Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (279)
  • piccolobush (179)
  • Nebulina (100)
  • Malachia (97)
  • scrooge4 (94)
  • Paolo (87)
  • Paperinika (55)
  • Gancio (50)
  • inthenight (46)
  • A.Basettoni (43)
  • warren (43)
  • New_AMZ (37)
  • Chen Dai-Lem (35)
  • Gladstone (33)
  • Everett_Ducklair (29)
  • Samuele (26)
  • MiTo (25)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 526726 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



L'ultimo volume (relativemente alle storie a fumetti) di questa poderosa collana si apre con "Topolino e lo struzzo Oscar", ennesima storia che prevede Topolino scontrarsi suo malgrado con un elemento perturbatore della tranquillità? cittadina. Ed in effetti le gag dei disastri causati dallo struzzo poco aggiungono a quanto già? visto (o a quanto di vedrà? nelle storie successive), ma la parte da considerarsi un vero e proprio capolavoro all'interno di questa storia è quella relativa allo svolgimento della corsa: folle, dinamicissima, illustrato magnificamente, dal ritmo paragonabile a quello di un cartoon, e anche divertente! Inoltre vale la pena notare l'evoluzione dei personaggi componenti il clan di Topolino: all'inizio di questa storia Orazio è vestito completamente, a differenza degli inizi dove indossava solamente un farfallino, e può anche permettersi l'acquisto di un'automobile.
Il pezzo forte del volume è senza dubbio "Topolino agente della polizia segreta": in quest'avventurosissimo episodio ritroviamo moltissimi spunti ripresi dalla cinematografia hollywoodiana dell'epoca, a cominciare dal film Marocco (del 1930) con Marlene Dietrich e Gary Cooper, per finire a Beau Geste, film di tre anni successivo al momento della pubblicazione della storia ma rifacimento da una precedente versione muta parodiata anche da Stan Laurel e Oliver Hardy nel loro "Beau Hunks". Superba la caratterizzazione di Gambadilegno, più luciferino che mai, e che inizia a svelarsi come il villain per eccellenza, a suo agio in qualunque divisa (cfr. Topolino, Eta Beta e il tesoro di Mook) ed a tutte le latitudini geografiche. Rimane il rimpianto per non aver visto più utilizzato il bel personaggio di Grillo Grifi in altre storie valide.
Nell'incipit di "Topolino nella casa dei fantasmi", Topolino, di ritorno dalla Legione Straniera, nello svolgere il rituale del "ritorno a casa dell'eroe" (che si ripeterà? in molte altre occasioni), trova i suoi amici in preda al panico per la presenza in una casa di Topolinia di alcuni fantasmi, non posso far a meno di notare, però, come anche stavolta il traduttore sia stato un po' frettoloso nel rendere alcuni dialoghi... Dopo aver visto un fantasma lui, stesso ed aver constatato la vigliaccheria delle forze dell'ordine, Topolino decide di investigare per proprio conto con l'aiuto di un Pippo più lunare che mai e di un Paperino dal becco un po' più corto rispetto alle precedenti apparizioni. Il personaggio del Colonnello Bassett verrà? ripreso nel 1940 dagli autori italiani Pedrocchi e Pinochi per la loro avventura "Paperino e il vaso cinese" con il nome di Conte Baffirossi.

Recensione di Paolo


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 5/5 (23 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.