Benvenuto! Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza. Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Questi i recensori più attivi sulle pagine del Papersera:
  • V (219)
  • piccolobush (132)
  • Malachia (97)
  • Nebulina (96)
  • Paolo (85)
  • scrooge4 (79)
  • warren (43)
  • Paperinika (43)
  • A.Basettoni (41)
  • New_AMZ (37)
  • Angelo85 (34)
  • Samuele (26)
  • inthenight (26)
  • Gladstone (25)
  • Everett_Ducklair (24)
  • pacuvio (19)
  • cianfa88 (18)
  • Bruno (16)
  • Brigitta_McBridge (14)
  • marcosferruzza (14)

 

Disclaimer & Copyright

Questo sito non ha alcun rapporto con la Walt Disney Company e né ha scopo di lucro alcuno, si tratta semplicemente di un sito amatoriale, che può considerarsi un'opera di saggistica rivolta all'analisi e alla promozione dei fumetti Disney e dei loro autori, e si avvale del diritto di citazione.

 

Le copertine DisneyDallo storico Topolino, ai più oscuri supplementi: nella galleria delle copertine è possibile ammirare letteralmente migliaia di copertine, provenienti da quasi tutte le pubblicazioni Disney! E la collezione continua a crescere grazie alla collaborazione di molti appassionati.

 

 

Pagina visitata 348581 volte

 


Ricerca recensioni

Ricerca recensioni
Testata: Titolo: Numero:
Recensore: Voto: Anno:

Di seguito i fascicoli estratti con i criteri immessi, per tornare alla pagina dell'edicola clicca qui.



In ricordo di uno dei più grandi artisti della Disney, viene pubblicata un'interessante antologia di alcune delle storie più rappresentative del maestro veneziano Romano Scarpa, che ci ha lasciato il 23 aprile scorso. Negli ultimi tempi si ha avuto l'occasione di rileggere molte sue grandi avventure (pubblicate su Zio Paperone, nel primo Maestri Disney di quest'anno, su Topolino Story, Grandi Classici e Topolino), già da prima della triste notizia della sua morte, ma la produzione di Scarpa è così vasta ed ottimale che non ci sono stati problemi per un'altra impedibile raccolta. Dopo cinque interessanti pagine sulla produzione di Scarpa ed una breve biografia realizzate da Luca Boschi, l'albo ripropone quattro storie "classiche". Quattro storie diverse che però hanno diversi punti di contatto: oltre ad essere una parata della maggior parte di tutti i personaggi creati o maggiormente caratterizzati dal noto arista, questi racconti rendono al meglio la poesia, lo spirito di avventura (con qualche elemento di paranormale, a volte), lo humour, il lessico dell'artista. Per non parlare dell'amata Venezia, spesso raffigurata e citata, nella sua bellezza, nella sua cultura e tradizione. La prima, "La storia di Marco Polo detta Il Milione" è una lunga storia in quattro capitoli, "parodia" del viaggio del vero Marco Polo. Zio Paperone vuole realizzare uno sceneggiato televisivo e chiede l'aiuto di molti suoi amici di Topolinia e Paperopoli. Tra gli ospiti d'onore, la mitica Paperetta Yé Yé: è il personaggio più riuscito della storia, ancor più di Paperino, che ha il ruolo di eroe indiscusso o di Paperone (nel triplice ruolo di sé stesso, di imperatore e di Niccol??Pico, padre di Marco Polo, è sempre il sapiente scienziato con una spiegazione razionale a tutto. A rendere grande la storia, sono la scenografia, le gag, lo sviluppo della trama e non tanto la caratterizzazione dei personaggi. Manuel Majoli, esperto di lettere straniere e traduttore di fumetti, fa notare alcune "finezze"all'interno della storia del maestro veneziano. "In tutta la storia di Scarpa si registra un solo carattere cinese corretto, essendo gli altri inventati. Il carattere in questione è quello al centro del calendario a pagina 122 del volume (tav.18 della quarta parte), che si legge "yì"; come aggettivo vale "facile", come verbo "cambiare" e come sostantivo, come in questo caso, "divinazione". E' circondato da alcuni dei dodici animali del calendario cinese: nell'ordine, il serpente, (mancano il cavallo e la pecora), la scimmia, il gallo, il cane,(manca il maiale), il topo, (manca il bue), la tigre, il coniglio e il drago. Lo stacco stilistico tra yì e gli inesistenti caratteri che circondano il calendario mi fa supporre che Scarpa l'abbia ricopiato da qualche parte, corredandolo di segni per conto suo. In effetti l'unico che potrebbe avere un riscontro reale è quello in basso a sinistra sotto la tigre, che vuol dire "pozzo" (jǐng), ma immagino sia un caso, dato che Scarpa ha seguito più o meno sempre quella griglia (#) per creare gli altri (notare le somiglianze infatti...). Nella tavola 15, quando è Paperone che scrive, lo schema è quello di "costruzione, opera, lavoro" (la I maiuscola con le aste sopra e sotto e che si trascrive "gong" in pinyin e "kung" in Wade-Giles), assai comune nelle scritte della RPC e facilmente copiabile. Merita decisamente più attenzione la copertina di Mangiatordi, in quanto i caratteri sono TUTTI CORRETTI, per quanto evidentemente presi a caso. Sono "drago", "scuola", "vuoto" e "mano" (più due glifi in rosso, il primo col numero "7" e il secondo che ripete "drago"), con la successione degli ultimi due che si legge "karate" in giapponese e che mi lascia pensare che siano stati ricopiati da qualche manifesto o in qualche scuola d'arti marziali". A seguire nell'albo, l'avventurosa "Topolino e Bip - Bip alle sorgenti mongole: Topolino ed un Atomino in grande forma sono alle prese di uno strano personaggio giunto dal passato. Topolino è qui un po' saccente (riconosce subito dei semi di sambuco), un po' troppo dipendente da Atomino. Quest'ultimo, uno dei personaggi più riusciti di Scarpa, è il vero protagonista della storia, autore di azioni straordinarie (come riuscire a catalogare con estrema precisione reperti antichi) e di spassosissime gag (accorgersi di falsi antichi vasi al museo...). Atomino però risulta essere "troppo perfetto", quasi invincibile: la vera spalla pare essere proprio Topolino! "Gancio vince sempre" è una storia comica a tinte fantascientifiche che vanta la partecipazione del professor Enigm, personaggio riproposto in Italia proprio da Scarpa. Il cattivo di turno è il "classico" Gambadilegno. Contrariamente alla storia precedente, qui Atomino è meno infallibile: sarà Gancio a risolvere tutti i problemi. Chiude l'albo "Topolino e il ferro d'oro", altra avventura con sia i personaggi di Topolinia che quelli di Paperopoli. Topolino riceve in eredità un vecchio mobile e ritrova il diario di un suo antenato...urge un viaggio in quel di Venezia! All'inizio di questa avventura, notare la citazione a Gottfredosn e Wash: Topolino si reca in una lugubre villa per discutere col notaio. Appesi alle pareti quadri di strani ed inquietanti individui, non molto umani: il paragone con "Topolino e la casa misteriosa" del 1944 è inevitabile. Scarpa vuole ripresentare lo spirito del carnevale, della festa, del divertimento. E lo spirito di Topolinio incarna questa voglia di divertimento e spensieratezza. Ospiti d'onore della storia, Walt Disney e Carlo Goldoni. Un ottimo omaggio. Da avere.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 4/5 (6 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Un ladro è inseguito dalla polizia per rapina alla banca; Ezechiele cerca lavoro; un mostro parassita si impossessa di tutti i corpi che incontra ed un tutore massimo sta arrivando a far visita alla casa di Zick. Tante situazioni diverse, ma tutte collegate tra di loro: i nostri eroi riusciranno anche in questa impresa. Monster Allergy pare aver concluso la sua impostazione a mini-saghe (tre-quattro albi collegati strettamente tra di loro) per dar posto ad avventure autoconclusive e tutto questo ha interrotto quell'attesa e quella suspance che avevano caratterizzato le storie migliori. Un numero non eccelso, tutto sommato godibile, anche se il cliché della creatura che si impossessa di corpi estranei per i suoi scopi non è molto originaria nel filone della letteratura fantastica. Restiamo un po' delusi... Sceneggiatura di G. di Gregorio e disegni di F.d'Ippolito. Prezzo 2,20 Euro

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Dopo qualche numero che poteva parzialmente deludere tutti gli appassionati della serie causa trame non più molto avvincenti, il ventiduesimo albo della saga di Zick ed Elena presenta diversi spunti interessanti. L'albo analizza la tematica della morte e lo sceneggiatore Bruno Enna realizza una ghost story forse non del tutto originale, ma del tutto piacevole. Elena, alla fine del numero scorso, aveva ricevuto l'incarico da parte di un trasparente di ricercare la sorella. Zick, intanto, deve affrontare non solo i problemi della scuola reale ma anche quelli della scuola per domatori. Non mancheranno poi i problemi con uno spirito Nero. Sembra, inoltre, che si incominci a caratterizzare anche qualcuno dei personaggi "secondari" introdotti nei precedenti albi ma poi non più ripresi, in particolare il padre di Zob. Un accenno alla telepatia non fa che aumentare l'alone del paranormale della saga...ma probabilmente è solo un anticipazione per i prossimi numeri. Infine, qualche citazione di Shakespeare, un accenno ai contrasti metaforici luce-buio e le gag di Bombo. Sa un po' di "già visto" l'espediente della vecchia foto trovata nell'annuario scolastico del liceo, ma comunque, l'albo è promosso. Disegni di Marcello de Martino

