Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (231)
  • piccolobush (137)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (82)
  • Paperinika (47)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (43)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (36)
  • inthenight (30)
  • Gladstone (27)
  • Everett_Ducklair (27)
  • Samuele (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • Brigitta_McBridge (14)
  • marcosferruzza (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 373103 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



"Mete improbabili da raggiungere con ancora più improbabili mezzi meccanici, divertenti inni all'avventura, il valore del viaggio e della curiosità  prima ancora del raggiungimento dell'obiettivo e uno Zio Paperone tratteggiato con impagabile ironia in tutte le sue sfaccettature". Più di tanti critici, offre un punto di vista preciso e appassionato sull'arte ciminiana Stefano Intini, chiamato come Stefano Ambrosio, Silvia Ziche, Enrico Faccini e Giorgio Cavazzano a dare un ricordo o un pensiero sul grande sceneggiatore veneto (trapiantato per vario tempo in Campania). L'ironia, predicato così raramente attribuito al Maestro, è invece alla base della sua arte classica, quella cui questo volume rende decisamente giustizia. Si propone ad esempio quella che (non senza confusioni) dovrebbe essere la prima storia ciminiana (con l'apporto di Elisa Penna), Zio Paperone in: Brividi all'equatore (disegni di Luciano Gatto), già originalissima nello sviluppo e molto divertente nello stile e nelle situazioni. Si propone Paperino e il ferro portafortuna, la storia d'esordio del leggendario binomio Cimino/Cavazzano, già  esemplare dell'irrefrenabile energia comica che i due avrebbero scatenato in seguito (Paperzucum, Casco respingente, Pifferosauro uranifago, Ricupero armato!...), e perfettamente completata dall'ultimo lavoro dello stesso duo, quello Zio Paperone e il veliero d'argento che per essere stata annunciata sette mesi prima della sua uscita, ovvero alla notizia della scomparsa dell'autore, è rimasta celebre tanto da mettere ingiustamente in ombra il suo reale valore, che è quello di una storia dallo spunto originale e dallo sviluppo per niente prevedibile, oltre che da disegni in stato di grazia.
E ancora, nella sfilata di disegnatori illustri (in questo caso ancora in fase di sperimentazione), ecco Zio Paperone e lo scudo dello sceicco (disegni di Giovan Battista Carpi) e Paperino e il roditorinco nordico (disegni di Silvia Ziche), fra le più divertenti della selezione.
E poi Zio Paperone e la clava preistorica (disegni di Luciano Capitanio) e Zio Paperone e la tiritera della salvezza (disegni di Massimo De Vita), entrambe dallo spunto non particolarmente corposo ma irrobustite da un'espressività verbale quasi autosufficiente, Zio Paperone e l'oro stratosferico (disegni di Enrico Faccini), Zio Paperone e i calabroni bombardoleros (disegni di Sandro Dossi) e Paperino e la trota quasi d'oro (disegni di Stefano Intini), tutte e tre espressioni - e decisamente fra le migliori - di quel filone paperopolese che l'autore ha voluto mantenere anche nella sua seconda fase creativa.
Strampalatissima e comica Zio Paperone contro Tarzone, che presenta un personaggio inedito e ineffabile che regala alla vicenda quel tocco di assurdo che i disegni di Fabio Celoni recepiscono in maniera perfetta. Quasi altrettanto schizzata Zio Paperone, Amelia e l'avarizia migrante, servita da uno Scala già anziano ma sempre capace di infilare i suoi turbini fulminanti e puntuti, simbolo ormai di ogni fenomeno di "scarica" morale e... fattuale.
In conclusione: scelta delle storie che ha, fra gli altri, il pregio di proporre il Cimino quantitativamente maggioritario e più tipico, inspiegabilmente messo a tacere, nell'immagine pubblica, da quello più sentimentale e linguisticamente dolce associato ai Racconti e al ciclo di Reginella. Scelta dunque all'insegna della risata, e della risata genuina, dal "Ferro portafortuna" al "Roditorinco nordico" (quanto adatta Silvia Ziche per rendere certe intenzioni, certe espressioni paperinesche!). Spiace solo che il "Roditorinco" sia stato ristampato altrove da pochissimo, mentre l'apparato redazionale, benché non espanso, è plurale e abbastanza interessante; un po' di dettagli critici in più su una carriera così lunga ed esemplare non sarebbero comunque guastati, visto anche il prezzo dell'albo.
In ogni caso, promettente battesimo per una (ipotizzabile) nuova quadrilogia editoriale dedicata magari ad altri autori "classici": i fratelli Barosso, Bottaro/Chendi, Guido Martina sono solo alcuni dei nomi che sarebbe interessante trovare in copertina.

Recensione di Dominatore delle Nuvole


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 4/5 (20 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy