Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (280)
  • piccolobush (180)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (94)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (57)
  • Gancio (50)
  • inthenight (46)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • New_AMZ (37)
  • Chen Dai-Lem (36)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • MiTo (25)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 538747 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



Questo quattordicesimo numero della testata si presenta come ricco di molte particolarità per quanto riguarda le storie proposte, che stavolta sono solo tre.
La storia d’apertura, cui però non è dedicata la copertina, è Qualcosa di veramente speciale e tale è di nome e di fatto: si tratta, infatti, di una storia celebrativa del cinquantennale della creazione di Paperon de’ Paperoni da parte di Barks, e già questo dato rende bene l’idea di quanto il suo autore possa essersi impegnato per realizzarla; la parola d’ordine è, quindi, stata esagerare! Effetti speciali, personaggi, nemici, azione, tutto è veramente esagerato, seppur sapientemente arrangiato, ed il risultato è di quelli importanti, fors’anche memorabili. Per completezza, è opportuno ricordare come Don Rosa si sia anche posto il problema del motivare la ricorrenza all’interno della storia, non potendo certo celebrare i cinquant’anni di un personaggio ben più anziano, ma la soluzione trovata - vale a dire ricordare i cinquant’anni dall’arrivo di Paperone a Paperopoli - funziona alla perfezione, il resto lo scoprirete leggendo…
Dopo una tavola autoconclusiva realizzata a scopi pubblicitari, si passa alla seconda storia, L’attacco delle orribili creature spaziali , chiaramente ispirata ai cd. B-movie di fantascienza in voga negli Stati Uniti degli anni ‘50. Qui da notare sono almeno due aspetti: innanzitutto, Don Rosa ribadisce la sua visione realistica dei personaggi e delle loro storie, per i quali, dunque, il viaggio nello spazio dev’essere considerata un’eventualità inconsueta e sporadica; con ciò prende le distanze dall’abuso di avventure "spaziali" dove i protagonisti si avventurano nel cosmo molto "alla leggera", quasi sempre aiutati dall’ennesima astronave creata da un Archimede che qui, invece, è visto come "un inventore da viti e bulloni piuttosto che un fisico nucleare". La seconda particolarità è che le "orribili creature" di cui al titolo sono, in realtà, proprio i nostri paperi, che appaiono quasi mostruosi agli occhi degli alieni che incontrano: seppur di immediato impatto comico, ciò risulta abbastanza profondo da (indurre a) far riflettere il lettore su quanto la realtà possa essere decisamente "relativa" agli occhi di chi guarda. Peraltro, fra gag e tanta azione, la storia risulta anche molto piacevole alla lettura.
Completa il volume, e ne ispira la copertina, L’ultimo signore dell’Eldorado, altra storia notevole sotto vari aspetti: innanzitutto anch’essa celebra un anniversario, il decimo dalla prima storia scritta da Don Rosa con protagonisti i paperi (Il figlio del Sole, del 1987); per tale ragione, anche qui è presente, come in quella, Cuordipietra Famedoro nel ruolo di antagonista. Ma c’è di più: la vicenda si basa su una serie di fatti realmente accaduti, sicché tutte le citazioni storiche sono il frutto dell’attento lavoro di ricerca svolto da Don Rosa. Ed ancora, la storia può essere considerata un triplice sequel, perché riprende la narrazione dai fatti narrati in Zio Paperone e il tesoro sotto vetro (apparsa sul quinto numero della testata), ma al contempo è la seconda parte dello scontro con Famedoro iniziato, come detto, in Il figlio del Sole, ed infine si ricollega esplicitamente anche alla barksiana Paperino contro l’Uomo d’Oro, insomma le sue particolarità sono molteplici! A parte tutto ciò, la vicenda appartiene al classico genere delle avventurose cacce al tesoro, per come tipicamente declinate da Don Rosa, quindi piene di spunti storici, repentini spostamenti da un luogo all’altro del mondo, comicità e tanta azione con scene al limite dell’inverosimile.
In definitiva, questo numero è da consigliare ad occhi chiusi, ciascuna storia merita di esser letta, approfondita ed apprezzata, anche grazie ai vari commenti dell’autore che ne permettono di coglierne tutte le sfumature, senza dimenticare l’interessante portfolio conclusivo.

Recensione di Gancio


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 4/5 (14 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.