Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
2 | |
5 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |

Asterix

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

*

Toluk
Brutopiano

  • *
  • Post: 36
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Asterix
    Risposta #270: Lunedì 7 Gen 2019, 13:17:51
    Solo che non so se mi convenga seguire questa collana o provare a cercare quella del 2014

    Questa, al contrario del 2014 è cronologica (escludendo i tre numeri di cui sopra)

    *

    rikki-tikki-tavi
    Sceriffo di Valmitraglia

    • ***
    • Post: 369
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Asterix
      Risposta #271: Lunedì 7 Gen 2019, 15:32:04
      Personalmente sono indeciso. Non ho mai letto Asterix e colmerei la lacuna anche volentieri visto che questo primo numero mi ha convinto. Solo che non so se mi convenga seguire questa collana o provare a cercare quella del 2014

      Al di là della cronologia dell'opera io prenderei in considerazione il fatto che quelli del 2014 sono cartonati e questi non mi sembra. Se vuoi conservarli bene nel tempo e magari trovi un'offerta in blocco scontata forse ti conviene quella del 2014. Io ho ancora i miei vecchi della Mondadori (1968-1969-1970 etc, quelli con la lancia sulla costina) che essendo cartonati sono arrivati pressoché indenni ad oggi.
      Visto che hai già preso la prima uscita di questa prendi anche la seconda e l'ottava che sono quelle mancanti e poi fai i tuoi conti.
      Mancherebbe però un albo che mi sembra non sia mai stato stampato regolarmente e cioè " Le 12 fatiche di Asterix" , trasposizione di un film del 1975 che ho in una enciclopedia a fumetti.

      Dai, non può mancare Asterix ad uno come te appassionato di fumetti!!!

      P.s. "Come fu che Obelix cadde..." è contenuto nel volumetto su Asterix de  I classici del fumetto di Repubblica serie bianca del 2003.

      *

      Garalla
      Dittatore di Saturno

      • *****
      • Post: 2944
      • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
        • Offline
        • Mostra profilo
        • La soffitta di Camera Mia

        Re:Asterix
        Risposta #272: Lunedì 7 Gen 2019, 16:25:50
        Personalmente sono indeciso. Non ho mai letto Asterix e colmerei la lacuna anche volentieri visto che questo primo numero mi ha convinto. Solo che non so se mi convenga seguire questa collana o provare a cercare quella del 2014

        Al di là della cronologia dell'opera io prenderei in considerazione il fatto che quelli del 2014 sono cartonati e questi non mi sembra. Se vuoi conservarli bene nel tempo e magari trovi un'offerta in blocco scontata forse ti conviene quella del 2014. Io ho ancora i miei vecchi della Mondadori (1968-1969-1970 etc, quelli con la lancia sulla costina) che essendo cartonati sono arrivati pressoché indenni ad oggi.
        Visto che hai già preso la prima uscita di questa prendi anche la seconda e l'ottava che sono quelle mancanti e poi fai i tuoi conti.
        Mancherebbe però un albo che mi sembra non sia mai stato stampato regolarmente e cioè " Le 12 fatiche di Asterix" , trasposizione di un film del 1975 che ho in una enciclopedia a fumetti.

        Dai, non può mancare Asterix ad uno come te appassionato di fumetti!!!

        P.s. "Come fu che Obelix cadde..." è contenuto nel volumetto su Asterix de  I classici del fumetto di Repubblica serie bianca del 2003.

        Ho rimandato nel 2014 che ancora non avevo un lavoro e avevo quindi altre priorità (probabilmente sbagliate ma tant'è).
        Mi frena proprio il fatto che credo di poter facilmente trovare la vecchia collana ad un buon prezzo anche se di mio preferisco i brossurati più comodi ed agili da trasportare. In casa sono in una vetrinetta con delle ante che se non altro limitano polvere e umidità. In aggiunta questa nuova collana mi pare di capire avere una grafica di costina unica e non un ricambio di colori continuo cosa che gradisco molto.
        Il problema della cronologia è risolvibile facilmente una volta che si hanno tutti i volumi basta leggerli in ordine.
        La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti. Ogni Lunedì il video sul Topolino della settimana precedente.

        https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

        • ****
        • Post: 1387
        • Guazzabù!
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Asterix
          Risposta #273: Lunedì 7 Gen 2019, 18:35:45
          Credo che siano inediti da edicola visto che sono usciti in volume da fumetteria.
          E' detta in maniera se vogliamo un po' tanto furba.
          Personalmente sono indeciso. Non ho mai letto Asterix e colmerei la lacuna anche volentieri visto che questo primo numero mi ha convinto. Solo che non so se mi convenga seguire questa collana o provare a cercare quella del 2014

          Ma questa ha l'apparato di redazionali?
          Se sì non vedo perché esitare: compra questa e dai lavoro ad un edicolante! ;)

          *

          Gumi
          Cugino di Alf
          Moderatore

          • ****
          • Post: 1299
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Asterix
            Risposta #274: Lunedì 7 Gen 2019, 22:31:01
            Qualcosa c'è in fondo

            *

            Bramo
            Dittatore di Saturno
               (1)

            • *****
            • Post: 2933
            • Sognatore incallito
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Asterix
              Risposta #275: Lunedì 7 Gen 2019, 23:17:00
              Da anni volevo collezionare Asterix, ma i 12 euro a volume mi tenevano lontano da questa possibilità, e per diversi motivi non riuscii a seguire l'edizione 2014 da edicola.
              Non so ancora se riesco a seguire nemmeno questa, ma sarebbe davvero un peccato: più economica (di un euro a volume) rispetto alla precedente di RCS, brossurata (così pesa meno e occupa meno spazio), completa e pure in ordine, a parte per i due più recenti posti all'inizio.
              Tagliando qua e là un po' di altre spese fumettistiche e cercando di ricavare una nuova nicchia in libreria dove alloggiarla, forse potrei farcela... diciamo che mi sto organizzando, al riguardo! ::)

              Intanto il primo volume me lo sono preso, ovviamente. Asterix e la corsa d'Italia è una storia davvero divertente, ritmata e briosa. Mi sono sorpreso a ridere di gusto in più passaggi, gli stereotipi italiani non sono fastidiosi ma sono utilizzati con arguzia dallo sceneggiatore e le gag si susseguono con grande velocità. Bella anche l'idea di partenza sulle buche a Roma :P
              I disegni non sono da meno: ottimi, plastici e dinamici i personaggi, dettagliati oggetti e ambientazioni.

              L'edizione è di tutto rispetto, specie se rapportata al prezzo. La brossura mi sembra abbastanza solida e l'impaginazione resistente.
              Mi ha stupito non trovare un articolo introduttivo alla collana nel suo complesso, ma di certo non era indispensabile. Anche perché, a dispetto dell'aspetto "sottiletta" che ha il volume, a seguito della storia a fumetti non manca un buon apparato editoriale di approfondimento sulla stessa. 17 pagine di commento, con diversi interventi di sceneggiatore e disegnatore, aneddoti sulla realizzazione dell'avventura e diversi bozzetti. Un compendio interessante che, senza essere eccessivamente prolisso, offre le coordinate necessarie per avere un buon dietro le quinte del fumetto.
              « Ultima modifica: Lunedì 7 Gen 2019, 23:20:49 da Bramo »

              *

              SilverPK
              Brutopiano

              • *
              • Post: 34
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Asterix
                Risposta #276: Martedì 8 Gen 2019, 18:38:39
                Io dico solo: recuperatelo. Questa edizione é ottima, ma se preferite il cartonato non dovrebbe essere troppo difficile recuperare l'edizione prevedente. I redazionali aggiungono molto, sempre interessanti e in volumi che costano meno degli originali. L'unica pagina mancante é quella che introduce i personaggi (e in questa brossurata anche l'introduzione con la trama generale, sostituita da una trama dell'episodio ulla bandella). Le dimensioni del brossurato sono un po' ridotte, ma nulla di eclatante.

                Segnalo inoltre che a fine anno uscirà il nuovo numero ancora sprovvisto di titolo e dal 7 marzo nei cinema italiani Il segreto della pozione magica :)
                Anche una notizia che per me potrebbe rivelarsi brutta: pare che Uderzo voglia vedere la fine dell'opera e dopo questo dice che non pensa ci saranno molti altri numeri. Peccato, dato che lui stesso quando scelse i suoi successori disse di volere che Asterix continuasse dopo la sua morte. Spero cambi idea, ai livelli di Goscinny non ci arriverà nessuno, ma le nuove storie sono sufficientemente godibili da far proseguire la pubblicazione (parliamo di una storia ogni due anni, poi).

                *

                Malachia
                Uomo Nuvola

                • ******
                • Post: 6139
                • "It was all started by a mouse"
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Asterix
                  Risposta #277: Martedì 8 Gen 2019, 21:13:34
                  Mancherebbe però un albo che mi sembra non sia mai stato stampato regolarmente e cioè " Le 12 fatiche di Asterix" , trasposizione di un film del 1975 che ho in una enciclopedia a fumetti.
                  Facendo due conti, considerando il numero di pagine di questi nuovi volumi, non escluderei che sia incluso nel numero 8  :)

                  *

                  Garalla
                  Dittatore di Saturno

                  • *****
                  • Post: 2944
                  • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                    • La soffitta di Camera Mia

                    Re:Asterix
                    Risposta #278: Mercoledì 9 Gen 2019, 12:58:31
                    Mancherebbe però un albo che mi sembra non sia mai stato stampato regolarmente e cioè " Le 12 fatiche di Asterix" , trasposizione di un film del 1975 che ho in una enciclopedia a fumetti.
                    Facendo due conti, considerando il numero di pagine di questi nuovi volumi, non escluderei che sia incluso nel numero 8  :)

                    Non sarebbe male ma stando a quanto vedo dal sito di panini il volume di Come fu che Obelix cadde nel paiolo ha 32 pagine e le 12 fatiche di Asterix ne ha 80.
                    La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti. Ogni Lunedì il video sul Topolino della settimana precedente.

                    https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                    *

                    Bramo
                    Dittatore di Saturno

                    • *****
                    • Post: 2933
                    • Sognatore incallito
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Asterix
                      Risposta #279: Venerdì 11 Gen 2019, 21:23:13
                      Intanto ho preso il secondo volume della nuova collana, Asterix e il papiro di Cesare.
                      Leggermente meno bello del precedente (che poi è cronologicamente il successivo, sintomo che Jean-Ives Ferri e Didier Conrad hanno preso mano mano sicurezza e "la mano" con il delicato compito di firmare le nuove avventure di Asterix), ma comunque efficace, divertente e con diverse buone trovate.
                      Lo spunto di partenza è fresco, intelligente e calato nella contemporaneità, e dà il via a una serie di situazioni azzeccate e ad una trama divertente e con diversi setting (Roma, il villaggio gallico, la foresta, l'abitazione del druido anziano), condita da alcune simpatiche strizzatine d'occhio al mondo della comunicazione moderna (tra tweet, allegati ecc).
                      Insomma, gran bell'intrattenimento di qualità. Anche grazie ai disegni: lo stile di Conrad è armonioso e morbido, e ne beneficiano tanto i personaggi quanto gli sfondi grazie a un tratto sottile e raffinato.

                      Abbondanti anche stavolta gli articoli di approfondimento: l'ultimo ("Scribi, scrivani e altri imbrattacarte"), in realtà, è forse un po' troppo dispersivo e non così centrato sull'albo, visto che si dedica all'elenco di tutte le volte in cui, nelle varie storie di Asterix, la scrittura è presente nelle varie forme, nei vari mezzi e nei diversi materiali su cui viene impressa di volta in volta. Molto più interessanti gli altri due pezzi: il primo è un vero e proprio dietro le quinte della realizzazione del volume, il secondo un approfondimento sul tema del mondo dell'informazione, centrale nella trama.

                      *

                      Bramo
                      Dittatore di Saturno
                         (1)

                      • *****
                      • Post: 2933
                      • Sognatore incallito
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:Asterix
                        Risposta #280: Giovedì 17 Gen 2019, 22:41:16
                        Letto Asterix il gallico, uscito ieri come terzo numero della nuova collana RCS. La storia d’esordio del personaggio vede scarsa presenza di Obelix, Asterix in azione insieme al druido Panoramix e il focus sulla pozione magica. Ci sta, in effetti: al di là dei personaggi, l’idea geniale alla base della serie è proprio che ci sia un piccolo villaggio di galli che resiste alla conquista di Roma, e visto che il segreto di questo risultato è proprio nella miracolosa pozione del druido è normale che sia questa ad essere al centro della prima avventura, in cui si ritrovano già alcuni stilemi tipici (il cantastorie che viene allontanato, i cinghiali, i menhir) e soprattutto il ritmo frizzante della sceneggiatura di Goscinny, che alterna sapientemente azione con divertimento genuino, mai infantile ma sempre acuto, in una miscela davvero efficace che intrattiene magnificamente e sviluppando la storia con un equilibrio perfetto.
                        Il fumetto è del 1961, eppure anche letto oggi appare fresco e moderno, attualissimo.
                        Lo stile grafico, nei disegni di Uderzo, risulta leggermente arcaico per quanto riguarda volti e figure, il che è normale trattandosi della prima apparizione di questi personaggi: Panoramix è più basso di quanto sarà successivamente, e Obelix un po’ meno grasso. Asterix presenta qualche differenza soprattutto nel viso (il naso è meno caricaturale e più fino, per esempio), ma già nel corso di questa stessa avventura conosce una prima evoluzione verso l’aspetto con cui è universalmente noto.
                        Buoni, infine, anche in questo caso gli approfondimenti posti nelle ultime 17 pagine del brossurato, che rivelano informazioni interessanti sulla genesi della serie.

                        Curiosità: è proprio dalla trama di questa prima storia che Tito Faraci ha attinto per realizzare Topolinix, la parodia Disney uscita su Topolino qualche anno fa disegnata da Silvia Ziche.

                        *

                        Giona
                        Visir di Papatoa

                        • *****
                        • Post: 2195
                        • FORTVNA FAVET FORTIBVS
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Asterix
                          Risposta #281: Venerdì 18 Gen 2019, 09:09:22
                          Lo stile grafico, nei disegni di Uderzo, risulta leggermente arcaico per quanto riguarda volti e figure, il che è normale trattandosi della prima apparizione di questi personaggi: Panoramix è più basso di quanto sarà successivamente, e Obelix un po’ meno grasso. Asterix presenta qualche differenza soprattutto nel viso (il naso è meno caricaturale e più fino, per esempio), ma già nel corso di questa stessa avventura conosce una prima evoluzione verso l’aspetto con cui è universalmente noto.
                          Questo è pur vero, ma l'evoluzione del character design è molto più evidente nei film d'animazione che ne sono stati tratti. Nel primo, Asterix il gallico del 1967, è ancora più caricaturale e si differenzia sensibilmente dai disegni degli albi a fumetti. Anche le animazioni sono effettuate "al risparmio" e i disegni sono notevolmente semplificati (un esempio lampante è che i personaggi hanno solo quattro dita per mano). Già nel successivo Asterix e Cleopatra la qualità dell'animazione ha un'impennata e i personaggi sono molto più simili a quelli del fumetto.
                          « Ultima modifica: Sabato 19 Gen 2019, 20:45:42 da Giona »
                          "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

                          *

                          Paper_Butler
                          Gran Mogol
                             (1)

                          • ***
                          • Post: 636
                          • Soffia il vento del sud...
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:Asterix
                            Risposta #282: Venerdì 18 Gen 2019, 12:38:11
                            Questo è pur vero, ma l'evoluzione del character design è molto più evidente nei film d'animazione che ne sono stati tratti. Nel primo, Asterixil gallico del 1967, è ancora più caricaturale e si differenzia sensibilmente dai disegni degli albi a fumetti. Anche le animazioni sono effettuate "al risparmio" e i disegni sono notevolmente semplificati (un esempio lampante è che i personaggi hanno solo quattro dita per mano). Già nel successivo Asterix e Cleopatra la qualità dell'animazione ha un'impennata e i personaggi sono molto più simili a quelli del fumetto.
                            In effetti Goscinny e Uderzo non vennero coinvolti nella realizzazione del primo film tratto dai loro fumetti (anzi, addirittura ne scoprirono l'esistenza solo a cose fatte) e non ne furono per nulla soddisfatti. A partire dal seguente, "Asterix e Cleopatra", i due autori supervisionarono i lavori e - nonostante si dica che anche in questo caso René e Albert non fossero troppo contenti del risultato - la qualità ebbe una decisa impennata. Qualità che, a mio parere, raggiunse l'apice ne "Le dodici fatiche di Asterix".

                            *

                            Bramo
                            Dittatore di Saturno

                            • *****
                            • Post: 2933
                            • Sognatore incallito
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Asterix
                              Risposta #283: Venerdì 18 Gen 2019, 18:35:11
                              Questo è pur vero, ma l'evoluzione del character design è molto più evidente nei film d'animazione che ne sono stati tratti. Nel primo, Asterixil gallico del 1967, è ancora più caricaturale e si differenzia sensibilmente dai disegni degli albi a fumetti. Anche le animazioni sono effettuate "al risparmio" e i disegni sono notevolmente semplificati (un esempio lampante è che i personaggi hanno solo quattro dita per mano). Già nel successivo Asterix e Cleopatra la qualità dell'animazione ha un'impennata e i personaggi sono molto più simili a quelli del fumetto.
                              Senza dubbio, anche se qui più che alla qualità del disegno (che trovo più che buona già nelle prime tavole) notavo semplicemente una differenza di character design che, già nel corso della stessa storia - complice l'essere stata inizialmente serializzata a puntate - muta e si avvicina leggermente a quello comunemente noto :)

                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                              Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                              Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.