Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (272)
  • piccolobush (169)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (93)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (52)
  • Gancio (47)
  • inthenight (44)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (43)
  • New_AMZ (37)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • Chen Dai-Lem (25)
  • MiTo (23)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 421592 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



In un periodo di diversi e dolorosi tagli alle testate Disney da parte di Panini, la pubblicazione del nuovo numero di Tesori Made in Italy, sempre dedicato al maestro Massimo De Vita, è una vera e propria boccata d'ossigeno. Il tomo in questione ristampa quattro storie disegnate (e quasi tutte scritte) dall'autore milanese fra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80. Il volume è perfettamente equilibrato, poiché al suo interno troviamo due veri capolavori devitiani e altre due storie ottime, meno conosciute ma comunque godibili. In apertura viene ristampata Topolino e l'enigma di Mu, storia che segna l'esordio di un personaggio che in futuro si rivelerà molto importante per il cast di Topolinia, il professor Zapotec. Parlando della trama, beh, la storia è splendida, un grande capolavoro del fumetto Disney anni '70: sceneggiatura ben scritta, storia avventurosa e molto scorrevole, nonostante una grande presenza di spiegazioni scientifiche. Per il resto il cattivo, verso metà storia, si palesa e agisce, praticamente, alla luce del sole; non per questo, però, risulta meno minaccioso. La scoperta finale è originale e ben congegnata, risultando inattesa e in grado di stupire.
Molto godibili sono anche Paperino e la ricerca del Kikiby e Paperinik e la città sporcacciona. La prima è una tipica storia in cui Paperino è vittima della cattiva sorte, stavolta cercando di trovare un Kikiby, esemplare di un'insolita razza canina che, sempre parlando di animali rari, ricorda in vaga parte il balabù di scarpiana memoria. Le gag, a differenza di molte storie poco memorabili dello stesso genere presenti sul Topolino attuale, sono molto divertenti e il finale, per una volta, è soddisfacente. La seconda avventura, invece, è una classica storia di Paperinik scritta da Pezzin, nella quale il supereroe mascherato affronta, a suon di battute e slapstick-gag, problemi allora attuali (e che forse lo sono ancora oggi). In questo caso si tratta dell'inquinamento e Paperinik, dopo aver inutilmente tentato di mettere in guardia la popolazione, alla fine riuscirà a far comprendere la situazione ai paperopolesi grazie a un ingegnoso trucco. Storia molto divertente, che però, leggendola, lascia un po' l'amaro in bocca, pensando che fa parte di quel filone responsabile di aver reso Paperinik un personaggio meno diabolico e inquietante rispetto a come lo dipingeva Martina.
Ma la migliore del numero è, sicuramente, Il matrimonio di Zio Paperone. Si tratta, forse, di una delle storie meglio congegnate in assoluto, per quanto riguarda l'intreccio. E non c'è solo quello: battute ottime, recitazione dei personaggi superlativa, nessuno fuori posto. Una sceneggiatura davvero ben scritta, e che non lascia quasi nessun buco narrativo (e la difficoltà che poteva esserci a rimettere insieme tutti i pezzi era alta). Il finale, inoltre, mostra anche il cuore d'oro che Paperone nasconde sotto la sua dura scorza, riprendendo la lezione barksiana.
La qualità delle storie, quindi, si dimostra alta. Ma come sempre, per fare un passo avanti bisogna farne almeno due indietro, e così stavolta sono i redazionali a tradire la fiducia: scarni (si fa notare molto la mancanza del portfolio) e poco curati (introduzione della città sporcacciona che presenta la storia come la prima con Inquinator). Nel complesso, però, il volume è ottimo e risulta una vera manna dal cielo rispetto a quello che Panini ha mandato in edicola negli ultimi tempi.

Recensione di Tapirlongo Fiutatore


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 4/5 (16 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy