Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (272)
  • piccolobush (169)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (94)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (52)
  • Gancio (47)
  • inthenight (45)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • New_AMZ (37)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • Chen Dai-Lem (26)
  • MiTo (23)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 431079 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



È sollevante notare come, in questo marasma generale di testate provocato dalla Panini, qualche testata riesca a mantenere i propri propositi iniziali senza, comunque, andare ad inficiare sulla qualità delle storie proposte. Sicuramente Tesori Made in Italy è fra queste, e anche con il nuovo ciclo dedicato a uno dei più grandi Maestri del fumetto italiano, l’immenso Massimo De Vita, si sta confermando ottimo sotto ogni punto di vista, sia da quello dei redazionali e del portfolio, ben approfonditi e scritti bene, sia da quello delle storie che, a differenza dei sei numeri dedicati a Cavazzano, sono presentate per tematica. In questo secondo volume abbiamo solo storie con protagonista Topolino; e anche qui la selezione è davvero buona, spaziando in diversi generi. Si parte con quello avventuroso, che possiamo trovare in Topolino e la "pietra di saggezza", storia realizzata per l’esperimento cartonato Topolino Più e che è inserita per rappresentare tutte le storie di De Vita che vedono impiegato l’archeologo Zapotec, qui utilizzato nella sua professione e non in compagnia con Marlin nelle storie della Macchina del Tempo. Una storia davvero ben scritta (anche se forse con qualche passaggio troppo prevedibile), condito da scene desertiche mozzafiato e da un insegnamento morale comunque importante.
Fa parte dello stesso genere anche Topolino e il segreto di Monte Sinistro, forse la più debole della cinquina di storie proposte, ma che oltre ai soliti bellissimi disegni propone anche dei cattivi ben caratterizzati e non banali. È davvero interessante, inoltre, trovare in questo numero una delle Tops Stories di Pezzin, Topolino e l’isola dei giganti, ovvero: I superstiti del continente perduto, nota ancora oggi agli appassionati di fumetti per essere stata la causa di dissapori tra Pezzin e De Vita per i pesanti rimaneggiamenti effettuati da quest’ultimo sulla sceneggiatura. La storia, come tutte quelle della serie, è altamente affascinante e circondata di mistero, aumentato soprattutto dal fatto che la serie non ha mai visto pubblicata la sua conclusione. Top de Tops è davvero un signor personaggio, ottimamente scritto e descritto da Pezzin, e a questo punto viene da chiedersi quanto davvero De Vita sia intervenuto sulla storia. Probabilmente non lo sapremo mai. Del genere fantasy fanno invece parte Topolino e la valle degli orsetti e Tip e Tap e il gioco dell’oca. Se il primo si presenta come un fantasy classico, arricchito però dalla particolarissima idea di fondo, il secondo invece deve molto, come base della trama, al noto film Jumanji con Robin Williams; ha inoltre il pregio di offrire una caratterizzazione più moderna e meno stereotipata Tip e Tap, che si presentano come i veri mattatori della storia, primeggiando di fronte a Pippo e a Pluto. Buone entrambe; non certo le migliori realizzate da De Vita, forse un po’ più sconosciute, ma è bello far conoscere queste perle anche al grande pubblico.
Nel complesso, quindi, un numero più che buono, che non sfigura davanti ai suoi predecessori e che riesce a mantenere alta la qualità della testata. Non possiamo non sperare che si continui così, e che almeno Made in Italy si salvi, in questa valle di lacrime.

Recensione di Tapirlongo Fiutatore


   Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 4/5 (20 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici per garantirti la migliore user experience possibile, e di cookie non tecnici per l'analisi del traffico, condividendo questi ultimi con Google. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio dei dati personali trattati, i motivi, e quant'altro previsto dal regolamento europeo di protezione dei dati (GDPR) è descritto nella nostra pagina relativa alle politiche sulla privacy. Sulla pagina appena citata potrai esprimere il consenso (o il dissenso) all'utilizzo di quanto descritto e cambiare quando vuoi la tua scelta.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - anche cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.