Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (226)
  • piccolobush (135)
  • Nebulina (99)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (81)
  • Paperinika (46)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (42)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (36)
  • inthenight (29)
  • Gladstone (27)
  • Samuele (26)
  • Everett_Ducklair (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • marcosferruzza (14)
  • Brigitta_McBridge (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 364809 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Dopo Dracula e Ratkyll la trilogia dell'orrore firmata da Bruno Enna e Fabio Celoni raggiunge il compimento con Duckenstein di Mary Shelduck. Il viaggio nel romanzo gotico arriva con uno dei principi della materia: la storia della Creatura è infatti un formidabile compendio del romanzo ottocentesco, utilizzando forme narrative inedite e nuovi punti di vista, per poi andare a sondare la mente umana e i suoi disperati e sognatori aneliti verso nuovi orizzonti.
In linea con quanto fatto nei lavori precedenti, Enna trova un furbo escamotage metanarrativo: il cartone animato cui dare vita è concetto profondamente disneyano, e calza a pennello per il nostro Paperino. Lo sceneggiatore sardo usa un ampio cast di soli paperi (più un riuscito e divertente Dinamite Bla) per dare vita ad una storia intensa e fatta di tematiche idealistiche e decisamente romantiche. Gli attori interpretano il tutto alla perfezione, sottolineando una volta di più la loro universalità. Sul lavoro di Celoni c'è poco da dire, come al solito: la sua maestria, l'utilizzo di linee barocche, inquadrature attorcigliate e personaggi che si muovono in maniera ardita sono una gioia per gli occhi e attanagliano il lettore alle pagine. La Creatura, nel suo essere minacciosa e allo stesso tempo tenera, le grandi splash-page, gli sguardi intensi: tutto concorre all'esaltazione del tema centrale. L'arte, e il disegno, come chiave per dare un senso alla vita stessa. Infine, i colori dell'esordiente (su Disney) del giovane Luca Merli sono eccezionali: i tramonti, i rossi caravaggeschi, i blu, tutto perfetto.
Sui contenuti speciali, il volume è in linea con i precedenti: cinque pagine totali, sketches dei personaggi e la genesi della storia da parte di Enna. Infine, la copertine inedita, davvero bella nel suo stile a pastello. Poteva essere fatto qualcosa in più, ma in generale il risultato è buono, il grande formato esalta i bellissimi disegni, e il tutto è molto elegante. Il cofanetto che contiene la trilogia, in robusto cartone, è degno complemento di questa operazione, così come la nuova copertina di Ratkyll (peccato non aver ridisegnato quella di Dracula).
Alcuni potrebbero lamentarsi sull'eccessiva fedeltà e la certa abbondanza testuale presente in queste parodie, un approccio all'opera originale completamente diverso da quello, un po' disturbante a volte, di Martina. Ma è indubbio come il risultato finale funzioni e consegni ai nostri personaggi temi e considerazioni che vanno oltre il mero fumetto, per toccare corde nuove e profonde. Dunque, in tutto il suo insieme, la trilogia gotica si pone come un tassello fondamentale, non solo della parodia disneyana, ma anche del fumetto Disney tout court.
Si ringrazia Luxor per il prezioso aiuto iconografico.

Recensione di V


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 4/5 (15 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy