Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (242)
  • piccolobush (142)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (85)
  • Paperinika (52)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • Gancio (39)
  • New_AMZ (37)
  • inthenight (30)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Gladstone (27)
  • Samuele (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • marcosferruzza (14)
  • Brigitta_McBridge (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 403693 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



E tre. Nel giro di quattro anni la storia di Francesco Artibani e Paolo Mottura è stata ristampata tre volte come volume a sè stante, con formati diversi, rilegature diverse e apparati critici diversi: un bel primato, per una parodia senz'altro bella, anche se nel finale si rivela un po' confusionaria. Ma lasciamo alla parte finale la recensione vera e propria (presa di peso dalle vecchie ristampe, e ci scusiamo in anticipo per la nostra pigrizia).
Vogliamo ora concentrarci su questa nuova edizione, primo numero di una collana che si rifà direttamente alla gloriosa testata de Le grandi parodie Disney. In comune hanno infatti il nome, al netto del fastidioso ed imperante gratuito inglesismo, e la grande stella usata in copertina. Le similitudini finiscono qui, perchè, almeno a vedere questo primo numero, la nuova testata appare sciatta ed ininfluente. Due paginette raccontano il concetto di parodia disneyana, un paio di paragrafi per la storia in questione, le biografie riciclate dalle vecchie edizioni, e le anticipazioni su come proseguirà la serie. Del romanzo originale, del suo posto nella letteratura americana o del perchè delle scelte narrative usare dagli autori non vi è nulla. Al contrario della vecchia collana, il cui scopo principale era educare il lettore sull'opera originale divertendolo con Paperino e soci, in questa serie per ora non c'è niente. E, bisogna dirlo, non si sforza di fare di più. Il materiale cartaceo è piuttosto piccolo, la brossura molto spartana, la copertina è un gran riciclo. Proprio sulla grafica editoriale erano piovute critiche, abbastanza a ragione: il font, la stella enorme, la generale sguaiatezza, tutto fa pensare ad un prodotto assemblato al volo e fatto di materiale riciclato, e questo pesa ancora di più perchè si presuppone che la singola storia possa meritare qualcosa di meglio. A questo punto, si potrebbe pensare di avere almeno un prezzo economico ma, pur essendo l'edizione più conveniente in assoluto, per quel che dà, è pure troppo. 6.90€ contro i 9.90€ della Deluxe perdono inevitabilmente il paragone: cartonatura, formato grande, contenuti extra di rilievo, contro il poco che ci troviamo oggi. Capiamo l'idea che c'è dietro, riproporre valide storie in un formato economico, ma, sinceramente, il gioco non sembra valere la candela. Vedremo come procederà in futuro, per ora vi lasciamo alla disanima della storia.
"La storia, che si snoda tra gli abissi del mare e il cielo che si vede dalla coffa, è tratta dall’omonimo capolavoro di Melville e racconta la folle caccia all’immensa balena bianca da parte del mitico Capitano Achab. Artibani, riprendendo abilmente e fedelmente la trama, utilizza strategicamente i personaggi dell’universo papero: Paperino è un sognante ed ingenuo Ismaele, Qui, Quo e Qua triplicano il personaggio di Queequeeg, mentre Paperone interpreta con grande forza e carisma il Capitano Quachab. E’ proprio la duttilità e la forza dei personaggi disneyani ad aver consentito la riuscita di tantissime parodie. E questa non fa eccezione. Con i suoi momenti di azione, le gag fisiche da cartone animato, in particolare gli scontri tra Paperino e i piccoli Quiig, Quoog e Quaag figli del re di Kovolovo, le scene solenni, in cui dialoghi intensi si impossessano dei personaggi, Artibani – sceneggiatore abilissimo sia per Disney che per personaggi di sua fantasia - si destreggia con con la solita naturalezza e maestria che lo contraddistingue.
Dal canto suo, anche il disegnatore piemontese Mottura realizza un lavoro immenso e meraviglioso. Le sue vignette di forte impatto, anche a tutta tavola, sanno ben gestire gli spazi e i personaggi, e raccontano nei dettagli, senza appesantire la visività della narrazione. Le ricche angolature particolari danno spazialità alla nave, che diventa un palcoscenico teatrale, mentre i personaggi esprimono, senza alcuna esitazione, la forza dei sentimenti, così chiari che quasi non servono le parole: gli occhi, i becchi, le posture, dicono già tutto. A fare il resto, la tavolozza cromatica della Andolfo, che fa uso di colori seppiati per rievocare il passato, di colori chiari per il cielo e di toni ombrosi nei momenti più opportuni."

Recensione di V


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (12 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy