Benvenuto!
Per goderti al meglio il Papersera, effettua il login o crea una tua utenza.
Profilo Utente
 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato a Massimo Marconi

Massimo Marconi

 

Clicca sull'immagine della copertina per vedere i dettagli del libro dedicato ad Abramo e Giampaolo Barosso

Abramo e Giampaolo Barosso

 

Funzione disabilitata per la tua scelta sui cookies

 

 

Pagina visitata 73 volte

 


Intervista a Vitale Mangiatordi


Vitale Mangiatordi, decisamente in primo piano!

Quanti anni fa hai iniziato a collaborare con Topolino?
Ho cominciato fine 2002 con le prime cose di prova e ho firmato il contratto i primi mesi del 2003.

Quanto pensi sia importante la rivista per le persone e per l'editoria?
Credo che Topolino sia il settimanale a fumetti fondamentale e un tesoro da preservare per il futuro. Quanto sia importante a livello globale non saprei, ma per certo la produzione italiana è molto diffusa all'estero, perciò non è affatto da sottovalutare.

Qual è la storia disegnata da te a cui sei più legato?
Ce ne sono diverse ma se proprio devo scegliere, sebbene oggi cambierei molte cose in quei miei disegni, direi ex aequo Doubleduck: Souvenir de Paris di Bosco e Paperinik, Paperinika e la Romantica Vendicatrice di Gagnor.

Qual è la storia in generale a cui sei più legato?
Qui è davvero impossibile per me sceglierne una in particolare, in generale direi quelle del periodo della mia infanzia disegnate da Carpi, Cavazzano, De Vita e Scarpa.

Qual è l'autore/autrice a cui sei più legato?
Professionalmente parlando al compianto G.B. Carpi che, purtroppo per poco tempo, fu il mio primo maestro e al mio secondo maestro e amico Andrea Freccero.

Qual è il personaggio in cui ti identifichi di più? e qual è il tuo preferito?
Rispettivamente Paperino e Paperone.

Cosa pensi sia necessario per mantenere un Topolino di qualità?
Cuore e impegno.

Quanto tempo impieghi mediamente per scrivere una storia?
E' come chiedere a una donna quanto pesa o quanti anni ha. :P

Quale periodo della rivista pensi sia stato il più importante?
Quello che non c'è ancora stato.

A quale epoca della rivista sei più legato?
Per gli immancabili occhiali della nostalgia, al Topolino libretto della mia infanzia.

Cosa pensi riservi il futuro a questa rivista?
Dovremmo chiederlo alla sfera di cristallo di Amelia, sempre se la fattucchiera non ci trasforma in rane. :D

Per diventare disegnatore hai seguito un corso "normale" o hai frequentato l'Accademia Disney?
Ho frequentato un corso di fumetto e illustrazione tenuto da G.B.Carpi qui a Genova e poi, anni dopo, a bottega da Andrea Freccero il cui studio riuniva diversi artisti di elevata magnitudo tra cui gli amici De Lorenzi, D'Ippolito, Ferraris, il grande Faccini e il mitico bonelliano Bruzzo.

In che modo sei stato "arruolato" (cioè hai partecipato ad un concorso come quello più recente del 2014 o hai fatto un colloquio oppure collaboravi già con altri fumetti e sei stato chiamato per Topolino)?
E' tutta "colpa" di Freccero, che ad un certo punto mi fece disegnare alcune autoconclusive per allenamento, dicendomi che era roba vecchia che aveva fatto lui invece erano inedite.

Qual è la tua tipologia di storie preferita?
Mi piacciono le storie con una certa dose d'azione (avventurose o supereroistiche) e le commedie brillanti.

- Matteo Gatti




 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.