Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (272)
  • piccolobush (169)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (93)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (52)
  • Gancio (47)
  • inthenight (45)
  • warren (43)
  • A.Basettoni (43)
  • New_AMZ (37)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • Chen Dai-Lem (26)
  • MiTo (23)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 423311 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Prosegue in questo numero la serie di storie scritte da Marco Bosco dedicate alle cards allegate al libretto. In Qui, Quo, Qua e il colpo da campioni, disegnata da Francesco D’Ippolito, Paperone organizza una fiera del gioco da tavolo a Paperopoli e si rivolge ai nipotini, Qui, Quo e Qua (che festeggiano proprio in questi giorni il compleanno e a cui è dedicata la copertina del numero) per pubblicizzare l’evento tra gli amici. All'interno della fiera è presente anche una mostra di cards uniche autografate dai campioni del passato. Sarà compito di Paperino sorvegliare i cimeli mentre i Bassotti cercheranno di rubarli. Bosco riesce anche stavolta nel difficile compito di rendere piacevole una storia dall'intento promozionale, anche se, forse, al quarto tentativo, si sente un po’ la stanchezza e la mancanza della verve delle precedenti.
In Zio Paperone in Belando sotto le stelle (Sarda/Picone), Paperino e Paperoga suggeriscono allo zio di creare un format di taglio western per un nuovo reality, dove due squadre di cow boy devono trasportare a destinazione un gregge di pecore sostenendo ogni sera una prova, valutata al televoto, che assegna punti di vantaggio ad una squadra o all'altra. L’idea viene copiata da Rockerduck e per stabilirne la paternità, i due miliardari si sfideranno in una sorta di edizione pilota della trasmissione. La storia scorre in modo interessante e il lettore è portato ad identificarsi con il pubblico che segue da casa le avventure delle due squadre, tifando ovviamente per quella di Paperone, in cui possiamo notare Paperino vestito come Tex Willer. I disegni di Picone risultano un po’ ostici soprattutto all'inizio, dove qualche becco sembra un po’ sformato, ma con il procedere della storia l’occhio si abitua e l’effetto si attenua.
Archimede e l’efficiente raccattapanni (Figus/Florio) è una piacevole breve, mentre Paperino Paperotto in Musica Maestro (Camerini/Martusciello) risulta un po’ meno riuscita e un po’ banale. I personaggi e l’ambientazione hanno probabilmente dei limiti che emergono soprattutto nelle storie brevi.
Nel nuovo episodio de La storia dell’arte di Topolino, intitolato Minni di Hastings e l’arazzo di Topeux, Roberto Gagnor e Roberto Vian ci raccontano, dal punto di vista dei topi, la storia dell’arazzo di Bayeux e della battaglia di Hastings, avvenuta in Inghilterra nel 1066 e che vide contrapposti Sassoni e Normanni. Gagnor riesce a creare una trama scorrevole, limitando l’uso delle freddure che spesso lo contraddistingue creando una buona storia, probabilmente la migliore del terzo ciclo. E’ presente anche un redazionale di approfondimento che risulta però abbastanza scarno.
Proseguono, infine, le tavole introduttive all'attesissima storia di Casty/Bonfatti Tutto questo accadde domani, che risultano sempre molto simpatiche ed essendo slegate dalle precedenti, confondono le idee al lettore che non sa cosa aspettarsi ma non vede l’ora di scoprirlo.

Recensione di Chen Dai-Lem


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (25 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie tecnici per garantirti la migliore user experience possibile, e di cookie non tecnici per l'analisi del traffico, condividendo questi ultimi con Google.
Se intendi proseguire con la navigazione, ti basta cliccare qui per accettare i cookies.
Ti invito comunque a leggere le nostre politiche sulla privacy, da dove potrai comunque esprimere il consenso (o il dissenso) all'utilizzo di quanto descritto e cambiare quando vuoi la scelta sull'accettazione dei cookie.
Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.