
                  Io sono un cattivo... e questo è bello! Io non sarò mai un buono e questo non è brutto! Io non vorrei essere nessun altro... a parte me.

                  *

                  Dippy Dawg
                  Visir di Papatoa

                  • *****
                  • Post: 2655
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3391
                    Risposta #38: Venerdì 27 Nov 2020, 13:03:37
                    Per chi comunque fosse interessato a vedere le bellissime copertine di Mottura, qui ho il link al sito ufficiale di Aku Ankka: https://www.akuankka.fi/taskarit;D
                    Ma che spettacolo, le voglio pure io! :inLove:

                    Speriamo che le pubblichino anche qui, magari in una pubblicazione apposita, come quella delle copertine di Topolino!
                    Io son nomato Pippo e son poeta
                    Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
                    Verso un'oscura e dolorosa meta

                    *

                    tang laoya
                    Cugino di Alf

                    • ****
                    • Post: 1127
                    • Mano rampante in campo altrui
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3391
                      Risposta #39: Venerdì 27 Nov 2020, 17:38:19
                      Purtroppo davvero nulla di che la Minni Alata, eppure vedere Brescia rappresentata nei suoi piccoli grandi orgogli locali mi ha fatto un piacere enorme!
                      Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                       

                      Dati personali, cookies e GDPR

                      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.