Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato a Massimo Marconi

Massimo Marconi

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato ad Abramo e Giampaolo Barosso

Abramo e Giampaolo Barosso

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

 

Pagina visitata 33 volte

 


Intervista a Francesco D'Ippolito


Francesco D'Ippolito

Quanti anni fa hai iniziato a collaborare con Topolino?
Ho iniziato a collaborare con Topolino al compimento dei miei 26 anni cioè nel 2000.

Qual è stata la prima storia che hai disegnato per Topolino?
La prima storia ė stata "Qui Quo Qua e l'oro metropolitano", uscito nel 2002, credo. Non ricordo l'autore. Credo fosse una donna.. ricoroi che erano 16 tavole (quanta fatica feci!!!)

Qual è la storia disegnata da te a cui sei più legato?
Sono legato a molte storie ma di sicuro egoisticamente nomino quelle che ho anche scritto: la serie "Io cuoco tu cuoci".

Qual è l'autore/autrice a cui sei più legato?
Ho molti autori di rifermento, un pantheon…ma gli autori che piú mi hanno segnato sono il grande Giorgio Cavazzano, Massimo De Vita e miei due maestri, ovvero coloro che con matita in mano e olio di gomito hanno contribuito a formarmi: G.B.Carpi ed Andrea Freccero!

Qual è il personaggio in cui ti identifichi di più? e qual'è il tuo preferito?
Ho sempre avuto un'affinità elettiva col mondo dei paperi per cui istintivamente ti butterei lí un Paperone!

Quanto tempo impieghi mediamente per disegnare una storia?
Mediamente produco dalle 15 alle 20 tavole al mese.

Qual è la tua tipologia di storie preferita (per legame e/o da disegnare)?
Tipologia? Amo molto le storie avventurose o le storie comiche... Insomma le storie dove metto alla prova o il mio disegno o la mia capacità di dare espressività ai personaggi.

Quale periodo della rivista pensi sia stato il più importante?
Ogni decade di Topolino racconta un po' anche di noi. Io nato nel '74 sfoglio i Topolini anni 80 ancora con stupore fanciullesco commuovendomi davanti alle pubblicità bburago o alle storie a bivi.

Per diventare disegnatore hai seguito un corso "normale" o hai frequentato l'Accademia Disney?
Da ragazzino autodidatta ho iniziato a frequentare lo studio di un disegnatore/sceneggiatore professionista in forze alla Sergio Bonelli, Maurizio Mantero. Dopo anni di dura gavetta frequento un corso tenutosi da G.B .Carpi a Genova dove conosco e lego coi futuri colleghi Paolo De Lorenzi e Vitale Mangiatordi. Finito il corso continuo a frequentare a bottega il maestro Carpi e qualche anno dopo Andrea Freccero. Poco dopo approderó alla Disney come disegnatore. In conclusione preparo delle tavole di prova mentre frequentavo lo studio di Andrea Freccero e grazie alla sua mediazione contatto l'allora direttrice Claretta Muci e l'allora capo redattore Ezio Sisto. Le tavole piacquero ed eccomi qui!

Quanto pensi sia importante la rivista per le persone e per l'editoria?
Ho scelto di collaborare con Topolino perché è stato un compagno durante tutta la mia vita e credo che in qualche modo abbia contribuito a formarmi. Ora sta me dare il mio contributo e cercare di far sognare giovani e meno giovani.

Cosa pensi sia necessario per mantenere un Topolino di qualità?
Storie di qualità? Caspita che domanda complessa! Qualità per Topolino significa innanzi tutto il rispetto del carattere dei personaggi. Loro a mio parere devono essere granitici! Detto ció una storia deve avere vari piani di lettura; non deve essere un sentiero unico e facile da percorrere ma un evento corale di imprevisti , situazioni e fatti che a pioggia cadono sul lettore spingendolo via via verso la fine senza che lui se ne accorga e tantomeno se lo aspetti.

Cosa pensi riservi il futuro a questa rivista?
Topolino avrà un futuro se ogni suo collaboratore lavorerà con passione e dedizione! Dal direttore ai redattori agli sceneggiatori ai disegnatori. Il bello si puó creare solo da gruppi affiatati. Se continuerà ad esserlo Topolino vivrà per sempre.

- Matteo Gatti




 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.