Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (272)
  • piccolobush (170)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (94)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (52)
  • Gancio (47)
  • inthenight (45)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • New_AMZ (37)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Chen Dai-Lem (26)
  • Samuele (26)
  • MiTo (24)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 433725 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Proseguono i capitoli della $aga di Paperon de’ Paperoni nell’ottavo volume della Don Rosa Library, dove a precedere le storie troviamo un breve editoriale di Lidia Cannatella intitolato "La chiave del successo" dedicato all’ispirazione che Carl Barks ha dato al personaggio di Paperone durante le sue avventure ed a tutti i nomi celebri della nostra storia, che hanno ottenuto successo nei modi più disparati.
Tornando alle storie presenti, questo volume s’inizia con " Il re di Copper Hill ", un capitolo molto avvincente, ricco di riferimenti barksiani e dove fa il suo esordio Howard Rockerduck in compagnia di suo figlio John D.
Riteniamo interessante come non mai l’articolo introduttivo alla storia, qui Don Rosa racconta come ha voluto introdurre i Rockerduck in questo capitolo della $aga evidenziando la profonda differenza di carattere tra padre e figlio, tra un uomo che si è "fatto da solo" ed un ragazzo nato tra gli agi.
Con " Il nuovo proprietario del Castello de’ Paperoni", si torna in Scozia a causa della lettera ricevuta da Paperone - a fine del precedente episodio - dal Clan della sua famiglia, forse uno dei capitoli più "fantastici" della $aga e che lasciano il lettore con il fiato in sospeso per alcune pagine, anche grazie all’ispirazione quasi "cinematografica" del Don che ci regala momenti di grande impatto emotivo.
Ricco di aneddoti e curiosità l’articolo che precede "Il terrore del Transvaal", a partire dal titolo originale, modificato dall’editore, al famoso "primo" incontro tra Paperone ed uno dei suoi più grandi acerrimi nemici di sempre: Cuordipietra Famedoro. I due futuri paperi più ricchi del mondo affrontano un’avventura tutta da gustare dove i due caratteri dei protagonisti si differenziano immediatamente, da un lato colui che suda sette camicie per trovare l’oro ed all’opposto il suo "gemello" malvagio molto più propenso ad ottenere le sue fortune in modo disonesto.
In chiusura "Il leggendario Papero del deserto d’Australia", ultima storia di questo volume e che segna una svolta nella vita di Paperone: il destino dell’ultimo del Clan de’ Paperoni era già scritto da tempo immemore, e tuttavia mai egli si sarebbe immaginato di trovarselo svelato mentre scorazzava in un deserto quasi agli antipodi rispetto al castello dei suoi avi, men che meno nel modo burrascoso in cui è avvenuto. Una storia tutta da leggere prima di tuffarci nei prossimi capitoli nientemeno che nel nord, più precisamente nell’ormai famosa regione dello Yukon!
A differenza di tante altre sue storie passate e future, Don Rosa ha voluto arricchire i suoi sfondi con tanti simpatici animali, frutto di lunghi studi e telefonate ad esperti, per rendere ancora più reale l’ambientazione dei paesaggi in cui Paperone vive ed affronta le proprie avventure; questo richiede una lettura attenta e approfondita, inoltre potrete anche trovare – seppur sempre ben nascosto - dei Topolino in diverse vignette.
Con enorme sorpresa, in aggiunta alle copertine del The Rosa Archives, in coda vi è un articolo, a cura di Luca Boschi, dedicato all’omaggio di Marco Rota al Don molto interessante sia per i lettori neofiti che non, corredato anche di alcune copertine tratte dalla collana "Zio Paperone".
Concludendo, un altro ottimo albo, anche particolarmente ricco di contenuti extra e che merita l’acquisto senza ombra di dubbio.

Recensione di camera_nøve


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 5/5 (17 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici per garantirti la migliore user experience possibile, e di cookie non tecnici per l'analisi del traffico, condividendo questi ultimi con Google. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio dei dati personali trattati, i motivi, e quant'altro previsto dal regolamento europeo di protezione dei dati (GDPR) è descritto nella nostra pagina relativa alle politiche sulla privacy. Sulla pagina appena citata potrai esprimere il consenso (o il dissenso) all'utilizzo di quanto descritto e cambiare quando vuoi la tua scelta.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - anche cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.