Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (225)
  • piccolobush (134)
  • Nebulina (98)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (80)
  • Paperinika (44)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (42)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (35)
  • inthenight (29)
  • Samuele (26)
  • Gladstone (26)
  • Everett_Ducklair (25)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • Brigitta_McBridge (14)
  • marcosferruzza (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 357960 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Gastone in: Hotel Quadrifoglio è la sorpresa che non ti aspetti. Una storia simpatica, divertente, con Massimiliano Valentini che gestisce ottimamente il trio dei cugini. Certo non è un capolavoro e non resterà negli annali ma è una piccola ventata di allegria in un numero modesto.
La storia di apertura è solo un gigantesco spot per Disneyland Paris, che si regge su una idea esile come il filo di una ragnatela. Lo svolgimento non sembra interessare a nessuno, nemmeno alla redazione che spoilera in copertina la guest star che i poveri autori cercano comicamente di nascondere per gran parte delle pagine, alla ricerca dell’unico colpo di scena che potrebbe dare un sussulto ai lettori.
Zio Paperone è l’oasi meravigliosa è una tipica storia di Panaro con le consuete lunghe sequenze di spiegazioni che abbattono drammaticamente il ritmo della narrazione. Sembra quasi che si senta il bisogno di prendere il lettore per mano e spigargli pedissequamente tutto quello che succede, non sia mai che si provi a trovare una qualche soluzione narrativa meno didascalica e più interessante.
Sorvoliamo sul mini-giallo con Nonna Papera, scritto talmente male che sembra essere una parodia dei mercoledì di Pippo: è solo una riempitiva, ma non può essere una scusante per andare contro tutte le regole del genere.
La chiusura è affidata a Indiana Pipps e alle sue imprese: stavolta l’archeologo esploratore improvvisamente rincitrullisce per il calcio e poi parte alla volta della giungla amazzonica per salvare un allenatore che nel frattempo è riuscito a trasformare una tribù di indios in una squadra di fenomeni. Una storia mortificante per il personaggio, con dei disegni anonimi. Una storia in cui persino Kranz si è vergognato di fare la sua solita comparsata. Poi vai a leggere i credits e trovi il nome di Bruno Sarda come sceneggiatore.
Indiana Pipps e la valle di Jussara, Indiana Pipps e l’isola perduta, Topolino e la città di ghiaccio: storie scritte da un autore al massimo della forma e disegnate dai migliori artisti Disney. Storie lontane. Indiana vogliamo ricordarlo così, quando era ancora vivo. Una prece.
Completano il numero le interviste a Vitaliano e Petrossi e un servizio sul parco della reggia di Versailles

Recensione di piccolobush


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (20 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy