Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (224)
  • piccolobush (134)
  • Nebulina (98)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (80)
  • Paperinika (44)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (42)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (35)
  • inthenight (29)
  • Samuele (26)
  • Gladstone (26)
  • Everett_Ducklair (25)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • Brigitta_McBridge (14)
  • marcosferruzza (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 357468 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Pkna era capace di proporre storie autoconclusive abbastanza varie, ma di rado ci si avventurava in tematiche fuori dai classici filoni degli Evroniani, della PBI e dei viaggi del tempo. E proprio in questo filone rientra Il tempo fugge, o almeno così sembra. Perchè la trama messa in piedi da Tito Faraci è un gran circo di vari sottogeneri - il giallo vittoriano, la cappa e spada, l'epica greca, l'età preistorica - rivisitato sotto la lente di Paperinik e dei suoi amici ed alleati. Questo continuo saltellare di epoca in epoca giustifica la scelta, usata fino ad ora solo negli speciali, di utilizzare più disegnatori in un mélange riuscito di stili. Questo esperimento serviva anche a mettere alla prova nuovi disegnatori, neofiti del mondo di Pkna, per farli sentire a proprio agio e vedere come si muovevano in layout inediti e multiformi. E in effetti alcuni di questi autori saranno poi presenti nella seconda fase della testata, quando cominciava a delinearsi la sua conclusione, come Turconi, Migheli e Barbaro.
Al netto di questi dettagli, la storia resta godibile nonostante si giochi su stilemi classici, ma Faraci è bravo a realizzare micro trame in cui lo status quo cambia in continuazione. Ma è certamente il finale a dare tutto un altro peso alla vicenda, e la riflessione che l'autore lombardo ci lancia, sui nuovi media che avanzano e sulle possibilità dell'alterazione della storia, risultano particolarmente evocative e anche piuttosto attuali. L'ultima tavola, nella sua semplicità compositiva, risulta perfetta e rivaluta una storia che poteva apparire del tutto normale. Pkna si confermava come una testata ribelle da cui aspettarsi di tutto.
Bella la nuova copertina di Sciarrone, e standard tutto il resto del comparto redazionale. Confermati anche per questo numero la cancellazione e il ridotto numero di pagine allo stesso prezzo: peccato.

Recensione di V


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 3/5 (11 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy