Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato a Topolino Libretto

Topolino Libretto

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato a Rodolfo Cimino

Rodolfo Cimino

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

 

Pagina visitata 462 volte

 


Cartoomics 2017


La suggestiva copertina di Topolino con il cast de "Una ballata del Topo salato".

Siamo ormai nel mese di marzo: con il tradizionale appuntamento di Cartoomics, quest'anno in anticipo di una settimana rispetto al passato, ha inizio la stagione fieristica del fumetto, stagione che culminerà, come sempre, nella grande festa di Lucca Comics & Games.

Non ci sono particolari novità da segnalare a proposito della fiera milanese: ottimamente collegata grazie alla linea rossa della metropolitana e alla stazione ferroviaria adiacente di Rho Fiera Milano, riserva ampio spazio agli editori e ai rivenditori del fumetto, cui viene dedicato un intero padiglione con la novità dell'area Collezionisti, un'oasi di "pace" che rende giustizia agli amanti del fumetto vintage.

Uno dei punti di riferimento principali all'interno del padiglione dedicato ai fumetti resta però lo stand Panini/Disney, migliorato negli ultimi due anni grazie ad un'ampia metratura e alla suddivisione in due aree: vendita e signing session, scelta che consente un deflusso dei visitatori agevolato. Qualche problema è stato invece riscontrato nel momento in cui sono arrivati Stefano Turconi e Teresa Radice per la sessione firme e disegni presso lo stand Bao, praticamente preso d'assalto dai fan creando una coda che in pochi minuti ha bloccato la circolazione; ora che la casa editrice milanese è cresciuta a dismisura negli ultimi anni servirebbe uno spazio adatto per poter gestire al meglio l'afflusso del pubblico e poter gestire al meglio queste situazioni, un po' come è accaduto all'ultima edizione di Lucca Comics & Games con Il Grande Hotel Bao!

Nessun problema si è invece verificato presso lo stand Panini/Disney: nella giornata di sabato sono transitati praticamente tutti i collaboratori del libretto, redattori, sceneggiatori e disegnatori, tutti molto disponibili a scambiare qualche parola con i fan più affezionati, ma anche nella giornata di domenica il parterre è stato ricco regalando ai visitatori sessioni firme e sketch con code molto numerose.

A fare la parte del leone, nel week-end milanese, è stato però Giorgio Cavazzano, protagonista negli stessi giorni nelle edicole grazie alla trasposizione disneyana del primo graphic novel della storia, ovvero Una ballata del mare salato del maestro Hugo Pratt, comparsa per la prima volta sulle pagine di Sgt. Kirk esattamente 50 anni fa. Il disegnatore veneziano, grazie ai testi di Bruno Enna, ha dato infatti vita a Topo Maltese, facendo vestire a Mickey Mouse i panni del disincantato e romantico marinaio Corto Maltese.

A questo omaggio è stato cosė dedicato un piccolo ma significativo spazio espositivo all'interno della fiera, nel quale sono state messe a confronto le meravigliose tavole dei due maestri veneziani, oltre alle illustrazioni extra large delle due copertine del Topolino 3197: veramente imperdibile la cover presentata in fiera disegnata ad acquerello.

Teresa Radice e Stafano Turconi firmano (e disegnano) le copie de "Il porto proibito" allo stand Bao.

Ma le celebrazioni non sono finite qui: Giorgio Cavazzano è stato infatti insignito anche del Cartoomics Artist Award, già assegnato lo scorso anno a Milo Manara. La cerimonia di premiazione si è tenuta nel pomeriggio del sabato, purtroppo funestata da musiche ad altissimo volume ed esplosioni provenienti dall'adiacente area games che hanno portato anche ad una rapida conclusione dell'intervista: un vero peccato. Se da un lato l'affluenza agli incontri è infatti facilitata dagli spazi riservati che sono a fianco dei vari stand, dall'altro questa collocazione rende spesso caotica la fruizione dei vari eventi rispetto ad una più consueta saletta riunioni.

Forse il punto debole di Cartoomics sono proprio gli spazi dedicati alle conferenze/presentazioni, esteticamente tristi e molto fredde non creano la giusta atmosfera per l'evento, avere salette dedicate risolverebbe in parte i problemi di acustica e attenuerebbe i rumori provenienti dal padiglione dei Games e inoltre si potrebbero rendere più idonee al contesto fumettistico.

L'edizione 2017 si chiude positivamente registrando 80 mila biglietti staccati, un aumento sensibile del numero di visitatori rispetto all'anno precedente.
Questa fiera si sta ritagliando sempre più una grossa fetta di importanza all'interno del contesto nazionale e anche le case editrici partecipano con maggiore interesse proponendo autori e disegnatori a spron battuto fruttando anche l'opportunità di presentare volumi e storie in anteprima.

Arrivederci al prossimo anno, dal 15 al 18 Marzo 2018!.


- Federico "Kim Don-Ling" Pavan & Fabio "Camera 9" Del Prete

 

Questo sito si serve dei cookie per la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico, condividendoli con Google. Se prosegui con la navigazione per me è come se avessi accettato. Se vuoi approfondire la questione, c'è il sito del Garante della privacy.  Accetta i cookies   |   Info sulla privacy