Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (244)
  • piccolobush (145)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (86)
  • Paolo (85)
  • Paperinika (52)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • Gancio (40)
  • New_AMZ (37)
  • inthenight (32)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Gladstone (28)
  • Samuele (26)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • MiTo (15)
  • marcosferruzza (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 413456 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Romano Scarpa è indubbiamente il più importante fra gli autori Disney italiani; a oltre dieci anni dalla sua scomparsa, tale primato continua a non potere essere messo in discussione in alcun modo e anzi, una certificazione della sua grandezza viene dall’essere, a oggi, l’unico artista del nostro Paese ad avere ricevuto l’onore di un’opera omnia, immediatamente successiva a quelle dei grandissimi Maestri come Carl Barks e Floyd Gottfredson.
Perché, quindi, dopo averlo celebrato come doveroso con una collana monografica, riportare Romano Scarpa in edicola con un volumetto di 372 pagine? La chiosa del direttore Valentina De Poli in quarta di copertina ben incornicia il contenuto dell’albo e, nel contempo, introduce la risposta a questa domanda.
Le 9 storie ristampate per l’occasione, pur costituendo – come facilmente intuibile – solo un piccolo estratto del corpus scarpiano, riescono infatti a presentarlo per il meraviglioso autore che ha saputo essere nel corso del XX secolo. Divise in due immaginari dischi, uno riservato ai paperi e l’altro ai topi, in una sorta di richiamo al White Album dei Beatles, pietra miliare della storia della musica leggera, le avventure scritte e disegnate da Romano Scarpa dimostrano di esserne l’equivalente a livello fumettistico.
Talvolta, soprattutto a proposito di queste cosiddette Special Edition, il principale motivo di interesse – e di critica – è dato dalla selezione effettuata. In questo caso, pur favorita da un evidente imbarazzo della scelta, la redazione merita i complimenti: sono presenti infatti capolavori come Paperino e le lenticchie di Babilonia (qui riproposta nella versione proveniente da Zio Paperone), Topolino e la dimensione Delta, Paperino agente dell'F.B.I., affiancati a gemme meno note ma non meno preziose, come Zio Paperone e il codice degli affari, Topolino e il vortice ipnotico o Zio Paperone braccato speciale. Ogni storia o quasi vede un protagonista diverso (zio Paperone, Paperino, Topolino, Pippo), a testimonianza della poliedricità dall'autore veneziano; inoltre, la selezione fa emergere un altro tratto distintivo della sua lunghissima carriera, ovvero l’abilità nella creazione di nuovi personaggi. Qui ritroviamo Filo Sganga, Brigitta McBridge, Paperetta Yè Yè e Zenobia: l’unica grande assente è forse Trudy, ma in fondo è da apprezzare l’inserimento della splendida ma poco conosciuta Topolino e il campionissimo invece della pluri-ristampata Topolino e la collana Chirikawa.
Tornando quindi alla domanda iniziale, è non solo giusto ma sacrosanto riproporre periodicamente in edicola le avventure di Romano Scarpa: non sono invecchiate di un giorno e continuano a costituire, oggi come sessant’anni fa, il frutto migliore della scuola Disney italiana. Il lettore casuale che dovesse comprare questo volume non potrà che restare catturato e ammirato dalla bravura di uno dei più grandi fumettisti di sempre.

Recensione di inthenight


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 4/5 (16 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy