Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato a Massimo Marconi

Massimo Marconi

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato ad Abramo e Giampaolo Barosso

Abramo e Giampaolo Barosso

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

 

Pagina visitata 58 volte

 


Intervista a Federico Franzò


Federico Franzò

Quanti anni fa hai iniziato a collaborare con Topolino?
Ufficiosamente ho iniziato inchiostrando saltuariamente per Francesco D'Ippolito a partire dal 2006. Ufficialmente come disegnatore dal 2015.

Quanto pensi sia importante la rivista per le persone e per l'editoria?
I personaggi Disney hanno cresciuto diverse generazioni. La loro familiarità e i loro valori positivi ed educativi possono unire grandi e piccini, farli comunicare tra loro. Credo sia una cosa importante.

Qual è la storia scritta da te a cui sei più legato?
Aiuto. Non saprei, ho fatto ancora poche storie e ognuna è speciale per motivi differenti. Se devo sceglierne una forse "Zio Paperone e il Deposito Sotto A.S.S.E.D.I.O.", è la storia piú lunga a cui mi sono dedicato, vi ho lavorato per circa 6 mesi ed essendo composta in 4 episodi mi ha tenuto in edicola per un mese

Qual è la storia in generale a cui sei più legato?
Anche qui è dura scegliere. Forse "Zio Paperone Mecenate per Forza" di Chendi e Cavazzano, del 1993, nel famoso numero che superó il milione di copie vendute. Topolino lo compravo ogni tanto, ma solo in quel periodo iniziai a comprarlo (cioè, iniziarono a farlo i miei genitori) ogni settimana, e sarei andato avanti cosí per anni, ed è la storia che ricordo con piú piacere di quei numeri.

Qual è l'autore/autrice a cui sei più legato?
Forse Cavazzano, che ho stra copiato negli anni di apprendistato per imparare a disegnare, di sicuro è l'autore di cui ho analizzato piú l'opera. Comunque è una bella lotta, da bimbetto per esempio adoravo il tratto di Carpi. E vogliamo parlare di De Vita? Mamma mia!

Qual è il personaggio in cui ti identifichi di più?
La rabbia estrema con cui affronto ogni minima difficoltà mi porta a rispondere Paperino. Inoltre sono anche molto pigro e sempre costretto a fare cose che non ho voglia di fare, quindi direi lui, sí.

E qual'è il tuo preferito?
Sempre Paperino. Quanto è figo Paperino? Dai.

Cosa pensi sia necessario per mantenere un Topolino di qualità?
Basta che gli autori diano il 1000% come han sempre fatto e non ci dovrebbero essere problemi.

Quanto tempo impieghi mediamente per scrivere una storia?
La lavorazione di una storia è variabile, piú che altro perchè le storie possono avere lunghezze assai diverse. Dipende piú dal tempo che ci si mette a fare una tavola. Io al momento sono piuttosto lento, ci metto un giorno e mezzo/due giorni a fare una tavola. Mi è capitato spesso di dover fare storie di 30 tavole e metterci piú o meno due mesi a farle ognuna.

Quale periodo della rivista pensi sia stato il più importante?
Ah, questo non ti so proprio rispondere. I periodi sono tutti diversi e con proprie peculiarità, e la storia di Topolino è troooooppo lunga per sapere tutto.

A quale epoca della rivista sei più legato?
Praticamente ti ho già risposto, primi anni '90 quando ho iniziato a comprarlo ogni settimana.

Qual è il direttore tra quelli con cui hai lavorato a cui sei più legato?
Praticamente ne ho avuto solo uno, Valentina De Poli, che è anche colei che mi ha assunto. E' una domanda un po' a senso unico. L'attuale Direttore si è insediato da poco e non ho ancora avuto modo di conoscerlo. Per quanto riguarda il migliore storicamente anche lí non ti saprei rispondere.

Cosa pensi riservi il futuro a questa rivista?
Sicuramente un sacco di difficoltà per mandarla avanti, la concorrenza nei vari rami dell'entertainment non è mai stata cosí agguerrita e diversificata nei media che la compongono. L'amore del pubblico per i personaggi Disney e la versatilità di questi ultimi ci è peró di grande aiuto, e l'impegno di redazione e autori sempre massimo.

Per diventare disegnatore hai seguito un corso "normale" o hai frequentato l'Accademia Disney?
Niente Accademia, sono andato a bottega per diversi anni in studio da Francesco D'Ippolito che a suon di mazzate e infinita pazienza mi ha formato pian pianino come professionista.

In che modo sei stato "arruolato" (cioè hai partecipato ad un concorso come quello più recente del 2014 o hai fatto un colloquio oppure collaboravi già con altri fumetti e sei stato chiamato per Topolino)?
Ho partecipato al concorso del 2014! Non sono stato arruolato subito, ho dovuto fare prima qualche prova, ma alla fine è andato tutto bene!

- Matteo Gatti




 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.