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


In questi ultimi quattro numeri di Monster Allergy è venuta a mancare quella strutturazione in mini saghe che rendeva l'intera saga particolarmente avvincente e con finali imprevedibile. Stiamo leggendo piccole storie, piccole avventure con qualche buona trovata ma troppo poco per tutti noi lettori abituati a molto meglio. Nel ventunesimo albo della serie assistiamo per??qualche novità significativa. I domatori ed i rifugiatori hanno il loro sport: lo "sgnacca-sgnakuz", una gara di lotta che vede Elena e Zick primeggiare su tutti. I loro insegnanti dell'armeria organizzano una gita a Kamaludu-si. Non mancheranno nuovi imprevisti e vecchi nemici. Il finale di questa storia diventa la premessa per una possibile nuova saga. Da notare il Trasparente che Elena incontra: una faccia da E.T. e un corpo che ricorda un po' i fantasmi di una famosa storia del maestro Gottfredson...Citazioni? Nel complesso Monster Allergy è ancora al di sotto dei suoi livelli precedenti. Sarà forse perché siamo stati prima "viziati"?. Soggetto di K.Centomo, sceneggiatura di O.De Angelis, disegni di M.Razzi e A.Dalena.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Il primo albo di questa collana dedicato all'artista milanese Marco Rota si dimostra decisamente interessante, ricco di storie e di articoli curiosi. Ad aprire il numero è la tavola inedita della storia "Topolino e gli incontriravvicinati"; a seguire una sua breve biografia del disegnatore. Prima storia del fascicolo è "Eta Beta e la montagna Pippo" (testi attribuiti a Dalmasso), storiella del 1970 distribuita in un fascicoletto allegato a Topolino n. 715 per la sola Regione Lombardia, su commissione del Centro Lombardo per l'Educazione Sanitaria. Questa simpatica avventura di Eta Beta con Tip e Tap ed i tre nipotini di Paperino è in assoluto la prima storia Disney disegnata da Rota. Altra storia pubblicitaria dell'albo è "Divertiti con Paperino's", autoconclusiva del 1976 per pubblicizzare un dentifricio per ragazzi. Le Giovani Marmotte adottano un insolito stratagemma per farsi notare... "Topolino e i neri predoni del deserto", su testi del Disney Studio, è unagodibile storia del 1972. Topolino deve risolvere un mistero legato al "tappeto della morte". Un Gambadilegno predone è alla ricerca di un ricco tesoronascosto nel deserto e sarà compito di Mickey Mouse riportare l'ordine. Il personaggio di Pippo è qui forse troppo sbadato, fa decisamente la parte dello sciocco. "Paperino e la palla misteriosa", classica avventura a sfondo fantasy scritta e disegnata da Rota, è un insieme di gag incentrate su una simpatica palla vivente che fa passare molti guai al nostro eroe. "Zio Paperone e il deposito oceanico" è una delle storie più apprezzate dell'artista. Paperone fa costruire un deposito molto particolare... E strani fenomeni incominciano però a manifestarsi. In "Topolino - operazione ghiottone" il famoso topo della Disney, ritratto incalzoncini rossi come vuole la "tradizione" Egmont, deve viaggiare fino in Antartide per risolvere un mistero di carattere scientifico. Ed il suo acerrimorivale è pronto ad accoglierlo. In "Paperino moderno cavaliere" e "Paperino e la notte dei pirati" Donald Duck ha a che fare con alcuni ladri. Chiude l'albo "Paperino tra due mondi", forse l'opera meno riuscita dell'albo, per via della trama decisamente esile. Interessante però, in questa storia, l'impostazione delle vignette...In definitiva, un acquisto consigliato. Infine una domanda ai curatori della testata. Siccome tutti noi lettori siamocontenti quando un volume dei Maestri Disney si occupa di un autore non ancora preso in considerazione dalla testata, perché non dare ora spazio ad Asteriti, Chierchini, Cimino, Siegel, Pedrocchi, Perego, Taliaferro, Wright (la lista può continuareancora... i nomi non mancano di certo).

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 4/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Zick scopre che i suoi nonni paterni furono trasferiti anni fa in un'oasi di detenzione, il cui nome è tutt'ora segreto. Siccome il Gran Consiglio ha per??ncesso la libertà a tutti i domatori di tutte le città sospese, Zobedja e sua moglie decidono di andare alla ricerca dei loro parenti. Zia Ermelia, intanto, raduna tutte le anguane per vendicarsi di suo nipote Zick...Dopo il mezzo passo falso dello scorso numero, l'albo di questo mese non si dimostra ancora all'altezza dei suoi migliori episodi, pur essendo divertente e godibile. Molte sono le gag: un oscar per la comicità deve essere dato a Bombo e a tutta la band rockettara dei mostri. Nonostante tutto, per??a trama è abbastanza prevedibile. Il numero dei comprimari della serie aumenta di numero in numero, ma talvolta sembrano solamente delle "meteore". Soggetto di K.Centomo, sceneggiatura di F.Lo Bianco, disegni di P.Campinoti. Prezzo 2,20 Euro

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Un numero un po'particolare, incentrato più che altro sulle gag di un'allegra banda di mostri. Zick, Elena, Timothy e Bombolo, sulle tracce di Chumba Bagingi, giungono sull'isola di Foggy Island. Qui un gruppo di mostri (teatranti) si spaccia per fantasmi, attirando i turisti. La missione, tra azione e risate, andrà comunque a buon fine. Ci si diverte, è vero, ma alla fine un po' di amaro in bocca rimane: non sembra il solito Monster Allergy, ovvero quel fumetto ricco di colpi di scena e di geniali trovate. In effetti una ce n'è: la misteriosa signora a pagina 24 che Elena incontra nella nebbia dell'isola dei "fantasmi" e che aiuta la ragazzina a ritrovare la strada. Una finezza un po' gotica, un po' stile ghost story del secolo scorso, ma che non pu??re, da sola, gloria all' intero numero. E' il terzo albo "di passaggio". Siamo stati abituati troppo bene ed ora il numero 20 dovrà essere all'altezza dei migliori episodi. Soggetto di K.Centomo e G.De Gregorio; sceneggiatura di G.De Gregorio; disegni di F.Nardo. Prezzo 2,20 Euro

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Raiden, Tanner e Calliope, accompagnati da Rostov, fanno la conoscenza del colonnello Navarra, un terrestre anche lui alla ricerca di nuovi fonti energetiche nello spazio e pertanto interessato al pianeta Kylion. Mentre la telepate Calliope nutre alcuni sospetti, Navarra pensa ad un modo per negoziare con i Kyliani. In realtà Navarra ha in serbo un diabolico piano e Raiden ne sa qualcosa. E la guerra sta già iniziando... Kylion è la saga di complotti e poteri telepatici, di tradimenti e di sfide nello spazio. E questo numero rende al meglio questa miscela, con una trama decisamente interessante. Da segnalare inoltre la bella copertina di Lucio Leoni che oltre a riassumere un po' la storia, in qualche modo, sintetizza diverse tematiche dell'intera serie. Testi di M.Medda, disegni e chine di A.Calore. Prezzo: 2,30 Euro

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Mentre Zasja, con particolari apparecchiature, attesta nuovamente le capacità del gruppetto dei protagonisti, Chalka incarica i suoi consiglieri di uccidere tutti gli alieni presenti nel pianeta. Calliope, grazie alle sue particolari doti telepatiche, informa i suoi amici del pericolo. I ragazzi di Marte cercano di informare anche il terrestre che ha perso la memoria, ma non sarà facile convincerlo... Non si pu??gare che questa serie abbia raggiunto un livello qualitativo superiore, dal punto di vista della trama, rispetto i primi numeri, ma il tutto sembra essersi fermato nuovamente. Il decimo albo di Kylion presenta una storia nel complesso positiva ma che ruota intorno ai personaggi di Calliope e del misterioso terrestre. Per il resto, inseguimenti e complotti da copione. Ci si aspetta di più. Testi di R. Secchi, disegni layout di E.Urbano, disegni clean up di M.Razzi, chine di R.Zanotta.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


L'esilio dei domatori è finalmente terminato ed Elena è diventata rifugiatrice (deve occuparsi del piccolo ma "pericoloso" Bombolo). Nell'Antica Armeria iniziano lezioni speciali per domatori e rifugiatori. Ma i problemi non sono ancora finiti. Misteriosi furti nelle banche di Bigburg insospettiscono soprattutto Timothy-Moth: forse si è a che fare con un domatore nero... Dopo diversi numeri a dir poco entusiasmanti, l'albo di questo mese non è forse tra i più memorabili, anche se non mancano nuovi personaggi e un colpo di scena nel finale. Elena sempre più protagonista (lo stesso non si può però dire di molti altri domatori e rifugiatori). Soggetto di K.Centomo, sceneggiatura di B.Enna, disegni di M.De Martino, M.Razzi e G.Pontrelli.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Magnacat è stato sconfitto, ma i terribili Gaiga Monster stanno per attaccare Bigburg: tutti i domatori sono pronti per il difficile contrattacco. Zick, Elena ed amici devono difendere la zona delle colline. Inoltre Elena deve studiare il Manuale del Rifugiatore ed accudire il piccolo (ma "pericoloso") Bombolo. I Gaiga non attenderanno a mostrarsi, in tutta la loro pericolosità... Giunge al termine la saga dei Gaiga Monster, tra azione e divertimento. Infatti questo albo è pieno di scene spassose (Bombo "musicista" e Bombolo "sporcaccione" ad esempio). Non mancano scene di vera e sincera amicizia (Zick ed amici sulle colline ad attendere i Gaiga). E, come da repertorio, colpo di scena finale. Nonostante i disegnatori cambino molto spesso, la qualità grafica della serie è sempre ottima. Soggetto di K.Centomo, sceneggiatura di F.Artibani, disegni di G.Pontrelli e chine di P.Ferrante.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Mita e Raiden, catturati dai predoni del deserto bianco, vengono condotti nella città sacra dei Nindra: qui fanno la conoscenza dei tre saggi del consiglio. Intanto gli altri ragazzi provenienti dal Pianeta Rosso interrogano il traditore Sheras, che conferma loro il piano organizzato dal consigliere Chalka per ucciderli. Zog, durante la ricerca dei rapiti, racconta ai suoi amici dell'antica rivalità tra Kylioniani e Nindra. Mentre Calliope, con i suoi poteri, riesce a comunicare amichevolmente con gli abitanti di Nindra, gli uomini di Chalka sono pronti ad attaccare... Le buone premesse del precedente albo sono state mantenute: la storia è sempre più ricca di suspense e d'azione. Il filo narrativo si spezza per dar spazio ai diversi personaggi della storia, agli ormai noti ragazzi fino alle più remote civiltà aliene, senza dimenticarsi del misterioso individuo che pare abbia perso la memoria. Un buon numero in tutto e per tutto. Testi di L.Bartoli, disegni di L.Leoni.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Nella prima storia dell'albo il papero mascherato viene chiamato da Birgit Q. per un problema alla Robolab in Antartide. La sonda Roboexplorer, in grado di attraversare il sistema solare in meno di un anno e di prelevare campioni provenienti da altri pianeti e di portarli sulla terra, ha trasportato anche una forma di vita aliena. PK dovrà affrontare Urk, un nerboruto papero che ha una triste storia da raccontare...Il possente Urk è uno dei personaggi della prima serie (vedi PKNA 11) che viene riproposto, in questa terza saga che ha riscritto la storia di PKNA. Urk diventa un guardiano dell'universo, così come Paperinik. Non proviene più da un mondo parallelo ma dal pianeta Thorian. Sceneggiatura di Ambrosio, disegni di Alessandro e Lorenzo Pastrovicchio. Gorthan, comprimario della prima avventura di questo albo, è protagonista de "Il giudizio" (sceneggiatura di Ambrosio, disegni di Gervasio, chine di Gervasio e Zemolin): Paperinik deve far da giudice in una sfida tra generali, il suo nemico Gorthan è alle prese con il temibile Rhauros. Un albo che ti fa trascorrere una ventina di minuti di lettura, ma senza lasciare il segno. La notizia di rilievo è nella posta: stanno per arrivare grandi novità, ma non viene svelato niente di preciso. La scritta "The End?" in quarta copertina lascia vive molte ipotesi...

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Moog Magister e zia Ermelia hanno risvegliato i Gaiga-Monster dalle viscere della terra. A casa di Zick, invece, arriva il tutore massimo Deputhy Deth che vuole consegnare alla giustizia i tutori e i domatori - da lui considerati - ribelli. Zick ed i suoi amici dovranno affrontare il Senza Nome, uno dei terribili Gaiga risvegliati dalle fameliche anguane... Vero protagonista di questo numero è la migliore amica di Zick, Elena Patata. La ragazzina, un po' pestifera ma particolarmente sensibile, che già da tempo collabora in un gruppo di mostri, tutori e domatori, otterrà un dono che la riempirà di immensa gioia. Ricordiamoci, inoltre, che è stata lei a dar origine a questa bellissima saga, volendo conoscere da vicino un certo ragazzo timido e sempre ammalato. Una "vista particolare", nei confronti della magia, era già in suo possesso... L'albo è, tra l'altro, una parata di gran parte dei personaggi della saga. Monster Allergy al suo meglio. Soggetto di Katja Centomo, sceneggiatura di Francesco Artibani, disegni di F. Nardo.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 4/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


I sei ragazzi originari di Marte si trovano nel deserto di ghiaccio rovente con alcuni Kyliani. Sopravvivere in questo ambiente non sarà facile. Mita e Tanner sono dell'idea che tra di loro c'è un sabotatore: il comunicatore di bordo, infatti, non sembra essersi rotto per un incidente. Nonostante la fiducia dei ragazzi diminuisca sempre di più verso i loro compagni di viaggio, bisogna procurarsi il cibo e prestare attenzione verso i predoni del deserto. Ed i guai sono solamente iniziati... Tensione, inseguimenti, affetti, ritmo, nuovi alieni: un albo che pare vivacizzare un po' la trama. I giovani esploratori incominciano a conoscersi sempre di più, a coalizzarsi tra loro e a capire meglio i sentimenti degli altri (chiaro esempio è il personaggio di Erin, la più sensibile del gruppo). La storia pare ora prendere un po' di forma, speriamo che continui su questi passi. Testi di M. La Neve e disegni di A. Calore.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La prima storia del numero natalizio di PK è disegnata e sceneggiata da più autori. S. Ambrosio (testi) e L. Pastrovicchio (disegni) realizzano l'avventura "cornice" di questo albo. Il papero mascherato deve recarsi alla festa natalizia dei guardiani dell'universo. Aver parcheggiato in divieto di orbita sarà il primo guaio nel quale PK si caccerà. Il pirata "redento" capitan Krobs darà un passaggio all'eroe della Terra. Non mancherà, inoltre, la minaccia degli Evroniani. Intanto Uno, Lyla e Lyo (su testi di G. Arrighini e disegni di G. Barbaro) faranno un viaggio virtuale nella "Città del Natale", Xmasland. Ma non ci saranno folletti e simpatici elfi ad attenderli: un Babbo Natale robot con tanto di fucile (che ricorda il Babbo Nasale di Futurama) ed il malvagio cyborg Kill Bilious. Infine, Angus Fangus (testi di M. Foschini e disegni di N. Tosolini) sarà il protagonista di una "commedia degli equivoci" per causa del malavitoso Trey Rapmund, suo sosia. Una parata di alcuni dei personaggi della serie alle prese con i preparativi della festa di Natale. Più interessante, per il parallelismo tra illusione e realtà, la seconda storia del numero, intitolata "Fumo e specchi" (testi di M.Foschini e disegni di G. Barbaro). Mentre PK assiste l'illusionista Macavity in una sua interessante prova di grande resistenza, un pericoloso criminale, a noi noto, saprà evadere. Senza i riflettori puntati su di lui.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Una minaccia ancora più grande di Maschera di Fuoco è in agguato: i Gaiga Monster, razza di mostri presenti sulla Terra da tempi antichissimi, hanno risposto al forte richiamo di Magnacat. Questa volta serve l'ausilio di tutti i domatori e di tutti i tutori. Mentre Zick ed Elena cercano di arruolare più volontari possibili, la terribile anguana Moog Magister ed Ermelia tentano di rapire il piccolo Charlie... Ironia, azione, sentimento e nuovi interessanti personaggi: tutto questo nel nuovo episodio della saga di Bigburg. Tra i nuovi personaggi, l'abile domatrice Lay Mamery ha tutti i requisiti per diventare una preziosa amica (nonché alleata) di Zick. Davvero ottima la caratterizzazione dei personaggi: Jeremy, sotto quella maschera di tutore burbero e severo, nasconde profondi sentimenti umani. Questa serie, tra l'altro, riesce ottimamente in un obbiettivo non facile: farti venir voglia di leggere subito il numero successivo. Spassose anche le storielle da una pagina.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 4/5    Voto medio: 2/5 (2 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


A Bashka non sono stati trovati i pezzi di ricambio per far ripartire la Colony 6: bisogna pensare ad una nuova soluzione. Intanto un nuovo personaggio, forse un umano, giunge sul pianeta Kylion: per i sei ragazzi, forse, qualcuno è venuto a cercarli. Mentre i giovani terrestri, su incarico della governatrice Zasja, partono per accogliere il nuovo arrivato, la sosta nel deserto di Shira non sarà un viaggio di piacere... Lunica grande novità di questo numero è lintroduzione di un nuovo personaggio, il terrestre che perde la memoria, facendo calare su di sé un alone di mistero. Per il resto, lormai palese doppio gioco di alcuni Kyliani e qualche sequenza di inseguimento. Forse gli amanti dei copli di scena non si entusiasmeranno. Testi di M. La Neve e chine di C. Cucina.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Un messaggio, apparentemente disperato, da parte di Kronin, obbliga PK a svolgere una serie di viaggi spazio - temporali: un gruppo di razziatori del tempo devono essere fermati. Naturalmente non sarà così semplice, per il papero mascherato, risolvere la questione... Nessuna grande novità in questa nuova avventura di Paperinik, incentrata sulla non nuova tematica dei viaggi del tempo. Unico spunto del tutto interessante è il rapporto sempre più fraterno tra Uno e PK. Soggetto di S. Ambrosio, disegni di F. DIppolito , P. De Lorenzi, A. Freccero e V. Mangiatori. Nella seconda storia di questo numero, dal titolo "Black Dragon", un malvagio samurai, dopo tremila anni, viene liberato dalla sua prigionia e semina terrore a Little Tokyo. Il nostro eroe dovrà intervenire. Una storiella senza grandi pretese, abbastanza semplice come trama, incentrata sulla magia e sulla vendetta. Soggetto e sceneggiatura di S. Ambrosio, disegni di M. Gervasio.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 2/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Sconfiggere l'esercito di Maschera di Fuoco è davvero difficile: è necessario prima preparare un piano d'attacco. Zick, suo padre, Elena, Thaur, Teddy, Johanna, Timothy e Marylis si organizzano per intervenire secondo un preciso schema. Il nemico, però, è particolarmente potente questa volta. Ma "il filo sottilissimo che unisce tutti i domatori" sarà l'arma vincente per Zick. Mentre Timothy può ora tornare a casa dai suoi amici più cari, Zick impara a conoscere sempre di più i suoi poteri e le sue capacità: il passaggio dalla fanciullezza all'adolescenza, almeno a livello psicologico e di responsabilità, incomincia ad essere sempre più evidenziato nel protagonista di questa serie. La parte centrale di questo episodio è, forse, un po' più lenta e meno movimentata di altre avventure, ma il finale è davvero avvincente.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


I sei ragazzi protagonisti della serie si recano alla fiera di Bashka per trovare un superconduttore per ripristinare il deviatore di flusso della Colony 6. Mentre Cole, Calliope ed Erin decidono di far visita al parco degli animali (cosa che non si rivelerà molto tranquilla...), Raiden metterà alla prova la sua forza e Tanner e Mita faranno la conoscenza dell'anziano e saggio N'Shara, forse l'unico che li pu??vvero aiutare... Una storia decisamente più avventurosa ed avvincente della precedente: un numero quindi più riuscito degli altri. Il doppio gioco dei Kyliani pare evidente ma sono sempre pochi gli elementi forniti per capire qualcosa su questo pianeta e sui suoi abitanti. La storia in fin dei conti va ancora a rilento ed i colpi di scena si sprecano. I personaggi, Calliope a parte, sono ancora un po' privi di un vero spessore psicologico. Particolarmente interessante l'immagine data al pianeta Terra: un piante splendido, incantevole ma che ora è solo un mito, un'utopia. Testi di S. Vietti, disegni di G. De Vita.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Un virus ha colpito Uno e PK deve procurarsi tutto ciò che serve per salvare il suo amico. E mentre il supereroe mascherato deve recarsi sul pianeta Kherem IV (dove è instaurato un regime tirannico), per avere dei densilicati stabili, Lyla Lay deve fare una visita alla Robolab per trovare del tempronium. Anche Lyo aiuterà PK in questa missione... Una storia avventurosa, ambientata in più posti e con vari nemici da affrontare per Paperinik e soci. Sceneggiatura di M.Foschini, disegni di A.Dalena, M.Gervasio, G.Rigano e N.Tosolini. La seconda storia di questo numero, "Indizi", è caratterizzata da unoriginale impostazione grafica: praticamente due storie in una, ma con le stesse tematiche. Angus Fangus, tra una bibita ed una caramella, impara molto sugli Evroniani, anche a distanza di tempo... Soggetto e sceneggiatura di S. Ambrosio e disegni di Cabella.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (4 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Due famiglie di domatori si rincontrano dopo anni: quella di Zick e quella di Teddy Thaur. Sarà l'occasione per Zob di rivedere il suo "amico" Terrence, ritornato a grandezza normale grazie al respiro del Mugalak. Ma non c'è molto tempo per i ricordi: la minaccia di Maschera di fuoco e degli spiriti neri è sempre più grande e tutti i domatori devono darsi una mano, mettendo un attimo da parte le rivalità personali... Questo nuovo episodio della saga di Oldmill è un po' meno movimentato rispetto ad altre precedenti avventure. Diversi sono i flashback ed i ricordi personali, in particolar modo quello di Greta, la madre di Zick. E tra mostri e domatori, Elena Patata, la più "umana" del gruppo, dimostrerà di ricoprire un ruolo comunque importante. Sceneggiatura di L. Bartoli, disegni di F. Nardo.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (2 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Il gruppetto di giovani esploratori, composto da Tanner, Raiden, Cole, Mita, Calliope ed Erin, dopo aver fatto la conoscenza di alcuni Kyliani ed in particolar modo dell'ormai ex sentinella Zog, devono raggiungere la città di Bashka. E tra sfide di velocità ed insetti spaziali, la meta viene raggiunta... Probabilmente si stanno ancora creando le fondamenta per far "decollare" del tutto questa avventura spaziale. E' un episodio incentrato per lo più su inseguimenti e sfide di velocità tra ragazzi: non si introducono, infatti, particolari colpi di scena. Da segnalare, però, come il personaggio di Calliope risulti, al momento, il più caratterizzato: è una ragazza decisa, che senza dubbio soffre per la sua particolarità, ma che sa arrangiarsi senza particolare problemi. Particolarmente sibillini i dialoghi dei Kyliani sui sei ragazzi. Aspettiamo maggiori sviluppi. Testi di S. Vietti, disegni di G.Olivares.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 2/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La storia principale di questo numero è "Uno + Uno" (sceneggiatura di S. Ambrosio e disegni di S. Cabella). Il Paperinik dell'anno 3058 torna indietro nel tempo, ai nostri giorni, per cambiare il suo futuro. Il suo intento principale è quello di portare alcune modifiche nella programmazione di Uno. La minaccia degli Evroniani, intanto, è sempre aperta. Ritornano le tematiche dei viaggi del tempo, dei paradossi temporali. I ricordi vanno alle avventure della prima serie (impossibile dimenticare il Razziatore ed i Tempoliziotti). L'idea di base è che il futuro varia in base alle nostre scelte, alle nostre azioni. Ritorna in scena il personaggio di Due, anche se con un ruolo non da antagonista come nella prima serie. Nel secondo racconto, "Vogliate gradire quale gentile omaggio..." (sceneggiatura di S. Ambrosio e disegni di G. Barbaro) PK, su consiglio di Uno, deve recarsi ad un asta tenuta sullastro-porto di Mercandax per acquistare un regalo per il generale Azinuth, che ha convocato una riunione di tutti i guardiani della galassia. E l'usanza vieta di presentarsi a mani vuote... Storia incentrata sulle gag ma con un colpo di scena finale. Da segnalare inoltre, nell'angolo della posta, come il Pk Team continui ad invitare i lettori, già dallo scorso numero, a contare tutti i numeri di PK di tutte le tre serie e gli speciali, per notare quanti fascicoli mancano al numero 100. Che ci sia qualche sorpresa in arrivo? Aspettiamo fiduciosi.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 3/5    Voto medio: 4/5 (3 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


Un esercito di mostri e spiriti neri viene allestito dal terrificante Maschera di Fuoco. La famiglia di Zick, intanto, vuole celebrare il "ritorno a casa" di Zob ed è l'occasione per invitare molta gente. E qualcuno merita di ricevere l'invito direttamente dal festeggiato. Per Zick sarà l'occasione buona per conoscere un altro domatore, anche lui interessato al respiro del Mugalak. Questo nuovo personaggio capirà che non bisogna fidarsi delle Anguane... Si conclude con questo numero il primo anno di pubblicazione per Monster Allergy. La serie ideata dal quartetto Centomo - Artibani - Barbucci - Canepa non smette mai di stupirci per l'ottima sceneggiatura, ricchissima di colpi di scena. Zick impara a conoscere sempre di più suo padre, un personaggio ancora misterioso, ma che gli è stato sempre vicino. La sua amica Elena, inoltre, gli insegna ad accettare la sua "diversità" rispetto agli altri bambini. L'amicizia non ha confini ed essere "diverso" non vuol dire essere inferiore a qualcuno. Forse è il miglior episodio, finora.

Recensione di Samuele


Accedi ai dati Inducks del fascicolo    Accedi alla discussione sul forum    Voto del recensore: 5/5    Voto medio: 3/5 (2 voti)   Esegui il login per inserire il tuo voto

 


La scala di votazione utilizzata è la seguente:

  •  Spendete meglio i vostri soldi...
  •  Bof.... giusto se già collezionate la testata...
  •  Nella media: non passerà alla storia, ma...
  •  Buono! Acquistatelo e non vi pentirete!
  •  Da acquistare, senza esitazioni!

Da tener presente che i voti non sono da intendersi in maniera "assoluta", ma vengono dati coerentemente con quello che ci si aspetta di trovare in una testata: ad esempio Paperino e Tesori Disney sono testate molto diverse tra di loro: la prima contiene esclusivamente ristampe di storie già apparse sulla testata, la seconda presenta storie di difficile reperibilità o addirittura qualche inedito (oltre, ovviamente, a tutta una serie di articoli). Il voto dato a due numeri di queste testate deve prendere in considerazione quello che ci si aspetta di trovare all'interno del fascicolo: un Paperino con ristampe di Bottaro, Scarpa, Carpi, Cavazzano e cosi' via, sarà giustamente ben valutato, e se anche dovesse prendere 5 stelle, non significa che in assoluto è migliore di un numero di Tesori che ne prende solamente 4!

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy