Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (226)
  • piccolobush (135)
  • Nebulina (99)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (81)
  • Paperinika (46)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (42)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (36)
  • inthenight (29)
  • Gladstone (27)
  • Samuele (26)
  • Everett_Ducklair (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • marcosferruzza (14)
  • Brigitta_McBridge (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 364801 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Leggere questo numero di Topostorie permette un'interessante lettura comparativa tra le storie del primo Indiana Pipps (primi anni '90), e quelle più recenti (metà anni '00). Pur essendo presente il creatore Bruno Sarda, e il miglior interprete grafico, Massimo De Vita, si notano le differenze, dovute forse all'effetto nostalgia, al numero di tavole impiegato, o da un'effettiva prevedibilità del personaggio dopo anni di utilizzo. L'archeologo disneyano è infatti un'idea intelligente, ma non facile da usare, troppo spesso caduta in tic e manie, e in una certa ripetitività nelle situazioni (chi ha detto Kranz con la pistola?). Sicuramente, però, insieme a Topolino, permette al lettore di compiere avventure esotiche con misteri archeologici appassionanti e variegati. La storia cardine del numero è dunque la valle dei 7 soli: tesa, spiritosa, avvolgente, con un'ottima chimica tra i due personaggi. Come dimenticare poi Cinco de la Tarde? Perfino Kranz appariva più sveglio, più piacevole e più divertente. L'idea poi dei pomodori giganti per fare la salsa conduce il gioco alla perfezione.
Anche nelle giunche d'oro, dieci anni dopo, si respira un'aria di tensione e di pericolo. Indiana Pipps ha sempre permesso a Topolino di dare il meglio, riuscendo a bilanciare bene le sue qualità e creando un'armonia per certi versi migliore e più reale di quella tra Pippo e lo stesso Topolino. Infine, Sarda mette a confronto l'archeologo con Tip e Tap, nella vicenda del dardo infallibile. La storia, del 1999, è molto più sbarazzina e, pur vedendo un De Vita all'apice del suo talento, risulta un po' troppo leggera, rispetto a quanto abbiamo visto finora.
Il resto del numero, purtroppo, è su questi toni. Scanzonato, mai troppo serio, buffonesco, prevedibile: una buona rappresentazione di come sono diventate le storie dello strambo archeologo. Macchetto divaga eccessivamente, mentre Sarda alcune storie le scrive col pilota automatico.
Insomma, un numero molto interessante per vedere all'opera un personaggio che resta intrigante e che ha interpretato grandi storie avventurose, e che, come spesso accade, non ha sempre mantenuto fede al suo carattere, finendo a volte a scivolare nel banale. Resta comunque un volumetto gradevole, perchè permette una visione completa di Indiana Pipps.

Recensione di V


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 3/5 (9 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy