Definitive Collection 15 – Pippo Reporter 4

24 FEB 2017
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (18 voti) Esegui il login per votare!

Con il presente albo, giunge al termine la ristampa della serie Pippo Reporter, nata dalla fervidissima immaginazione del duo formato da Teresa Radice e Stefano Turconi.
Nel volume sono quindi proposte le ultime tre avventure della serie, apparse per la prima volta su Topolino nel corso del 2015. Quel faro sui monti del lago porta i protagonisti principali in Italia, come da citazione manzoniana, per far vivere loro una scanzonata avventura spionistica nel meraviglioso scenario del Lario; qui Pippo, pur senza nemmeno accorgersi dei più o meno loschi figuri che lo circondano riempiendo ogni angolo delle vignette, riuscirà a vanificare il piano ordito da un’affascinante agente zirconiana.
Tutt'altra atmosfera si respira in Estate a Green Pond. Stavolta Pippo si muove da solo, senza i comprimari che lo hanno fin qui accompagnato, alla scoperta della natura e della quiete della provincia, lontano dal caos e dallo stress cittadino. Una storia che invita a ritrovare la parte migliore di noi stessi, a volte confinata lontano dalla nostra quotidianità, relegata ad un tempo passato, ma sempre viva e in grado di restituire momenti di vera felicità.
Ma la vera chicca dell’albo è la storia conclusiva, Il rustico cavallerizzo. Qui gli autori, oltre a riproporre tutti gli elementi tipici della serie, come ad esempio l’azione corale o l’ispirazione ad un personaggio storico, chiudono il cerchio facendo finalmente incontrare Pippo e Topolino, prefigurando le loro più famose avventure, vissute nel corso di un’amicizia ultra ottantennale e tuttora indissolubile, per salutarli definitivamente citando il loro padre, Walt Disney.
Un’ultima storia che pone quindi nel migliore dei modi la parola “Fine” al bellissimo ciclo da loro ideato, ma riesce al contempo a rilanciare verso nuove avventure, lasciando sicuramente soddisfatti tanto i lettori più giovani quanto i più adulti ed esigenti.
Pertanto, anche se nel mondo Disney non si può mai dire, ci auguriamo che la serie non venga riaperta in futuro, apparendo ad ora perfettamente compiuta; e invitiamo a recuperarla grazie ai quattro albi della presente collana in cui è stata raccolta.

P.S. Se non possono essere mossi appunti riguardo alle storie contenute, una critica va rivolta all'apparato redazionale che è, purtroppo, davvero scarso. Tre paginette con una breve introduzione della sceneggiatrice e qualche bozzetto del disegnatore, non rendono giustizia a quello che è il volume finale di una serie, in cui sarebbe stato possibile tirare le somme del ciclo: un vero peccato.

Autore dell'articolo: Kim Don-Ling

Sabaudo di nascita, romano d'adozione e veneto per amore, leggo fumetti da quando ero bambino e non ho ancora smesso! I miei preferiti: Tex, Asterix, Lucky Luke, Corto Maltese, Mafalda… ma Topolino resta il compagno di viaggio più fedele, una passione che mi ha portato a conoscere il Papersera e con esso tanti amici (e una splendida sposa) lungo tutto lo stivale italiano. Il mio idolo disneyano di sempre è Romano Scarpa, ma non posso dimenticare l'emozione del mio primo raduno, nel quale ho avuto la fortuna di incontrare due miti come Don Rosa e Carlo Chendi.