Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (271)
  • piccolobush (165)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (93)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (52)
  • Gancio (45)
  • inthenight (44)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • New_AMZ (37)
  • Gladstone (31)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • Chen Dai-Lem (22)
  • MiTo (21)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 406600 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Era un volume molto atteso, questo secondo dedicato alla saga ideata da Giorgio Pezzin dal titolo C’era una volta in America. Come infatti segnalato in precedenza, per misteriose scelte redazionali, mai avevano visto la luce in sede di ristampa del ciclo le uniche due avventure non disegnate dal maestro Massimo De Vita. La Definitive Collection, fortunatamente, non eredita gli errori del passato e prosegue con una riproposizione ordinata e cronologica della serie.
L’albo riparte dunque da dove eravamo rimasti: stavolta il protagonista è il figlio del personaggio incontrato ne Il grande cielo. Cresciuto nei boschi, un giovane Topolino sogna la città: raggiunta Filadelfia, dopo una breve e faticosa gavetta, sarà appassionato cronista, in tandem con l’esperto Oliver Pipp, dell’Indipendenza Americana, direttamente a contatto con figure del calibro di George Washington e Benjamin Franklin.
Non finiscono qui però le avventure di questo Topolino che, infatti, è il protagonista anche della storia successiva, il penultimo dei Mohicani. Gli eventi da seguire si fanno più ravvicinati e così non risulta più necessario ogni volta un passaggio generazionale, con il risultato di una maggiore e più stretta continuità. In questo caso, seguendo un’inchiesta, Topolino affronta un grande classico della narrativa di genere, ovvero il rapimento di una bambina bianca da parte dei nativi americani. La trama segue comunque i toni della commedia, e il tratto di Silvia Ziche rende ancora più umoristica la vicenda. L’autrice vicentina svolge indubbiamente un buon lavoro, ma è inevitabile notare uno stile decisamente diverso rispetto al disegnatore "quasi titolare" della serie.
De Vita ritorna all’opera per la terza storia dell’albo, la Bella del fiume: un Topolino ormai adulto, svestiti i panni del giornalista, si ritira in pratica nell’America rurale delle piantagioni di cotone. Qui sarà di grande aiuto a Geremia Pepper, inventore, perché questi possa sfuggire ai loschi disegni di un Gambadilegno da un lato losco speculatore, dall’altro desideroso, come ai suoi esordi, di convolare a nozze con una deliziosa Minni, figlia adottiva del pippide di turno.
Sarà invece Topolino a mettere su famiglia con lei, come possiamo vedere in chiusura del volume. Proprio l’ultimo arrivato, scalpitando e mordendo il freno, si getterà ancora giovanissimo a capofitto nell’avventura, ritrovandosi coinvolto nella battaglia di Alamo insieme a Davy Crockett e Jim Bowie: solo un provvidenziale comando del colonnello Travis gli consentirà di sottrarsi al triste destino dei difensori del Forte. Si tratta di una delle storie più emozionanti della serie, dove Pezzin riesce a mostrare la vicenda dal punto di vista di un adolescente, incapace di percepire il concreto pericolo a causa del suo ingenuo entusiasmo. Curiosamente, ai disegni di un episodio così intenso, troviamo la meteora Fabrizio Petrossi, il quale ne interpreta però molto bene l’atmosfera, riuscendo anche ad alleggerirne gli aspetti drammatici.
Proprio di Petrossi, e di Ziche, sono le uniche interessanti parole a corredo delle storie, per un apparato redazionale ridotto all’osso e che continua a non prendere in considerazione lo sceneggiatore della saga. Definitive Collection appare dunque ormai assestata su di uno standard più basso rispetto ai suoi esordi; ciò detto, rimane una delle testate migliori attualmente portate in edicola dall’editore.

Recensione di inthenight


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 4/5 (19 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy