Paperino 377

01 NOV 2011
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (11 voti) Esegui il login per votare!

Piccola novità per quanto riguarda Paperino: come per le altre testate Disney, la nuova selezionatrice delle storie è Valentina Camerini, che prende il posto di Stefano Ambrosio. Probabilmente i numeri di questo periodo soffrono un po’ del cambio, presumo per motivi di “assestamento” della novità.
Non brilla particolarmente il numero di novembre di Paperino, introdotto dalla solita piacevola copertina di Coppola. La principale novità sembra essere l’assenza di storie provenienza “Almanacco Topolino”: ciò comporta da una parte un vantaggio in quanto spesso si trattava di storie pluriristampate, ma dall’altra parte una diminuzione delle qualità delle storie.
L’inedita straniera, Paperino e i topi giganti ha il solo merito di proporre i disegni di Massimo Fecchi, in quanto la sceneggiatura è ampiamente insufficiente.
Gli amanti di Stobl avranno comunque di che rallegrarsi, con bel quattro storie dell’autore americano, la migliore delle quali è l’ultima, Paperino e l’isola dell’arcobaleno (1955)
La storia migliore del numero è Paperino e l’avventura ai confini della realtà (Staff di if), in cui il nostro eroe si ritrova a sognare una serie di mirabolanti avventure ispirato dal suo telefilm preferito; la storia è gradevole, anche se nella seconda metà perde un po’ di mordente. Chiudono il numero altre due trascurabili storie di produzione italiana; in definitva, numerò così così che si prende tre stelle stiracchiatissime in segno di “augurio” alla nuova selezionatrice.

Autore dell'articolo: cianfa88