I Maestri Disney Oro 30 – Marco Rota

30 MAG 2005
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (4 voti) Esegui il login per votare!

Il primo albo di questa collana dedicato all’artista milanese Marco Rota si dimostra decisamente interessante, ricco di storie e di articoli curiosi. Ad aprire il numero è la tavola inedita della storia “Topolino e gli incontriravvicinati”; a seguire una sua breve biografia del disegnatore. Prima storia del fascicolo è “Eta Beta e la montagna Pippo” (testi attribuiti a Dalmasso), storiella del 1970 distribuita in un fascicoletto allegato a Topolino n. 715 per la sola Regione Lombardia, su commissione del Centro Lombardo per l’Educazione Sanitaria. Questa simpatica avventura di Eta Beta con Tip e Tap ed i tre nipotini di Paperino è in assoluto la prima storia Disney disegnata da Rota. Altra storia pubblicitaria dell’albo è “Divertiti con Paperino’s”, autoconclusiva del 1976 per pubblicizzare un dentifricio per ragazzi. Le Giovani Marmotte adottano un insolito stratagemma per farsi notare… “Topolino e i neri predoni del deserto”, su testi del Disney Studio, è unagodibile storia del 1972. Topolino deve risolvere un mistero legato al “tappeto della morte”. Un Gambadilegno predone è alla ricerca di un ricco tesoronascosto nel deserto e sarà compito di Mickey Mouse riportare l’ordine. Il personaggio di Pippo è qui forse troppo sbadato, fa decisamente la parte dello sciocco. “Paperino e la palla misteriosa”, classica avventura a sfondo fantasy scritta e disegnata da Rota, è un insieme di gag incentrate su una simpatica palla vivente che fa passare molti guai al nostro eroe. “Zio Paperone e il deposito oceanico” è una delle storie più apprezzate dell’artista. Paperone fa costruire un deposito molto particolare… E strani fenomeni incominciano però a manifestarsi. In “Topolino – operazione ghiottone” il famoso topo della Disney, ritratto incalzoncini rossi come vuole la “tradizione” Egmont, deve viaggiare fino in Antartide per risolvere un mistero di carattere scientifico. Ed il suo acerrimorivale è pronto ad accoglierlo. In “Paperino moderno cavaliere” e “Paperino e la notte dei pirati” Donald Duck ha a che fare con alcuni ladri. Chiude l’albo “Paperino tra due mondi”, forse l’opera meno riuscita dell’albo, per via della trama decisamente esile. Interessante però, in questa storia, l’impostazione delle vignette…In definitiva, un acquisto consigliato. Infine una domanda ai curatori della testata. Siccome tutti noi lettori siamocontenti quando un volume dei Maestri Disney si occupa di un autore non ancora preso in considerazione dalla testata, perché non dare ora spazio ad Asteriti, Chierchini, Cimino, Siegel, Pedrocchi, Perego, Taliaferro, Wright (la lista può continuareancora… i nomi non mancano di certo).

Autore dell'articolo: Samuele Zaccaro