Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (226)
  • piccolobush (135)
  • Nebulina (99)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (81)
  • Paperinika (46)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (42)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (36)
  • inthenight (29)
  • Gladstone (27)
  • Samuele (26)
  • Everett_Ducklair (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • marcosferruzza (14)
  • Brigitta_McBridge (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 364826 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Possibile che l'incipiente caldo estivo abbia fritto i transistor ai recensori del Papersera? Cosa stanno a significare tre sole stelle per un numero contenente nientemeno che Eta Beta e la spia, vale a dire la prima leggendaria storia della Spia Poeta? Andiamo con ordine.
Il numero si apre pure con Topolino e il segreto della settima meteora, a parere di chi scrive la migliore delle Tops Stories sinora ripubblicate sui Grandi Classici, al netto di qualche pesante ingenuità nella caratterizzazione dei cattivi, ingenuità che il Pezzin di vent'anni prima non conosceva, ma che si riscatta appieno nel proseguo della vicenda, fino ai due indimenticabili ed inquietanti momenti di sorpresa finali.
Paperino in: Il milione brilla più che altro per i disegni (gli sfondi e certe tipiche espressioni facciali che Scala affibbia ai personaggi di contorno) oltre che per qualche altra trovata alla sceneggiatura ("Provolotti ha svestito la giubba"), che comunque per il resto si conferma un po' "tutto cose", come è comprensibile per un disegnatore. Paperino e l'atomica è qualcosa di estremamente inquietante, ma non per il tema o chissà quale sapienza sceneggaitoria, bensì per i disegni: deformi, abbozzati e approssimativi al limite del guardabile (dalla parte sbagliata del limite, verrebbe da dire), sfidano le glorie di Rino Anzi. E spiace dirlo per un disegnatore, Luis Destuet, nato in quella Argentina che ha dato al fumetto Maestri del calibro di Alberto Breccia e Miguel Àngel Repetto.
Topolino e l'acqua atomica ha forse anche qualche carta in meno sul piano dello spunto, e i disegni piuttosto monocordi dell'imperturbabile Phil DeLara (più a suo agio forse come animatore) non aggiungono molto. Ecco poi LA storia, Eta Beta e la spia. Personalmente sono molto contento di avere avuto finalmente l'occasione di leggerla, e mi limito a sottolineare la somma abilità di Bill Walsh di districarsi tra mistero, suspence, brillantezza, inventiva a tutti i livelli (situazioni, caratteri, colpi di scena, recitazione); va peggio con la resa grafica: e ciò non perché Floyd Gottfredson sia da meno del collega, ma perché, forse per una disattenta cura degli impianti al momento della colorazione (sic) alcuni contorni vengono spezzati, il segno talvolta reso impreciso, magari proprio nei momenti più inquietanti e incalzanti della storia. Basti confrontare con il "Tesoro di Mook" o altre storie pubblicate in passato sui Grandi Classici per rendersi conto che è possibile far di meglio. Un peccato, un peccato di cui fra l'altro probabilmente vedremo altri esempi in futuro.
Tutto qui? Ebbene, va detto che la deludente sezione pre-centrale dell'albo si somma a due tutto sommato evitabili ripubblicazioni a poca distanza, Zio Paperone e il grande concerto e Paperino e i drammi del sottosuolo, storie originalissime, la seconda davvero esemplare nel suo genere, fra le migliori di Rodolfo Cimino forse, e la prima splendidamente supportata da uno Scarpa che si mette in gioco su sfondi, espressioni e una grandissima ironia, per star dietro all'ingegno altrettanto ironico (possibile che qualcuno non lo comprenda?) di Andrea Fanton.
Andrea, per quel che ne sappiamo, e, direi, non Mario, a meno di clamorose smentite che aprirebbero decisamente un caso presso la comunità fantoniana del Papersera.
Chiude Topolino e il ritorno della spia poeta, tradizionalmente sbeffeggiata dagli estimatori della storia dell'atombrello e del maestoso lavoro di Casty, "Topolino e il mondo che verrà" (ma vedremo cosa accadrà ora che si è palesata la vera identità dello sceneggiatore, Massimo Marconi). Certo spiace vedere la Spia in quei panni, anche se non mancano i momenti di nobiltà, ma da ricordare con riconoscenza "Pensionat-Man, l'uomo miracolo che riesce a sopravvivere con 75 dollari e 50 cento al mese": una geniale invenzione che avrebbe meritato forse palcoscenico più esteso.
Fin qui, insomma, l'ordinaria altalena dei Grandi Classici da un paio d'anni a questa parte. Ma c'è una sorpresa: Paperino e i 50 Megaton. Un Attilio Mazzanti senza freni, come lo definisce Luca Boschi, mette in campo l'impensabile e fa letteralmente… beh, non lo diciamo. Ma la ripubblicazione di questa piccola perla illumina in parte un bacino di storie, anche meno ristampate, e almeno altrettanto appetibili per chi voglia solo ridere di gusto e con sincerità, cui solo questa gloriosa testata ha le carte e il pubblico per rendere giustizia. Come diceva, si pensi un po', il fantasma di Paperino, "Sperate, amici miei! La speranza…"
Buona lettura!

Recensione di Dominatore delle Nuvole


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 4/5 (13 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy